Prescrizione del reato, effettività processuale e tutela degli interessi finanziari dell’Unione Europea di Lia Tommi

PRESCRIZIONE DEL REATO, EFFETTIVITÀ PROCESSUALE E TUTELA DEGLI INTERESSI FINANZIARI DELL’UNIONE EUROPEA
Il 28 marzo, a Napoli, il seminario Jean Monnet promosso dall’Università del Piemonte Orientale

Il 28 marzo 2019 l’Università del Piemonte Orientale promuove, nell’ambito dei seminari europei “Jean Monnet”, una giornata di studio internazionale sull’Unione europea e sulla tutela degli interessi finanziari dell’UE che si terrà a Napoli, presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi “Federico II” (Aula Enrico Pessina – Corso Umberto I, Napoli).
Il titolo del Seminario Europeo Jean Monnet è “Prescrizione del reato, effettività processuale e tutela degli interessi finanziari dell’Unione Europea/Interests: fundamental rights safeguards for a legal update”, ed è stato organizzato nell’ambito del Progetto Internazionale OLSYFIL diretto dalla dott.ssa Barbara Piattoli Girard dell’Università del Piemonte Orientale e co-finanziato dalla Commissione Europea (EACEA, Education, Audiovisual and Culture Executive Agency, Programma Erasmus+).
Il seminario gode della collaborazione del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Federico II di Napoli, della Camera Penale di Napoli e del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli.
«Il focus dell’incontro — spiega la professoressa Piattoli Girard, docente all’UPO di Diritto processuale penale — riguarderà il rapporto tra l’istituto della prescrizione e i tempi della giustizia penale che in Italia definiscono il compasso temporale del rito della memoria del reato. Ne discuteranno, in una completa leadership partecipativa, magistrati, avvocati, docenti, ricercatori, studenti e professionisti della giustizia nazionale e internazionale, per sviluppare insieme soluzioni concrete alle sfide pluridimensionali della politica UE in materia di frodi fiscali e tutela degli interessi finanziari dell’Unione.»
La partecipazione è gratuita e comporterà l’attribuzione di n. 4 CFP validi per l’assolvimento degli obblighi di formazione professionale e continua degli Avvocati.
È possibile la registrazione on line al seguente indirizzo: https://goo.gl/DusSFb
Per maggiori informazioni sul Progetto: http://jeanmonnetproject.uniupo.it/

Fiori e olive liguri con Cia alla festa del Cristo, di Lia Tommi

Fiori e olive liguri con Cia alla festa del Cristo Alessandria
Dodici aziende della provincia di Imperia a colorare la piazza

Ad arricchire la Festa del Cristo, il 6 e 7 aprile prossimi, saranno dodici aziende Cia della provincia di Imperia, in affiancamento a quelle alessandrine che compongono il mercato de La Spesa in Campagna in piazza Ceriana.
Nelle due giornate, i produttori liguri porteranno fiori, piante, olive taggiasche e olio extravergine proveniente dalla Riviera di Ponente che coloreranno i banchi insieme alle produzioni tipiche del nostro territorio degli associati alessandrini.
Nel frattempo, sia nella giornata di sabato che di domenica, gli uffici del Caf e Patronato Inac della Cia saranno aperti per il servizio al pubblico, con orario 9-12 e 16-19.
Commenta Gian Piero Ameglio, presidente provinciale Cia Alessandria: “Nel consolidare il rapporto di collaborazione e scambio con le Cia di altri territori, abbiamo proposto la Liguria nell’ambito della festa cittadina tra le più partecipate dell’anno. I colleghi di Imperia saranno ospiti della manifestazione e completeranno la gamma, già ampia, di prodotti offerti dai nostri imprenditori locali, attivi nei mercati e presenti settimanalmente in piazza Ceriana, ogni giovedì mattina”. Aggiunge Gina Liparota, responsabile di ufficio Caf Cia di corso Acqui: “L’evento è particolarmente atteso anche perché dà il via ad una stagione vivace di appuntamenti e attività nel quartiere. In vista della campagna di dichiarazione dei redditi e date le numerose richieste di assistenza pensionistica di queste settimane, terremo gli uffici aperti anche nei due giorni festivi per soddisfare le richieste e dare l’opportunità ai passanti di avere informazioni e sbrigare le pratiche, tra una degustazione e l’altra!”.

Sport e Diabete: se ne parla in un incontro a Tortona, di Lia Tommi

“Sport e Diabete” – Educare attraverso lo Sport.

Tortona: Giovedì 28 marzo 2019, alle ore 21.00, presso Sala Romita – Palazzo Comunale di Tortona si svolgerà un interessante incontro sul tema Sport e Diabete.
L’evento promosso dalla Associazione JADA e dall’Ufficio Scolastico Territoriale di Alessandria è patrocinato dal Comune di Tortona, dal Coni-MIUR, dall’ASO di Alessandria e da AGD Italia è rivolto principalmente a Federazioni ed enti di promozione sportiva, ma tutta la cittadinanza è invitata a partecipare a questa opportunità formativa che vedrà relatori il Dott. Riccardo Lera ed il Dott. Franco Fontana.
“Conoscere meglio questa condizione di fragilità – dichiara l’Assessore alla Salute Maria Grazia Pacquola – può diventare un’occasione per il singolo, per la sua famiglia e per tutta la Comunità per costruire in maniera consapevole opportunità di crescita e di partecipazione serena in ogni ambito sociale”.

Il vento

Creando Idee

Da questa notte la nostra penisola è attraversata da forti venti ma quando parliamo dei venti, ci riferiamo di base all’origine storica dei loro nomi, anche se poi ogni vento ha le sue caratteristiche tipiche e riconoscibili che cambiano dà luogo a luogo, oltre alla loro direzione, forza e temperatura. A noi piace molto la frase che ormai risuona durante le nostre uscite negli anni, che il vento è come l’amore, prima o poi cambia! E’ un po’ come fosse l’umore di Eolo che ci regala giornate meravigliose con piacevoli venti in riva al mare o dure sfide incappucciati o accucciati difronte ad un scoppiettante camino. I nomi dei nostri venti giungono dalla storia, si basano sulle abitudini di navigazione dei Veneziani che utilizzarono l’isola di Malta come il centro di riferimento per tutti i venti del Mediterraneo e ne attribuirono i nomi in base alla loro direzione rispetto…

View original post 199 altre parole

Il Bookasalecrossing torna sabato 30 marzo

Il Bookasalecrossing torna sabato 30 marzo

Casale Monferrato: Bookasalecrossing è ormai diventato un appuntamento tradizionale per i cittadini casalesi e in particolare per gli appassionati del libro e della lettura.

bookcrossing2

Organizzato dall’Assessorato alla Cultura, dall’Assessorato all’Istruzione e dalla Biblioteca Civica “Giovanni Canna”, si svolge dal 2008 nello scenario di Piazza Mazzini, offrendo a tutti i cittadini la possibilità di partecipare alla più importante iniziativa di scambio di libri conosciuta e condivisa in molte nazioni (per rendersene conto basta visitare il sito internet di riferimento della kermesse, http://www.bookcrossing.com/).

