L’amore di una madre, di Sergio Pizio

” D’accordo forse avrei dovuto avvisarti ” sospirò il fratello.
” Si, avresti dovuto farlo ” mormorò lei incrociando nervosamente le braccia sul petto.
” Probabilmente ho sbagliato, ora però sei qui “
” Senti, non credo di potercela fare….io…io credo che me ne andrò e….”
” Stavolta no Aisha” asserì il fratello scuotendo il capo. ” Non puoi farlo, lo capisci?”
La ragazza abbassò lo sguardo, per poi risollevarlo facendolo scivolare sul volto teso del fratello.
” Non sono pronta, probabilmente non lo sono mai stata. Perché rovinare tutto, che senso ha? “
” Be, potrei elencarti una infinità di motivi per farti restare, quindi mi limiterò solo a ricordarti una cosa: dietro quella porta c’è Tommy, un meraviglioso bambino e qui davanti a me la sua splendida mamma. Credi che sia una valida motivazione? “
Gli occhi verdi della ragazza di riempirono improvvisamente di lacrime, sollevando e gesticolando le braccia a mezz’aria.
” Come…lui…lui e qui? ” balbettò asciugandosi di seguito le lacrime che le scendevano copiosamente sul viso teso e provato da una forte emozione, indietreggiando di qualche passo. “Io…io non posso farcela, lo capisci che tutto questo e pazzesco! “.
” Non c’è assolutamente nulla di pazzesco, sei sua madre dannazione, lo hai tenuto nove mesi in grembo.”
” Lo so maledizione, credi mi sia dimenticata quella sera all’ospedale quando sentì il suo primo vagito? “
Il fratello sollevò le spalle. ” Bene Aisha, allora dimmi cosa ti impedisce di stringerlo tra le tue braccia. “
La ragazza si afflosciò sulla poltrona, tenendosi la testa tra le mani, restando in silenzio cercando di racimolare tutte le forze necessarie dentro di se. Troppe volte lo specchio rifletteva l’immagine di una giovane donna dagli occhi tristi, consapevole che prima o poi avrebbe dovuto confrontarsi con la realtà. Lo sbaglio di una sera non poteva trasformare ogni stagione come un gelido inverno. Ricordava ancora l’odore di quel bastardo impregnato di tabacco e di maleodorante sudore mentre le palpava il seno e tutto il corpo con inaudita brutalità, penetrandola come un animale in calore. Bastava solo trovare l’umiltà diluita dentro al coraggio e plasmarla sul cuore, liberandolo da quella ferita ancora maledettamente dolente.
” Allora, che vuoi fare Aisha? ” le sussurrò il fratello posandole teneramente una mano sulla spalla, rispettando quella sua agognata sofferenza.
” Come mi devo comportare…si insomma, che cosa gli dico, e se lui…”
Il fratello fece un cenno con il capo.
” Rilassati sorellina e respira profondamente, per il resto ci penserà il tuo istinto di madre.Vedrai, andrà tutto bene”
Lei annuì dondolando il capo, disegnando un sorriso sulle labbra. ” Va bene, apri la porta “
” Sai una cosa sorellina ” pronunciò il fratello girando la maniglia. ” Tommy ti assomiglia molto, e non ha preso nulla da quel fottuto bastardo… “

Sergio Pizio

Spettacolo “Le Campionissimissime ” al Teatro Giacometti di Novi Ligure; di Lia Tommi

SPETTACOLO AL GIACOMETTI
“Le Campionissimissime”

Novi Ligure: Domenica 10 marzo, alle ore 21.00 al Teatro Giacometti, andrà in scena lo spettacolo teatrale “Le campionissime” scritto da e con Gianpaolo Ormezzano, che racconta la vita e le vicende sportive di alcune grandi donne dello sport.
Sul palco, insieme al noto giornalista e personaggio televisivo, ci saranno Marlene Pietropaoli, Manuela Massarenti e Chiara Pautasso.
Voce fuoricampo GianPaolo Ormezzano, regia Luca Busnengo.
Ingresso libero a offerta, a favore del fondo solidarietà dei dipendenti della “Pernigotti S.p.a”.

