Prima colazione…buona giornata

Creando Idee

L’aroma del caffè che inonda la stanza, la dolcezza fragrante di golosi biscotti fatti in casa, il pane arrostito pronto per essere spalmato con il burro e squisite marmellate…Creatività e fantasia si trasformano in simpatiche idee impresse su tazzine di ceramica, in stile classico e colorato oppure si contornano con  eleganti teiere di fine porcellana. Ecco che la mattina alzarsi con i suoi golosi sapori, accompagnati da dettagli unici e divertenti darà così inizio a una fantastica giornata

View original post

Verrà qualcuno…

Verrà qualcuno a prenderla in questi giorni,
è l’ ora, hanno detto,
è stanca di fuggire,
sceglieranno il vestito migliore
per coprire un corpo devastato
ma sarà ugualmente nuda, e senza denari,
e lo bruceranno.

Verrà qualcuno in questi giorni
che dovevano essere di festa,
e per un po’ non ci si crederà.
Qualcosa arriverà anche qui
resterà a lungo
e farà dell’ estate un buio inverno
un inverno senza chiarori di neve.

Verrà qualcuno lì in questi giorni,
e non chiederà nulla
ma dagli la mano
e fai che se ne ricordi il nome.

Questo hanno detto,
ma non si sa mai
nessuno è infallibile.
Non dovesse venire
aspetta
e aspetta.
Aspetta.

05-08-2018 (prima che arrivasse davvero)

E’ avvenuto poi l’ incontro, il 28 08 208, ed ero lì, con in tasca le parole che non le ho dato, lei non era più lì.

Ragione da vendere

Il Blog di Roberto Iovacchini

index

Titolo: Ragione da vendere

Autore: Enrico Pandiani

Editore: Rizzoli

Fine agosto, a Parigi fa caldo. Una tranquilla serata estiva a casa di Servandoni, uno dei flic comandati da Pierre Mordenti, denominati “Les Italiens”. Tutto sembra tranquillo quando per strada si sentono colpi di pistola e raffiche di mitra. Un furgone è stato assaltato, un uomo è rimasto ucciso. Servandono e Mordenti si precipitano in strada ma ormai è troppo tardi. Le indagini sull’accaduto sono condotte proprio dalla squadra “Les Italiens” che si ritrovano impegnati nel tentativo di ritrovare una preziosa opera d’arte insieme ad una compagnia ben assortita di criminali e non, tra cui un ambiguo poliziotto inglese, un ricettatore vietnamita, una donna inglese moglie della vittima della sparatoria sotto casa di Servandoni, una giovane avvocato italiana rapita la sera dell’omicidio dell’inglese e tanti altri personaggi tutti interessati alla misteriosa opera d’arte dal valore inestimabile. Per averla molti sono disposti…

View original post 359 altre parole

Cede una parte di intonaco dalla volta del porticato di via Emilia, intervengono i Carabinieri

Cede una parte di intonaco dalla volta del porticato di via Emilia, intervengono i Carabinieri

Foto1Foto2Foto3Foto4

Tortona: Questa mattina, verso le ore 07.50, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia CC sono intervenuti nella centralissima via Emilia di Tortona dove una parte dell’intonaco del soffitto della volta del porticato si era improvvisamente distaccato, finendo sul marciapiede sottostante. Fortunatamente, al momento del distacco sotto i portici non vi erano passanti e pertanto nessuno si è fatto male, così come non sono stati registrati danni agli esercizi commerciali ivi presenti.

I Carabinieri hanno prontamente circoscritto e chiuso l’area interessata, interdicendola al transito pedonale al fine di salvaguardare l’incolumità dei cittadini, in attesa delle necessarie verifiche tecniche attivate dagli stessi militari che hanno tempestivamente interessato i Vigili del Fuoco e Polizia Municipale per i successivi adempimenti di rispettiva competenza.

