Momenti di poesia: “Amore a prima vista” di Wislawa Szymborska

hazard3cpan balthazar

 

Amore a prima vista
Sono entrambi convinti

che un sentimento improvviso li unì.
È bella una tale certezza
ma l’incertezza è più bella.

Non conoscendosi, credono
che non sia mai successo nulla fra loro.
Ma che ne pensano le strade, le scale, i corridoi
dove da molto tempo potevano incrociarsi?

Vorrei chiedere loro
se non ricordano –
una volta un faccia a faccia
in qualche porta girevole?
uno « scusi » nella ressa?
un « ha sbagliato numero » nella cornetta?
– ma conosco la risposta.
No, non ricordano.

Li stupirebbe molto sapere
che già da parecchio tempo
il caso giocava con loro.

Non ancora pronto del tutto
a mutarsi per loro in destino,
li avvicinava, li allontanava,
tagliava loro la strada
e soffocando una risata
con un salto si scansava.

Vi furono segni, segnali,
che importa se indecifrabili.
Forse tre anni fa
o lo scorso martedì
una fogliolina volò via
da una spalla a un’altra?
Qualcosa fu perduto e qualcosa raccolto.
Chissà, forse già la palla
tra i cespugli dell’infanzia?

Vi furono maniglie e campanelli
su cui anzitempo
un tocco si posava su un tocco.
Valigie accostate nel deposito bagagli.
Una notte, forse, lo stesso sogno,
subito confuso al risveglio.

Ogni inizio infatti
è solo un seguito
e il libro degli eventi
è sempre aperto a metà.

Incontro della Pastorale Sociale sull’economia, di Lia Tommi

Un’altra economa è possibile.
Mercoledì 10 aprile il secondo incontro della Pastorale Sociale

L’Ufficio di Pastorale sociale e del lavoro della Diocesi di Alessandria, recentemente rinnovato, prosegue le sue iniziative pubbliche, mettendo al centro della riflessione le questioni che toccano da vicino e nel profondo la quotidianità di ciascuno.
Dopo aver affrontato nel mese di marzo il tema della pace e della fratellanza con l’incontro “Violenza e riconciliazione nella Genesi” e il contributo di Don Giulio Lunati della Diocesi di Pavia, ad aprile l’appuntamento è con l’economia e, nello specifico, quella declinata civilmente.

L’Economia Civile rimette il bene comune e la persona al centro della vita economica delle imprese, in contrasto con le idee dominanti di stampo liberista.
Aderire a un modello di Economia Civile significa scegliere comportamenti virtuosi nell’interesse della comunità come del proprio: i vantaggi ambientali, sociali, economici e relazionali si riverberano sulla reputazione dell’azienda, sulla sua capacità di mobilitare abilità ed entusiasmi, sulla sua redditività e sulla sua solidità economica.
Temi, questi, all’apparenza lontani dalle nostre comunità ma in realtà più che mai attuali e in grado di orientare civilmente e cristianamente le scelte di vita e di consumo di tanti uomini e tante donne.
L’appuntamento è per mercoledì 10 aprile alle ore 21, nella Sala Iris, Collegio Santa Chiara, di via Volturno 18 ad Alessandria, con “L’altra faccia dell’economia: civile e sostenibile”.
Interverrà Elena Granata, Professoressa Associata di Urbanistica al Politecnico di Milano, docente alla SEC (Scuola di Economia Civile) e all’Istituto Universitario Sophia. Autrice di libri, saggi e articoli su riviste scientifiche e divulgative. Consulente di istituzioni pubbliche e private nel campo delle politiche urbane e culturali, da anni si occupa delle relazioni tra imprese e territorio.
Sarà presente anche il Vescovo della Diocesi di Alessandria, Monsignor Guido Gallese.
Secondo l’economia civile, come ci spiegherà la docente, l’impresa non è una macchina economica che – rispondendo alle leggi del mercato – deve semplicemente massimizzare l’utile privato, ma un vero e proprio organismo civile, che occupa un ruolo di primo piano nella comunità e ha nei suoi confronti responsabilità economiche, culturali e sociali.
Per dirla con le parole dell’illustre economista Stefano Zamagni “l’economia civile non contrappone Stato e mercato o mercato e società civile. Inoltre teorizza che anche nella normale attività di impresa vi debba essere spazio per concetti come reciprocità, rispetto della persona, simpatia”.

L’ingresso alla serata è libero. Per maggiori informazioni: lavoro@diocesialessandria.it

In auto con una mazza da baseball di 4 kg, denunciato

In auto con una mazza da baseball di 4 kg, denunciato

Il giorno 26 marzo il personale del Distaccamento della Polizia Stradale di Acqui Terme durante lo svolgimento del  servizio di vigilanza stradale sottoponeva a controllo un’autovettura notando, sulla cappelliera, una grossa mazza da baseball che, in seguito, è risultata essere del peso di 4 kg, della lunghezza di 80 cm e spessore di 4 cm.

questura-polizia copia.png

Il conducente, C.F. 21enne della provincia Alessandrina, alle domande degli Agenti non ha fornito nessuna valida giustificazione per il  possesso della mazza tipo baseball, come ad esempio l’appartenenza ad una squadra di baseball o l’iscrizione ad un centro sportivo.

Nel caso specifico l’essere questa riposta, o meglio “esposta” sulla cappelliera senza alcun accorgimento particolare che ne impedisca l’immediata apprensione ed utilizzo  ed in assenza di valide giustificazioni, ha permesso di qualificare tale condotta come porto illegale e non già come semplice trasporto.

Pertanto la mazza da baseball è stata sequestrata ed il 21enne è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il possesso ed il porto illegale di arma impropria.

Ancora una volta la professionalità e il “buon occhio” degli Agenti del Distaccamento Polizia Stradale di Acqui Terme ha evitato un “uso improprio” della mazza da baseball da parte del 21enne. 

CATTURANDO rintracciato dalla Polizia di stato sul treno genova – Torino

CATTURANDO rintracciato dalla Polizia di stato sul treno genova  – Torino

Nell’ambito degli assidui controlli di viaggiatori attuati dal Compartimento Polfer di Torino, sulle tratte e nelle Stazioni di competenza, verso le ore 17 di lunedì 1° aprile u.s. una pattuglia Polfer di Novi Ligure in servizio di scorta su treno regionale Genova/Torino, procedeva all’identificazione di un cittadino italiano di trentadue anni, domiciliato nell’alessandrino.

foto novi ligure

All’esito delle risultanze del preliminare controllo in Banca Dati Interforze, effettuato sul posto tramite palmare di servizio, l’uomo veniva accompagnato presso gli Uffici Polfer di Novi Ligure per ulteriori accertamenti, al termine dei quali veniva constatata l’effettività di un Ordine di Esecuzione per la Carcerazione, emesso nei giorni scorsi dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pavia, per l’espiazione di anni 6 mesi 9 e giorni 1 reclusione, riferibili a cumuli di pena per numerosi furti commessi in esercizi pubblici, nell’ Alessandrino e nei comuni di Milano e Genova.

Gli operanti dopo aver sottoposto l’uomo ai rilievi fotodattiloscopici ed antropometrici presso il Gabinetto di Polizia Scientifica della Questura di Alessandria, al termine delle attività di rito, procedevano a trasferirlo presso la Casa Circondariale di Alessandria.

“7 PROVVEDIMENTI DASPO EMESSI DAL QUESTORE MORELLI”

“7 PROVVEDIMENTI DASPO EMESSI DAL QUESTORE MORELLI”

Sulla base delle indagini di Polizia Giudiziaria eseguite dalla Digos della Questura di Alessandria e dei successivi accertamenti sulle posizioni giuridiche penali dei soggetti coinvolti, a seguito di episodi di violenza verificatisi nel corso di due diversi eventi sportivi, il Questore di Alessandria ha emesso n.7 provvedimenti di Divieto di Accesso alle Manifestazioni Sportive curati dalla Divisione Anticrimine.

Tre i provvedimenti emessi per i  fatti accaduti il 12 Dicembre 2018, prima della partita “Alessandria Calcio 1912- Novara” in cui  tre Ultras, di cui due appartenenti alla tifoseria ospite, si sono resi responsabili di tafferugli in prossimità del varco di accesso (in zona riservata al passaggio dei soli residenti in loco) del locale impianto sportivo “Moccagatta”, a seguito dei quali  rimanevano contusi due stewards. I DASPO emessi nei confronti di P.F. e L.M della durata di 1 anno, mentre per M.G. della durata di 5 anni con obbligo di presentazione all’Autorità di P.S. di Novara.

Quattro, invece, i  provvedimenti emessi per i fatti accaduti il 20 gennaio 2019 durante la partita “Juventus U23- Carrarese”  in cui alcuni Ultras della carrarese presenti nella curva sud di questo stadio Moccagatta, accampando dinamiche interne a quella tifoseria, nel corso della partita deliberatamente e gratuitamente inseguivano e colpivano più volte con pugni sul capo un altro tifoso della carrarese tanto da costringerlo prima a rifugiarsi nella zona di sicurezza presidiata dagli stewards e poi ad uscire dall’impianto per ricorrere all’ausilio delle Forze dell’Ordine, per gli stessi fatti i responsabili sono stati deferiti all’autorità giudiziaria ai sensi degli artt. 110, 339 e 610 c.p. (violenza privata aggravata in concorso). Continua a leggere ““7 PROVVEDIMENTI DASPO EMESSI DAL QUESTORE MORELLI””

L’on. Riccardo Molinari (Lega) sui pacchi bomba di Torino: “Piena solidarietà ad Alessandro Sciretti, e al sindaco Appendino. I gesti intimidatori non ci fermeranno”

L’on. Riccardo Molinari (Lega) sui pacchi bomba di Torino: “Piena solidarietà ad Alessandro Sciretti, e al sindaco Appendino. I gesti intimidatori non ci fermeranno”

Riccardo Molinari

“Esprimo, a nome di tutta la Lega del Piemonte, la mia completa solidarietà ad Alessandro Sciretti, nostro capogruppo in Circoscrizione 6 a Torino, e naturalmente anche al sindaco di Torino, Chiara Appendino. Non sono certo questi gesti intimidatori, che richiamano alla memoria gli anni più bui della storia dell’Italia Repubblicana, che fermeranno la forte volontà di cambiamento, pacifico e costruttivo, dei piemontesi e degli italiani”.