Assemblea di oltre 150 lavoratori venerdì ad Arquata Scrivia; di Lia Tommi

ASSEMBLEA DI OLTRE 150 LAVORATORI VENERDi’ AD ARQUATA SCRIVIA IN VISTA DELLO SCIOPERO GENERALE COSTRUZIONI DEL
15 MARZO A ROMA

Si moltiplicano proprio in questi giorni in tutte le regioni le iniziative dei sindacati delle costruzioni di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil per far conoscere le ragioni dello sciopero generale proclamato per il prossimo 15 marzo, con manifestazione nazionale a Roma, in Piazza del Popolo a partire dalle ore 9:30.
Anche nell’alessandrino si terrà una grandissima assemblea dei lavoratori, a partecipare saranno sia operai che impiegati nel cantiere del Terzo Valico.

Venerdì 8 marzo dalle 13 alle 15 ad Arquata Scrivia verranno radunati in assemblea oltre 150 lavoratori. A presenziare all’assemblea, che si svolgerà al campo base di Arquata Scrivia, sarà il Segretario nazionale Feneal, Francesco Sannino.
I segretari di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil da mesi hanno presentato una piattaforma contenente proposte concrete e fattibili per difendere il lavoro e per crearne di nuovo, per dare risposta agli oltre 600 mila lavoratori che hanno perso il posto di lavoro in questa crisi che dura da anni. Per queste ragioni il prossimo 15 marzo si svolgerà lo sciopero generale di tutte le lavoratrici e lavoratori dei settori delle costruzioni.
Paolo Tolu, Segretario Feneal Uil Alessandria: “L’obiettivo dello sciopero è concordare un tavolo con il Governo in modo da poter gettare le basi per rilanciare il settore delle costruzioni, in forte crisi ormai da 11 anni e determinante per la crescita del Paese, volano per l’economia e l’occupazione italiana”.

Un “Tè con i baffi “per i gatti delle colonie; di Lia Tommi

Domenica 3 marzo, nel pomeriggio, presso la sala danze Prime Viole (Mutuo Soccorso) si è tenuta l’edizione 2019 del “Tè con i baffi”, come ormai tradizione da vari anni. Anche questa volta c’è stata una grande partecipazione di simpatizzanti e sostenitori dell’Associazione di Volontariato NONSOLOGATTI.

Lo scopo è la raccolta di fondi per il sostegno, il nutrimento e la cura delle colonie feline casalesi e dei gatti senza casa.

La Presidente Patrizia Portalupi, approfittando di questo mezzo, ringrazia ancora tutti i partecipanti, fra cui anche quest’anno l’assessore Ornella Caprioglio, e tutti i numerosi esercenti sponsor .

Naturalmente non è mancato il tè, caldo e aromatico, servito con i Krumiri Rossi, i biscotti a forma di gatto della pasticceria Chilò e fette di crostata.

Trattative della Cgil sulle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza, di Lia Tommi

Alessandria: Proseguono le trattative sul tavolo regionale in merito alle I.p.a.b. (Istituti pubblici di assistenza e beneficenza), confronto fortemente voluto dalla Funzione Pubblica CGIL di Alessandria, dato il consistente numero di istituti ancora presenti nella Provincia, una trentina, e una realtà significativa anche nelle risorse umane impiegate che conta oltre 200 addetti, e circa 1700 a livello regionale.
La Legge Regionale n. 12 del 02 Agosto 2017 sul riordino del sistema delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza prevede infatti le modalità e i criteri in cui le I.p.a.b. devono, il base al valore medio della produzione, trasformarsi in aziende pubbliche di servizi alla persona, fondazioni o associazioni di diritto privato, creando così, in particolare per i dipendenti di quest’ultime, poche garanzie contrattuali, giuridiche e molte incertezze per il futuro.
Il danno più considerevole comporta a questi lavoratori la perdita dello “status quo” di dipendenti pubblici, data la trasformazione degli istituti in associazioni o fondazioni di diritto privato, modificando così da pubblica a privata la loro personalità giuridica.
Ma come può un dipendente pubblico a seguito di una legge regionale ritrovarsi dalla sera alla mattina dipendente di un soggetto privato? O addirittura ritrovarsi socio lavoratore di una Cooperativa che già gestiste dei servizi per conto dell’ente?
E’ un ingiustizia alla quale la Regione, tramite un confronto con le OO. SS. deve porre rimedio, deve trovare soluzioni.
Ed è per questo che il prossimo 14/03 p.v. la Funzione Pubblica CGIL unitamente alle altre sigle sindacali sarà nuovamente al tavolo regionale per cercare di dare una “priorità”, un diritto di precedenza al personale delle I.p.a.b. nelle procedure di mobilità avviate da tutte le pubbliche amministrazioni a livello regionale e di estendere almeno fino ai 36 mesi la tempistica che può permettere di realizzare questo progetto.
La Funzione Pubblica CGIL di Alessandria ha da sempre affermato che le I.p.a.b. debbano difendere la loro natura pubblica continuando ad offrire un servizio di qualità, investendo sul bisogno degli anziani e delle loro famiglie, senza sfruttare i lavoratori che con la “privatizzazione” degli enti non garantirebbe loro dal punto di vista contrattuale, normativo e contributivo gli stessi diritti di oggi;
Ma c’è ancora una speranza per questi lavoratori, che si sono conquistati tempo debito, attraverso concorsi e selezioni, un posto di lavoro pubblico e che nessuno, tantomeno una legge regionale, ha diritto di portargli via.

