Fish and chip

Creando Idee

Fish and chip, che pesci stiamo consumando? Non quelli che ci aspetteremmo, come merluzzo o platessa, bensì squali in via di estinzione. Questo hanno rivelato le analisi del DNA fatte dagli scienziati dell’Università di Exeter: campioni di squalo nei prodotti venduti nelle pescherie e nei negozi di del Regno Unito.La maggior parte dei campioni incriminati, etichettati con nomi generici, erano in realtà spinaroli, specie “minacciata” in Europa e considerata “vulnerabile” in tutto il mondo. A rivelarlo le analisi del Dna effettuate su 78 campioni di negozi specializzati e 39 prelevati da pescherie, per lo più nel sud dell’Inghilterra, dove questo piatto è un must dello street food. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Scientific Reports. Tra i pesci utilizzati anche il pesce martello, specie a rischio in tutto il mondo e soggetto a restrizioni internazionali per la vendita alimentare. Per questo i ricercatori hanno chiesto un’etichettatura degli alimenti più…

View original post 131 altre parole

“Alessandria.La storia “, un libro per gli alunni delle scuole primarie cittadine, di Lia Tommi

“Alessandria. La Storia”
Un libro per gli alunni delle scuole primarie cittadine

Giovedì 14 marzo, alle ore 9.45, presso l’Aula Magna della scuola primaria ‘G. Galilei’ in via Galilei, 16 verrà presentato ufficialmente il libro ‘Alessandria. La storia’, realizzato in occasione dell’850° compleanno della Città di Alessandria.
Il testo che sarà donato a tutti gli alunni della scuole primarie alessandrine racconta la storia di Alessandria dalle origini al Novecento ed è arricchito con colorate illustrazioni, box di approfondimento, curiosità e fotografie. Contiene, inoltre, una appendice dedicata al dialetto alessandrino.
In attesa che si concluda la distribuzione in tutti i plessi scolastici cittadini, il volume sarà disponibile in una apposita sezione sul sito del Comune di Alessandria dove sarà possibile consultarlo interamente.
Alla presentazione saranno presenti il vicesindaco della Città di Alessandria, Davide Buzzi Langhi, l’assessore ai Servizi Educativi e Scolastici, Silvia Straneo, e i membri del Comitato Promotore Alessandria 850.

Caffè Letterario a Casale con Paola Robotti, di Lia Tommi

Caffè Letterario: mercoledì Paola Robotti

Continuano gli incontri pomeridiani del Caffè Letterario, la rassegna che valorizza l’opera delle scrittrici, romanziere e poetesse che a Casale Monferrato sono nate, risiedono o lavorano.

Organizzata dall’Assessorato alle Pari Opportunità e dalla Consulta delle Donne di Casale Monferrato, la rassegna ha in programma il suo secondo appuntamento mercoledì 13 Marzo ore 17,30 presso i locali della Biblioteca Civica Giovanni Canna.

Ospite del pomeriggio letterario sarà la scrittrice vercellese Paola Robotti. Docente di materie letterarie, per più di vent’anni ha ricoperto il ruolo di Preside dell’ Istituto Superiore Leardi di Casale Monferrato. Giornalista pubblicista, collabora con il bisettimanale Il Monferrato con la sua rubrica, ormai decennale, “Veleni e profumi”. Nel 2005 esordisce come scrittrice di noir con il romanzo “Una soffocata Inquietudine” a cui faranno seguito “Cronaca di una morte mediatica” e “Il delitto di Capodanno e altri racconti”. Tutte le sue storie criminali, trame poliziesche, investigazioni dal ritmo serrato e incalzante trascinano il lettore in una spirale di sentimenti, scelte e aspettative fino alla soluzione finale.

Mangiare davanti alla tv non fa bene alla salute

Creando Idee

Se avete l’abitudine di mangiare davanti alla televisione e siete piuttosto attenti alla linea, sappiate che non è per niente salutare. Secondo un’indagine condotta dai ricercatori dell’Osservatorio Adi-Nestlé, è risultato che il 35% di persone che hanno questa cattiva abitudine sono obese e un altro 30% sono leggermente in sovrappeso. La fascia di età che più ha questa cattiva abitudine è quella dei bambini e degli adolescenti. Sovrappeso ed obesità risultano essere infatti le patologie che più colpiscono i giovani.A  causarle non è solo la cattiva alimentazione, ma anche un’eccessiva sedentarietà. Capita spesso anche che le due cose finiscano per combaciare e in quel caso gli effetti sono più dannosi. Un bambino che passa più di due ore davanti la televisione è portato anche a fare merenda più volte a mangiare snack  non per fame, ma per noia. In questo caso i genitori svolgono un ruolo fondamentale: è importante non…

View original post 29 altre parole

Incontro pubblico per il rilancio di “Alessandria Smistamento”, di Lia Tommi

Alessandria: L’Associazione “Città Futura”,insieme alla Camera del Lavoro di Alessandria, organizza per venerdì 22 marzo, ore 9,30-13, presso Palazzo Monferrato
(via San Lorenzo, 21) un incontro pubblico dedicato al recupero e al rilancio dello Scalo Merci “Alessandria Smistamento”.

Nel dibattito è previsto l’intervento di studiosi della materia ferroviaria che si occuperanno, in particolare, della critica situazione delle ferrovie nel
nord-ovest di Piemonte e Liguria, che comprende, come ben sappiamo, il nodo di Alessandria.

Il convegno non ha un carattere elettorale, ma è rivolto a tutte le forze politiche,
amministrative, economiche e sociali interessate ad impegnarsi concretamente sul tema proposto.

Come è noto, negli anni, in tema di “logistica alessandrina” non sono certo mancati i progetti, mentre le realizzazioni sono state pressochè nulle. Non interessa adesso individuare le responsabilità, numerose, ai vari livelli e politicamente trasversali, ma verificare le nuove possibilità che per il traffico delle merci si prospettano per il nostro territorio dopo i tragici fatti di Genova e le nuove potenzialità dello scalo di Vado-Savona. Cercando di dare loro concreta soluzione.

La frutta che abbassa la glicemia

Creando Idee

Il diabete è un problema molto fastidioso e chi ne soffre sà esattamente che deve prestare moltissima attenzione ai cibi che può mangiare o meno. Una delle leggende che circolano sul diabete vuole che la frutta sia da evitare per il suo contenuto zuccherino ma non è proprio così. Gli esperti, infatti, hanno scoperto che un certo tipo di frutta non solo non crea ulteriori danni ma anzi aiuta a ridurre la glicemia. Parliamo degli agrumi. Gli agrumi, infatti, sono funzionali alla dieta di chi soffre di diabete in quanto contengono vitamine, flavonoidi, fibre e antiossidanti tra cui l’esperetina, che limita alcuni zuccheri ostacolando così l’aumento della glicemia. I frutti più adatti quindi sono arance, limoni, mandarini, cedri, pompelmi, pomeli, mandaranci, bergamotti o comunque uno qualsiasi che appartiene alla famiglia del Citrus. Ci sono però degli accorgimenti da tenere a mente: è importantissimo consumarli freschi, possibilmente appena sbucciati, bisogna evitare…

View original post 34 altre parole

La vincitrice del contest “San Valentino 2019” ideato da NadaNuovoHauteCouture, di Lia Tommi

Vincitrice del contest “San Valentino 2019”, ideato dalla titolare di NadaNuovoHauteCouture prima edizione, è Sara Cortellazzo.

