Racconti. L’ULTIMO CANTO D’AMORE, di Gregorio Asero

Racconti. L’ULTIMO CANTO D’AMORE, di Gregorio Asero

Asero

L’ULTIMO CANTO D’AMORE

Quando si parla di amore eterno e con la mente ritorna alle antiche promesse, sembra quasi di rileggere un libro e allora, nel corpo e nell’anima, si ha come la sensazione di essere percorsi da un vento, che come un vagabondo impertinente, scompiglia i tuoi sentimenti e voglia quasi invitarti a percorrere a ritroso i solchi, a volte dolorosi e altre gioiosi, dell’amore passato.
Allora capita, almeno a me, di sentirsi accompagnato su una pianura infinita, dove per chilometri e chilometri non si incontra nessuno, tranne, ovviamente, il passato amore che tanto il tuo cuore ha fatto battere di dolcezza e a volte anche di dolore.
Si ha come l’idea di entrare in una nuova dimensione dove le distanze non hanno valore, e vige un’assenza totale di ostacoli, in modo che sia il tuo che il suo corpo possa librarsi sereno nell’area. Non può ovviamente mancare il sole che fa da paggetto con la sua dolce calura e innalza ancora di più il refolo di vento, che come negli assolati pomeriggi, quando giunge dal limitare del campo, sembra voglia piegare e spettinare le spighe, che lontane e austere si perdono all’orizzonte: somigliano a un’onda che si propaga all’infinito.
Quei campi di grano, puntinati qua e là da rossi papaveri, ti invitano a sdraiarti, mentre rimembrano alla dolce amata che fu, le fiabe che un tempo le narravi innamorato.
Allora succede qualcosa di strano: gli usignoli spinti dal refolo di vento sembra vogliano avvicinarsi ed unirsi a noi per l’ultimo canto d’amore.
Mi vien da pensare che quel soffio di vento sia passato pure accanto a lei, seppure oggi viva in un paese lontano, e sembra voglia sussurrarci ancora le vecchie parole d’amore.
Gregorio Asero

Le morti più sconvolgenti delle serie tv [PARTE 1]

Il Lettore Curioso

Buongiorno lettori! Oggi ripercorreremo insieme le morti che più mi hanno sconvolta nelle serie televisive. Ovviamente non dimenticate di farmi sapere le vostre nei commenti!
n.b: Non inserirò le morti degli ultimi due anni per non rischiare di farvi incorrere in spoiler clamorosi!

Prue – Charmed (Streghe)

La morte di Prue è stata una delle prime che abbia dovuto affrontare sullo schermo, nel lontano 2001 (anche se più probabilmente la puntata è arrivata in chiaro nel 2002). Anche se Prue non era la mia preferita delle sorelle, la sua morte, dopo ben tre stagioni, è stata un duro colpo!

Ned Stark – Game of Thrones

Sull’onda dell’entusiasmo per Il trono di spade, ho iniziato la serie tv qualche anno dopo rispetto all’inizio. Miracolosamente non sono quasi mai incorsa in spoiler, perciò il mio sconvolgimento per la morte di quello che credevo il protagonista è stato molto forte. Ho creduto fino…

View original post 388 altre parole

Sozzetti: Commercianti ‘mendicanti’ ad Alessandria? Un altro caso tutto da studiare…

Commercianti ‘mendicanti’ ad Alessandria? Un altro caso tutto da studiare…

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com/

Alessandria: Giornalismo alessandrino scatenato dopo una dichiarazione del primo cittadino, rilasciata durante la presentazione della Festa di Aprile che andrà in scena al 5 al 7 aprile al quartiere Cristo di Alessandria (i residenti della Circoscrizione sud sono circa venticinquemila, di poco superiori a quelli del centro storico del capoluogo).

unnamed

«Sono contento e orgoglioso – ha detto il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco – perché le varie realtà del quartiere Cristo hanno dimostrato di auto organizzarsi senza venire a mendicare nulla. Auguro che sia da esempio per altre realtà del territorio» racconta Radio Gold. Parole che hanno colpito l’Ascom (Associazione commercianti – Confcommercio) che, come sempre ormai avviene, ha affidato all’immancabile post su Facebook un commento al vetriolo, parlando di «uno ‘scivolone’ inaccettabile».

