Rino e Macco

Un pugno di terra

Sono i nostri  asinelli, hanno 3 anni e sono considerati ancora bambini.

La razza sarda  si distingue dalla linea a croce  di colore piu’ scuro che hanno al centro della schiena.

Rino (Cenerino) ha il manto grigio, Macco (Telemaco) e’ un po’ piu’ grande ed il suo manto è piu’ marrone.

Sono entrambi buoni, stanno imparando ad ascoltare i comandi ma sono ancora alquanto disobbedienti, sono golosi di frutta e verdura e vanno matti per le carrube.

Da qualche tempo abbiamo cominciato a portarli a spasso con le cavezze.

Facciamo brevi passeggiate, passo lento tra sentieri e macchia mediterranea

Capita di avere ospiti e di condividere questi momenti, Monica potra’ farvi conoscere le piante di questa meravigliosa terra e darvi qualche suggerimento per l’uso in cucina o suggerirvi possibili tisane.

Grazie a chi e’ stato con noi e vorra’ commentare e lasciarci le loro impressioni scrivendoci qui.

View original post

GORA, romanzo autobiografico, di Miriam Maria Santucci

#GORA – #stralci_qua_e_là

[…] “La maestra veniva dalla città e sebbene capisse perfettamente il dialetto, parlava solo in italiano, per insegnarlo agli alunni, che invece parlavano sempre e soltanto in dialetto, tra loro e in famiglia. A scuola erano obbligati a parlare in italiano, ma si esprimevano con molta difficoltà. A Gora piaceva immensamente ascoltarla: anche lei avrebbe imparato a parlare bene l’italiano, perché il dialetto non le piaceva per niente!” […]

Dare priorità alle cose importanti ti fa guadagnare tempo

Creando Idee

Iniziamo spesso la giornata con buoni propositi, tanta energia e una lista di cose da fare. Poi, senza che ce ne rendiamo conto, va tutto a rotoli: una riunione improvvisata e andata male, il collega che ha la luna storta e se la prende con noi, la macchina che non parte. E tutto il pensiero positivo finisce sommerso da montagne di faccende da sbrigare, mentre la confusione e l’ansia prendono il sopravvento. Niente panico, è ancora tutto recuperabile. Occorre spostare il focus sulla propria energia e canalizzarla nella sistemazione della giornata. Come si fa? Molto semplice…Esistono solo due tipi di “cose da fare” sul lavoro: quelle urgenti e quelle importanti. Le cose urgenti non sono quasi mai importanti. Quelle importanti non sono quasi mai urgenti. La vera svolta nella giornata lavorativa avviene quando stabiliamo cosa è urgente e cosa è importante. Ecco  suggerito il metodo del grafico: dividere un foglio…

View original post 183 altre parole

Scritture di nostre donne e cena matematica con Club Unesco ; di Lia Tommi

Mercoledì 13 marzo, alle 17,30, a Palazzo Monferrato, in via San Lorenzo ad Alessandria, si terrà la presentazione del libro “Il profumo dei mandarini ” di Rosa Mazzarello Fenu e del volume di poesie in italiano e in dialetto di Ezia Zulfarino.

Al termine la ” cena matematica” , ricordando Eco, alla Cascina Grattarola, diretta da Ezia Zulfarino, docente di matematica, con divertenti esperimenti gastro- scientifici.

Gli eventi sono organizzati da Club Unesco di Alessandria.

Il Khachapuri

Creando Idee

Il Khachapuri è il panzerotto della felicità. Infatti, secondo il folklore tradizionale, questo piatto tipico della Georgia è in grado di trasmettere emozioni positive e di rallegrare chi lo mangia, però a patto che il cuoco lo abbia preparato in un momento di serenità. Al di là delle credenze locali non è difficile immaginare che il Khachapuri sia davvero in grado di donare felicità perché gli ingredienti che lo compongono lo rendono molto saporito: una vera gioia per il palato.Il Khachapuri è una pietanza tradizionale della cucina caucasica che può essere rapportato ad una sorta di torta salata rustica ripiena di formaggio fuso. Esistono diverse varianti regionali del Khachapuri che si diversificano in base agli ingredienti e alla ricetta che è stata tramandata di generazione in generazione. Solitamente questo «panzerotto» georgiano viene servito bollente con un cuore di formaggio locale, burro e uovo. Quest’ultimo viene appena appena scottato e…

View original post 64 altre parole

A Novi Ligure si parla di violenza psicologica alla fiera “Torre di Carta “; di Lia Tommi

16 MARZO 2019, TORRE DI CARTA
La violenza che c’è, ma non si vede

Prosegue la manifestazione culturale “La Torre di Carta”, fiera del libro e degli illustratori organizzata dal Comune di Novi Ligure in collaborazione con l’associazione culturale Librialsole, con un incontro su un tema mai come adesso tristemente attuale.