L’on. Riccardo Molinari, Capogruppo alla Camera dei Deputati e Segretario della Lega in Piemonte, interviene a nome di tutta la Lega per rispondere con fermezza a chi, con sospetti pacchi bomba e rivendicazioni deliranti, sta cercando in questi giorni di ‘avvelenare’ il clima politico torinese, a poche settimane ormai dalle elezioni regionali.

“Il Piemonte è una Regione di fortissima tradizione democratica – continua Molinari – e tutte le Istituzioni sono assolutamente unite e coese nel condannare simili gesti criminali. Auguro buon lavoro alle forze dell’ordine e agli organi giudiziari competenti, che sapranno certamente fare piena luce sulla vicenda, e assicurare alla Giustizia i responsabili di questi atti”.

Ufficio Stampa Lega Piemonte

LAVORATRICI E LAVORATORI DELLA SANITA’ PRIVATA SENZA CCNL DA 12 ANNI: LA PROTESTA IN PROVINCIA DI ALESSANDRIA

LAVORATRICI E LAVORATORI DELLA SANITA’ PRIVATA SENZA CCNL DA 12 ANNI: LA PROTESTA IN PROVINCIA DI ALESSANDRIA

#TEMPOSCADUTO

56196652_2031053583857970_4990273882192609280_n56247903_2031053627191299_1588492808317042688_n56262527_2031053543857974_613047534293614592_n

Alessandria: Oggi Fp CGIL, CISL FP Alessandria Asti  e UILF sono scesi in piazza per puntare i riflettori sulla situazione dei dipendenti delle strutture sanitarie private che non godono di rinnovo contrattuale da dodici anni, con due presidi e volantinaggio organizzati davanti alla Salus ed alla Clinica Citta’ di Alessandria. 

Sempre in mattinata i sindacalisti sono stati ricevuti dal Prefetto di Alessandria per illustrare le motivazioni della mobilitazione. Il Prefetto ha espresso piena solidarietà istituzionale e personale ai lavoratori che assistono oggi al blocco delle trattative per l’indisponibilità della parte datoriale ARIS/AIOP sul versante economico.

Per la vertenza è stato indetto lo stato di agitazione anche livello nazionale, mentre la manifestazione regionale e’ fissata il 9 aprile a Torino; seguiranno gli attivi unitari a Roma il 15 aprile. Continua a leggere “LAVORATRICI E LAVORATORI DELLA SANITA’ PRIVATA SENZA CCNL DA 12 ANNI: LA PROTESTA IN PROVINCIA DI ALESSANDRIA”

Funzione Pubblica CGIL – CISL – UIL F.P.L.: Presidio alla Clinica Città di Alessandria

Funzione Pubblica CGIL – CISL – UIL F.P.L.: Presidio alla Clinica Città di Alessandria

Clinica Città di Alessandria

OGGI 05 APRILE ’19 DAVANTI ALLA CLINICA CITTA’ DI ALESSANDRIA SI E’ SVOLTO IL PRESIDIO UNITARIO DI F.P. CGIL, F.P. CISL E UIL F.P.L. PER MANIFESTARE IN MERITO ALLA VERTENZA SULLA ROTTURA DEL TAVOLO DI TRATTATIVA PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO NAZIONALE DELLA SANITA’ PRIVATA, ORMAI SCADUTO DA 12 ANNI E PER SENSIBILIZZARE L’OPINIONE PUBBLICA E GLI STESSI CITTADINI ATTRAVERSO LA DISTRIBUZIONE DI VOLANTINI.

Schermata 2019-04-05 a 17.28.05.png

NEL CORSO DELLA MATTINATA LA DELEGAZIONE SINDACALE DI F.P. CGIL, F.P. CISL E UIL F.P.L. SONO STATE CONVOCATE DALLA PREFETTURA DI ALESSANDRIA, DOVE LE OO.SS. HANNO PORTATO ALL’ ATTENZIONE DEL PREFETTO IL DISAGIO DELLE LAVORATRICI E LAVORATORI DI QUESTO COMPARTO, CHE OGNI GIORNO OFFRONO SERVIZI CON LA LORO PROFESSIONALITA’, IMPEGNO ED ESPERIENZA, MA CHE RIVENDICANO UN SALARIO DIGNITOSO E UN CONTRATTO CHE LI TUTELI. Continua a leggere “Funzione Pubblica CGIL – CISL – UIL F.P.L.: Presidio alla Clinica Città di Alessandria”

MEZZOGIORNO ALPINO, di Giosuè Carducci, recensione di Elvio Bombonato  

MEZZOGIORNO ALPINO, di Giosuè Carducci, recensione di Elvio Bombonato                                                                                                                                                                    

Carducci

Nel grande cerchio de l’Alpi, sul  granito
Squallido e scialbo, sui ghiacciai candenti,
Regna sereno intenso ed infinito
Nel suo grande silenzio il mezzodí.

Pini ed abeti senza aura di venti
Si drizzano nel sol che li penetra,
Sola garrisce in picciol suon di cetra
L’acqua che tenue tra i sassi fluí.

GIOSUE CARDUCCI  (1895)

Il poeta amava la montagna (Carnia, Cadore, Marmolada, Madesimo, Gressoney, Courmayeur), e fece persino qualche arrampicata con la guida.  Questa lirica si aggiunge ai cinque “Idilli alpini”; due quartine di endecasillabi, 6 piani e 2 tronchi, con rime ABAC  BDDC;  la C è tronca; penètra: accento metrico. 

Il ghiacciaio descritto è  l’”Aiguille du Midi” (il Mezzodì) del Monte Bianco.  Poesia impressionista – pochi tocchi per delineare in modo netto il paesaggio alpino, desolato e opaco –  fondata sull’alternarsi vista/udito.  Domina la luce, in due gradazioni: il candore accecante e algido acuisce il silenzio;  gli alberi, in assenza del vento, si ergono verso il sole, mentre si sente il mormorio dell’esile sorgente.

Curioso l’uso del verbo al presente (garrisce) accanto a quello al passato remoto (fluì): perfetto con valore continuativo.  Ecco gli endecasillabi finali di “Esequie della guida E.R.”, scritta in occasione dei funerali, 28 agosto 1895, a Courmayeur del grande Emilio Rey, 49enne:  “Via dallo sdrucio (squarcio) della nuvolaglia/ erto, aguzzo, feroce si protende/ e, mentre il ciel di sua minaccia taglia,/ il Dente del Gigante al sol risplende”.

foto: https://friulimultietnicoblog.wordpress.com

 

Al ‘Volta’ di Alessandria “si inaugura il futuro dei ragazzi e non solo il laboratorio di chimica organica”. La svolta grazie a Solvay, Guala Dispensing e Guala Pack

Al ‘Volta’ di Alessandria “si inaugura il futuro dei ragazzi e non solo il laboratorio di chimica organica”. La svolta grazie a Solvay, Guala Dispensing e Guala Pack

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

al Volta.jpg

Alessandria: «Si inaugura il futuro dei ragazzi e non solo un laboratorio». Le parole di Giorgio Laganà riassumono il valore di un investimento, superiore ai centomila euro, che va oltre la struttura fisica di un laboratorio con 24 posti di lavoro e una dotazione all’avanguardia anche dal punto di vista della sicurezza.

Siamo all’istituto ‘Volta’ di Alessandria (mille studenti iscritti), una delle poche scuola della provincia dove la collaborazione sinergica fra mondo dell’istruzione e delle imprese è concreta e declinata dall’alternanza scuola-lavoro alla formazione continua, dall’esperienza del Cts (Comitato tecnico scientifico, è stato costituito nel 2011 in collaborazione con Confindustria Alessandria) al rapporto con alcune aziende alessandrine che ha permesso all’istituto di partecipare, vincendo, ad alcuni concorsi nazionali come quello delle ‘Olimpiadi dell’automazione’.

Oggi è di scena il laboratorio di chimica organica che sarà operativo dal mese di settembre. Con una velocità da fare invidia anche ai privati, come riconoscono le stesse aziende che hanno scelto di investire al ‘Volta’, la scuola ha ottenuto l’attivazione dall’anno scolastico 2017 – 2018 del nuovo indirizzo “Chimica, materiali e biotecnologie”, articolazione ‘Chimica e Materiali’, e successivamente del triennio relativo all’indirizzo con una classe prima, attualmente seconda, composta da ventidue alunni.

