Laboratorio operativo sui rifiuti per richiedenti asilo ; di Lia Tommi

AMAG Ambiente: venerdì laboratorio operativo sui rifiuti per richiedenti asilo

Sono 14 i partecipanti al Laboratorio che si terrà venerdì 8 marzo in AMAG Ambiente, nella sede di Viale Michel 44 ad Alessandria, gestito dalla cooperativa Semi di senape, e che si inserisce nel progetto Skill me UP!, promosso dalla cooperativa Cambalache, con il contributo della Fondazione Social.

Il progetto è rivolto ai un gruppo di richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale, e intende far conoscere ai beneficiari i servizi e le opportunità del territorio. Il ‘filo conduttore’ è la cura del sé e dell’ambiente.

Interviene Fiorenzo Borlasta amministratore unico di Amag Ambiente: “L’iniziativa volta a sensibilizzare ulteriormente le tecniche di riutilizzo e riuso dei rifiuti, si inserisce nel quadro delle proprietà dettate dalla normativa europea e che spesso vengono dimenticate sia dagli operatori del settore che dalla collettività”.

L’intervento del Gruppo AMAG (che sostiene il progetto) consiste in un laboratorio di 3 ore (dalle ore 9 alle ore 12) presso la sede operativa di AMAG Ambiente. Il laboratorio prevede due momenti legati al tema dei rifiuti e della cura dell’ambiente:

– visita del centro di raccolta di viale Teresa Michel 44 (spiegazione del funzionamento del centro di raccolta, riflessione sull’importanza del riciclo dei rifiuti e della possibilità di ricreare oggetti grazie a questi tipi di lavorazioni, riflessione sullo spreco di oggetti e materiali e sull’abbandono di questi per strada)

– laboratorio pratico. con oggetti di riciclo si costruiranno delle piccole fioriere e dei vasi portafiori, da terra e da appendere.

Il progetto Skill me UP! stimola l’accesso dei richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale a percorsi riabilitativi veicolando le opportunità mappate sul territorio e tramite l’attivazione di percorsi sperimentali di gruppo.

Questi percorsi sono volti a implementare specifiche skill, quali la comunicazione verbale e non, l’accesso e l’espressione delle proprie emozioni, l’interazione con altri, la cura di sé e dei propri spazi, le competenze professionali e la progettualità relativa al proprio futuro.

Nello specifico, il laboratorio Cura di Sé ha come obiettivo la promozione del benessere e del sapere prendersi cura della propria persona e dei propri spazi attraverso la metodologia proposta dalla riabilitazione psicosociale. Il percorso consta di cinque moduli, sia teorici sia esperienziali, sui seguenti argomenti: alimentazione, salute, ambiente, spazi personali, sport.

Per informazioni:

Ufficio Comunicazione Amag Ambiente
Tel. 0131 223215
E-mail: comunicazione@amagambiente.it

One thought on “Laboratorio operativo sui rifiuti per richiedenti asilo ; di Lia Tommi”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...