Sabato 16 marzo alle ore 17, presso il Salone di Rappresentanza di Palazzo Pallavicini in via Giacometti 22, un nuovo importantissimo appuntamento letterario con l’autrice e criminologa Cinzia Mammoliti.
Parlerà di violenza: “Dalla manipolazione relazionale alla violenza psicologica: la violenza che c’è ma non si vede”. Dialoga con l’autrice la psicologa Sarah Sclauzero, Presidente dell’Associazione me.dea e Coordinatrice Centri Antiviolenza.

“Il mio ambito operativo e investigativo è la violenza, in ogni sua forma. Soprattutto quella che ha luogo tra le mura domestiche, nella vita di coppia, tra familiari, a scuola e sul lavoro. In particolar modo tratto di quella violenza che c’è ma non si vede e che prende il nome di violenza psicologica. Innanzitutto aiuto le vittime, attraverso le mie consulenze, a comprendere che cosa stiano vivendo cercando di suggerire la strada migliore da intraprendere. Se serve e le stesse devono presentarsi in giudizio o si trovano in situazioni critiche in cui è difficile presentare le prove di quello che stanno subendo, le posso coadiuvare attraverso la stesura di pareri peritali che servono a dimostrare, attraverso un identikit degli abusanti, quali siano le gravi conseguenze dei maltrattamenti. Per prevenire e contrastare la violenza, organizzo e prendo parte a numerosi corsi di formazione, convegni, conferenze e seminari. I miei costanti studi in materia confluiscono poi in libri, alcuni dei quali veri e propri manuali operativi idonei ad aiutare le persone a riconoscere i caratteri distintivi delle persone abusanti e a intercettare i principali segnali di pericolo nelle relazioni” – tratto dal sito http://www.cinziamammoliti.it
Conseguita una laurea in Giurisprudenza, ha una specializzazione in Criminologia, Psicopatologia Forense e Psicologia Criminale. Tra gli altri incarichi, è docente di criminologia e comunicazione strategica per il Polo Anticrimine, Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno.
Chi sono i serial killer dell’anima? Come agiscono? Perché certi uomini si presentano in un modo e poi si rivelano diversi? Cosa induce molte donne a farsi maltrattare? A queste domande cercherà di dare una risposta la criminologa Cinzia Mammoliti.
L’arma per difendersi dalla violenza psicologica e fisica è la consapevolezza: bisogna conoscere i manipolatori affettivi per neutralizzarli, e per farlo occorre riconoscere le maschere dietro cui si celano.

“Io sola sulla Terra ” al Cineforum PerlaNera; di Lia Tommi

“Io sola sulla Terra ” al Cineforum PerlaNera; venerdì 15/03 al Laboratorio Anarchico PerlaNera (via Tiziano Vecellio 2, AL). INGRESSO GRATUITO.

Un film per riflettere sulle conseguenze del modo in cui trattiamo il nostro pianeta.

Io sola sulla Terra:
Sam, una giovane adolescente, è una delle ultime persone rimaste sulla Terra dopo un cataclisma che ha annientato il pianeta. Con l’ultima navicella spaziale che partirà da lì a poco, Sam si ritroverà ad affrontare un difficile dilemma: unirsi al resto dell’umanità e ricominciare altrove la sua vita o rimanere naufraga nell’ unico mondo che abbia mai conosciuto.

Momenti di poesia. Foglia. (Io) di Maria Cannatella

Momenti di poesia. Foglia. (Io) di Maria Cannatella

53843055_828794324159750_2006568098890514432_n.jpg

Foglia. (Io). Poesia

Sono foglia di un albero qualunque,
maltrattata dallo stesso ramo,
che un giorno mi diede la vita.
Una foglia che vive soltanto una stagione,
gettata via, trascinata dalla malinconia,
da una vita persa, fuggita.
Io foglia, con le sue venature,
come le cicatrici della vita,
accumulate dagli anni passati.
Sono si, una foglia, caduta tante volte,
rimasta in un terreno indesiderato,
un terreno tanto arido, che non ha saputo,
accogliermi, ne apprezzarmi,
facendomi calpestare da tutti,
da coloro, che non curanti,
ferivano anche la mia anima.
Sono una foglia, che porta i segni del tempo.
Una sola foglia, forse insignificante,
che in giorno volerà contro vento,
per distinguersi, ritrovare la sua strada,
trovare un nuovo albero,
per poter rinascere ancora.
Maria Cannatella@
Riservati tutti i diritti. 12/3/19

Borgo del Teatro: domenica spettacolo di improvvisazione teatrale con Federica Sassaroli; di Lia Tommi

Domenica 17 marzo 2019. Ore 17.30
Sala dell’Affresco, Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria
Borgo del Teatro, collezione inverno – primavera

“A tutto volume”
di e con Federica Sassaroli.

