Oggi si inugura la collettiva “Al Femminile” AL51PUNTOLAB, di Lia Tommi

Sabato 6 aprile 2019 alle ore 18,00 presso AL51PUNTOLAB Via Trotti, 39 , in Alessandria , si terrà l’inaugurazione della mostra collettiva dal titolo
“Al Femminile”
Organizzata dall’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee in collaborazione con l’Associazione MAC Monferrato Arte e Cultura
Partecipa Leonarda Nada NUOVO

Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee commenta:
“La mostra collettiva “Al Femminile”, come dice titolo stesso dedicata alle donne, nasce dalla collaborazione con l’Associazione di promozione sociale MAC MONFERRATO ARTE E CULTURA e verrà ospitata presso la Galleria AL51PUNTOLAB. All’interno della manifestazione è prevista la partecipazione di Leonarda Nada NUOVO che parlerà della sua costante ricerca di crescita personale attraverso la sua esperienza di Stilista di Alta Moda, di Artista e recentemente anche di scrittrice”.

Paolo ROSSO Presidente dell’Associazione MAC Monferrato Arte e Cultura commenta:
“Per la collettiva “Al Femminile” il Mac presenta 23 Artisti: Pittori, Scultori e Fotografi di cui 15 sono Artiste donne. Verranno altresì presentati abiti dipinti ed una ventina di cappellini parte di una Collezione Privata “.

MAC MONFERRATO ARTE E CULTURA

Associazione di promozione sociale che riunisce artisti legati al Monferrato allo scopo di promuovere l’arte, la cultura e le tradizioni del territorio.
L’Associazione si è costituita a Montemagno d’Asti il 13 ottobre 2014 con la denominazione di “MAC Montemagno Arte e Cultura” con lo scopo di attuare la promozione della cultura, della creatività e delle sue forme espressive, nonché la tutela e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale del territorio e delle tradizioni locali, la partecipazione della cittadinanza ad iniziative culturali e l’aggregazione sociale attraverso momenti di incontro.
Al fine di non limitare il proprio concetto di “territorio” entro un ristretto ambito comunale in data 15 dicembre 2018 l’Assemblea dei Soci ha deliberato di variare la denominazione dell’Associazione in “MAC Monferrato Arte e Cultura”.

Biografia
Leonarda Nada Nuovo, conosciuta come NadaNuovoHauteCouture, nasce il 26 febbraio 1971 a Canosa di Puglia.
Ragazza determinata, attratta dal bello dell’alta moda, dopo gli studi di ragioneria, seguendo la propria inclinazione si iscrive all’all’accademia Moda e Costume di Milano.
La moda non è il suo unico interesse.
Il 1998 Frequenta il corso di infermiera volontaria presso la Croce Rossa di Alessandria.
Apre la sua azienda il 15 gennaio 2004 a Tortona creando il brand NadaNuovoHauteCouture con il quale firma le sue creazioni uniche, cucite tutte a mano.
La filosofia aziendale di NadaNuovoHauteCouture è l’unicità, stile, gusto, originalità e qualità determinata da dettagli particolari.
NadaNuovo crea per se stessa e i suoi clienti (Clienti privati e Boutique d’Italia) in base alle esigenze dettate dal corpo e dalla personalità.
Aggiunge all’attività di Stilista quella di disegnatrice di ritratti e oggi anche quella di scrittrice.

Eugenio Finardi in “FINARDIMENTE” ad Alessandria, di Lia Tommi

Sabato 13 aprile 2019 dalle ore 20:00

Laboratorio Sociale Alessandria
Via Piave 63, 15121 Alessandria

“10 anni dell’altro mondo” è la rassegna con cui festeggiamo i 10 anni di attività politica, sociale e culturale del Laboratorio Sociale di Alessandria.

Per la prima volta sul palco del Lab:
Eugenio Finardi
Live con la sua band in
FINARDIMENTE: una parola composta che è insieme un avverbio, un nome, un verbo. Tre modi per rispondere al dubbio su cosa sia la Verità nell’Arte. Questo sarà il nuovo show tra musica e parole di EUGENIO FINARDI dove il cantautore cercherà di svelare la sua verità dietro ogni forma di rappresentazione.
________________________
Sabato 13 aprile 2019

●Apertura porte ore 20,00

La locanda del Laboratorio Sociale propone per cena la “farinata NO TAV” al prezzo di 3 € a porzione

●Live dalle ore 21,00
________________________
Laboratorio Sociale Alessandria
Via Piave 63
15121 Alessandria
________________________
Ingresso 15€
No prevendite, no prenotazioni. Biglietti acquistabili il giorno stesso a partire dalle 20,00 presso il Laboratorio .

“Il delitto del fascista Nuvola Nera” di Angelo Marenzana oggi al Libraccio Alessandria, di Lia Tommi

Angelo Marenzana presenta “Il delitto del fascista Nuvola Nera “

Sabato 13 aprile 2019 alle ore 17:30
Libraccio
Via Milano 32, 15121 Alessandria

Sabato 13 Aprile ore 17.30 presentazione di Angelo Marenzana ad Alessandria.
Il delitto del fascista Nuvola Nera. Fanucci Editore
Dialogheranno con l’autore Danilo Arona e Giorgio Bona.

Descrizione del libro:

Alessandria, 1945. I bombardamenti alleati sono sempre più frequenti e sempre più vicini. L’ex poliziotto Lorenzo Maida è rientrato in Italia e si è trasferito da qualche anno in città, deciso a ricostruirsi una vita come commerciante di tessuti. Ma il precario equilibrio appena ritrovato è destinato a svanire quando Vito Todisco, cognato di Maida e amico di sempre, lo coinvolge nelle indagini su un omicidio. La vittima è Egidio Visconti, fascista della prima ora, stroncato sulla porta di casa con un colpo mortale inferto al cuore. Ha della sabbia in bocca, quasi fosse un macabro rituale. Quando anche Osvaldo Mantelli, fidato tirapiedi della vittima, viene ritrovato morto, ucciso in circostanze molto simili, l’ipotesi iniziale di un ordinario per quanto efferato regolamento di conti sembra non avere più fondamento. Intanto, la triste storia di una ragazza morta suicida vent’anni prima per non aver superato l’onta di uno stupro riemerge prepotente dal passato. Ma cosa c’entra con il duplice omicidio? E da quale segreto sono legate le due vittime tanto da meritare la stessa sorte? Tra incontri imprevedibili e la tagliente ironia del suo dipendente Curcio, Maida svelerà una verità ben più profonda che turba la calma nebbiosa di Alessandria, mentre squadriglie di aerei alleati sono pronte a portare l’inferno sulla terra negli ultimi dieci giorni prima della agognata liberazione.

Biografia autore.

Angelo Marenzana (1954) è un autore alessandrino appassionato di narrativa breve con una ricca produzione di racconti pubblicati su Il Giallo Mondadori, Urania e su riviste e antologie, oltre ai romanzi “L’uomo dei temporali ” e ” Alle spalle del cielo” editi Baldini & Castoldi

Importante appuntamento di simulazione medica multidisciplinare in Piemonte, di Lia Tommi

100 MEDICI E 40 INFERMIERI DA TUTTA ITALIA PER LA QUINTA SIMCUP
Dal 4 al 6 aprile l’evento di simulazione medica più importante a livello accademico in Italia.
Nel 2020 SIMNOVA organizzerà il congresso annuale della Società Europea di Simulazione.

