Giornata mondiale delle torte

Creando Idee

Ormai ci siamo abituati a ricorrenze di ogni tipo. In particolare, le “giornate mondiali” di o per qualcosa hanno letteralmente riempito i calendari. Eppure, certi giorni sono senza dubbio più dolci di altri. Domani 17 marzo, è la Giornata mondiale delle Torte (work baking day ) infatti è la giornata Mondiale delle torte, un’occasione in più per mangiarci una bella (e buona!) fetta di torta. Che sia al cioccolato, vegana, alla frutta, senza burro uovo, fatta a mano o con un robot da cucina, poco importa. L’importante è che piaccia e renda la merenda, la colazione o il dopocena un momento tutto per noi! Dato che quest’anno cade di domenica, questa giornata mondiale è l’occasione perfetta per ritagliarsi un po’ di tempo in famiglia e letteralmente “sporcarsi le mani”, oppure magari per andare a fare tappa nella pasticceria preferita della vostra città.Regione che vai…

View original post 29 altre parole

Perosino Forza Italia: Il Presidente del Consiglio Conte visita i cantieri della ASTI CUNEO

Perosino Forza Italia: Il Presidente del Consiglio Conte visita i cantieri della ASTI CUNEO

Il Presidente del Consiglio Conte sarà in visita ai cantieri della ASTI CUNEO lunedì (dopodomani) 18 corrente mese.

marco-perosino-forza-italia.jpg

Ritengo che i parlamentari della Provincia debbano essere avvisati e invitati per galateo istituzionale.

Al momento non ho ricevuto comunicazioni in merito.

Sono, saranno avvisati-convocati solo i parlamentari di maggioranza? 

Resto in attesa, fiducioso, fino all’ultimo.

Fiducioso significa che, nonostante tutto spero in un sussulto di correttezza.

Faccio notare che la opinione pubblica chiede conto giustamente ai parlamentari del loro impegno al riguardo del completamento dell’opera, non più rinviabile o risolta con soluzioni alternative inappropriate e fantasiose

Senatore Marco Perosino

Forza Italia

Contorni d’anno

Elisa Falciori

281215bis

Un anno da scrivere in terzine poetiche
inventando.
Nella stanza dei colori si creano decori
manufatti di fiducia, si fanno dolci
si scelgono abiti su misura per vittorie
da assaporare
si uniscono voci e felici impulsi.
Appoggio lo stencil, tampono tra le dita
mi sporco con un pennello rotondo
tra punti d’adolescenza smarrita
e anni vivi.
Contorno un quadro piccolo e scuro
con disegni perfetti e grigi.
La sacra famiglia ha una colomba
che vorrebbe volare via dai loro sorrisi
da amore mediato in tono minore…

Ascolta “CONTORNI D’ANNO” su Spreaker.

View original post

Le regole della croce

Elisa Falciori

20160826_142815Le regole della croce
conoscono il vento dell’infanzia
gli odori teneri dei bambini
il buio secco della dispensa sicura
e quello strano del pozzo
che custodisce la luna.

Ti ho sognata sai, tu eri l’angelo
che porgeva il fiele per farmi guarire
me lo mettevi sugli occhi, nelle orecchie
ovunque.

I tuoi esempi erano gesti teneri
e parole dure non raffinate
erano semi in un sacco
grano da sbriciolare per saperne cogliere
nutrimento ed energia.

Da bimba vi tuffavo le mani
alcuni li assaggiavo, incollavano la lingua
suggerivano prudenze, parole sottili
silenzi da inghiottire. Poi strada facendo
li ho tutti dimenticati.

View original post

Famiglia e neuroni specchio

Elisa Falciori

FAMIGLIA

Recentemente alcune regioni stanno adottando provvedimenti per promuovere e sostenere le famiglie.

Io credo che la famiglia intesa come unione di persone che condividono con amore gioie, prosperità e difficoltà, sia il vero stabile mattone della società civile. Una forza che lega individui accrescendone valori etici e morali. Una famiglia può essere composta anche da persone dello stesso sesso. Anche gli animali avrebbero diritto ad esserne riconosciuti come membri effettivi.

Strada facendo la famiglia si amplia naturalmente con i figli trasmettendo (almeno dovrebbe essere così) opposte sensibilità che si completano, vale a dire le basi complete del vivere civile.

I bambini assorbono come spugne tutto ciò che avviene nella famiglia e si comporteranno di conseguenza da adulti. Le famiglie composte da persone dello stesso sesso, però, trasmettono come naturale ciò che naturale non è. Due femmine o due maschi non possono procreare ma possono forse annullare l’ impulso della replica…

View original post 167 altre parole

Nata sotto il segno dei pesci

Raggio di Sole

Ti ricordi quella strada
eravamo io e te
e la gente che correva
e gridava insieme a noi
Tutto quel che voglio – pensavo –
e’ solamente amore
ed unità per noi
che meritiamo un’altra vita
più giusta e libera se vuoi…

Corri amore corri non aver paura…

Ti chiedevi che ti manca?
una casa tu ce l’hai
hai una donna una famiglia
che ti tira fuori dai guai

ma tutto quel che voglio – pensavo –
e’ solamente amore
ed unità per noi
che meritiamo un altra vita
più giusta e libera se vuoi
nata sotto il segno
nata sotto il segno dei pesci…

Ed il rock passava lento
sulle nostre discussioni
diciott’anni sono pochi
per promettersi il futuro
ma tutto quel che voglio dicevo
e’ solamente amore

ed unità per noi
e meritiamo un altra vita
violenta e tenera se vuoi
nata sotto il segno
nata sotto il…

View original post 106 altre parole

Otto giorni e due cravatte

Raggio di Sole

Il video sul cellulare spiega come fare il nodo alla cravatta e mi serve per conoscere i passaggi essenziali da mostrare al piccolo che alto venti centimetri più di me, per la prima volta questa mattina indossa giacca e cravatta.

Già il fratello maggiore una settimana fa aveva anticipato con la sua tipica autonomia quelli che sarebbero stati i gesti nuovi del vestirsi con eleganza maschile, preparandosi per la cerimonia di laurea. Passati otto giorni appena, lo stesso rito impegna questa mattina il minore che ancora non ha preso in mano la propria vita e si fa guidare volentieri in alcune procedure tradizionali, se proprio devono essere sopportate.

Provo un moto di commozione come martedì scorso, qualcosa che mi scorre dentro a cui non so dare un nome, non riesco a descrivere, non trovo le parole ma mi sento fiera e ricca.

