Politica: Una considerazione di Emilio Mola

Politica: Una considerazione di Emilio Mola

Il Capo della Polizia Franco Gabrielli ha detto che per lui non c’è nessun problema se Salvini se ne va in giro indossando abbigliamenti della polizia. Dice che è il Ministro degli Interni, quindi anche della Polizia, quindi va bene.

Mi permetto di ricordare al Capo della Polizia che Matteo Salvini non è solo il Ministro degli Interni (per cui il suo ragionamento, seppur tirato, potrebbe starci). Ma è anche e soprattutto il capo di due partiti politici: la “Lega Nord per l’indipendenza della Padania” e la “Lega per Matteo Salvini Premier”.

E che Salvini non indossa quelle divise solo quando svolge il suo “lavoro” da Ministro, nel suo ufficio o negli incontri di lavoro, ma le indossa anche e soprattutto quando arringa le folle da segretario di partito durante i comizi, nelle ospitate in tv e nei tour in campagna elettorale.

E che quando lo fa, non lo fa in veste di Ministro degli Interni (i comizi e le ospitate in tv non rientrano tra le funzioni attribuite al Ministro degli Interni). Ma lo fa in veste di leader di due forze politiche, di due partiti.

E che se il Ministro degli Interni – a prescindere da chi rivesta quel ruolo – rappresenta comunque tutti gli italiani, il capo della Lega o di qualsiasi altro partito non rappresenta tutti gli italiani.

E che la Polizia appartiene a tutti gli italiani, appartiene allo Stato, e non deve rappresentare o essere rappresentata da un partito.

E che tantissimi poliziotti e carabinieri sono morti negli anni passati per difendere quel tricolore con cui quel partito diceva di pulirsi il culo, quel Paese da cui quel partito e quella persona chiedevano (e chiedono) di staccarsi, per quell’Italia che quel partito e quella persona chiamavano “Italia di merda”.

Quindi no, dott. Gabrielli, per milioni di italiani non va bene. Per la Costituzione non va bene, per la Democrazia non va bene. Può passare che il Ministro degli Interni si vesta da Poliziotto. Ma non può passare che si vesta da poliziotto il capo di un partito, che lo faccia durante i comizi, che lo faccia insultando chi non la pensa come lui, e che lo faccia anche per nome e per conto della Polizia di tutti.

foto: http://www.istitutodipolitica.it/

 

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...