Momenti di poesia: Cesare Pavese

81f4a4dbfe78103be72f53fbeadfacae_XL

Girerò per le strade finché non sarò stanca morta
saprò vivere sola e fissare negli occhi
ogni volto che passa e restare la stessa.
Questo fresco che sale a cercarmi le vene
è un risveglio che mai nel mattino ho provato
così vero: soltanto, mi sento più forte
che il mio corpo, e un tremore più freddo
accompagna il mattino.

E desidero solo colori. I colori non piangono,
sono come un risveglio: domani i colori
torneranno. Ciascuna uscirà per la strada,
ogni corpo un colore-perfino i bambini.

Questo corpo vestito di rosso leggero
dopo tanto pallore riavrà la sua vita.
Sentirò intorno a me scivolare gli sguardi
e saprò d’esser io: gettando un’occhiata,
mi vedrò tra la gente.

Ogni nuovo mattino,
uscirò per le strade cercando i colori.
(Cesare Pavese)

Il rosè il vino che crea atmosfera..

Creando Idee

lo pensava anche Hemingway, che nel suo Il Giardino dell’Eden aveva definito il rosé “un ottimo vino per persone innamorate”. E chi siamo noi per contraddire Hemingway? Senza dubbio il rosé, nel suo destare ancora tanta curiosità, è certamente legato a quel mondo lì: primavera-estate, cene all’aria aperto, chiacchiere a voce bassa, candele accese al principio del tramonto, ascoltando bella musica.Ma i vini rosé meritano molto più di tutto questo. Piano piano, i mercati lo stanno capendo. Vietato trascurare il rosè!, ha scritto il food writer John Mariani. Produrre un vino rosé è un’arte che richiede grandi capacità e passione, sia nella corretta selezione degli uvaggi che nella tecnica di produzione in cui l’uva a bacca rossa è vinificata in bianco, lasciando le bucce a macerare con il mosto per un tempo più o meno breve. Non si tratta di una miscela di uve bianche e rosse, come molti credono I

View original post 11 altre parole

Invito alla visita del Teatro Marenco di Novi Ligure restaurato, di Lia Tommi

Novi Ligure: In occasione dell’ultimazione dei lavori di ristrutturazione del Teatro Romualdo Marenco, che sarà restituito alla nostra Città nel suo antico splendore, la Fondazione Teatro Marenco invita ad una visita presso la Sala Teatrale in programma per MERCOLEDI’ 3 APRILE alle ore 18.00.

Per l’occasione saranno presenti, oltre ai Soci Fondatori, la spettabile Giunta Comunale ed i componenti del Consiglio Comunale.

Oggi presentazione del libro “La violinista” di Piero Milanese, di Lia Tommi

PROGETTO “LETTURE IN BIBLIOTECA”

Alessandria: Fabrizio Priano Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee presenta il progetto “Letture in Biblioteca” con il quale si intende promuovere la lettura di libri semplificandone la comprensione attraverso l’incontro con i relativi Autori nel luogo maggiormente deputato alla lettura : la Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria.

Gli incontri calendarizzati per l’anno 2019 vedranno susseguirsi di diversi Autori i quali presenteranno i propri libri , ciascuno con argomenti di genere diverso.

Giovedì 28 marzo 2019 alle ore 17,00 nuovo appuntamento del progetto “Letture in Biblioteca “ con un libro ambientato nel periodo della seconda guerra mondiale scritto da Piero MILANESE dal titolo “La Violinista”.
presso la Sala Bobbio della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria in piazza Vittorio Veneto, 1.
Fabrizio PRIANO commenta “ È la terza conferenza organizzata per parlare della storia del “Secolo Breve” così come è stato definito il XX secolo dallo storico inglese Eric Hobsbawm. Piero Milanese racconta una storia d’amore in un momento difficile dove I sentimenti di passione e di desiderio vengono esasperati dalla paura e dalla morte”
Interviene il Prof. Pier Luigi Cavalchini
Letture di Lia Tommi e Cristina Saracano.
Di seguito breve biografia dello Scrittore, trama e copertina del libro presentato.

Trama del libro “La Violinista”
Biografia di Piero MILANESE

“La violinista”

Conclusa la trilogia sugli anni ‘60’70, l’autore prosegue la riflessione sul Novecento spostando l’attenzione su uno dei periodi più drammatici del nostro recente passato, la Guerra di Liberazione o Resistenza, da lui ritenuto evento formativo fondamentale, pur se non direttamente vissuto, per quelli della sua generazione.
L’esperienza delle Repubbliche Partigiane sorte nell’Italia del Nord durante l’estateautunno del 1944, da cui il libro trae spunto, suscitò speranze (e illusioni) per una fine del conflitto ritenuta prossima tanto dai combattenti delle montagne quanto dalla popolazione stremata da quattro lunghi anni di guerra.
Nell’Ossola appena liberata, Nevio, un partigiano ferito, viene lasciato dai compagni alle cure delle suore di un piccolo borgo sui monti dell’alto Verbano. Alle religiose e al medico del paese, il ragazzo racconta le proprie vicissitudini di combattente. A loro confida inoltre la pena dovuta al mancato incontro con Orsola, una musicista cannobiese di cui è innamorato, non più rivista dall’estate ’43 a seguito dei tragici fatti avvenuti in quei mesi (caduta di Mussolini e armistizio dell’8 settembre). Sullo sfondo delle gloriose giornate della Repubblica Partigiana dell’Ossola, Nevio potrà poi ritrovare la ragazza, e rivivere con lei il tenero rapporto di due adolescenti maturati in fretta grazie alle terribili esperienze della guerra.
Nel romanzo scritto in sintonia con avvenimenti storici realmente accaduti, i personaggi della trama hanno perciò modo di rapportarsi e interagire anche con i reali protagonisti di quelle vicende. Continua a leggere “Oggi presentazione del libro “La violinista” di Piero Milanese, di Lia Tommi”

Palazzo Alti Comandi Militari (1939-1940) di Alessandria 850

Palazzo Alti Comandi Militari (1939-1940) di Alessandria 850

#alessandria850
#alessandriadascoprire
Palazzo Alti Comandi Militari (1939-1940)
Nonostante Alessandria fosse da sempre sede di forti guarnigioni militari concentrate nelle numerose caserme, gli ufficiali ed i Comandi erano alloggiati in vari locali in affitto sparsi in diverse parti della città. Dal 1929 il Comune compie degli studi per risolvere il problema ed arriva alla determinazione di costruire un nuovo edificio per ospitare il Comando di Corpo d’Armata con i necessari uffici ed alloggi per i militari ed i dipendenti.

