Riconoscimento per L’ASD Atletica Alessandria, di Lia Tommi

Alessandria: Campionati Nazionali, Regionali, Tornei e Meeting di rilievo
al Campo di Atletica di Alessandria:
il riconoscimento della FIDAL per il ruolo dell’ASD Atletica Alessandria

Se già lo scorso 30 marzo il Campo di Atletica di Alessandria (intitolato agli “Atleti Azzurri d’Italia”) è stato “teatro” di un’importante manifestazione quale il Meeting regionale di Atletica che ha coinvolto più di 400 iscritti e che ha ufficialmente inaugurato l’apertura della nuova stagione, con la conferenza stampa odierna si è inteso porre l’accento su una serie di eventi di prim’ordine che nei prossimi mesi vedranno il Campo di Atletica alessandrino – oggetto lo scorso anno di un’accurata ristrutturazione della pista – al centro dell’attenzione sportiva e mediatica nazionale e regionale.
Presenti alla conferenza erano Piervittorio Ciccaglioni, Assessore allo Sport e Impiantistica sportiva del Comune di Alessandria, Francesco Romeo, Presidente ASD Atletica Alessandria, insieme al Vicepresidente MarioBruno Scaglione, il Fiduciario tecnico per la provincia di Alessandria della FIDAL, Roberto Meda, e Bruna Balossino, Referente Educazione Fisica e Sportiva del MIUR-Uff. Scol. Reg. – Ambito di Alessandria.
È la stessa Presidente Regionale della Federazione Italiana di Atletica Leggera-FIDAL, Rosy Boaglio, che prendendo in considerazione l’impianto comunale di Atletica di Alessandria, ha espresso parole di viva soddisfazione e di ringraziamento nei confronti dell’Amministrazione Comunale «per la sensibilità dimostrata che, nonostante il periodo difficile, non le ha impedito di reperire le risorse necessarie per ristrutturare opportunamente il Campo di Atletica rendendolo uno dei migliori sul territorio, ora in grado di ospitare importanti manifestazioni». Continua a leggere “Riconoscimento per L’ASD Atletica Alessandria, di Lia Tommi”

Lavoratori della sanità privata in stato di agitazione, di Lia Tommi

Alessandria: Le OO.SS. chiedono un incontro urgente con il prefetto per poter rappresentare la grave situazione che colpisce i lavoratori della sanità privata che non godono di rinnovo contrattuale da dodici anni e assistono oggi al blocco delle trattative per l’indisponibilità della parte datoriale ARIS/AIOP sul versante economico. Per la vertenza è stato indetto lo stato di agitazione a livello nazionale.

CISL FP, FP CGIL, UILFPL informano, inoltre, che all’esterno delle strutture sanitarie private delle provincie di Alessandria e Asti, a far data dal 1/4/2019, saranno allestiti presidi sindacali con bandiere delle organizzazioni sindacali di categoria e si prevede la presenza di persone per un volantinaggio nella giornata del 5 aprile. Lo stato di agitazione rimarrà aperto anche successivamente e la protesta confluirà il 9 aprile a Torino a livello regionale.
Ad Alessandria, il 5 aprile , presidio dalle 12 alle 14 davanti alla clinica Città di Alessandria, in via Moccagatta.

Cristina Strano – Coordinatrice Sanità privata
Sergio Melis – Segretario Generale

La trilogia di Lorenzo Robbiano ad Acsal, di Lia Tommi

Alessandria: Lunedì 8 aprile, alle ore 18, presentazione all’Associazione Cultura e Sviluppo, in piazza De Andrè, 76, ad Alessandria, organizzata da SAOMS di Capriata d’Orba  e Comitato Colibrì di Alessandria. Il ricavato della vendita dei libri sarà  destinato al progetto  di microcredito da essi realizzato  .

In libreria: Spinoza e la storia a cura di Cristina Zaltieri e Nicola Marcucci edito da Negretto Editore

spinoza-e-la-storia-baruch-spinoza-300x206

Tutto ciò che Dio rivelò ai profeti, fu loro rivelato o con parole o con figure, o nell’uno e nell’altro modo. Ma le parole, e anche le figure, o furono vere, e reali al di fuori dell’immaginazione del profeta in ascolto o in contemplazione, ovvero immaginarie. Baruch Spinoza “Trattato teologico-politico”

In tutte le librerie virtuali e fisiche dal primo maggio 2019 sarà disponibile “Spinoza e la storia” un saggio critico sul filosofo olandese Baruch Spinoza (Amsterdam, 24 novembre 1632 – L’Aia, 21 febbraio 1677) comprendente una ricca selezione di saggi curati da Cristina Zaltieri e Nicola Marcucci, pubblicato nella collana “Il corpo della filosofia” per la casa editrice mantovana Negretto Editore.

