La promessa dell’alba. Recensione di Cristina Saracano

Mina, una madre sola, lascia la Polonia col suo unico figlio, per sfuggire alle persecuzioni razziali dei primi anni Trenta.

I due si trasferiscono in Francia, dove la donna, sarta forte e ambiziosa, cerca di realizzare il suo sogno aprendo un’importante atelier di moda frequentata dalla borghesia.

Non è tutto così facile, mentre è sempre sorprendente la determinazione della donna, il coraggio con cui affronta da sola, le tragiche vicissitudini di una vita quasi mai fortunata.

Inoltre Mina è una madre premurosa, follemente innamorata del proprio unico figlio, che è costretta a crescere da sola, facendogli da padre e da madre.

Lo vorrebbe prima musicista, poi ambasciatore e scrittore, il suo affetto smisurato per lui è fonte di discussioni e accesi diverbi tra i due, che segnano la crescita fisica e psicologica del ragazzo.

Egli trascorre la sua adolescenza a Nizza, dove la genitrice impegna anima e corpo nelle gestione di un albergo, per accontentare la madre, si arruola nell’aviazione francese durante la Seconda Guerra Mondiale, alternando la vita militare a quella di scrittore.

Le curve e gli imprevisti della sua esistenza sono sempre dietro l’angolo, così come arrivano, faticosamente, i primi successi con i suoi romanzi, apprezzati dalla madre che, nonostante sia divenuta nevrotica e malata di diabete, rimane la presenza costante della sua vita e, cocciuta come sempre, lo spinge a dare il meglio di sè, per ottenere tutta la fama che, secondo lei, merita.

E lui, forse anche inconsciamente, finirà con l’accontentarla sempre.

Il film, per la regia di Eric Barbier, è l’autobiografia dello scrittore polacco naturalizzato francese Romain Gary, è una storia d’amore materno totale, incontrollato, unico, la storia di una donna che ha perduto per sempre l’uomo che amava e riversa tutta la sua passione e la vita stessa su quel figlio che è l’unica cosa bella che le è rimasta.

Magistrale l’interpretazione di Mina da parte dell’attrice Charlotte Gainsbourg.

covermd_home2.jpgcovermd_home1.jpg

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...