Riconoscimento per L’ASD Atletica Alessandria, di Lia Tommi

Alessandria: Campionati Nazionali, Regionali, Tornei e Meeting di rilievo
al Campo di Atletica di Alessandria:
il riconoscimento della FIDAL per il ruolo dell’ASD Atletica Alessandria

Se già lo scorso 30 marzo il Campo di Atletica di Alessandria (intitolato agli “Atleti Azzurri d’Italia”) è stato “teatro” di un’importante manifestazione quale il Meeting regionale di Atletica che ha coinvolto più di 400 iscritti e che ha ufficialmente inaugurato l’apertura della nuova stagione, con la conferenza stampa odierna si è inteso porre l’accento su una serie di eventi di prim’ordine che nei prossimi mesi vedranno il Campo di Atletica alessandrino – oggetto lo scorso anno di un’accurata ristrutturazione della pista – al centro dell’attenzione sportiva e mediatica nazionale e regionale.
Presenti alla conferenza erano Piervittorio Ciccaglioni, Assessore allo Sport e Impiantistica sportiva del Comune di Alessandria, Francesco Romeo, Presidente ASD Atletica Alessandria, insieme al Vicepresidente MarioBruno Scaglione, il Fiduciario tecnico per la provincia di Alessandria della FIDAL, Roberto Meda, e Bruna Balossino, Referente Educazione Fisica e Sportiva del MIUR-Uff. Scol. Reg. – Ambito di Alessandria.
È la stessa Presidente Regionale della Federazione Italiana di Atletica Leggera-FIDAL, Rosy Boaglio, che prendendo in considerazione l’impianto comunale di Atletica di Alessandria, ha espresso parole di viva soddisfazione e di ringraziamento nei confronti dell’Amministrazione Comunale «per la sensibilità dimostrata che, nonostante il periodo difficile, non le ha impedito di reperire le risorse necessarie per ristrutturare opportunamente il Campo di Atletica rendendolo uno dei migliori sul territorio, ora in grado di ospitare importanti manifestazioni». Continua a leggere “Riconoscimento per L’ASD Atletica Alessandria, di Lia Tommi”

Lavoratori della sanità privata in stato di agitazione, di Lia Tommi

Alessandria: Le OO.SS. chiedono un incontro urgente con il prefetto per poter rappresentare la grave situazione che colpisce i lavoratori della sanità privata che non godono di rinnovo contrattuale da dodici anni e assistono oggi al blocco delle trattative per l’indisponibilità della parte datoriale ARIS/AIOP sul versante economico. Per la vertenza è stato indetto lo stato di agitazione a livello nazionale.

CISL FP, FP CGIL, UILFPL informano, inoltre, che all’esterno delle strutture sanitarie private delle provincie di Alessandria e Asti, a far data dal 1/4/2019, saranno allestiti presidi sindacali con bandiere delle organizzazioni sindacali di categoria e si prevede la presenza di persone per un volantinaggio nella giornata del 5 aprile. Lo stato di agitazione rimarrà aperto anche successivamente e la protesta confluirà il 9 aprile a Torino a livello regionale.
Ad Alessandria, il 5 aprile , presidio dalle 12 alle 14 davanti alla clinica Città di Alessandria, in via Moccagatta.

Cristina Strano – Coordinatrice Sanità privata
Sergio Melis – Segretario Generale

In libreria: Spinoza e la storia a cura di Cristina Zaltieri e Nicola Marcucci edito da Negretto Editore

spinoza-e-la-storia-baruch-spinoza-300x206

Tutto ciò che Dio rivelò ai profeti, fu loro rivelato o con parole o con figure, o nell’uno e nell’altro modo. Ma le parole, e anche le figure, o furono vere, e reali al di fuori dell’immaginazione del profeta in ascolto o in contemplazione, ovvero immaginarie. Baruch Spinoza “Trattato teologico-politico”

In tutte le librerie virtuali e fisiche dal primo maggio 2019 sarà disponibile “Spinoza e la storia” un saggio critico sul filosofo olandese Baruch Spinoza (Amsterdam, 24 novembre 1632 – L’Aia, 21 febbraio 1677) comprendente una ricca selezione di saggi curati da Cristina Zaltieri e Nicola Marcucci, pubblicato nella collana “Il corpo della filosofia” per la casa editrice mantovana Negretto Editore.

Per circa tre secoli l’immagine di Spinoza è stata legata a quella del filosofo metafisico della Sostanza unica che sommerge nel suo oceano infinito ogni finitezza, ogni singolarità, ogni durata. Così fino a tempi recenti – e in parte ancor oggi – la letteratura spinozista ha espunto dal pensiero di Spinoza alcuna possibilità di pensare tempo, durata e storia in una guisa che, alla lettura attenta dei testi, ci appare ora indebita.” Cristina Zaltieri Continua a leggere “In libreria: Spinoza e la storia a cura di Cristina Zaltieri e Nicola Marcucci edito da Negretto Editore”

Lei, di Franco Bonvini

https://bonvinifranco.wordpress.com/2019/04/04/lei/

Lei lo sa.

Se le dico andiamo a farci un panino al Mc. Donald qui vicino

tanto nel pomeriggio torniamo qua, a trovarla

così risparmiamo anche la benzina.

Lo sa

che sono in pena più di lei.

 

Lei mi vede.

Se trova un barattolino vuoto di bottarga sul lavello

mi vede ai fornelli

a farmi due spaghi, mentre non c’ è.

 

Lei non mi crede.

Se trova la sua foto a terra, appoggiata al muro

proprio a fianco del letto, ad altezza d’ occhio

magari al rientro delle vacanze

hai voglia a dirle che s’è staccato il chiodo e non ho trovato altro posto dove metterla.

Lei mi sa.

Momenti di poesia. LA BRAMA DI TE NON SI ESTINGUE, di Carmela Fiore

Momenti di poesia. LA BRAMA DI TE NON SI ESTINGUE, di Carmela Fiore

Carmela Fiore

LA BRAMA DI TE NON SI ESTINGUE

Vestimi di te,
fiammeggerò in un meraviglioso sogno,
irrorami del tuo nettare,
sentirò il sangue vibrare nelle vene,
e, narrerò al mondo, la bellezza della tua passione.
Ti regalerò il mio corpo, inabissandomi nel tuo mondo,
dove il tumulto dei tuoi sensi, ascolterò,
ed avrò il cuore in subbuglio.
Nei meandri dell’anima mi sentirai ,
e capirai i miei tormenti,
e, nell’impossibile placherai la mia ansia.
Di un mare ceruleo sentirò le onde sulla battigia ,
e, ad esse, affiderò il mio segreto.
Ti raggiungerò in ogni minima attesa,
e, negli abbracci, cancellerò il tempo.
Toccami, mentre respiro l’olezzo delle rose
La brama di te non si estingue,
e, del tuo delirio sarò vittima sacrificale,
nelle tormentate forze lussuriose.
Ed, avvinghiata alla tua anima, aspetterò l’alba,
mentre il cielo sorriderà a questo amore che chiede amore.
Una leggera brezza sventolerà le timide foglie,
ed, il cinguettio degli uccelli,sarà divina melodia.
Soffocata dal tuo amore, sentirò
la tua struggente e vibrante passione indugiare ,
là dove germoglieranno nuovi fiori
ed io, ignorerò il pudore.