54414055_2129754910404816_2360690304224329728_n


Nel 1931 l’Amministrazione cittadina concede un contributo di un milione una tantum per la nuova costruzione. Due anni dopo giunge ad un accordo con il Ministero della Guerra che prevede la ripartizione delle spese , da contenersi complessivamente in otto milioni, tra il Comune ed il Ministero e l’impegno ad utilizzare mano d’opera locale.
Scartate numerose alternative, nel 1938 viene scelta l’area di corso Crimea di fronte ai giardini pubblici, ex sede delle stazione delle tranvie a vapore della Provincia. Il terreno, di circa, 3200 meri quadrati, è di proprietà di Giuseppe Borsalino e viene acquistato per 650.000 lire dal Comune, che provvede inoltre allo stanziamento di tre milioni e mezzo per l’opera edilizia.
Nel 1939 il lavoro è affidato alla ditta Bastita e Sappia di Genova, che redige anche il progetto per mano dell’architetto Francesco Sappia; viene stabilito in tre milioni il compenso a corpo per il lavoro. Continua a leggere “Palazzo Alti Comandi Militari (1939-1940) di Alessandria 850”

I moti del 1821, di Alessandria 850

I moti del 1821, di Alessandria 850

I moti del 1821
Il 20 aprile 1814 cade il Napoleone. Dieci giorni dopo, Alessandria è occupata dalle truppe austriache. In città, per timore di una sommossa, viene proclamato lo stato d’assedio. Il 14 maggio Vittorio Emanuele I, dopo 16 anni di esilio, sbarca Genova; il 17 entra ad Alessandria e riprende formalmente possesso della città, che dopo la breve parentesi della dominazione francese, torna sotto lo Stato sabaudo.

29340390_1653308814716097_4625119976752392381_n.jpg


In Europa la Restaurazione non è accettata passivamente; un po’ dovunque scoppiano sommosse e moti rivoluzionari contro l’oppressione austriaca. Anche in Piemonte, nel gennaio del 1821, si hanno i primi tumulti. L’insurrezione militare parte da Alessandria, Pinerolo Fossano.

Ideatore della sommossa è il trentottenne Santorre Annibale De’ Rossi di Pomarolo, conte di Santarosa. Il 6 marzo egli espone a Carlo Alberto un piano per una rivolta in tutto il Piemonte ed esorta il principe di Carignano a guidarla. Carlo Alberto promette formalmente il proprio appoggio ed assicura i congiurati che si sarebbe fatto mediatore con la corona. Ma in un successivo colloquio ritira la promessa, non si sa perché. È certo che egli consigliò il moto che stava per scoppiare. A Torino è ancora possibile dare il contrordine, non a Fossano, né ad Alessandria, dove i preparativi sono già portati a termine. Continua a leggere “I moti del 1821, di Alessandria 850”

POESIA, di Anna Fiorillo-Clavelli

POESIA, di Anna Fiorillo-Clavelli

54398930_10210653360408863_5471462493115121664_n

POESIA

Ho bisogno della poesia.
Che possa regalarmi
un cuore con le ali.
Che possa darmi occhi
per guardare nell’anima.
Che possa donarmi fiori profumati.
Ho bisogno della poesia,
che mi regali
piume di cristallo,
un mare di gioia,
un cielo azzurro
con il sole splendente.

Ho bisogno,
si ho bisogno
della poesia!

Per mettere da parte la tristezza,
per regalarmi gambe
da poter
camminare sulla strada
pietrosa e superarla,
per arrivare a piedi nudi sulla sabbia
e correre fino a raggiungere
il sentimento
e con l’anima volare sulle nuvole,
per ascoltare la
sinfonia di un mondo
difficile ma bello. Continua a leggere “POESIA, di Anna Fiorillo-Clavelli”

Da troppo tempo, di Giuliano Saba

Da troppo tempo, di Giuliano Saba

54520782_2600190196719767_1694555681366999040_n

Da troppo tempo
stavo seduto sulla riva dei miei pensieri,
Da troppo tempo mi mancava
quell’immagine fresca e tanto desiderata..
Sognai il suo corpo lontano
distillando il mio tormento.
in quella vana e struggente attesa..
Persi ormai le speranze……
ma non tutto fu perduto..
Lei arrivò………………..
Bella, bella, bella come mai l’avevo sognata,
Piccola vestale,candida e pura,
con fiero sguardo,orgoglioso e sicuro.

Sirena , Dea, e Musa…
Venere le plasmò il suo giovane corpo
con gocce di trasparente ambra solare,
e di luce d’avorio le illuminò il sorriso,
Aveva pelle seducente e provocante…
la spuma del mare me la portò cosi..
Veniva dal passato che io non avevo vissuto.
Veniva nel presente
che condannava alla cenere
il mio corpo e la mia anima..
Veniva per me,
ma io avevo labbra troppo aride
per poterla baciare..
avevo braccia troppo corte
per annullarne la distanza..
)( Giuliano Saba )( 2000.

Grate e graticole, di Cesare Moceo

Grate e graticole, di Cesare Moceo

54428290_1952074964918407_875923374172274688_n

Grate e graticole

Nello squillante subbuglio
della mia effimera diversità

scorgo negli altri

legittime curiosità da soddisfare

e il loro agire
anche in virtù di queste


mi ritrovo mediatore di mondi

dove volare basso
è sentirmi a mio agio

nel lottare

contro le caotiche
immagini della mente

fino a ritrovarmi silenzioso

senza dir nulla

e sentirmi

come se avessi parlato per ore
a curare sogni d’ogni tipo

immerso in un mare
di scogliato di sentimenti

dove finire sommerso

da meschinità e abbrutimenti
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Ai candidati sindaco di Tortona, da Giulia Calia

Ai candidati sindaco di Tortona, da Giulia Calia

Ai candidati sindaco di Tortona
I problemi che ricadono sulla nostra cittadina, ricadono in tutte le altre città, la causa non è la cattiva o buona gestione del Sindaco e del suo team, ma della globalizzazione! Questo fenomeno innaturale è stato creato solo ed esclusivamente per il raggiungimento di determinati obiettivi.

Le tematiche ricorrenti sono: lavoro, sicurezza e immigrati.

