Mario Bocchio Scelta Civica: Criminalizzare Fabbio a fatto comodo a molti

Alessandria: “Il dissesto del Comune di Alessandria non c’era? Noi lo sapevamo già, al di là del pronunciamentodella Corte dei Conti. Ma in fondo criminalizzare l’ex sindaco Fabbio ha fatto comodo a molti, non solo agli avversari come Rita Rossa, ma anche a un parte dei suoi presunti sostenitori”. Ad affermarlo è l’ex consigliere comunale Mario Bocchio, oggi esponente di Scelta Civica .

Mario Bpcchio

“Io rivendico senza se e senza ma la valenza dell’operato di Fabbio, non sono un ipocrita, visto che non mi sono mai tirato indietro allora in Consiglio comunale e poi successivamente, ma mi corre l’obbligo, in primo luogo per onestà intellettuale, rilevare come prima dell’affondo del Centrosinistra, Fabbio sia stato pugnalato alle spalle da una parte dei suoi, che non hanno fatto nulla per difenderlo, anzi gli hanno dato quella spintarella necessaria per farlo cadere, visto che per la sua statura politica faceva ombra a parecchi. Cosa hanno fatto i vertici di Forza Italia, Lega Nord e al tempo Alleanza Nazionale per affrontare la situazione di Alessandria? Nulla” aggiunge Bocchio.
Che conclude: “Anche dopo è stato comodo continuare a stare in silenzio, visto che in fondo il presunto colpevole era stato dato in pasto ai leoni.

Un silenzio che ha fatto comodo a molti anche per determinare scelte e strategie politiche. E lo posso dire con giusta causa, visto che proposi all’allora candidato sindaco Cuttica di Revigliasco di parlarne in campagna elettorale e lui mi rispose che sarebbe stato meglio soprassedere. Così pure successivamente, quando ho suggerito all’allora vicepresidente del Consiglio comunale Piervittorio Ciccaglioni di parlarne in occasione dell’intervento di insediamento: lui lo fece, ma poi l’assessora al Bilancio Cinzia Lumiera se ne risentì, dicendo di lasciar perdere.

Oggi è bene pretendere che il sindaco Cuttica, che ai tempi dell’Amministrazione-Fabbio era il presidente del Consiglio comunale, faccia pubblica chiarezza, assumendo anche delle opportune iniziative. Va preteso. Troppo comodo tirarsi indietro: la Lega allora faceva parte della maggioranza, anche se poi aveva tentato in maniera artistica – passatemi il termine – di tirarsi indietro. Fabbio lo aveva capito e l’aveva estromessa dalla Giunta. L’ambiente si avvelenò ulteriormente. Sfido chiunque a smentirmi.

foto: https://mazzetta.wordpress.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...