Ma era fondamentale una dotazione tecnica ospitata al terzo piano dell’edificio di Spalto Marengo, grazie a Solvay, Guala Dispensing e Guala Pack. Continua a leggere “Al ‘Volta’ di Alessandria “si inaugura il futuro dei ragazzi e non solo il laboratorio di chimica organica”. La svolta grazie a Solvay, Guala Dispensing e Guala Pack”

LUCA GIOANOLA “La mia Casale, la nostra Casale è soprattutto nel cuore”

LUCA GIOANOLA “La mia Casale, la nostra Casale è soprattutto nel cuore”

LUCA GIOANOLA – CANDIDATO SINDACO DELLA COALIZIONE DI CENTROSINISTRA E DELLE LISTE CIVICHE

ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNALI – CASALE MONFERRATO – 26 MAGGIO 2019

#CasalenelCuore  #meglioGioanolaSindaco

Appuntamenti pubblici della settimana

Schermata 2019-04-05 a 17.00.47Schermata 2019-04-05 a 17.00.42

Pubblicazione della pagina Facebook

Giovedì 4 aprile sarà pubblicata la pagina facebook del progetto di coalizione “Casale nel cuore – meglio Gioanola sindaco”. Uno spazio di condivisione e partecipazione, dove sarà possibile unire il meglio di tutti per costruire insieme il programma del nuovo progetto per Casale e il Monferrato. Uniamo il meglio di tutti. Con Luca Gioanola sindaco.

Gazebi di partecipazione

Sabato 6 aprile, dalle 16.30 alle 19, in via Saffi e via Roma sarà possibile incontrare il candidato sindaco e i candidati della coalizione e partecipare alla costruzione del programma del progetto“Casale nel cuore – meglio Gioanola sindaco”. Uniamo il meglio di tutti, con Luca Gioanola sindaco.

Cena promozionale

Sabato 6 aprile, alle ore 20, presso il Circolo Amici di Olteponte, via Fratelli Bandiera 8, si svolgerà una cena conviviale e promozionale del progetto “Casale nel cuore – meglio Gioanola sindaco”. Sono ancora disponibili dei posti, per prenotare si può scrivere a megliogioanola@gmail.com Continua a leggere “LUCA GIOANOLA “La mia Casale, la nostra Casale è soprattutto nel cuore””

Mi prende d’amore una forma di Nadia Alberici: la postfazione dell’editore Silvano Negretto

giuseppecartablog

Poesia/ mi avvolge sottovoce mi parla/ Vibra/ fino a sfibrare le corde sottese/ Accende/ fuoco o luce o caldo emisfero/ Parla/ con le mani e la bocca/ Trascende/ corpo in primavera/ Rinasce/ di vita una stilla/ Riprende

Le Domande sulla Vita, sul Bene o sull’Amore?

Nadia indaga il senso delle proprie emozioni qui e ora, delle sensazioni di questa notte, dell’amore in determinati momenti di attesa, di fuggevoli inquietudini o illusioni.

La sua poetica, proprio per questi limiti posti a ogni speculazione metafisica, risponde per altre vie, stimolanti quanto originali, a quei perenni quesiti, mai risolti né risolubili sul piano concettuale.

In queste poesie, mai troviamo il lamento, ma sempre una vitalità pensosa, inquieta, non rammaricata del passato, e invece sorpresa del mistero, dell’ineffabile. Le parole non bastano mai, anche se aiutano, per rispondere ai nostri dubbi; e il dubbio non è mai sofferenza, è presa d’atto…

View original post 643 altre parole

In libreria Il divenire della filosofia in François Zourabichvili a cura di Cristina Zaltieri, edito da Negretto Editore

giuseppecartablog

“Fin dove è possibile che una identità regga l’incalzare degli eventi, quando e come può finire per spezzarsi?

François Zourabichvili

In arrivo nelle librerie fisiche ed online “Il divenire della filosofia in FrançoisZourabichvili” edito dalla casa editrice mantovana Negretto Editore, per la collana editoriale “Il corpo della filosofia”.

La collana 

Il corpo della filosofia” diretta da Rossella Fabbrichesi e Cristina Zaltieri, è la scrittura dei suoi testi, là dove il pensiero si fa visibile, si concede al nostro sguardo. Porre l’accento su tale corpo non significa attraversare i testi mirando ad un altrove invisibile di cui essi sono i segni, ma illuminare l’intreccio scritturale che è la loro carne, il textum. Significa anche tener conto che il pensiero si dispiega sempre in un’alterità (corpo, scrittura, carne, materia) che lo contamina e lo nutre. Lungi da rimuoverlo od obliarlo, la filosofia deve…

View original post 1.249 altre parole

Intervista di Alessia Mocci a Cristina Zaltieri: traduttrice del filosofo francese François Zourabichvili per Negretto Editore

giuseppecartablog

Sarebbe un delirio di onnipotenza pensare di porre termine ad ogni ibridazione del sé con l’altro (noi non siamo Dio, sia modi finiti di Dio) ma il cammino etico che Spinoza ci indica è quello del passaggio dall’essere in balia delle chimere alla separazione dagli inviluppi che ci snaturano (dipendenze, relazioni mortifere …) e inoltre dalla dipendenza inconsapevole dall’altro ad un’attiva sinergia con esso.Cristina Zaltieri

François Zourabichvili è stato un filosofo francese, di origini armene, che si dedicò interamente alla comprensione e commento di Baruch Spinoza e Gilles Deleuze, approdando alla produzione di opere di folgorante intensità concettuale.

Docente all’Università Paul Valéry di Montpellier e direttore di programma del Collège International de Philosophie dal 1998 al 2004, ancor’oggi è poco conosciuto in Italia malgrado le quattro traduzioni dal francese in italiano (“Deleuze. Una filosofia dell’evento”, Ombre Corte 2002; “Il vocabolario di Deleuze”, “Spinoza. Una fisica del…

View original post 5.395 altre parole

In libreria: Spinoza e la storia a cura di Cristina Zaltieri e Nicola Marcucci edito da Negretto Editore

giuseppecartablog

Tutto ciò che Dio rivelò ai profeti, fu loro rivelato o con parole o con figure, o nell’uno e nell’altro modo. Ma le parole, e anche le figure, o furono vere, e reali al di fuori dell’immaginazione del profeta in ascolto o in contemplazione, ovvero immaginarie.

Baruch Spinoza “Trattato teologico-politico”

In tutte le librerie virtuali e fisiche dal primo maggio 2019 sarà disponibile “Spinoza e la storia” un saggio critico sul filosofo olandese Baruch Spinoza (Amsterdam, 24 novembre 1632 – L’Aia, 21 febbraio 1677) comprendente una ricca selezione di saggi curati da Cristina Zaltieri e Nicola Marcucci, pubblicato nella collana “Il corpo della filosofia” per la casa editrice mantovana Negretto Editore.

Per circa tre secoli l’immagine di Spinoza è stata legata a quella del filosofo metafisico della Sostanza unica che sommerge nel suo oceano infinito ogni finitezza, ogni singolarità, ogni durata. Così fino…

View original post 1.120 altre parole

Teatro Per Gioco a Valenza, di Lia Tommi

facebook_15544729028891669934854.jpgTeatro Per Gioco- progetto teatrale ” A Summa ‘d Valensa”

Sabato 6 aprile

Teatro Sociale di Valenza
corso Garibaldi 58, 15048 Valenza

Torna in una nuova versione: “Teatro per Gioco – II Edizione”
Quest’anno la giornata dedicata al teatro amatoriale, non sarà dedicata esclusivamente alla città, ma ospiterà con piacere cinque compagnie del territorio che si esibiranno sul palco del Teatro Sociale portando in scena cultura, divertimento e solidarietà.
Anche questa volta i fondi raccolti verranno destinati, come nel 2018, all’acquisto di altri giochi per i giardini di Valenza.

Ospiti:

Agata Tinnirello & Gianluca Pivetti
“Delirio a due” di Eugène Ionesco, regia Filomena Ciccarelli

Compagnia di Prosa di Quattordio
“La patente” di Luigi Pirandello, regia di Gianfranco Trusiano

Compagnia Teatrale Fubinese
“La pausa caffè – il trailer” di Massimo Brusasco, regia di Massimo Brusasco

I Provvisori di Alessandria
“Collasso di cuori” di Vileram Froshesniak, regia di Mauro Risciglione

Compagnia AliEna di Valenza
“La figlia della gallina bianca” di Alice Rizzato, regia di Filomena Ciccarelli

Biglietti:
interi 8 euro
ridotti 5 euro

Prevendita presso:
G.E. INFORMATICA
Largo Costituzione della Repubblica 17 – Valenza

 

Intervista a Fabrizio Priano F.lli d’Italia, candidato alle Elezioni della Regione Piemonte

Intervista a Fabrizio Priano F.lli d’Italia, candidato alle Elezioni della Regione Piemonte

di Pier Carlo Lava

Alessandria, abbiamo incontrato Fabrizio Priano F.lli d’Italia, candidato alle Elezioni della Regione Piemonte per un intervista, nel video allegato le sue risposte alle seguenti domande:

F.lli d'Italia

Dopo una lunga militanza in Forza Italia e PDL hai aderito a F.lli d’Italia, ci spieghi i motivi di questa decisione?

Quali sono i punti salienti della politica di F.lli d’Italia?

Come valuti sinora l’azione di Governo Lega – M5S?

Come valuti sinora l’azione di Governo di Centro sinistra della Regione Piemonte?

Ti candidi per le Elezioni regionali del Piemonte, per quali motivi gli elettori dovrebbero votarti?

Come valuti l’azione dell’attuale Governo di Alessandria?