La quinta edizione di SIMCUP® Italia si terrà a Novara dal 4 al 6 aprile 2019. Promosso e organizzato da SIMNOVA (Centro di didattica e simulazione in medicina e professioni sanitarie dell’Università del Piemonte Orientale), l’evento costituirà, per il secondo anno consecutivo, il più importante appuntamento di simulazione medica multidisciplinare in ambito accademico sul territorio nazionale. È stato presentato oggi presso la Scuola di Medicina UPO durante la conferenza stampa cui hanno partecipato Gian Carlo Avanzi (Rettore, UPO), Marco Krengli (Presidente della Scuola di Medicina, UPO), Cristina D’Ercole (Segretario generale, Camera di Commercio di Novara), Emilio Iodice (Assessore alla Cultura e al Turismo, Comune di Novara), Gian Luigi Zacchi (Segretario generale della Fondazione BPN), Gianluca Vacchini (Segretario generale, Fondazione Comunità Novarese), Filippo Arrigoni (Presidente, Fondazione “Franca Capurro per Novara”), Pier Luigi Ingrassia (Direttore SIMNOVA e Ideatore SIMCUP, UPO) e Luca Carenzo (Ideatore SIMCUP, UPO).
SIMCUP® Italia è un evento formativo e culturale di simulazione per studenti, specializzandi e professionisti in medicina e infermieristica. Nei prossimi giorni i partecipanti si cimenteranno nella gestione di situazioni critiche ospedaliere e pre-ospedaliere che coinvolgono pazienti adulti, pediatrici, neonatali e donne in gravidanza. Alla quinta edizione parteciperanno complessivamente 400 persone suddivise tra concorrenti, tutor e staff organizzativo con una rappresentanza che tocca quasi tutte le regioni italiane. Medici e infermieri, infatti, provengono dalle università di Piemonte Orientale, Pavia, Insubria (Varese), Firenze, Cattolica (Roma), Milano, Catania, Verona, Brescia, Parma, Padova, Torino, Udine, Foggia, San Raffaele (Milano), Modena-Reggio Emilia, Palermo, Humanitas (Milano), Roma “Tor Vergata” e Ferrara.
SIMCUP è un appuntamento organizzato in stretta collaborazione con la Camera di Commercio di Novara e con il contributo di Fondazione Banca Popolare di Novara per il Territorio, Fondazione Comunità Novarese e Franca Capurro per Novara Onlus. L’evento gode del patrocinato istituzionale del Comune di Novara e di quello dell’Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Novara, Azienda Ospedaliero-Universitaria “Maggiore della Carità” di Novara, SIAARTI Società Italiana di Anestesia Analgesia Rianimazione e Terapia Intensiva, SIMEU Società Italiana di Medicina di Emergenza-Urgenza, IRC Italian Resuscitation Council, SIMMED Società Italiana di Simulazione in Medicina, ISSiH Italian Society for Simulation in Healthcare, AMIETIP Accademia Medica e Infermieristica di Emergenza e Terapia Intensiva Pediatrica, SIPEM Società Italiana di Pedagogia Medica, FNOPI Federazione nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche, OPI Ordine delle professioni infermieristiche Novara e VCO, ANIMO Associazione Nazionale Infermieri Medicina Ospedaliera, ANIARTI Associazione Nazionale Infermieri di Area Critica, AIIAO Associazione Italiana Infermieri di Area Oncologica, Società Italiana di Chirurgia d’Urgenza e del Trauma.
A testimonianza del grande interesse scientifico generato dalla manifestazione, nell’edizione 2019 si è ulteriormente ampliata anche la lista degli sponsor che affiancano SIMCUP e che hanno portato a Novara strumentazioni di avanguardia nel campo della simulazione medica. Oltre al gold sponsor Accurate, partecipano e sostengono SIMCUP® Italia SonoSim, Laerdal, L’abc Edutainment, 3B, B-Line Medical, Nume+ e I-HELP by BSO.
La cerimonia di inaugurazione della quinta edizione scatterà alle 18.00 di giovedì 4 aprile, presso il Salone dell’Arengo del Broletto, a Novara. Durante la giornata del 4 aprile, nella nuova ala del Campus “Perrone”, i concorrenti saranno già impegnati con test preliminari di qualificazione: le squadre di medici in formazione — ben 25, composte da 4 medici più un tutor — dovranno dare dimostrazione di conoscere i protocolli di emergenza internazionalmente riconosciuti in stazioni di simulazione tradizionali e su modelli virtuali ma anche di sapere risolvere situazioni impreviste lavorando in team al di fuori del contesto clinico.
Il 5 aprile le squadre di specializzandi verranno divise in due circuiti nei locali di SIMNOVA in Via Lanino: un circuito di stazioni di simulazione in cui si alternano manichini di base e avanzati, modelli riproducenti parti anatomiche (task trainers) e simulatori computerizzati di realtà virtuale. Dopo l’esecuzione di ogni scenario verrà eseguito un debriefing per rivalutare le azioni svolte e le decisioni prese; un circuito di Atelier di simulazione in cui le squadre non qualificate parteciperanno a workshop di apprendimento e addestramento su temi e argomenti di ampio interesse e sempre basati sulla didattica esperenziale in simulazione. Durante le sessioni del 5 aprile sarà ospite di SIMNOVA il presidente della Società Europea di Simulazione, Marc Lararovici, anche in vista del congresso annuale della Società che si terrà in Italia nel 2010 e la cui organizzazione sarà affidata proprio al centro UPO SIMNOVA.
Il 6 aprile si terrà la kermesse finale: le migliori squadre classificate si affronteranno in una finale unica su un modello modificato delle SimWar, ovvero una alla volta di fronte al pubblico e alla giuria. Gli scenari verranno organizzati presso la Sala Borsa della Camera di Commercio in modo da permettere una facile fruizione nell’ottica dell’apprendimento per imitazione ma anche la partecipazione di studenti della Scuola di Medicina, dei professionisti interessati e anche della comunità. L’evento, infatti, sarà ad accesso libero.

Il festival della luce di Cristina Saracano

Il 3 e 4 maggio torna il Festival della Luce della provincia di Alessandria.
ESTREMIDILUCE e il Comune di Novi Ligure (AL), dopo il successo della prima edizione, presentano
NOVI LIGHT SENSATION 2019.
La Luce in tutte le sue declinazioni e nelle più svariate manifestazioni è protagonista per due giorni e nelle
anteprime che coinvolgeranno la città a partire da sabato 13 aprile. Sono infatti previste tappe di
avvicinamento al Festival che porteranno in città installazioni luminose, artisti che associano la luce alle loro
performance per esibizioni artistiche a tema, ma anche paracadutisti luminosi, mezzi a motore illuminati,
show laser, spettacoli musicali, visual design, video mapping.
L’evento- spettacolo ha come comune denominatore il COLORE. Nel centro storico sarà creato un percorso
che colorerà di giallo Corso Marenco, di verde Cia Roma, di arancione Piazza XXV Aprile, Via Paolo
Giacometti, Via Municipio e Largo Valentina, di rosa e viola Via Girardengo, di rosso Salita Castello, Parco
Torre, S. Andrea e Via Paolo da Novi, di blu la Galleria Perelli, piazza Matteotti, Via Gramsci e Via Marconi,
per riunirsi nella Luce bianca. L’avvio da Piazza Pernigotti e la chiusura in Piazza Matteotti con lo Show
Laser a 360°, in mezzo altre dodici location tra cui cortili, chiese, palazzi, piazze e il Parco Castello ciascuno
con il suo spettacolo di Luce.
Nelle sale espositive (Biblioteca, androne Palazzo Spinola, Sala Azimut, Novi Arte in Largo Valentina) le
collettive di pittori e artisti (Alessandro Fabbri, Barbara Parisi, Borromeo Patrizia e Nello, Daniela Fava,
Enrico Debenedetti, Luisa Claudia, Rinaldo Tallone, Rossella Pittaluga, Tiziana Sesenna, Vilma Borra,
Giuliano Saba e molti altri ancora in arrivo)
Le installazioni luminose a cura di Claudio Bellino Visual Lab Artist, Milleluci, Sinatra Light, Francesco
Sung, Ilya Sobol, Expect Nothing, Filiberto Maria Festa saranno in Piazza Pernigotti, Portici Nuovi, Via
Girardengo ( porta d’entrata), Via Roma ( altra porta d’entrata al percorso), Chiesa di San Nicolò, Cortile
Ristorante Corona, Parco Castello, Salita al Castello, Galleria Perelli, Auditorium Biblioteca.
Le installazioni multimediali saranno collocate nell’androne di Palazzo Pallavicini e nella sua sala
conferenze, in Via del Municipio e nella Sala URP di Piazza Dellepiane e saranno proposte da N2UART,
Delta Process, Simmetria Illogica e Massimiliano Glitch.
Le performance saranno nell’androne, nei magazzini di palazzo Dellepiane, davanti alla chiesa San Pietro e
saranno proposte da Expect Nothing, Giacomo Grasso e Fabrizio Repetto, Filippo Genesini, Raoul Battilani
e Nuova Sintonia.
Esibizioni artistico luminose della pianista Internazionale Simona Russo animata da Giuseppe Donadei,
Carol e Mix Machine (vocal Coatch Luisa Piscitelli), ShowLab, Duo Raitho e Leyla Noura.
L’accesso è libero e gratuito. Si consiglia la prenotazione per le visite al buio ( con sorpresa) proposte a
Palazzo Durazzo a cura di Show Lab, a Palazzo Spinola Variana a cura di At Lab e nella Chiesa della
Misericordia a cura di Onion Adv.
Anche quest’anno sono previsti i contest con premi in denaro: Luce in un Click, Botteghe di Luce, Video
Mapping con scadenza il 24 aprile così come per il contest Installazioni luminose, Luce in Movimento, dal
Tramonto all’Alba. Anche quest’anno grandi professionisti a giudicare.
Novi Light Sensation è un’esperienza totalizzante che conta su numeri importanti:
Più di 100 Negozi (vetrine Luminose)
Più di 20 Artisti nelle Sale Espositive
50 tra Tecnici, Volontari e Staff
Più di 80 artisti coinvolti
Più di 3000condivisioni in Italia e all’estero in gruppi del settore
Più di 1000 Likesu Facebook
6 artisti Internazionali
2 Porte Luminose artistiche
10 Installazioni Luminose
5 Installazioni Multimediali
6 Show Fantastici
6 Esibizioni
4 Sale Espositive
3 Media Partner
2 Web Radio
Nell’attesa del Festival la città inizia ad animarsi in un countdown di luce:
 Sabato 13 Aprile – Piazza Pernigotti (Animazioni Luminose su Grattacielo)
 Venerdì 26 e Sabato 27 Aprile – Piazza XX Settembre (Animazioni Luminose su entra-
ta Via Roma)
 Mercoledì 1 Maggio – Cortile Ristorante Corona Musica Live Minimal (NUOVA SIN-
TONIA), Installazione Artistica Luminosa Live (CLAUDIO BELLINO)
 Giovedì 2 Maggio – Magazzini Palazzo Dellepiane GLITCH the ribe (GIACOMO
GRASSO & FABRIZIO REPETTO), MusicaAcusticoElettronicacon manipolazione in realtime

Patrocini
Collaborazioni/Staff:
Giovanni Bruno Presentatore, Artista, Performance MILANO
Sthefan ART Light On – Laser Show SVIZZERA
Ricky Butera Comunicazione VALENZA
Bruno Bocchio OnStage ALESSANDRIA
Alessandro Coscia Responsabile Eventi Pinacoteca di Brera MILANO
Massimo Ginestri Social Writer NOVI LIGURE
Segreteria Organizzativa :
Estremidiluce di Simone Siri

Chi sono? Cosa scrivo…e altro di me, della mia vita, di Fabio Avena

Chi sono? Cosa scrivo…e altro di me, della mia vita, di Fabio Avena

Chi sono? Cosa scrivo…e altro di me, della mia vita.

