Momenti di poesia.  A Cosenza, di Vittorio Zingone

A Cosenza

A Cosenza conobbi la luce,
citta’ tra le Serre e la Sila,
Sommersa dal sole in estate,
Da ombre possenti in inverno.

Selve d’ulivi al tramonto,
Vigneti arrampicati sui colli
Laddove mezzogiorno e’ signore,
A Est dirupi, frane,
Radici su vuoti strapiombi,
Terre di laterizi e giardini;
A mezzanotte la piana si stende
Dove pasce le sue acque tranquille
Il Crati incassato tra argini…

( La mia citta’ ampiamente fantasticata…)