Sara Cortellazzo, nata a Moncalieri il 20 novembre 1993, ha sempre vissuto a Torino fino a 16 anni. Trasferita ad Asti per giocare a pallavolo, sport che pratica da quando aveva 9 anni. Ha proseguito la sua carriera a Settimo Torinese, Belluno, Torino, Milano e per un breve periodo in Sicilia. In questa stagione a Pisogne, sul lago di Iseo. Fidanzata da 6 anni. Convolerà a nozze il 20 giugno 2020. Le piace cucinare, ama viaggiare, leggere e trascorrere tranquille giornate in famiglia.

Ecco il testo inviato da Sara Cortellazzo , con cui si è aggiudicata il primo posto.

_________________________________________

La mia storia con Luca inizia sette anni fa, quando grazie alle nostre più grandi passioni ci conosciamo..
Io pallavolista, lui calciatore.. un palazzetto il luogo in cui tutto ha inizio.
Ci si incrociava sempre prima e dopo i rispettivi allenamenti ed un giorno, grazie ad un’amica comune ci troviamo insieme a fare due chiacchiere e da lì nasce la nostra frequentazione.
Fin qui una storia come tante: qualche cena, week end fuori porta, tante serate passate a chiacchierare fino a notte fonda.. ma ora arriva il bello..
E’ giugno, da poche settimane siamo tornati da una bellissima vacanza a Roma, ma la nostra storia non è ancora ben definita; io ricevo una proposta per andare a giocare a Napoli, un anno lontana 800 km da casa, e questo sembra voler dire solo una cosa: fine di questa storia..
Qui, la prima vera grande svolta.. Luca mi dedica una canzone, ‘Ti scatterò una foto’, dicendomi che quelle parole gli avrebbero ricordato me, pensandomi a centinaia di km di distanza.. e poi aggiunge: “immaginarti così lontana è qualcosa che al momento mi toglie il respiro, vorrei che restassi, ma qualunque scelta farai, sarò dalla tua parte”
Decisi allora di rimanere, trovai squadra a Torino, così vicina ad asti, così vicina a lui..
E’ settembre e le nostre stagioni ricominciano, la nostra storia continua senza sapere che da qui ad un mese tutto sarebbe cambiato per sempre, il nostro legame sarebbe diventato indissolubile.
Prima giornata di campionato, 21 ottobre: dopo la partita inizio a sentire il braccio che formicola, la vista che si appanna.. una sensazione terribile e mai provata prima. Un ictus a 20 anni, difficile da accettare, doloroso da scrivere, figuriamoci da vivere.
Mia mamma avverte Luca in piena notte che appena legge il messaggio si precipita all’ospedale e da quel momento rimane con me, SEMPRE; 48 ore di fila senza dormire, non ne vuole sapere di andare via.. C’è quando non riesco a toccarmi il naso, c’è quando arrivano i medici, c’è quando le infermiere servono i ‘gustosissimi’ pasti dell’ospedale, c’è quando di notte piango per il dolore. C’è e non se ne andrà più.
Da quel giorno cambia tutto, la mia vita sembra non essere la stessa, manca la terra sotto i piedi e tutte le mie sicurezze sembrano di colpo sparite, tranne due: la mia famiglia e la mia storia d’amore.
Scriverlo è un po’ come ripercorrere tutti quei giorni, come riviverlo da zero.. mi vengono i brividi.
I giorni e i mesi successivi scorrono via velocemente, presa dalla riabilitazione e la voglia di tornare ad essere quella di prima.
Dopo un anno torno a giocare, vinco il campionato e conquisto la serie A, il sogno di una vita.. ma la vita, appunto, riserva sempre sorprese.. ed eccone pronta un’altra: unica giocatrice non riconfermata della squadra, il che significa dover trovare nuovamente una sistemazione.
Vado a giocare a Belluno, 500 km da Asti; Luca viene a trovarmi ogni week end, alle 4 di mattina riparte e alle 9 è a lavoro.. è pesante, stancante, ma mi dice sempre che lo fa volentieri, che la mia felicità è la sua felicita.. da qui la nostra frase: la distanza non è lontananza.
La squadra di Belluno fallisce e mi ritrovo ad ottobre senza squadra, quindi senza la Continua a leggere “La vincitrice del contest “San Valentino 2019” ideato da NadaNuovoHauteCouture, di Lia Tommi”

Momenti poesia. TUTTO HA UN INIZIO, di Giusy Finestrone

Momenti poesia. TUTTO HA UN INIZIO, di Giusy Finestrone

53832721_2208500642529566_1506054514547884032_n

E continuo a spegnere l’ennesima sigaretta
Mentre il tempo scorre sempre più in fretta
I pensieri si accavallano come pagine ingiallite
I ricordi tagliano l’anima con profondissime ferite

Una domanda dopo l’altra senza risposta alcuna
Brancolo in un buio dove non c’è neanche la luna
La strada è tetra,tortuosa, gli ostacoli infiniti
E tutti i sogni e i desideri sembrano svaniti

Detesto i giorni in cui metto tutto in discussione
In cui il dolore sembra la mia unica emozione
Ogni azione del mio passato, del mio presente
Come polvere le tramuto in un niente

Nessuna luce intravedo nel futuro
Sono in quel tunnel dall’aspetto oscuro
E chiudo gli occhi perché mi manca il fiato
E cerco l’attimo in cui tutto è iniziato !!!

Si riserva ogni uso e utilizzo@copyright di Giusy Finestrone

Momenti poesia. Verrà l’aurora, di Giuseppe Pippo Guaragna

Momenti poesia. Verrà l’aurora, di Giuseppe Pippo Guaragna

54436205_3166250653400396_4578326805575892992_n

Verrà l’aurora

Sai? L’ho poi trovato
quel verso che andò perso nella sera,
era tra i fior di luna e le verbene
confuso e disperato,
chiedeva solo d’essere poesia.
Come poesia sei tu,
ora ch’è ritornata primavera
risplendi e sei come una rosa al sole,
gabbianella nel vento,
e Venere che luce a mezza sera.
Sai? Io ti rivedo,
stella tra stelle in questa notte illune,
con l’oro dei capelli tra le mani,
impazienti, le mie,
ti stringono in un nodo di passione.
Verrà poi l’aurora,
e con un soffio tenue come brezza
asciugherà le perle sul tuo seno,
e come per magia
sarà quel soffio tenera carezza.

9 marzo 2019

Elleboro

https://bonvinifranco.wordpress.com/2019/03/11/elleboro/

 

E poi ti accorgi che non è come nelle poesie.

Un giorno sali alle colme,
al grande prato sul limitare del bosco dei ciclamini,
il prato tanto cantato,
il prato dove correvi nel sole
tra api e farfalle
e le bambine erano belle,
i fiori tanti,
le freccie rimbalzavano agli alberi,
e un’ armonica riempiva l’ aria.

Un giorno sali alle colme dicevo,
e scopri che il grande prato non è poi così grande,
come se il bosco fosse avanzato a prenderselo
ma nel bosco non ci sono ciclamini,
e allora cerchi la scusa della stagione,
l’ inverno è quasi finito,
ma anche al prato non ci sono fiori,
nè api o farfalle..
sarà che non è stagione.