I numeri di Bookasalecrossing sono stati in questi oltre dieci anni di attività davvero imponenti: 36 edizioni realizzate, oltre 40.000 volumi registrati e distribuiti, più di 1.000 libri “liberati” in ogni edizione, un apposito spazio dedicato ai giovani lettori attivo dal 2010. Continua a leggere “Il Bookasalecrossing torna sabato 30 marzo”

Gian Piero Ameglio. Tartufi, Grignolino e cani Cia a Golosaria

Tartufi, Grignolino e cani Cia a Golosaria

Domenica, il mondo del tartufo e le degustazioni con le aziende Cia 

Focus sulle produzioni locali e sui metodi colturali, sabato prossimo, nell’ambito di Golosaria.

golosaria-villaronco

Si svolgerà a Villa Ronco di Rosignano Monferrato (via Prielli 85, frazione Stevani) il pomeriggio dedicato all’approfondimento del mondo del Grignolino, dei tartufi e dei cani da cerca. Alle ore 16 di sabato 30 marzo, si terranno le degustazioni di Grignolino di Villa Ronco, Crova Massimo e Castello di Uviglie nelle storiche cantine; in accompagnamento: i taglieri di affettati e formaggi prodotti in zona per scoprire il gusto dell’antica merenda monferrina. Inoltre, si svolgerà l’incontro dedicato a come nasce, cresce e si cerca il tartufo bianco e nero della Valle Ghenza, in collaborazione all’Associazione Tartufai della Valle Ghenza. Per l’occasione, l’allevatore Cia Dario Capogrosso titolare de “Il Pastore Transumante” di Sarezzano condurrà una dimostrazione con alcuni esemplari di Lagotto Romagnolo, impegnati nella cerca del tartufo.

Spiega il presidente provinciale Cia Gian Piero Ameglio: “Golosaria è uno degli appuntamenti più rinomati e qualificati del territorio durante l’anno. I nostri imprenditori aprono le porte delle loro aziende e si mettono a disposizione del pubblico anche per informare e trasmettere i valori dell’agricoltura a chi vive lontano dalla campagna. Da tempo si sviluppano iniziative di successo nate dalla collaborazione dei nostri associati, che fanno rete tra loro e offrono eventi interessanti e molto particolari. L’abbinamento tra vino, tartufi e allevamento è la prossima occasione di approfondimento”.

Coldiretti. Rinnovato l’accordo con il colosso dolciario, cresce il progetto di filiera

Coldiretti. Rinnovato l’accordo con il colosso dolciario, cresce il progetto di filiera

Scegliere e gustare le “prelibatezze nocciolate” firmate Novi-Elah-Dufour. Sottoscritto tra il cavalier Repetto e i presidenti di Coldiretti Alessandria e Asti 

Correva l’anno 2010 quando venne firmato il primo accordo di filiera tra l’industria dolciaria Novi-Elah-Dufour e Coldiretti Alessandria.

20190326_105947_resized20190326_104022_resized

Il progetto è cresciuto, si è rafforzato e nel 2016, con il primo rinnovo triennale, ha varcato i confini uscendo dal territorio alessandrino e coinvolgendo anche i produttori astigiani e questa mattina è stato siglato per altri cinque anni, sino al 2023.

“E’ stato rinnovato nello stabilimento Novi, sinonimo di territorialità, qualità e rintracciabilità delle produzioni rigorosamente a km.0. Poter contare su di un’azienda leader del settore come la Novi-Elah-Dufour riempie di orgoglio e soprattutto non può che essere di buon auspicio per l’economia alessandrina e astigiana. La Novi, da ormai una decina d’anni, ritira direttamente e valorizza economicamente, nell’ambito di un accordo di filiera agro-industriale con Coldiretti, partite di nocciole di qualità provenienti esclusivamente dalle aree produttive piemontesi”. Parole espresse dal presidente provinciale Coldiretti Alessandria Mauro Bianco accompagnato dal direttore Roberto Rampazzo, subito dopo la firma sul contratto che garantisce continuità di collaborazione tra la Novi, Coldiretti Alessandria e Coldiretti Asti, presenti nella persona del presidente Marco Reggio e il direttore Antonio Ciotta. Continua a leggere “Coldiretti. Rinnovato l’accordo con il colosso dolciario, cresce il progetto di filiera”

Carabinieri: Arrestati due marocchini per spaccio stupefacenti

Carabinieri: Arrestati due marocchini per spaccio stupefacenti

Ten. Col. Giuseppe Di Fonzo

Comandante Reparto Operativo Alessandria

Carabinieri di Acqui Terme:

Molare. Ancora un colpo allo spaccio di sostanze stupefacenti nell’ovadese da parte dei Carabinieri dell’Aliquota Operativa del NOR di Acqui Terme e dei colleghi della Stazione di Molare.

carab molare

Dopo il chilogrammo di hashish rinvenuto diversi giorni fa sempre nell’ovadese (con due arresti in flagranza), i Carabinieri di Acqui avevano avviato una serie di servizi di osservazione in tutti i comuni della zona e specificatamente ai danni di noti tossicodipendenti.

Lo scopo di questi servizi era di intercettare l’eventuale ripresa dell’attività di spaccio in zona. Pertanto diverse pattuglie, in abiti civili, perlustravano le zone maggiormente a rischio dell’area. Nella giornata di ieri, i Carabinieri di Molare, durante un servizio di perlustrazione, hanno notato due cittadini marocchini nei pressi dell’abitazione di un noto tossicodipendente.

Uno dei due, peraltro, era noto alle forze di polizia perché in passato aveva avuto guai con la giustizia proprio per stupefacenti. Chiamati i colleghi dell’Aliquota Operativa a supporto, i Carabinieri hanno deciso di intervenire e fermare i due, che però, notati i movimenti dei militari, si sono prima spostati dietro l’abitazione e poi sono stati visti gettare qualcosa a terra. Continua a leggere “Carabinieri: Arrestati due marocchini per spaccio stupefacenti”

Carabinieri: Denunce per insolvenza fraudolenta, furto e guida in stato di ebrezza

Carabinieri: Denunce per insolvenza fraudolenta, furto e guida in stato di ebrezza

Ten. Col. Giuseppe Di Fonzo

Comandante Reparto Operativo Alessandria

Carabinieri di Casale Monferrato:

Nel corso degli ultimi giorni, la Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato ha impiegato un elevato numero di uomini e mezzi in servizi istituzionali di prevenzione e repressione dei reati, dedicando particolare attenzione al controllo alla circolazione stradale, al contrasto ai reati predatori e all’attività investigativa per la repressione delle truffe.

carab casale

In particolare, sono stati ottenuti i seguenti risultati:

  • i Carabinieri della Stazione di Occimiano hanno denunciato in stato di libertà per insolvenza fraudolenta e furto in abitazione una 35enne spagnola, in Italia senza fissa dimora. La 35enne aveva alloggiato presso un Bed & breakfast della zona di Occimiano, allontanandosi il giorno successivo senza pagare il saldo dovuto, appropriandosi di 150 euro in contanti e del duplicato delle chiavi di ingresso, tutti oggetti custoditi all’interno della scrivania della reception. I Carabinieri riuscivano a rintracciare la ragazza nel Comune di Olivola in stato di ubriachezza e, a seguito di perquisizione personale, rinvenivano le chiavi asportate ma non i soldi che erano già stati spesi;
  • i Carabinieri del NOR di Casale Monferrato hanno deferito in stato di libertà per guida in stato di ebrezza uno studente 19enne neopatentato. Il 19enne, intorno alle 6.00 del mattino di sabato 23 marzo, perdeva il controllo della sua Fiat Punto in strada Vecchia Vercelli e andava a urtare contro delle auto parcheggiate, riportando lievi lesioni. Con lui, erano presenti due ragazzi di 19 e 20 anni e una ragazza di 20, ricoverata presso l’Ospedale di Casale Monferrato con una prognosi di 30 giorni. Sottoposto ad accertamenti mediante etilometro, il conducente evidenziava un tasso alcoolemico pari a 0,90 g/l e pertanto gli veniva immediatamente ritirata la patente.

Piemonte, Legambiente “Finalmente approvato il Piano Aria. Ora i Sindaci mettano in campo politiche ambiziose per liberare le città dalle auto”

Piemonte, Legambiente “Finalmente approvato il Piano Aria. Ora i Sindaci mettano in campo politiche ambiziose per liberare le città dalle auto”

Approvato dopo un iter lungo 4 anni il nuovo Piano Regionale per la Qualità dell’Aria.