Quindi si legge: «Ci chiediamo dunque, e con noi le decine di colleghi del centro, di Spinetta e degli altri quartieri che ci hanno chiamato e scritto in queste ore, quali siano le realtà del territorio che vanno a mendicare qualcosa e ci stupiamo di come il Sindaco, nel commentare un evento positivo per un quartiere (ma anche per tutta la città) abbia bisogno di porre l’accento su una differenziazione negativa, invece di sottolineare quanto di positivo fanno i commercianti del Cristo (cosa che peraltro il primo cittadino ha ripetuto più volte insieme ai colleghi della giunta municipale, ndr). Continua a leggere “Sozzetti: Commercianti ‘mendicanti’ ad Alessandria? Un altro caso tutto da studiare…”

Smog, inizio anno negativo a Torino. Ecco i dati del monitoraggio della qualità dell’aria e della ricerca “CittAccessibili”

Smog, inizio anno negativo a Torino. Ecco i dati del monitoraggio della qualità dell’aria e della ricerca “CittAccessibili”

Piemonte, Legambiente fa appello a Sindaci e candidati alla presidenza della Regione: “Servono politiche coraggiose e efficaci a favore della mobilità urbana a zero emissioni e per il ripristino delle linee ferroviarie pendolari tagliate”

Galleria foto e video della tappa torinese qui http://bit.ly/fotoTrenoVerde2019

Brutto inizio d’anno per la città di Torino per quanto riguarda l’inquinamento atmosferico. Dall’inizio dell’anno i limiti normativi previsti per il PM10 – 35 superamenti giornalieri ammissibili in un anno – sono stati già abbondantemente superati. Ben 51, infatti, le giornate in cui sono stati oltrepassati i livelli critici di polveri sottili nella centralina di Torino-Grassi. Un andamento purtroppo in linea con i dati raccolti nei monitoraggi ambientali dello scorso anno, e che non deve passare inosservato all’attenzione delle amministrazioni.

Il Treno Verde, la campagna di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, è in questi giorni in sosta alla stazione Porta Nuova di Torino. I risultati del monitoraggio scientifico della qualità dell’aria –realizzato grazie al progetto di Citizen Science di Legambiente Volontari per Natura – sono stati presentati questa mattina nella Sala Gonin, all’interno della stazione, da Davide Sabbadin, Portavoce del Treno Verde e Federico Vozza, vicepresidente di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta, in apertura a “Muoviamoci bene”, secondo Forum per la Mobilità Nuova in Piemonte, iniziativa realizzata grazie al contributo di Fondazione CRT e bluetorino. Continua a leggere “Smog, inizio anno negativo a Torino. Ecco i dati del monitoraggio della qualità dell’aria e della ricerca “CittAccessibili””

Arrobbio (Gruppo Amag): “Siamo uno dei ‘motori’ di Corso Acqui alla Ribalta: la nostra mission è reivestire gli utili sul territorio”

Arrobbio (Gruppo Amag): “Siamo uno dei ‘motori’ di Corso Acqui alla Ribalta: la nostra mission è reivestire gli utili sul territorio”

Alessandria: “Il Cristo è comunità autentica, e merita il massimo sia sul fronte dei servizi che del sostegno ai progetti del quartiere: per questo abbiamo deciso di sostenere con forza, nei fatti e non solo a parole, la grande festa del prossimo week end, Corso Acqui alla Ribalta. E così faremo anche per gli altri eventi importanti nel corso dell’anno, al Cristo come su tutto il territorio alessandrino”.

arrobbio-paolo.jpg

Paolo Arrobbio è, da alcuni mesi, il Presidente del Gruppo Amag, e in sintonia con il sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco ha deciso di ‘premere l’acceleratore’ sugli investimenti per la crescita del territorio. “Il comune di Alessandria è il nostro maggior azionista – sottolinea Arrobbio – , e ci sembra corretto partire da qui, e in particolare da un quartiere così orgoglioso della propria identità e delle proprie radici come il Cristo, per mettere in campo una concreta operazione di sostegno alle iniziative di promozione del territorio. Dove c’è una comunità coesa e solidale, che sa sviluppare solidarietà,  divertimento e cultura, ma anche commercio ed economia locale, ci siamo anche noi!”

url.jpg

“Il Gruppo Amag – sottolinea Arrobbio –  è e sarà più che mai l’azienda di servizi di tutto l’alessandrino: acqua, gas, luce, energia, rifiuti. Attenzione: al contrario di altri, tutto ciò che ricaviamo dalle nostre attività noi lo reinvestiamo, e lo reinvestiremo, sul territorio stesso. Solo così si può generare un circolo virtuoso, a sostegno della comunità alessandrina. E chiariamo: oggi è il Cristo, domani saranno anche altri quartieri di Alessandria, e i comuni soci e clienti del nostro Gruppo. L’ambizione è crescere, tutti insieme. Sono certo che lo comprenderanno anche i cittadini: chi sceglie Amag, investe sulla crescita del proprio territorio”. Continua a leggere “Arrobbio (Gruppo Amag): “Siamo uno dei ‘motori’ di Corso Acqui alla Ribalta: la nostra mission è reivestire gli utili sul territorio””