Parchi da Gustare a Casale Monferrato, di Lia Tommi

PARCHI DA GUSTARE – incontro con ristoratori e produttori agricoli del territorio a Casale Monferrato il 12 marzo 2019.

I ristoratori e i produttori agricoli dei Comuni delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino, dell’Area Turistica del Parco Fluviale del Po e dei siti della Rete Natura 2000 in gestione all’Ente-Parco, sono invitati a un incontro di approfondimento sul progetto Parchi da Gustare.

Promosso dalla Regione Piemonte e avviato nel 2015, con un censimento dei prodotti tipici dei parchi piemontesi, proseguito con una raccolta di ricette tipiche pubblicate nel numero speciale “Parchi da gustare – Le Ricette”, il progetto è finalizzato alla salvaguardia della ricchezza di saperi e sapori dei vari territori coinvolti. Dal 2015 è stato organizzato, ogni anno, “Il Menu del Parco”, un appuntamento fisso che si inaugura ogni anno in corrispondenza della Giornata europea dei Parchi, il 24 maggio, ove tutti i ristoratori aderenti possono offrire piatti cucinati con i prodotti del territorio e in particolare con le specialità dei produttori aderenti al progetto.

L’adesione all’iniziativa aumenta la visibilità della singola azienda, sfruttando un progetto regionale che valorizza il territorio attraverso i suoi sapori e profumi, e consente di inserire i prodotti e i servizi in una comunicazione legata alla biodiversità e alla valorizzazione delle tradizioni locali.

Quest’anno il progetto è stato costruito per migliorare la collaborazione tra Ente-Parco, ristoratori e produttori.

L’incontro si terrà martedì 12 marzo, alle ore 14.00 presso la Sede operativa dell’Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino (viale Lungo Po Gramsci 10 – Casale Monferrato).

Con il supporto dei consulenti del consorzio COREP (Consorzio per la Ricerca e l’Educazione Permanente), cui la Regione Piemonte ha affidato l’incarico di assistere gli Enti-Parco nella programmazione della prossima edizione di Parchi da Gustare 2019, si presenterà la bozza del protocollo di adesione.

Durante la riunione, inoltre, saranno forniti gli strumenti necessari per aumentare la visibilità delle diverse aziende sul territorio. Ci sarà infatti un momento di formazione sull’utilizzo dei canali social Facebook e Instagram e saranno fornite indicazioni per la creazione di brevi video stories o dirette Facebook, ad oggi di grande immediatezza ed efficacia.

E per chi lo vorrà si potrà già firmare il protocollo di adesione al progetto Parchi da Gustare!

Per approfondimenti: http://www.piemonteparchi.it/cms/index.php/parchidagustare

Informazioni:
Aree protette del Po vercellese-alessandrino – e-mail sportello@parcodelpo-vcal.it, tel. 0142457861

Le registe tedesche sullo schermo all’Acit Film Forum, di Lia Tommi

Alessandria: La presenza femminile nel cinema tedesco, tradizionalmente legata alla recitazione e al fascino delle sue grandi attrici, registra un crescente numero di donne impegnate come registe, autrici di importanti film, spesso di grande successo, con una straordinaria originalità e diversità di temi e linguaggi. alla più recente produzione delle registe tedesche è quindi dedicato questo ciclo dell’Acit Film Forum.

