Memorabilia

Perché non scrivi anche tu per me,

di me?

Così che io possa scrivere di te,

per te.

Ne venga fuori un libro

che racconta di me, di te, di noi

degli alberi che abbiamo visto sfiorire

e rifiorire

del freddo degli inverni affrontati

che preparavano la pelle al caldo dell’estate

del mare che abbiamo osservato star fermo lì

eppure capivamo che non era mai lo stesso.

Un po’ come noi due

che ci svegliavamo ogni mattina

sempre un po’ cambiati

o sempre troppo come prima

e mentre restavamo io e te

diventavamo sempre meno noi.

View original post