C’è solo un elleboro,
dove il prato finisce e scivola ripido a valle
se ne stà lì, col suo verde sfacciato, e ride,
come a dirti inutilmente povero illuso,
vieni giù dal pero.

Inutilmente, appunto,
perchè era un nocciolo dove mi arrampicavo,
perchè non è pazzia,
io li ho visti i narcisi, e i ciclamini,
non era un sogno,
si sente una fisarmonica suonare.

Forse più su, alla prossima colma.
Più su, la prossima volta,
devo solo smettere di fumare per arrivarci,
non di scriverne.

20190310_155504

Festa della Donna, Polizia di Stato: Show-Cooking del Chef Stellato Jumpei Kuroda

Festa della Donna, Polizia di Stato: Show-Cooking del Chef Stellato Jumpei Kuroda

Alessandria: In occasione della “Giornata Internazionale della Donna” celebrata l’8 Marzo è stata organizzata dal Questore di Alessandria, per il secondo anno consecutivo,  un particolare evento riservato  alle donne della Polizia di Stato e  dell’Amministrazione Civile dell’Interno in servizio presso gli Uffici della Provincia volto ad evidenziare, ancora una volta, la passione e la dedizione di chi spesso opera sacrificando la sfera personale e familiare.

DSC_0052DSC_0066

L’evento, per questo secondo anno,  ha visto l’esibizione dello Chef Stellato Jumpei Kuroda in un singolare Show-Cooking in cui ha insegnato  a più di 150 ospiti presenti come realizzare  la sua famosa Battuta di Fassona condita con maionese di ostriche e rabarbaro.

Nel corso dell’evento il Questore di Alessandria, Dott. Michele Morelli ha consegnato in riconoscenza una targa allo Chef Kuroda ed all’organizzatore Piero Pippo nonché al sig. Gianni Nacleto che si è occupato dell’intrattenimento con  musica dal vivo per le presenti.

DSC_0103DSC_0202DSC_0216DSC_0225

Lo show- cooking è stato reso possibile grazie alla preziosa partecipazione della organizzazione “Piero Pippo catering team” della Trattoria “il Paladino” presso la splendida cornice del Salone “Gino Amisano” di piazza Garibaldi in Alessandria ed alla amichevole collaborazione di:

Caffè Boasio, Eclissi Soc. Cop. Impresa Edile Francesco Scanavino, Forlini Arborum, Centrale del Latte di Alessandria e Asti, Associazione Italiana Sommelier di Alessandria e Acqui, DoppiaG Caffè e Servizi Fratelli Carrone, Ristorante Ai Due Buoi Rossi.

Alessandria, 11 Marzo 2019

Nel Gabinetto delle Stampe antiche e moderne in mostra alcune delle opere di Pietro Villa, Guido Botta, Franco Sassi e Cino Bozzetti

Nel Gabinetto delle Stampe antiche e moderne in mostra alcune delle opere di Pietro Villa, Guido Botta, Franco Sassi e Cino Bozzetti

Alessandria: Mercoledì 13 marzo, alle ore 17, sarà inaugurata presso il Gabinetto delle Stampe Antiche e Moderne di Palazzo Cuttica la mostra “Paesaggi d’autore” che raccoglie opere di Pietro Villa, Guido Botta, Franco Sassi e Cino Bozzetti.

L’esposizione rimarrà aperta al pubblico dal 13 marzo al 15 giugno 2019.

invito copiamanifesto_fiori copia

La mostra nasce dall’idea dei tirocinanti, Matteo Pugliese e Simona Steffan, con l’ausilio dei ragazzi del Servizio Civile Nazionale, per valorizzare le opere custodite nel Gabinetto delle Stampe antiche e moderne di Palazzo Cuttica: tratto comune a tutte le opere in mostra è la rappresentazione, con la tecnica dell’acquaforte’ del paesaggio piemontese, in particolar modo del Monferrato e della Città di Alessandria.

La mostra, ad ingresso libero, sarà aperta nei seguenti orari: fino al 5 maggio da martedì alla domenica dalle ore 16 alle 19; dall’11 maggio al 16 giugno al sabato e alla domenica dalle ore 16 alle 19.

Rosso (Fdi): “Appendino promise periferia come centro. Sì, ma massacrando centro, non migliorando periferia”

Rosso (Fdi): “Appendino promise periferia come centro. Sì, ma massacrando centro, non migliorando periferia”

Torino: “Via Sacchi è abbandonata, degradata. Quando Appendino, in campagna elettorale, promise di voler portare la periferia al livello del centro avrebbe dovuto essere più precisa.

Perché sta mantenendo la promessa, ma non migliorando la periferia: lo sta facendo rovinando e degradando il centro, che di questo passo farà diventare come Falchera e Vallette”: dichiara Roberto Rosso capogruppo in  Comune di Fratelli d’Italia.

Roberto Rosso

“È scoppiata in questi giorni la protesta dei commercianti di via Sacchi, sempre più abbandonati, sempre meno aiutati dal Comune, con i progetti per il lato ferrovia chiusi colpevolmente in un cassetto”, sottolinea Rosso. 

“Intanto Appendino e la sua giunta di dilettanti allo sbaraglio, vogliono chiudere la Ztl tutto il giorno, stanno facendo la guerra ai dehors, chiedendo oltre 140 chiusure. I portici sono ormai bivacco per disperati, le serrande si abbassano per sempre.

Almeno in periferia, dopo la campagna elettorale, l’Appendino non si è più vista, questo è un vantaggio, perché dove passa Appendino non cresce più l’erba: vero, non ha fatto nulla di quanto promesso in campagna elettorale, ma almeno con loro non si è accanita in una guerra senza sosta come sta facendo con il centro”.

Idda, il libro di Michela Marzano

di Marie Morel

Idda è il nuovo libro di Michela Marzano, pubblicato da Einaudi, stile libero.

Idda, Michela Marzano

Alessandra era giovanissima, aveva dei progetti per il futuro e dei sogni che si infrangono improvvisamente, quando la mamma, Giulia, muore in un tragico incidente.

Devastata da questa perdita, la ragazza decide di fuggire, taglia ponti con la famiglia e si rifà una vita a Parigi dove trova un lavoro e incontra Pierre, l’amore della sua vita.

Alessandra ora ha quarant’anni, conduce un’esistenza ordinata,metodica, in cui tutto è incasellato, secondo regole che la donna si è data per contenere il dolore.

Ma la verità è che la vita se ne frega delle regole e fa il suo corso, inesorabilmente.

Così, quando idda ( lei), sua suocera Annie, si ammala di demenza senile, Alessandra si ritrova inaspettatamente a fare i conti con quei con i ricordi e con quel passato che aveva creduto di potersi lasciare alle spalle.

Mentre Annie perde via via pezzi del suo passato, Alessandra tenta di rimetterli insieme e nel farlo comincia a ricucire anche il suo, perché all’improvviso dinanzi ai suoi occhi si palesa un gigantesco interrogativo: cosa resta di noi, se non ricordiamo chi siamo stati, se il passato viene inghiottito dall’oblio?