Piem Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta

“Dopo 4 anni di gestazione il Piemonte ha finalmente il suo nuovo Piano Aria. Non possiamo che essere felici per la conclusione di un lungo iter che ci ha visti fin dal primo minuto fare da pungolo alla Giunta Chiamparino affinché venisse superato un piano ormai vecchio di 19 anni, evidentemente inadeguato a tracciare le politiche utili nel 2019 ad uscire da una situazione di smog che pretendiamo venga affrontata con urgenza e strumenti adeguati”. E’ questo il commento di Fabio Dovana, presidente di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta a seguito dell’approvazione in Consiglio Regionale del Piano Regionale per la Qualità dell’Aria.

“Il Piano ha il merito di concentrare la maggior parte delle misure sul settore dei trasporti ed in particolare della mobilità urbana, prima responsabile della grave situazione di inquinamento che interessa la nostra regione, e di essere quindi una matrice indispensabile per l’efficacia delle politiche anche su scala locale –aggiunge il presidente regionale di Legambiente-.

Ciò nonostante vogliamo sottolineare che il Piano indica misure ancora insufficienti a garantire un’effettiva tutela della salute pubblica e anche il tardivo rispetto della normativa europea, per la quale il Piemonte da anni è sotto procedura d’infrazione. Per questo ci rivolgiamo in particolare ai Sindaci dei Comuni di più grandi dimensioni affinché siano più ambiziosi e interpretino gli interventi a favore di una mobilità nuova, sia pubblica che privata, attiva (piedi e bici) e con mezzi a zero emissioni (dalla micromobilità all’autobus) come occasione per ridisegnare lo spazio pubblico, strada per strada, piazza dopo piazza, restituendo lo spazio oggi occupato da parcheggi e carreggiate a funzioni nuove, destinate alla mobilità sostenibile ma anche al drenaggio delle acque, al verde, al turismo, al commercio e alla socialità”. Continua a leggere “Piemonte, Legambiente “Finalmente approvato il Piano Aria. Ora i Sindaci mettano in campo politiche ambiziose per liberare le città dalle auto””

La terza stagione di Skam France: top e flop

Il Lettore Curioso

Buongiorno lettori! Ormai siamo giunti all’ultima puntata di Skam France e, siccome dovevo ancora recuperarla, domenica ho divorato l’intera stagione. Oggi voglio portarvi sul blog un confronto tra la terza stagione di Skam France, la corrispettiva originale e quella italiana.
La terza stagione vede protagonisti Lucas ed Eliott, ed è probabilmente il remake più differente dall’originale che ho visto fin’ora.
Parlerò dei momenti che ho preferito in Skam France e quelli che invece ho apprezzato meno. Non dimenticate di farmi conoscere le vostre preferenze nei commenti!

n.b: il post contiene spoiler!

maxresdefault (1).jpg

TOP

∼ Lucas e l’amicizia con le ragazze

In Skam France Lucas stringe amicizia con le ragazze, instaurando un bel rapporto con Manon e Imane. Se in Skam Italia e nell’originale il protagonista era più legato alla “boy squad”, nel remake francese trascorre molto più tempo con le ragazze. Si sente a proprio agio e capisce di poter…

View original post 465 altre parole

Le tre icone del Novecento alle Sale d’arte, di Lia Tommi

 

ALESSANDRIA – Sono dedicate a tre figure femminili diventate icone del Novecento, Frida Kahlo, Rita Levi Montalcini e Marilyn Monroe, le opere dell’artista Lady Be in mostra dal 14 al 28 marzo alle Sale d’Arte di Alessandria, in Via Niccolò Machiavelli 13. L’esposizione, organizzata da CulturAle ASM Costruire Insieme nell’ambito della rassegna di iniziative per il “Marzo Donna 2019” di Alessandria si può visitare nei consueti orari di apertura delle Sale d’Arte, da martedì a domenica dalle 16 alle 19.

Lady Be, giovane artista che ha realizzato l’opera dedicata a Umberto Eco esposta dallo scorso settembre nella vetrina dell’Informagiovani sotto i portici di Palazzo Comunale, torna ad Alessandria con altri ritratti contemporanei.

Con la particolare tecnica che viene definita «mosaico contemporaneo» e che prevede l’utilizzo di frammenti di oggetti di plastica riciclata per creare assemblaggi, molto simili alla composizione delle tradizionali tessere che costituiscono i mosaici, Lady Be coglie i tratti fondamentali dei volti esaltandone anche la personalità.

È così che l’ammiccante serena espressione di Marilyn Monroe, protagonista pop del mondo cinematografico, riproduce senza ombra di dubbi la seduzione della bellezza, mentre lo sguardo rassicurante e la fierezza della postura ben si addicono alla genialità della scienza di una straordinaria Rita Levi Montalcini. La forza e determinazione insieme allo spirito artistico infine, proprio dell’animo femminile, non potevano meglio essere rappresentati che da una determinata e misteriosa Frida Kahlo.

Una pioniera del teatro contemporaneo: Giacinta Pezzana, di Donatella Pezzino

 

Giacinta Pezzana nacque a Torino il 28 gennaio 1841.

Attrice teatrale e cinematografica, fu attiva fra l’Unità Italiana e la prima guerra mondiale: di questo periodo, la sua figura incarnò pienamente la sensibilità e gli ideali, esprimendoli attraverso una recitazione innovativa e  anticonformista. Fu una vera pioniera: e, non di rado, le sue coraggiose sperimentazioni suscitarono scalpore, urtando la società perbenista dell’epoca e fruttandole appellativi come attrice garibaldina, petroliera (ovvero incendiaria), grande vagabonda. Trasformista, ardita, sanguigna, la Pezzana provocava sulla scena le reazioni più disparate, dall’ammirazione senza riserve alle critiche feroci. Insomma, le sue esibizioni non passavano mai inosservate.

La sua vocazione artistica si manifestò precocemente, e la portò ad iscriversi, appena sedicenne, all’Accademia Filodrammatica di Torino, dalla quale però un anno dopo fu respinta perché – così la valutò, fin troppo sbrigativamente, l’avvocato Giuseppe Garberoglio – ritenuta del tutto priva di attitudini. Come in tante altre occasioni, Giacinta diede prova di grande determinazione continuando i suoi studi nella scuola di Carolina Gabusi Malfatti, che la introdusse in alcuni circoli di fede mazziniana; accanto a lei, Giacinta conobbe patriote di grande valore, come Giuditta Sidoli (la cospiratrice compagna di Mazzini), Laura Mantegazza e Giulia Calame.

Dal 1859, l’apprendistato di Giacinta proseguì direttamente “sul campo” nella Prina-Boldrini, sua compagnia d’esordio; passò poi alla compagnia dialettale piemontese di Giuseppe Toselli (già allievo dell’intellettuale-attore Gustavo Modena), con la quale riscosse i primi successi. Qualche anno dopo (1862) era già prima attrice nella compagnia Dondini, accanto ad Ernesto Rossi. All’epoca, aveva ancora un repertorio di tipo tradizionale, incentrato prevalentemente su Shakespeare, Goldoni e la drammaturgia romantica. Continua a leggere “Una pioniera del teatro contemporaneo: Giacinta Pezzana, di Donatella Pezzino”

Letture in biblioteca, di Cristina Saracano

Alessandria: Ricordo l’appuntamento per giovedì 28 marzo alle 17 presso la biblioteca civica di Alessandria, nell’ambito degli incontri “Letture in biblioteca”, a cura dell’associazione LiberaMente, verrà presentato il libro di Piero Milanese ” La violinista”, una storia d’amore e di guerra nella Val D’Ossola, dialogheranno con l’autore il professor Pier Luigi Cavalchini e Fabrizio Priano, presidente dell’associazione stessa.

Letture a cura di Lia Tommi e Cristina Saracano.