Per circa tre secoli l’immagine di Spinoza è stata legata a quella del filosofo metafisico della Sostanza unica che sommerge nel suo oceano infinito ogni finitezza, ogni singolarità, ogni durata. Così fino a tempi recenti – e in parte ancor oggi – la letteratura spinozista ha espunto dal pensiero di Spinoza alcuna possibilità di pensare tempo, durata e storia in una guisa che, alla lettura attenta dei testi, ci appare ora indebita.” Cristina Zaltieri Continua a leggere “In libreria: Spinoza e la storia a cura di Cristina Zaltieri e Nicola Marcucci edito da Negretto Editore”

Lei, di Franco Bonvini

https://bonvinifranco.wordpress.com/2019/04/04/lei/

Lei lo sa.

Se le dico andiamo a farci un panino al Mc. Donald qui vicino

tanto nel pomeriggio torniamo qua, a trovarla

così risparmiamo anche la benzina.

Lo sa

che sono in pena più di lei.

 

Lei mi vede.

Se trova un barattolino vuoto di bottarga sul lavello

mi vede ai fornelli

a farmi due spaghi, mentre non c’ è.

 

Lei non mi crede.

Se trova la sua foto a terra, appoggiata al muro

proprio a fianco del letto, ad altezza d’ occhio

magari al rientro delle vacanze

hai voglia a dirle che s’è staccato il chiodo e non ho trovato altro posto dove metterla.

Lei mi sa.

Momenti di poesia. LA BRAMA DI TE NON SI ESTINGUE, di Carmela Fiore

Momenti di poesia. LA BRAMA DI TE NON SI ESTINGUE, di Carmela Fiore

Carmela Fiore

LA BRAMA DI TE NON SI ESTINGUE

Vestimi di te,
fiammeggerò in un meraviglioso sogno,
irrorami del tuo nettare,
sentirò il sangue vibrare nelle vene,
e, narrerò al mondo, la bellezza della tua passione.
Ti regalerò il mio corpo, inabissandomi nel tuo mondo,
dove il tumulto dei tuoi sensi, ascolterò,
ed avrò il cuore in subbuglio.
Nei meandri dell’anima mi sentirai ,
e capirai i miei tormenti,
e, nell’impossibile placherai la mia ansia.
Di un mare ceruleo sentirò le onde sulla battigia ,
e, ad esse, affiderò il mio segreto.
Ti raggiungerò in ogni minima attesa,
e, negli abbracci, cancellerò il tempo.
Toccami, mentre respiro l’olezzo delle rose
La brama di te non si estingue,
e, del tuo delirio sarò vittima sacrificale,
nelle tormentate forze lussuriose.
Ed, avvinghiata alla tua anima, aspetterò l’alba,
mentre il cielo sorriderà a questo amore che chiede amore.
Una leggera brezza sventolerà le timide foglie,
ed, il cinguettio degli uccelli,sarà divina melodia.
Soffocata dal tuo amore, sentirò
la tua struggente e vibrante passione indugiare ,
là dove germoglieranno nuovi fiori
ed io, ignorerò il pudore.

LINA FIORE

Diffida a sindacalista del coordinamento nazionale Vigili del fuoco, di Lia Tommi

Alessandria: Il ministero dell’Interno, con una decisione senza precedenti, impedisce da mercoledì 3 aprile l’accesso al Viminale a Costantino Saporito, sindacalista del coordinamento nazionale Vigili del Fuoco dell’Unione Sindacale di Base. Di fatto vengono così impediti sia l’accesso ai locali che USB ha in uso all’interno dell’edificio, che alle bacheche attraverso le quali passano le comunicazioni sindacali.

Una gravissima iniziativa, senza motivazioni ufficiali, in violazione totale del principio di libertà di organizzazione sindacale. Si tratta di pura e semplice ritorsione nei confronti di un delegato sindacale e di tutta un’organizzazione rei di aver prima denunciato l’abuso di divise del ministro Salvini, poi di aver occupato i locali del Viminale per protestare contro l’esclusione di USB dal tavolo delle trattative riguardanti i vigili del fuoco.

USB ha inviato al ministro e a tutti i suoi uffici una diffida dal proseguire con comportamenti palesemente antisindacali, chiedendo la riattivazione immediata delle autorizzazioni di accesso.

Contemporaneamente è stata inviata a Salvini e a tutti i parlamentari italiani una lettera di denuncia dell’atteggiamento di chi procede a colpi di repressione delle libertà sindacali, fenomeno ormai dilagante, come dimostrano il recente divieto di sciopero generale il 12 aprile e la terza precettazione consecutiva della Polizia Locale di Milano, di fatto impedita a esercitare il diritto di sciopero costituzionalmente garantito.