Quali sono le cose che tu avresti fatto per la città e quali che non avresti fatto?

video: https://youtu.be/W_qj6kzIynY

 

NOSTALGIA, di Miriam Maria Santucci

NOSTALGIA
di Miriam Maria Santucci

Sono tornata a sedermi sulla siepe
dietro il muro della vecchia fonte.
L’acqua non sgorga più da lungo tempo
e i rovi s’intrecciano e fanno capanna.
Io ci sto sotto rannicchiata a pensare…
L’acqua sgorgava,
quando venivo qui,
e i rovi erano più radi,
e tu c’eri ancora.
Ora non esisti più
ed io sono tornata a sedermi sulla siepe.
Qui, dove annullavo ogni immagine,
sono venuta a cercarti…
Ma i rovi s’intrecciano intorno a me
e graffiano le mie carni,
e l’acqua non sgorga più,
da lungo tempo… 

(1969) 
Poesia tratta dalla raccolta “Le Impronte della Vita”.
© Copyright 2015 – Miriam Maria Santucci

Terzo appuntamento con la rassegna Acit Film Forum-Registe: “I quattro re Magi”

Il terzo appuntamento della rassegna ACIT FILM FORUM-REGISTE avrà luogo lunedì 8 aprile alle ore 21.15, presso l’Associazione Cultura e Sviluppo, Piazza de Andrè 76, Alessandria, con la proiezione del film “4 Könige” (I quattro re Magi, 2015) della regista Theresa von Eltz.

Quattro giovani si trovano a trascorrere le feste di fine anno isolati all’interno di una clinica psichiatrica. La proposta di utilizzare una telecamera amatoriale per interrogarsi reciprocamente sul senso del Natale diventa per i quattro l’occasione per lasciar cadere maschere e meccanismi difensivi e vivere giorni di commovente intensità e profonda maturazione. Opera prima vincitrice del Premio Alice nelle Città, sezione dedicata ai giovani registi della Festa del Cinema di Roma.

Continua a leggere “Terzo appuntamento con la rassegna Acit Film Forum-Registe: “I quattro re Magi””

Conto alla rovescia per Vinitaly 2019, di Lia Tommi

7-10 aprile: conto alla rovescia per Vinitaly 2019

Presenti a Verona le aziende del territorio alessandrino
Arrivano le terre del vino per far conoscere le proprietà uniche

All’origine dei successi del vino tricolore
La Rivoluzione green nel bicchiere e “Pink for lady” dedicato ai rosati
delle aziende al femminile

Sono ventitre le aziende della Coldiretti alessandrina che saranno presenti all’edizione numero 53 di Vinitaly:
il conto alla rovescia è ormai iniziato per un evento che ogni anno è atteso sempre con un entusiasmo crescente, una vetrina che rappresenta una sfida e al tempio stesso un’occasione unica per presentare le ultime novità del settore, dove ogni azienda può contribuire a rafforzare l’immagine del vino italiano nel mondo.
Inaugurazione domenica 7 aprile alle 9.30: Coldiretti, di fronte all’ingresso principale Cangrande della Fiera di Verona, avrà un ampio spazio innovativo all’insegna della biodiversità con tutte le diverse terre delle Doc e Docg d’Italia in cui scoprire le nuove tendenze, i primati, le sfide e le curiosità del vino Made in Italy, con mostre, incontri e degustazioni.
Il vitivinicolo di Coldiretti Piemonte parteciperà compatto alla più importante fiera internazionale del settore che vedrà la partecipazione di oltre 600 espositori piemontesi che occupano l’intero Padiglione 10 della fiera. I numeri del comparto sono importanti:
una produzione di 2,5 milioni di ettolitri, detiene una superficie vitata che supera i 43 mila ettari e conta circa 14 mila imprese.

Tante le eccellenze alessandrine: Dolcetto, Grignolino, Timorasso, Gavi, Brachetto, Moscato, Barbera, Freisa, Arneis, Cortese, Bonarda, Chardonnay, Pinot Nero, Albarossa, Nebbiolo
e Malvasia. Presenti anche vitigni antichi, per la provincia di Alessandria ci sarà la “Slarina o Cellerina” della Valcerrina.
“Se oggi, nonostante difficoltà e burocrazia, possiamo parlare di rilancio del settore, il merito va sicuramente all’ottimo lavoro svolto in vigna e in cantina sino all’innovazione produttiva che ha portato alla creazione di etichette nuove e interessanti, segnale tangibile della volontà di progredire e di crescere, forti di una tradizione qualificata e antichissima”, sottolinea il Presidente della Coldiretti di Alessandria Mauro Bianco.

Vari gli eventi a Casa Coldiretti a cui prenderanno parte le imprese vitivinicole di Coldiretti Piemonte: i giovani imprenditori saranno protagonisti di “Zeta generation wines & co” mentre mercoledì 10 aprile, “Pink for Lady” sarà dedicato ai vini rosati prodotti dalle aziende al femminile.
“Il settore del vino dimostra più di altri che l’agricoltura è in grado di offrire opportunità di lavoro sia a chi vuole investire con progetti innovativi sia a chi vuole fare una esperienza in campagna a contatto con la natura anche solo per integrare il proprio reddito.
E’ importante promuovere la conoscenza del vino, il suo legame con il territorio e la cultura, a partire proprio dalle giovani generazioni”, ha aggiunto il Direttore Coldiretti Alessandria Roberto Rampazzo.

Reading musicale al PerlaNera, di Lia Tommi

SABATO 6 APRILE al Laboratorio Anarchico PerlaNera, via Tiziano Vecellio 2, Alessandria, dalle ore 21.00 “Avevamo Ragione Noi, Storie di ragazzi a Genova 2001”

Domenico Mungo presenta “Avevamo Ragione Noi, Storie di Ragazzi a Genova 2001”, Eris edizioni, reading musicale con la chitarra di Nino Azzara.

La serata si concluderà con Blù sKAYA live and Dj Set, produttore musicale, Dj, suona il basso e le percussioni.Amante dei ritmi spezzati in levare e dei rumori naturali e non.

Il libro

Genova 2001. G8. Un ragazzo riprende gli scontri con una telecamera, non si rende conto di quanto è vicino sino a quando la prima manganellata lo colpisce. Un altro ragazzo urla rabbioso sotto un cielo pregno di lacrimogeni, lanciando pietre contro il fumo di un blindato in fiamme. Un’infermiera assiste impotente alla mattanza nelle celle di Bolzaneto. Il romanzo di Domenico Mungo, un episodio dopo l’altro, ripercorre a ritroso le giornate del G8, dalla macelleria della Diaz al primo giorno, quando un corteo colorato e festoso dava il via a un contro-vertice di persone convinte delle proprie ragioni e niente di tutto quello che è successo sembrava possibile. E poi l’incubo: le urla che si confondono con l’eco dei manganelli che battono contro gli scudi, un morto ammazzato e la furia cieca di chi non lo potrà mai accettare. Avevamo ragione noi racconta il trauma collettivo e i sogni infranti di una generazione che dopo quelle giornate non è stata più la stessa, con le emozioni e il terrore di chi in quei giorni c’era e non potrà mai più dimenticare.

L’autoreDomenico Mungo (Torino 1971) è docente di Lettere e Storia, scrittore, giornalista ed editore. Ricercatore di Storia e Letteratura Contemporanea e Antropologia sociale, si è occupato di musica, letteratura e cinema contemporaneo per «Rumore» e oggi collabora come corrispondente con il mensile austriaco «Ballesterer Fußballmagazin». Collabora con l’Università di Torino, la Technische Universität di Dresda e L’Université Sorbonne di Parigi. Inoltre, organizza, conduce e dirige eventi culturali, performance e rassegne musicali e divulgative, documentari.Ha pubblicato i romanzi Sensomutanti (Boogaloo Publishing 2008), Cani Sciolti (Boogaloo Publishing 2008; tradotto anche in Germania), The Final (a cura di Three Italian Gentlemen, Boogaloo Publishing 2008), Avevamo Ragione Noi – Storie di ragazzi a Genova 2001 (Eris 2016); la raccolta di poesie Avevate Ragione Voi (Zona 2010); l’audiolibro La Grande Discesa feat. Totozingaro Contromungo (I Dischi de L’amico Immaginario 2007); i saggi @Ultras. Parole e suoni dalle curve. Raccolta di saggi e racconti ultras (Il Galeone 2017), Noi Odiamo Tutti. Storia del movimento ultras italiano attraverso gli striscioni politicamente scorretti (con V. Abbatantuono e G. Viganò, Città del Sole 2010), Stadio Italia (in AaVv. I conflitti del calcio moderno, Casa Usher 2010), Noi Siamo Il Toro – Memoria, identità e immaginazione del tifoso granata (Eclettica 2016).

Poesie

Pensieri sparsi

“Mi ha raggiunto un pensiero ed è subito fuggito via.

Sembrava importante.

Forse, come tutte le cose veramente importanti, si è adagiato nel cuore, ancorata all’anima , perché le parole non potessero corromperlo nel suo significato.

Le parole, a me così care!

Ma sono sempre e solo un’approssimazione , simboli che trasformano ciò che è in un “magico” racconto.

L’essenzialià è muta, come la verità.

L’essenzialità è silenzio.

Un volo.

Un brivido,

nell’azzurro.”