Sono una persona semplice, buona d’animo e umile nonchè attenta ed empatica che nel tempo ha imparato a discernere le proprie emozioni e quelle altrui in ascolto e dialogo, tra perspicacia, intuito, empatia.

41294300_331412584101607_3477485090852831232_n

Ciò che mi preme dentro è il desiderio di voler lasciare al lettore una traccia di riflessione positiva sia nelle poesie che nelle riflessioni, negli aforismi e nei racconti. Per me la scrittura è soprattutto un modo per esternare emozioni, lasciare parti di me a chi legge.

Esterno la mia parte puramente introspettiva per poter donare a chi legge spunti su cui riflettere, soprattutto attraverso le mie riflessioni o nelle poesie vere e proprie che parlano spesso di me, del mio vissuto e di tutto ciò che recepisco dall’esterno nella società, nel quotidiano.

La mia fonte principale di ispirazione è la vita stessa. Alcune delle mie poesie sono romantiche, dedicate a persone che ho amato in passato. Ho sempre scritto senza supporto da parte di nessuno (nemmeno dei miei familiari), da solo e senza mai confrontarmi con altre persone, ascoltando i miei aneliti interiori, le ispirazioni che il cuore mi detta di continuo.

La cosa che più non tollero e detesto è l’ipocrisia, la doppiezza o l’opportunismo. La cosa che più amo è la sincerità. I temi principali trattati nei miei scritti sono le emozioni intese in senso ampio, quali aspetti del quotidiano nel bene e nel male, in base a ciò che recepisco dall’esterno o dall’interno nella mia essenza. Continua a leggere “Chi sono? Cosa scrivo…e altro di me, della mia vita, di Fabio Avena”

Ispirazioni interiori, di Fabio Avena

Ispirazioni interiori, di Fabio Avena

55823709_613156999111541_875265415247298560_n

Quando scrivo seguo in spontaneità le mie ispirazioni interiori, che nascono spesso in maniera imprevista e improvvisa (quando meno me lo aspetto a volte). Seguo il flusso continuo dei miei aneliti interiori. Scrivo di getto ciò che mi ispira il cuore.

Prediligo scrivere isolandomi, ritagliandomi degli spazi vitali, essenziali per riflettere maggiormente su ciò che recepisco introspettivamente, e in questi frangenti di tempo in solitudine elaboro le mie consapevolezze interiori, trascrivendo tra prosa e poesia, tra riflessioni, aforismi o racconti il tutto.

Esterno in tutta libertà e genuinamente ciò che è il mio modo di essere, di percepire ciò che mi circonda, dando attraverso la scrittura il giusto sprone per vedere la realtà sotto un’ottica prettamente positiva.

Fabio Avena

Momenti di poesia. Vai avanti!, di Fabio Avena

Momenti di poesia. Vai avanti!, di Fabio Avena

40403711_328122567763942_4037471078753239040_n.jpg

Vai avanti! (Una mia poesia)

Sii semplice
e diretto.
La vita è una sola.
Va vissuta appieno
seguendo il cuore,
non i meandri
della mente.

Sii pulsante
di entusiastico ottimismo,
propositivo.
L’anima stessa
ti ispira nel profondo
della tua interiorità.

In ascolto
con te stesso
puoi udire ogni risposta
ai tuoi dilemmi,
alle tue scelte di vita.
Continua a leggere “Momenti di poesia. Vai avanti!, di Fabio Avena”

Una mia testimonianza, esortazione scritta a cuore aperto… Buona lettura!, di Fabio Avena

Una mia testimonianza, esortazione scritta a cuore aperto… Buona lettura!, di Fabio Avena

Personalmente, in passato sono sempre stato molto timido, soprattutto nel periodo scolastico, per via della mia grande emotività che a poco a poco e gradualmente ho imparato a vincere, a sfruttare come risorsa interiore positiva, da vero resiliente. Adesso ricredo pienamente in me con un pò di sana autostima nelle mie capacità dopo tante sofferenze interiori e delusioni di ogni genere.

Fabio Avena

Il ballo di sicuro mi ha aiutato molto, soprattutto il ballare per strada a Palermo con altri b-boys, street dancers, tanti giovani uomini e donne audaci con il ballo che scorre loro nelle vene. Ho superato così buona parte della timidezza insita in me.

Attualmente, dal 2001 mi sto dedicando anima, mente e cuore con passione alla scrittura, e adesso sono sicuro che è questa la mia vera strada, che ho associato da diversi anni a un percorso di profonda introspezione da autodidatta senza alcun supporto esterno, imparando ad ascoltarmi a fondo dentro, modificando così tanti lati del mio carattere e della mia indole in positivo.

Condividere introspezione e scrittura non è da tutti, perché purtroppo molti puntano esclusivamente all’autoaffermazione personale, come ben vediamo oggi.

Difatti, sia scrittori che altro genere di artisti più in vista, nutrono in cuor loro più o meno segretamente tanta invidia, astio; vige una concorrenza spietata e poco umana all’ascolto altrui, e diversi nomi pur di mettersi in mostra nelle vetrinette di saloni e saloncini vari contribuiscono negativamente a far sì che la vera e sana cultura, l’arte genuina e spontanea di tanti artisti meno noti alle masse si restringa a quelle èlite di pochissimi eletti che ostentano soltanto ciò che a mio semplice avviso deve essere mostrato in maniera più genuina e trasparente, senza quel business e teatrino negativo dove l’umiltà non esiste. Continua a leggere “Una mia testimonianza, esortazione scritta a cuore aperto… Buona lettura!, di Fabio Avena”

SOGNAVO DI ESSERE EVA KANT, di Lorella Ronconi

sognavo lorella_ronconi_eva_kant

di Lorella Ronconi

VOLEVO UN SUPEREROE PER AMORE

Volevo essere Eva Kant da grande, volevo aver un supereroe per amore. Complice, amica, amante di un uomo che non avesse paura, un compagno di avventure, un essere che andava oltre ogni piccolezza umana. Un eroe da difendere, un supereroe che difendeva il mondo. Volevo essere l’ombra, e il bastone di un colui che condivideva con me ogni sua avventura; volare libera tra i pericoli e consapevole che mai e poi mai sarei stata sola, prigioniera nella cella buia e fredda dei problemi, nella sofferenza. Volevo essere Eva Kant, aspettare il mio eroe con l’auto rossa fiammante, guidarlo fulminea nel nostro rifugio segreto e amarci fino all’alba. But, la vita è una grande sorpresa, non ci sono supereroi e neanche amori, faticoso, très beaucoup, ma sempre bello vivere. Mi vida, ti amo, anyway.

© Lorella Ronconi

https://lorellaronconi.wordpress.com/

Momenti di poesia. Vita, di Maria Strazzi

Momenti di poesia. Vita, di Maria Strazzi

Nu sciusc’e viento

FELICE GIORNO A TUTTI

FELICE GIORNO A TUTTI

” Vita ”
Ti guardo camminare
ti seguo ad ogni passo
ti faccio ombra tra i sassi
ti prendo per mano quando sei triste
quando sorridi ti vengo a cercare
per portarti a spasso e parlarti di me
a torto o a ragione
t’affaccio alla finestra nel brulichio
di pensieri,ti amo cosi’ come sei
vita,vienimi appresso.
@Strazzimaria

Carabinieri arrestano un minore per furto in abitazione aggravato dalla ricettazione

Carabinieri arrestano un minore per furto in abitazione aggravato dalla ricettazione

Compagnia Carabinieri di Tortona:

Alle 18,00 circa di ieri i Carabinieri di Tortona traevano in arresto un 16enne, studente, già gravato dalla misura personale coercitiva presso il suo domicilio una comunità per minori del tortonese.

Carabinieri Alessandria (2).jpg

L’arresto veniva eseguito su disposizione del G.I.P. del Tribunale per i Minorenni di Torino, che emetteva un ordinanza di custodia cautelare in carcere, su richiesta del P.M. per aggravamento del provvedimento in atto.

La decisione scaturiva dalle molteplici e reiterate segnalazioni d’ingiustificato allontanamento del ragazzo dalla struttura, in cui era associato in quanto sottoposto ad indagini preliminari per i delitti di concorso in furto in abitazione aggravato dalla ricettazione avvenuti il 14 febbraio 2019 in Acqui Terme (AL).

L’arrestato veniva tradotto presso l’Istituto Penale Minorile di Torino per la durata di un mese e rimaneva a disposizione dell’A.G. competente.

Ten. Col. Giuseppe Di Fonzo

Comandante Reparto Operativo Alessandria

Paola Ferrari: “Non sono di sinistra, la mia è una scelta civica”

Paola Ferrari: “Non sono di sinistra, la mia è una scelta civica”

Alessandria: Ho l’obbligo morale, prima ancora che politico, nella mia qualità di coordinatrice provinciale di Scelta Civica del Fare, di chiarire la mia scelta politica di aderire alla lista civica a sostegno del presidente uscente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino.

Si tratta di una lista civica composta da persone che, pur provenendo da dinamiche ed esperienze varie, certamente possono essere qualificate come “cittadinanza attiva”.

chiamparino-e-ferrari-1

Il fatto che abbia suscitato “scalpore politico” la mia scelta di sostenere un candidato come Chiamparino, pur provenendo io da una storia politica prettamente di centrodestra che non potrò e non vorrò mai rinnegare, unito alla mia strutturale e radicata consonanza ideale con il pensiero liberale, denota una non banale presa di coscienza di quello che, a mio avviso, è il quadro reale del sistema politico e istituzionale italiano.