Ten. Col. Giuseppe Di Fonzo

Comandante Reparto Operativo Alessandria

Nota a margine

lementelettriche

– Si annoti a margine la seguente declinazione di pensiero –
non si distingua mai più fra falso o vero
non ci si tuteli nemmeno dall’ingiusto
si faccia com’è che si vuole e con gusto.

– Si proclami alla pubblica piazza l’intenzione brillante –
non si distingua affatto fra la tanta gente
non si abbiano solo due pesi né due misure
si abbondi anche nel così è perché mi pare.

– Crepi l’avarizia per questa annotazione e si colpisca senza esitazione –
non si calcoli mai più azione né reazione
non si segua più nemmeno un’emozione
si usi pure solo la tecnologia e ognuno vada via.

– Sia apposto un tasto rapido accensione e spegnimento –
a qualunque vecchio umano turbamento
a qualunque obsoleto sorridere o sentire
si faccia solo click e quel che più ci pare.

– Che l’aggiornamento valga seduta stante in modalità attiva e retroattiva –
non…

View original post 77 altre parole

A_sincronie di un’ondata

lementelettriche

A_sincronie di un’ondata
nata senza tempi stabiliti a priori
libera d’infrangersi
_a volte anomala
altre carezzevole_
ma figlia del mare
impetuosa o lieve
sospinta dalla brezza
approdata sull’arenile
l’accende di stelle marine
e gli ippocampi le sorridono.

Spesso incontra la scogliera
e vorrebbe poterla abbracciare
spruzzi schiumosi
_non è mai stanca
impatta ancora_
ma raggiunge la battigia
con sassolini o conchiglie
aiutata dal buon vento
lambisce anche la riva
la colora di pietre nuove
e il suo ciclo somiglia all’infinito.

17/03/2019

P. Cingolani

foto ultime 541

View original post

snodo

Cipriano Gentilino

snodo cotone e corda

di lacrime trattenute

dall’erba della collina

dove scroscia il dirupo

delle esistenze incerte

odisseo di fantasmi

folli e ombre vuote

nel nulla del tempo

irrisolto dal dubbio

snodo fili di corda e

seta di amori finiti

odisseo di essenza sono

pioggia controvento

per il grano

della sacca di penelope

                         ⒸCipriano Gentilino

View original post

Momenti di poesia. DESTINO CRUDELE, di Giusy Finestrone

Momenti di poesia. DESTINO CRUDELE, di

Se fossi una poetessa.

54257895_2215310901848540_1650152660193509376_n

DESTINO CRUDELE

In fondo all’anima raccolgo il mio dolore
Non lo esterno, è troppo il mio pudore
In silenzio accarezzo le ferite
Troppo profonde per essere guarite

Il destino ha giocato le sue carte
Ed ha scavato dentro da parte a parte
Nell’istante stesso in cui la bramosia
E’ diventata rabbia e non più poesia

Magari era troppo ardua la meta
Bastava che fosse un po più discreta
Io che ambivo da sempre all’infinito
Ed adesso mi resta solo un cuore ferito

E vado avanti da sola per la mia via
Metto da parte la mia fantasia
Anche se so che sarò sempre affamata
Da una vita che mi renda estasiata !!!

Si riserva ogni uso e utilizzo@copyright di Giusy Finestrone

Momenti di poesia. Tempeste Notturne, di Marcello Comitini – Poesie

Momenti di poesia. Tempeste Notturne, di Marcello Comitini – Poesie

Il quadro “Tempeste notturne” di Beatrice Borroni e la mia poesia:

384081_526835677354739_758163524_n

Tempeste Notturne

Tu con gli occhi chiusi
nella tempesta di lenzuola sfatte
e di sogni fermi nel tuo volto amaro
impaurita dal tuo stesso sguardo
da tutti i sì che hai dato.
Avvolta nel calore delle braccia
evanescenti provvisorie del dio
dal corpo amato carezzato – acuminato
a trafiggerti il cuore
a dirti sempre amore – e poi dimenticata.
E tutti i no tornati indietro
come ceffoni di uomini violenti
che le lenzuola scuotono a bandiere
d’imperfette vittorie
Nella notte urlando il disamore
scarne carezze hai dato alle speranze
le tue
più desiderate amanti.