Costantino Saporito oggi è fuori dai tornelli di accesso al ministero, guardato a vista dagli agenti della Polizia di Stato, in attesa del ripristino dei diritti sindacali violati ormai in preoccupante continuazione da Salvini e da tutto il suo apparato repressivo.

USB non si farà intimorire e continuerà le proprie battaglie a sostegno dei diritti sindacali dei vigili del fuoco e di tutti i lavoratori.

Prorogata la mostra “Acciaio, sale e tabacchi”, di Lia Tommi

Tortona: La mostra documentale “Acciaio, sale e tabacchi” prorogata fino a domenica 14 aprile 2019.

Sono circa 1000 i visitatori che hanno apprezzato la mostra documentale “Acciaio, sale e tabacchi”, inaugurata a Palazzo Guidobono lo scorso 22 febbraio. Proprio in considerazione dell’ampia partecipazione, si è deciso di prorogare il periodo espositivo fino al prossimo 14 aprile.
Molto apprezzato l’accattivante ed originale titolo “Acciaio, sale e tabacchi” e l’allestimento con video storici ed attuali, fotografie di Gianluca Giordano e Massimiliano Dorigo, i modelli dei capannoni del sale della 3D Proservice e del Comune di Tortona, i pannelli didascalici dell’evoluzione storica dell’insediamento industriale e del contesto urbanistico della zona Alfa.
Esposte riproduzioni dei disegni originali dell’Ing. Nervi concessi dal Centro Studi ed Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma e un video storico dell’Istituto Luce di Roma.
Il richiamo più forte a livello locale, l’identità della zona “Alfa” mentre a scala più grande, i “capannoni del sale”, opera di ingegneria del genio di Pier Luigi Nervi riconosciuta a livello internazionale.
Tra i visitatori numerosi gli studenti, in particolare delle superiori ed universitari interessati alle opere dell’Ing. Nervi; ma anche rappresentanti di importanti e titolati studi di architettura di tutto il mondo; moltissimi ex dipendenti dei Monopoli con relative famiglie; naturalmente tanti cittadini residenti in zona; ma anche curiosi visitatori dalle grandi città come Milano, Torino e Genova.
Con l’occasione sono stati recuperati diversi tipi di materiali (fotografie e pubblicità d’epoca oltre a testimonianze dirette) che andranno ad arricchire il catalogo della mostra che il comitato organizzatore sta predisponendo.
La mostra, che è già stata richiesta dall’ “A.S.T.I. Fest”, un importante festival dell’architettura che si tiene ad Asti da alcuni anni nel mese di maggio, organizzato dall’Ordine degli Architetti locale, resta visitabile a Tortona, presso Palazzo Guidobono fino al prossimo 14 aprile nei seguenti orari: il giovedì e venerdì dalle ore 16,00 alle ore 19.00, il sabato e la domenica dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00.

Momenti di poesia. TU SEI LA MERAVIGLIA DEL MIO CUORE, di Carmela Fiore

Momenti di poesia. TU SEI LA MERAVIGLIA DEL MIO CUORE, di Carmela Fiore

Carmela Fiore 2

TU SEI LA MERAVIGLIA DEL MIO CUORE

Fuggite sono le tenebre,
ed,il tuo sole, ha trasfigurato
ed ha acceso l’universo.
Ti ho cercato nel giorno dell’angoscia ,
ho cercato la tua mano, mentre,
gridavo il tuo nome.
e nella notte, un dolce canto ,
mi ha portato il tuo conforto,
ed,i miei occhi si sono aperti alla vita.
Ho provato a vivere di te ,
del tuo amore ,che il mio tormento ha annullato.
Tu sei la meraviglia del mio cuore,
in te è manifesta tutta la forza della passione
I tuoi guizzi di lussuria hanno invaso il mio corpo
che ha sussultato in caldi brividi,
mentre mi guidavi nei sentieri dei tuoi sensi
Ora godo il beneficio della consapevolezza che sei mio.
Mi sazio di te e svaniscono i rimpianti
Cammino al tuo fianco in una nube avvolta,
mi senti preziosa e mi nascondi agli altri
Ecco si leva una luce, illuminando le nostre anime.
Niente potrà separarci!
Isseremo il vessillo dei vincitori.