Un’ef_fusione, di Paola Cingolani

S’è svalutato il tempo
sì che avrei voluto
potergli conferire
diverso valore
più d’un fattore
da non prezzolare
_ e chissà poi
qual buon vento? _

mi hai spiegato bene

tanto che dovrei
essermi arresa
almeno piegata

sembra un sudario
_ bandiera bianca
era dir poco? _

piagata _ questo sì
resa _ non è l’ora
valuto _ ancòra

ma sogno di fondermi
per poi confondermi
e sorvolare altrove

sento la vibrazione
l’infinito desiderio
diventa stupore

che mi si sciolga
se non m’è data
un’ef_fusione.

bIBO

__ Paola Cingolani
26/03/2019 __

IL TIRO DEL TUO ARCO

Alexandra Bastari

Non ti cerco
perché me lo han prescritto
medici, geofisici,
climatologi, alchimisti
– esperti di prevenzione che
vergano ricette panacetiche

ma poi mi sommuove
il tamburellare forsennato
del telegrafo nella notte
come un’improvvisazione musicale
in Re Maggiore:
ne tengo un capo
che non riesco ad addipanare
e il tiro del tuo arco
mi scocca – precisa
la punta del tuo ferrame –
in centro al petto.

Il rimedio per
anestetizzare la ferita
è farmi colpire altre volte.

(19 marzo 2019)

Giuditta Michelangeli

View original post

OGGI IL TUO VISO HA I COLORI

Alexandra Bastari

Oggi il tuo viso
già rorido di affanno
ha i colori pallidi del bucaneve

ma sono pochi questi
diciotto anni
per sospirare così forte,
per protendere come corimbi
i tuoi gridi liberi
davanti all’abside
nel solo silenzio del buio,
per strusciare languidi
i piedi sulla strada
e poi d’improvviso batterli come caligae
– supplizio crudele
sulle bocche delle prime primule;
sono pochi
per invidiare le gazze accovacciate
sul filo,
per contare gli spiccioli alla sera,
per partire con una valigia
– già smembrata
in spalla
e sapere che il successo del viaggio
dipenderà da un solo saluto
alla stazione.

E per questa tua cautela
di amare ancora
ti prenderà forte il rimpianto
delle sponde che potevan essere
felici
e che ti furono arse.

(20 marzo 2019)
Giuditta Michelangeli

View original post

CI HANNO VISTI

Alexandra Bastari

Preoccupato
di come ci frantumammo
in tanti splendidi soliloqui
l’uno negli occhi dell’altro,
come un frangente che sbatte
sullo scoglio senza riuscire
a ritrarsi prima,
a questa tavolata col mondo
ci hanno visti.

Non temere:
i loro sguardi sorvolano
senz’ordine come sciami
imbizzarriti
e noi non siamo che due polloni
alla radice che crescono
isolati,
due rintocchi di campane unisone
che sconquassano un solo momento
e poi si acquietano
come smorte fiamme.

Non temere:
la gente si ferma
a metà dell’occhio
e non intende né misura
la portata di cielo
che separa due riflessi.

(22 marzo 2019)
Giuditta Michelangeli

View original post

L’ASSAGGIATRICE DEL RE

Alexandra Bastari

L’assaggiatrice del re
si presta bene ad una probabile
morte
e in estremi casi di cento calici
potrebbe bere quello
del vino più avvelenato
e sfaldarsi giù
spirando e dicendo:
– Fu un onore, mio re!

Perché si infittisca il mistero
della pésca cieca
so per certo, ora
che gli dèi disfrenano il loro
dito maledetto su chi
– tramezzo a questa grande pagina
rimane impigliato in linee
disadorne,
saltimbanco da margine
e ad altri affida l’iniziativa
dell’ars moriendi.

(24 marzo 2019)
Giuditta Michelangeli

View original post

LA FORSENNATA RICERCA

Alexandra Bastari

Lo comprendi,
l’accanimento di questi
viandanti di vita
che ad ogni stazione di dicembre
dicono di cercare la felicità?
La felicità!
Che cosa significhi
io davvero non lo so:
è forse ciò per cui cardellini,
pernici e colombi si adoperano
fino a sera?
Hanno da affamarsi di queste
esigenze spirituali? Non è forse
certo il loro pasto?

Ma ai viandanti di vita
finire nella fossa comune
senza incidere sull’epitaffio
saccenti propositi
non aggrada.
Si coprirebbero altrimenti il viso
dall’ignominia di essersi abbandonati
alla recessione
finché respirano.

Fuorché di questo
– la felicità
non sanno cercare.
E io e te restiamo pure qui
a dire che il bene ascende
e poi discende
in moti costanti e periodici
come zampilli di fuoco
che scoppiano:

le nostre voci non saranno ascoltate.

(23 marzo 2019)

Giuditta Michelangeli

View original post

Più vitamina D può migliorare la memoria, ma troppa rallenta il tempo di reazione

ORME SVELATE

Quanta vitamina D può aumentare la memoria, l’apprendimento e il processo decisionale negli anziani, e quanto è troppo? Uno studio ha rilevato che le donne anziane in sovrappeso e obese che hanno assunto più di tre volte la dose giornaliera raccomandata di vitamina D hanno mostrato miglioramenti nella memoria e nell’apprendimento – ma hanno anche avuto tempi di reazione più lenti. I ricercatori ipotizzano che i tempi di reazione più lenti possono aumentare il rischio di cadere tra le persone anziane. I ricercatori, il cui lavoro è in The Journal of Gerontology: Series A, hanno valutato l’impatto della vitamina D sulla funzione cognitiva. I ricercatori hanno esaminato tre gruppi di donne tra i 50 ei 70 anni in uno studio controllato randomizzato. Un gruppo ha assunto la dose giornaliera raccomandata di 600 unità internazionali (UI), equivalenti a 15 microgrammi, di vitamina D ogni giorno per un anno. Un altro…

View original post 507 altre parole

Matteo Renzi. PD: Enews 573

Matteo Renzi. PD: Enews 573

Martedì 26 marzo 2019 Ben ritrovati amici. Vi scrivo dall’estero dove partecipo a una serie di conferenze.

unnamed

1. La tragedia sventata
L’Italia ha rischiato una tragedia immane. Non siamo mai stati così vicini a una strage devastante. Dobbiamo dire grazie alla professionalità dell’Arma dei Carabinieri e al coraggio dei ragazzi dello scuolabus. Tiriamo un sospiro di sollievo, evitiamo le polemiche, ma concentriamoci su ciò che stavolta – per la prima volta – non ha funzionato nella prevenzione. Bisogna migliorare i controlli, perché non è possibile che un uomo con quei precedenti sia alla guida di uno scuolabus: capisco il desiderio mediatico di tener bassa questa notizia, ma dobbiamo far tesoro di questa vicenda il cui lieto fine è stato un miracolo. Quanto alle polemiche sullo Ius Soli (per questo ho scelto la foto che vedete in apertura di questa enews), ho letto molte ricostruzioni fasulle su come sarebbero andate le cose nel 2017. Qui c’è il link al libro “Un’Altra Strada” dove da pagina 75 a 81 trovate una ricostruzione che nessuno è in grado di smentire. Semplicemente perché è la verità. Con le bugie e le ricostruzioni di comodo si va poco lontano. Vale per lo Ius Soli, vale per tutto il resto.

2. Le bugie che fanno vincere i referendum
Anche il caos della Brexit dimostra che le menzogne, peraltro, servono per vincere le elezioni (o i referendum) ma poi la realtà ti presenta il conto. Nel 2016 gli inglesi hanno votato per uscire dall’Europa convinti che fosse semplice e indolore, una passeggiata di salute. E oggi vediamo che non è così. Se si vincono i referendum dicendo le bugie, il conto lo pagano dopo anni i più deboli. Il Financial Times mi ha chiesto di scrivere un commento che trovate qui. Qui la traduzione. Mi fa ridere pensare al fatto che i media italiani hanno dedicato più spazio al mio post sulla mia dieta che all’articolo sul Financial Times. Facciamo finta di nulla. Come andrà a finire? Non lo sa nessuno, nemmeno i parlamentari inglesi. Ho incontrato Tony Blair ieri e vedrò Gordon Brown domani: naturale pensare al fatto che con dei primi ministri seri e dei leader dell’opposizione degni di questo nome il pasticcio Brexit non sarebbe stato così assurdo e dannoso. Per tutti.
Continua a leggere “Matteo Renzi. PD: Enews 573”

Compagnia Gli Illegali Stanlio & Ollio – Borgo del teatro 2019 

Compagnia Gli Illegali Stanlio & Ollio – Borgo del teatro 2019 

Domenica 31 marzo 2019. Ore 17.30
Sala dell’Affresco, Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria
Borgo del Teatro, collezione inverno – primavera

stanlio e ollio1stanlio e ollio3

Stanlio & Ollio: un mondo d’allegria!