Continua a leggere “Idda, il libro di Michela Marzano”

Il reading musicale ” Morgan e il buio ” al Cappelverde, di Lia Tommi

Nuovo appuntamento alla Trattoria Cappelverde di via San Pio V, 26, ad Alessandria, con “A cena con l’ autore”.

Domenica 17 marzo, dalle ore 21, è di scena il reading musicale ” Morgan e il buio” , tratto dall’ omonimo romanzo dello scrittore Danilo Arona, con Fabio Tolu e Irina Khramtsova. Leggono Lia Tommi e Fulvia Maldini.

“Morgan e il buio” di Danilo Arona è il thriller edito dalla collana New Breed di Vincent Books. Morgan Perdinka, vecchio chitarrista dimenticato, trascina la sua vita tra improbabili bettole, solitari concerti e visioni d’altri mondi. Qualcosa di oscuro che la sua musica è in grado di evocare lo bracca sin dagli anni Settanta. Un’entità che ha a che fare con gli ultimi giorni del pianeta. Un conto alla rovescia che solo una Fender Stratocaster sembra in grado di bloccare…

L’AUTORE – Danilo Arona, classe 1950, giornalista, scrittore e musicista. Ha pubblicato articoli per Focus, Robot, Aliens, Cinema & Cinema, Horrormania, Nocturno, Duel e Pulp, analisi critiche sul cinema fantastico (ultimo, Gli uccelli di Alfred Hitchcock per Un mondo a parte) e saggi sul lato oscuro della realtà (Satana ti vuole per Corbaccio e Possessione mediatica per Marco Tropea). Da anni si dedica alla narrativa, privilegiando il genere thriller.

Per informazioni e prenotazioni: 345 996 8548

Giornata dell’Unità Nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera d’Italia, di Lia Tommi

La cerimonia per la “Giornata dell’Unità Nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera d’Italia , avrà luogo, in ambito locale, ad Alessandria, il 18 marzo, al Complesso Monumentale della Cittadella, fronte Caserma Beleno

ore 11.00: Alzabandiera

a seguire:

Canto degli Italiani
a cura della Civica Orchestra di Fiati “G. Cantone “ di Alessandria

Intervento delle Autorità

Sarà presente la Consulta Provinciale sul tema dedicato alla Giornata.

La disabilità vola, di Lia Tommi

Domenica 17 marzo “La disabilità vola”

Casale Monferrato: Domenica 17 marzo dalle ore 16 alle 18 al Mercato Pavia di piazza Castello si terrà “La disabilità vola”, uno speciale appuntamento a scopo benefico organizzato da Leo Club e Lions Club Casale Monferrato Host in collaborazione con il Comune.
All’interno del Mercato Pavia sarà collocata una mongolfiera fissa specificatamente progettata per i disabili, solo per salita e discesa, sulla quale si potrà salire a offerta libera (partecipazione gratuita e prioritaria per tutti i disabili).
L’iniziativa, organizzata in concomitanza con la Mostra Regionale di San Giuseppe, contribuirà alla valorizzazione della manifestazione rendendo possibile un suggestivo sguardo alla città dall’alto.
Le offerte ricavate nel corso della giornata saranno integralmente devolute in favore dell’assistenza dei giovani disabili della città. L’evento sarà rinviato a data da destinarsi in caso di maltempo.
Per maggiori informazioni si può contattare, nella fascia oraria 9-17, il signor Aldo Vaccarone 335 210229.

Valenza: la Fondazione Mani Intelligenti si presenta alla città, di Lia Tommi

La Fondazione Mani Intelligenti si presenta alla città

A meno di un anno dalla sua nascita, Fondazione Mani Intelligenti, la Fondazione per l’innovazione e la cultura del gioiello italiano con sede a Valenza, si presenta alla città con una serata spettacolo gratuita dedicata ai Capolavori.

L’appuntamento, in programma per il 15 marzo al Teatro Sociale, sarà animato da Mauro Berruto, già Commissario Tecnico della Nazionale maschile della Federazione Italiana Pallavolo, con la quale ha vinto l’indimenticabile bronzo ai Giochi Olimpici di Londra del 2012. Romanziere, formatore e storyteller, Berruto è stato Amministratore delegato della Scuola Holden fondata da Alessandro Baricco e continua ad occuparsi di management, impresa e Imprese.

La serata spettacolo avrà al centro il tema dei Capolavori. Da quelli sportivi, a quelli che nella vita ci coinvolgono ed entusiasmano, non ultimi i Capolavori dell’oreficeria valenzana, frutto di una tradizione che conta oltre un secolo di vita e che Fondazione Mani Intelligenti, con i suoi primi 22 soci, i più prestigiosi produttori di gioielli al mondo, intende portare nel futuro puntando sulla formazione delle nuove generazioni.

“Come produttori di gioielli – spiega Alessia Crivelli, Presidente della Fondazione – dobbiamo molto, se non tutto, alla città. Per questo a meno di un anno dalla nostra nascita, e con una serie di iniziative già realizzate, è un piacere e un onore presentarci a tutti con una serata spettacolo che parla di Capolavori e dunque dell’arte orafa, indissolubilmente legata ad una città dove i capolavori nascono da più di un secolo, coniugando lavoro metodico e talento. Siamo certi che Valenza possa guardare al futuro proprio da qui. Per questo invitiamo tutti coloro i quali vogliono guardare avanti con lo stesso ottimismo alla serata del 15 marzo”.

È proprio per coniugare talento e metodo, che Fondazione Mani Intelligenti sta mettendo a punto un programma formativo rivolto ai giovani di tutta Italia, che in queste settimane stanno iscrivendosi al concorso per definire il marchio della Fondazione valenzana.

Un marchio che incrementerà la riconoscibilità della Fondazione anche rispetto al tessuto produttivo cittadino, che sarà protagonista di un evento a porte chiuse nel pomeriggio del 15 marzo che anticiperà la grande serata aperta a tutti.

Concerto narrato “La donna, leggendaria protagonista dell’Opera”, di Lia Tommi

Alessandria: Organizzato da Confesercenti ed inserito nel programma del Marzo Donna dell’Assessorato Comunale alle Pari Opportunità e della Consulta Comunale Pari Opportunità di Alessandria, il concerto narrato sarà tenuto dal Duo Hilary Bassi e Virginia Fracassi.

Di recente formazione, il Duo si dedica al concerto narrato, esibendosi in questa formula dedicata alla figura femminile, ma anche in lezioni concerto e spettacoli ludico- didattici per i più piccoli.

La figura femminile verrà presentata nelle sue mille sfaccettature: dell’eroina alla madre, dalla donna di fede a quella civettuola, dalla donna innamorata alla donna scaltra.

M5S: BUONA PARTECIPAZIONE ALL’EVENTO DI SABATO 9 MARZO SU MANOVRA E REDDITO DI CITTADINANZA, NEL SILENZIO DELLA STAMPA

M5S: BUONA PARTECIPAZIONE ALL’EVENTO DI SABATO 9 MARZO SU MANOVRA E REDDITO DI CITTADINANZA, NEL SILENZIO DELLA STAMPA

Il Movimento 5 stelle di Alessandria ringrazia tutti gli alessandrini che hanno partecipato all’evento di sabato scorso all’ex Taglieria del pelo: “Dalla manovra del popolo al reddito di cittadinanza”.

photo5778465192521347183photo5778465192521347185photo5778465192521347186

In molti desideravano saperne di più su ciò che è stato fatto dal Governo del cambiamento ed hanno avuto l’opportunità di chiedere chiarimenti direttamente agli esponenti politici che hanno lavorato agli interventi presentati.