LINA FIORE

Diffida a sindacalista del coordinamento nazionale Vigili del fuoco, di Lia Tommi

Alessandria: Il ministero dell’Interno, con una decisione senza precedenti, impedisce da mercoledì 3 aprile l’accesso al Viminale a Costantino Saporito, sindacalista del coordinamento nazionale Vigili del Fuoco dell’Unione Sindacale di Base. Di fatto vengono così impediti sia l’accesso ai locali che USB ha in uso all’interno dell’edificio, che alle bacheche attraverso le quali passano le comunicazioni sindacali.

Una gravissima iniziativa, senza motivazioni ufficiali, in violazione totale del principio di libertà di organizzazione sindacale. Si tratta di pura e semplice ritorsione nei confronti di un delegato sindacale e di tutta un’organizzazione rei di aver prima denunciato l’abuso di divise del ministro Salvini, poi di aver occupato i locali del Viminale per protestare contro l’esclusione di USB dal tavolo delle trattative riguardanti i vigili del fuoco.

USB ha inviato al ministro e a tutti i suoi uffici una diffida dal proseguire con comportamenti palesemente antisindacali, chiedendo la riattivazione immediata delle autorizzazioni di accesso.

Contemporaneamente è stata inviata a Salvini e a tutti i parlamentari italiani una lettera di denuncia dell’atteggiamento di chi procede a colpi di repressione delle libertà sindacali, fenomeno ormai dilagante, come dimostrano il recente divieto di sciopero generale il 12 aprile e la terza precettazione consecutiva della Polizia Locale di Milano, di fatto impedita a esercitare il diritto di sciopero costituzionalmente garantito.

Costantino Saporito oggi è fuori dai tornelli di accesso al ministero, guardato a vista dagli agenti della Polizia di Stato, in attesa del ripristino dei diritti sindacali violati ormai in preoccupante continuazione da Salvini e da tutto il suo apparato repressivo.

USB non si farà intimorire e continuerà le proprie battaglie a sostegno dei diritti sindacali dei vigili del fuoco e di tutti i lavoratori.

Prorogata la mostra “Acciaio, sale e tabacchi”, di Lia Tommi

Tortona: La mostra documentale “Acciaio, sale e tabacchi” prorogata fino a domenica 14 aprile 2019.

Sono circa 1000 i visitatori che hanno apprezzato la mostra documentale “Acciaio, sale e tabacchi”, inaugurata a Palazzo Guidobono lo scorso 22 febbraio. Proprio in considerazione dell’ampia partecipazione, si è deciso di prorogare il periodo espositivo fino al prossimo 14 aprile.
Molto apprezzato l’accattivante ed originale titolo “Acciaio, sale e tabacchi” e l’allestimento con video storici ed attuali, fotografie di Gianluca Giordano e Massimiliano Dorigo, i modelli dei capannoni del sale della 3D Proservice e del Comune di Tortona, i pannelli didascalici dell’evoluzione storica dell’insediamento industriale e del contesto urbanistico della zona Alfa.
Esposte riproduzioni dei disegni originali dell’Ing. Nervi concessi dal Centro Studi ed Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma e un video storico dell’Istituto Luce di Roma.
Il richiamo più forte a livello locale, l’identità della zona “Alfa” mentre a scala più grande, i “capannoni del sale”, opera di ingegneria del genio di Pier Luigi Nervi riconosciuta a livello internazionale.
Tra i visitatori numerosi gli studenti, in particolare delle superiori ed universitari interessati alle opere dell’Ing. Nervi; ma anche rappresentanti di importanti e titolati studi di architettura di tutto il mondo; moltissimi ex dipendenti dei Monopoli con relative famiglie; naturalmente tanti cittadini residenti in zona; ma anche curiosi visitatori dalle grandi città come Milano, Torino e Genova.
Con l’occasione sono stati recuperati diversi tipi di materiali (fotografie e pubblicità d’epoca oltre a testimonianze dirette) che andranno ad arricchire il catalogo della mostra che il comitato organizzatore sta predisponendo.
La mostra, che è già stata richiesta dall’ “A.S.T.I. Fest”, un importante festival dell’architettura che si tiene ad Asti da alcuni anni nel mese di maggio, organizzato dall’Ordine degli Architetti locale, resta visitabile a Tortona, presso Palazzo Guidobono fino al prossimo 14 aprile nei seguenti orari: il giovedì e venerdì dalle ore 16,00 alle ore 19.00, il sabato e la domenica dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00.

Momenti di poesia. TU SEI LA MERAVIGLIA DEL MIO CUORE, di Carmela Fiore

Momenti di poesia. TU SEI LA MERAVIGLIA DEL MIO CUORE, di Carmela Fiore

Carmela Fiore 2

TU SEI LA MERAVIGLIA DEL MIO CUORE

Fuggite sono le tenebre,
ed,il tuo sole, ha trasfigurato
ed ha acceso l’universo.
Ti ho cercato nel giorno dell’angoscia ,
ho cercato la tua mano, mentre,
gridavo il tuo nome.
e nella notte, un dolce canto ,
mi ha portato il tuo conforto,
ed,i miei occhi si sono aperti alla vita.
Ho provato a vivere di te ,
del tuo amore ,che il mio tormento ha annullato.
Tu sei la meraviglia del mio cuore,
in te è manifesta tutta la forza della passione
I tuoi guizzi di lussuria hanno invaso il mio corpo
che ha sussultato in caldi brividi,
mentre mi guidavi nei sentieri dei tuoi sensi
Ora godo il beneficio della consapevolezza che sei mio.
Mi sazio di te e svaniscono i rimpianti
Cammino al tuo fianco in una nube avvolta,
mi senti preziosa e mi nascondi agli altri
Ecco si leva una luce, illuminando le nostre anime.
Niente potrà separarci!
Isseremo il vessillo dei vincitori.

LINA FIORE

Valorizzazione dello scalo di Novi San Bovo, di Lia Tommi

FIRMATO L’ACCORDO TRA RFI, REGIONE E COMUNE DI NOVI
Valorizzazione dello scalo di Novi S. Bovo

Questa mattina a Roma, nella sede centrale di Rete Ferroviaria Italiana, il Sindaco di Novi Ligure, Rocchino Muliere, l’amministratore delegato e direttore generale di Rfi, Ingegner Maurizio Gentile e l’Assessore Regionale ai trasporti Francesco Balocco hanno firmato un protocollo d’intesa per la costituzione di un gruppo di lavoro per l’approfondimento e lo studio di modalità di valorizzazione della sede ferroviaria di Novi S. Bovo.
Tale studio sarà effettuato in coerenza con le indicazioni del Piano Regionale della Mobilità dei Trasporti della Regione Piemonte e degli strumenti di programmazione e pianificazione territoriale vigenti sul territorio di riferimento, tenendo conto delle diverse iniziative, azioni e istanze insistenti sull’area.
È noto che la società Metrocargo nel 2017 ha partecipato al bando pubblicato da Mercitalia Logistics Spa relativo a una manifestazione di interesse per la conclusione di contratti di vendita o locazione su aree insite nello scalo ferroviario di Novi S. Bovo.
Alla luce di tutto ciò, questo ulteriore passo con Rfi e Regione Piemonte porta a considerare il rilancio dell’attività dello scalo merci novese sempre più concreto, soprattutto tenendo conto che il nodo di Novi S. Bovo viene ritenuto di grande importanza nel corridoio della Rete TEN-T, il Reno-Alpi, asse che collega il porto di Rotterdam con il porto di Genova.
Questo accordo è finalizzato a valutare le migliori soluzioni per la valorizzazione dello scalo per il più efficace sfruttamento delle potenzialità dello stesso in relazione alle nuove grandi opere in corso di realizzazione (Terzo Valico, Terminal di Vado Ligure e altre) e per massimizzare gli effetti, anche di livello occupazionale, sul territorio.
«Per tutto ciò – commenta il Sindaco Muliere – esprimo grande soddisfazione per l’impegno profuso da Rfi attraverso l’amministratore delegato, e dall’Assessore Regionale ai Trasporti. Questo impegno, unito a un interesse manifestato e ulteriormente confermato dalla società di Metrocargo dopo la firma di questo accordo, ci porta a considerare la possibilità del riutilizzo e della riqualificazione di Novi S. Bovo come terminal intermodale per il carico/scarico di container e casse mobili, ormai avviata a una soluzione. L’insieme di questi atti, congiunti alla realizzazione della tangenziale di prossima costruzione e la vicinanza alle reti autostradali, fa sì che il centro logistico di Novi S. Bovo assuma sempre più un ruolo strategico nel quadro di uno scenario di aumento della domanda intermodale su ferrovia».