Maria Letizia Del Zompo

View original post

Provvedimenti viabili

Provvedimenti viabili per permettere lo svolgimento della gara di campionato nazionale Lega
italiana calcio professionistico serie C presso lo stadio comunale “G. Moccagatta” – 8 aprile 2019
Per permettere lo svolgimento della partita di calcio di Campionato Nazionale Lega Italiana Calcio
Professionistico Serie C Stagione Sportiva 2018/2019 tra U.S. ALESSANDRIA CALCIO1912 srl – SS
AREZZO srl in programma il giorno 8 APRILE 2019 con inizio alle ore 20.45, saranno adottati i seguenti
provvedimenti viabili:
dalle ore 15 alle ore 24 del giorno 08/04/2019 è istituito il divieto di fermata con rimozione forzata e
dalle ore 17.15 alle ore 24 del giorno 08/04/2019 è istituito il divieto di transito, nelle seguenti vie:
– SPALTO ROVERETO, semicarreggiata nord, ambo i lati
– VIA BELLINI, nel tratto compreso fra Spalto Rovereto e Via Santorre di Santarosa, ambo i lati
– VIA ROSSINI, nel tratto compreso fra Spalto Rovereto e Via Santorre di Santarosa, ambo i lati
– VIA SANTORRE DI SANTAROSA, nel tratto compreso tra via Bellini a via Rossini, ambo i lati
dalle ore 17 alle ore 24 del giorno 08/04/2019 è istituito il divieto di fermata con rimozione forzata e di
transito in una porzione di PIAZZALE BERLINGUER, a delimitare un’area posta a nord ovest, per la
riserva di 30 stalli di sosta (da tale divieto sono esclusi i mezzi dei supporters della squadra ospite
AREZZO)
dalle ore 17.15 alle ore 24 del giorno 08/04/2019 è istituito il divieto di transito nelle seguenti vie:
– SPALTO MARENGO, semicarreggiata nord, nel tratto compreso fra viale Milite Ignoto e via Donizetti,
– VIA PORTA, (ai veicoli in sosta sarà consentito il transito in direzione verso via Donizetti),
– VIA DAL POZZO (ai veicoli in sosta sarà consentito il transito in direzione verso via Rapisardi)
Sarà altresì consentito l’accesso ai passi carrai ivi presenti.
Si evidenzia che i parcheggi individuati per la tifoseria locale e per la tifoseria ospite sono i seguenti:
PIAZZA PEROSI, destinata al parcheggio della tifoseria LOCALE,
PIAZZA BERLINGUER, destinata al parcheggio della tifoseria OSPITE.

Lavori di scavo con manomissione suolo pubblico per posa nuovo pozzetto telefonico Telecom
in via Legnano all’intersezione con corso Roma -10 aprile 2019
Per consentire lo svolgimento dei lavori di scavo per manomissione suolo pubblico per posa di un
nuovo pozzetto TELECOM in via Legnano angolo corso Roma, dalle ore 8 alle ore 19 del giorno 10
aprile 2019 vigeranno il divieto di fermata con rimozione forzata e di transito in VIA LEGNANO, nel
tratto compreso fra corso Roma e via Trotti, per il posizionamento dei mezzi operativi. Contestualmente
i divieti vigeranno in via LEGNANO, nel tratto compreso fra piazza Marconi e corso Roma (eccetto
residenti ed autorizzati al transito in zona A.P.U.). In caso di avverse condizioni meteo, i lavori si
intendono prorogati fino al giorno 11/04/2019, come da segnaletica di cantiere ivi posizionata dalla ditta
esecutrice i lavori.
Svolgimento del mercatino di vicinato 2019 di via Verona – 28 aprile 2019.
Per permettere lo svolgimento del mercato estivo del “Mercatino di vicinato 2019” in programma in via
Verona in data 28 aprile 2019, dalle ore 00 alle ore 20 del 28 aprile 2019 sarà vietata la fermata con
rimozione forzata e dalle ore 8 alle ore 20 del 28 aprile 2019 sarà vietato il transito in via Verona, nel
tratto compreso tra via Sant’Ubaldo e spalto Rovereto. Da tali divieti sono esclusi i mezzi atti
all’allestimento e alla successiva rimozione delle strutture mobili necessarie per lo svolgimento della
manifestazione di cui all’oggetto.

A NOVI LIGURE la straordinaria testimonianza di Barbara Biasia

A cura di Marina Vicario

SABATO 6 APRILE – Biblioteca civica di Novi Ligure – Presentazione del libro di Barbara Biasia.

“Due motori per la vita”

Un’opera straordianaria che potrete scoprire nell’intervista che pubblicai qualche mese fa cliccando sul link sottostante.
Barbara ci parla del suo tumore al seno, della sua cara amica che l’ha spronata prima a passeggiare poi a camminare, fino ad incontrare il bungypump di cui diventerà lei stessa testimonial e istritruttrice.
Una presentazione per tutti, un’esperienza straordinaria che vi lascerà gratitudine nel cuore.

Intervista a Barbara Biasia
http://www.pensieroplurale.it/dal-libro-due-motori-per-la-vita-a-testimonial-di-bungypump-italia/


Saranno vicini a BARBARA BIASIA: il Dr Vittorio Fusco oncologo di Alessandria. Tutti i miei amici del bungypump italia di cui Barbara è testimonial, Simona, Adelio e Paola.

 

Festival della canzone a tema ambientale, di Cristina Saracano

Un festival della canzone a tema ambientale
A partire dall’anno scolastico 2019/2020 prenderà il via la prima edizione del Festival della Canzone d’autore a tema ambientale. L’iniziativa parte da “Musica d’Ambiente”, il progetto di educazione ambientale incentrato sulla musica a cura di Arpa Piemonte che, diffuso su tutto il territorio piemontese e premiato a livello nazionale, è stato protagonista nel 2018 di Climathon (evento globale di sensibilizzazione sui cambiamenti climatici).
Inaugurerà il Festival, promosso da Città di Torino, Città di Casale Monferrato, Earth Day Italia, Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte e Arpa Piemonte il concorso “Un video per la Climate Song”. Lo scopo dell’iniziativa, sostenuta a livello nazionale dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) è di stimolare la riflessione sulla questione ambientale ponendo l’attenzione sul fenomeno dei cambiamenti climatici.
Il Comune aderisce e sostiene il concorso ritenendolo un’utile opportunità di diffondere nella popolazione, specialmente tra i più giovani, la sensibilizzazione in materia di
inquinamento e cambiamenti climatici attraverso il linguaggio musicale: inteso come veicolo di trasmissione e diffusione di buone prassi, valori etici e scientifici.
Il regolamento e ulteriori informazioni sul concorso (riservato agli istituti secondari di primo e secondo grado) sono pubblicate sul sito di Arpa Piemonte (www.arpa.piemonte.it). Le
scuole partecipanti dovranno realizzare un videoclip di accompagnamento della Climate
Song. I filmati dovranno essere inviati a musicadambiente@arpa.piemonte.it entro
venerdì 10 maggio. Ogni scuola potrà partecipare con un singolo video. La
comunicazione del vincitore avrà luogo il 5 giugno in occasione della Giornata Mondiale
dell’Ambiente.
«L’attenzione all’ambiente è molto viva tra le nuove generazioni, la nostra Amministrazione le considera alleate nella tutela di valori fondamentali per la salute e per lo sviluppo dell’ecosostenibilità globale. La musica è il veicolo ideale per sensibilizzare e condividere i messaggi a difesa del pianeta. Anche a Casale Monferrato i giovani hanno accolto l’appello di Greta Thunberg e mi auguro che siano concretamente attivi nel creare una mentalità più rispettosa per l’ambiente e per la salute» commenta il sindaco Titti Palazzetti. «Forti dell’esperienza maturata con il progetto Musica d’Ambiente, abbiamo scritto il brano Eternot, dedicato alla storia e all’impegno di Casale Monferrato. Con l’Amministrazione
casalese, insieme ad altri partner, abbiamo proseguito su questa strada e, quest’anno,
abbiamo promosso la Climate song, un brano originale dedicato ai cambiamenti climatici, centro di un concorso nazionale destinato alle scuole secondarie di primo e di secondo grado. Con l’apertura del prossimo anno scolastico realizzeremo il primo Festival Nazionale della canzone d’autore a tema ambientale. La sostenibilità impone prima di tutto un solido, sentito approccio etico e partire dai bambini e dai ragazzi ci dà garanzia di successo e, quindi, di futuro» spiega Angelo Robotto, direttore generale di Arpa Piemonte. Casale Monferrato, 5 aprile 2019

Work shop al Disit, di Cristina Saracano

TEST NON DISTRUTTIVI DI MATERIALI: UN’OPPORTUNITÀ DI INCONTRO TRA
RICERCA DI BASE E MONDO INDUSTRIALE
Al DISIT un workshop per approfondire una tematica strategica per studenti e dottorandi Giovedì 4 aprile 2019, dalle 10.30 presso il Dipartimento di Scienze e innovazione tecnologica di Alessandria (aula 104 – viale T. Michel, 11) si è tenuto il workshop “Test non distruttivi di materiali: un’opportunità di incontro tra ricerca di base e mondo industriale”.
L’incontro — organizzato dall’UPO in collaborazione con TÜV SÜD Bytest, Finpiemonte, Camera di Commercio di Alessandria e ISES Istituto europeo per lo sviluppo socio economico —ha avuto un prologo dalle 9.30 dedicato principalmente ai giornalisti con una visita guidata ai laboratori del DISIT che effettuano analisi sui materiali.
Il workshop ha approfondito la tematica dei controlli non distruttivi su materiali, vista sia dal punto di vista accademico sia da quello industriale. Vengono trattati sia metodi basati sui raggi X come la tomografia, la diffrazione e la radiografia, sia metodi basati su altre sonde come gli ultrasuoni. Il campo di applicazione è quello dei materiali sia metallici che polimerici, con qualche accenno agli ultimi sviluppi della tomografia in ambito medicale. Continua a leggere “Work shop al Disit, di Cristina Saracano”

Il best seller “La versione di Fenoglio”, di Gianrico Carofiglio. di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Il vecchio carabiniere Pietro Fenoglio e il giovane studente Giulio s’incontrano tutti i giorni in tuta, sotto gli occhi vigili della fisioterapista Bruna: stanno rieducando il loro corpo, Pietro dopo un’operazione all’anca, Giulio dopo un incidente in macchina. Due esseri lontani, per età e per vita, alle prese con gli affondi in palestra e gli esercizi in giardino: sono loro i protagonisti de” La versione di Fenoglio” di Gianrico Carofiglio (Einaudi Stile Libero).