Sono infatti giunta alla conclusione che la “Crisi politica” che attanaglia tutti i partiti a qualsiasi ideologia a cui dicono di appartenere, abbia ridotto gli stessi in una condizione di assoluta incapacità ad esprimere una seria Classe Dirigente, che sappia rispondere ai bisogni della collettività.

L’esperienza maturata negli ultimi cinque anni dall’amico consigliere regionale Alfredo Monaco, mi ha insegnato che non c’è bisogno di meri “partiti politici”, ma sempre e solo di persone in carne ed ossa in grado di esprimere un vero senso civico e con il senso del fare. Continua a leggere “Paola Ferrari: “Non sono di sinistra, la mia è una scelta civica””

Cinzia Lumiera (Lega Alessandria): “Su mia proposta i parcheggi ‘rosa’ possono diventare un diritto in tutta Italia”

Cinzia Lumiera (Lega Alessandria): “Su mia proposta i parcheggi ‘rosa’ possono diventare un diritto in tutta Italia”

“Da Alessandria parte una proposta di legge a favore di donne in gravidanza o con bambini fino a due anni, che può presto diventare legge nazionale. Questo intendiamo per lavoro di squadra, concreto e al servizio dei cittadini”.

Donina Boldi Lumiera Maccanti Di Gregorio

Di Gregorio Lumiera Molinari Maccanti

Cinzia Lumiera, assessore leghista alle Pari Opportunità (e al Bilancio) del comune di Alessandria torna dalla ‘rapida’ trasferta romana con un risultato importante: su sua proposta, i ‘parcheggi rosa’ saranno d’ora in poi regolamentati per legge, all’interno del complessivo provvedimento per la modifica del Codice della Strada, di cui è relatore Giuseppe Donina (parlamentare della Lega, Commissione Trasporti). L’iter parlamentare è in corso, e l’auspicio è che possa essere completato in tempi brevissimi.

Maccanti Morelli Lumiera Di Gregorio

Ma concretamente cosa cambierà?

“Ci sarà un salto di qualità fondamentale – sottolinea l’assessore Lumiera -, ovviamente per tutta Italia, e non solo per Alessandria. Ossia, così strutturato il ‘permesso rosa’ non risulta più una mera campagna mediatica locale, ma un titolo autorizzativo a livello nazionale. Continua a leggere “Cinzia Lumiera (Lega Alessandria): “Su mia proposta i parcheggi ‘rosa’ possono diventare un diritto in tutta Italia””

POESIE

Pensieri sparsi

Come potrei

Come potrei trattenerla in me,
la mia anima, che la tua non sfiori;
come levarla oltre te, all’infinito?
Potessi nasconderla in un angolo
sperduto nelle tenebre;
un estraneo rifugio silenzioso
che non seguiti a vibrare
se vibra il tuo profondo.
Ma tutto quello che ci tocca, te
e me insieme
ci tende come un arco
che da due corde un suono solo rende
Su quale strumento siamo tesi,
e quale grande musicista ci tiene nella mano?
O dolce canto.

R.M.Rilke

View original post

Momenti di poesia. Al mio veder, di Amos Grilli

Momenti di poesia. Al mio veder, di Amos Grilli

Al mio veder.
…..l’amicizia.

È come catena
fatta
d’anelli d’acciaio.
Temperato
con l’acqua
della fiducia.
Quel muro
che s’innalza
a tua difesa
unito
da malta
tenace.
Una scialuppa
che scende
nel mare
della tua
vita
prim’ancora
che in esso
si scaturi
tempesta.
Non cerca
venditori
di maschere
ipocrite.
Trova sempre
adatte parole
che danno
conforto.
Nessuno
ha saputo
coniare moneta
che possa
contraccambiare
il suo
inestimabile
valore.
Tu prova a scavare
in questa terra
melmosa
di odio.
E questo tesoro
vedrai
che dalle sue
viscere nere
affiora.

Amos.

Momenti di poesia. Intervallo di pura magia, di Grazia Denaro

Momenti di poesia. Intervallo di pura magia, di Grazia Denaro

Buona giornata!

Intervallo di pura magia.jpg

Intervallo di pura magia

Cerco risalire
della bassa marea
su torrenti a bordo di giunchi
nella brama di osare
nel raggiungere Il mio scoglio dorato
col sangue che fuma
nel risveglio vivace della coscienza.

Di trame oscure:
uno spiraglio si schiude…

al di sopra del valico
spunta l’aperto tra il buio e la luce.

Esiste ubriachezza più bella
del dormiveglia?

Intervallo di pura magia
e di semi coscienza,
quando la mente trilla
come foglia sonante
che sussurra segreti alla
sua vicina di ramo.

@Grazia Denaro@

Oggi si inugura ” Il sorriso dei colori” alla Gambarina, di Lia Tommi

La mostra pittorica “Il sorriso dei colori ” si inaugura il 5 aprile alle ore 17

Museo Etnografico “C’era una volta”
Piazza della Gambarina , Alessandria

Dal giorno 02 al 21 Aprile, il Gruppo ARCHANGELICA di Alessandria, espone i suoi dipinti.

ARCHANGELICA lavora sotto l’attenta guida della Professoressa Franca Albini ed è formato da Lidia Alberini, Ivana Cotti, Loredana Di Giambattista, Gianna Fossati, Maria Lachello, Maria Angela Lesca, Marisa Maino, Franca Melloni, Fiorella Paiuzzi, Mariannina Pelligra, Gioia Germana Piacentini, Nina Konova, Antonio Zoccheddu.
I quadri sono realizzati con varie tecniche (olio, matite acquerellabili, colori acrilici, ecc.) e rappresentano sia volti che paesaggi.

Appello di Assefa: Mago di Oz in inglese cercasi!

Di Maria Luisa Pirrone

Riceviamo e diffondiamo molto volentieri l’appello dell’associazione Assefa Alessandria che si occupa di sostegno e adozione a distanza di bambini in India:

Cari amici, stiamo cercando il libro “IL MAGO DI OZ” in lingua inglese, anche usato purchè in buono stato, da portare in India ai bambini sostenuti a distanza dall’associazione, in quanto una scuola elementare di Castellazzo Bormida ci ha donato un contenitore con la storia del Mago di Oz realizzata attraverso bei disegni e immagini come fosse un teatrino.

Se qualcuno è interessato a tale proposta e a donare il libro, può contattare Rosanna al numero di telefono 0131-225360.

Buon fine settimana.

Franco

Grazie a tutti!

Zonta Club consegna la culla MaBim all’Ospedale di Alessandria, di Lia Tommi

Zonta Club consegna la culla MaBim all’Ospedale di Alessandria

Giovedì 4 aprile alle ore 12,30 Zonta Club Alessandria consegna la culla MaBim al reparto di Ostetricia dell’Ospedale di Alessandria, alla presenza del Direttore Generale, dr. Giacomo Centini e delle Autorità locali.
Non si tratta di una semplice culla, ma della culla per il co-sleeping, pensata per la disabilità, anche momentanea della mamma. E’ la prima culla del genere consegna in Italia ad un Ospedale.
Nel biennio del sostegno alla disabilità femminile, Zonta Club Alessandria porta a termine un altro impegno.
Realizzata da Leura, dell’arch. Mizti Bollani, altrimenti nota come l’architetto del design per tutti, la culla è rappresenta un altro impegno di Zonta Club Alessandria a favore della salute della donna e dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria.
Il sostegno all’ASO è un punto fermo nella storia di Zonta Club, grazie al quale l’Azienda si è meritata anche gli ambiti “bollini rosa”:
-nel biennio 2002-2004 Zonta Club ha sostenuto ed informato la popolazione sull’avvio del cosiddetto “parto indolore” in concomitanza con l’avvio del parto in analgesia epidurale
– nel biennio 2004-2006 Zonta Club ha dotato l’ASO delle apparecchiature idonee alla conservazione e al trasporto del sangue cordonale, informando la popolazione della possibilità di donare il cordone ombelicale presso l’Ospedale di Alessandria dove grazie alla donazione di Zonta è stato possibile avviarne la raccolta. In quel biennio Zonta ha fondato ADISCO Sezione Provinciale la quale si è poi presa carico della formazione e sostegno economico di borsiste assegnate all’informazione delle coppie secondo i protocolli e al follow up di mamma e bambino sempre secondo i protocolli correnti
– nel biennio 2006-2008 in collaborazione con le equipe mediche dell’ASO, Zonta si è occupata per prima in Italia tra i Club service di fare prevenzione circa l’Endometriosi, ma anche sulle diverse forme di Emicrania
– nel biennio 2008-2010 Zonta ha dotato il DEA di un sollevatore di cui era sprovvisto
– nel biennio 2010-2012 Zonta Club ha finanziato il progetto “Nasce una Mamma” che l’ASO non poteva più sostenere: è stata assegnata una borsa lavoro ad una psicologa al fine di prevenire e seguire eventuali forme di depressione post partum
– nel biennio 2012-2014 Zonta Club ha dotato l’ASO di un holter glicemico per tenere sottocontrollo il diabete gestazionale. Grazie al nostro contributo l’ASO ha potuto intervenire al Simposio internazionale di Salisburgo portando dati utili
– nel biennio 2016-2018, infine, Zonta Club Alessandria è intervenuta a sostegno delle donne in chemioterapia in collaborazione con l’equipe del dott. Gianmauro Numico.
La consegna della culla al reparto diretto dal dottor Nicola Strobelt, è un ulteriore passo verso l’umanizzazione della struttura ospedaliera.

