ORME SVELATE

Quanta vitamina D può aumentare la memoria, l’apprendimento e il processo decisionale negli anziani, e quanto è troppo? Uno studio ha rilevato che le donne anziane in sovrappeso e obese che hanno assunto più di tre volte la dose giornaliera raccomandata di vitamina D hanno mostrato miglioramenti nella memoria e nell’apprendimento – ma hanno anche avuto tempi di reazione più lenti. I ricercatori ipotizzano che i tempi di reazione più lenti possono aumentare il rischio di cadere tra le persone anziane. I ricercatori, il cui lavoro è in The Journal of Gerontology: Series A, hanno valutato l’impatto della vitamina D sulla funzione cognitiva. I ricercatori hanno esaminato tre gruppi di donne tra i 50 ei 70 anni in uno studio controllato randomizzato. Un gruppo ha assunto la dose giornaliera raccomandata di 600 unità internazionali (UI), equivalenti a 15 microgrammi, di vitamina D ogni giorno per un anno. Un altro…

View original post 507 altre parole