Racconti: Ci sono uomini che ti affascinano anche solo a sentirli parlare, di Ale Theia

Racconti: Ci sono uomini che ti affascinano anche solo a sentirli parlare, di Ale Theia

Ci sono uomini che ti affascinano anche solo a sentirli parlare e che ti possono incuriosire.
Li osservi, li ascolti e pensi che sono belli, nel senso pieno della parola..
Sono uomini pieni di passione…lo percepisci dallo sguardo, dal sorriso, dall’entusiasmo, dalla fantasia…

20992627_173984263147172_8222402630178671858_n


Li vedi con braccia robuste, ideali ad abbracciarti, a sostenerti…perché una donna, anche la più forte, vuole sentirsi protetta da quel tipo di braccia.
Sono uomini generosi e indipendenti…ma anche attenti e sensibili.
Sono uomini che conoscono bene le donne, che le sanno amare e far sentire amate…
Ma poi li ascolti e magari c’è altro…
Scopri che hanno amato, sì… amato così tanto da perdersi..
Che hanno posseduto interamente e che sono stati posseduti altrettanto interamente.
Che hanno perso quell’amore…ma che prima di capirlo o rassegnarsi, hanno lottato strenuamente per molto tempo, magari arrivando ad umiliarsi, ad incolparsi, a massacrarsi, tentandole tutte, inutilmente, in nome di quel paradiso che avevano toccato con mano…
Allora li osservi ancora un po’ meglio…
Scopri che hanno sviscerato quel dolore così a lungo e così tanto da conoscerlo fin troppo bene.. da farlo diventare quasi cronico..
Loro sanno tutto… perché, come, quando…
Analizzano e si psicoanalizzano.
L’amata perduta…. è lei la malattia cronica, di cui conoscono prognosi e diagnosi, ma della quale aspettano sia una cura che una spiegazione ad essa, perché il motivo della fine, in fondo, non lo capiscono mai.
Continua a leggere “Racconti: Ci sono uomini che ti affascinano anche solo a sentirli parlare, di Ale Theia”

Per cambiare il mondo muovi un primo passo. Dal divano sono rare le rivoluzioni…

alessandrasolina

Bla, bla, bla. Noi italioti siamo i più bravi oratori della storia (antichi romani docent), anche i moderni non sono affatto male. E noi godiamo assai ad ascoltare tutti quei sonagli e campanelli. Dal sofà, dalla panchine, dalle sedie dei bar. Ma non chiedetici di muover un dito. Finchè la pancia sarà piena, ” non sa’ da fa’”.

View original post

La terza Arca. Nuovo su Amazon.

Non Solo Campagna - Il blog di Elena

Ho appena pubblicato direttamente con Amazon la versione cartacea di questo mio racconto di fantascienza. In realtà non pensavo minimamente di cambiare piattaforma per il self-publishing ma le cose sono andate diversamente. Il mio primo – e penso unico – racconto di fantascienza l’ho pubblicato in e-book sulla piattaforma StreetLib con il titolo I rotoli segreti di Qumran, dopo il diluvio. In questi giorni ho tentato più volte di ottenere la copia in cartaceo, ma ci sono problemi con il generatore di PDF che, al momento in cui ho deciso di fare diversamente, ancora non si risolvevano. A distanza di mesi Amazon ancora non carica l’ebook da StreetLib, che comunque  non ha responsabilità di questo. Ho scelto, allora, di utilizzare KDP Amazon. Con l’occasione ho operato una revisione e aggiornamento del testo e, dato che il titolo neanche mi convinceva, ne ho scelto un altro – La terza Arca –…

View original post 30 altre parole