Ragioniamo. La globalizzazione ha portato alla liberalizzazione dei mercati, trovo la stessa merce del negozio a fianco a casa, su internet, ma ad un prezzo inferiore,cosa faccio? Beh ovviamente la compro online perché devo risparmiare, lavoro ma il guadagno non basta a coprire tutte le mie spese, eppure con l’euro mi è stato detto che avrei lavorato di meno e guadagnato di più! Ma dove???
Purtroppo i negozi hanno questo problema e la logica del prezzo (arrivare a triplicare il costo della merce), la concorrenza di internet, la tassazione, fanno sì che molti negozi chiudano. A Tortona se non abito in centro sono costretto ad usare la macchina e se mi va di fare shopping mi tocca pagare pure il parcheggio, vuoi mettere la comodità dell’acquisto online?
Continua a leggere “Ai candidati sindaco di Tortona, da Giulia Calia”

Silenzio primordiale, di Grazia Denaro

Silenzio primordiale, di Grazia Denaro

29497371_1582970658447577_6525860647702364160_o

Silenzio primordiale

Il tuo solitario andare sulla riva del fiume
tra i canneti e le piante di papiro
che smorzano la luce declinante del crepuscolo
mentre il vento suona rapsodia
sulle foglie delle piante.

Il sole cala all’orizzonte,
ti attira l’acqua ed impatti sulle pietre:
stordita ti lasci trascinare dalla corrente
e la tua vita vola nell’apogeo del cielo
scevro di suoni e nel rigore del vuoto.

Ginestre e tamerici testimoni del folle gesto
tendono i rami al vento in un flebile lamento,
si zittisce il canto delle cicale
ed aleggia nell’aria un silenzio primordiale.

@Grazia Denaro@

Piuttosto fatti carezza

11100773_604466993024032_861261732536967226_n
Ora _di grazia_ dovrei andarti bene?

 
In mezzo a tanta indifferenza

e a tanta maleducazione

_in un presente dove il fenomeno

più comune è la noncuranza_

io resto controtendenza.

 
Trovo irresistibili la gentilezza

come i gesti carini in genere

figurarsi quando sono coinvolta

_per quale che sia la cosa

o da chi che sia la persona_

e rigetto tutte le banalità.

 
 
A volte siamo in cerca di noi stessi

vagabondiamo in altri luoghi

dei noleggi spaziotemporali

_o facciamo ricorso ad altre

persone disponibili con noi_

e sono delle sfide palliative.
 
 
Quelli che sembra non si perdano

ci dicono di stare bene ovunque

ma suppongo non ci stiano

_neanche in compagnia del loro Ego

smisurato e represso ingiustamente_

chissà perché dovrei starci bene io?

 
 
Io mi pongo enne ed uno mila quesiti

ora _di grazia_ dovrei andarti bene?

Puoi scegliere in tutta franchezza

però parlami lievemente

piuttosto fatti carezza.

Paola Cingolani
23/03/2019

L’altra donna

Il Blog di Roberto Iovacchini

index

Titolo: L’altra donna

Autore: Daniel Silva

Editore: HarperCollins

Traduzione: Seba Pezzani

L’altra donna è il titolo dell’ultimo libro di Daniel Silva che vede protagonista Gabriel Allon, ora divenuto il capo del Mossad, l’agenzia di intelligence per l’estero di Israele, il secondo servizio segreto più grande dei paesi occidentali, dopo la CIA.

La storia ha inizio a Vienna, una delle città europee preferite dai turisti per la sua storia, il suo romanticismo ma che per Allon rappresenta il peggior ricordo della sua vita, quando una esplosione provocò nel suo cuore e nella sua mente una ferita inguaribile.

Un disertore russo ha chiesto aiuto ai servizi israeliani di cui era un informatore. Doveva essere una operazione facile, ma qualcosa va storto e il russo viene ucciso a pochi metri dalla salvezza davanti agli agenti israeliani che avrebbero dovuto proteggerlo. Nel giro dell’intelligence occidentale tutti sono convinti che siano stati gli stessi israeliani…

View original post 423 altre parole

Giornata mondiale della Meteorologia,

Creando Idee

Il 23 marzo si celebra la Giornata mondiale della Meteorologia, un’occasione per fare il punto sull’accuratezza delle previsioni meteo e su tutti quei mezzi tecnologici che, in futuro, potranno migliorare la loro precisione. La Giornata mondiale della Meteorologia 2019, come riporta il sito del World Meteorological, celebra il Sole e il suo ruolo fondamentale per la vita sulla Terra e per il benessere degli esseri viventi che la popolano, la nostra fonte di energia e motore del tempo meteorologico, delle correnti oceaniche e del ciclo idrologico. Situato a circa 150 milioni di chilometri dalla Terra, il sole è il cuore del nostro sistema solare e mantiene il nostro pianeta abbastanza caldo per permettere lo sviluppo della Vita. La stella madre del Sistema solare, emana un’energia preziosa per la salute dell’uomo, che influenza l’umore e il benessere della popolazione.Inoltre, dona agli abitanti della Terra un’energia potenzialmente in grado di diventare una…

View original post 5 altre parole

Carabinieri. Alessandria, deve scontare pena per violazione di domicilio, furto e indebito utilizzo di carta di credito: arrestata

Carabinieri. Alessandria, deve scontare pena per violazione di domicilio, furto e indebito utilizzo di carta di credito: arrestata

car al Schermata 2019-03-23 a 17.52.19

Compagnia Carabinieri di Alessandria.

Alessandria, deve scontare pena per violazione di domicilio, furto e indebito utilizzo di carta di credito: arrestata.

Deve scontare una condanna ad un anno e mezzo di reclusione per violazione di domicilio, furto e indebito utilizzo di carta di credito, reati commessi in questa provincia nel 2017. I carabinieri della Stazione di Alessandria Cristo  hanno arrestato una donna di Alessandria in esecuzione di un provvedimento del Tribunale di Vercelli.  La donna è stata associata alla casa circondariale di Torino dove sconterà la pena.

Ten. Col. Giuseppe Di Fonzo

Comandante Reparto Operativo Alessandria

Daniele Borioli: NO ALLA PROVOCAZIONE FASCISTA DI ROSSIGLIONE

Daniele Borioli: NO ALLA PROVOCAZIONE FASCISTA DI ROSSIGLIONE

Respingiamo con assoluta fermezza la provocazione fascista che a Rossiglione e in altri comuni italiani è stata messa in atto, con l’intenzione di “celebrare” il centenario della fondazione dei fasci di combattimento.

borioli

Una pagina funesta, che sta alla radice del lato più oscuro della nostra storia e che dovrebbe, caso mai, essere oggetto di profonda riflessione critica, nel momento in cui il fascismo prova a rialzare la testa in forme diverse e in diverse aree dell’Italia, dell’Europa e del Mondo.

benedicta_news

L’atto si pone apertamente come un’apologia di fascismo, che il nostro ordinamento qualifica come reato contro la Costituzione, e risulta ancor più grave e offensivo a poca distanza del 75’ Anniversario dell’eccidio della Benedicta, nel corso del quale i fascisti massacrarono senza pietà oltre un centinaio di partigiani.