Lui si muove come se fosse appena uscito…

View original post 52 altre parole

Onirico

Pensieri Raccolti

Vorrei rapirti è lo farò
Il tuo equilibrio minerò

Il tuo orientarsi svanirà
Il mio oblio ti inebrierà

Per te una piuma sarà sparviero
Per te un lenzuolo sarà veliero

Per te un profumo un prato fiorito
Un caldo giaciglio un viaggio ardito

Farò sì che ogni tua paura
Diventi magica avventura

I desideri più reconditi ed eclatanti
Amanti di velluto collane di diamanti

Tesori perduti su un isole lontane
Acqua nei deserti e draghi nelle tane

Labirinti di stelle su castelli volanti
Volti familiari e sconosciuti viandanti

Non ha confini il mio regno
Finché non limiti il tuo sogno

Ma inevitabile il giorno arriverà
E mio malgrado l’incanto svanirà

Richiudendo nel nulla tutto il mio apogeo
E un vago ricordo del mio nome … Morfeo

View original post

Caronte

Pensieri Raccolti

Porto la gente tremante e piangente
Porto le essenze di oscure presenze

Mentre dalla riva si ode solo pianto
Sorella morte ha avvolto col suo manto

Arriva con la barca un freddo stridolio
L’inizio della fine della gente senza Dio

Gente che ha adorato
soltanto un Dio Sbagliato

Gente che ha vissuto
ed è morta nel peccato

Gente che ha pensato:
” invece del mio Io”

“Salverò il denaro
…corromperò anche Dio”

Ma un Dio che non si vede
È un Dio in cui non si crede

Un Dio che non si sente
Non è temuto dalla gente

Così all’estrema fine prima dell’oblio
Arriva la mia barca ha perso ancora Dio

View original post

Soldato

Pensieri Raccolti

Coi pensieri intrecciati dal filo spinato
e l’anima avvolta nei panni di soldato
con le mani nere a strisciare nel fango
e il cuore che ritma un frenetico tango

respiro piano sembro quasi in apnea
anche l’aria è marcia in questa trincea
ricordo vagamente il profumo dei prati
ora i miei panorami sono muri sventrati

odore di polvere e suoni di spari
boati di bombe e grida spettrali
la colonna sonora di tutte le notti
tra chiese distrutte e arrossati canali

Ricordo il sergente “vinciamo la guerra!
Ricorda, il nemico vuole la nostra terra”
ricordo mio figlio “Dai papà falli fuori”
mentre tu nel silenzio, innaffiavi i fiori

ricordo mia madre, non riusciva a parlare
la radio diceva “ coraggio dai fatti onore”
mio padre invece … lui guardava per terra
per lui era soltanto … l’ennesima guerra

col volto esangue e gli occhi spauriti
tra i fratelli caduti e…

View original post 111 altre parole

Anima

Pensieri Raccolti

Anima

Anima che spesso  demorde
Malanima che a volte si perde
Animale pensiero che mi divora
Colma di tutto come un Aurora

Elusiva fragranza
Evanescente pensiero
Pura essenza
Mastodontico muro

Ventuno grammi soltanto
É Il peso del pianto
Sette note soltanto
L’intreccio di un canto

Ossatura senza scorza
Che non sia la mia corazza
Che spesso ti nasconde
Che spesso non ti sente

Dedalo di venti
Salda e ancorata
Vittima di eventi
Fragile e spezzata

Ma che di tutto è il cuore
E tutto in se racchiude
Quando un sogno muore
Se un altro poi si schiude

Chiave di volta
Attimo eterno
Di paradiso avvolta
A volte di inferno

Anima che in se
Il mondo intero contiene
Universo di vita
senza muscoli nè vene

Prisma di luce
Poema senza voce
Il tutto a te conduce
È incorporea la tua croce

      Adriano Viola
Tutti i diritti riservati

View original post

snodo

cipriano gentilino

snodo cotone e corda

di lacrime trattenute

dall’erba della collina

dove scroscia il dirupo

delle esistenze incerte

odisseo di fantasmi

folli e ombre vuote

nel nulla del tempo

irrisolto dal dubbio

snodo fili di corda e

seta di amori finiti

odisseo di essenza sono

pioggia controvento

per il grano

della sacca di penelope

                         ⒸCipriano Gentilino

View original post

vedere il mare

dimensioneC

Non ci portare chiunque a vedere il mare,
che è una cosa importante,
non è mica una cosa da niente.
Andare con qualcuno a vedere il mare non è come andare al bar, a vedere le vetrine dei negozi in piazza o a prendere un gelato.

È veramente molto di più.

A guardare il mare portaci qualcuno che condivida il silenzio con te,
è difficile trovarlo,
ma se lo trovi non hai scampo.
Lo vedi come se foste in un altro mondo,
un mondo dove basta il silenzio per capirsi.
Un mondo tutto vostro.
Portaci qualcuno con il quale
non devi parlare per forza,
perché il mare è un film muto
che ti sorprende per i colori,
per le sensazioni che ti provoca allo stomaco
e per i rumori delle onde che ti fanno sentire
in una situazione di equilibrio.
Ma quel che veramente vale,
del mare, sono le sfumature.

View original post 166 altre parole

Battiti

dimensioneC

Io sono strana, lo so.
Sono un groviglio
di contraddizioni,
mescolo la rabbia con i sogni
i sogni con la speranza
l’amore con il desiderio
la delusione con la determinazione
il pianto con una sana risata.
Lancio un sasso e nascondo la mano
per tirarle fuori entrambe.
Sono un groviglio di tutto
nel mio essere donna
madre, compagna, amante, amica
con tutta la mia luce
e con tutta la mia oscurità.
Sono un bagaglio di vissuto
di lividi nascosti sotto pelle
di battiti improvvisi soffocati
di sogni sognati caduti a terra
prima di prendere il volo.
Di traguardi raggiunti, di fallimenti
di rabbia uccisa
di momenti sì e momenti no.
Sono un groviglio di donna
di passione, amore
di odio, di indifferenza.
Sono schiva e solare
rido e piango con la stessa forza
sono mare in tempesta
onda calma che abbraccia
passione che travolge.
Troppo presente, troppo assente
troppo vicina…

View original post 38 altre parole

i baci non lasciano lividi

dimensioneC

Le donne vanno offese, maltrattate, vanno punite, perfino uccise, perché lo meritano, perché sfidano, perché se la sono cercata. Anche se per vincerne le resistenze si è dovuti ricorrere alle droghe che poi, diciamocelo, sono scuse, invenzioni per giustificarsi agli occhi del mondo.
Lo dicono i giudici che vedono bene quanto le donne provocano. O sono brutte, troppo brutte per credere che qualcuno abbia voluto stuprarle.
O sono insensibili, così insensibili da non capire le tempeste emotive di cui può cadere preda un pover’uomo. Vittima. Quella vera.
Le donne sono zoccole. 
Anche se lesbiche. Lo hanno compreso quei padri che per insegnare loro ciò che è giusto le violentano, le massacrano di botte, le segregano per tenerle lontane dalle amicizie sbagliate. Per salvarle da se stesse.
Le donne sono zoccole. 
Tutte? Quasi. Prendi certe mamme. Quelle no. Sono sante. Così sante da chiudere porte, occhi e orecchie per non sapere…

View original post 115 altre parole

TATI’s & TONY’s DEAD POET TOUR // Daedalon by J.R. Ackerley

unbolt me

Aye, I am foolish for I know
That I shall sadden when you go,
And I am blind because I see
That you were more than God to me:
A brighter sun than Heaven’s shone
When I was with you, Daedalon.