“Si è trattato di un evento riuscito dal punto di vista delle presenze: la cittadinanza c’era, ma i media no – commenta la senatrice alessandrina Susy Matrisciano, che ha promosso l’incontro – Triste constatare che un sottosegretario e sette parlamentari che si mettono a disposizione della cittadinanza per parlare della manovra finanziaria e del reddito di cittadinanza non facciano notizia in Alessandria.

Ci spiace comunque per tutti i cittadini potenzialmente interessati all’evento che, purtroppo, non ne hanno avuto notizia. Invitiamo tutte queste persone a seguirci direttamente sui nostri canali di comunicazione, in particolare Facebook e Telegram”.

A parte pochissime eccezioni, infatti, il Movimento 5 Stelle sottolinea che non è stata data notizia dell’incontro, né prima, né dopo. Continua a leggere “M5S: BUONA PARTECIPAZIONE ALL’EVENTO DI SABATO 9 MARZO SU MANOVRA E REDDITO DI CITTADINANZA, NEL SILENZIO DELLA STAMPA”

Centenario di Natale Palli: mostra e cerimonia

Centenario di Natale Palli: mostra e cerimonia

Casale Monferrato: Entrano nel vivo le celebrazioni per il centenario della morte dell’aviatore casalese Natale Palli – insignito di una Medaglia d’Oro, quattro d’argento e una di bronzo al valor militare oltre che del titolo di Cavaliere dell’Ordine militare di Savoia – protagonista con il poeta Gabriele d’Annunzio del celebre Volo su Vienna del 1918 e scomparso nel marzo del 1919 sul Mount Pourri (Alpi Francesi) durante il raid Padova-Parigi-Roma.

Palli Mostra

Sabato 16 marzo alle ore 17 al Castello del Monferrato (nell’ala sullo spalto lato piazza Castello), verrà inaugurata, con relatori Marino Budicin, Luigi Angelino e Dionigi Roggero, la mostra fotografica “Natale Palli a 100 anni dalla scomparsa” a cura della sezione di Casale Monferrato di Fly Story, Aero Club Palli e del Comune.

L’esposizione, a ingresso gratuito, sarà aperta e visitabile fino a domenica 31 marzo il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Compongono la mostra 28 pannelli fotografici relativi ai voli di ricognizione effettuati dal capitano Natale Palli nel 1918 sulle città dell’attuale Croazia. L’esposizione era stata originariamente allestita e curata a Rovigno (Croazia) dal vice sindaco Marino Budicin, quindi esposta a Padova. Continua a leggere “Centenario di Natale Palli: mostra e cerimonia”

Fotografia: la donna negli “sguardi” di Beatrice Orsini, di Donatella Pezzino

Una, nessuna e centomila. Questa è la donna che Beatrice Orsini ha voluto cogliere nella sua rassegna “Metamorfosi: sguardi di donna” inaugurata lo scorso sabato 9 marzo a Domodossola nello Studio Quadra di Via Marconi con la presentazione del pittore Sebastiano Parasiliti.

Nei 15 autoscatti in mostra prende forma un’immagine di donna che prescinde da qualsiasi situazione contingente per rivelare il femminino nella sua scabra nudità. Con un uso sapiente del bianco e nero e del contrasto, l’artista di Varese gratta l’etichetta di superficie con la quale ogni contesto sociale ci vuole ben riconoscibili (moglie, madre, figlia, donna in carriera, ecc.) evidenziando il corpo sottile e dai contorni imprecisi nel quale ogni donna può riconoscere le sue fragilità, le sue disillusioni, le sue costrizioni entro uno spazio-tempo che spesso isola e opprime.

L’effetto chiaroscurale, ottenuto con un sorprendente gioco di ombre e punti luce, sottolinea la marginalità del corpo rispetto allo sfondo; altrove è un velo, uno specchio o un paio di scarpe in primo piano a marcare questa distanza abissale dall’ambiente circostante. Che si tratti di una stanza chiusa o di un esterno, lo spazio accentua la condizione di estraneità propria dell’anima alla perenne ricerca di un sé che le piccole disarmonie di ogni giorno contribuiscono a smarrire.

Distanze e solitudini che, però, non implicano un semplice distacco dalle cose: tra il soggetto e gli oggetti circostanti si instaura un rapporto di scambio e di trasformazione (“metamorfosi”, appunto), processo nel quale l’annullamento apre a nuove forme di rinascita. Il surrealismo, che a tratti sfiora la dimensione onirica, non limita la concretezza delle situazioni e dei ritratti: al contrario, ne rafforza la capacità evocativa, forgiando un linguaggio espressivo nuovo e del tutto personale.

L’esposizione, che resterà visitabile per i prossimi due mesi, incarna l’essenza di un percorso artistico nel quale la fotografia si propone quale prosecuzione e al tempo stesso trasposizione in immagini della scrittura. Una preziosa occasione per conoscere uno dei migliori talenti emergenti di questi ultimi anni, forte di un’eccezionale creatività unita a rare doti di sensibilità ed eleganza.

Donatella Pezzino

Carnevale ambrosiano: concluso il salotto della poesia ironica “Scherzi in versi e musica con…pepsi”

(by I.T.Kostka)

Si è concluso sabato 9 marzo 2019 un pomeriggio di intrattenimento carnevalesco dal titolo “Salotto della poesia ironica: Scherzi in versi e musica con… pepsi”, tenutosi presso la suggestiva Chiesetta dell’Assunta di Cascina Linterno a Milano. L’appuntamento spumeggiante impregnato di poesia e musica ha fatto parte del programma culturale ciclico itinerante “Verseggiando sotto gli astri di Milano”, ideato e coordinato dal 2015 dalla poetessa italo – polacca Izabella Teresa Kostka. La kermesse è stata organizzata in stretta collaborazione con l’Associazione Amici Cascina Linterno e ha unito numerose voci poetiche provenienti da diverse regioni italiane. Tra gli artisti presenti da ricordare sicuramente gli Ospiti Speciali: Roberto Marzano (cantautore, chitarrista, performer) e Patrizia Camedda (attrice, performer) e i poeti Tito Truglia, Stefano Messina, Omar Gellera, Elisa Longo, Barbara Rabita, Antonio Laneve, Umberto Barbera, Veronica Liga e Giuseppe Leccardi. Oltre due ore di emozioni e buon divertimento condotto con gioia e serenità da due anfitrioni della serata: Izabella Teresa Kostka e Tito Truglia.

La tradizione carnevalesca e quella letteraria unite con successo nella storica, leggendaria dimora del Grande Francesco Petrarca. Evviva la Poesia!

Foto: Umberto Barbera, Luciano Di Sisto

Red Note 2018/2019 Giovedì 14 marzo 2019

Red Note 2018/2019 Giovedì 14 marzo 2019

Anche quest’anno alcuni concerti di Red Note si svolgeranno in via Cavour 32, presso l’Hotel Alli Due Buoi Rossi di Alessandria

Red Note attilio zanchi 47 copiaRed Note azul

ATTILIO ZANCHI – AZUL

Brani originali e musiche dal mondo.