LINA FIORE

Valorizzazione dello scalo di Novi San Bovo, di Lia Tommi

FIRMATO L’ACCORDO TRA RFI, REGIONE E COMUNE DI NOVI
Valorizzazione dello scalo di Novi S. Bovo

Questa mattina a Roma, nella sede centrale di Rete Ferroviaria Italiana, il Sindaco di Novi Ligure, Rocchino Muliere, l’amministratore delegato e direttore generale di Rfi, Ingegner Maurizio Gentile e l’Assessore Regionale ai trasporti Francesco Balocco hanno firmato un protocollo d’intesa per la costituzione di un gruppo di lavoro per l’approfondimento e lo studio di modalità di valorizzazione della sede ferroviaria di Novi S. Bovo.
Tale studio sarà effettuato in coerenza con le indicazioni del Piano Regionale della Mobilità dei Trasporti della Regione Piemonte e degli strumenti di programmazione e pianificazione territoriale vigenti sul territorio di riferimento, tenendo conto delle diverse iniziative, azioni e istanze insistenti sull’area.
È noto che la società Metrocargo nel 2017 ha partecipato al bando pubblicato da Mercitalia Logistics Spa relativo a una manifestazione di interesse per la conclusione di contratti di vendita o locazione su aree insite nello scalo ferroviario di Novi S. Bovo.
Alla luce di tutto ciò, questo ulteriore passo con Rfi e Regione Piemonte porta a considerare il rilancio dell’attività dello scalo merci novese sempre più concreto, soprattutto tenendo conto che il nodo di Novi S. Bovo viene ritenuto di grande importanza nel corridoio della Rete TEN-T, il Reno-Alpi, asse che collega il porto di Rotterdam con il porto di Genova.
Questo accordo è finalizzato a valutare le migliori soluzioni per la valorizzazione dello scalo per il più efficace sfruttamento delle potenzialità dello stesso in relazione alle nuove grandi opere in corso di realizzazione (Terzo Valico, Terminal di Vado Ligure e altre) e per massimizzare gli effetti, anche di livello occupazionale, sul territorio.
«Per tutto ciò – commenta il Sindaco Muliere – esprimo grande soddisfazione per l’impegno profuso da Rfi attraverso l’amministratore delegato, e dall’Assessore Regionale ai Trasporti. Questo impegno, unito a un interesse manifestato e ulteriormente confermato dalla società di Metrocargo dopo la firma di questo accordo, ci porta a considerare la possibilità del riutilizzo e della riqualificazione di Novi S. Bovo come terminal intermodale per il carico/scarico di container e casse mobili, ormai avviata a una soluzione. L’insieme di questi atti, congiunti alla realizzazione della tangenziale di prossima costruzione e la vicinanza alle reti autostradali, fa sì che il centro logistico di Novi S. Bovo assuma sempre più un ruolo strategico nel quadro di uno scenario di aumento della domanda intermodale su ferrovia».

STAMPO

Alexandra Bastari

Cerchi nuove forme
per scampare al noto
di certi visi: indugiano troppo
nella croce degli occhi
e si coricano sfacciati
nel rumore fitto delle cose
semplici.

Lo stridio del ferro
duplica la chiave
mai con la stessa limatura.
Fuggi dall’illusione:
ci sono angoli invisibili
in cui si annida ciò
che resta del modello
e avverrà – credo,
in una notte d’estate
la sorpresa della serratura nuova
divenuta inespugnabile
per tanta collisione
di trafugamenti.

(3 aprile 2019)
Giuditta Michelangeli

View original post

TI HO RELEGATO

Alexandra Bastari

Ti ho relegato
tendendo nuda e sconfitta
le braccia
come ultimo dono
a chi è lassù.

Il mio viaggio su questa terra
di larghi
e poi stretti viali
pur continua senza
le piccole cose tue
ad arredare le stanze.

Ma anche il cavallo
che disarciona il carico angusto
sul groppo
mira sempre al cielo
quando imbizzarrisce.

(30 marzo 2019)
Giuditta Michelangeli

View original post

Nel giardino della mia anima

ladimoradelpensiero

Nel giardino della mia anima
ho dissodato la terra,
affinché la compattezza del dolore
potesse diventare polvere e,
china sulla ginocchia,
a mani nude,
ho nascosto i semi di un fiore
chiamato speranza.

Nel giardino della mia anima,
al chiaro di luna,
ogni sera,
bagno la terra,
con l’acqua della perseveranza
… e attendo.

Nel giardino della mia anima,
ogni mattina,
anticipo l’arrivo di un raggio di sole
che soffi tra le nuvole e,
scivolando sulla mia ombra,
schiuda il primo bocciolo
di un variopinto fiorire.

– Carla –

View original post

Chissà dove sarai e se ti basta così.

Ultimamente scrivo la mia vita a piccoli pezzettini, con la paura che stia davvero per arrivare qualcosa che la cambierà per sempre.

Negli ultimi anni ho cambiato casa 9 volte. La mia valigia rossa è piena di odori e ricordi, di persone ed il dolore di chi viaggia sempre e non si ferma mai. Lasciare la città della mia università è stata dura ma non voglio nemmeno immaginare il momento in cui dovrò rifare le valigie per andarmene da qui. Le farò piano e lentamente, senza pensarci e quando tornerò spero di dover affrontare un solo addio.

Ogni tanto mi chiedo, in quanti pezzi ancora il mio cuore dovrà spezzarsi?

Perché non li conto nemmeno più.

View original post