Ordinanza sindacale per il divieto di sepoltura nel ‘Cimitero degli animali’

Ordinanza sindacale per il divieto di sepoltura nel ‘Cimitero degli animali’

Alessandria: Il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, ha firmato l’ordinanza n. 165 con cui si fa divieto di seppellire gli animali in terreni comunali, nell’attesa di realizzare un cimitero comunale per gli animali da affezione regolamentato e a norma di Legge.

55845324_10216920003784719_5506195515680751616_n

Lo spazio utilizzato attualmente presenta molteplici criticità a livello igienico-ambientale per cui occorre predisporre quanto prima misure e criteri per il seppellimento degli animali da compagnia in aree autorizzate allo scopo. L’Amministrazione Comunale sta già provvedendo ad avviare le procedure per realizzare una struttura idonea per assicurare la continuità del rapporto affettivo tra i proprietari e i loro animali deceduti.

Chi avesse già seppellito il proprio animale in quell’area può continuare a fargli visita; infatti, l’area è gestita da un gruppo di volontari che si occupano della cura dello spazio.

Il problema del cimitero degli animali è annoso e va risolto con una regolamentazione adeguata e predisponendo una struttura che rispetti le norme, specie quelle igienico- ambientali  – ha commentato l’assessore al Welfare Animale, Giovanni Barosini –. Sappiamo che si tratta di un luogo caro a molti alessandrini e proprio per questo riteniamo doveroso dotarci di uno spazio con misure e criteri autorizzati allo scopo”.

Siamo in costante contatto con i preziosi volontari che da tempo si occupano di gestire il ‘cimiterino’ e magari li invitiamo, anche, a costituirsi in associazione – ha continuato l’assessore -. Solo così sarà possibile avere con l’Amministrazione comunale un rapporto più organico e strutturato. Da parte nostra abbiamo già previsto una posta a Bilancio che ci permetta di eseguire i lavori necessari all’adeguamento dello spazio alle norme vigenti. Gli uffici stanno studiando un regolamento ad hoc”.

Gianfranco Baldi (FI) “Insieme, veloci e determinati per un territorio alessandrino competitivo”

Gianfranco Baldi (FI) “Insieme, veloci e determinati per un territorio alessandrino competitivo”.

ELEZIONI REGIONALI IN  PIEMONTE 26 MAGGIO 2019

ALESSANDRIA. Gianfranco Baldi, in corsa per il Piemonte per la provincia di Alessandria, nella squadra di Alberto Cirio – candidato alla presidenza della Regione per la coalizione di centrodestra –. Trent’anni di esperienza come amministratore pubblico, sindaco di Cassine, presidente della Provincia, commerciante e artigiano nel settore dell’arredamento, Baldi ha 57 anni, è sposato e padre di Federica.

Alberto Cirio e Gianfranco Baldi

“Sono orgoglioso di questa nuova sfida, con cui – grazie alla collaborazione dei colleghi amministratori e dei cittadini – credo si possa dare a tutto il nostro territorio un’altra importante occasione e opportunità di crescita e sviluppo. Alessandria, Acqui Terme, Casale Monferrato, Novi Ligure, Ovada, Tortona, Valenza e tutti gli altri centri della provincia, adeguatamente rappresentati in consiglio regionale, potranno avere il ruolo che meritano.

Grazie a Forza Italia che ha fiducia in me, uomo di questa terra, impegnato – ancora una volta – per essere, insieme, protagonisti anche delle battaglie piemontesi, perchè finalmente Piemonte non sia solo e sempre Torino. Correte con me, corriamo per noi. Veloci e determinati a raggiungere una Regione e un territorio alessandrino competitivi, collegati e mai più isolati”. 

Una voce amica

Anna & Camilla

Ci sono giornate un po’ così, vuoi per i problemi che uno si porta dietro, vuoi per nuovi problemi che devi affrontare, eppure sottovaluti quella telefonata, quella voce amica che ti dona un po’ di spensieratezza, dissolve qualche nuvilone, fa intravedere un raggio di sole.

Sbagliamo a considerarci, alcune volte, soli al mondo, perché basta poco e ti rendi conto che da soli non possiamo vivere.

