Alexandra Bastari

Non ti cerco
perché me lo han prescritto
medici, geofisici,
climatologi, alchimisti
– esperti di prevenzione che
vergano ricette panacetiche

ma poi mi sommuove
il tamburellare forsennato
del telegrafo nella notte
come un’improvvisazione musicale
in Re Maggiore:
ne tengo un capo
che non riesco ad addipanare
e il tiro del tuo arco
mi scocca – precisa
la punta del tuo ferrame –
in centro al petto.

Il rimedio per
anestetizzare la ferita
è farmi colpire altre volte.

(19 marzo 2019)

Giuditta Michelangeli

View original post