Can I find strength enough to stand
The last slight pressure of your hand;
Can I find fortitude to bear
The knowledge that you are not there,
Then turn my Book of Life upon
The memory of Daedalon

Remember you! No, no, I’ll shut
The Book, or from its pages cut
The image of you graven there,
The dingy tangle of your hair,
Your ill-kept hands and lifeless face,
And seek friends in some other place.

Forget you? … When my heart repeats
Your wisdom to me as it beats? …
That always you may be the same
My rhymes shall vivify your name …
Aye, cunningly I’ll play…

View original post 96 altre parole

“Con il diritto, oltre il diritto”

“Con il diritto, oltre il diritto”

Alessandria: Inizierà il 19 marzo, alle ore 21 nell’Auditoriumn della Parrocchia di San Baudolino in via Bonardi, l’edizione 2019 dei Martedì di Quaresima. promossi, come al solito, dalla Diocesi di Alessandria in collaborazione con il Centro di cultura dell’Università Cattolica e con il Meic, cui si aggiungono quest’anno, in ragione del tema trattato, la sezione alessandrina dell’Unione giuristi cattolici e l’Ufficio diocesano per la pastorale familiare.

ministro-balduzzi-a-pescara_02.jpg

Il tema generale dell’edizione di quest’anno sarà “Con il diritto, oltre il diritto” e la prima serata, che ha carattere di introduzione generale al tema, avrà come illustre relatore il prof. Andrea Bettetini, ordinario di Diritto canonico ed ecclesiastico all’Università Cattolica di Milano.

La grande Santa Edith Stein, compatrona d’Europa, in un suo scritto affermava che, se il diritto è necessario all’essenza dello Stato, non lo è a quella di altre comunità, tra cui la Chiesa. Infatti, i rapporti e le relazioni che fondano l’essenza di queste “consentono di essere sanzionati dalle leggi (cioè da un diritto positivo), ma non lo esigono”. Continua a leggere ““Con il diritto, oltre il diritto””

Il Grande Attacco, di Kenji Albani

Il Grande Attacco di Kenji Albani

Il Grande Attacco

Adeguarsi.

Una decisione difficile.

Un coreano che milita nell’armata rossa.

No, non è una barzelletta, è soltanto il principio di questa storia.

Ri Song Gun, il protagonista di questa vicenda, quasi non riesce a ricordare com’è finito lì, ma ormai il dado è tratto e lui non può far altro che adeguarsi.

La sua missione? Trovare il responsabile del traffico d’armi tra le truppe tedesche e quelle russe.

Una missione già difficile di suo, se poi consideriamo che dovrà investigare sotto una poggia di proiettili che fischiano…

Ri Song Gun non è Rambo, lui non ama l’azione, ama pianificare le strategie. E se le mettono in pratica gli altri, tanto meglio.

E poi non vuole rischiare la vita per la parte che non vuole difendere, nonostante la vita l’abbia portato a quel punto.

Comunque Ri provvederà a indagare e, quando scoprirà il colpevole del traffico d’armi, scoppierà la bomba… Continua a leggere “Il Grande Attacco, di Kenji Albani”

La Nostra Guerra, di Arrigo Petacco

La Nostra Guerra, di Arrigo Petacco

Bugie che vengono a galla. Roberto Baldini

La Nostra Guerra

La nostra guerra.

“Quando comincia la guerra la prima vittima è sempre la verità. Quando la guerra finisce le bugie dei vinti sono smascherate, quelle dei vincitori diventano Storia.”

Parole dure, parole sincere. Parole drammatiche.

La seconda guerra mondiale, allontanata dagli anni ma sempre presente nei nostri cuori e nei nostri pensieri, quasi fosse finita appena ieri.

O come se non lo fosse affatto…

Segreti e bugie, giochi di potere e accordi sottobanco, parole false dette da bocche sincere e parole vere sotto mentite spoglie.

Arrigo Petaccoci racconta la nostra storia con dedizione, un libro che scorre veloce e che ci dice tante cose, cose che credevamo di sapere e che invece ci coglieranno spesso impreparati.

Pagine bianche macchiate di sangue rappreso, pagine sporcate dall’odio che sanno di noi, che dicono di noi.

Pagine dal passato per evitare errori nel futuro.

Titolo: La Nostra Guerra

Autore: Arrigo Petacco

ISBN: 978-88-51140-65-6

Editore: UTET

Pagine: 378

Edito: 2016

Mostra in onore di Costante Girardengo; di Lia Tommi

La Volata del XX Secolo

LA BICICLETTA NELLA SOCIETÀ: UNA STORIA PER IMMAGINI

Tra i numerosi eventi in programma per il centenario di Coppi, anche una mostra in memoria dell’altro Campionissimo di Novi Ligure: Costante Girardengo.
Novi Ligure e il Museo dei Campionissimi omaggeranno l’Omino di Novi il 23 marzo, per i 126 anni dalla sua nascita.
Infatti, in occasione del passaggio in città della Classicissima di Primavera, nella mattinata del 23 marzo 2019, alle ore 10,30, il Museo dei Campionissimi inaugurerà una mostra in suo onore dal titolo “La Volata del XX Secolo. La bicicletta nella società: una storia per immagini”.
È frutto di un importante lavoro di ricerca sulle immagini relative all’utilizzo della bicicletta nel corso del ‘900, a cura della Fondazione Vera Nocentini partner del progetto omonimo. Grande Guerra, emancipazione femminile, ecosostenibilità, Resistenza e integrazione, saranno alcuni dei temi affrontati, con una specifica sezione dedicata proprio a Girardengo, uomo del ‘900.
L’esposizione sarà visitabile dal 23 al marzo al 28 aprile 2019, durante gli orari di apertura del Museo.