STAMPO

Alexandra Bastari

Cerchi nuove forme
per scampare al noto
di certi visi: indugiano troppo
nella croce degli occhi
e si coricano sfacciati
nel rumore fitto delle cose
semplici.

Lo stridio del ferro
duplica la chiave
mai con la stessa limatura.
Fuggi dall’illusione:
ci sono angoli invisibili
in cui si annida ciò
che resta del modello
e avverrà – credo,
in una notte d’estate
la sorpresa della serratura nuova
divenuta inespugnabile
per tanta collisione
di trafugamenti.

(3 aprile 2019)
Giuditta Michelangeli

View original post

Nel giardino della mia anima

ladimoradelpensiero

Nel giardino della mia anima
ho dissodato la terra,
affinché la compattezza del dolore
potesse diventare polvere e,
china sulla ginocchia,
a mani nude,
ho nascosto i semi di un fiore
chiamato speranza.

Nel giardino della mia anima,
al chiaro di luna,
ogni sera,
bagno la terra,
con l’acqua della perseveranza
… e attendo.

Nel giardino della mia anima,
ogni mattina,
anticipo l’arrivo di un raggio di sole
che soffi tra le nuvole e,
scivolando sulla mia ombra,
schiuda il primo bocciolo
di un variopinto fiorire.

– Carla –

View original post

Chissà dove sarai e se ti basta così.

Ultimamente scrivo la mia vita a piccoli pezzettini, con la paura che stia davvero per arrivare qualcosa che la cambierà per sempre.

Negli ultimi anni ho cambiato casa 9 volte. La mia valigia rossa è piena di odori e ricordi, di persone ed il dolore di chi viaggia sempre e non si ferma mai. Lasciare la città della mia università è stata dura ma non voglio nemmeno immaginare il momento in cui dovrò rifare le valigie per andarmene da qui. Le farò piano e lentamente, senza pensarci e quando tornerò spero di dover affrontare un solo addio.

Ogni tanto mi chiedo, in quanti pezzi ancora il mio cuore dovrà spezzarsi?

Perché non li conto nemmeno più.

View original post

Natura

Poesie d'altre rime

Monet – Campo di papaveri

Natura

Meravigliosa natura,

fresca come una rosa e

leggera come una farfalla

dagli occhi così grandi

da guardarti l’anima,

natura

tu hai un corpo sinuoso

dalla pelle al profumo

del fiore di pesco

in primavera e un

sorriso smagliante

come perle di profondità,

natura

tu mi corrompi nei sensi.

Poesia scritta da Massimo Romano

il 2 Aprile 2019

© copyright 2019
https://poesiedaltrerime.com/
All rights reserved

View original post

Pronti… si parte! Evento Colormania, sfilate, shooting e Calendario 2020

RP Fashion & Glamour News

di Roberta Pelizer – titolare agenzia RP Event

foto Sergio Di per RP Event model Roberta – fotografo Sergio Di – art director Fabrizio Capra – shooting by RP Event

Venerdì prossimo, 5 aprile, si apre definitivamente la stagione firmata dell’agenzia RP Event con un evento che abbiamo organizzato per conto del Colorificio 2.0 by Colormania (Alessandria, piazza Lorenzo Perosi, 1): alle 17,30 avrà luogo l’inaugurazione ufficiale del negozio con la presentazione dei nuovi partner, entrambi italiani, che proporranno le innovative tecniche per dipingere e decorare la casa.
Nel frattempo prosegue senza soste la programmazione delle sfilate: alcune sono già state confermate, come la tradizionale AraFashion in calendario nel mese di luglio in quel di Casalnoceto, paese del tortonese, altre in fase di definizione, però su queste torneremo non appena saranno calendarizzate.
Altro step importante riguarda il rapporto di collaborazione con Radio Vertigo One di Simone Camussi, la web radio…

View original post 384 altre parole

BAMBI-NO

I tesori di Amleta

img (2)

Occhi verdi con al centro una goccia di mondo

bambino che ancora non conosce le regole del gioco dei grandi

bambino che non sa cosa vuol dire essere piccolo.

Ti portano a guardare tutti i film della Disney

per imparare la compassione, la pietà, l’assoluzione.

Ma da grande diventerai crudele, sadico, o disgraziato e debole.

Ma nei tuoi occhi non si vede che una goccia di mondo

che racchiude l’amore di chi ti ha voluto lanciare

in questa dimensione senza amore.

Qui dove la gente si ammazza per il petrolio,

dove si ammazzano persone per gelosia, per invidia, per tirannia.

Due fiori dentro la goccia, due tulipani bianchi

che non riescono a guardare, che non vedi nel tuo specchio.

Quando sarai grande condannerai chi ti ha messo su questa terra,

ordinerai sangue pure tu, sarai come tutti gli altri.

E i tuoi genitori erano così fiduciosi, così convinti che fosse…

View original post 34 altre parole

Vinile Fiera del disco da collezione e musica, intervista a Salvatore Coluccio, a cura di Pier Carlo Lava

Vinile Fiera del disco da collezione e musica, intervista a Salvatore Coluccio, a cura di Pier Carlo Lava

di Pier Carlo Lava

Vinile Alessandria Fiera del disco da collezione e della Musica al Teatro Comunale,  Alessandria, domenica 7 aprile.

51771334_3811584145548902_2829612767722340352_o.jpg

Intervista a Salvatore Coluccio.

link al post: https://alessandria.today/2019/04/04/vinile-alessandria-fiera-del-disco-da-collezione-e-della-musica-al-teatro-comunale/

video: https://youtu.be/vjPM976bf0M

Lo scrittore Bruno Brundisini si presenta ai lettori di Alessandria today

Lo scrittore Bruno Brundisini si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori la biografia dello scrittore Bruno Brundisini.

Bruno Brundisini

Bruno Brundisini, è nato a Taranto. Dopo aver conseguito la laurea in Medicina presso l’Università La Sapienza di Roma, ha sempre lavorato in ospedale, come dirigente medico, prima a San Giovanni Rotondo (FG), poi a Subiaco (RM)  ed attualmente a Tivoli (RM).

In passato ha pubblicato lavori biografici per l’Enciclopedia Treccani, poi lavori scientifici su riviste italiane ed internazionali.

Successivamente ho pubblicato numerosi articoli a carattere divulgativo su giornali online.