Alla Sindaca di Rossiglione, una delle comunità colpite da quel tragico crimine, va tutta la nostra solidarietà democratica

Daniele Borioli

presidente Associazione “Memoria della Benedicta”

Franco Battiato annuncia il ritorno il giorno del suo 74° compleanno, di Lia Tommi

Franco Battiato annuncia il ritorno il giorno del suo 74esimo compleanno.

Il maestro ha svelato che sta lavorando ad un nuovo brano e che sta superando i problemi di salute che ha avuto negli scorsi mesi.

Per lui sono arrivati anche tantissimi messaggi di auguri da parte non solo dei fans, ma anche dagli altri interpreti della musica italiana. Tra questi c’è anche Emma Marrone che, su Instagram, ha pubblicato una foto in cui è insieme a Battiato scrivendo: “Buon compleanno maestro Franco, ti voglio tanto bene”, ha scritto la cantante salentina che ha partecipato all’evento musicale organizzato da Battiato “Incontri d’estate a Milo”. Molti fans si sono uniti agli auguri di Emma, così come altri vip come Leonardo Pieraccioni che ha scritto: “immenso” mentre l‘attore Luca Capuano ha aggiunto – “le persone che accrescono il nostro io professionale ed essere umano sono la vera linfa vitale dell’essere umano”.

“DREAMS AND HOPES” approda all’antico Cappelverde di Alessandria, di Lia Tommi

Alessandro Fantino singer composer, Anna Dari pianist composer, Lucia Falanga vocalist, approdano all’antico Cappelverde di Alessandria con lo spettacolo cantautoriale e strumentale “DREAMS and HOPES”.
L’originale sound pop melodico in lingua inglese del cantautore Alessandro Fantino, in procinto di lanciare un nuovo album dal titolo “There’s A Way”, si intreccia e amalgama perfettamente con la vena pop intimista della pianista e compositrice Anna Dari, che per l’occasione presenterà anche due sue canzoni inedite sul tema del femminicidio e degli amori diversi.

Alessandro Fantino ci presenta in anteprima il progetto LIVE “Dream & Hopes”:

– Siamo due musicisti di Asti, Alessandro Fantino e Anna Dari, suoniamo musica nostra di genere pop e abbiamo avviato una collaborazione artistica per la realizzazione di concerti.
Il nostro progetto prevede l’esecuzione di musica inedita, d’autore, composta, scritta ed arrangiata da noi che comprende brani per voce, chitarra, pianoforte, che si alternano in un gioco di luci e atmosfere suggestive.
Desideriamo sottolineare una avviata produzione artistica e discografica alle spalle con all’attivo interviste, recensioni e passaggi nelle radio.

Un concerto, quello del 27 marzo, da non perdere assolutamente.

Vi ricordate di Libby?

Anna & Camilla

Vi ricordate che il mese scorso vi avevo parlato di Libby Squire, ragazza che frequentava l’Università di Hull e scomparsa il 1°febbraio, è stata ritrovata. Mercoledì scorso nel pomeriggio al Grimsby docks dell’Humber hanno rinvenuto un corpo di donna. Oggi è arrivata la conferma che si trattava proprio della ragazza. La città è sconvolta dicono che un fatto del genere, ad una studentessa, non era mai capitato.

Speriamo che trovano il suo assassino e scoprono cosa le è successo.

L’università oggi è stata governata dal silenzio e sulla panchina dove lei si fermava spesso sono stati posati molti fiori.

Mi dispiace!!!

Ciao Libby !!! ❤️❤️❤️

View original post

Siccità: le colture cerealicole sono allo stremo, di Lia Tommi

Confagricoltura Alessandria sulla situazione meteorologica:
le colture cerealicole sono allo stremo

Grani e orzi in pieno stress da deficit idrico; foraggere in piena stasi vegetativa. Terreni spaccati quasi fossimo in estate, lavorazioni rese difficoltose dalla polverosità del suolo. Ecco il panorama dell’agricoltura alessandrina di questi giorni.
Possibili conseguenze: semine primaverili a rischio e produzioni delle colture a semina autunnale compromesse. Responsabili? La carenza di piogge che ormai stiamo registrando da parecchie settimane.
I dati delle stazioni meteorologiche della rete regionale non mentono: la stazione di Quargnento registra dal 1° gennaio 40.8 millimetri di pioggia e gli ultimi eventi superiori a 0.2 millimetri si sono verificati nei giorni 1°, 2 e 3 febbraio con una pioggia cumulata di 33.6 millimetri. La situazione a Castelnuovo Scrivia è leggermente migliore: 74.4 millimetri dal 1° gennaio con una pioggia di 15.4 millimetri nella notte tra il 17 e il 18 marzo, ma dai primi giorni di febbraio (proprio come a Quargnento) nessuna caduta di pioggia superiore a 0.2 millimetri. A Novi, invece, la situazione appare migliore sotto il profilo della piovosità totale che fa registrare ben 156.6 millimetri, 148.8 dei quali caduti tra l’inizio dell’anno e il 3 febbraio.
“Le colture cerealicole sono allo stremo” – afferma il presidente di Confagricoltura Alessandria, Luca Brondelli di Brondello – “Le normali pratiche agronomiche del periodo primaverile sono difficoltose e il loro esito produttivo incerto. Come se non bastasse gli agricoltori incontrano gravi difficoltà nella preparazione dei terreni per le prossime semine primaverili. Si rivela quanto mai necessario un piano di investimento per la creazione di nuovi invasi e strutture irrigue che consenta di immagazzinare l’acqua nei periodi di maggior piovosità e gestire meglio l’irrigazione in estate”.
La situazione di emergenza idrica è stata aggravata dalle elevate temperature registrate a partire dallo scorso mese di febbraio e dai venti che hanno asciugato la poca umidità presente nei terreni.
“Le previsioni non sono per nulla rassicuranti ” – aggiunge Cristina Bagnasco, direttore di Confagricoltura Alessandria – “Ancora tempo bello e stabile per i prossimi 15 giorni. Situazione che in un’annata normale avrebbe posto le basi per un’ottima campagna agraria, ma che quest’anno rappresenta un accrescimento di condizioni già estremamente gravi”.