Così diversi, Pietro e Giulio condividono uno sgomento simile, che entrambi riconoscono nello sguardo dell’altro: Pietro, maresciallo, è a un passo dalla pensione, traguardo a cui non sa ancora dare un volto e un significato, Giulio si trova davanti a quelle scelte che alla sua vita devono dare una forma e lui non sa quale. È un ragazzo brillante e curioso, “interessante”, ma per difesa la sua è una sorta di anestesia psicologica: sta in disparte, tollerando…

View original post 316 altre parole

Oggi si inugura “Il sorriso dei colori” alla Gambarina, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

La mostra pittorica “Il sorriso dei colori ” si inaugura il 5 aprile alle ore 17

Museo Etnografico “C’era una volta”
Piazza della Gambarina , Alessandria

Dal giorno 02 al 21 Aprile, il Gruppo ARCHANGELICA di Alessandria, espone i suoi dipinti.

ARCHANGELICA lavora sotto l’attenta guida della Professoressa Franca Albini ed è formato da Lidia Alberini, Ivana Cotti, Loredana Di Giambattista, Gianna Fossati, Maria Lachello, Maria Angela Lesca, Marisa Maino, Franca Melloni, Fiorella Paiuzzi, Mariannina Pelligra, Gioia Germana Piacentini, Nina Konova, Antonio Zoccheddu.
I quadri sono realizzati con varie tecniche (olio, matite acquerellabili, colori acrilici, ecc.) e rappresentano sia volti che paesaggi.

View original post

Migrante stanziale, Franco Bonvini

https://bonvinifranco.wordpress.com/2019/04/05/migrante-stanziale/

C’era una zingara a vegliarmi le notti un tempo
appoggiata al muro
sempre sorridente nel suo abito rosso
e con sempre rose tra la mani.
La sua cornice dorata svaniva nella la notte
per me scendeva tra lampi di blu elettrico
a cancellare le ombre.
Poi svanì per sempre la sua gabbia
e fu sempre con me, a ogni ombra del bosco
nei pendii di montagna, dove crescono i narcisi
nel brillare del lago
in pezzetto di cielo disegnato
e ancora nelle notti più buie.
Ma per sempre non è per sempre.
E’ tornata alla sua cornice
sta in una casa che non so
e io giro al bosco
con un fischio a tremila hertz nelle orecchie
e confonde il silenzio
il canto e l’ incanto
e so che non la vedrò più nella sua cornice.

Anche se la cerco ancora
negli arcobaleni delle cascate
in un lago che brilla al sole
e deforma il profilo dei monti.
O solo nel buio della stanza.
Fuori dalla sua cornice dorata.

 

zingara2.jpg

FOTOGRAFIA: Il fascino inquieto e terminale del “Black and White”

Verso la liberazione, al fiume Lambro, provincia di Milano, foto©kostka

(by I.T.K)

Oggi, ai tempi della supremazia dei colori, dei dispositivi digitali in grado di regalarci in qualsiasi momento delle immagini scattate con perfezione e nitidezza sorprendenti, vorrei dedicare un attimo di riflessione alla drammatica e gotica bellezza degli scatti in bianco e nero. Il loro oscuro fascino mi attrae da sempre, soprattutto la crudeltà e la magia inclusa nei contrasti, nel chiaro – scuro e nelle ombre ispirate ai dipinti di Caravaggio. Una fotografia priva di distrazione multicolore mette in evidenza la struttura degli oggetti stessi, trasformandoli spesso in forme sconosciute di espressione quasi psichedelica. La struttura delle cose e la prospettiva cambiano radicalmente, la natura e i paesaggi iniziano una seconda oscura vita, quella teatrale e inaspettata. Oserei dire ancora di più! Le visioni in bianco e nero presentano spesso l’unione perfetta tra il passato e la contemporaneità rivoluzionaria della stilistica del Realismo Terminale.

Buona visione.

Izabella Teresa Kostka

Foto: Izabella Teresa Kostka, diritti riservati

Prospettiva, le sponde del fiume Lambro, photo©kostka

Vecchia fabbrica trasformata in abitazioni recenti, photo©kostka

Continua a leggere “FOTOGRAFIA: Il fascino inquieto e terminale del “Black and White””

Ulandi: CAMPIONATO MONDIALE DELLA PIZZA: L’ALESSANDRINO FABIO MATRONE IN GARA

Ulandi: CAMPIONATO MONDIALE DELLA PIZZA: L’ALESSANDRINO FABIO MATRONE IN GARA

A Parma il contest al quale partecipano pizzaioli da tutto il mondo

Dodici minuti per preparare la pizza vincente

Si terrà nei giorni 9-10 e 11 aprile a Parma il 28° Campionato Mondiale della Pizza, che vedrà la partecipazione, tra i concorrenti in gara, anche di un alessandrino: Fabio Matrone, che lavora nell’attività di famiglia, Pizza Studios di via Donizetti, fondata nel 2007 dalla mamma Giuseppina e dal padre Francesco (che ancora oggi gestisce la pizzeria).

pizza fabio matronepizza 2

Il Campionato Mondiale della Pizza è organizzato dalla rivista Pizza e Pasta Italiana, mensile rivolto agli operatori del settore della pizza e della ristorazione classica.

Si tratta di un contest al quale partecipano pizzaioli da tutto il mondo: nel 2018 sono arrivati concorrenti da Argentina, Austria, Australia, Belgio, Bangladesh, Brasile, Svizzera, Cile, Germania, Spagna, Francia, Ungheria, Irlanda, Israele, Giappone, Corea del Sud, Libano, Lussemburgo, Marocco, Macedonia, Messico, Norvegia, Pakistan, Portogallo, Romania, Russia, Arabia Saudita, Svezia, Tajikistan, Turchia, Ucraina, Regno Unito, USA, Sri Lanka e ovviamente Italia.

Ci sono 12 categorie, ciascuna con il proprio regolamento di gara: Fabio Matrone, che eseguirà la propria perfomance il 9 aprile, ha scelto la categoria “Pizza Classica” e parteciperà con una pizza (al momento “segretissima”) che verrà poi inserita nel menu del mese in pizzeria. Dodici saranno i minuti che potranno essere impiegati per la realizzazione della pizza classica. Continua a leggere “Ulandi: CAMPIONATO MONDIALE DELLA PIZZA: L’ALESSANDRINO FABIO MATRONE IN GARA”

PATTO PER IL TURISMO, firmato l’accordo ANCI Piemonte – Alexala

PATTO PER IL TURISMO, firmato l’accordo ANCI Piemonte – Alexala

Castelletto Monferrato, “L’accordo siglato oggi è soltanto un punto di partenza, confidiamo di poterlo estendere presto anche ad altre province. Il turismo è fondamentale per lo sviluppo economico dei territori, ma per raggiungere obiettivi importanti è necessario fare rete e avviare delle sinergie strategiche”.

foto protocollo

Così Gianluca Colletti, Presidente della Consulta Turismo di ANCI Piemonte, commenta la firma dell’accordo-pilota per lo sviluppo turistico del territorio, sottoscritto da ANCI Piemonte e ATL Alexala a Palazzo Ghilini, sede della Provincia di Alessandria.

L’intesa prevede che i Comuni e l’Agenzia Turistica Locale collaborino per dar vita ad importanti iniziative di promozione territoriale. Il protocollo prevede inoltre la realizzazione di corsi di formazione ad hoc per amministratori e dipendenti pubblici e l’apertura di uno sportello unificato d’impresa turistica con l’obiettivo di catalizzare opportunità economiche strategiche per il territorio e al contempo, di semplificare le procedure per l’avvio di nuove attività imprenditoriali.

“Da una serie di incontri che abbiamo organizzato nei mesi scorsi – commenta il Presidente di ATL Alexala, Pierluigi Prati – è emersa la necessità del territorio di una maggiore identità territoriale e di una strategia di marketing condivisa. Continua a leggere “PATTO PER IL TURISMO, firmato l’accordo ANCI Piemonte – Alexala”

Amag Ambiente, 253 cassonetti bruciati in 4 anni. Borlasta: “Grave danno, ma con fotocamere e fototrappole oggi vigilanza migliorata”

Amag Ambiente, 253 cassonetti bruciati in 4 anni. Borlasta: “Grave danno, ma con fotocamere e fototrappole oggi vigilanza migliorata”

Alessandria: “Non si può affermare con certezza che siano sempre piromani, anzi molto spesso la causa rimane ignota. Però l’esperienza ci dice che i casi di autocombustione sono rarissimi: quando un cassonetto dei rifiuti prende fuoco, è quasi sempre per mano umana”.

cassonetto bruciatoREPORT INCENDI 2015-2019

Fiorenzo Borlasta, amministratore unico di Amag Ambiente, nell’analizzare il fenomeno parte dai numeri, che non mentono mai: “Sono stati 253 i cassonetti della nostra azienda che hanno preso fuoco da gennaio 2015 ad oggi, per complessivi 131 episodi. Se consideriamo un esborso medio, fra intervento e sostituzione del contenitore, di 1.000 euro a ‘pezzo’, ci accorgiamo che si tratta di un costo rilevante, che finisce col pesare sulle spalle di tutta la nostra comunità, a causa delle ‘bravate’ di pochissimi individui scriteriati”. 