Qui di seguito ne cito alcuni:

  1. I nostri due cervelli: non sappia il destro quello che fa il sinistro. Quadernii Cannibali, Gen. 2011
  2. Pazienti in stato vegetativo. Alcuni sono coscienti, Zenit, 3 Nov. 2014
  3. Guarigione o lunga sopravvivenza ai tumori. Oggi è possibile. Zenit, 16 Nov. 2014
  4. La forza coinvolgente delle metafore. Zenit, 29 Nov. 2014
  5. Dal big bang al principio antropico: una straordinaria storia universale Zenit 16 dic. 2014
  6. L’effetto analgesico dell’innamoramento. Quaderni cannibali, Febr. 2015

Nel 2017 ha pubblicato il suo primo romanzo, IL CHIODO NEL PUPAZZO, un noir in cui vengono affrontate tematiche quali l’amore e la corruzione. Ma soprattutto assume un ruolo di protagonista  il male che può permeare di sé anche le istituzioni a più alta valenza morale, quali la Legge e la Chiesa. Il libro ha riscosso molto successo di pubblico e di critica, e si è classificato finalista al VI CONCORSO LETTERARIO INTERNAZIONALE CITTA’ DÌ SARZANA 2018.

E’ in fase di pubblicazione un suo racconto lungo IL SECONDO LADRONE che parla di una donna  ebrea romana  deportata dai nazisti ad Auschwitz  nel 1943. Qui ritrova un ufficiale tedesco col quale aveva avuto una relazione un anno prima a Roma.

Attualmente è in cantiere un secondo romanzo IL VESTITO NUOVO DI HELENE, un thriller dalle tinte cupe,raccontato in prima persona dalla madre di una ragazza affetta da psicosi ed accusata ingiustamente di un orribile omicidio.

Novella: BIANCO O NERO?, di Paolo Ansaldi

Novella: BIANCO O NERO?, di Paolo Ansaldi

BIANCO O NERO?(Novella pensata e scritta)

Sono stato sempre contrario a far pubblicare i miei romanzi ad una piccola casa editrice, alla fine ,un’amica, mi ha invitato a pubblicare con la “ ……….”, considerata molto attiva e seria, ove lei era una consulente. Io abito al sud e quindi dovevo prendere un aereo per andare a firmare un contratto di collaborazione per un mio libro, composto di sole novelle. Tasca mia ,scusami se ti disturbo e così faccio il biglietto per Bologna; la partenza è ad un orario comodo e, tutto sommato, non spendo molto.

Paolo Ansaldi

Arrivo in aeroporto ed il volo sembra essere puntuale .Mi imbarco e mi vado a sedere nel posto prenotato e, in attesa del decollo, mi guardo attorno, comincio a sfogliare il giornale onde far passare più in fretta il tempo. Durata del volo una ora e trenta. Non che io abbia paura di volare; mi scoccia solo non poter fumare. Nei posti davanti a me: un giovane di colore, ben vestito, con occhiali e un libro in mano. Affianco a lui una signora sui sessant’anni, capelli biondi, viso rotondo e paffuto, un impermeabile color latte e caffè. La hostess aiuta i passeggeri a sistemare le valigie e tutti hanno preso posto sull’aereo che stava effettuando il rullaggio per la partenza. Si vola. Ad un tratto la signora davanti a me attira l’attenzione della hostess e poi a voce alta: “Venga, venga subito”. Continua a leggere “Novella: BIANCO O NERO?, di Paolo Ansaldi”

Amanti spensierati, poesia di Lia Tommi

Amanti spensierati
camminano per mano
nel sole di primavera .
Hanno sorrisi radiosi
di letizia pura
il passo lieve
che conduce verso
vaghi sogni.
Le loro mani intrecciate
sono
intesa, calore,
desiderio reciproco.
Le loro parole volano
nel vento
leggere, effimere,
inutili e importanti.
Amanti spensierati
camminano
incuranti del mondo.
Poi….si fermano a baciarsi
e l’universo tutto brilla…

facebook_1554380902527

“CARAVAGGIO L’urlo e la Luce” ad Alessandria, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Associazione SpazioIdea organizza dal 30 marzo al 13 aprile ( inaugurazione Sabato 30 ore 16:00) , nella Chiesa di San Giacomo della Vittoria – Alessandria, la mostra ” CARAVAGGIO L’urlo e la Luce “

Possibilità di vivere un’emozione unica, in una cornice unica!

La mostra racconta il percorso creativo di Michelangelo Merisi da Caravaggio (1571-1610) attraverso la riproduzione di 31 capolavori disposti in cinque stanze tematiche.

Il titolo “L’Urlo e la luce” vuole sintetizzare l’evoluzione del pensiero e della tecnica del grande pittore lombardo, il cui sguardo sul reale si accompagna a una sempre più profonda e drammatica ricerca della verità ultima delle cose nella quale chi guarda l’opera è invitato ad entrare per diventarne partecipe.Nell’arte di Caravaggio si mostra e accade il dramma dell’esistenza, l’urlo, ossia la problematicità tragica della realtà, e la luce che irrompe in essa come grazia che entra, chiama, convoca e ultimamente salva.

Ingresso libero.

View original post 70 altre parole

“L’educazione del cane e del suo proprietario”: un libro di Daniele Robotti e Alexa Capra, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Alessandria: ” L’educazione del cane e del suo proprietario” , di Daniele Robotti e Alexa Capra, è un interessante libro fotografico in vendita in tutte le librerie.

Verrà presentato venerdì 5 aprile alla ex Taglierà del Pelo di via Wagner, 38, ad Alessandria.

Modera Fabrizio Priano, Presidente dell’Associazione Culturale LiberaMente-Laboratorio di Idee, che organizza la presentazione del libro.

Cosa vuol dire educazione?

Questo libro ribalta perciò la prospettiva comune focalizzandosi sulla lettura del comportamento del cane, la conoscenza della sua personalità, sull’apprendimento sociale e il gioco, in un meccanismo dove l’allievo non è solo il cane, ma sono soprattutto le persone che hanno scelto di condividere la propria vita con un cane.

Educare un cane significa infatti capire il suo comportamento e la sua personalità, gestirlo nel modo corretto e dargli gli strumenti per vivere con noi senza subire o causare conflitti partendo dalla consapevolezza che è un individuo…

View original post 15 altre parole

Manifestazione al quartiere Cristo, di Cristina Saracano

 

Alessandria: Manifestazione “Corso Acqui alla ribalta”
Provvedimenti a tutela pubblica incolumità e sicurezza urbana
Nella giornate 5/6/7 aprile 2019 nel Quartiere “Cristo” di Alessandria si svolgerà la manifestazione denominata “Corso Acqui alla Ribalta” organizzata dalla Associazione Attività e Commercio di Corso Acqui in collaborazione con altre associazioni, che prevede la presenza di molteplici eventi con il coinvolgimento degli esercizi commerciali e dei pubblici esercizi ubicati nella zona, nonché la presenza di operatori commerciali itineranti del settore alimentare – street food – posizionati sul suolo pubblico.