Uno spettacolo di improvvisazione teatrale per bambini dai 4 ai 99 anni.
PORTA CON TE IL TUO LIBRO PREFERITO!!!

Per informazioni e prenotazioni
On line: http://www.illegali.it/prenota-subito
Telefono: 3351340361
Email: info@illegali.it
Pagina Facebook: glillegali

Rassegna realizzata con il contributo della Fondazione SociAL

L’Associazione BlogAL ringrazia la Fondazione SociAL per il contributo alla rassegna, il Chiostro Hostel and Hotel per l’ospitalità, il sostegno, l’entusiasmo, l’amicizia dimostrata, la Provincia di Alessandria per il patrocinio concesso alla manifestazione, Anna Piccini per la realizzazione del design grafico dell’iniziativa.

Domenica 17 marzo 2019 alle ore 17.30, nell’ambito della rassegna Borgo del Teatro, collezione inverno – primavera organizzata dall’Associazione BlogAL con il contributo di Fondazione SociAL, presso la Sala dell’Affresco de il Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria, Federica Sassaroli presenta lo spettacolo A tutto volume. Di e con Federica Sassaroli. Uno spettacolo di improvvisazione teatrale per bambini. PORTA CON TE IL TUO LIBRO PREFERITO!!!

A teatro le pagine prendono vita, respirano insieme a un pubblico. Nelle biblioteche e nelle librerie le pagine sostano, vivono, si fanno ammirare fugacemente. Un’idea semplice: la creazione di uno spettacolo teatrale la cui drammaturgia venga estrapolata dai testi che il pubblico ama di più.
Protagonisti assoluti, i libri che raccontano e si raccontano. Registi, gli spettatori che portano con sé il loro libro, la loro poesia, i loro testi preferiti.
Federica mette a disposizione le sue capacità d’improvvisazione per creare uno spettacolo sempre nuovo. La lettura di un libro attraverso una performance teatrale e i suoi linguaggi può avvicinare i lettori in maniera più diretta e divertente. Federica sarà accompagnata da simpatici pupazzi.

Il Progetto Borgo del Teatro
L’Associazione BlogAL con il contributo della Fondazione SociAL, in collaborazione con La Compagnia Gli Illegali e il Chiostro Hostel and Hotel, propone la rassegna teatrale BORGO DEL TEATRO, che si svolgerà da febbraio a marzo 2019 nella sala dell’Affresco, presso il Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria.
La rassegna invernale quest’anno viene chiamata Borgo del Teatro, collezione inverno – primavera, che non è solo uno slogan vagamente simpatico, ma intendiamo presentare una sfilata di eccellenze culturali del nostro territorio in un’ambientazione storica e favolistica come il Chiostro di Santa Maria di Castello.
È l’intero quartiere di Borgo Rovereto che si presenta, che sfila, non solo coinvolgendo le compagnie e gli artisti protagonisti degli spettacoli, ma mostrando le attività imprenditoriali e associazionistiche del borgo.
Ogni sera prima dello spettacolo introdurremo una realtà di quartiere. La pubblicità prima dello spettacolo, come al cinema, ma viva, reale, fatta di persone che lavorano e vivono nel quartiere.
Cultura e territorio, perché è questo che ci contraddistingue, perché questo contraddistingue un borgo attivo, il nostro Borgo del Teatro.

La rassegna BORGO DEL TEATRO, COLLEZIONE INVERNO – PRIMAVERA si svolge nella Sala dell’Affresco all’interno del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria.
L’inizio degli spettacoli è alle ore 17.30
Il costo di ogni singolo spettacolo è di 8€.

Per informazioni e prenotazioni
On line: http://www.illegali.it/prenota-subito
Telefono: 3351340361
Email: info@illegali.it
Pagina Facebook: glillegali

Riduzioni
Ingresso ridotto 7 euro per
• chi viene in bicicletta o a piedi (siamo sensibili alla qualità dell’aria della nostra città e partecipiamo attivamente alle campagne #iocambioaria Pagina Fb @iocambioaria de La Stampa Alessandria e Valentina Frezzato, e #maldaria Pagina Fb @campagnamaldaria https://maldaria.wordpress.com/)
• possessori Carta Giovani – Informagiovani, CulturAle ASM Costruire Insieme
• tesserati F.I.T.A. (Federazione Italiana Teatro Amatoriale)
• tesserati FIAB Alessandria Gliamicidellebici
• tesserati associazioni partner del progetto: Associazione Centro Down Alessandria, Associazione Senegalese di Alessandria e Provincia, Aps Sine Limes, Ostello Santa Maria di Castello Serenity
• studenti universitari e di scuola secondaria di secondo grado.