La mostra, cui verrà affiancata un’importante selezione di brani tratti dalla letteratura novecentesca dedicata, s’inserisce all’interno del progetto La Volata del XX secolo, voluto dal Comune di Novi Ligure con il Museo dei Campionissimi, in partenariato con la Fondazione Vera Nocentini e sostenuto dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito del “Bando Polo del ‘900”, destinato ad azioni che promuovono il dialogo tra Novecento e contemporaneità, utilizzando la partecipazione culturale come leva di innovazione civica.

In memoria del primo Campionissimo di Novi, sabato 23 marzo, dalle ore 10 alle 19, il Museo dei Campionissimi proporrà l’ingresso ridotto per tutti.

L’odio…

IL MONDO DI ZORYANA ...dove l'amore inventa il suo infinito...

Guardate com’è sempre efficiente,
come si mantiene in forma
nel nostro secolo l’odio.
Con quanta facilità supera gli ostacoli.
Come gli è facile avventarsi, agguantare.

Non è come gli altri sentimenti.
Insieme più vecchio e più giovane di loro.
Da solo genera le cause
che lo fanno nascere.
Se si addormenta, il suo non è mai un sonno eterno.
L’insonnia non lo indebolisce ma lo rafforza.

Religione o non religione –
purché ci si inginocchi per il via
Patria o no –
purché si scatti alla partenza.
Anche la giustizia va bene all’inizio.
Poi corre tutto solo.
L’odio. L’odio.
Una smorfia di estasi amorosa
gli deforma il viso.

Oh, quegli altri sentimenti –
malaticci e fiacchi.
Da quando la fratellanza
può contare sulle folle?
La compassione è mai
giunta prima al traguardo?
Il dubbio quanti volenterosi trascina?
Lui solo trascina, che sa il fatto suo.

Capace, sveglio, molto laborioso.
Occorre…

View original post 119 altre parole

” …E allora concerto ” per NeMO con Nando e Lenny De Luca

Nando e Lenny De Luca in concerto
Parte dell’incasso devoluto a NeMO

Venerdì 29 marzo alle ore 21,15 al Teatro Municipale di Casale Monferrato si terrà lo spettacolo “…E allora concerto” con il celebre Nando De Luca e suo figlio Lenny al pianoforte.

Parte dell’incasso della serata sarà devoluto, attraverso il Fondo Marco e Marcello Sonaglia e in collaborazione con il Comune, al Centro Clinico NeMO di Milano, altamente specializzato nella diagnosi, nella presa in carico, nell’assistenza, nella cura e nella ricerca scientifica a favore di pazienti affetti da malattie neuromuscolari come la distrofia muscolare, di cui i fratelli monferrini Marco e Marcello Sonaglia soffrivano.

In “…E allora concerto” Nando e Lenny De Luca, in uno show emozionante, esplosivo e di grande intensità, eseguiranno brani di grandi compositori (Gershwin, Porter, Piazzolla, Enzo Jannacci) ma anche musiche originali. Loro ospite sarà Ramona Wess alla voce, importante interprete di evergreen.

I biglietti per lo spettacolo (15 euro) potranno essere acquistati la sera stessa a partire dalle 19,30 alla Biglietteria del Teatro.
«Si tratta di un appuntamento all’insegna della festa – spiega l’assessore a Cultura e Manifestazioni Daria Carmi -. L’occasione è doppia, il ritorno di due grandi artisti che hanno dato moltissimo al nostro territorio; avere Lenny e Nando De Luca sul palco in un concerto Jazz con due pianoforti è un regalo, un regalo anche perché hanno sposato un’importante causa di solidarietà. Bianca Sonaglia è una donna forte, che ha combattuto per tutta la sua vita e che va sostenuta. Ringrazio lei per l’esempio che dà a tutti noi e padre e figlio De Luca per aver messo la bellezza e l’armonia al servizio della bontà».

Nando de Luca ricercato arrangiatore, dimostra una tecnica pianistica originale e versatile. Valorizza ogni esecuzione con raffinata e sapiente armonizzazione, con un tocco nel contempo delicato e aggressivo, che avvince per la colorita ed incessante creatività. Ha avuto l’opportunità di esprimersi con molte soddisfazioni in vari settori musicali. Dopo gli studi, al Conservatorio G. Verdi di Milano, suona con formazioni swing in tutta Europa. Si é dedicato agli arrangiamenti. Ha composto molti brani di musica leggera che sono ormai gli evergreen della musica italiana: “Carezza in un pugno”, “Viola”, “Storia d’amore”, “Straordinariamente”, “Chi non lavora non fa l’amore”. Si é dedicato anche alle colonne sonore per il grande schermo, tra cui “Romanzo popolare” di M.Monicelli, “Pasqualino Sette Bellezze”, “Fatto di sangue a causa di una vedova”, di L.Wertmuller. Nelle sue jazz performance ha accompagnato Joe Venuti, Stephane Grappelli, Toots Thielemans, Astor Piazzolla (con il quale ha registrato una trasmissione per la TSI), Lee Konitz, Tony Scott, Caterina Valente. Ha lavorato come arrangiatore per Enzo Jannacci che ha accompagnato in diverse tournée, inoltre per Mina nei suoi ultimi concerti alla Bussola dove é stato registrato il disco “Mina Live”. Come direttore d’orchestra ha rappresentato l’Italia a un importante rassegna in Venezuela, accanto a Frank Pourcel, Burt Bacharach, Leonard Bernstein. Ha pubblicato per la BMG Ricordi un metodo in due volumi “Il Pianoforte Moderno” e nel’ottobre 2004 ha diretto l’orchestra sinfonica “Simon Bolivar” di Caracas, in occasione del “Premio Aldemaro Romero”. Ha poi tenuto tre concerti in trio all’Università Centrale e al Teatro Rosalia De Castro con Tullio De Piscopo alla batteria e Paolo Palella al contrabbasso.

Lenny de Luca si dedica agli studi classici di pianoforte con la grande insegnante Anita Porrini (Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano) a sua volta allieva prediletta del Maestro Arturo Benedetti Michelangeli. Sviluppa così le sue doti tecniche e il suo spiccato tocco pianistico, qualità fondamentali che contraddistinguono nel mondo questo esclusivo metodo di insegnamento. Terminati gli studi classici continua la sua ricerca artistica dedicandosi alla composizione e il suo percorso musicale punta ad un repertorio jazz e d’autore che affronta con il suo stile unico, rivisitando i più grandi evergreen dedicandosi costantemente a rendere originali le sue interpretazioni. Autore di canzoni per concorrenti di talent “X Factor “ e “Ti lascio una canzone” è famoso anche per la sua attività di direttore artistico e autore che lo ha portato alla ribalta accanto a big della musica italiana come Morgan, Tricarico, Irene Grandi, Ivana Spagna ed Eros Ramazzotti. Oggi è impegnato nella produzione e nella conduzione di un nuovo talent musicale per la TV che lui stesso ha ideato, dedicato agli autori.