Alessandria_Panorama

La prevista affluenza di un gran numero di persone nelle vie e piazze interessate dall’evento potrebbe comportare l’insorgere di problematiche di sicurezza meritevoli della massima attenzione sotto il profilo dell’incolumità pubblica, in particolare legate al consumo di bevande in vetro. Al contempo, l’abbandono incontrollato al suolo di bottiglie e contenitori di vetro in genere, specialmente quelli frantumati, potrebbe creare un potenziale pericolo per i partecipanti causando lesioni personali, oltre a costituire un oggettivo e grave elemento di degrado rendendo difficoltosa la pulizia dell’area dopo la manifestazione.
Pertanto, a tutela della pubblica incolumità e della sicurezza urbana, Il Sindaco (con Ordinanza 180 del 03/04/2019) ha disposto come misura precauzionale, l’adozione di specifici divieti e prescrizioni nelle seguenti giornate:
05/04/2019 per il periodo compreso dalle ore 18,00 alle ore 24,00;
06/04/2019 per il periodo compreso dalle ore 08,00 alle ore 24,00;
07/04/2019 per il periodo compreso dalle ore 08,00 alle ore 24,00;
In tali giornate, a tutti gli esercizi pubblici di somministrazione alimenti e bevande, alle attività artigianali e di commercio alimentare (anche itinerante), ubicati nell’area interessata dalla manifestazione denominata Continua a leggere “Manifestazione al quartiere Cristo, di Cristina Saracano”

Le ali della vittoria, di Cristina Saracano

Imprese aeree tortonesi fra mito, eroismo e propaganda.
Venerdì prossimo, 5 aprile 2019, la Biblioteca Civica Tommaso De Ocheda di Tortona ospita un ulteriore interessante evento, che si pone in continuità con la mostra documentale “Ernesto Cabruna e le Ali della Vittoria – Precursori ed eroi dell’aria in Città e al Fronte (1911-1918)”.
Corrado D’Andrea e Matteo Leddi, esperti di storia locale, terranno una conferenza sugli atti di eroismo durante la Prima Guerra mondiale e sulla costruzione del mito dell’eroe a fini propagandistici.
La letteratura, la pittura, la fotografia, il giornalismo ed in generale tutti i media dell’epoca furono un potente strumento di sostegno delle truppe e del fronte interno. La Guerra stava mietendo migliaia di vittime in condizioni mai viste prima nella storia. Gli Alti Comandi ed i Governi degli Stati belligeranti intrapresero da subito imponenti campagne di propaganda: gli atti eroici dovevano assumere un’aura mistica: azioni e soldati dovevano diventare figure appartenenti ad una sorta di mondo paranormale. Continua a leggere “Le ali della vittoria, di Cristina Saracano”

Baciami ancora…

“…..così decisero di unirsi ad una festa sopra ad una grande terrazza a sbalzo sul mare, seguendo le dolci note musicali che si diffondevano leggiadre nell’etere di quella splendida e calda serata. Mentre una lieve e calda brezza giocava con i lunghi e setosi capelli neri della giovane ragazza. Anche la luna sembrava più grande e splendente del solito riflettendosi sulle acque sottostanti in maniera romantica.


” Aspetta…” disse lei fermandosi a pochi passi dalla porta a specchio del locale, gettando le braccia attorno al corpo di lui.
” Che c’è piccola “
” Chiudi gli occhi e baciami! ” pronunciò lei sorridendo con voce soave, sollevando le sottili e curate sopracciglia.
” Cosa…”
” Dai fallo, chiudi gli occhi e baciami come non mai” la sua voce si infranse nel volto stupito e divertito del ragazzo, il quale scosse la testa.
” Lo sai che sei tutta matta… ” sostenne lui ridendo socchiudendo le palpebre,” Va bene così principessa? “
” Uhmm….credo di si ” rispose lei facendo la stessa cosa.
Le loro bocche si cercarono unendosi in un lungo e passionale bacio.
” Perché…? ” le domandò in seguito lui corrugando lievemente la fronte carezzandole il viso con le mani.
” Perché in quella festa ad un certo punto verranno spente le luci, e tutti i ragazzi e ragazze dovranno indossare una specie di velo sul viso prima che quest’ultime vengano nuovamente accese.” Continua a leggere “Baciami ancora…”

Confagricoltura e il pacchetto giovani, di Cristina Saracano

“Non discriminiamo le imprese giovanili:
i fondi ci sono, tutte meritano di essere aiutate”
Nella seduta del 27 marzo scorso la Giunta regionale del Piemonte ha deciso di destinare
15 milioni di euro al “pacchetto giovani” del Programma di Sviluppo Rurale – bando 2017 – attraverso l’impiego di risorse non utilizzate negli anni precedenti per decadimenti, rinunce
e ridimensionamenti delle domande a suo tempo presentate.
Confagricoltura Piemonte ha commentato positivamente l’iniziativa, esprimendo però
disappunto in merito al fatto che sono state ancora una volta trascurate altre imprese
condotte da under 40, le quali, legittimamente, aspirano agli stessi benefici. “Siamo
sempre contenti quando si sostengono i giovani. Vogliamo tuttavia sottolineare – dichiara
Enrico Allasia, presidente di Confagricoltura Piemonte – che ci sono altre centinaia di
aziende, altrettanto giovani, che non hanno potuto fruire del pacchetto previsto nel bando
2017. Ci riferiamo a chi ha presentato domanda per l’insediamento in agricoltura nel 2016
e che, per carenza di fondi, non ha potuto ottenere finanziamenti per la realizzazione dei
miglioramenti aziendali. Ci sono molti casi: si tratta di giovani che hanno investito a loro
rischio e a loro spese, molti dei quali indebitandosi in modo significativo. A nostro avviso
questi neo imprenditori hanno altrettanto diritto a essere finanziati e a veder riconosciuti i
loro sforzi”.
“Siamo profondamente rammaricati – commenta il presidente di Confagricoltura
Alessandria, Luca Brondelli di Brondello – che non sia così, perché anche per loro si
sarebbero dovute trovare le risorse, facendo scorrere le graduatorie. Ciò non è avvenuto
e, in qualche modo, occorrerà trovare rimedio. Confagricoltura continuerà ad adoperarsi
per evitare che si creino discriminazioni, perché tutti i giovani che hanno voglia di investire
in modo produttivo e che dedicano impegno e sacrificio ai loro progetti è giusto che
vengano aiutati”.
Alessandria, 4 aprile 2019

Ho intriso la mia penna, di Fabio Avena

Ho intriso la mia penna #fabioavena
(una mia poesia d’amore con tinte eros)

Ho intriso la mia penna
come sciabola
nel calamaio dei sensi.
Come trivella
che estrae oro liquido,
peculiare humus
dal sottosuolo.

Dolci, 
ritmici, sincronici,
potenti,
fieri colpi.
Nella profondità
della tua femminile essenza.

La clessidra non avverte.
L’orologiaio del tempo
si diverte.

Lestamente
ma con accortezza
sfodero, rinfodero
in te la mia penna. Continua a leggere “Ho intriso la mia penna, di Fabio Avena”

Jesus Malverde the Narcos Saint

Bhutadarma

In the north-west of Mexico, between the Sierra Madre mountains and the Pacific Ocean, there is the state of Sinaloa is known as the “cradle of drug trafficking.” Its state capital, Culiacan, the capital of the drug across the country. An average of 2-3 drug-related deaths are reported each day, and the drug violence between police and rival drug gangs is common in the city. However, just around the corner from the governor’s office, on the opposite side of the railroad tracks, a sanctuary exists as an ‘amalgam of narco-culture and his Catholicism. There he pays tribute to Jesús Malverde, also called Narcos Saint.
A steady stream of people can usually be found there, placing candles near busts, leaving framed photographs of loved ones who want healing or protection.

View original post 730 altre parole

Il pianeta Borneo

Bhutadarma

Circa un anno fa mi sono recato nel Borneo Malese, un luogo unico nel suo genere in ambito naturalistico in cui l’ambiente naturale si presenta sotto vari e indefiniti aspetti, la sua bellezza sembra inesauribile come le sue risorse naturali. Inoltrarsi nella giungla è un’ esperienza unica e ineguagliabile in quanto si tratta di un territorio dove l’uomo è ancora in completa sintonia con la multiformità della natura, con il susseguirsi delle stagioni e degli anni.