Lunedì 11 marzo, ore 21,15, Kirschblüten – Hanami (Ciliegi in fiore), Doris Dörrie, 2008, 127 min, verrà  proiettato  all’Associazione Cultura e Sviluppo,  Piazza De André,  Alessandria .

Una coppia di anziani bavaresi intraprende un viaggio attraverso Germania e Giappone, rivedendo i figli ormai cresciuti e dando vita a un poetico interrogarsi sul senso dell’amore. Raccontato con grande leggerezza da Doris Dörrie, nota in Italia per la sua commedia brillante Uomini. Magistrale interpretazione di Elmar Wepper, recentemente visto all’Acit Film Forum in Dreviertelmond, che gli è valso anche in questo film il Deutscher Filmpreis come miglior attore protagonista.

Introduce la proiezione Barbara Rossi, docente di cinema e presidente dell’associazione La Voce della Luna. Tutti i film sono in versione originale con sottotitoli in italiano. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

La giornata internazionale delle donne

Creando Idee

L’idea di una giornata internazionale della donna nasce nel febbraio del 1909 negli Stati Uniti. Dai documenti del congresso non sono chiare le motivazioni che spinsero alla scelta di quella data, l’8 marzo. Alcune tradizioni fanno anche riferimento a un episodio drammatico accaduto negli Stati Uniti, nel 1857, quando alcune operaie chiuse in fabbrica dal padrone perché non partecipassero a uno sciopero, persero la vita a causa di un incendio.In Italia e altri Paesi si è fatto spesso riferimento a un presunto episodio  avvenuto a New York l’8 marzo del 1911, quando nel rogo di una fabbrica di camicie persero la vita 134 donne. Sembra però che la fabbrica fosse inesistente e che un drammatico rogo avvenne effettivamente, ma in febbraio. La scelta dei fiori gialli della mimosa risale invece al 1946: le organizzatrici delle celebrazioni a Roma cercavano infatti un fiore che fosse di stagione e costasse poco: la

View original post 2 altre parole

“Women: la forza dell’impossibile” inaugurata oggi al Caffè Alessandrino, di Lia Tommi

Alessandria: Inaugurata al Caffè Alessandrino, nell’ambito della Rassegna “Arte diffusa”, dell’Associazione Libera Mente- Laboratorio di Idee, la mostra dell’artista Serena Bruzzone: ” Women: la forza dell’impossibile “.

L’Artista vuole rendere omaggio alle donne e alla loro forza attraverso illustrazioni realizzate con tecnica mista, scegliendo soggetti particolari di cui evidenzia i tratti forti del viso e le intense espressioni degli occhi che custodiscono storie diverse.

Realizza prettamente illustrazioni o all’occorrenza quadri, ritratti femminili, volti a valorizzare non solo l’estetica , ma anche l’espressivita’ e le caratteristiche peculiari del soggetto. Nell’ultimo anno ha sviluppato una forte preferenza per le fashion o beauty, illustrations, ovvero le illustrazioni ispirate dal mondo della moda e da tutto cio’ che ruota attorno (photo shoot, sfilate, servizi apparsi su riviste del settore, make up art). Del resto la moda e l’arte del make up sono da sempre due enormi fonti di ispirazione , se intesi come tutto ciò che è connesso con la bellezza, i volti, i tratti particolari , esaltando alcune caratteristiche, cambiando, osando, trasmettendo anche qualcosa in piu’.

La ricerca estetica predilige l’enfatizzazione degli occhi; nei ritratti femminili vengono mantenute le particolarità e le caratteristiche reali delle persone, evidenziando le parti più belle e significative dei loro volti.

Sono state ritrarre 16 donne, 16 storie diverse accomunate da forza di volonta’, impegno, determinazione, ma anche da una forte componente umana e un’incredibile sensibilita’.

