Pensieri Raccolti

Temporale estivo

Silenziosa e tacita
La notte placida
Scende sui tetti
Sospende i dialetti

Idiomi lontani
Scordati l’indomani
Su sospiri leggeri
Come il trascorso, come ieri

Lontani i grilli
Nella sera d’estate
Alcolici strilli
Di sere bruciate

Di candele arse
Da fuochi fatui
Di essenze sfumate
Da abusi incauti

Silente notte
Che sembra coprire
I singhiozzi e le lotte
Di chi non vuol morire

Arrendersi o perdersi
Chinarsi ad un destino
Che non ha nei suoi versi
Il tuo sguardo vicino

Un poema sussurrato
Da sospiri di ricordi
Come un canto suonato
A cuori ormai sordi

Arcobaleni vaghi
Ingoiati dal nero
Come sogni girovaghi
Scambiati per vero

Poi arriva sempre un poi
Il poi arriva senza un noi
Non è sempre come vuoi
Lo capisci col senno di poi

A spalancare finestre
A tirare le tende
A scrollare la pioggia
Che incauta scende

Su cicatrici scaltre
A sanguinare ancora
Su…

View original post 99 altre parole