Per la sua posizione geografica lontano da tutto e da tutti viene definito il “Mondo Perduto”

View original post 1.378 altre parole

Bottigliette d’acqua per pulire la pipì dei cani

Bottigliette d’acqua per pulire la pipì dei cani

Casale Monferrato: Oggi, mercoledì 3 aprile, nella Sala Consiliare del Palazzo Municipale, sono state illustrate le nuove disposizioni igienico sanitarie nell’ambito delle iniziative promosse per la tutela del decoro urbano dalle deiezioni canine.

bott L'assessore Caprioglio con il dirigente del settore ambiente Coggiola e i rappresentanti di Polizia Locale, Guardie Ambientali e Ispettori Ambientali.jpg

L’Amministrazione, rispondendo ai disagi ripetutamente segnalati dalla cittadinanza, emetterà una apposita ordinanza che imporrà ai possessori dei cani l’uso di bottigliette d’acqua per il lavaggio dell’area sulla quale gli animali avranno urinato.

I proprietari quindi oltre alla paletta e al sacchetto per smaltire le deiezioni di tipo solido, saranno chiamati a utilizzare acqua per pulire dove l’animale avrà urinato. Una disposizione analoga è già stata adottata in diverse città del Nord-Ovest e mira a contrastare i disagi anche da un punto di vista igienico sanitario.

Prima dell’entrata in vigore del provvedimento, prevista per maggio, verrà condotta una campagna di sensibilizzazione e informazione a cura della Polizia Locale e in collaborazione con le Guardie Ambientali d’Italia (sezione di Casale Monferrato) e gli Ispettori Ambientali in divisa del Comune (Progetto Decoro Urbano).

Vinile Alessandria Fiera del disco da collezione e della Musica al Teatro Comunale

Vinile Alessandria Fiera del disco da collezione e della Musica al Teatro Comunale

DOMENICA 7 APRILE ! TEATRO COMUNALE APERTO PER VINILE ALESSANDRIA !  RIPRENDIAMOCI QUESTO SPAZIO !  PARTECIPATE NUMEROSI !

Vinile AlessandriaVinile Alessandria1

Domenica 07 Aprile 2019

Vinile – Fiera del Disco da collezione e della Musica

Dalle ore 10.00 alle ore 19,00 

Teatro Comunale di Alessandria , Viale della Repubblica 

50 metri da Piazza Garibaldi

500 metri dalla stazione ferroviaria

Comodo parcheggio Gratuito – Ingresso Gratuito

INFO 389 422 61 72

Domenica 07 Aprile 2019   torna al Teatro Comunale di Alessandria 

Vinile Alessandria Fiera del disco da collezione e della Musica

Una proposta di Segnali 2006 in collaborazione e il sostegno del Comune di Alessandria Assessorato Manifestazioni ed eventi ed Ufficio Cultura

Vinile Alessandria Fiera del disco da collezione e della Musica nel Foyer del Teatro Comunale, gli appassionati e curiosi di musica potranno scambiare rarità, vinili, cd e dvd da collezione, gadget, libri e riviste legate al mondo della musica.  Continua a leggere “Vinile Alessandria Fiera del disco da collezione e della Musica al Teatro Comunale”

Biblioteca Civica di Vignole Borbera: Presentazione raccolta poetica di Sergio Gallo, “Beccodilepre”

Biblioteca Civica Vignole Borbera: Presentazione raccolta poetica di Sergio Gallo, “Beccodilepre”

Carissimi, continuano gli appuntamento con la grande poesia nella zona. A Vignole Borbera (AL), sabato 6 aprile, verrà presentata l’ultima raccolta poetica del poeta saviglianese Sergio Gallo, la quale raccoglie testi editi e soprattutto inediti sul tema della montagna – che è non solo occasione di svago, ma anche ascesi personale, confronto con se stesso e la forza della natura, occasione per riscoprire il rapporto con essa e con gli altri uomini.

 gallo beccodilepre scheda.pdf_page_1.png

Sabato 6 aprile ore 18,00 Vignole Borbera (AL), Biblioteca Civica Presentazione della raccolta poetica di Sergio Gallo, Beccodilepre A cura di Cristina Raddavero e Mauro Ferrari

www.puntoacapo-editrice.com www.almanaccopunto.com l’Almanacco online – aggiornato

66 PRIMI PREMI

Alfredo Panetta, THRA SIPALI E SONNURA

vince il DI LIEGRO

Momenti di poesia. E io sto, di Matteo Di Mare

Momenti di poesia. E io sto, di Matteo Di Mare

51322654_1169840193183062_2138750626572533760_n

E io sto,
Odisseo senza approdo,
pensandomi fermo
a quest’ora,
al confine dell’oceano infinito,
come stella che tremi
al vento in cammino.

Ruba una vela
al tuo porto
e conducimi in mare aperto,
dove ogni barca
diventa
una casa di naufraghi
preparati a ogni tempesta,
dove l’albero maestro
ondeggia
per non precipitare.

Rubo piacere
agli occhi tuoi
silenziosi e assorti,
brillanti
al riflesso del sole all’orizzonte.

Ti fa bella
il sole al tramonto
quando coi raggi suoi
pettina d’oro i tuoi capelli

e il vento
carezza la pelle tua
fatta velluto
d’ambra dorata
e brezza marina,

ascoltando il vuoto
tra macerie
di pietre e sassi.

Momenti di poesia. S’infiltra la luce, di Matteo Di Mare

Momenti di poesia. S’infiltra la luce, di Matteo Di Mare

56382694_1214899402010474_3088403239004012544_n

S’infiltra la luce
e riemergo dai sogni,

a questo sogno condiviso
dove tutto è fermo nel presente,

dove ogni cosa si ritrova
nel confuso viaggio del niente.

Ritorna
un volto e una voce,

paura e destino
nel destarsi in un tempo
senza più memoria.

Non conosce la rosa
il suo colore,

l’inimitabile profumo,

il peso del suo petalo. Continua a leggere “Momenti di poesia. S’infiltra la luce, di Matteo Di Mare”

Stefania Zanardi: “L’idea di Europa in Husserl”

Stefania Zanardi: “L’idea di Europa in Husserl”

Ovada: Venerdì 29 marzo presso il Liceo Scientifico B. Pascal di Ovada la prof.ssa Stefania Zanardi, docente ordinario dell’Università di filosofia di Genova, ha tenuto un incontro nell’ambito del Ciclo di letture filosofiche, organizzato dall’Associazione Filosofica Ligure, sul tema: “L’idea di Europa in Husserl”.

Husserlhusserl2

Studenti e docenti hanno partecipato numerosi alla proposta di approfondimento del pensiero del filosofo, nato a Prossnitz (Moravia) nel ‘900 e che, fondatore della fenomenologia e membro della scuola di Brentano, si era interrogato sul rapporto che intercorre tra soggetto e oggetto nell’ambito della conoscenza e sugli effetti che il positivismo ebbe nella società a lui contemporanea, quando scienza e tecnologia rischiavano di sopraffare l’esistenza dell’uomo, minacciando il valore della cultura e il destino dell’identità politico-sociale dell’Europa.

Ma l’argomento è assolutamente attuale ed è stata la relatrice che con ammirevole maestria e sicura competenza ha mirabilmente illustrato l’impegno di Husserl a dimostrare come “L’eroismo della ragione sia capace di superare il naturalismo per pensare al futuro dell’Europa e dell’uomo in una speranza che persiste, sostenuta dalla volontà del bene”. E’ questo, infatti, il principio teleologico cui non solo le singole nazioni ma ogni uomo deve tendere per manifestare in modo autentico la propria umanità. Continua a leggere “Stefania Zanardi: “L’idea di Europa in Husserl””

Alessandria, la Fondazione Cra e le curiosità del Pd

Alessandria, la Fondazione Cra e le curiosità del Pd

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

Alessandria: Una sintesi del passato e uno sguardo al futuro. E un tipico momento dedicato al bilancio di mandato che poi si trasforma in un originale duetto. Succede in Commissione Cultura del Comune di Alessandria, dove, su invito del presidente, Carmine Passalacqua, il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Pier Angelo Taverna, ha presentato il bilancio dell’attività svolta durante il periodo del mandato, giunto ormai a scadenza.