Momenti di poesia. SORPRESA DI PASQUA, di Ferdinando Caputi

Momenti di poesia. SORPRESA DI PASQUA, di Ferdinando Caputi

In mezzo a tanti versi…una POESIA da Cose dell’altro Nando II.

La Pasqua si avvicina. Qualche anno fa, lavorando in Israele, conoscendo l’origine del nome di questa festività, “Pesah” in Ebraico vuol dire “passaggio”, con la mente affollata dagli interrogativi più strani sull’esistenza, scrissi questi pochi versi…

SORPRESA DI PASQUA

Infrangi quell’uovo
di puro cristallo
fragile simbolo
di sacri costumi.

Ricerca tra i cocci
l’ambita sorpresa
celata da falde
di sottili veline.

Sfascia l’involucro
con ansia e fatica.
Cogli l’immensa sorpresa.
Cogli la vita.

F.C.

Oggi si inaugura la mostra fotografica di Bruno APPIANI per “Arte diffusa”, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Alessandria: Mercoledì 3 aprile 2019 alle ore 18,00 al BIO CAFÈ, Via dell’Erba, 12 – Alessandria Tel. 0131-262932, si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica BURMA MONKS
ATTORI MODERNI DI UNA CULTURA MILLENARIA, di Bruno APPIANI , nell’ambito del Progetto “ARTE DIFFUSA”.

Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee commenta:
“Con la mostra dedicata al Fotografo Bruno APPIANI proseguono gli appuntamenti del Progetto ARTE DIFFUSA, eventi dedicati all’Arte presso alcuni locali della nostra Città. Le immagini di questa mostra ci portano in una Terra a noi lontana di grande suggestione. Raccontano attraverso le immagini fotografiche usi e costumi diversi dai nostri, mettendo in evidenza gli aspetti umani di altri popoli, la grande sensibilità dell’occhio attento e l’emozione del fotografo ”.

Bruno APPIANI – Biografia
E’ nato ad Alessandria nel 1963 dove attualmente vive e lavora. La passione per la fotografia inizia verso la fine del 1982 con una…

View original post 142 altre parole

Seminare a mano – Semer à la main – To sow by hand di marcello comitini

Seminare a mano – Semer à la main – To sow by hand di marcello comitini

https://marcellocomitini.wordpress.com/

Renato Guttuso, Contadini, 1951 (museo  di Genova)

 unnamed-1

A volte mi sembra di essere uno di quei tanti campagnoli che vivono nella semplicità dei loro tuguri. Uno che non ha saputo trasformare la sua fatica in processo industriale ed è rimasto a seminare a mano gettando con gesti di una volta i semi nei solchi tracciati con tanto sudore.

I suoi vicini attraversano le loro proprietà con indosso gli abiti più sgargianti e adatti a celebrare le loro capacità, le loro bravure, seduti su enormi trattori o su potenti trebbiatrici per raccogliere i prodotti dei loro meccanici lavori.

O passeggiano orgogliosi al riparo delle loro serre riscaldate, dove quel ch’è germogliato è irrorato automaticamente, protetto da ogni imprevisto della natura. O suggono il latte dalle mucche con bocche automatiche cinte di labbra di gomma.

E tutti intorno ad ammirarli applaudendo al loro apparire e a quel saper fare che ha trasformato un uomo in miracolo. Io rimango in disparte a guardare appoggiato alla mia vanga, molando il filo tagliente della falce, le punte aguzze del mio piccolo aratro, togliendo il fango dagli angoli più nascosti del vomere. Continua a leggere “Seminare a mano – Semer à la main – To sow by hand di marcello comitini”

Momenti di poesia. POESIA, di Donatella Barbieri

Momenti di poesia. POESIA, di Donatella Barbieri

55875568_347699636092156_9103990818112274432_n

POESIA

Tu sei poesia.
Sei occhi
immersi in
versi che
si perdono
fra le emozioni
vissute.
Versi posati
da insonni
poeti su
fogli adagiati
in luoghi
dove il tempo
non scorre
ed immutato
il senso.
Versi scritti,
letti, strappati,
accartocciati
gettati al vento,
sparsi oltre
ogni confine,
raccolti,
ricomposti
fra le parole
e ogni cuore
trova la
sua poesia.

@. Barbieri Donatella
3.04.2019

Momenti di poesia. LACRIME DI LUNA, di Gregorio Asero

Momenti di poesia. LACRIME DI LUNA, di Gregorio Asero

LACRIME DI LUNA

Molti sono vocati e pochi gli eletti
per germogliare nel tuo cuore
o mia amata luna

Quando Ella si alza in cielo
mi sovviene che voglia partorire il sole
Così larga e gravida
la vedo in fondo al mondo
Essa mi mente perché figlio unico io sono
di quella luna

Nei miei sogni mi partorì piangendo
per darmi in dono al mondo
Ed ecco la terra di cui son fiore
mi accolse a se
e lei gelosa rincorre i miei sogni

Non ricordi che tu fosti madre
o mia amata luna
Lacrime amare piangesti
nel lasciarmi andar via
E adesso che mi chiami al tuo seno
io corro cercando il perdono
.
Gregorio Asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

Cinema Macallè: “Border” e “La promessa dell’alba” dal 4 al 9 aprile

Programmazione da giovedì 4 a martedì 9 aprile

BORDERCREATURE DI CONFINE ( 108 minuti )

Regia di Ali Abbasi con Eva Melander ed Eero Milonoff
TRAILER https://youtu.be/S_7ETK8TabU
Una guardia che lavora sul confine si trova ad affrontare la novità di non riuscire più a riconoscere i fuorilegge.
Il film ha ottenuto 1 candidatura ai Premi Oscar, è stato premiato al Festival di Cannes e ha ricevuto 4 candidature agli European Film Awards.
► giovedì 04 aprile ore 21.00
► venerdì 05 aprile ore 21.00
► sabato 06 aprile ore 18.30 e ore 21.00
► domenica 07 aprile ore 16.30 e ore 21.00
► lunedì 08 aprile ore 21.00
► martedì 09 aprile ore 21.00

LA PROMESSA DELL’ALBA ( 130 minuti)

Regia di Eric Barbier con Charlotte Gainsbourg, Pierre Niney
TRAILER https://youtu.be/J2YPv4cBUQ0
► domenica 07 aprile ore 18.30

INFORMAZIONI:

INGRESSO PROIEZIONI CINEMATOGRAFICHE 5 €

Cinema Macallè – Via Marsala 1/A – Castelceriolo, Alessandria
Info 0131 585001 / 334 9488905

Comunicato stampa

Femminicidio a Enna, città sotto choc. Il parroco: «Loredana doveva parlare, lui era violento»

Femminicidio a Enna, città sotto choc. Il parroco: «Loredana doveva parlare, lui era violento»

ITALIA Martedì 2 Aprile 2019

https://www.ilmessaggero.it/italia/enna_omicidio_parroco_ultime_notizie-4403239.html

loredana_cali_02170929.jpg.pagespeed.ce.AsaeKuxarX

Il giorno dopo il femminicidio, Catenanuova (cinquemila abitanti in provincia di Enna) è ancora sotto choc per la tragedia annunciata su Facebook: Filippo Marraro, 51 anni, ha ucciso infatti l’ex moglieLoredana Calì. E ha pochi dubbi don Nicola Ilardo, il parroco dell’unica parrocchia di Catenanuova: «Questa tragedia poteva essere evitata se Loredana avesse parlato e colto i segni. Marraro? Lo conoscevo poco, sono a Catenanuova solo da tre anni, ma in paese si sapeva che era violento con la moglie».

Enna, rapina in villa: sequestrata la famiglia di un farmacista. Bottino, 30mila euro

Va ricordato che lunedì a Catenanuova Filippo ha ucciso la moglie Loredana Calì. Le aveva dato appuntamento nella campagna dei suoceri, poco fuori il paese. Lì l’uomo, titolare di un autolavaggio e padre di tre figli (uno nato da un precedente matrimonio), ha sparato due colpi di revolver al torace della donna dalla quale si stava separando.

Riscatto «low cost» della laurea: ecco chi resta (ingiustamente) escluso

Riscatto «low cost» della laurea: ecco chi resta (ingiustamente) escluso

di Lorenzo Salvia03 apr 2019

C’è ancora un elemento di iniquità nel riscatto low cost della laurea, cioè la possibilità di far valere ai fini della pensione, e a un prezzo contenuto, gli anni passati all’università.

4348.0.1103284278-kh2C-U3110814413276X7B-656x492@Corriere-Web-Sezioni

Il decreto legge che introduce il meccanismo, da poco convertito in legge, stabilisce che possono essere riscattati a condizioni più vantaggiose del normale gli anni universitari frequentati dopo il 1996. Non si tratta di una data scelta a caso.

Nel 1996 entra in vigore la riforma del sistema contributivo, che dà diritto a una pensione meno ricca di quella calcolata con il sistema precedente, quello retributivo. L’obiettivo è quindi agevolare chi in futuro avrà una pensione più bassa.