Fausto Beccalossi: fisarmonica

Oscar Del Barba: pianoforte

Attilio Zanchi: contrabbasso

Un nuovo trio formato da tre celebri e virtuosi specialisti nei loro rispettivi strumenti.

Svariati generi musicali influenzano la loro musica in una interessante e particolare fusione. Echi di jazz, di musica cubana, argentina e brasiliana formano uno stile personale che influenza le loro composizioni originali. Nel loro concerto suonano inoltre musiche provenienti da varie culture, in particolare nel loro repertorio vi sono brani riarrangiati appartenenti al mondo latino fra i quali “Historia de un Amor” di Carlos Almoran, “Rosa” e “Carinhoso” di Pixinguinha, “Um Anjo” di Egberto Gismonti.

FAUSTO BECCALOSSI

E’ unanimemente considerato uno dei massimi specialisti in campo nazionale e internazionale della fisarmonica jazz. Nel ’97 inizia la carriera da professionistica con alcuni gruppi italiani. Da citare Gramelot Ensemble di Simone Guiducci. Ha collaborato e registrato con alcuni fra i migliori musicisti dell’area italiana ed internazionale: K. Wheeler, R. Dani, S. Gibellini, G. Mirabassi, P. Fresu, G. Trovesi, R. Alessi, E. Friedlander, C. Speed, Maria Pia De Vito, D. Byron e Al di Meola  col quale ha suonato in tournèe mondiali per 8 anni.

Continua a leggere “Red Note 2018/2019 Giovedì 14 marzo 2019”

7 personaggi di serie tv che nella vita reale sarebbero odiosi

Il Lettore Curioso

Buongiorno lettori! Devo scusarmi per l’assenza degli ultimi giorni ma è stata una settimana lavorativa folle. Oggi voglio parlarvi di quei personaggi delle serie tv che amiamo, ma che nella vita vera eviteremmo.

Sherlock Holmes(Sherlock)

sherlock-detective-materiali-promozionali-quinta-stagione-del-mistero-spike-800x450.jpg

Sherlock è uno dei personaggi più apprezzati in assoluto nell’universo fictionale, ma il suo carattere saccente e la caratteristica del dire sempre ciò che pensa, potrebbe non essere una qualità molto apprezzata nella vita reale!

Cristina Yang (Grey’s Anatomy)

tumblr_ll9ou1za8Q1qhopi5.gif

Nonostante manchi da Grey’s Anatomy da diversi anni, il personaggio di Cristina è rimasto nei cuori dei fan della serie, che hanno imparato ad amarla nonostante i numerosi difetti. Nella realtà però una persona come lei sarebbe difficile da apprezzare, soprattutto per il suo carattere quasi distaccato e poco empatico.

Paris Geller  (Gilmore Girls)

13b5d775-c2fd-4e79-8427-6b620d0cbf99.jpg

Inizialmente introdotta come rivale di Rory, Paris è diventata un’amica eccentrica ma fidata. Lentamente ha fatto breccia nel cuore dei fan…

View original post 238 altre parole

Recensione del Romanzo “Amanita Phalloides” di Aldo Di Virgilio

Recensione del Romanzo “Amanita Phalloides” di Aldo Di Virgilio

a cura di Laura Bottoni

Capita molto spesso, soprattutto nel caso di autori esordienti – e non solo, purtroppo – che ci si imbatta in una pessima scrittura: frasi fatte, narrazione ridondante, ripetitiva, avverbi e pronomi come se piovesse e, ancor peggio, punteggiatura inesistente o seminata a caso. Basta uno solo di questi appunti per affossare un intreccio che potrebbe altrimenti essere interessante e originale.

Grazia Pecoraro Cover Amanita Phalloides

Non è questo il caso di Amanita Phalloides di Aldo Di Virgilio il quale, sia detto per la cronaca, certo non può essere considerato un esordiente.

Giornalista pubblicista con diversi articoli al suo attivo, ha pubblicato una raccolta di racconti e altra ne ha in cantiere. Amanita Phalloides, è il suo secondo romanzo, ideale seguito de Il Codicista, entrambi pubblicati  dalla Casa Editrice Argento Dorato di Ferrara.

Fin dalle prime righe si viene folgorati dalla bellezza della sua scrittura: un uso ragionato e misurato dei vocaboli, nessun neologismo petaloso ad appesantire il testo, e una perfetta costruzione delle frasi al ritmo di una punteggiatura impeccabile a far da contrappunto a uno spartito musicale di parole.

Con queste premesse, essere risucchiati nel mondo magico di Amanita Phalloides è facile come per un chiodo andar verso la calamita. Continua a leggere “Recensione del Romanzo “Amanita Phalloides” di Aldo Di Virgilio”

Diete sane nella prima età adulta legate a una migliore funzione cerebrale nella mezza età

ORME SVELATE

Questi risultati indicano che il mantenimento di buone pratiche alimentari in età adulta può aiutare a preservare la salute del cervello a metà della vita. Lo studio ha coinvolto 2.621 persone con un’età media di 25 anni all’inizio e seguite per 30 anni. Sono stati interrogati sulla loro dieta all’inizio dello studio e ancora 7 e 20 anni dopo. La funzione cognitiva dei partecipanti è stata testata due volte, quando avevano circa 50 e 55 anni. Gli schemi dietetici dei partecipanti sono stati valutati per vedere quanto aderivano strettamente a tre diete salutari: dieta mediterranea, dieta per arrestare l’ipertensione (DASH) e dieta APDQS progettata come parte dello studio chiamato CARDIA. La dieta mediterranea enfatizza cereali integrali, frutta, verdura, grassi sani insaturi, noci, legumi e pesce e limita la carne rossa, il pollame e il latte intero. La dieta DASH enfatizza cereali, verdure, frutta, latticini a basso contenuto di grassi, legumi…

View original post 558 altre parole

Un riff di basso

Briciolanellatte Weblog

Dopo una settimana di lavoro finalmente era sulla strada per la campagna. Gli piaceva quell’ora di macchina che lo divideva dalla casa. Era un modo per prendere consapevolezza dello stacco e apprezzare ancor più la pace e l’aria pulita che avrebbe trovato.
A quell’ora si sintonizzava su una stazione radio che trasmetteva un’ora piacevole con tre giovani ragazzi dalla battuta pronta e dalla verve originale. Sì, si stava rilassando e quegli ultimi semafori che regolavano il traffico prima dell’ingresso in autostrada parevano sorridergli. Forse era felice, pensò.
La macchina superò il casello e fluì morbida sulle scie delle altre vetture che gli sfilavano accanto veloci. Dopotutto la sua sapeva da sola dove andare e lui non doveva fare altro che lasciarsi trasportare.
Appena prima dell’autogrill, alla trasmissione che ascoltava se ne sovrappose un’altra. Era un brano di jazz fusion, un riff incalzante di basso molto sostenuto e sofisticato. In…

