Out di Natsuo Kirino: il buio dell’anima

The kindness of strangers, il blog che parla di traduzione e non

1944. Esce nelle sale giapponesi un film del regista Akira Kurosawa dal titolo Ichiban utsukushiku, da noi noto come Lo spirito più elevato, che è probabilmente tra i più propagandistici del cineasta. Le sorti del Giappone nella seconda guerra mondiale erano ormai segnate; mentre avvengono le riprese del film, l’esercito americano ha già occupato il Paese e la marina militare chiede a Kurosawa di girare un film che esaltasse il senso patriottico dei giapponesi. Tuttavia il risultato, com’era prevedibile da uno come Kurosawa, non fu una semplice pellicola votata allo spirito della dedizione alla patria, ma un film dal taglio semi-documentaristico che riuscì a insistere, grazie a un efficace montaggio di piani sempre più ravvicinati e a un uso sapiente delle luci, sulle psicologie individuali a discapito dell’atavico senso nipponico dell’appartenenza al gruppo, il cosiddetto uchi.

the-most-beautiful

Ichiban utsukushiku significa letteralmente “la più bella”, e la protagonista, l’operaia…

View original post 1.620 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...