Campagna fiscale al CAF di Confagricoltura Alessandria, di Lia Tommi

Modello 730: è partita la campagna fiscale al CAF di Confagricoltura Alessandria

Il Modello 730 è il modulo fiscale da compilare per la dichiarazione dei redditi dedicato ai lavoratori dipendenti e pensionati, introdotto in Italia nel 1993 con lo scopo di provvedere immediatamente al rimborso delle imposte a credito.
Ad oggi è possibile utilizzare tale modello per dichiarare le seguenti tipologie di reddito:
•Redditi di lavoro dipendente;
•Redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente;
•Redditi di terreni e di fabbricati;
•Redditi di capitale;
•Redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la Partita IVA;
•Altri redditi;
•Alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata.

Da alcuni anni il Governo ha previsto di inviare ai contribuenti il modello precompilato con i dati già noti al Fisco compreso le spese sanitarie caricate con il sistema della tessera sanitaria.
Il contribuente tramite delega al CAF di Confagricoltura Alessandria a partire dal 15 aprile avrà a disposizione la propria dichiarazione precompilata, potrà accettare la dichiarazione così come gli perviene oppure correggerla ed integrarla con spese ed oneri non inseriti; una volta completata questa procedura l’invio telematico del modulo all’Agenzia delle Entrate viene direttamente effettuato dal CAF di Confagricoltura Alessandria.
In caso di rimborso dell’imposta o di saldo a debito da parte del contribuente, le somme rinvenute vengono versate o trattenute a luglio direttamente dalla busta paga o dalla pensione.
In casi particolari è necessario presentare le dichiarazioni con il Modello Unico: questo vale per coloro che possiedono, oltre al reddito di lavoro dipendente, anche altri redditi che non possono rientrare per legge nel modello.
L’invio del Modello 730/2019 dovrà essere effettuato entro il mese di luglio.
Si invitano pertanto tutti i contribuenti interessati a recarsi presso gli Uffici del CAF di Confagricoltura Alessandria per la firma della necessaria delega al fine di poter richiedere la dichiarazione precompilata per loro conto.
Ricordiamo che la sede centrale del CAF è sita in Via Trotti, 122 ad Alessandria, mentre le altre sedi sono dislocate ad Acqui Terme in Via Monteverde, 34 (tel. 0144 322243, mail: acqui@confagricolturalessandria.it), a Casale Monferrato in C.so Indipendenza, 63b (tel. 0142 452209, mail: casale@confagricolturalessandria.it), a Novi Ligure in Via Isola, 22 (tel. 0143 2633, mail: novi@confagricolturalessandria.it) e a Tortona in Piazza Malaspina, 14 (tel. 0131 861428, mail: tortona@confagricolturalessandria.it).
Per contatti e ulteriori informazioni: CAF Confagricoltura Alessandria Tel. 0131 43151 Rif. Marco Ottone email: fiscale@confagricolturalessandria.it

Conferenza in Sinagoga, di Lia Tommi

Alessandria: Domenica 31 marzo alle ore 17:00, l’Associazione SpazioIdea organizza, presso la Sinagoga di Alessandria (Via Milano n.7), la conferenza dal titolo “Purim: quando Ester salvò il proprio popolo”. Interverranno la Dott.ssa Paola Vitale, delegata della Comunità Ebraica per Alessandria e Francesca Orzalesi Vicepresidente Associazione SpazioIdea.
Con questo appuntamento, si intende valorizzare la Sinagoga di Alessandria non solo come luogo spirituale, ma anche come centro di dibattito culturale; questa opportunità permetterà di “vivere” un luogo patrimonio storico del territorio prima della sua chiusura a maggio per i restauri definitivi che la riporteranno allo splendore originario.
L’iniziativa è organizzata grazie al supporto della Comunità Ebraica di Torino – Sezione di Alessandria.
Ingresso libero.

Psicopoesia Musicale di Sandra Papaserio e Rosella Lubrano

Psicopoesia Musicale di Sandra Papaserio e Rosella Lubrano

Group Poesia Alla Cura Della Persona

A voi buon pomeriggio, ecco qui riportato in che cosa consiste LA PSICOPOESIA MUSICALE,E DOVE E COME SI ORDINA LIBRO PIù CD.

Psicopoesia.jpg

Buongiorno quest’oggi vorrei paralarvi di un’idea sviluppata in questi mesi che sicuramente i nostri amici poeti piacerà è nato un progetto che si chiama LA PSICO POESIA MUSICALE, iniziativa nata come supporto psicologico, si abbiamo pensato io e Rosella Lubrano che la poesia ben sia un mezzo di comunicazione molto diretta e profonda possa anche essere d’aiuto a chi la legge certamente con tematiche fresche propense al risveglio ed energia avere un potere benefico per lo spirito e corpo , vogliamo divulgare questa idea restando con i piedi per terra, ma con buoni propositi negli enti che si occupano dello specifico per questo ci sono voluti dei collaboratori a cominciare di Sergio Camellini psicologo scrittore poeta che con la sua partecipazione a reso credibile e fattibile questa idea quindi di rilevante importanza, Clara Russo eRodolfo Lettore straordinari declamatori, Max Cor musicista molto bravo e valente,Giambra Giancarlo super visore eccellente e poi in fine abbiamo voluto Roberta Robyarte Marzi per realizzare la nostra copertina artistica, quest’oggi appunto abbiamo l’onore di postarvi qui la copertina dell’uscita del libro e CD. Ringraziando Monetti Editore .IL LIBRO SI ORDINARE DIRETTAMENTE CONTTANDO AUTORI CON AUTOGRAFO ,OPPURE QUI INDICATA LA CASA EDITRICE ED ANCHE DISTRIBUITA IN AMAZON.

…Ed eccolo…finalmente è arrivato il libro che mi vede coinvolta in questo progetto sociale…”Psicopoesia musicale” è un’idea che mi auguro possa riscuotere successi ed affermazioni in tutta Italia, sia per la valenza del progetto stesso…sia perché noi tutti ” del gruppo” crediamo nel potere della poesia come terapia che tranquillizza…che produce benessere, che da pace all’anima…che fa sognare….e’ stato un immenso piacere declamare i versi di Sandra Papaserio e di Rosella Lubrano ed insieme a Rodolfo Vettor , Sergio Camellini, Massimo Cortini, Giambra Giancarlo e Roberta Marzi…senza dimenticare ovviamente l’editore Salvatore Monetti…si è riusciti a realizzare un “bel prodotto “….Spero che lo stesso possa essere apprezzato e valorizzato al massimo…

Inciviltà da terzo mondo e evasione fiscale (29milioni di euro) una situazione insostenibile

Inciviltà da terzo mondo e evasione fiscale (29milioni di euro) una situazione insostenibile

di Pier Carlo Lava

Alessandria: Inciviltà, degrado morale, sociale ed economico non hanno mai fine e nel tempo la situazione sembra persino peggiorata, purtroppo è questa l’immagine che di se sta dando la nostra città.