Comprensibile. Ma c’è una categoria di persone che resta tagliata fuori… continua su: https://www.corriere.it/economia/family-business/notizie/riscatto-low-cost-laurea-quelli-esclusi-ingiustamente-c79dc2e8-55e0-11e9-9975-f10698770b0a.shtml

Da Cuneo al Friuli parte la stagione del volo in deltaplano

Da Cuneo al Friuli parte la stagione del volo in deltaplano

Le Alpi Marittime e le Cozie prima, e poi la pedemontana del Friuli faranno da contesto territoriale per due avvenimenti internazionali di volo libero in deltaplano.

malanotte-2019-logo 

Dal 6 al 7 aprile ritorna per la sesta edizione il grande meeting Trofeo Malanotte, organizzato dal Delta Club Mondovì con centro operativo presso l’Aviosuperficie Alpi Marittime di Pianfei (Cuneo).

Si volerà tra le Alpi e il mare, un volo molto particolare in una zona altrettanto particolare. La quota elevata del decollo, 1740 metri, fa sì che in primavera inoltrata si spicchi il volo in un paesaggio quasi invernale, mentre giù in basso la pianura è tutta verde. Il mare è a soli 40 km di distanza verso sud. Facilmente i piloti toccano quote attorno a 3000 metri sfruttando i motori più ecologici inventati dalla natura: l’irraggiamento solare del suolo e l’azione del vento sui rilievi montuosi. D’altronde non sarebbe possibile diversamente perché il volo in deltaplano e in parapendio non ne prevede altri e per questo si chiama “volo libero”.

 malanotte-volo.jpg

Dal 25 aprile al 1 maggio, organizzato da Flyve e Aero Club Lega Piloti, terza edizione dello Spring Meeting – Trofeo Friuli Venezia Giulia 2019, una competizione che si svolgerà in una zona ben nota a chi pratica il volo libero. La stessa sarà teatro del XXII Campionato del Mondo di deltaplano il prossimo luglio. Attesi i migliori piloti da tutta Europa che hanno già colmato il numero massimo degli ammessi alla gara. Continua a leggere “Da Cuneo al Friuli parte la stagione del volo in deltaplano”

Multe e tasse locali, arriva il condono

Multe auto, Imu, Irap, Tasi. Anche le entrate che spettano a regioni e comuni potranno essere condonate. Nella bozza del decreto legge crescita, visionata dall’Adnkronos, è stato inserito l’articolo ‘Estensione della definizione agevolata delle entrate regionali e degli enti locali’. La misura interessa i provvedimenti di ingiunzione o ruoli, notificati negli anni dal 2000 al 2017, e consente di pagare l’importo dovuto senza le sanzioni e gli interessi. I singoli enti potranno decidere se introdurre o meno le sanatorie.

Nella bozza, inoltre, la rottamazione delle cartelle viene estesa anche a regioni, province, città metropolitane e comuni. La definizione agevolata delle entrate, già prevista per l’erario, viene quindi estesa anche agli enti territoriali. Sarà possibile condonare sia le somme iscritte a ruolo che quelle chieste tramite decreto ingiuntivo.

 

https://www.adnkronos.com

Sorgente: Multe e tasse locali, arriva il condono

Cosa prevede la legge sul revenge porn, approvata all’unanimità alla Camera

Pene da uno a sei anni per chi diffonde materiale pornografico del partner, e multa da 5 a 15 mila euro. La Lega ritira l’emendamento sulla castrazione chimica, che però, annuncia, tornaerà in un altro disegno di legge.

Con 461 sì e nessun voto contrario, l’Aula della Camera ha approvato all’unanimità l’emendamento al disegno di legge sul codice rosso che istituisce il reato di revenge porn, la pratica di condividere pubblicamente immagini fotografiche o video intimi attraverso Internet senza il consenso della, o del, protagonista dei video. Chi mette in pratica il “revenge porn” quindi potrà essere accusato di molestia, violazione della privacy, diffamazione. Ma anche di istigazione al suicidio, qualora dalla pubblicazione dei video o delle immagini dovessero derivare atti tragici.
Cosa prevede il testo del revenge porn

Il testo prevede che “chiunque invii, consegni, ceda, pubblichi o diffonda immagini o video di organi sessuali o a contenuto sessualmente esplicito, destinati a rimanere privati, senza il consenso delle persone rappresentate, è punito con la reclusione da uno a sei anni e multa da 5.000 a 15.000 euro. La stessa pena si applica a chi, avendo ricevuto o comunque acquisito le immagini o il video, li invia, consegna, cede, pubblica o diffonde senza il consenso delle persone rappresentate al fine di recare loro nocumento” (Quotidiano.net). https://www.agi.it

Sorgente: Cosa prevede la legge sul revenge porn, approvata all’unanimità alla Camera

Governo: Bugno si ritira da Stm ma resta consigliere di Tria

Governo: Bugno si ritira da Stm ma resta consigliere di Tria

M5s all’attacco. Castelli: ‘In contrasto con il governo’

Castelli, la consigliera Bugno in contrasto con governo

Claudia Bugno in una foto d’archivio © ANSA

Redazione Ansa

Claudia Bugno ha deciso di ritirare la disponibilità all’incarico in STM in quanto designata nel Consiglio dell’Agenzia Spaziale Italiana. Lo fanno sapere fonti del Ministero dell’Economia che spiegano che, comunque, resta consigliera di Tria.

Critiche alla Bugno quaste mattina anche in una intervista alla ‘Stampa’ del viceministro Laura Castelli. “Sono emerse – aveva detto la Castelli – vicende che sono in contrasto con lo spirito di questo governo. Nessuno può ritagliarsi un potere autonomo che va al di là del controllo del ministro“, aveva detto. M5s era andato all’attacco anche dopo le indiscrezioni sul fatto che il figliastro del ministro è stato assunto in un’azienda il cui ad è il compagno di Bugno… continua su: http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2019/04/02/governo-bugno-si-ritira-da-stm-ma-resta-consigliere-di-tria_88cf712c-7bc8-4646-a75e-973650aeac07.html

Torre Maura, “Non vogliamo i rom qui”: i residenti scatenano la guerriglia

Una vera e propria guerriglia urbana, con tanto di cassonetti dei rifiuti rovesciati e dati alle fiamme. Erano circa 300 i residenti di Torre Maura scesi in strada per manifestare contro l’arrivo di alcune famiglie rom nel quartiere, ospiti della struttura di accoglienza che si trova in via dei Codirossoni. I cassonetti sono stati utilizzati […]

Sorgente: Torre Maura, “Non vogliamo i rom qui”: i residenti scatenano la guerriglia

Rodolfo De Dominicis, lo scalo ferroviario di Alessandria, i buffer e il lato buono della ‘Via della Seta’

Rodolfo De Dominicis, lo scalo ferroviario di Alessandria, i buffer e il lato buono della ‘Via della Seta’

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Alessandria: Continua a fare discutere l’intervento di Daniele Borioli (ex vicepresidente della Provincia di Alessandria, ex assessore regionale ed ex senatore) all’incontro pubblico dedicato al “recupero e al rilancio dello scalo merci Alessandria Smistamento”, ospitato a Palazzo Monferrato e organizzato dalla Cgil Camera del lavoro e dall’associazione Città Futura.

unnamed

Le parole, critiche, sul futuro dello scalo sono al centro della riflessione che arriva da Rodolfo De Dominicis, presidente e amministratore delegato di Uirnet (società partecipata dai principali attori del sistema logistico italiano che ha come obiettivo “mettere in rete il mondo dei trasporti e della logistica”), mentre Edoardo Rixi, sottosegretario al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, intervenendo alla recente assemblea degli spedizionieri genovesi, ha annunciato che il governo è pronto «ad attivare gli strumenti per rilanciare la progettazione e la realizzazione del retroporto di Alessandria e attivare il servizio del navettamento negli interporti piemontesi». Un progetto cui sta lavorando proprio Uirnet.

«Ho letto in ritardo i commenti dell’amico Borioli sul ruolo dello scalo di Alessandria e sul suo eventuale recupero al sistema trasportistico nazionale. Non condivido – dice Rodolfo De Dominicis – il suo pessimismo circa il futuro dello scalo alessandrino, anzi sono stupito che proprio ora che la legge di bilancio ha stanziato due milioni di euro, peraltro a gravare sui fondi dell’articolo 6 del decreto legge ‘Genova’, si canti il “de profundis” dello scalo che, nel passato, è stato pressoché abbandonato in attesa di soluzioni “miracolose”. Continua a leggere “Rodolfo De Dominicis, lo scalo ferroviario di Alessandria, i buffer e il lato buono della ‘Via della Seta’”

Acuba, di Enzo Casamento

Acuba, di Enzo Casamento

51JWaWbrX1L._SY346_

TITOLO: Acuba – Trappola da un altro mondo

AUTORE: Enzo Casamento

USCITA: 7 Maggio 2016

EDITORE: Self-Publishing 

PAGINE: 307

GENERE: Fantascienza 

Disponibile in copertina flessibile ed ebook

TRAMA:

Un mix sorprendente di azione, avventura, mistero, thriller. Una

narrazione fantasy che crea un mondo coerente e credibile allo scopo di stimolare riflessioni su temi fondamentali dell’esistenza.

Luca Contero, un brillante scienziato in grave difficoltà, decide di farla finita. L’incontro con la giovane ed enigmatica Eva lo pone di fronte alla drammatica scelta di cambiare completamente vita, ma c’è un prezzo elevato da pagare. 