I volantini con le riduzioni potranno essere trovati anche dai nostri amici che hanno collaborato con noi e che ringraziamo per la loto gentilezza e disponibilità:
Alexala ATL, Piazza Santa Maria di Castello 14.
Biblioteca Civica, Piazza Vittorio Veneto 1.
Cambalache, Piazza Monserrato 7/8.
Fondazione SociAL, Piazza Fabrizio De Andrè 76.
Il Borgo Birreria, Via Santa Maria di Castello 44.
Il Chiostro Hostel and Hotel, Piazza Santa Maria di Castello 14.
Il Moscardo, Via Volturno 20.
Informagiovani, CulturAle ASM Costruire Insieme, Piazza della Libertà 1.
Mezzo Litro, Corso Monferrato 49.
OrtoZero Café, Piazza Santa Maria di Castello 6.

Alcuni locali di Borgo Rovereto hanno proposto delle convenzioni per gli spettatori della rassegna. Li ringraziamo per la grande fiducia e l’amicizia dimostrate.
Il Borgo Birreria, Via Santa Maria di Castello 44. Sconto del 10% presentando il biglietto dello spettacolo (prenotazioni tel. 3341672959)
Il Moscardo, Via Volturno 20. Sconto del 10% presentando il biglietto dello spettacolo, nelle serate dal lunedì al giovedì la settimana dopo lo spettacolo (prenotazioni tel. 3755023734)
Mezzo Litro, Corso Monferrato 49. Sconto del 10% presentando il biglietto dello spettacolo, nelle serate dal lunedì al venerdì la settimana dopo lo spettacolo (prenotazioni tel. 0131223501)
OrtoZero Café, Piazza Santa Maria di Castello 6. Sconto del 10% presentando il biglietto dello spettacolo, la settimana dopo lo spettacolo (prenotazioni tel. 0131532051)

Prossimi appuntamenti della rassegna.
Domenica 31 marzo 2019: STANLIO & OLLIO: UN MONDO D’ALLEGRIA! di Andrea Benfante, con Andrea Benfante & Anna Giarrocco. Elementi scenografici: Bartolomeo Benfante. Compagnia Il Teatrino di Bisanzio in collaborazione con l’Associazione internazionale The Sons Of the Desert.
Per la pubblicità a teatro sarà con noi e si presenterà prima dello spettacolo Panetteria araba.

Il Sindaco di Alessandria concede il patrocinio al programma di eventi di “ALPRIDE 2019”

Il Sindaco di Alessandria concede il patrocinio al programma di eventi di “ALPRIDE 2019”

Nella giornata odierna, il Sindaco della Città di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, ha concesso il patrocinio della Città di Alessandria al programma proposto dall’Associazione “Tessere le Identità” e intitolato “ALPRIDE2019” che si svolgerà ad Alessandria con una serie di eventi, di incontri e di approfondimenti culturali a partire dal mese di aprile per concludersi con il corteo del 1° giugno 2019.

cuttica

Nel merito della decisione assunta, il Sindaco interviene con la seguente dichiarazione:

«Con la concessione del patrocinio della Città di Alessandria, che si affianca a quelli concessi per il programma “ALPRIDE2019” da altri autorevoli Soggetti istituzionali quali la Regione, la Provincia di Alessandria e la stessa Università del Piemonte Orientale, si è inteso porre l’accento su alcuni aspetti che qui desidero sinteticamente sottolineare.

Innanzitutto, registro un approccio particolarmente attento e di profonda sensibilità istituzionale che l’Associazione proponente ha manifestato in una serie di incontri con la nostra Amministrazione nel corso dei mesi scorsi e che sono sfociati nella formale presentazione della richiesta di patrocinio.

Si tratta di un aspetto importante che non solo indica la qualità della relazione che si è venuta a creare, ma anche la modalità con cui opportunamente si è riusciti a porre reciprocamente sul tavolo, da un lato, gli elementi distintivi dell’ipotesi progettuale dell’Associazione “Tessere le Identità” e, dall’altro lato, ciò su cui l’Amministrazione Comunale richiedeva conferme e garanzie prima di procedere alla concessione di un eventuale patrocinio. Continua a leggere “Il Sindaco di Alessandria concede il patrocinio al programma di eventi di “ALPRIDE 2019””