Forza Nuova: FACCIAMOLI SBARCARE. SI, MA NEI RISPETTIVI PAESI

Forza Nuova: FACCIAMOLI SBARCARE. SI, MA NEI RISPETTIVI PAESI

Mercoledì 20 marzo, ad Alessandria, si è svolto un presidio di protesta contro la decisione del governo di chiudere i porti, indetto dalle locali sezioni di associazioni svariate.

forza-nuova-1

Il messaggio che i promotori ci vogliono trasmettere è quello di non voltarsi dall’altra parte se un essere umano chiede aiuto, anche se viene da lontano. Un messaggio che verrebbe dal cuore, quindi, facente leva sulla bontà d’animo dei cittadini. Ma è davvero così?

Lungi da noi giudicare le motivazioni reali che hanno spinto tali associazioni a farsi avanti (anche perché non le conosciamo), tuttavia vogliamo soffermarci sulle conseguenze di un’Italia senza frontiere.

La prima, tangibile, viene dalla cronaca. Il recente attentato dell’autista senegalese, che per fortuna non è costato la vita a 51 bambini, ci riporta al grande problema del mantenimento dell’ordine, reso più difficile dall’incremento della delinquenza dovuta, appunto, all’immigrazione incontrollata.

Non stiamo dicendo che tutti gli italiani siano santi, ma proprio perché abbiamo tante teste calde nostrane non possiamo permetterci di accollarcene altre. Infatti, a differenza di quanto affermano i cittadini del mondo, i crimini italiani non elidono quelli stranieri, ma si sommano.

La seconda viene da questioni economiche. Come faremo a mantenere tutti questi disperati, senza rinunciare al nostro stile di vita, già minato da decenni di malgoverno e dalle vessazioni dell’Europa unita? Manterremo dei nullafacenti con elemosina? Oppure daremo loro un lavoro, togliendolo ad un italiano che, nonostante le idee dei cosmopoliti, non sempre è un fannullone che non vuole fare certi lavori, ma è un cittadino con spese, tasse e, perché no, anche desideri, che non può accettare certi stipendi.

Infine viene la questione culturale. La propaganda nichilista euro-americana ci sta piano piano svuotando delle nostre identità, delle nostre radici, di ciò che siamo, riducendoci a piccoli ingranaggi sostituibili di un sistema chiamato libero mercato.

Quel poco che ci rimane entra quindi in conflitto con le culture allogene, in questo momento oggettivamente più forti della nostra. E la mescolanza rischia di distruggerle entrambe o di sottomettere una all’altra (di certo noi non vinceremmo).

E’ questo il mondo che chiedono coloro che mercoledì erano in piazza?

Forza Nuova supporta le decisioni di chiudere i porti (pur considerando le azioni del ministero dell’interno più aria fritta che non risolverà di certo il problema come invece promesso in campagna elettorale), combattendo il meticciato che non ha origine dal buon cuore di qualcuno, ma dalla bramosia di denaro e potere da parte di chi usa la buona fede per politiche antinazionali e corrotte.

Chiusura le frontiere e avvio di un umano rimpatrio, è la risposta di Forza Nuova. Perché la frase “aiutiamoli a casa loro”, considerata l’emblema del razzismo (non sappiamo il motivo), deve essere attuata, investendo nel terzo mondo e smettendola di correre dietro ai capricci del capitalismo.

Luigi Cortese

Forza Nuova Alessandria

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...