Di: Andrea Benfante.

Con: Andrea Benfante & Anna Giarrocco.

Elementi scenografici: Bartolomeo Benfante.

Compagnia Il Teatrino di Bisanzio in collaborazione con l’Associazione internazionale “The Sons Of the Desert”.

Divertimento per grandi e piccini!!!

Per informazioni e prenotazioni
On line:
www.illegali.it/prenota-subito
Telefono: 3351340361
Email: info@illegali.it
Pagina Facebook: glillegali

Prima dello spettacolo (ore 17.30) per la pubblicità a teatro, iniziativa di presentazione delle attività commerciali e associazionistiche del quartiere di Borgo Rovereto,  saranno con noi e si presenteranno gli amici dello Studio Fotografico Torletti (“Fotografi da 4 generazioni. I momenti più belli della tua vita si meritano un professionista”. Via Verona 18. Tel. 3357848191 Email info@torletti.com). La presentazione durerà 10 minuti.

Rassegna realizzata con il contributo della Fondazione SociAL

L’Associazione BlogAL ringrazia la Fondazione SociAL per il contributo alla rassegna, il Chiostro Hostel and Hotel per l’ospitalità, il sostegno, l’entusiasmo, l’amicizia dimostrata, la Provincia di Alessandria per il patrocinio concesso alla manifestazione, Anna Picciniper la realizzazione del design grafico dell’iniziativa.

Domenica 31 marzo 2019 alle ore 17.30, nell’ambito della rassegna Borgo del Teatro, collezione inverno – primavera organizzata dall’Associazione BlogAL con il contributo di Fondazione SociAL, presso la Sala dell’Affresco de il Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria, la Compagnia Il Teatrino di Bisanzio presenta lo spettacolo Stanlio & Ollio: un mondo d’allegria!. Di: Andrea Benfante. Con: Andrea Benfante & Anna Giarrocco. Elementi scenografici: Bartolomeo Benfante. Continua a leggere “Compagnia Gli Illegali Stanlio & Ollio – Borgo del teatro 2019 “

Terzo Valico, Berutti (FI): “il Governo nomini quanto prima il Commissario

Terzo Valico, Berutti (FI): “il Governo nomini quanto prima il Commissario

Roma, 26 marzo 2019 – “Dopo quasi cinque mesi dalle dimissioni del Commissario per il Terzo Valico, è doveroso che il Governo proceda subito con una nuova nomina”.

massmo-berutti-2

È quanto dichiara in una nota il senatore di Forza Italia Massimo Berutti, che prosegue: “il Commissario di Governo, con il suo ruolo di coordinamento e mediazione, è una figura fondamentale per l’opera e per il bene dei territori.

Non possiamo permetterci di lasciare ai “no” e alle continue gaffe del Ministro Toninelli una partita così importante.

È per questa ragione che come opposizione responsabile sollecitiamo ancora una volta il Governo perché proceda con una nomina di grande importanza, che deve avvenire quanto prima”.

Museo Gambarina: “Opere d’arte dall’antica cattedrale di Alessandria “ di Valentina Bonanno

Museo Gambarina: “Opere d’arte dall’antica cattedrale di Alessandria “ di Valentina Bonanno

Gambarina cattedrale-convertito

Alessandria: Il 28 marzo alle ore 21, si terrà presso il Museo della Gambarina la presentazione del libro “Opere d’arte dall’antica cattedrale di Alessandria “ di Valentina Bonanno

Il testo illustra le opere d’arte provenienti dall’antica cattedrale di Alessandria, oggi presenti in Duomo, e ripercorre le vicende delle cattedrali  alessandrine avvalendosi di due visite pastorali del Settecento le quali descrivono gli interni del vecchio Duomo, abbattuto nel 1803 su ordine del Governo Francese.

Tra gli arredi vi sono opere d’arte di gran pregio a partire dalla Madonna della Salve.

Durante la serata saranno letti alcuni brani.

Interverranno Valentina Bonanno, Teseo Sassi, Maria Luisa Pirrone e David Turri.

Barosini. Contrasto alle infestazioni di Processionaria del Pino: avviati gli interventi ad Alessandria

Contrasto alle infestazioni di Processionaria del Pino: avviati gli interventi ad Alessandria

Il Settore Fitosanitario della Regione Piemonte segnala che negli ultimi anni si stanno verificando nel territorio piemontese fenomeni in espansione di infestazioni di Processionaria del Pino.

nido_di_bruchi-e1486639984638

Per questo – alla luce di quanto a suo tempo comunicato ai Sindaci dei Comuni Piemontesi da parte della Direzione Agricoltura della Regione Piemonte e a fronte di una situazione riscontrata anche nella Città di Alessandria (soprattutto al Quartiere Europa, in via Tonso e via De Gasperi) e discussa durante una recente Commissione Consiliare dedicata al Welfare animale – si riporta una serie di informazioni di particolare interesse relative a tali infestazioni che possono comportare effetti negativi per la salute delle persone (in primis i bambini)  e degli animali domestici che frequentino le aree infestate.

L’obiettivo è quello di fornire indicazioni a più cittadini possibili, al fine di segnalare i comportamenti più opportuni da adottare per prevenire e contrastare efficacemente il problema.

«L’Amministrazione Comunale – dichiara l’Assessore al Verde Pubblico e Welfare animale, Giovanni Barosiniè consapevole di questo problema che in parte è stato riscontrato anche nella nostra Città. Si tratta certamente di un fenomeno da non sottovalutare per i rischi che può provocare alle persone e soprattutto ai bambini che entrano in contatto con questi lepidotteri, senza dimenticarci degli animali domestici (penso innanzitutto ai cani) che possono patire notevolmente dal contatto. Continua a leggere “Barosini. Contrasto alle infestazioni di Processionaria del Pino: avviati gli interventi ad Alessandria”

“Vogliamo un’Italia laica e Verona libera dagli integralisti”.

Vogliamo un’Italia laica e Verona libera dagli integralisti”

Associazioni e movimenti fanno rete e si danno appuntamento a Verona il 30 marzo.

Alessandria: “Verona libera, Italia laica” è la parola d’ordine della società civile nazionale e internazionale che si mobilita il 30 marzo nella città ormai simbolo degli attacchi ai diritti delle donne, sede del World Congress of Families.

0-460x341

Una vasta rete di associazioni e movimenti si danno appuntamento a Verona per manifestare contro quello che si è autodefinito il Congresso mondiale delle Famiglie: l’iniziativa internazionale omofoba contro la libertà e l’autodeterminazione delle donne e contro le scelte affettive e familiari autonome delle persone.

logocgilalessandria

Il Congresso mondiale delle Famiglie è un evento che, al di là del formale ritiro del patrocinio, vede un pieno avallo del Governo Italiano con la partecipazione di numerosi ministri, a partire dal vicepremier e ministro degli Interni Matteo Salvini, a quello della Famiglia Lorenzo Fontana edell’Istruzione Marco Bussetti, fino al governatore del Veneto Luca Zaia e al sindaco di Verona Federico Sboarina.

Con un convegno, il 30 marzo,  la CGIL CISL UIL e le varie associazioni intendono realizzare uno spazio comune di impegno, unità e mobilitazione per tutta la società civile che ha lo scopo di offrire una proposta costruttiva prima del corteo di protesta del pomeriggio. Continua a leggere ““Vogliamo un’Italia laica e Verona libera dagli integralisti”.”