La coppia deve risolvere un caso assolutamente impossibile; migliaia di investigatori altamente specializzati e in possesso delle risorse più avanzate, non erano riusciti in mesi di indagini a scovare il minimo indizio. Dietro gli inspiegabili avvenimenti si cela una mente raffinata e malvagia, estremamente potente, che ha predisposto una trappola micidiale. L’intera umanità è in pericolo. Luca è disposto a pagare un prezzo molto più alto della propria vita, ma non immagina che lo attende qualcosa ancora più terrificante. Continua a leggere “Acuba, di Enzo Casamento”

Provvedimenti viabili

Provvedimenti viabili
5-6-7 aprile 2019
Manifestazione “Corso Acqui alla ribalta”
Quartiere “Cristo” – Alessandria
Per permettere lo svolgimento della manifestazione denominata “CORSO ACQUI ALLA RIBALTA” in
programma al quartiere Cristo di Alessandria i giorni 5 – 6 – 7 aprile 2019, sono stati adottati i seguenti
provvedimenti viabili:  dalle ore 14:00 del 05/04/19 alle ore 06:00 dell’ 08/04/19 sono vietati la fermata con rimozione
forzata e il transito nel Piazzale al numero civico 221 di corso Acqui;  dalle ore 00:00 del 05/04/19 alle ore 24:00 del 07/04/19 sono vietati la fermata con rimozione
forzata e il transito nella Porzione della sede rialzata Piazza Ceriana, lato Poste (per il montaggio del
palco);  dalle ore 00:00 del 06/04/19 alle ore 24:00 del 07/04/19 sono vietati la fermata con rimozione
forzata e il transito nella restante Porzione della sede rialzata Piazza Ceriana, lato corso Acqui;  dalle ore 14:00 del 06/04/19 alle ore 24:00 del 07/04/19 sono vietati la fermata con rimozione
forzata e il transito nelle seguenti vie:
– Anello di piazza Ceriana, nel tratto compreso tra via Parini e corso Acqui (tra i numeri civci 1 e 8),
– Via Parini, nel tratto compreso tra corso Acqui e il numero civico 19,
– Corso Acqui, nel tratto compreso tra corso Carlo Alberto e corso Carlo Marx (rotatoria),
– Piazza Zanzi  dalle ore 02:00 alle ore 06:00 del 07/04/19 è consentito il transito ai residenti per accedere ai
propri passi carrabili presenti nelle strade intercluse al transito;  dalle ore 18:00 del 06/04/19 alle ore 24:00 del 07/04/19 è vietato il transito in via Umberto
Giordano nel tratto compreso tra via Parini e il numero civico 37 ad eccezione dei residenti che
accedono ai carrai ivi presenti.
Nei giorni 06 – 07 aprile 2019 è autorizzato il transito, con le dovute cautele del caso, di un trenino turistico
e della carrozza, nelle strade facenti parte dell seguente percorso: Via Parini, via Umberto Giordano,
parcheggio Supermercato Galassia, via Canova, via Umberto Giordano, via Parini.
Nelle traverse di corso Acqui, nel tratto compreso tra via Maggioli e corso Carlo Marx e di corso Carlo
Alberto, nel tratto compreso tra via Verneri e via Maggioli e non occupate dagli allestimenti delle
manifestazioni, è autorizzato esclusivamente il transito ai residenti per i quali è consentito il doppio senso
di marcia. ———————————— 14 e 19 aprile 2019
Processioni per la Domenica delle Palme e per il Venerdì Santo
a cura delle Parrocchie di S. Rocco e S. Stefano
Centro cittadino – Alessandria
Per permettere il transito delle Processioni organizzate ad Alessandria dalle Parrocchie di San Rocco e
Santo Stefano per la Domenica delle Palme in data 14/04/19 e per la ricorrenza del Venerdì Santo in data
19/04/19, sono stati adottati i seguenti provvedimenti viabili:  in data 14/04/2019 dalle ore 11:00 sino al termine della processione e durante il passaggio del
corteo, le strade facenti parte e/o interferenti con lo stesso potranno essere temporaneamente
inibite alla circolazione, secondo il seguente percorso: partenza dalla Chiesa di piazzetta Santa
Lucia, via Milano e arrivo alla Chiesa Parrocchiale di piazza S. Stefano;  in data 19/04/2019 dalle ore 21:00 sino al termine della processione e durante il passaggio del
corteo, le strade facenti parte e/o interferenti con lo stesso potranno essere temporaneamente
inibite alla circolazione, secondo il seguente percorso: partenza dalla Chiesa di piazza San Rocco,
via Palestro, spalto Borgoglio (marciapiede), via casale, corso Monferrato, via Dossena, sino alla
Chiesa di piazza Santo Stefano.

Acqua pubblica, bene comune

ACQUA PUBBLICA BENE COMUNE
LAGHI DEL GORZENTE
IL PRELIEVO DI ACQUA OLTRE CONCESSIONE E’ VIETATO
Presidio questa mattina dell’Unione Sindacale di Base e Potere al Popolo presso la prefettura di
Alessandria al fianco e a sostegno delle ragioni della popolazione di Bosio ma che potrebbe interessare
anche altri comuni e paesi limitrofi.
Oltre la siccità pare che anche i prelievi oltre le concessioni previste per legge, da parte della
multinazionale IREN, contribuiscano a inaridire i laghi del Gorzente con tutte le ricadute negative che ne
conseguono anche per tutto l’ecosistema.
L’ Unione Sindacale di Base e Potere al Popolo hanno comunicato alla Prefettura un’altra giornata di
presidio per il giorno 3/04 dalle ore 10,30 con la richiesta a S.E. il Prefetto di essere ascoltati.
Per USB ALESSANDRIA
MACCARINO Giovanni
Cell. 3315776318

Incontri sul cinema in Biblioteca. Lunedì 8 aprile Luis Buñuel

Incontri sul cinema in Biblioteca. Lunedì 8 aprile Luis Buñuel

Casale Monferrato: Il più intimo amico e confidente dell’autore protagonista del quarto appuntamento del ciclo “Deus Absconditus. Rappresentazioni dell’incorporeità nella storia del cinema” negli ultimi anni fu un domenicano, padre Julian Pablo. Nel suo libro di memorie, la moglie Jeanne racconta che il sacerdote le avrebbe confidato come il marito ne sapesse di religione e di dottrina della Chiesa più di lui. Si parla del grande regista spagnolo (ma cittadino del mondo) Luis Buñuel (1900-83), uno dei maestri indiscussi della settima arte.

incontro LuisBunuel

Curiosa tutta questa erudizione teologica per un artista che si definiva “ateo per grazia di Dio”, eppure si può dire che tutta l’imponente opera cinematografica dello spagnolo – dagli inizi surrealisti con Salvador Dalì negli anni Venti, sino agli esiti ultimi degli anni ’70 – sia intessuta di teologia.

Da buon surrealista Don Luis (educato dai gesuiti) esercita sui temi che tocca una taglientissima ironia che non risparmia i temi religiosi, come nei film ‘messicani’ (Buñuel vive e lavora in Messico per molti anni, lontano dalla Spagna franchista) in “Nazarín” (1958) e in “Simon del deserto” (1965), film dominati da religiosi che sembrano moderne versioni di Don Chisciotte, che mostrano l’inaccettabilità del compromesso della purezza evangelica con la mentalità imperante, mentre “Viridiana” (Palma d’oro a Cannes nel 1961), è l’ex-novizia costretta ad adeguarsi a un mondo corrotto, spegnendo così il suo profondo anelito di verità e di purezza. Continua a leggere “Incontri sul cinema in Biblioteca. Lunedì 8 aprile Luis Buñuel”

Che fine ha fatto “Sperduti nel buio”? , di Donatella Pezzino

Roma, 1943. Una pattuglia di soldati tedeschi agli ordini del tenente Van Daalen fa irruzione nei locali del Centro Sperimentale di Cinematografia e porta via quasi tutto il materiale custodito negli archivi. Nel bottino, un patrimonio di grandissimo valore culturale e artistico: la Cineteca, infatti, conservava pellicole di varie epoche, alcune delle quali rarissime. Fra queste, il capolavoro del muto Sperduti nel buio (1914), nell’unico esemplare ad oggi conosciuto.

Basato sull’omonimo dramma teatrale di Roberto Bracco (1901), Sperduti nel buio porta la firma di quel genio multiforme e avanguardista che fu Nino Martoglio. Attraverso l’opera di Bracco, Martoglio tradusse il verismo letterario in immagini di intenso impatto emotivo, con intuizioni che, secondo molti critici, hanno anticipato in modo sorprendente alcuni caratteri peculiari del cinema neorealista.

Merito dello scrittore e regista catanese fu l’aver compreso che ciò che rappresentava un limite in teatro poteva diventare un punto di forza sul grande schermo. Il lavoro teatrale di Bracco, infatti, era concepito con una struttura “a blocchi” che presentava alcune inevitabili difficoltà al momento di essere messo in scena: la vicenda non procedeva fluida e continua, ma “saltava” da uno scenario all’altro, spezzando l’uniformità del tessuto narrativo.

Sul palcoscenico, dove è la parola a focalizzare l’attenzione, questo impianto poteva risultare statico e di difficile comprensione; nel film, invece, dove è la sequenza di immagini a farla da padrone, esso poteva rendere la narrazione più varia e dinamica, grazie soprattutto ad un espediente tecnico di grande efficacia: il montaggio. Di grande effetto, nel caso di Sperduti nel buio, fu il cosiddetto “montaggio di contrasto” che metteva bruscamente a raffronto gli ambienti lussuosi e quelli più miseri. Continua a leggere “Che fine ha fatto “Sperduti nel buio”? , di Donatella Pezzino”

Algeria, spallata dei militari. Bouteflika lascia la presidenza – La Stampa

Il presidente Bouteflika in sedia a rotelle ad Algeri

A 82 anni il capo dello Stato ha ufficialmente annunciato le dimissioni. Dopo un mese di proteste di piazza anche l’esercito l’ha abbandonato

FRANCESCA PACI – ROMA

«Il presidente Abdelaziz Bouteflika si è dimesso». A fine giornata i media algerini moltiplicano la notizia che le piazze aspettano da un mese e mezzo, da quando gli studenti prima e poi i commercianti, gli avvocati, i farmacisti, i sindacati e fette sempre più consistenti dell’esercito hanno iniziato ad alzare la voce contro un regime bloccato che imponendo il quinto mandato dell’82enne e malatissimo Capo di Stato contava di prolungare il proprio potere ultra trentennale.