View original post 406 altre parole

È tempo di violette

Briciolanellatte Weblog

«Poggia il palmo della mano qui…» le disse indicando la sabbia compatta e scura della battigia davanti a sé. Lei gli era seduta accanto, attenta. Il mare scrollava delicatamente le sue onde trasparenti poco lontano con un lieve sciabordio di fondo. Mentre lei pensava se dargli corda o no, lui appoggiò la mano sulla sabbia guardando, senza in realtà vederla, una coppia di gabbiani che si era appena staccata dal molo tuffandosi nell’aria tersa.
«Si sentono passare le nuvole, si sentono passare i sogni…» cominciò a dire con voce impostata.
Vide che lei aveva un sorriso appena disegnato sulle labbra. Era incuriosita anche se i suoi occhi tradivano un pensiero indecifrabile che le stava passando per la testa. Ma per ora lei era lì, lui pensò, e il resto non poteva avere grande importanza.
«Si sentono i mille racconti del mare e le infinite parole sussurrate e quelle naufragate nel…

View original post 481 altre parole

Lo scambio

Briciolanellatte Weblog

carrelli della spesaIl suo sguardo passava dallo scaffale al foglietto giallo attaccato al carrello come se dovesse avere una risposta imminente dall’uno o dall’altro. Augusto aveva già impiegato un mucchio di tempo per scegliere la frutta e ora davanti ai detersivi si sentiva perso. Ma quanti ce n’erano?
La sua bambina di un anno, a cavalcioni del seggiolino del carrello, lo scrutava incuriosita. Ogni tanto sbarrava divertita gli occhi, mugulava qualcosa e poi riprendeva a masticare il ciuccio. Era la prima volta da quanto era nata che Augusto faceva la spesa da solo con lei. Seguire annoiato la moglie che si destreggiava tra i vari reparti del supermercato non significava evidentemente saper fare anche la spesa: se ne stava accorgendo. Non trovava niente e le indicazioni sulla lista erano criptiche oltre che generiche.
Si fa presto a scrivereriso, pensò lui. Ma c’è il vialone nano, l’arborio, l’integrale, il parboiled, per…

View original post 741 altre parole

12 verità che ho imparato dalla vita e dalla scrittura – Se fai qualcosa, fai qualcosa di veramente sano, affettuoso o gentile, avrai sensazioni positive e d’amore.

imrobertastone

Mio nipote di 7 anni dorme proprio nella stanza in fondo al corridoio e spesso la mattina si sveglia e dice: “Sai, questo potrebbe essere il giorno più bello di tutti”. E altre volte, nel bel mezzo della notte, chiama con voce tremante: “Nonna, ti ammalerai e morirai?”

Penso che questo riassuma bene per me e per tante persone che conosco il fatto che siamo un fritto misto di aspettative di felicità e paura. Così, qualche giorno prima di compiere 61 anni, mi sono seduta e ho deciso di fare una lista delle cose di cui sono sicura. C’è così poca verità nella cultura popolare ed è bene essere sicuri di alcune cose.

View original post 1.995 altre parole

“Impegnati per avere piena coscienza di ogni tua azione.”

imrobertastone

Il bambino guardava la nonna scrivere una lettera. A un certo punto, le domandò:
“Stai scrivendo una storia che è capitata a noi? E che magari parla di me.”

La nonna interruppe la scrittura, sorrise e disse al nipote:
“È vero, sto scrivendo qualcosa di te. Tuttavia, più importante delle parole, è la matita con la quale scrivo. Vorrei che la usassi tu, quando sarai cresciuto.”

View original post 242 altre parole

Fai un po’ come vuoi tu 🎶🎵🎶🎵🎶🎵

IL BLOG DI FRANSISCA

Prosecco a volontà questa è la verità che ci fa ridere.

Non c’è spazio per le lacrime

Forse è il vento che ci fa piangere,

Noi ridiamo dentro questa tragedia,

qualcuno è andato fuori scena,

Ogni tanto mi sento scema,

Ma ne vale la pena,

Se la pena scrive e racconta quello che vede.

fiamme

muri

Contraddizioni

Gioie e dolori

Vedo egoismo

Egocentrismo

Tanto disagio sociale

Stiamo messi male!

Mi voglio sollevare da tutta questa “munnezza”

sto meglio senza

Voglio profumare di verità,

Mentre tutto crolla

Tu rimani qua,

Questa è la verità, che conta

Non si conta sulle mani basta un dito,

È sempre il medio,

quello con cui ti sfido.

Perché medio sono anch’io

Medio e meno male che sono andato a studiare mentre mi facevo qualche canna

Se no a quest’ora mi potevi raccontare la tua storia

Magari un grande amore ed io non capivo che…

Che…

View original post 178 altre parole

Mi sento come una Margherita su un prato (monologo)

IL BLOG DI FRANSISCA

Scena un divano con sopra un manichino ben vestito seduto.

Una ragazza parla verso il manichino come se fosse una persona.

-Non so se resisto, se riesco a continuare così.

La stanchezza mentale sta diventando invadente mi sta calpestando.

Mi sento come una margherita su un prato, ferma lì, non può scappare per natura. Eppure dentro questa Margherita c’è un cavallo puro sangue inferocito che scalpita e sbuffa dal naso. Lo sento galoppare dentro di me. Provo a sedarlo ma la dose ormai non basta più.

Voglio essere felice, ridere, cantare e rimanere senza fiato.

Mi sto inabissando ma quando ne uscirò fuori sarò uno tsunami devastante, quante vittime al mio passaggio. mi dispiace, ma finalmente sarò libera.

Troppe tempeste attraversano la mia mente, non possono più abitare in questo silenzio, si prenderanno intere vallate e risuonerà sempre l’eco di tante voci, di luci e i pensieri riusciranno a fondersi.

View original post 304 altre parole

Brutto periodo? 5 modi per ritornare a sorridere!

imrobertastone

Quando cresci, ci sono momenti nella vita che ti fanno rimpiangere l’infanzia! Ci sono momenti in cui tutti gli avvenimenti negativi si sovrappongono tra di loro e ti rinchiudono in una bolla di vetro senza uscita, senza ossigeno e senza un minimo spiraglio. Momenti che si presenteranno sempre nel corso degli anni, probabilmente più intersecati di prima, ma che ti condurranno sempre e comunque nello sconforto.

Come farsi forza in un periodo così terribile e apparentemente senza via di uscita?

View original post 696 altre parole

Il potere dei junk foods

L'Ape in Cucina

Oggi non ho ricette da proporvi nè consigli culinari da darvi. Oggi voglio parlare del cosiddetto “cibo spazzatura” o “junk food”, espressione coniata nel 1972 da Michael F. Jacobson ( fondatore del Centro per le Scienze di Pubblico Interesse). Cerchiamo di evitarli come la peste, perseguendo il sacro obiettivo della alimentazione sana ma diciamocelo, talvolta ci risollevano l’umore come niente e nessuno potrebbe fare. Patatine, bibite, snack. L’abbuffata sembra, in alcuni casi, l’unico modo per riempire un vuoto. E non parlo di fame. I junk foods sono alimenti altamente sofisticati, deprivati di quasi tutte le sostanze nutritive e carichi di grassi e zuccheri. Sono alla portata di tutti per via del basso prezzo cui vengono offerti al pubblico. Il punto è che, in certi momenti, quando le cose non “girano” esattamente come vorremmo, mangiare della cioccolata, ad esempio, può risollevarci il morale. Vuoi mettere la soddisfazione di mangiare le patatine…

View original post 436 altre parole

Mina ancora avanti… e le altre, tutte in soffitta!

incanto e nuvole

In uscita il nuovo album di Mondo Marcio, contenente il duetto inedito con Mina; lo aspettavamo da quando il rapper ci ha letteralmente lasciati senza fiato con il suo album Nella Bocca Della Tigre, con un Mina in ogni traccia; certo erano ritornelli o piccole frasi estrapolate da pezzi già editi ma, inseriti in un contesto così nuovo e radicale, suonavano completamente nuovi. Il concept era perfetto e i pezzi tutti molto forti.