Museo Gambarina: LES VOIX DU GLACIER

Museo Gambarina: LES VOIX DU GLACIER

Alessandria: Domenica 31 marzo alle ore 17 omaggio alla Valle d’Aosta con il coro LES VOIX DU GLACIER.

POMERIGGIO VALDOSTANO ALLA GAMBARINA CON LES VOIX DU GLACIER

31 marzo Musicalia-31-mar-2019web-convertito.jpg

La formazione nasce nel 2002 a Brusson, da una felice idea di alcuni appassionati di canto della zona: quella di costituire un coro misto che potesse raggruppare esponenti di tutti e quattro i comuni della valle d’Ayas. Attualmente il coro è formato da 22 persone, legate da profonda amicizia.

Dal 2015 dirige il coro la Prof.ssa Maria Elena Laguzzi, alessandrina, diplomata in pianoforte al Vivaldi, ma da diversi anni residente in Val d’Aosta.

Il repertorio del coro è costituito da brani della tradizione popolare, per lo più in lingua francese o in dialetto valdostano (patois), che esprimono l’amore per la propria terra e l’impegno per la salvaguardia della cultura regionale. Continua a leggere “Museo Gambarina: LES VOIX DU GLACIER”

Addicted di Paolo Roversi, il nuovo thriller

di Marie Morel

 

Addicted di Paolo Roversi, è un thriller pubblicato da Sem editore a gennaio 2019

Addicted di Paolo Roversi

Nella scelta dei libri da leggere, spesso mi lascio sedurre da titoli, quarte di copertina e sensazioni.

Come tutte le forme di seduzione, anche quella dei libri può essere ingannevole e così è stato per questo thriller di Paolo Roversi.

Da tempo mi ripromettevo di leggere un romanzo di questo scrittore, che è abbastanza prolifico, per cui ho visto periodicamente il suo nome ammiccare dagli scaffali della libreria.

Ho pensato che fosse giunto il momento, quando ho letto il titolo di quest’ultimo thriller, che mi ha intrigata, perché il tema delle dipendenze, nell’accezione più ampia del termine, allargata a tecnologia, alimentazione, autolesionismo, sesso, mi interessa molto.

Lo spunto narrativo mi era sembrato originale, ma lo sviluppo della trama è stato una completa delusione.

La mia sensazione è stata quella di stare leggendo una versione in chiave moderna, ma veramente brutta, di “Dieci piccoli indiani”di Agatha Christie.

La storia si divide in due filoni, apparentemente scollegati, che andranno poi ad intrecciarsi. Il primo è ambientato nel passato ed è il racconto dell’ efferato omicidio di un uomo, avvenuto in un bosco molti prima. Il secondo si svolge nel presente, dove la brillante psichiatra inglese Rebecca Stark ha elaborato un programma molto efficace per curare ogni forma di dipendenza.

La dottoressa viene contattata da un suo ex paziente, un magnate russo, che intende aprire una serie di cliniche in tutto il mondo, in cui applicare il suo protocollo di cura.

La prima clinica viene aperta in Puglia, in un casolare in aperta campagna, tra gli ulivi e il mare.

I primi sette pazienti di varie nazionalità, accuratamente selezionati tra migliaia di aspiranti, verranno seguiti dalla dottoressa Stark in persona.

Il protocollo prevede, tra le altre cose, l’isolamento e pratiche poco ortodosse.

Inizialmente la terapia sembra funzionare, ma improvvisamente la situazione precipita e i pazienti cominciano a morire misteriosamente uno alla volta, mentre fuori la tempesta imperversa ed è impossibile chiamare i soccorsi.

L’assassino deve essere uno dei presenti all’interno della cascina. Chi sarà e perché starà uccidendo?

Al di là della trama poco originale, è la suspense che latita in questo libro.

Il modus agendi dei personaggi e i loro schemi di pensiero, infatti, non vengono scandagliati progressivamente attraverso il racconto, in un crescendo emozionalmente coinvolgente, ma letteralmente spiattellati con lezioncine di psicologia sparse qua e là. Su di me, l’effetto è stato quello di appiattire drasticamente ogni picco emotivo come se, nel momento in cui, finalmente, sentivo di stare per entrare nel libro, quelle pause nozionistiche mi gettassero bruscamente fuori.

L’intreccio tra la storia della clinica e quella dell’omicidio avvenuto in passato è l’unica parte che può riservare, forse, qualche sorpresa. E dico forse, perché i lettori di thriller esperti non si lasceranno sfuggire gli indizi, né fuorviare dal tentativo, piuttosto goffo, di  spostare l’attenzione su personaggi fin troppo ovvi per essere credibili, come potenziali assassini.

La narrazione, poi, precipita verso un epilogo frettoloso, in cui avvengono troppe cose e troppo velocemente, lasciando il lettore inappagato, come accade quando si è costretti ad ingurgitare qualcosa senza poterlo assaporare.

Insomma, Addicted di Paolo Roversi è finito nella mia black list, insieme al suo autore, al quale non ho ancora deciso se dare una seconda chance, oppure no.

 

Seguimi su Storie di vita e amore

SEKCJA POLSKA: Nowa pozycja w katalogu Wydawnictwa Krywaj, Koszalin (Polska)

(by I.T.Kostka)

W tych dniach ukazała się antologia autorów wybranych “Kawiarenka poetycka 5”, w której obok licznych poetów współczesnych znalazły się i moje wiersze, tym razem w języku polskim. Książka wydana w sposób bardzo profesjonalny i z dużą życzliwością skierowaną do wszystkich autorów, jest kolejną pozycją literacką w katalogu Wydawnictwa Krywaj z Koszalina, marzec 2019.

Do zakupu w formacie książkowym w sklepie internetowym online Krywaj.

Zapraszam serdecznie do poczytania!

*

È appena uscita una nuova antologia dal titolo “Kawiarenka poetycka 5 / Cafè Poetico 5”, all’interno potrete trovare la mia breve biografia e sette poesie, stavolta in lingua polacca. Casa editrice Krywaj, Koszalin 2019, Polonia. Da acquistare in cartaceo direttamente dal sito della casa editrice Krywaj.

Buona lettura agli interessati!

I migliori consigli della nonna contro il mal di schiena; di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

I migliori consigli della nonna contro il mal di schiena

Come dire addio al fastidio del mal di schiena con metodi naturali e buoni abitudini da seguire tutti i giorni.
A causa di una postura sbagliata o di un brutto movimento si rischia di portarsi dietro un fastidioso mal di schiena per giorni. Una volta che il danno è stato fatto, bisogna solo correre ai ripari. Se non volete utilizzare farmaci locali o cerotti specifici potete provare dei rimedi infallibili che ci sono stati tramandati dalle nonne. Basterà utilizzare dei semplici ingredienti naturali per ritrovare un piacevole sollievo per lungo tempo.

Vediamo cosa fare contro il mal di schiena e come alleviarlo!

Uno dei vecchi rimedi utilizzato da sempre è la crema all’arnica. Si tratta di una pianta dalle riconosciute proprietà antinfiammatorie e analgesiche in grado di dare un piacevole sollievo sin da subito. Massaggiate la zona interessata una o…

View original post 154 altre parole

M5S Alessandria Evento di Sabato: 10 passi per il Piemonte

M5S Alessandria Evento di Sabato: 10 passi per il Piemonte

ALESSANDRIA, SAB 30 MARZO, H. 17 – “10 PASSI PER IL PIEMONTE, IL MOVIMENTO 5 STELLE ILLUSTRA IL PROGRAMMA PER LE REGIONALI 2019”

10 passi

Cittadini e organi d’informazione sono invitati all’incontro “10 passi per il Piemonte, il Movimento 5 Stelle illustra il programma per le Regionali 2019”. #10passi per risollevare il Piemonte: per ridare dignità ai lavoratori, per investire su una sanità pubblica ed efficiente, per far ripartire l’economia locale con opere che servono davvero ai cittadini, per tutelare le nostre produzioni e le nostre eccellenze, per spingere sull’economia circolare, buona per l’ambiente, per la salute e per il portafoglio, per ridare dignità ai territori marginali e riconnettere il territorio attraverso una rete di trasporti che funzioni davvero.