Ramona Wess è una voce affascinante nelle sue interpretazioni; con la sua rimarcabile versatilità ha raggiunto un grande livello artistico, molteplici concerti tenuti in Svizzera, Francia e Italia, seguendo sempre una ricerca in nuove forme musicali. Compositrice e autrice, il suo cuore ha iniziato a battere per il jazz all’età di 17 anni. Durante il suo percorso musicale si é formata all’Accademia di Stresa in danza, teatro e canto, ha partecipato a numerose trasmissioni televisive (Rete4 con “Fornelli d’Italia con Davide Mengacci”, TSI con la trasmissione “Storie”, DRS ospite durante la trasmissione “Tour de Suisse”). Con “Brivido”, ottiene il secondo posto in Svizzera ad Eurosong Contest nel 2007. Entra a far parte del musical “Donna e Musica” e più tardi del circo delle Fontane Danzanti. Due album alle spalle “Shara” e “Le parole più semplici” la portano a ritrovare, con l’incontro di Tony Scott, il suo primo amore, il Jazz. Inizia così anche una collaborazione con Peter Soave, virtuoso concertista di bandoneon e fisarmonica, inserendo così nella sua voglia di approfondimento artistico anche il tango argentino. Nando de Luca porta invece una nuova visione di esibizione e composizione sulla strada di Ramona componendo il brano “Argentina mi amor”, di cui lei é l’autrice del testo: nasce un‘intesa artistica molto interessante così da portare in scena uno spettacolo che riscuote tutt’ora grande successo.

Il Fondo Sonaglia, istituito presso l’Anffas di Casale Monferrato, è intitolato ai fratelli casalesi Marco e Marcello Sonaglia (affetti da distrofia muscolare di Duchenne) e ha consegnato in dieci anni circa 50 mila euro al centro “NeMO”.
Il Centro Clinico NeMO (NeuroMuscolar Omnicentre) è un centro clinico ad alta specializzazione, pensato per rispondere in modo specifico alle necessità di chi è affetto da malattie neuromuscolari come la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), le distrofie muscolari e l’Atrofia Muscolare Spinale (SMA). Si tratta di patologie altamente invalidanti con un grave impatto sociale, caratterizzate da lunghi e complessi percorsi di cura e assistenziali, per le quali, purtroppo, al momento non c’è possibilità di guarigione. Queste malattie interessano attualmente circa 40.000 persone in tutto il Paese. Il Centro Clinico NeMO ha quattro sedi sul territorio nazionale: Milano, Roma, Messina e Arenzano (Genova).

Alla UIL convegno “Dall’ identità digitale alla fatturazione elettronica , come cambia il Paese”; di Lia Tommi

CONVEGNO DALL’IDENTITA’ DIGITALE ALLA FATTURAZIONE ELETTRONICA COME CAMBIA IL PAESE
“Un aiuto per districarsi nel labirinto dell’Italia digitale”

Tavola rotonda Martedì 19 marzo 2019 ore 15,00
Salone UIL Via Fiume 10 15121 Alessandria

Programma

Ore 15,00 Introduzione Aldo Gregori Segretario UIL Alessandria

Ore 15,30 Il rapporto tra cittadino e PA Arturo TOSON

Ore15,45 Spid,CNS l’identità digitale del cittadino e GDPR privacy. Vincenzo BRONTI Presidente ADOC Alessandria

0re 16,30 La fatturazione elettronica, la pec e la tracciabilità dei
flussi. Vincenzo BRONTI Presidente ADOC Alessandria

Ore 17,00 Tavola rotonda

Il poeta Stefano Polo si presenta ai lettori di Alessandria today

Il poeta Stefano Polo si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori la biografia del poeta Stefano Polo di Genova, del quale in seguito verrà pubblicata anche un intervista a cura del poeta Marcello Comitini.

Stefano Polo foto jpg

Stefano Polo nasce il 24/05/1968 a Genova, in un paese chiamato S. Eusebio, dove vive con la famiglia. Da qualche anno si è avvicinato alla poesia per dare sfogo ai suoi sentimenti più intimi. Scrive per “La pergamena dell’anima”, un gruppo online di poesia.

Recentemente è stata edita una sua composizione, Il coro, dall’Associazione Culturale “Luna Nera” nel 2012. In passato ha partecipato con i suoi testi ad eventi pubblici. Con La Caravella Editrice ha già pubblicato la raccolta di poesie “Le chiavi del mio cuore”.

Ha partecipato all’Antologia “Anime in poesia” edito da Irda Edizioni, nel 2012 e sempre nel 2012 ad un’altra Antologia “Senza trucchi né ritocchi” edito da Cassandra Edizioni.

Ha pubblicato “Vorrei essere creta” e “Il giardino dei miei desideri” nel 2013 e sempre nel 2013 è arrivato in finale al concorso “Salice d’ Oro” classificandosi decimo.

La sua ultima pubblicazione risale al 2014 con la raccolta di poesie intitolata “Come un aquilone in cielo”  di Ga Edizioni.  Nel 2016 è arrivato in finale al concorso  “Il canto delle muse” con la poesia “L’essere nulla”.

E’ di prossima uscita l’Antologia “Alessandro Quasimodo legge i poeti contemporanei” che comprenderà la sua poesia “I miei sogni da bambino”.

Gli studenti dell’UPO leggono Umberto Eco; di Lia Tommi

Gli studenti dell’UPO leggono Umberto Eco

giovedì 21 marzo 2019 – ore 17.00
Palazzo Cuttica, via Parma 1 – Alessandria

L’evento – promosso dall’Università del Piemonte Orientale, in sinergia con l’Amministrazione Comunale – si inserisce nell’ambito del programma celebrativo per l’850° anniversario fondativo della Città di Alessandria (3 maggio 2018-3 maggio 2019)

Dopo i saluti introduttivi – con l’intervento del Sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco e del Prorettore dell’UPO, prof. Roberto Barbato – verranno proposte letture di scritti di Umberto Eco (Alessandria, 5 gennaio 1932-Milano, 19 febbraio 2016) da parte di sette Studentesse e Studenti del Dipartimento di Studi Umanistici dell’UPO-sedi di Alessandria e di Vercelli, con il raccordo tra un testo e
l’altro da parte della loro docente Stefania Irene Sini, Professore Associato di Letterature comparate e Letteratura italiana del Dipartimento di Studi Umanistici dell’UPO.

Si tratta di:
Nicoletta Gioia
Umberto Lorini
Federica Luppi
Gianluca Minetto
Massimo Pazzelli
Tobia Quagliotto
Gloria Vignelli

Parteciperà Gianni Coscia, amico da sempre di Umberto Eco e fisarmonicista alessandrino di fama internazionale.

