Momenti di poesia. TOCCO MAGICO, di Cinella Micciani

tocco.jpg

TOCCO MAGICO

Oggi immagino
d’essere maga.
Lascio correre
la mia fantasia
e inizio l’opera.
Prendo mantello
bacchetta magica
e m’avvio ardita.
Sono tante cose
da trasformare.
Sorrido tra me
per questa follia
ma desiderare
non reca danno.
Parte la magia.
Via tutti i dolori
sofferenze vere
incomprensioni
astio e rancore
indifferenza
crudeltà letale.
Mille ritocchi
sono un niente.
Apro cuori aridi
metto luce,calore.
Via nubi di cuori,
solo cielo radioso.
Asciugo lacrime
dipingo sorrisi.
Cancello guerre
morti violente
abusi spregevoli.
Non basta ancora.
Serve altra magia.
Pochi tocchi dati
con forza di cuore
e cambio il mondo.
Ora va molto bene.
Guardo ammirata
un mondo nuovo
magico e speciale.

Cinella Micciani
(T.D.R.)