Maria Falcone incontra gli studenti, di Lia Tommi

Maria Falcone incontra gli studenti

Giovedì 4 aprile sarà accolta in città la professoressa Maria Falcone, sorella di Giovanni e presidente della Fondazione “Giovanni e Francesca Falcone”.
Insieme al procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho, Maria Falcone incontrerà alle 9,30 gli studenti della città in un appuntamento loro dedicato al Teatro Municipale.
Già in città nel 2007 per l’intitolazione dei giardini di viale Montebello a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, Maria Falcone, dopo i saluti del sindaco Titti Palazzetti, terrà un intervento dal titolo “Sulle orme di Giovanni Falcone: l’importanza dell’educazione alla legalità nella lotta alla mafia”. Seguirà quello di Federico Cafiero De Raho: “Lotta alla mafia oggi: situazione attuale, strumenti e risultati”. Concluderà l’appuntamento un dibattito, nel quale i due relatori risponderanno alle domande del pubblico.
L’incontro sarà utile per gli studenti per preparare il concorso annuale “Follow the money. Da Giovanni Falcone alla Convenzione ONU di Palermo contro la criminalità organizzata transnazionale” organizzato dalla Fondazione Giovanni e Francesca Falcone e dal MIUR.
Sui temi della lotta alla mafia da diversi anni le scuole casalesi partecipano al progetto della Nave della Legalità e si recano a Palermo il 23 maggio per le celebrazioni delle stragi di Capaci e via D’Amelio dove, nell’aula bunker voluta proprio da Giovanni Falcone, incontrano tanti di coloro che quotidianamente combattono la mafia.

CORSO ACQUI ALLA RIBALTA. Alessandria, Quartiere “Cristo” 5-6-7 aprile 2019

CORSO ACQUI ALLA RIBALTA. Alessandria, Quartiere “Cristo” 5-6-7 aprile 2019

Alessandria: Si stanno “scaldando i motori” (per usare un’espressione sportiva di immediato impatto) per l’avvio in grande stile della manifestazione “Corso Acqui alla ribalta”: la grande kermesse che celebrerà il mese di aprile come una vera festa nella quale tutto corso Acqui e il Quartiere “Cristo” di Alessandria saranno i protagonisti, il prossimo 5, 6 e 7 aprile.

pres Locandina Corso Acqui alla ribalta_Alessandria_5-6-7 aprile 2019

La conferenza stampa odierna, presso Yobar di corso Acqui, va considerata essa stessa come un momento importante e una sorta di “preludio dell’avvio ufficiale” della due giorni di “Corso Acqui alla ribalta” prevedendo la partecipazione di una serie di rappresentanti istituzionali che, da soli, hanno dato la cifra del poderoso impegno e coinvolgimento organizzativo tipico delle manifestazioni di prim’ordine nella vita di una comunità cittadina.

pres IMG_2433pres IMG_2416

Erano infatti presenti Gianfranco Cuttica di Revigliasco, Sindaco di Alessandria, Davide Buzzi Langhi, Vicesindaco di Alessandria, gli Assessori Comunali Mattia Roggero (Commercio), Cherima Fteita (Manifestazioni ed Eventi), Piervittorio Ciccaglioni (Sport e Politiche Sociali), Roberto Mutti, Presidente Associazione “Attività & Commercio di corso Acqui” di Alessandria, Gianfranco Baldi, Presidente della Provincia di Alessandria, Giovanni Ivaldi, Presidente Cissaca – Alessandria, Paolo Arrobbio, Presidente Gruppo Amag – Alessandria, Cristina Antoni, Presidente CulturAle-A.S.M. Costruire Insieme di Alessandria, Gilberto Preda, Presidente CentoGrigio di Alessandria, Davide Amadei, in rappresentanza di ProFamily-Banco BPM, e il dj alessandrino Stefano Venneri. Continua a leggere “CORSO ACQUI ALLA RIBALTA. Alessandria, Quartiere “Cristo” 5-6-7 aprile 2019”

Oggi si inaugura la mostra fotografica di Bruno APPIANI per “Arte diffusa”, di Lia Tommi

Alessandria: Mercoledì 3 aprile 2019 alle ore 18,00 al BIO CAFÈ, Via dell’Erba, 12 – Alessandria Tel. 0131-262932, si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica BURMA MONKS
ATTORI MODERNI DI UNA CULTURA MILLENARIA, di Bruno APPIANI , nell’ambito del Progetto “ARTE DIFFUSA”.

Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee commenta:
“Con la mostra dedicata al Fotografo Bruno APPIANI proseguono gli appuntamenti del Progetto ARTE DIFFUSA, eventi dedicati all’Arte presso alcuni locali della nostra Città. Le immagini di questa mostra ci portano in una Terra a noi lontana di grande suggestione. Raccontano attraverso le immagini fotografiche usi e costumi diversi dai nostri, mettendo in evidenza gli aspetti umani di altri popoli, la grande sensibilità dell’occhio attento e l’emozione del fotografo ”.

Bruno APPIANI – Biografia
E’ nato ad Alessandria nel 1963 dove attualmente vive e lavora. La passione per la fotografia inizia verso la fine del 1982 con una Pentax ME super. La predilezione per i viaggi trasformeranno la sua fotografia conducendo al contatto con le persone, creando tra loro un intimo rapporto di scambio che solo l’uso del grandangolo può generare. Lo scopo principale della sua ricerca è la trasmissione di un’immagine; il desiderio di infondere allo spettatore la condivisione delle emozioni da lui vissute al momento dello scatto. “Nell’istante in cui riesco a generare un sentimento nell’osservatore, il mio compito è svolto. Sarà poi il fruitore dell’istantanea che dovrà esplorarla, interpretarla, spremerne il significato, acquisendone il messaggio.” Istantanee rubate alla quotidianità. “Molte volte le immagini sono pronte proprio di fronte a noi, sta quindi all’abilità del fotografo scegliere l’inquadratura migliore, quell’espressione che fa la differenza, quell’angolazione, e solo quella, che proietta i nostri sensi in quel preciso istante.”
http://www.brunoappiani.com

Bruno APPIANI – Associazione PASSODOPOPASSO – Sezione Fotografica di Alessandria

“Professione Astronauta” di Franco Malerba al Caffè Scienza di Acsal, di Lia Tommi

PROFESSIONE ASTRONAUTA

Alessandria: LUNEDI 1° APRILE, ORE 18-19,30, Franco Malerba all’ Associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria. È stato il primo astronauta italiano: ha volato nello spazio nello spazio nel luglio 1992 con lo Shuttle Atlantis per una missione di otto giorni che ha messo in orbita la piattaforma tecnologica europea Eureca e sperimentato il satellite scientifico italiano Tethered. La strada fu irta di prove da superare ed esami.

Nel libro “Professione Astronauta. La lunga strada per arrivare allo spazio” , Malerba ripercorre tutte le tappe della sua ascesa, raccontando le scelte e i retroscena, a volte singolarmente intrecciati con la storia d’Italia della fine del secolo scorso, che lo hanno designato primo italiano a volare nello Spazio.Franco Malerba, laureato in Ingegneria Elettronica e in Fisica, ha lavorato nel settore della ricerca e dell’industria dell’alta tecnologia. È Ufficiale di Complemento della Marina Militare Italiana. Eletto deputato al Parlamento Europeo nel 1994, ha ispirato i lavori del quinto programma di ricerca e del programma europea per la navigazione satellitare. Attualmente svolge un incarico di coach della Commissione Europea al servizio di alcune Pmi europee. Partecipa attivamente alla comunicazione dello spazio.Dialoga con il relatore Antonio Lo Campo, giornalista scientifico in particolare per il settore aerospaziale. Collabora con i quotidiani La Stampa e Avvenire, per i mensili di astronomia Nuovo Orione e Le stelle e per altre testate di informazione scientifica e aerospaziale.

Al termine dell’incontro sarà offerto un aperitivo grazie a Nova Coop .