Modera l’incontro Sandro Marenco
L’ingresso all’evento è libero e gratuito

Nel borgo di Voltaggio per le Giornate FAI di Primavera; di Lia Tommi

Giornate FAI di Primavera 2019 | Il borgo di Voltaggio
Evento di Delegazione FAI – Novi Ligure e FAI Giovani – Novi Ligure

23 mar alle ore 10:00 – 24 mar alle ore 18,30

“Un borgo e le sue memorie: Voltaggio ‘fonte’ di storia, cultura e tradizioni” è il titolo del programma organizzato dalla Delegazione FAI di Novi Ligure, in collaborazione con il FAI Giovani, per le Giornate FAI di Primavera 2019.

Momenti di poesia. La regina del mio cuore, di Stefano Polo

Momenti di poesia. La regina del mio cuore, di Stefano Polo

La regina del mio cuore

Amore mio
sei tutto ciò di cui ho bisogno
il mio spirito ti appartiene
tra le corde del tempo si dimena
placido in attesa del tuo volto…
Tu sei la padrona del mio animo
e del mio cuore
sono attratto da te…
Sei come un fiore d’ebano
che con le sue radici
avvolgi il mio cuore
in una selvaggia foresta…
Il mio cuore sarà per sempre
tra le tua mani fatate
resta avvolto tra le soglie
del tempo…
amore mio ti appartengo.

Momenti di poesia. Primo incontro, di Stefano Polo

Momenti di poesia. Primo incontro, di Stefano Polo

Primo incontro.
Come posso dimenticare
il primo giorno che ti incontrai…
Il mio cuore palpitava
ero emozionato come un bambino
al primo giorno di scuola
mi sentivo smarrito nei tuoi occhi
così dolci
che hanno sciolto il ghiaccio nel tempo
Amore quando parlo con te
mi smarrisco nel tempo
hai spazzato via tutti i miei tremori
ora sono solo dolci rumori…
Il primo giorno che ti incontrai
Rimarrà impresso nel mio cuore
mio dolce amore…

Momenti di poesia. I miei sogni da bambino, di Stefano Polo

Momenti di poesia. I miei sogni da bambino, di Stefano Polo


I miei sogni da bambino
erano di mille colori fugaci
il mio cuore appena nato
sognava un mondo colorato
pieno di aquiloni
che volavano su nel cielo…
Sognavo un mondo di arcobaleni
di tutti i colori
dove erano dipinti i nostri pensieri
di tutti i giorni
pieni d’amore, non distorti…
Questi sogni si perdevano nel blu
dell’ ingenuità
dove tutti i bambini come me
sognavano un mondo di felicità.
Ora non sono più piccino
ma dentro di me
è rimasto quel bambino.

Momenti di poesia. I sorrisi di un inverno Silvia Cozzi

Momenti di poesia. I sorrisi di un inverno Silvia Cozzi

I sorrisi di un inverno

Mi mancano i sorrisi di un inverno
che resta in un cantuccio in fondo al cuore.
La rime chiuse intorno alle parole,
le notti insonni a ridere e a scherzare.
La musica, le note di colore,
volteggiano leggere qui nell’aria
dentro la stanza, e la malinconia
di un tempo che ci sta portando via,
mi fa pensare ai giorni senza sole
in cui in silenzio, senza far rumore,
penserò a te e forse, all’improvviso,
ricorderò i tuoi occhi ed il tuo viso.
SC

Momenti di poesia. Quasi al limite dei sogni, di Rosario Rosto

Momenti di poesia. Quasi al limite dei sogni, di Rosario Rosto

Le tue poesie lette su RADIO UNA VOCE PER UN AIUTO

54519897_10215062619427895_1190161606957334528_n

Quasi al limite dei sogni


Niente è importante
quando navighi dentro
un turbine d’emozioni.
Quasi al limite dei sogni
e forse, più grandi di me.

Siamo come giganti, noi due.
Respiriamo in un mondo stretto
tra migliaia di colori…

Le parole quasi mancano
al mio scrivere,
sembrano svanire,
tra quei fogli bianchi.
Tra quelle parole
dove rischio di sembrare
ombra senza riflesso.
Continua a leggere “Momenti di poesia. Quasi al limite dei sogni, di Rosario Rosto”

“L’Europa tra nostalgie e nuovi sogni “: conferenza di Libera Mente; di Lia Tommi

Alessandria: L’Associazione Culturale Libera Mente Laboratorio di Idee con l’Associazione Rinascimento Europeo e l’Associazione Nazione Futura organizza in Alessandria, Via Tortona n.71, presso il Salone di Rappresentanza della Basile, la conferenza dal titolo “L’Europa tra nostalgie e nuovi sogni: gli antichi valori alla prova dell’oggi”.
All’interno della conferenza verrà presentato il libro di Marcello Veneziani dal titolo “Nostalgia degli Dei”.
La conferenza sarà aperta da Stefano Commodo Portavoce di Rinascimento Europeo e Fabrizio Priano Presidente di Libera Mente Laboratorio di Idee e vedrà gli interventi di Marcello Veneziani, Giornalista, Scrittore e Filosofo, Ferrante de Benedictis di Nazione Futura e Gianluca Segre Docente di Storia e Filosofia.

Momenti di peosia. “Morte liquida”, di Ely Chio

Momenti di peosia. “Morte liquida”, di Ely Chio

Morte liquida

“Morte liquida”
Ero in posizione fetale
sul terriccio del mio malessere
e più cercavo di alzarmi
più le forza venivano meno.
Premeva nel cuore il pugnale del male
la sua lama affondava
nella carne del mio cuore
e sgorgava il sangue della mia passione.
Ero senza vita, morte morale.
Senza respiro mi sentivo
ed affannosa tentavo
di sopravvivere al tutto
ma senza riuscirvi.
Giunsero due Angeli
messaggeri del bene ad afferrarmi
uno con la voce
dura, possente ma protettiva
e con fare fermo, dolce.
Il secondo con l’abbraccio
quello che racchiude tutto
quello che ti narra
con il battito del cuore “io ci sono”.
E mi sentii di nuovo in gola l’aria
il caldo stringermi il corpo
l’amore, guarirmi le ferite.
Ely Chio @ diritti riservati
Buongiorno Spiriti Guerrieri.

Che cos’è Kindle Unlimited e come funziona

Il Lettore Curioso

Buongiorno lettori! Essendo affiliata di Amazon, oggi voglio parlarvi di Kindle Unlimited.