Ovviamente in caso di incendio l’intervento ‘di emergenza’ per spegnere le fiamme non compete agli addetti di Amag Ambiente, ma ai vigili del fuoco, e viene poi aperta un’indagine di ufficio contro ignoti.  “Gli inquirenti lavorano molto seriamente, e non sta certamente a me fornire dati su questo fronte: quel che posso dire è che Amag Ambiente è ovviamente assicurata per i propri mezzi e contenitori, mentre la situazione è decisamente più complicato se l’incendio si estende ad altri beni o mezzi altrui. Insomma, meglio sarebbe che le persone che compiono questi gesti, quasi sempre per noia o spavalderia, comprendessero che danno stanno arrecando a tutta la collettività”. Continua a leggere “Amag Ambiente, 253 cassonetti bruciati in 4 anni. Borlasta: “Grave danno, ma con fotocamere e fototrappole oggi vigilanza migliorata””

M5S Alessandria: Esposto 2015 sulla partecipata “Energia & Territorio”

M5S Alessandria: Esposto 2015 sulla partecipata “Energia & Territorio”

A seguito delle perquisizioni della guardia di finanza in provincia vi rimandiamo il comunicato del Febbraio 2015 dove spiegavamo le ragioni del nostro esposto alla procura della repubblica su “Energia & Territorio”.

movimento_5_stelle

ALESSANDRIA – Il Movimento 5 Stelle ha deciso di vederci chiaro su  Energia & Territorio, la partecipata della Provincia di Alessandria. I Consiglieri regionali Giorgio Bertola (Capogruppo a Palazzo Lascaris) e Paolo Mighetti, insieme ai Consiglieri comunali del M5S Alessandria hanno deciso di presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Alessandria.

“La Società E&T – hanno ricordato i pentastellati –  nel corso degli anni, ha più volte modificato il proprio oggetto sociale, occupandosi degli ambiti più disparati. Dalle infrastrutture informatiche e telecomunicazioni al risparmio energetico, dalle manutenzioni di impianti  termici alla gestione dei finanziamenti fino alla gestione di siti internet, rapporti con la Cina, gestione delle multe, progettazione e addirittura la realizzazione di una strada in Sardegna.

Il continuo cambio e ampliamento dell’oggetto sociale, caratteristica abbastanza strana per una società partecipata quasi per la sua totalità da un ente pubblico, oltre a non portare evidenti benefici alla collettività, ha causato negli ultimi anni ingenti perdite, finite a carico dei cittadini. Continua a leggere “M5S Alessandria: Esposto 2015 sulla partecipata “Energia & Territorio””

Il Sindaco di Alessandria presente all’Istituto Superiore Volta per l’inaugurazione del Laboratorio di Chimica organica

Il Sindaco di Alessandria presente all’Istituto Superiore Volta per l’inaugurazione del Laboratorio di Chimica organica

Questa mattina il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco è intervenuto per l’inaugurazione ufficiale del nuovo laboratorio di chimica organica realizzato presso l’Istituto Superiore “A. Volta” della Città di Alessandria.

foto 1foto 2

L’evento riveste una particolare importanza non solo dal punto di vista scientifico-didattico, ma per il coinvolgimento di significative realtà imprenditoriali alessandrine che hanno fattivamente sostenuto il progetto realizzativo del laboratorio, d’intesa con la Dirigente Scolastica del “Volta”, dr.ssa M. Elena Dealessi.

Guala Dispensing, Guala Pack e Solvay: queste le aziende coinvolte e che da sempre sono attente allo sviluppo della ricerca e all’educazione permanente delle giovani generazioni.

L’inaugurazione del nuovo laboratorio si inserisce nell’ambito di una particolare azione che, con successo, sta portando avanti la Direzione Scolastica del Volta e che ha già portato (ai sensi della DGR 49-4523 del 29.12.2016) all’attivazione presso questo Istituto scolastico del nuovo indirizzo “I.T.I.S. “Chimica, Materiali e Biotecnologie” – articolazione “Chimica e Materiali” e lo scorso dicembre (ai sensi della DGR 9-8054 del 12.12.2018) alla conferma dell’attivazione del triennio inerente questo nuovo indirizzo: un’opportunità fortemente ricercata  e sostenuta sia dalle aziende chimiche alessandrine, sia da Confindustria di Alessandria che dalla stessa Università del Piemonte Orientale. Continua a leggere “Il Sindaco di Alessandria presente all’Istituto Superiore Volta per l’inaugurazione del Laboratorio di Chimica organica”

Floreale 2019 X edizione

Floreale 2019 X edizione

Alessandria: Ritorna anche quest’anno la 415° edizione della Fiera di San Giorgio nella sua declinazione Floreale che quest’anno raggiunge la sua X edizione.

L’evento che si terrà il 13 e 14 aprile 2019 è promosso dall’Amministrazione Comunale di Alessandria in collaborazione con WECONF, sinergia di Confesercenti e Confcommercio della Provincia di Alessandria, Camera di Commercio di Alessandria e Gruppo Amag.

floreale 2019 - 70x100.jpg

Floreale che ha come sottotitolo “Vediamoci ai Giardini” riconferma per il suo allestimento la felice location del parco Carrà che, certamente, come in passato, saprà attirare tanti appassionati e turisti trasformando la Città in un giardino aperto particolarmente suggestivo.

PHOTO-2019-04-04-15-51-47PHOTO-2019-04-04-15-51-48

Floreale si conferma non solo come spazio espositivo, ma come evento integrato e variegato che — anche attraverso il riferimento alla tradizione e alla secolarità della Fiera di San Giorgio — vuole richiamare gli aspetti maggiormanente identitari della comunità alessandrina e costituire un’importante opportunità di rilancio della Città stessa e di tutti i suoi abitanti. Continua a leggere “Floreale 2019 X edizione”

Terzo appuntamento con la rassegna Acit Film Forum-Registe: I quattro re Magi

Terzo appuntamento con la rassegna Acit Film ForumRegiste: I quattro re Magi

Alessandria: Il terzo appuntamento della rassegna ACIT FILM FORUM-REGISTE avrà luogo lunedì 8 aprile alle ore 21.15, presso l’Associazione Cultura e Sviluppo, Piazza de Andrè 76, Alessandria, con la proiezione del film 4 Könige (I quattro re Magi, 2015) della regista Theresa von Eltz.

I quattro re magi film

Quattro giovani si trovano a trascorrere le feste di fine anno isolati all’interno di una clinica psichiatrica. La proposta di utilizzare una telecamera amatoriale per interrogarsi reciprocamente sul senso del Natale diventa per i quattro l’occasione per lasciar cadere maschere e meccanismi difensivi e vivere giorni di commovente intensità e profonda maturazione. Opera prima vincitrice del Premio Alice nelle Città, sezione dedicata ai giovani registi della Festa del Cinema di Roma.

La presenza femminile nel cinema tedesco, tradizionalmente legata alla recitazione e al fascino delle sue grandi attrici, registra un crescente numero di donne impegnate come registe, autrici di importanti film, spesso di grande successo, con una straordinaria originalità e diversità di temi e linguaggi.
Alla più recente produzione delle registe tedesche è dedicato questo ciclo dell’Acit Film Forum.
La rassegna Acit Film Forum è organizzata da Acit (Associazione Culturale Italo-Tedesca) di Alessandria e Goethe Institut di Torino, in collaborazione con Associazione Cultura e Sviluppo, Alessandria News, La Voce della Luna, Associazione di cultura cinematografica e umanistica.
I commenti introduttivi ai film sono a cura di Barbara Rossi, docente di cinema, dell’Associazione La Voce della Luna. Tutti i film sono in versione originale con sottotitoli in italiano. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Info: www.acitalessandria.altervista.org; http://www.voceluna.altervista.org; Fb: VoceLuna

Ultimo appuntamento: 

Lunedi 13 maggio, ore 21.15

Western di Valeska Grisebach, 2017, 121 min.

La storia di un gruppo di lavoratori tedeschi impegnati a costruire “infrastrutture” in Bulgaria, narrata utilizzando in forma straniante i classici stilemi del cinema western e affrontando al tempo stesso il tema dell’attuale espansione economica tedesca nei paesi dell’Europa dell’Est. Coprodotto dalla casa di produzione indipendente di Maren Ade, autrice di Vi presento Toni Erdmann. Premio della critica tedesca come miglior film e miglior interprete principale maschile.

JAZZ AL PARVUM di Alessandria, sabato 6 aprile

JAZZ AL PARVUM di Alessandria, sabato 6 aprile

Cari amici e soci dell’Alessandria Jazz Club, ricordo ancora che sabato prossimo alle ore 21 ci sarà il concerto al Teatro Parvum, via Mazzini 85, Alessandria.

Schermata 2019-04-04 a 12.55.57.png

Il concerto rientra nel Torino Jazz Festival Piemonte.

Sul palco due gruppi:

MATT CHIAPPIN QUARTET

SPIGOLI TRIO

Ingresso €10

Queste sono solo le informazioni essenziali, ma naturalmente puoi leggere di più su questo link:

www.alessandriajazzclub.com/news

Schermata 2019-04-04 a 12.55.57 copia.png

Ringraziamo gli sponsor che sostengono l’attività dell’Alessandria Jazz Club:

I nostri eventi sono in compartecipazione con il Comune di Alessandria, e hanno il sostegno della Fondazione Social, della Fondazione CRT, della Fondazione CR Alessandria. Rientrano nell’ambito del festival diffuso “Piemonte Jazz Festival” e del “Festival Identità e territori. Continua a leggere “JAZZ AL PARVUM di Alessandria, sabato 6 aprile”

Ora nel cielo

Il mio giornale di bordo

Ora tutto tace
nel vento
nel tempo
sulle rive
di quel fiume
che scorre lento
nell’attesa
con occhi
verso le stelle
le uniche testimoni
di quel ritrovarsi
dopo essersi
a lungo cercati
sotto lo stesso cielo.