Comune al

Una triste situazione che ebbe inizio circa 8 anni fa quando l’allora amministrazione Fabbio pensando di ridurre i costi degli addetti di una cooperativa alla movimentazione dei cassonetti, decise di cambiare il sistema di raccolta rifiuti da porta a porta alla strada.

Un provvedimento evidentemente non lungimirante che invece comportò in seguito i seguenti problemi:

Un consistente investimento iniziale per sostituire tutti i cassonetti e i mezzi monoperatore (diversi milioni di euro).

Una riduzione dei posti parcheggio auto sulle strade  e soprattutto un crollo della raccolta differenziata, dal 65% all’attuale 45%.

Fu così che inevitabilmente spuntarono i primi incivili che favoriti dall’anonimato iniziarono ad abbandonare i rifiuti anche ingombranti sulle strade nelle aree dei cassonetti con un trend crescente nel tempo.

Occorre infatti ricordare che degrado chiama degrado e che nonostante l’impegno profuso dagli operatori di Amag Ambiente continua tuttora.

In questi giorni si sta discutendo su come risolvere il problema e si avanzano due ipotesi, 1) Un badge per conferire i rifiuti nei cassonetti su strada

2) Oppure ritornare al sistema porta a porta

In tal senso si sostiene che il costo per ritornare al porta a porta sarebbe maggiore e questo fa pensare che ci sia l’intenzione di adottare il sistema con badge.

A questo proposito non si capisce o non si vuole capire che con il badge l’unico obiettivo che si raggiungerà è quello di tassare diversamente i cittadini che in tal modo pagheranno la Tari in base ai rifiuti prodotti  mentre i morosi  continueranno a non pagare e gli incivili continueranno ad abbandonare i rifiuti per strada. Continua a leggere “Inciviltà da terzo mondo e evasione fiscale (29milioni di euro) una situazione insostenibile”

Deventer: la città dei libri nel cuore dell’Olanda

Il Lettore Curioso

Buongiorno lettori! Oggi torno dal mio consueto viaggio in Olanda e ho pensato di parlarvi di una cittadina in cui sono stata, famosa per le sue librerie e gli eventi letterari sparsi durante l’anno: Deventer.

[Foto Holland.com]

Deventer è una città anseatica situata sulle rive del fiume Ijssel, ricca di monumenti storici, musei e chiese.

Fin dal XV secolo in questa cittadina vengono prodotti, conservati e venduti libri, nelle numerose librerie aperte tutto l’anno e durante il festival letterario. Durante questa manifestazione, che si tiene la prima domenica di agosto, i venditori di libri (ben 878) si dispongono nella piazza centrale e nelle vie che costeggiano il fiume, estendendosi per ben 6km. Il mercato letterario di Deventer è il più grande d’Europa. Un avvenimento da non perdere, arricchito da eventi vari, musica, arte ed esposizioni speciali.

Durante l’anno la città ospita altri eventi minori, come la settimana del…

View original post 111 altre parole

Mangiare i funghi può ridurre il rischio di declino cognitivo

ORME SVELATE

Un team del Dipartimento di Medicina Psicologica e Dipartimento di Biochimica della Yong Loo Lin School of Medicine dell’Università Nazionale di Singapore (NUS) ha scoperto che gli anziani che consumano più di due porzioni standard di funghi settimanalmente possono avere una probabilità del 50% di meno rispetto a lieve deterioramento cognitivo (MCI). Una porzione era definita come tre quarti di una tazza di funghi cotti con un peso medio di circa 150 grammi. Due porzioni equivalgono a circa mezzo piatto. Mentre le porzioni servono come linea guida, è stato dimostrato che anche una piccola porzione di funghi a settimana può essere ancora utile per ridurre le probabilità di MCI. Questa correlazione è sorprendente e incoraggiante: sembra che un singolo ingrediente comunemente disponibile possa avere un effetto drammatico sul declino cognitivo. Lo studio della durata di sei anni, condotto dal 2011 al 2017, ha raccolto dati da oltre 600 anziani cinesi…

View original post 680 altre parole

Nidi primavera

Locandina Iscrizione Nidi e Sezioni Primavera Alessandria.jpg

Alessandria: C’è tempo fino al 12 aprile per le iscrizioni ai Nidi e alle Sezioni Primavera comunali

Iniziate lo scorso 11 marzo, le iscrizioni per l’anno scolastico 2019-2020 ai Nidi d’Infanzia e alle sezioni Primavera comunali di Alessandria si potranno effettuare fino a venerdì 12 aprile.
Le strutture di riferimento sono le seguenti:

Nidi d’infanzia

Arcobaleno – spalto Marengo, 48
Il Campanellino – via S. Maria di Castello, 11
Il Girotondo – via Micca, 15
P. Trucco – via Bramante, 18
I Girasoli – via dei Caduti, 20 – Spinetta M.go

Sezioni Primavera

Brucomela – via Rossini, 48
P. Trucco – via Bramante, 18
La domanda di iscrizione potrà essere ritirata presso l’ufficio Coordinamento Scolastico in via S.
Giovanni Bosco n. 53, Alessandria ed è, inoltre, disponibile sul sito web del Comune di Alessandria.

Un po’ di informazioni
 La retta mensile dei servizi è commisurata al valore ISEE risultante dall’attestazione ISEE in
corso di validità e comprende il servizio di refezione;
 Nel periodo di inserimento e nel mese di gennaio è prevista una riduzione della retta del 30%;
 Sono previste riduzioni anche in caso assenza certificata esclusivamente per motivi di salute;
 Nei nidi d’Infanzia ‘Arcobaleno’ e ‘Trucco’ il pasto per la sezione lattanti viene confezionato
internamente, per i bambini dai 12 ai 36 mesi e per le sezioni Primavera, il pasto viene
veicolato dall’esterno;
 Al nido ‘Campanellino’ la mensa è interna per tutte le fasce d’età (dai 3 ai 36 mesi);

Al nido ‘Arcobaleno’ è possibile svolgere un corso di Acquaticità, dai più grandi ai più piccoli,
con personale specializzato; per tutti gli altri servizi è possibile attivare il percorso di acquaticità
se le famiglie si rendono disponibili ad accompagnare i bambini in piscina.
 I nostri servizi educativi collaborano stabilmente con l’Università del Piemonte Orientale

«Mentre segnalo il termine del prossimo 12 aprile per effettuare le iscrizioni – dichiara l’assessore ai Servizi Educativi e Scolastici, Silvia Straneo – sottolineo il fatto che i nostri servizi educativi comunali pongono al centro della loro filosofia la famiglia nel suo complesso. Il progetto educativo, infatti, non è
rivolto solo ai piccoli alunni, ma anche ai genitori che hanno la possibilità di accompagnarli e collaborare con gli educatori durante tutto il percorso. Le esperienze proposte vengono condivise a
diversi livelli di approfondimento in base alle fasce d’età in luoghi accoglienti, in grado di promuovere la crescita globale dei bambini. I bambini possono mettere alla prova le loro competenze, apprendendo
nuove abilità e relazionandosi con gli altri. In tutte le tipologie di servizio un ruolo centrale viene attribuito al benessere, all’immaginazione e alla creatività con tante riflessioni intraprese per dare ai
bimbi la possibilità di sviluppare tutte le loro potenzialità di viaggiatori della vita!».