Grazie amico mio, stamattina mi hai fatto un gran bene!

View original post

Momenti di poesia. I RESPIRI DELLA NOTTE, di Mirella Ester Pennone Masi

Momenti di poesia. I RESPIRI DELLA NOTTE, di Mirella Ester Pennone Masi

55882059_1166517616841204_8583901202331205632_n

I RESPIRI DELLA NOTTE

Sotto il pergolato attendo
per sentire i respiri solitari
con le sue strane ombre
e le sue ataviche paure,
in un notturno di fulgore.

Si odono fruscii accennati
provenire là dalle garzaie,
la Primavera danza lenta
con le sue malie d’amore;
il bosco ha il suo segreto.

Sono cresciuti con me
la magnolia grandiflora
e gli alti cipressi che vedo
davanti alla mia casa,
li piantarono a quel tempo…
quando, non ricordo più!

Quante illusioni svanite,
al vento rincrescente
tornano sbiadite alla mente,
come un giallo seppia;
è il destino di un fiore
che muore troppo in fretta.

Mirella Ester Pennone Masi – marzo 2019

foto web

Momenti di poesia. I nostri occhi, di Cesare Moceo

Momenti di poesia. I nostri occhi, di Cesare Moceo

55594337_1963213157137921_1616267081920020480_n.jpg

I nostri occhi (di Cesare Moceo)

Occhi scavati

adorni di doveri
coscienziosamente adempiuti

a cercar risposte dentro ogni parola
e sentirsi in luna di miele con i gesti

anche se stanchi dall’aver scalato
montagne di tormenti e dolori

o rassegnati alla sofferenza

Eppure orgogliosi di gioia

a trarre allegria anche dalle pietre
e realizzarsi nella dignità

Ma quanti di noi
guardandoci allo specchio

possiamo dire questo dei nostri occhi…
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù Destrierodoc ©

Cristina Fava. Alla Cittadella di Alessandria nasce l’Arboreto della Memoria

Cristina Fava. Alla Cittadella di Alessandria nasce l’Arboreto della Memoria

Alessandria: Oggi, lunedì 1 aprile, nel Parco della Cittadella, si è compiuto il primo, importante passo per la creazione dell’Arboreto della Memoria.

Il Comune ha stipulato un accordo di collaborazione (durata triennale) attraverso il quale l’associazione “PiantiaMo” si occuperà a titolo gratuito della valorizzazione e manutenzione di un’area del parco che diventa così l’Arboreto della Memoria.

Da sx Fava, Rendo, CaramellinoDSCN9549

Nell’area, a partire da oggi, sono messe a dimora piante selvatiche sulle quali verranno innestati esemplari ad innesto antico con la finalità di salvaguardare le varietà a rischio estinzione a tutela e valorizzazione delle biodiversità frutticole del Basso Monferrato casalese – creando un nuovo punto di interesse nell’ambito delle politiche di valorizzazione del territorio.

A sue spese, l’associazione PiantiaMo (composta da Emanuele Rendo, Giulia Pellegrini, Giulia Maccapani, Ilaria Duò, Carolina Setragno e Fabio Ricaldone) si impegna a prendere in affidamento l’area occupandosi del taglio dell’erba e della raccolta dei rifiuti oltre che della gestione (dall’irrigazione alla potatura fino alla raccolta di frutti e smaltimento dei materiali in eccesso) delle piante dell’Arboreto. Le attività saranno supervisionate dal Settore Tutela Ambiente – Servizio Giardini del Comune.

Continua a leggere “Cristina Fava. Alla Cittadella di Alessandria nasce l’Arboreto della Memoria”

CISL  FP sulla gestione provvisoria del Comune di Alessandria

CISL  FP sulla gestione provvisoria del Comune di Alessandria

Alessandria: Oggi primo Aprile 2019 era previsto l’incontro con l’amministrazione di Alessandria per iniziare la trattativa del fondo salario accessorio sia di parte economica sia di parte normativa.

Dopo le note vicende (corte Conti) che si stanno verificando in Comune siamo venuti a  conoscenza dagli organi di stampa che l’amministrazione è entrata in gestione provvisoria.

Logo-Cisl-FP-Alessandria-Asti-2.png

Ciò significa che se entro Aprile l’amministrazione non procederà a predisporre il bilancio subentrerà “nuovamente”  il Commissariamento.

Ciò significa che, se così fosse, la parte variabile del fondo che ammonta quasi a 250 000 euro non sarebbe più disposizione dei lavoratori del Comune.