Con questa inedita Angeli E Demoni, Mina si pone però un passo più avanti, dimostrando che la sua intelligenza vocale non teme nulla, nemmeno essere inserita in un contesto così sfacciatamente “contro” dai suoni decisi e contemporanei.

Quello che più impressiona è scorrere l’elenco dei musicisti che hanno lavorato a questo album: tutti musicisti della buona scuola del primo rap, tra cui Mina sembrerebbe stare come i cavoli a merenda, se non fosse per il fatto che…

View original post 293 altre parole

Lo stargate è in Irak ?

Osservatori del cielo misteri e paranormale.

  • Una cosa che mi ha sempre affascinato è la storia dello stargate, o porta delle stelle, ricordate la guerra in Irak? Bene e se Bush avesse scatenato la guerra in Irak non solo per il petrolio o il terrorismo ma per una ragione più oscura e segreta ? Dico questo perché uno studioso di archeologia eretica australiano di nome Michael Salla, che dal 1993 si occupa appunto di archeologia eretica, badate che non è un cospirazionista da strapazzo anzi ha collaborato con il Department of Political Science at Australian National University di Canberra e la School of International Service nell’American University di WashingtonDC. Infatti secondo Salla importanti artefatti Annunaki sarebbero stati lasciati sulla terra in un lontano passato, proprio nella terra dei sumeri, questi artefatti sarebbero nel mirino di quattro nazioni la Russia gli Usa la Francia e la Germania, Salla non riconosce queste reliquie ma dice di avere…

View original post 215 altre parole

Ondata di avvistamenti Ufo

Osservatori del cielo misteri e paranormale.

Già all’inizio di quest’anno si era notato un incremento di avvistamenti UFO. Ora che sono arrivati i dati rilasciati dal Servizio Ufoline della Suf (Sezione Ufologica Fiorentina), ciò sembra del tutto assodato. Rispetto allo stesso periodo del 2018, quest’anno le segnalazioni sono raddoppiate.

Gli alieni ci stanno dunque invadendo? Andiamoci cauti. Bisogna comprendere che cosa sono davvero gli UFO: oggetti volanti non identificati (e non, necessariamente, astronavi spaziali).

Il boom di avvistamenti UFO nei primi due mesi del 2019

Il Servizio Ufoline della Suf (Sezione Ufologica Fiorentina) ha rilasciato all’inizio di marzo i dati degli avvistamenti di oggetti volanti non identificati rilevati nei precedenti due mesi.

View original post

Essere o sembrare?, di Cristina Saracano

 

DSC_0909 (2).JPG

ESSERE O SEMBRARE?

Mi sono addormentata sotto un grande albero, il mio respiro  tranquillo e regolare, assaporando pian piano la quiete che  regala la natura lontana dalla velocità degli uomini.

Ho sognato le mie radici: tutti veniamo dalla terra, rimaniamo per lungo tempo in acqua e poi riaffioriamo in superficie, facciamo il nostro ingresso dalla porta principale, o da una secondaria, non so, ma in fondo, non ha importanza.

Ma questa vita, fatta di rumori, di fumo, di odori, di carte false e di passaggi brevi, ci costringe a sembrare, molto di più, invece di essere e basta.

Ho sognato che ero un pesce piccolo piccolo, però nuotavo veloce in un mare immenso e sfuggivo ai pesci grandi: li battevo per destrezza e velocità, riuscivo a non far comprendere la direzione che volevo prendere.

Era un continuo prendersi a gomitate, offendersi, sorridere, perdonare, tradire, parlarsi, cercarsi, litigare e poi non parlarsi più, dimenticarsi e svuotarsi.

Il pesce grosso era sempre in agguato: nero, voluminoso, sembrava si volesse prendere tutto il mare per lui.

Mi sono risvegliata e la testa mi sembrava un pallone: tutt’intorno il prato pennellato di verde, margherite qua e là, alberi in ordine sparso.

Mi sono alzata con le gambe doloranti come quando si è stati troppo a lungo in una posizione scomoda, stropicciandomi gli occhi e respirando a pieni polmoni mi sono incamminata verso la vita.

La mia droga si chiama Goodreads [Blog]

T O R B A

Prima di Goodreads, ero perfettamente conscio del fatto che leggere tutto è impossibile. Pur considerandomi un lettore forte, neanche mi sfiorava l’idea di poter esaurire i titoli di un determinato genere letterario. Tenendo conto che mi sono sempre piaciuti sia l’horror che la fantascienza e che ultimamente spazio anche su autori impegnati/impegnativi (l’anno scorso ho scoperto Philip Roth e Carver, quest’anno David Foster Wallace), sarebbe stata follia crederlo.

Però.

Però la mente umana non riesce a concepire l’infinito in senso astratto e ha bisogno di un segno grafico che ne rappresenti almeno una parte. Quale maggiore frustrazione oltre quella di vedere la lunghezza della lista dei “to-read” che si avvicina pericolosamente ai “read”?

Goodreads rappresenta un ottimo parallelismo con la gita che molti di noi fanno alla libreria pensando “guardo e basta, non compro” e poi si ritrovano con tre o quattro tomi sotto le braccia e lo…

View original post 649 altre parole

Polmoni [Racconto su Verde Rivista]

T O R B A

Verde Rivista ha pubblicato il mio racconto “Polmoni“. Astenersi fumatori, autisti di bus e mangiatori di Nutella.

«Quando la situazione iniziò a peggiorare davvero, C. aveva 30 anni, di cui gli ultimi due passati a fumare. Andò tutto a rotoli su un autobus dell’Atav, tra lo sgomento del pavido conducente e l’irritazione di alcuni genitori zelanti. Era salito alla fermata di Torrevecchia già con la sigaretta che gli penzolava dalle labbra. Spenta, perché nonostante tutto era da cafoni fare le ciminiere sui mezzi.»

Leggi qui

immagine-4

View original post

CIPOLLE PIANTATE

TOSCANACCIO DOC

BUONASERA HO PIANTATO 80 PIANTINE DI CIPOLLE DI TROPEA , VERNINA , TONDA , SPERIAMO CHE COLGA QUALCOSA , QUESTA E’ UNA DELLE MIE PASSIONI COLTIVAE L’ORTO , HO UN PICCOLO FAZZOLETTO DI TERRA CHE TUTTI GLI ANNI MI PIACE COLTIVAE QUALCOSA , PREMETTO SONO UN AUTODIDATTA NON MI HA INSEGNATO NESSUNO DEVO ANCORA ASPETTARE ALMENO UN PAIO DI MESI PER PIANTARE POMODORI , PEPERONCINI , CETRIOLI , E FIORI DI ZUCCA .

UNA DOMANDA MA E’ VERO CHE BISOGNA VEDERE LE FASI LUNARI PER COLTIVARE L’ORTO OPPURE SONO DICERIE DI UNA VOLTA ?

GRAZIE A TUTTI

View original post