“Questi primi 10 passi ve li voglio raccontare in un Tour che toccherà tutte le province piemontesi. Dopo decenni di governo di centrodestra e centrosinistra, il Piemonte si ritrova fermo al palo. Continua a leggere “M5S Alessandria Evento di Sabato: 10 passi per il Piemonte”

TRIO BOSSA al Ortozero Café

TRIO BOSSA al Ortozero Café

Alessandria: Sabato 30 marzo 2019 ore 21 Ortozero Café p.za Santa maria di castello 6, Alessandria

trio SELENE MAGGIO

TRIO BOSSA Presenta

Brazilian mood.

Selene Maggio – voce, Giorgio Penotti – sax e flauto Alberto Graziani – chitarra

Apericena a partire dalle ore 19.30 E’ gradita la prenotazione 0131/532051 Consumazione obbligatoria.

Selene Maggio e Alberto Graziani collaborano dal 2016 in un progetto di ricerca intorno al repertorio, i suoni e le atmosfere della bossa nova e della musica Popular brazileira. Selene Maggio è una cantante di estrazione jazzistica che ha militato per anni nel trio Bossabarrique.

ok trio bossa

Alberto Graziani è un chitarrista che nel corso degli anni ha collaborato in studio e dal vivo con importanti esponenti della musica brasiliana: Moacyr Luz, gilson Silveira, Heitor Costita Bisignani, Francesca Ajmar.

A loro si aggiunge l’eclettico polistrumentista Giorgio Penotti, qui in veste di saxofonista e flautista, da sempre innamorato della musica brasiliana, il tocco di colore che serviva per completare il quadro.

La leucemia sfugge al sistema immunitario, svelato meccanismo: strada verso terapie mirate

Le cellule della leucemia mieloide acuta riescono a sfuggire al sistema immunitario dopo il trapianto di midollo grazie ad alcuni espedienti, ma una ricerca italiana è riuscita a scoprirli e può già dare delle indicazioni utili per le terapie e per evitare il ritorno del tumore. La scoperta, che ha meritato le pagine di Nature Medicine e Nature Communications, è di un gruppo di ricercatori dell’Irccs Ospedale San Raffaele di Milano. I ricercatori hanno studiato questo processo analizzando le cellule tumorali e i ‘linfociti T’ che cercano di sconfiggerle, prima e dopo la terapia.

Sorgente: La leucemia sfugge al sistema immunitario, svelato meccanismo: strada verso terapie mirate

Avanzata Lega preoccupa i 5S

E’ un testa a testa anche alle urne, stando almeno ai risultati lucani: il M5S appena sopra il 20%, la Lega subito dietro, un filo sotto la stessa soglia. Nonostante Luigi Di Maio ci metta la faccia sin dalle prime ore del mattino, sbandierando i risultati delle Basilicata come una gran vittoria per il M5S e tornando sulla ‘doppia lettura’ che va fatta tra consultazioni politiche e regionali, l’avanzata dell’alleato di governo preoccupa tutti, i vertici come i peones grillini.

Anche perché -il ragionamento che rimbalza tra i 5 Stelle- parte di quei voti Salvini li ha sottratti al bacino elettorale del Movimento, ‘cannibalizzando’ i consensi del socio di maggioranza. Parola d’ordine, dunque, è frenare la cavalcata della Lega. Un diktat che non arriva da oggi, il day after la Basilicata, ma che ormai rimbalza da mesi.

Dopo la Basilicata, Di Maio ha cambiato passo e pesta i piedi a Salvini

Sorgente: Avanzata Lega preoccupa i 5S

https://www.adnkronos.com

 

Nel futuro di Salvini non c’è il centrodestra: categoria politica morta

E sul Piemonte gela gli alleati di Forza Italia: il candidato per la Regione non possono deciderlo gli altri. Poi rilancia: «Questo governo andrà avanti cinque anni»

Nel futuro di Salvini non c’è il centrodestra: categoria politica morta
shadow

Il centrodestra? «Come il centrosinistra, è una categoria politica morta». Matteo Salvini con chi gli chiede lumi su futuri governi la butta sul politologico. Ma la verità è che l’effetto psicologico della Basilicata ha già dispiegato i suoi effetti: quelli di una conferma. Il risultato lucano, dopo quello abruzzese, è il secondo largamente positivo in una regione del sud.

Il che, raccontano i suoi, suggerisce al leader leghista che rispetto al passato recente tutto può diventare meno faticoso, meno oggetto di estenuanti trattative, meno soggetto al legarsi le mani da solo. Per questo quando gli chiedono di eventuali summit di centrodestra, così come propone con urgenza Giorgia Meloni, oppure di faccia a faccia con Silvio Berlusconi, la risposta è ai confini dell’evasivo: «Se non ci vedremo, ci sentiremo».

Sorgente: Nel futuro di Salvini non c’è il centrodestra: categoria politica morta

Giù da ottavo piano, i dubbi su morte fratellini

Ci sono ancora dei dubbi sulla morte dei due fratellini, precipitati sabato dall’ottavo piano di un palazzo a Bologna. David e Benjamin, 14 e 10 anni, come si legge sul ‘Quotidiano nazionale’, non sarebbero caduti contemporaneamente. Secondo alcune testimonianze di vicini, tra il primo e il secondo tonfo sarebbero trascorsi “una trentina di secondi” o almeno 5 secondi.

Sorgente: Giù da ottavo piano, i dubbi su morte fratellini

https://www.adnkronos.com

Alessandria finora è stata forte solo sulla logistica della carta e delle parole…

Alessandria finora è stata forte solo sulla logistica della carta e delle parole…

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Alessandria è decisamente forte con la logistica di carta e delle parole. Ma sul fronte della concretezza ha continuato a vedere passare il treno (è il caso davvero di dirlo) diretto verso altre destinazioni.

unnamed

L’incontro pubblico del 22 marzo dedicato al “recupero e al rilancio dello scalo merci Alessandria Smistamento”, ospitato a Palazzo Monferrato, in via San Lorenzo 21 ad Alessandria, organizzato dalla Cgil e dall’associazione Città Futura, ha messo in evidenza ancora una volta l’inadempienza e l’autoreferenzialità della politica che per anni ha fatto della logistica una bandiera e niente altro.

Alcuni interventi di ex amministratori pubblici hanno ripetuto un mantra ripetutamente recitato e che non ha portato ad alcun risultato. È il caso, per esempio, delle parole di Daniele Borioli, ex amministratore provinciale, ex assessore regionale ai trasporti ed ex presidente della Fondazione Slala (sistema logistico del nord ovest).

«Avevamo costruito un percorso con la ‘Società del Retroporto’, erano stati stanziati finanziamenti per decine di milioni, ma poi il Comune di Alessandria ha preso altre strade e i progetti e i soldi sono stati cancellati» ha detto. Molti dei presenti forse non avevano sufficiente memoria storica e chissà cosa hanno pensato. Continua a leggere “Alessandria finora è stata forte solo sulla logistica della carta e delle parole…”

Tante bontà… da gustare, e ammirare

LOCANDA DELL'ARTE

post TaT + patrociniDal 3 marzo fino al 3 giugno 2018Anno del CIBO ITALIANO alla galleria dell’art-hotel è in esposizione la raccolta di disegni dell’artista CECILIA PRETE che illustrano le ricette raccolte dal gastronomo e storico della cucina territoriale LUIGI BRUNI nella serie PIATTI DELLA CUCINA ALESSANDRINA pubblicata da VICOLO DEL PAVONE EDIZIONI di Tortona.