Cinema Macallè: proiezioni 8-12 marzo

Castelceriolo (AL): QUESTA SETTIMANA AL CINEMA MACALLE’:

Domenica 10 Marzo 2019
MiniMaratona Macallè – Due Film e Piccolo Buffet € 15

Ore 16.00 SEDOTTA E ABBANDONATA (1964) con Stefania Sandrelli

Ore 18.00 Piccolo Buffet

Ore 18.30 A QUALCUNO PIACE CALDO (1959) con Marilyn Monroe

POSSIBILITA’ DI ASSISTERE A SINGOLA PROIEZIONE INGRESSO € 5

Domenica 10 marzo ore 21.00 IL PROFESSORE CAMBIA SCUOLA
TRAILER https://youtu.be/TkC6ABa9xSw

Lunedì 11 marzo ore 21.00 UN VALZER TRA GLI SCAFFALI

Martedì 12 marzo ore 21.00 UN VALZER TRA GLI SCAFFALI

INGRESSO 5 € – INFO 334 9488905
Cinema Macallè – Via Marsala 1/A – Castelceriolo, Alessandria
Info 0131 585001 / 334 9488905

Comunicato stampa

Giovani “over 60”: a Novi Ligure laboratori all’insegna della creatività

A Novi Ligure proseguono le iniziative rivolte alla terza età: la cooperativa sociale Azimut, nell’ambito del progetto Resto a Casa, realizzato in collaborazione con il Comune di Novi Ligure e finanziato dalla Unicredit Foundation, organizza degli incontri ricreativi di découpage, lavori con la lana, colori e tanto altro.

Continua a leggere “Giovani “over 60”: a Novi Ligure laboratori all’insegna della creatività”

Con i Lumi di Channukkah, Casale Monferrato a Matera e a Lecce

Dopo essere stata protagonista dell’offerta turistico-culturale della città in occasione di Expo 2015 ed essere stata esposta con successo alla Triennale di Milano e al Palazzo Ducale di Mantova in occasione di Mantova Capitale Italiana della Cultura, la prestigiosa collezione dei Lumi di Channukkah della Comunita Ebraica di Casale Monferrato sarà coinvolta con un nuovo ciclo di esposizioni in contesti di grande visibilità.

Continua a leggere “Con i Lumi di Channukkah, Casale Monferrato a Matera e a Lecce”

Come riconoscere la frutta fresca

Creando Idee

Al supermercato o dal fruttivendolo è impossibile resistere alla tentazione dei colori sgargianti e del profumo dolce della frutta. Spesso ci si trova a fare scorte di queste delizie. Il problema è che molte volte è difficile che la frutta duri a lungo, soprattutto se la acquistiamo non proprio fresca e ci si ritrova a dover buttare via alcuni prodotti che marciscono prima del tempo. Ecco alcuni consigli e segreti che permettono di riconoscere e conservare la frutta fresca nel miglior modo. Prima di tutto è indispensabile acquistare la frutta da commercianti di fiducia che siano in grado di garantire la freschezza del prodotto .E’ importante controllare sempre il tono della frutta: al tatto e alla vista la polpa deve essere soda e non devono essere presenti ammaccature o zone scure. Osservate bene il colore della buccia, potrete così rendervi conto se il frutto è abbastanza maturo oppure troppo…

View original post 45 altre parole

Ora Apple ripara gli iPhone a cui è stata montata una batteria di terzi

Ora Apple ripara gli iPhone a cui è stata montata una batteria di terzi

https://www.melamorsicata.it/2019/03/06/ora-apple-ripara-gli-iphone-a-cui-e-stata-montata-una-batteria-di-terzi/
— Leggi su www.melamorsicata.it/2019/03/06/ora-apple-ripara-gli-iphone-a-cui-e-stata-montata-una-batteria-di-terzi/

Coriandoli e diamanti

Diario di una Zingara

Siamo andati al carnevale, quello poco caotico adatto ai bambini.

Contro ogni aspettativa e contro ogni mia volontà.

Leone ha indossato un costume da clown che risale, più o meno, al 1998 ed ha iniziato a piangere. Bene, buon sangue non mente e possiamo tornarcene casa.

E invece no. Perché l’indole di mamma chioccia che si sta facendo strada da quanche parte nel mio io ha insistito per portarlo dagli altri bambini, che si sarebbe divertito.

Siamo arrivati e, da pignolo che è, ha iniziato a togliere i coriandoli dalle spalle degli altri bambini. Le pulizie sono durate più o meno 5 secondi: il tempo di capire che poteva anche lanciarli, oltre che spazzolarli.

Abbiamo passato quasi tre ore a lanciare coriandoli, raccogliere stelle filanti, ballare Baby Shark, lanciare coriandoli.

Quell’istinto aveva ragione: Leone si è divertito molto. Ma la parte più inaspettata è che mi sono divertita anche io.

View original post 25 altre parole