Incipit Offresi il 4 aprile in Biblioteca

Incipit Offresi il 4 aprile in Biblioteca

Ritorna a Casale Monferrato, per il secondo anno consecutivo Incipit Offresi, un’iniziativa ideata e promossa dalla Fondazione ECM – Biblioteca Archimede di Settimo Torinese e Regione Piemonte, con la collaborazione della casa editrice SUR e della Scuola del Libro, e con la sponsorizzazione di Lavazza e NovaCoop.

incipitcasale2019.jpg

Si tratta di un una opportunità offerta a giovani (e meno giovani) autori esordienti che abbiano un romanzo o un racconto inedito nel cassetto per presentarlo al pubblico e “sperimentarne” il gradimento.

Incipit Offresi è infatti un’occasione innovativa per diventare scrittori e promuovere la scrittura, una scommessa basata su poche righe, un investimento sulle potenzialità dell’autore. La vera chance dell’iniziativa è la possibilità offerta agli aspiranti scrittori di incontrare e dialogare direttamente con gli editori coinvolti nelle varie fasi del progetto, farsi conoscere e raccontare la propria idea.

Incipit Offresi è, insomma, un vero e proprio talent della scrittura, lo spazio dove tutti gli aspiranti scrittori possono presentare la propria idea di libro. Continua a leggere “Incipit Offresi il 4 aprile in Biblioteca”

Decoriamo la nostra Pasqua – Laboratorio creativo in Biblioteca

Decoriamo la nostra Pasqua – Laboratorio creativo in Biblioteca

lab manualmentepasqua

Tortona: La Biblioteca Civica Tommaso De Ocheda di Tortona propone una nuova originale iniziativa, riservata agli adulti.

Per due martedì consecutivi, il 2 ed il 9 aprile 2019, a partire dalle ore 15,30 sarà possibile partecipare a laboratori gratuiti per realizzare decorazioni pasquali.

Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare la Biblioteca al seguente numero 0131821302.

Momenti di poesia. Un palpito d’azzurra emozione, di Grazia Denaro

Momenti di poesia. Un palpito d’azzurra emozione, di Grazia Denaro

54730967_2059410730803565_6130164086656204800_n.jpg

Un palpito d’azzurra emozione

Quest’anno manchi alla primavera
che gioiosa e solare
apre le porte alla rinascita
facendo da contraltare alla mia tristezza
contornata dalla tua mancanza che pesa.

Io sfiorita tra il rigoglio della natura
e il lampo della sua luce
tendente a rimarcare dolorosamente
la mia immane solitudine.

Un mesto sorriso affiora
al ricordo di quel giorno lieto
quando incontrai il tuo sguardo audace,
la prima volta che ti vidi.

Mi colpirono i tuoi occhi così belli:
due laghi azzurri traparenti
che mi trasmisero
dolci melodie senza tempo
nell’aria assolata di quel lungo viale
tra il frusciare delle betulle
ed il canto degli uccelli…

fissai allora in te la mia dimora
racchiusa in un palpito
d’azzurra emozione.

@Grazia Denaro@

Momenti di poesia. Sopra ogni altra cosa, di Vittorio Zingone

Momenti di poesia. Sopra ogni altra cosa, di Vittorio Zingone

Sopra ogni altra cosa

Sopra ogni altra cosa al mondo,
Sopra i giardini fioriti di Pallanza
Nel maggio glorioso, ricco di fragranze,
Sopra tutte le gemme che si schiudono
Al caldo sole della primavera,
Sopra ogni armonioso melodiare
Di ruscelli, usignoli, canarini
Nelle notti incantate, gravide di stelle
c’e’ una donna: Mary, sempre.

A me par vivere in mondi
Che non hanno sofferenza
Quando mi si consente dialogare
Coi suoi occhioni belli,
Con l’allegria sinera che la coglie
in certi momenti di magia pura.

Trabocca il cuore a vedermela seduta
O in piedi accanto,
Rosa dai petali ricchi di fragranze,
Dal sorriso, soffice velluto di Firenze.