Elezioni dell’Equador

Elezioni dell’Equador per la nomina delle Autorità componenti il
Consiglio di partecipazione cittadina e controllo sociale di Domenica 24 marzo 2019

Su richiesta della Prefettura di Torino, in occasione delle elezioni dell’Equador per la nomina delle
Autorità componenti il Consiglio di Partecipazione Cittadina e Controllo Sociale (CPCCS), indette
per domenica 24 marzo 2019,

si comunica

che in Torino, presso il Collegio San Giuseppe in via San Francesco da Paola n. 23, con ingresso dal teatro dello stesso Collegio in via Andrea Doria n. 18, è istituito il seggio elettorale ove i cittadini dell’Equador, residenti in Piemonte e regolarmente iscritti nelle liste elettorali del Paese di origine, potranno esercitare il diritto di voto.
Detto seggio elettorale sarà aperto dalle ore 7.00 alle ore 17.00.

Certificazione unica

casale-monferrato-gonfalone

Certificazione Unica 2019:

Le richieste anche all’Urp del Comune

Anche per quest’anno il Comune di Casale Monferrato, in qualità di Punto Cliente di
Servizio Inps, è abilitato al rilascio cartaceo della CU (Certificazione Unica – ex CUD)
2019: un servizio riservato ai cittadini che percepiscono pensioni dall’Istituto previdenziale
nazionale.
L’Inps, infatti, ha reso disponibile da alcuni anni la Certificazione in modalità on-line
attraverso il proprio sito internet http://www.inps.it (con apposito Pin), mentre per ottenerla in
formato cartaceo si può avvalersi di uno dei seguenti canali:
 Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da
rete mobile. La certificazione sarà spedita al domicilio del richiedente;
 strutture territoriali dell’INPS direttamente allo sportello o tramite le postazioni self-
service;
 enti di patronato e intermediari dell’Istituto attraverso i servizi telematici offerti dagli
stessi;
 Posta Elettronica Certificata (PEC) con la richiesta che va trasmessa all’indirizzo
richiestacertificazioneunica@postacert.inps.gov.it completa di copia del documento
di identità del richiedente. La Certificazione Unica sarà inviata alla casella PEC
utilizzata per la richiesta;
 Comuni e altre pubbliche amministrazioni che hanno sottoscritto un protocollo con
l’INPS per l’attivazione di un punto cliente di servizio (come ad esempio il Comune
di Casale Monferrato).
Per usufruire del servizio offerto dal Comune di Casale Monferrato ci si può recare
in via Mameli, 21 all’Urp, muniti di un documento d’identità, per compilare il modulo
di richiesta della propria CU (il rilascio è immediato).
Maggiori informazioni: http://www.comune.casale-monferrato.al.it/cu2019

A Gavi il western è in carne ed ossa! di Marina Vicario

a cura di Marina Vicario

Non tutte le sceneggiature scritte per il cinema diventano dei film, ma possono lo stesso arrivare al pubblico, magari in forma teatrale.
Può svilupparsi in forma di mise en espace, vale a dire con gli attori che animano la scena raccontando il film con il copione in mano, ma interpretandolo al meglio delle loro capacità.

Tutto (o quasi) viene evocato dagli attori, che trasformano il palcoscenico in uno schermo cinemascope riuscendo a materializzare davanti agli occhi degli spettatori vallate, cavalli, saloons, sparatorie e strade polverose.
Il divertimento non manca, l’avventura neppure. Lo spazio intimo regala a chi guarda la sensazione di far parte davvero della storia, di essere insomma, catapultati in un mondo lontano, ma non sconosciuto, divenuto anzi familiare grazie ai tantissimi spaghetti western che il cinema ha prodotto. Un po’ trinità, un po’ Sergio Leone, un po’ Tarantino, insomma un piccolo prezioso film che non è stato fatto, ma che non ha voluto saperne di restare chiuso in un cassetto.
Un’occasione per vivere il teatro in maniera diversa, un’ora e un quarto circa di rappresentazione ed un misterioso ospite finale che arriverà a chiudere la partita.
Una vecchia buona storia western, che saremo lieti di farvi conoscere.

In scena: Andrea Buzzi, Fulvio Ferrari, Fabio Martinello, Manuel Piras, Angelo Repetto e Paolo Scepi
Scritto da: Alberto Basaluzzo e Carlo Orlando

Sabato 23 marzo ore 21
Teatro Civico di Gavi
Per info e prenotazioni
3450604219 o teatrodellajuta@gmail.com

In Biblioteca il 4 aprile torna Incipit Offresi

In Biblioteca il 4 aprile torna Incipit Offresi

Casale Monferrato: C’è forse qualcuno, fra gli appassionati della lettura, che non è mai stato sfiorato dall’idea di scrivere un libro? Quanti, invece, pur avendo un proprio romanzo chiuso in un cassetto, non hanno mai avuto l’occasione o il coraggio di proporlo a un editore?

incipitcasale2019

Incipit Offresi è un’iniziativa ideata e promossa dalla Fondazione ECM – Biblioteca Archimede di Settimo Torinese,Regione Piemonte, e Regione Piemonte, con la collaborazione della casa editrice SUR e della Scuola del Libro, e con la sponsorizzazione di Lavazza e NovaCoop. Un’opportunità unica per dar voce al proprio talento e trasformare un sogno in un cassetto in un progetto concreto e realizzabile.

