ATUNIS GALAXY POETRY

Poesie di Yuleisy Cruz Lezcano
 
 
Giù la testa
 
Manca testa al mondo;
superflue sono le lingue.
La mia testa si nega
a muovere bocca
con la bocca del mondo.
 
Per non inseguire il mondo,
per fuggire ai pensieri altri,
vado con la mia bocca,
sto per perdere il mondo,
ha già occhi cadaveri, spalancati.
 
Chi ha in sé il proprio mondo
di se stesso è artefice.
Trova in se stesso morale
senza cercare colpevoli.
La temibile ombra è la sua.
 
Se al freddo della vita
mi rimetto sempre in piedi,
continuo la salita,
inseguo i miei pensieri.
 
Davanti al mondo incrocio le dita!
E scaccio gli intrusi, senza fare misteri.
 
 
 
VUOTI
 
Attesa nella dimora convulsa,
oscuro muschio sulle mura,
fondale di pozzo senza secchio.
Nel giardino delle mosche verdi
con occhi raffreddati, coltivo vuoti.

View original post