Momenti di peosia. “Morte liquida”, di Ely Chio

Momenti di peosia. “Morte liquida”, di Ely Chio

Morte liquida

“Morte liquida”
Ero in posizione fetale
sul terriccio del mio malessere
e più cercavo di alzarmi
più le forza venivano meno.
Premeva nel cuore il pugnale del male
la sua lama affondava
nella carne del mio cuore
e sgorgava il sangue della mia passione.
Ero senza vita, morte morale.
Senza respiro mi sentivo
ed affannosa tentavo
di sopravvivere al tutto
ma senza riuscirvi.
Giunsero due Angeli
messaggeri del bene ad afferrarmi
uno con la voce
dura, possente ma protettiva
e con fare fermo, dolce.
Il secondo con l’abbraccio
quello che racchiude tutto
quello che ti narra
con il battito del cuore “io ci sono”.
E mi sentii di nuovo in gola l’aria
il caldo stringermi il corpo
l’amore, guarirmi le ferite.
Ely Chio @ diritti riservati
Buongiorno Spiriti Guerrieri.

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...