ladimoradelpensiero

Ci sono “Fiabe & Fiabe”, lo ripeto da quando ero bambina, e per alcune non ho mai nascosto una certa antipatia. Cenerentola è una di queste! Sarà per la morale dalle diverse sfaccettature, sarà perché non ha una trama particolarmente originale e scorrevole, ma in me scatena la noia … eppure … non solo giunge da lontano ma, nel corso di valangate d’anni, è stata “ladrata”, rimpastata e riproposta più di una volta. Sono io ad avere gusti anomali … deduco questo!!!
La 1° versione arriva dall’Egitto, dal VI secolo a.c. per l’esattezza, periodo della XXVI dinastia faraonica, e la protagonista, RODOPI, è una avvenente schiava di stirpe tracia. Mal tollerata dalle altre schiave, per la pelle chiara e le origini, all’insaputa del padrone, diviene oggetto di terribili soprusi che diventano ancor più pesanti quando, dopo averla vista danzare, le regala un paio di pantofole d’oro rosso. Un giorno, il…

View original post 945 altre parole