Luigi Bruni è un esperto gastronomo, docente di tecnica di cucina e storico delle tradizioni gastronomiche che collabora con il quotidiano La Stampa e autore di numerosi ricettari e di guide edite da Slow Food. Cecilia Prete è un’affezionata frequentatrice di LOCANDA DELL’ARTE e una dinamica animatrice della vita artistica e culturale del Monferrato, come la descrive l’autore della sua biografia sulle pagine del giornale del territorio.

Cecilia Prete - G Nebbia + M RamezzanaLe sue TAVOLE raffigurano le bontà che si gustano A TAVOLA in case case e ristoranti della provincia alessandrina, tra cui “spicca” il Monferrato, e rappresentano compiutamente…

View original post 432 altre parole

MARIA AMELIA MONTI ALL’ORANGE FESTIVAL 2018/2019 CON LO SPETTACOLO “S’È FATTO TARDI MOLTO PRESTO”

MARIA AMELIA MONTI ALL’ORANGE FESTIVAL 2018/2019 CON LO SPETTACOLO “S’È FATTO TARDI MOLTO PRESTO”

TEATRO DELLA JUTA DI ARQUATA SCRIVIA, VENERDI’ 29 MARZO
Sold Out al Teatro della Juta di Arquata Scrivia (AL) per questa grande artista accompagnata dallo scrittore Edoardo Erba e dal maestro Massimiliano Gagliardi al pianoforte, venerdì 29 marzo 2019, nell’ambito della stagione organizzata dall’Associazione culturale Commedia Community con il Patrocinio del Comune di Arquata Scrivia, resa possibile grazie al sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo e della Fondazione CRT.

Maria Amelia Monti_ldmarianeliamonti_lavatrice

Attraverso un diario semiserio, uno scrittore appassionato di fisica (Edoardo Erba) racconta la sua difficoltà nel comprendere i nuovi concetti che riguardano il tempo e a intuirne le implicazioni nella vita reale. La narrazione, fatta di brevi flash pieni di umorismo, ha il compito di introdurre un’emozionante selezione di poesie contemporanee lette da Maria Amelia Monti.

Quando si parla di poesia contemporanea, si pensa di solito ad una poesia che contemporanea non è più, ovvero quella novecentesca di Montale, di Quasimodo, di Neruda, di Pessoa, di Eliot… Attraverso il tema del Tempo, lo spettacolo apre invece uno sguardo su autori più attuali, molti dei quali viventi, dando rilievo a voci importantissime e tuttavia ancora poco conosciute o poco lette. Continua a leggere “MARIA AMELIA MONTI ALL’ORANGE FESTIVAL 2018/2019 CON LO SPETTACOLO “S’È FATTO TARDI MOLTO PRESTO””

AD ARQUATA SCRIVIA RIPARTONO I LABORATORI TEATRALI PER BAMBINI E RAGAZZI TENUTI DALL’ATTRICE ARQUATESE FEDERICA SASSAROLI

AD ARQUATA SCRIVIA RIPARTONO I LABORATORI TEATRALI PER BAMBINI E RAGAZZI TENUTI DALL’ATTRICE ARQUATESE FEDERICA SASSAROLI

Riprenderanno giovedì 28 marzo i laboratori di teatro per bambini e ragazzi, tenuti dall’attrice, regista, speaker e comica arquatese Federica Sassaroli. Gli incontri si terranno ogni giovedì presso la palestra del centro di fisioterapia e salute Kinesofia (Via Roma 34 Arquata Scrivia), che da anni sposa l’idea di movimento legata all’espressione di sé  e alla creatività.

IMG-20190224-WA0016 copia090311_attori_piccolo_Francesca_033

I livelli pensati sono due, a seconda dell’età dei partecipanti: il primo percorso è pensato per bambini dai 4 ai 6 anni e avrà luogo dalle ore 16:20 alle 17:05. Il secondo percorso, pensato per bambini e ragazzi dai 7 anni in su, si terrà dalle 17:15 alle 18:15.

Partendo dal concetto di “gioco” (che solo nella lingua italiana si distingue dal verbo “recitare”), verranno proposti  esercizi a carattere ludico. Lo scopo è quello di presentare ai bambini l’allenamento attoriale, utile a sviluppare una maggiore attenzione e presenza verso la propria sensorialità e al saper riconoscere i principali elementi che il linguaggio del teatro possiede: l’espressivitá corporea e vocale, lo spazio, l’“ascolto”, la relazione con se stessi e con il gruppo. 

L’idea laboratoriale concepita da Federica Sassaroli si prefigge di dare maggior importanza al percorso didattico piuttosto che alla messa in scena finale, motivo per cui i laboratori permettono di rimanere sempre aperti a nuovi arrivi. Continua a leggere “AD ARQUATA SCRIVIA RIPARTONO I LABORATORI TEATRALI PER BAMBINI E RAGAZZI TENUTI DALL’ATTRICE ARQUATESE FEDERICA SASSAROLI”

Museo Civico Sabato 30 marzo disegniamo l’arte 2019

Museo Civico Sabato 30 marzo disegniamo l’arte 2019

E visita alla mostra Vidua

Casale Monferrato: Sabato 30 marzo torna Disegniamo l’arte, iniziativa promossa per il sesto anno dall’Associazione Torino Musei che vede protagonisti i bambini dai 6 ai 14 anni in più di 70 siti culturali del Piemonte. Un week-end per tutti i bambini e le loro famiglie dedicato al disegno per scoprire i musei in maniera speciale.

visitatori alla mostra Vidua

Grazie a Disegniamo l’arte i bambini e le loro famiglie potranno vivere un’esperienza insolita e divertente all’interno dei siti culturali della regione, disegnando con materiale fornito dallo sponsor Faber-Castell le opere, gli spazi e le architetture e dare così forme e nuovi colori al patrimonio culturale e artistico del nostro territorio. Molto più di un laboratorio museale, Disegniamo l’arte è un’occasione unica per i bambini di reinterpretare le bellezze del nostro patrimonio, lasciandosi conquistare dall’arte del disegno.

Tutti gli appuntamenti sono su prenotazione e aperti anche a chi non possiede l’Abbonamento Musei. Continua a leggere “Museo Civico Sabato 30 marzo disegniamo l’arte 2019”

L'arte dei piccoli passi

Scansare i sassi facendo piccoli passi

La Chimica Delle Parole

L'unica cosa certa è il cambiamento

CapoVerso: New Leader

Per una buona leadership

Il sasso nello stagno di AnGre

insistenze poetico-artistiche per (ri)connettere Cultura & Persona a cura di Angela Greco & Co.

Gifted and Talent: tra realtà e quotidianità

Informarsi e formarsi sulla Plusdotazione nei bambini, per essere più consapevoli e responsabili

"...e poi Letteratura e Politica"

La specie si odia. E mi permetto di aggiungere: "A volte di coppie non si può parlare, ma d'amore sì; altre volte di coppie sì, ma non d'amore, e è il caso un po' più ordinario". R. Musil, 'L'uomo senza qualità', Ed. Einaudi, 1996, p. 1386. Ah, a proposito di 'relazioni': SE APRI IL TUO CUORE SI TRATTA DI AMICIZIA. SE APRI LE GAMBE SI TRATTA DI SESSO. SE APRI ENTRAMBI E' AMORE

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

laulilla film blog

un sito per parlare di cinema liberamente, ma se volete anche d'altro

Poesie di Massimiliana

Benvenuti nel mondo della poesia di Massy!

danielastraccamore

Le Passioni non conoscono ostacoli

Writer's Choice

Blog filled with the Breathings of my heart

LOCANDA DELL'ARTE

DIMORA OSPITALE E MUSEO APERTO

Bricolage

Appunt'attenti di un'acuta osservatrice

it rains in my heart

Just another WordPress.com site

Ilblogdinucciavip

"...I consigli lo sai, non si ascoltano mai e puoi seguire solo il tuo istinto..." (S.B.)

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Controvento

“La lettura della poesia è un atto anarchico” Hans M. Enzensberger