Kindle Unlimited è un servizio che consente di leggere illimitatamente, scegliendo tra più di 1 milione di titoli. (di cui 20.000 in italiano)

IT_kindle_1-10-14_KU_feature-doc-banner-15italiano._CB283716594_.pngGli ebook possono essere letti su qualsiasi dipositivo, come smartphone, tablet ed ebook reader. Vi basta scaricare gratuitamente l’applicazione Kindle.
Il primo mese di abbonamento è GRATUITO e al termine dei trenta giorni potete scegliere se rinnovalo al costo di 9,99€ al mese o disdirlo.

Kindle Unlimited prevede tantissimi titoli tra cui scegliere di diverso genere. Tra i libri trovate ad esempio l’intera saga di Harry Potter.
Se siete lettori forti che amano leggere in ebook, Kindle Unlimited potrebbe essere una buona scelta di risparmio.
Non ci sono limiti di libri che potete leggere in un mese, ma potete noleggiare “solo” dieci libri alla volta. Prima di noleggiarne un altro, dovete finirne uno dei…

View original post 44 altre parole

Fuffa eco-illogica e auto elettrica

OpinioniWeb-XYZ

warming-2370285_960_720

Ieri è stata la giornata dello sciopero per il clima, i ragazzi di tutto il mondo hanno manifestato per salvare la terra chiedendo ai politici di attuare delle strategie adeguate a combattere i cambiamenti climatici sempre più evidenti e devastanti. <<Non c’è più tempo da perdere>> – dicono i ragazzi -<< State cancellando il nostro futuro. Fate presto!!!!>> (Ve lo ricordate il vate del fate-prestismo?  )

Ora fin qui nulla da eccepire, tutto giusto, tutto condivisibile… ma io sono preoccupato. Sono preoccupato perché quando si usano i ragazzi, o peggio ancora i bambini per veicolare un messaggio, ebbene c’è un rischio elevato che il rimedio proposto sia peggiore del male che si vuole (o vorrebbe) combattere!

Un esempio è stata la campagna propagandistica sui vaccini: i bambini sono stati utilizzati come “scudi umani” da usare nello scontro assurdo tra pro e anti vax, uno scontro che ha avuto…

View original post 486 altre parole

Momenti di poesia. L’epilogo, di Poesie Massimo Galli

Momenti di poesia. L’epilogo, di Poesie Massimo Galli

L’epilogo

L’epilogo

Ho scritto un libro in versi della vita
la cronaca in poesia dell’esistenza
un misto di piacere e sofferenza
di transiti in pianura e di salita.

Piegata ciecamente all’ubbidienza
per molti anni ha scritto la matita
narrando con rispetto e con pazienza
la favola che ormai è quasi finita.

Facendo a questo punto un resoconto
di ciò che ha partorito la mia mente
ho molto scritto senza dire niente
finito quasi tutto il mio racconto.

Resta l’epilogo ancora un mistero
da scrivere in versi listati di nero.

m. galli

Verso il Pride di Alessandria…”Marielle, presente!” – Il libro sulla storia di Marielle Franco a un anno dall’omicidio

Verso il Pride di Alessandria…”Marielle, presente!” – Il libro sulla storia di Marielle Franco a un anno dall’omicidio

Alessandria: Casa delle Donne, p.tta Monserrato 1 https://casadelledonnealessandria.it

Il 14 marzo 2018 veniva uccisa a Rio de Janeiro Marielle Franco. Aveva 38 anni e da poco più di un anno era l’unica donna nera tra i 51 consiglieri comunali della città brasiliana, eletta nel Partito Socialismo e Libertà (Psol). Nata e cresciuta in una favela, afrodiscendente, lesbica, femminista, aveva fatto di se stessa la propria bandiera: un “corpo politico” con cui affrontare il mondo e lottare per i diritti delle persone che rappresentava, contro il razzismo, le violenze di genere, le diseguaglianze, la criminalità organizzata e di Stato.

pres-libro-marielle1-724x1024.png

A un anno di distanza, la sua storia rivive in un libro, Marielle, presente!, la frase che migliaia di persone in Brasile e nel resto del mondo hanno gridato riversandosi in piazza subito dopo l’omicidio e che continuano a scandire, chiedendo giustizia per il crimine irrisolto. Lo abbiamo urlato anche noi, come Non Una di Meno, in tante nostre manifestazioni, e venerdì 15 marzo, alle ore 21, porteremo la storia di Marielle Franco ad Alessandria, alla Casa delle Donne. Si tratta del primo di una serie di appuntamenti organizzati dalla Casa delle Donne in avvicinamento al Pride di Alessandria del prossimo 1 giugno. Continua a leggere “Verso il Pride di Alessandria…”Marielle, presente!” – Il libro sulla storia di Marielle Franco a un anno dall’omicidio”

Silvano d’Orba (AL), i Carabinieri di Capriata d’Orba hanno eseguito un ordine di carcerazione

Silvano d’Orba (AL), i Carabinieri di Capriata d’Orba hanno eseguito un ordine di carcerazione

Compagnia Carabinieri di Novi Ligure:

I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Capriata d’Orba hanno tratto in arresto Angelo Pirrotta, a seguito di aggravamento di pena. L’uomo dell’età di 50 anni, residente nel Comune di Silvano D’Orba, è stato colpito da carcerazione in forza di un ordine emesso dalla Procura di Alessandria, in seguito alla condanna per rapina commessa in Ovada nel 2010, poichè responsabile di una rapina impropria in danno di un cittadino ovadese a cui aveva sottratto con violenza il cellulare.

Carabinieri ok

Ieri mattina i militari della Stazione di Capriata d’Orba lo hanno rintracciato, tratto in arresto e tradotto presso la casa circondariale “Cantiello e Gaeta” di Alessandria, ove dovrà espiare la pena di 3 anni.

Capriata d’Orba, denunciata in stato di libertà per possesso di un telefono rubato.

I Carabinieri hanno denunciato una giovane stazzanese dell’età di 29 anni, trovata in possesso di un telefono cellulare appartenente ad un novese che ne aveva denunciato il furto nel mese di gennaio.

Le indagini condotte dai Carabinieri di Capriata d’Orba a seguito della denuncia sporta hanno consentito, con l’analisi delle celle e dei tabulati telefonici, di risalire alla donna che utilizzava quel telefono provento di furto.

Adesso B.C.F. è stata deferita all’Autorità Giudiziaria di Alessandria e dovrà rispondere del reato di ricettazione.

NON E’ IL NOME DELLA ROSA, di vittoriano borrelli

NON E’ IL NOME DELLA ROSA, di vittoriano borrelli

E’ stato uno dei primi romanzi che ho letto nella mia tarda adolescenza. Di matrice storica con ampie venature di giallo, Il nome della rosa ha collezionato oltre cinquanta milioni di copie vendute ed è considerato tutt’oggi uno dei fiori all’occhiello della letteratura italiana. 