Momenti di poesia. BAGLIORI DI VITA, di Franca Colozzo

Momenti di poesia. BAGLIORI DI VITA, di Franca Colozzo

BAGLIORI DI VITA

https://www.larecherche.it/testo.asp?Id=52868&Tabella=Poesia

56478620_10219348804661744_5390155227443757056_o.jpg
Primavera, incanto di vita,
libero volo in picchiata
di garrule rondini marine
sul mare che si risveglia
da incredulità sopita.

Tutto preme e si rallegra
nel grembo della terra
o dentro fermento d’acque:
gestazione e tempo di sorprese
di memorie arcaiche.

Il risveglio accende di bagliori
nuovi le dure zolle brulle
e sulle spiagge abbandonate al sole
ardono fiammelle antiche.


*


FLASHES OF LIFE

Spring, spell of life,
free dive dive
of sea swallows
on the sea that wakes up
from dormant disbelief.

Everything presses and rejoices
in the womb of the earth
or inside ferment of waters:
gestation and time for surprises
of archaic memories.

The awakening lights up with flashes
new hard clods
and on the beaches abandoned in the sun
ancient flames burn.

By Franca Colozzo

A painting by Armando Orellana

Momenti di poesia. La distribuzione dei giorni, di Cesare Moceo

Momenti di poesia. La distribuzione dei giorni, di Cesare Moceo

55842816_1964309427028294_5248148803885727744_n.jpg

La distribuzione dei giorni

Accadimenti

appropriati a regalare riflessioni
e meditare su valori e intelletti

nell’intima unione d’intrecciarsi tra loro

in una sorta di abbandono e ricongiungimento

che dona all’anima
il piacere appagante della pace

e moto interiore

l’orgoglio smisurato dell’eterno vivere
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Momenti di poesia. Questo è amore, di Rosaria Magnisi (italiano e spagnolo)

Momenti di poesia. Questo è amore, di Rosaria Magnisi (italiano e spagnolo)

56372178_2124183304303673_1751375526007668736_n
Questo è amore

Il linguaggio dell’amore profuma di rose,
rosso vermiglio,
per sigillare cuore e labbra
in un quadro antico e mai finito!
Ho letto Ti amo sui muri delle strade!
Sulla sabbia
coralli e conchiglie
colmavano i vuoti.
Ho visto abbracci profondi
stringere vite e correre verso il sole
per perdersi in un tocco sussurrato.
Lieve e appassionato
il bacio dipinge suoni
e si perde nel mare infinito
per alimentare la sete.
Questo è amore.
-Rosaria Magnisi-
Impulsi selvaggi dell’anima ღ Poesie & Dipinti di Rosaria Magnisi
Copyright © 2019 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati

Esto es amor

El lenguaje del amor huele a rosas,
bermellón rojo,
para sellar corazon y labios
En una pintura vieja y nunca terminada!
¡Leí te amo en las paredes de las calles! Continua a leggere “Momenti di poesia. Questo è amore, di Rosaria Magnisi (italiano e spagnolo)”

Bolle di sapone, di Rosetta Amoroso

Bolle di sapone, di Rosetta Amoroso

14657428_324432204581414_4015448420679843700_n.jpg

Bolle di sapone
Chi da bambino non ha mai giocato
Con le bolle di sapone dal colore rubato
all’arcobaleno bolle leggere variopinte scoppiettanti fatte con sapone
Profumato di bucato di Marsiglia
la nonna lo metteva mescolato
in un barattolo e il nonno con un pezzo di canna presa in riva al fiume ,ci intagliata a noi nipotini un pezzo x uno
Credetemi le bolle che si liberavano x l’aria vogliosi di viaggiare erano meravigliose ,ad un semplice soffio più forte scoppiava sul nostro naso in su. Che divertimento alcune si posava sull albero come ad imitare il frutto che cresceva altre sul bucato steso a sciorinare al sole che ricordi con nulla ci divertiamo tanto. E oggi hanno troppo e sono insoddisfatti annoiati ma che tristezza vedere che non apprezzano niente pur avendo tanto A r. 19 10. 2016