Allora, stamattina, di cosa avremmo dovuto parlare ? Continua a leggere “CISL  FP sulla gestione provvisoria del Comune di Alessandria”

“Uniamo il meglio di tutti. Con Luca Gioanola sindaco”. “La mia Casale, la nostra Casale è soprattutto nel cuore”

“Uniamo il meglio di tutti. Con Luca Gioanola sindaco”. “La mia Casale, la nostra Casale è soprattutto nel cuore”

#CasalenelCuore

#meglioGioanolasindaco

Casale Monferrato: LUCA GIOANOLA – CANDIDATO SINDACO DELLA COALIZIONE DI CENTROSINISTRA E DELLE LISTE CIVICHE

LUCA.GIOANOLA2019.jpg

Conferenza Stampa di presentazione

Mercoledì 3 aprile alle ore 16, presso l’imbarcadero, sull’argine lungo Po, avrà luogo la conferenza stampa di presentazione del progetto “Casale nel cuore – meglio Gioanola sindaco”. In caso di maltempo, la conferenza stampa si svolgerà al chiuso, allo stesso orario, presso la sede del Parco del Po, viale Lungo Po Gramsci 10.

Pubblicazione della pagina Facebook

Giovedì 4 aprile sarà pubblicata la pagina facebook del progetto di coalizione “Casale nel cuore – meglio Gioanola sindaco”. La pagina facebook sarà solo una tra le molteplici opportunità, di condivisione e partecipazione, che saranno illustrate in conferenza stampa. Luoghi dove sarà possibile unire il meglio di tutti con Luca Gioanola sindaco, partecipare al programma e costruire insieme la città di domani, la Casale che abbiamo soprattutto nel cuore.

Comunicato stampa 02 – Con Luca Gioanola Sindaco

ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNALI – CASALE MONFERRATO – 26

Discarica di Castelceriolo

Discarica di Castelceriolo

aral-1.jpg

La società A.R.A.L. s.p.a. ha comunicato al Comune di Alessandria che a partire dal giorno 8 aprile riprenderanno presso la discarica di Castelceriolo i conferimenti di alcune tipologie di rifiuti (ad esempio ingombranti, legno, cimiteriali, plastiche assimilabili, Raee e ramaglie)  che erano stati sospesi a seguito degli incendi che avevano interessato l’impianto nello scorso mese di agosto.

A seguito degli interventi effettuati e del totale svuotamento dei materiali presenti in stoccaggio, l’impianto ora è nuovamente idoneo a ricevere questa tipologia di rifiuti.

Si precisa che non saranno ricevuti terre e similari (rifiuti CER 170504), né lana di vetro e similari (rifiuti CER 170604).

Paola Ferrari: “Dopo la scelta del candidato del Centrodestra si deve porre una duplice questione: di metodo e di etica”

Paola Ferrari: “Dopo la scelta del candidato del Centrodestra si deve porre una duplice questione: di metodo e di etica”

Queste le dichiarazioni della coordinatrice provinciale di Alessandria di Scelta Civica del Fare Paola Ferrari, dopo l’ufficializzazione della candidatura di Alberto Cirio a presidente della Regione Piemonte per il Centrodestra.

schermata-2019-03-06-a-15.52.20

“Salvini si accorda con Berlusconi e la Meloni per il candidato alle prossime elezioni regionali del Piemonte – afferma Ferrari – Continua la telenovela del fedifrago: nelle Regioni e nei Comuni il leader leghista va con il Centrodestra, in alleanza con Forza Italia e Fratelli d’Italia, ma a Roma, conferma che resta ben fermo al Governo con il M5S. Tutto questo è l’emblema della confusione politica dell’Italia, senza più partiti e senza più culture politiche di riferimento. Serve ripartire dai nostri fondamentali democratici per costruire una seria alternativa di governo a misura degli interessi delle classi popolari e dei ceti medi produttivi”.

chiamparino-e-ferrari-1

Conclude Ferrari: “La candidatura di Cirio, coinvolto nello scandalo della Rimborsopoli regionale e in attesa di sapere se sarà rinviato a giudizio oppure no, implica anche una doverosa questione etico-morale sul persistere in generale nella politica di personaggi macchiati da guai giudiziari contro la Pubblica amministrazione. Al contrario, proprio per ridare credibilità alla stessa politica, si eliminare quel sistema che ripropone ‘i soliti noti’, puntando su persone nuove, credibili, radicate e con un’etica incrollabile. Ci vuole un impegno chiaro sulla carta valoriale, non solo a parole, ma soprattutto nei fatti”.

Coordinamento provinciale Alessandria