Sorgente: Algeria, spallata dei militari. Bouteflika lascia la presidenza – La Stampa

Juncker: “L’Italia cambi rotta. Alcuni ministri sono bugiardi” – La Stampa

Il premier Giuseppe Conte con Jean Claude Junker, presidente della Commissione Ue

Il presidente uscente dell’Ue incontra il premier Conte Roma rischia la procedura di infrazione per l’alto debito

ALESSANDRO BARBERA – ROMA

«C’è grande amore con tutti i ministri italiani», dice di buon mattino. «Sono dei bugiardi», rettifica il pomeriggio. Il presidente uscente della Commissione europea Jean Claude Juncker usa spesso toni sopra le righe, in un senso o nell’altro. Quelli usati ieri nella visita ufficiale a Roma – l’ultima nelle vesti di numero uno dell’Unione – rappresentano bene il clima che si respira nelle stanze comunitarie. L’Italia è di nuovo trattato come un elefante nella cristalleria, ma non si può dirlo esplicitamente. Non è il momento, le elezioni incombono e nessuno vuole alimentare la benzina populista. Ma le raccomandazioni specifiche che verranno diffuse subito dopo il voto – il 5 giugno – saranno l’inizio di una stagione piuttosto complicata nei rapporti fra Roma e Bruxelles.

Sorgente: Juncker: “L’Italia cambi rotta. Alcuni ministri sono bugiardi” – La Stampa

Salvini lancia il manifesto dei sovranisti – La Stampa

«La differenza tra la Lega e gli altri – dice Salvini – è che loro devono andare all’estero per fare alleanze». La punzecchiatura è per Giorgia Meloni che oggi incontra a Varsavia Kaczynski, e a Luigi Di Maio che andò dai gilet gialli

Svanisce il sogno di una “Lega delle leghe” populisti-popolari, i polacchi non vogliono l’ipoteca della Russia L’8 aprile kermesse leghista con gli xenofobi tedeschi. Pronto un accordo post-elettorale con Kaczynski

Sorgente: Salvini lancia il manifesto dei sovranisti – La Stampa

Niente abbattimenti per i lupi in Italia “Convivenza possibile” – La Stampa

Il piano del ministro Costa: no al numero controllato. Stop al bracconaggio e all’accoppiamento con i cani

ROBERTO GIOVANNINI – ROMA

Niente abbattimenti, niente doppiette, niente piombo per uccidere i lupi che di tanto in tanto si incrociano con il bestiame negli alpeggi di montagna.

Nel nuovo «Piano di conservazione e gestione del lupo in Italia», elaborato dopo molti mesi di discussioni e confronti dal ministro dell’Ambiente Sergio Costa per sostituire quello risalente ormai al 2002, non c’è dunque il paragrafo sugli «abbattimenti controllati», contemplati nel piano consegnato nel 2017 dal ministero guidato all’epoca da Gianluca Galletti, che aveva provocato accese polemiche.

Sorgente: Niente abbattimenti per i lupi in Italia “Convivenza possibile” – La Stampa

Gianfranco Baldi (FI) “Insieme, veloci e determinati per un territorio alessandrino competitivo”.

Gianfranco Baldi (FI) “Insieme, veloci e determinati per un territorio alessandrino competitivo”.

ELEZIONI REGIONALI IN PIEMONTE – 26 MAGGIO 2019

baldi-gianfranco-279104_n

ALESSANDRIA. Gianfranco Baldi, in corsa per il Piemonte per la provincia di Alessandria, nella squadra di Alberto Cirio – candidato alla presidenza della Regione per la coalizione di centrodestra –. Trent’anni di esperienza come amministratore pubblico, sindaco di Cassine, presidente della Provincia, commerciante e artigiano nel settore dell’arredamento, Baldi ha 57 anni, è sposato e padre di Federica.

“Sono orgoglioso di questa nuova sfida, con cui – grazie alla collaborazione dei colleghi amministratori e dei cittadini – credo si possa dare a tutto il nostro territorio un’altra importante occasione e opportunità di crescita e sviluppo. Alessandria, Acqui Terme, Casale Monferrato, Novi Ligure, Ovada, Tortona, Valenza e tutti gli altri centri della provincia, adeguatamente rappresentati in consiglio regionale, potranno avere il ruolo che meritano.

Grazie a Forza Italia che ha fiducia in me, uomo di questa terra, impegnato – ancora una volta – per essere, insieme, protagonisti anche delle battaglie piemontesi, perchè finalmente Piemonte non sia solo e sempre Torino. Correte con me, corriamo per noi. Veloci e determinati a raggiungere una Regione e un territorio alessandrino competitivi, collegati e mai più isolati”.

RITRATTI: UMBERTO BARBERA – il connubio perfetto tra la fotografia e la poesia

Umberto Barbera, Atelier Spazio Galleria dell’architetto Giovanni Ronzoni, Verseggiando sotto gli astri di… Lissone

(by I.T.Kostka)

L’arte ha mille volti e sfumature, spesso impregna l’anima di un uomo fino all’ultimo neurone. Umberto Barbera convive da anni con le sue due amate Muse: quella della fotografia e quella della poesia. Umberto è un artista generoso e umile, sempre gentile e disponibile verso il prossimo, ricco di elevata empatia e sensibilità. Ironico e sorprendente, innamorato della natura ma, allo stesso tempo, aperto alle nuove tendenze stilistiche e alle sfide. Da menzionare soprattutto quella nata dall’incontro con la corrente del Realismo Terminale, alla quale si è avvicinato partecipando al programma “Verseggiando sotto gli astri di Milano” e alle puntate con il M° Guido Oldani. La sua crescita espressiva non si ferma, il Nostro si fa apprezzare come un buon vino: la sua scrittura mette in evidenza sempre più originale e ricca creatività artistica. Chissà quante sorprese ci regalerà nel prossimo futuro!

Izabella Teresa Kostka, Milano

• NOTA BIOGRAFICA

Umberto Barbera, nato a Sandigliano, in provincia di Biella . Sognatore e amante della libertà. Il viaggiare, la fotografia e la poesia sono espressione di continua ricerca e sfogo di emozioni.
Alcune sue opere sono presenti in alcune antologie: “Bugella’S Heart”, “Il fruscio delle parole mai dette”, “Tra le braccia di Turan”, “Per non dimenticare” e “Le maree della vita”.
Nella Collana Orizzonti Aletti editore:
“Verrà il mattino e avrà un tuo verso” vol.XII, “Tra un fiore colto e l’altro donato”.
Poeta Federiciano nelle edizioni 2016 e 2018 di Rocca Imperiale “Il Paese della poesia”.
Dal 2016 fa parte dei Poeti Verseggiatori di Milano – Serate cicliche di poesie con il patrocinio del Cerifos a cura di Izabella Teresa Kostka.

• ALCUNE POESIE SCELTE

FIAMMIFERI

Erano fiammiferi,
semplici fiammiferi dalla punta rossa
colpo in testa ed il fuoco innescava

Petardi impazziti nel silenzio della notte
Mortai pronti per la battaglia
Anonime opere d’arte su quadri di tela dipinte
come i sogni dei giovani dai mille volti
dal futuro in salita verso mete ambite
Lento e faticoso il cammino al buio
tortuose e tormentate le strade

Ultimo cerino ribelle
su di un piano grezzo striscia
nuova luce infiamma
nuova marcia nel motore al minimo
pronto a risalire la china Continua a leggere “RITRATTI: UMBERTO BARBERA – il connubio perfetto tra la fotografia e la poesia”

L’ABBRACCIO ONLUS – FUBINE

L’ABBRACCIO ONLUS – FUBINE

L’Abbraccio è una associazione di volontariato iscritta al Registro Provinciale del Volontariato Onlus della Provincia di Alessandria in data 16/05/2005; iscritta al registro ONG del Ministero degli Interni della Repubblica del Benin in data 22/03/2012.

abbraccio-chi-siamo

https://www.labbracciofubine.it

LA NOSTRA VISIONE

Il nome stesso dell’associazione indica la vision: riscoprire insieme la relazione autentica che è quella dell’affettività espressa anche nell’abbraccio.

 Abbraccio logoab

LA NOSTRA MISSIONE

Contributo per l’abbattimento della povertà e del disagio delle persone, comprendendo con questo termine sia il disagio conseguente all’insoddisfazione di bisogni primari (nutrizione, igiene, salute, istruzione) sia quello conseguente all’insoddisfazione dei bisogni nel campo psico – socio – culturale.

I NOSTRI OBIETTIVI

Contributo per l’abbattimento della povertà e promozione dell’uguaglianza sociale in Benin, dove l’associazione opera dal 2005 nel villaggio di Sokpontà, ed ha creato un ospedale pediatrico, una scuola materna ed elementare, un collegio per bambine, fornendo assistenza socio-sanitaria, istruzione e formazione, lavoro con la creazione di una azienda agricola.

Interventi a favore di persone in difficoltà relazionale ed affettiva, in Italia: Continua a leggere “L’ABBRACCIO ONLUS – FUBINE”