Il palazzo copia

Taverna ha ripercorso le iniziative della Fondazione a partire dal 2009 (è stato eletto al posto di Gianfranco Pittatore, 69 anni, scomparso all’inizio di agosto di quell’anno), snocciolando tutti gli interventi, settore per settore.

Una relazione breve, lucida e che non ha nascosto nemmeno alcuni problemi legati alla disponibilità delle risorse che quest’anno, ha detto, saranno probabilmente inferiori all’erogazione del 2018 che si è attestata sui tre milioni di euro.

Sono seguiti alcuni interventi di rito di consiglieri comunali che hanno ringraziato la Fondazione Cra per l’azione svolta sul territorio. Fino a quando ha alzato la mano Giorgio Abonante, consigliere del Pd, e a questo punto è andato in scena un botta e risposta che Taverna forse non si aspettava. Continua a leggere “Alessandria, la Fondazione Cra e le curiosità del Pd”

Mauro Bianco Coldiretti. Piano lupo: agire in fretta per salvaguardare territorio e tradizioni 

Piano lupo: agire in fretta per salvaguardare territorio e tradizioni 

Dal Ministro Costa passo in avanti per ripristinare una situazione di equilibrio

In provincia interessate soprattutto la Val Borbera, il Tortonese e la Val Curone: importante rivedere il sistema di accertamento e risarcimento dei danni 

Black_Canis_lupus

La presenza di animali selvatici, dai lupi ai cinghiali, sta mettendo a rischio la presenza e il lavoro dell’uomo anche in alcune aree della provincia alessandrina, la Val Borbera, Tortonese e Val Curone in particolare, dove si moltiplicano le segnalazioni di attacchi.

Dopo un periodo nel quale la specie era scomparsa, a seguito degli interventi di ripopolamento attualmente la presenza del lupo è ritornata anche in molte zone in cui non era più presente da circa un secolo.

In riferimento al Piano Lupo presentato dal Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, Coldiretti Alessandria sottolinea la necessità di “lavorare sulla prevenzione concedendo aiuti per la realizzazione di opere di protezione, quali ad esempio la costruzione e ristrutturazione delle stalle, i sistemi fotografici di allarme e la costruzione di recinti per la permanenza notturna degli animali. – ha affermato il Presidente provinciale Mauro Bianco – Ma è anche necessario rivedere il sistema di accertamento e risarcimento dei danni affinché oltre a garantire un completo reintegro della perdita di reddito per l’agricoltore siano coperti non solo i danni da lupo, ma anche quelli causati da cani inselvatichiti nonché quelli indiretti per aborti e cali di produzione, prevedere un sistema di misure di prevenzione dei danni incentivando le imprese agricole con un adeguato regime di sostegno”. Continua a leggere “Mauro Bianco Coldiretti. Piano lupo: agire in fretta per salvaguardare territorio e tradizioni “

Alessandria, i ‘record’ sparati nei titoli dei giornali. E poi ci sono quelli di tutti i giorni

Alessandria, i ‘record’ sparati nei titoli dei giornali. E poi ci sono quelli di tutti i giorni

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Provincia di Alessandria, terra dei record. Nel senso che a ogni manifestazione corrisponde un titolone che spiega come i numeri siano «da record». Va bene che il comunicato stampa di turno celebri l’evento, va decisamente meno bene che il frenetico copia e incolla porti a replicare titolo e altrettanti record sui giornali.

Alessandria_Panorama.jpg

Invece di cercare di capire come è andata, di analizzare tutto quanto di positivo c’è stato, di comprendere quello che è andata storto per non incorrere in altri errori, si preferisce la facile strada del riportare (magari anche con entusiasmo) quello che viene sapientemente inviato dall’organizzazione della manifestazione.

Succede per le feste di quartiere, per gli spettacoli, per gli eventi, per ogni genere di kermesse e manifestazione.

Un esempio? Prendiamo Golosaria Monferrato edizione 2019 che il comunicato stampa conclusivo definisce «un grande successo, che anche quest’anno ha portato tra le colline monferrine il 20% in più di turisti e appassionati gourmet rispetto alla scorsa edizione (circa 25.000 presenze)». Continua a leggere “Alessandria, i ‘record’ sparati nei titoli dei giornali. E poi ci sono quelli di tutti i giorni”

Il Progetto Gold procede, anche se ‘con qualche rallentamento’, intanto la Cna di Valenza rilancia sul centro servizi al Coinor e aspetta sempre che il Comune risponda

Il Progetto Gold procede, anche se ‘con qualche rallentamento’, intanto la Cna di Valenza rilancia sul centro servizi al Coinor e aspetta sempre che il Comune risponda

di Enrico Sozzetti   https://160caratteri.wordpress.com

La difficoltà è nelle piccole pratiche quotidiane. Non tanto e non solo nei, pur importantissimi, progetti nazionali. Il bilancio a un anno dall’avvio del Progetto Gold, lanciato da Cna orafi nazionale nell’aprile del 2018, presentato l’altro giorno a Valenza è servito per fare il punto su un processo che sta proseguendo «anche se con qualche rallentamento» come ammette Fabrizio Checchin di Cna Orafi Valenza. Ma anche per ribadire che serve una autentica unione di intenti da parte di tutti perché altrimenti ogni sforzo rischia di essere vanificato.

unnamed.png

L’obiettivo di Cna Orafi («Costruire e sviluppare una strategia unitaria per favorire la visibilità e l’accesso ai mercati di riferimento, cercando di creare nuove opportunità») è già abbastanza complesso, meno lo sarebbe un altro obiettivo, tutto valenzano. La conferenza stampa sul Progetto Gold si è svolta nella sede del centro servizi, un edificio quasi del tutto vuoto a parte la presenza della Cna.

Ecco la testimonianza concreta di un dialogo fra sordi, da un lato gli artigiani e dall’altro l’amministrazione comunale. Nel palazzo sono scomparse tutte le attività «e rimarrà così fino a quando il Comune non toglierà i vincoli di destinazione d’uso esclusivamente orafa» spiega Giacomo Maranzana della Cna di Valenza. Continua a leggere “Il Progetto Gold procede, anche se ‘con qualche rallentamento’, intanto la Cna di Valenza rilancia sul centro servizi al Coinor e aspetta sempre che il Comune risponda”

Anima muta, di Franco Bonvini

https://bonvinifranco.wordpress.com/2019/04/03/anima-muta/

Stava lì, sospesa,
si vedeva bene nell’ abitacolo pieno di fumo
sembrava come al bancone di un bar, strafatta
e beveva,
e fumava quelle super slim lunghe da zoccolona,
doveva aver ballato nuda sul cubo tutta notte.

Solo che il fumo era il mio
e l’ anima anche,
Nell’ aria fredda del mattino riprese a ballare
Non servì dirgli che ero stanco
sembrava sorda
nemmeno mostrarle le labbra, che leggesse,
sembrava cieca
e non diceva nulla
come muta.

Non diceva di primavere future
nè di prossimi inverni.
Non parlava di gioia
o dolore
solo si mostrava. e mi teneva sveglio,
io la pregavo di lasciarmi addormentare
che ero stanco, tanto stanco.
Ma lei non capiva più nulla.
E così
sono ancora qui.