Incipit Offresi è un’occasione innovativa per diventare scrittori e promuovere la scrittura, una scommessa basata su poche righe, un investimento sulle potenzialità dell’autore. La vera chance dell’iniziativa è la possibilità offerta agli aspiranti scrittori di incontrare e dialogare direttamente con gli editori coinvolti nelle varie fasi del progetto, farsi conoscere e raccontare la propria idea. Un vero e proprio talent della scrittura, lo spazio dove tutti gli aspiranti scrittori possono presentare la propria idea di libro. Continua a leggere “In Biblioteca il 4 aprile torna Incipit Offresi”

Arquata Scrivia: Presentazione di “Narr tè… Notte!”, il libro di Barbara Raineri

Arquata Scrivia: Presentazione di “Narr tè… Notte!”, il libro di Barbara Raineri

Arquata Scrivia: Venerdì 29 marzo p.v. alle ore 16:30 presso la Biblioteca Civica di Arquata Scrivia, sita in Piazza Bertelli 19, i bambini potranno partecipare a un thè letterario pensato appositamente per loro.

Barbara Raineri intratterrà i piccoli attraverso letture ad alta voce tratte da “Narr tè… Notte!”, il suo racconto edito recentemente da Puntacapo, a seguire ci sarà un laboratorio creativo a tema, sempre curato dall’Autrice.

libro

Con l’arrivo della primavera prosegue quindi la Rassegna letteraria “Incontri con l’autore”, organizzata da Assessorato alla Cultura del Comune di Arquata/Biblioteca “Gaetano Poggi” per promuovere scrittori e editori locali.

Chiara Cabano Biblioteca Civica “Gaetano Poggi” Servizio Socio-Assistenziale Istruzione Cultura Comune di Arquata Scrivia (AL)

Quello che leggerete è un racconto dentro il rac- conto. È una fiaba dentro la fiaba. È una storia di vita reale, quella di una bambina di soli otto anni che vede il mondo intorno a lei con gli oc- chi della fantasia; quella fantasia tipica delle fia- be, dove i genitori sono il re e la regina della ca- sa, anzi del suo castello. Bianca, così si chiama la bambina, racconta al lettore di se stessa e del suo rapporto

con la lettura o meglio con la nar- razione di storie reali e fantastiche; a volte parla persino con lui cercandone complicità e appro- vazione. Ben presto si capisce che il suo amore per i libri non nasce per caso; è cresciuta con una mamma che ama leggere a voce alta le storie scritte sui libri e, un papà che allo stesso modo ama inventarle. Questo libro può essere sfoglia- to e letto tutto d’un fiato, così come assaporato un capitolo alla volta, accompagnato da una buona tazza di tè!

Questo libro narra di giorno… e racconta prima del bacio della buonanotte!

Barbara Raineri nasce a Serravalle Scrivia in provincia di Alessandria il 15 dicembre 1972 e vive a Stazzano con marito e figlia, coautori del testo. A 21 anni inizia la sua professione, o meglio passione, lavorando in una scuola materna privata dove sperimenta i libri e la lettu- ra in tutte le sue forme. Si iscrive all’università di Geno- va nel 2004 dopo aver seguito un incontro con Rita Valentino Merletti sul progetto nazionale “Nati per leggere” e consegue la laurea con lode nel 2009 presen- tando la tesi “Nati per leggere… e perdersi nei boschi narrativi” nella quale pone l’accento sull’importanza della lettura ad alta voce da zero a quattordici anni. Nel 2007 ottiene il passaggio alla scuola statale e la sua tesi diventa un progetto dell’Istituto Comprensivo di Ar- quata Scrivia. Attualmente insegna presso la scuola Pri- maria di Vignole Borbera e cerca di tenere vivo nei bambini e nelle famiglie il piacere della lettura e l’amore per i libri perché come afferma: La staffetta del lettore non deve fermarsi mai! L’oggetto libro come un testi- mone deve passare dalle mani dei genitori a quelle dei bambini e delle maestre in un divenire continuo. E alla domanda: “Me lo leggi?” Il libro si spalanca e regala a chi ascolta e a chi lo legge l’emozione forte di essere, insieme, complici di quella storia.

Giulia nasce ad Ovada nel 1985, da sempre ha una sola passione: il disegno. Frequenta l’Istituto d’Arte e la scuola di fumetto. Durante uno stage in una casa editri- ce, si avvicina al mondo dell’illustrazione di libri per bambini, e pubblica uno dei suoi primi libri “Nell’Arca di Noè” (Edicolors). Tra gli altri volumi ricordiamo “L’astuccio di Alice” (Edigio’). Da quel momento non si ferma più, o almeno ci prova!

Facebook: Giuls Illustration www.pupi61.wix.com/disegnidigiulia

ACQUISTA DAL SITO: http://www.puntoacapo-editrice.com/acquisti

Il Coraggio di Emma, di Patrizia Gallina, una storia dedicata alla violenza contro le donne

Il Coraggio di Emma, di Patrizia Gallina, una storia dedicata alla violenza contro le donne

La storia di Emma Wilson, una bambina orfana che viene cresciuta da alcuni zii che ad amarla è l’unico zio, che muore prematuramente. La zia pertanto la affida ad una sorta di collegio, dove vengono ospitate tutte bambine senza genitori.

È tenuta a dare una mano e a fare tanti sacrifici, crescendo in fretta, affrontando ogni giorno un ambiente difficile e soprattutto la morte della migliore amica, avvenuta per tubercolosi a causa delle pessime condizioni igieniche della struttura. Qui però continua i suoi studi e riesce anche a diventare insegnante.

Da donna indipendente trova un lavoro presso la casa degli  Stewart come maestra della figlia di Charlotte Lenz, la piccola Bianca. Emma lavora molto bene in questo clima fino all’arrivo di Mr Charles, un uomo altezzoso che però viene subito colpito dalla bellezza della ragazza.

Egli le chiede la mano ma c’è un segreto nascosto: l’uomo è già sposato con Anna Wilson una donna forte ed avida e e viene tenuta rinchiusa nel castello. Emma quindi scappa, profondamente delusa e decide di andare a vivere presso Robert Bridge e le sue sorelle. Continua a leggere “Il Coraggio di Emma, di Patrizia Gallina, una storia dedicata alla violenza contro le donne”

Momenti di poesia. Rapsodia di primavera, di Maria Pellino

Momenti di poesia. Rapsodia di primavera, di Maria Pellino

Maria Pellino

Rapsodia di primavera.

Esplodono riverberi di luce

a coronare l’universo d’intensità,

mentre il cielo terso

ammanta d’azzurro il

firmamento con le sue

arcate, un’orchestra

d’anime che coglie in volo

melodie in libertà.

Sorridono di gemme gli

anfratti cupi, rami spogli

che

il vento onora del suo

amore.

Laddove il cuore consola

ogni sguardo e l’attimo

rinasce nel suo infinito

movimento,

lì si ode una musica d’ eterno,

vivido intreccio di

assoli,

rapsodia di primavera.