NON E' IL NOME DELLA ROSA

In genere i romanzi storici piacciono a chi è appassionato a questo genere. Non è stato così per il best-seller di Umberto Eco che ha avuto l’astuzia di coniugare la prosa impegnata della tematica storica con la narrazione tipica del racconto “noir” riuscendo ad allargare la platea dei lettori, molto più variegata e popolare, fino a divenire un’opera facilmente ricettiva e alla portata di tutti. 

Il tema del romanzo è incentrato sulla forza (distruttiva) del sapere che all’epoca in cui si svolge la storia (siamo nel 1327) era un privilegio di pochi, uno strumento attraverso il quale si tendeva a dominare e a condizionare l’imperante ignoranza che regnava su gran parte dei consociati di quel periodo. Infatti, i misteriosi delitti che si succedono in una sperduta abbazia dell’Italia settentrionale porteranno alla soluzione del giallo grazie proprio ad un manoscritto detenuto nella biblioteca del convento, la cui conoscenza doveva essere inibita a chi improvvidamente ne veniva in possesso. Continua a leggere “NON E’ IL NOME DELLA ROSA, di vittoriano borrelli”

Momenti di poesia. L’INGIUSTIZIA… di Giuliano Saba

Momenti di poesia. L’INGIUSTIZIA… di Giuliano Saba

53525849_2583722998366487_1981449991977172992_n

L’INGIUSTIZIA…

Giudici
Figli di Caino.
Donne
Vittime della
Inquisitoria giustizia.
Cento anni di ingiustizie
Non giustificano un giorno di giustizia
Un giudice ingiusto
Raccogliera’ ,odio e vendetta
La sua potenza se ne infischia
Dell’altrui ragione
Perche’ la sua crudelta’
E’ iscritta all’Albo dei Vili.
Crudelta’ che uccide l’ Amore
Un gesto che alla giustizia non fa onore.
La crudelta’ delle ingiustizie
Portera’ all’odio delle masse.
Un ingiutizia la si puo’ sopportare
Ma mai approvare.
Il potere la puo’ comprare
Con diamanti
E soldi in contanti
Regalati al magistrato…
Che molti hanno comprato……
Io son vecchio
e ho visto
condannar I giusti
Uno ad uno
Vittime di un potere
ingiusto e inopportuno..
Giuliano Saba Sculture

“Testamento Biologico: quando e perché; cure palliative; problemi giuridici”

“Testamento Biologico: quando e perché; cure palliative; problemi giuridici”

Incontro divulgativo sul testamento Biologico.

Venerdì 22 marzo, alle 21, presso la sala conferenze della Biblioteca Comunale “Roberto Allegri” di Serravalle Scrivia si terrà l’incontro:

“Testamento Biologico: quando e perché; cure palliative; problemi giuridici”

Relatori: Dr. Mino Orlando; Dr. Marino Grosso; Dr. Elisabetta Demaria.

TestamentoBiologico_22marzo 2019

Si tratta di un’informazione divulgativa sul Testamento biologico, o Disposizioni anticipate di trattamento (DAT), attraverso il quale una persona può indicare i trattamenti sanitari che intende ricevere o a cui intende rinunciare, nel caso non sia più in grado di prendere decisioni autonome o non le possa esprimere chiaramente, per sopravvenuta incapacità.

La Legge 22 dicembre 2017, n.219, ha disciplinato la materia, indicando le condizioni e le modalità con cui ogni individuo adulto può, se lo desidera, esprimere la propria volontà attraverso le DAT ma, attualmente, è ancora carente la parte divulgativa per cui poche persone ne sono adeguatamente informate. L’incontro del 22 marzo intende offrire una possibilità di informazione e approfondimento.

AMAG Reti Idriche aderisce all’APE, l’Associazione europea per la gestione dell’acqua pubblica

AMAG Reti Idriche aderisce all’APE, l’Associazione europea per la gestione dell’acqua pubblica

AMAG Reti Idriche aderisce ad Aqua Publica Europea (APE), l’Associazione europea per la gestione dell’acqua pubblica.

acqua Foto CdA 08 marzo 2019.jpg

“La nostra candidatura – annuncia Mauro Bressan, Amministratore Unico di AMAG Reti Idriche – è stata ufficialmente accettata nei giorni scorsi, a Parigi. Entriamo a far parte del consiglio di amministrazione di un organismo internazionale che ha come sua mission specifica la tutela dell’acqua, bene comune da gestire in modo responsabile e solidale, perché all’acqua tutti hanno diritto. 

Per il nostro gruppo, da sempre impegnato in un percorso di miglioramento del servizio idrico sul nostro territorio, e di accessibilità davvero capillare e qualitativa per tutti i cittadini, si tratta di un riconoscimento importante, che consentirà ad Amag Reti Idriche di consolidare progetti e strategie sempre fortemente radicate al nostro ambito di riferimento, ma con un ‘respiro’ e un terreno di confronto europeo”. Continua a leggere “AMAG Reti Idriche aderisce all’APE, l’Associazione europea per la gestione dell’acqua pubblica”

Presentazione del libro “Traiano. Il Sogno immortale di Roma”, di Gianluca D’Aquino ad Arquata Scrivia

Presentazione del libro “Traiano. Il Sogno immortale di Roma”, di Gianluca D’Aquino ad Arquata Scrivia

Area incontri Biblioteca Civica di Arquata Scrivia, ore 17.30 del 22 marzo 2019 .

Sarà presente l’autore del Romanzo storico Traiano. Il Sogno immortale di Roma”

Breve sinossi e biografia autore

0.jpg

“Traiano – il sogno immortale di Roma” narra le vicende del grande imperatore romano vissuto fra il 53 e il 117 d.C., l’optimus princeps di Roma capace di spingere i confini dell’impero dove nessuno prima di lui era stato in grado di fare e oltre i quali nessuno riuscì più. Il romanzo, uscito per la celebrazione del 1900° anniversario della morte dell’imperatore, ripercorre la vita dell’uomo, del politico e del condottiero che tanto diede a Roma, impegnandosi nel sostentamento delle classi più deboli e nel rilancio economico, sociale e culturale dell’impero.
Il romanzo è stato scelto nell’ottobre 2018 per essere presentato fra le migliori novità italiane all’importante fiera internazionale del libro di Francoforte (Germania), la nota Frankfurter Buchmesse.
Continua a leggere “Presentazione del libro “Traiano. Il Sogno immortale di Roma”, di Gianluca D’Aquino ad Arquata Scrivia”