Momenti di poesia. STRINGIMI PIU’ FORTE, di Roberto Busembai Errebi

Momenti di poesia. STRINGIMI PIU’ FORTE, di Roberto Busembai Errebi

stringimi

STRINGIMI PIU’ FORTE

Stringimi più forte
non mi fai del male,
stringi forte le mie mani
fredde e sottili
dammi il tuo calore
per poter continuare,
non ti chiedo altro
solo il tuo coraggio
di tenermi accanto
perchè il sole ormai
è prossimo al tramonto
e non voglio restare sola,
dammi la certezza
che rimarrai ancora.
Stringimi e dammi una sicurezza,
anche vaga, un pensare
che non rimarrò sola
perchè non lo potrei sopportare,
la forza dentro il cuore
non è pari a quella di camminare
e siamo sulla stessa barca
a navigare.
Stringimi più forte
e vinceremo ancora insieme.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web

Ricordo quel giorno terribile, di Rosetta Amoroso

Ricordo quel giorno terribile, di Rosetta Amoroso

ricordo quel giorno terribile vidi è non avrei voluto vedere in un paesino tranquillo, scatenarsi il caos,la paura della gente che correva mentre la terra tremava, i balconi vibravano tutto si muoveva e la gente correva,mamme ,papa,nonni tutti con il cuore in mano,il terrore invadeva la mente,il corpo è l’anima. tutti correvano verso la scuola di San Giuliano,tanti bimbi da riportare a casa,ma purtroppo in un stante tutto invano,tutto era già crollato, in quel punto è stato la fine del mondo.

Ricordo.jpg

La sua semplicità fa breccia in tutti gli animi angeli,si angeli non si può che chiamarli definirli diversamente,26 bimbi puri è innocenti bianchi , dall’areola d’oro,brillanti preziosi, dagli occhi di smeraldo o ebano, ma tutti belli.la pelle candida come la neve incalpestabile ,dalla chioma bruna o bionda,belli bellissimi angeli.dal volto innocente è nati tutti sotto il segno delle stelle di un solo anno,destinato a finire cosi tragicamente, ma perché mio dio ,mi sono chiesta tante,tantissime volte,avevi propio bisogno di una schiera di angeli lassù in paradiso? forse per rallegrare le tante anime tristi, dai animo è forza ai loro genitori e a chi li ama.per l’immenso dolore.guida mio dio ormaiquesta scolaresca cn a capo la loro maestra,nell’aula più bella del tuo giardino in fiore,tra ardesia edere e ciclamini.è dai loro il compito di essere angeli custodi di chi qua giu a di bisogno. a San Giuliano mancheranno tanto e nn li vedranno crescere. è loro avranno sempre in eterno la loro maestra mamma che nn li lasciare mai! ricordo è ricorderò sempre io della mia Sicilia, questo triste accaduto,vorrei che tanti semplici come me,ricordassero quelle povere vittime è questa brutta vicenda

31 ottobre 2002 ore 11.03 San Giuliano di Puglia (CB)

Momenti di poesia. Sul volto dei cieli, di Vittorio Zingone

Momenti di poesia. Sul volto dei cieli, di Vittorio Zingone

Sul volto dei cieli

Sul volto dei cieli smisurati
– fin ieri persi nell’azzurrita’ –
S’e’ steso un nero.velo di mestizia
Quasi dovesse tenere stretto lutto
A una stagione nata a mal partito.

Stentano i fiori ad allietar giardini;
Stentan gli uccelli a starsene nei nidi;
Le novelle gemme a vedeggiare:
E’ qual.motore cui difetta la benzina
O qualche candela non eroghi corrente.

Pigolan disperati piu’ che cantare allegri
Spensierati uccelli di valle, di collina;
Implorano il sol che subito franga
Nuvole e foschie, che intiepidisca,
Illumini , covi materno,
La vita sulla terra, negli oceani.

Anche il mio cuore e’ oppresso da mestizia
Ad avvertirsi oltre barre d’umide galere.

Racconti: CARLO COLLODI – LE AVVENTURE DI PINOCCHIO, da Roberto Busembai

Racconti: CARLO COLLODI – LE AVVENTURE DI PINOCCHIO, d  Roberto Busembai

Rileggendo

CARLO COLLODI – LE AVVENTURE DI PINOCCHIO

Erano giorni in cui si credeva che un uomo vestito tutto in rosso e con la barba e i capelli bianchi scendeva per il caminetto e portava un sacco di giochi e dolciumi, erano giorni in cui si credeva che se avessimo fatto arrabbiare mamma e papà più del dovuto, una donna brutta e vecchia con una scopa sotto le gambe ci avesse gettato, sempre dal quel fatidico caminetto, un sacco pieno di carbone invece dei biscotti fatti con il miele.

Carlo Collodi

E erano giorni che si aspettava un principe con i capelli biondi o una principessa con le guance rosee e i capelli color ebano, c’erano folletti e maghe di ogni sorta nel nostro umile pensiero e streghe ed orchi da combattere con le più famose bacchette magiche trovate sparse in qualche nuvola del cielo. Erano giorni ch

e ci credevamo e per davvero e un giorno guarda un po’ arriva uno e che ci dice?…..
“C’era una volta….- Un re! – diranno subito i miei piccoli lettori. No, ragazzi, avete sbagliato. C’era una volta un pezzo di legno……”
Un pezzo di legno? Ma noi fino ad allora con un pezzo di legno avevamo fantasticato come se fosse un aereoplano, oppure lo facevamo rotolare dai poggi , o con un pezzo di legno ci scaldavamo a quel già nominato caminetto……
Ma quel pezzo di legno divenne poi tanto famoso che non solo da ragazzi ci affascinavano le sue avventure ma persino da grandi non ce ne possiamo dimenticare.
Continua a leggere “Racconti: CARLO COLLODI – LE AVVENTURE DI PINOCCHIO, da Roberto Busembai”

Momenti di poesia. Lo SCORRERE della VITA, di Stefano Capasso

Momenti di poesia. Lo SCORRERE della VITA, di Stefano Capasso

o socrrere

Lo SCORRERE della VITA

Scorre
con dolce mormorio
l’acqua del fiume,
chiara e pura.

Sembra della sua corsa
assai contenta,
perciò va avanti
e non si ferma
neppure se davanti
si pone
qualche ostacolo indolente.

È convinta
che alla fine della corsa,
pur se affannosa ,
troverà
il Grande Mare
ad aspettare
in trepidante attesa.

Corre subito alla mente
la Vita dei Mortali
che ,pur tuttavia,
va avanti tra gli affanni
finché
passo dopo passo,
non arriva al capolinea.

Proprio li
si trova a domandare,
di poter entrare
in Casa di Colui
che, impaziente
ma con piacere,
aspetta ogni incontro
con Amore.

Tutti i diritti riservati
copyright @
Autore Stefano Capasso

Immagine dal Web

Momenti di poesia. Il mio piccolo pensiero, di Anna Fiorillo-Clavelli

Momenti di poesia. Il mio piccolo pensiero, di Anna Fiorillo-Clavelli

il mio

Il mio piccolo pensiero
Nella mia grande
Immensità

Apri gli occhi e guarda
Il cielo azzurro.
Vi troverai sempre
il tuo arcobaleno

Quando il giorno è lungo,
ascolta la canzone
del mio cuore.
C’è tutta la melodia
magica di un amore
che terrà sempre
compagnia
al tuo cuore ❣

03/04/19
Anna Fiorillo
Clavelli