Antonio

Eng_Now in the sky
Now everything is silent
in the wind
over time
on the review that river
flowing slow
while waiting
with eyes
towards the stars
the only witnesses
of that finding themselves

View original post

Racconti: IO e AHMED, di Paolo Ansaldi

Racconti: IO e AHMED, di Paolo Ansaldi

IO e AHMED

Dopo tanti anni di lavoro finalmente ora ero un libero cittadino ,al servizio di me stesso; ero in pensione.

Mi alzavo quando volevo, passeggiavo la mattina e la sera, non guardavo più l’orologio; ero libero.

Abituato sempre a lavorare ,dopo qualche mese di inattività, mi stavo scocciando della vita che conducevo.

Paolo Ansaldi

Cosa potevo fare per occupare qualche ora della giornata? Perché non fare volontariato come tanti altri ed aiutare chi ne aveva bisogno? L’idea mi piacque e così fissai un incontro con l’Assessore alla solidarietà Sociale, mia amica, e le dissi che volevo collaborare impiegando alcune ore la settimana a fin di bene.

Mi accolse a braccia aperte e riferì che il Signore aveva esaudito un suo desiderio. Alla mesa dei poveri mancava qualcuno che tenesse le fila ed organizzasse il tutto per il suo buon andamento. Occorreva dirigere, mettere delle regole, stabilire dei turni di lavoro dei volontari ; seguire circa cinquanta bisognosi non era facile. Il lavoro mi piacque subito e presi servizio il giorno dopo, accompagnato dall’Assessore. All’inizio mi guardavano tutti di traverso ma, a poco a poco, si accorsero che le regole andavano rispettate e servire la cena serale avveniva sempre alla stessa ora e con puntualità.

Sistemate le cose, il mio compito , ora, era facilitato e semplice. Capitava che qualcuno ,senza essere in elenco, chiedeva da mangiare ,senza ricevere mai un rifiuto. Un pomeriggio si presentò un ragazzo ,di carnagione scura, indossando jeans e maglietta, capelli ricci, occhi grandi. Cominciò a guardare e vedendomi si avvicinò :”Scusi è qua la mensa sociale? Dovrei chiedere qualcosa ad un responsabile. Il mio nome è Ahmed” .Lo disse con un tono pacato, sicuro. Continua a leggere “Racconti: IO e AHMED, di Paolo Ansaldi”

“La violenza sulle donne- prevenzione e contrasto nel territorio”, di Maria Lisma

“La violenza sulle donne- prevenzione e contrasto nel territorio” di Maria Lisma

… mi hanno chiesto di pubblicare il mio intervento all’incontro su “La violenza sulle donne- prevenzione e contrasto nel territorio” tenutosi a Marsala lo scorso giugno per iniziativa dell’Unione Giuristi Cattolici Italiani”. lo faccio con umiltà nella sola speranza che possa fornire qualche spunto di riflessione. la lettura richiede qualche minuto….

10 minuti son pochi e per questo velocemente, ma non meno intensamente e sinceramente, ringrazio chi stasera mi ha voluta qui.
“10 minuti sono pochi” ho pensato con presunzione quando ho letto la e mail dell’avvocato Alabiso che stabiliva i tempi degli interventi, e non perché siano particolarmente interessanti le cose che avrei da dire ma perché la psicologia della vittima d’abuso, e di riflesso quella dell’abusante, sono così complesse che davvero 10 minuti son troppo pochi per parlarne.

Subito dopo ho riflettuto: 10 minuti bastano ad una donna per morire accoltellata da un uomo, bastano per essere strangolata picchiata a morte; bastano perché un uomo le fracassi il cranio con un colpo d’accetta, bastano perché la cosparga di benzina e le dia fuoco. Per morire no, in quel caso , purtroppo, ci vuole più tempo.
10 minuti al giorno di telefonate, messaggi, appostamenti, fanno di una donna la vittima di uno stalker. 10 minuti , anche solo a giorni alterni, di squalifiche, vessazioni, insulti, disprezzi…possono distruggere ogni autostima e ogni rispetto di sé. Assistere per 10 minuti al padre che picchia la madre, espone un bambino al trauma di violenza assistita ( che rientra a pieno titolo fra le ESI – Esperienze Sfavorevoli Infantili che lo rende vittima di maltrattamento come se lui stesso l’avesse subito)… chieda aiuto,e forse proprio adesso, in questi 10 minuti che io sto riempiendo di parole, una donna vicina o lontana da noi, sta morendo per mano di un uomo.
Continua a leggere ““La violenza sulle donne- prevenzione e contrasto nel territorio”, di Maria Lisma”

Racconti: LUI…E …. LEI, di Paolo Ansaldi

Racconti: LUI…E …. LEI, di  Paolo Ansaldi

LUI…E …. LEI

Era stata una giornata infernale al lavoro e quando arrivò l’ora della chiusura fece un sospirò di sollievo. Arrivato a casa avrebbe cenato e si sarebbe messo a letto subito. Trovò la moglie a letto per una forte nevralgia e questa si scusò per non aver potuto preparare la cena in quanto si era già sentita male nel primo pomeriggio.

Paolo Ansaldi

Nervosamente, accolse la notizia con disgusto. Rimise il cappotto, sbattè la porta e uscì per cercare di calmare i bollenti spiriti.

Accese la sigaretta anche se non ne sentiva il bisogno e pensò di andare in una trattoria per mangiare qualcosa. L’umidità della sera, il vento di tramontana, facevano capire che a presto si sarebbe messo a piovere. Allungò il passo. Ad un tratto una bella donna si accostò a lui ,gli mise il braccio sulla spalla ,gli disse sottovoce :”Non correre, non avere fretta, debbo parlarti, voglio che sappia che io sono una tua amica”. L’uomo rimase estasiato dalla bellezza della donna e capì solo:” Sono una tua amica”. Prendendo coraggio ma con voce tremula le disse:” Vieni andiamo a mangiare assieme considerato che sei un’amica anche se io, in verità, non ricordo.”

Mi dispiace ,io non mangio . E lui :” Mi ricordi il tuo nome e dove ci siamo visti?” Lei si fermò, fece un risolino e rispose:” Il mio nome è Morte; ti sono amica fin dalla tua nascita. Non ti preoccupare ; sono venuta a dirti che io ci sono. Ora vado via ma domani sera ti verrò a trovare.” Continua a leggere “Racconti: LUI…E …. LEI, di Paolo Ansaldi”

Momenti di poesia. Maria Lisma, di Maria Lisma

Momenti di poesia. Maria Lisma, di Maria Lisma

daPaolo Ansaldi

Una bellissima poesia della brava Maria Lisma:

Maria Lisma
Non avrei dovuto darti
il nome che ti ho dato,
ché amore, se amor si chiama,
quando non è amato
trafigge assai di più
di spada acuminata.
Ti avessi chiamato vento,
saresti stato mio uragano,
e se mare fosse stato il nome tuo,
nel mistero del tuo d’oceano
mi sarei inabissata.
Ma ti ho dato il nome
che solo ti somiglia,
e perciò muta ti invoco
e tu non mi rispondi.
Così dimoro
nell’altra faccia della luna,
dove si nascondono
le storie mai narrate.
Raccolgo le parole
che i poeti hanno smarrito,
e ne faccio canti
che più non so cantare
da quando,
per celarti quanto manchi,
ho reciso le corde
d’ogni cetra e d’ogni arpa.
Non ti giunge
la tua assenza
tatuata nei miei occhi:
stendo veli di silenzio
per non farteli guardare,
ma ogni specchio
mi da prova
dell’ immanente
tua presenza.
E dunque t’amo
e questo amore
basta alla speranza.
m.l.

Momenti di poesia. CI CHIAMAVA IL CIELO, di Carmela Fiore

Momenti di poesia. CI CHIAMAVA IL CIELO, di Carmela Fiore

Carmela Fiore 2

CI CHIAMAVA IL CIELO

Germoglio nella tua passione
vivendo il sorriso del tuo amore.
Mi abbraccia il tuo eterno sentire il piacere
che vivere mi fa dei sensi nei sensi.
Ripercorro nell’anima ogn’istante.
di quel viaggio che ci trovammo a fare.
Da un eccesso di paura spaventata,
non volevo salire su quel treno, ed
un abbozzo di comprensiva comprensione
tentava di ricomporre la paura.
Annullarsi nel tempo dei desideri,
negl’incandescenti attimi di pura follia
Il gemito era musica nell’aria e,
sembrava implorasse di durare per sempre.
Ci chiamava il cielo e, con passo scricchiolante
l’orizzonte era nostro
La vita che annega nei segreti del cuore
a te l’ho legata
Nulla di te sapevo, e,
nell buio di una speranza, a te approdai
Dolcezza arrida al mio cuore,,in questo silenzio.
che, subito, consuma,e mi travolge.
Ma tu, ora,, non lasciarmi sola,
non spegnere la luce che da luce

LINA FIORE

Racconti: ULISSE, di Paolo Ansaldi

Racconti: ULISSE, di Paolo Ansaldi

ULISSE

E’ vero, a volte il destino è proprio pazzo o lo sono io. Perché questo discorso strampalato? Giudicate voi stessi e poi ve ne renderete conto.

Intanto sono stato sempre dell’idea che gli animali si devono volere in casa se non devono soffrire ed essendo dell’idea che in un appartamento ci starebbero male non ho mai voluto adottarne uno.

Paolo Ansaldi

Era una giornata brutta, tirava vento e pioveva a dirotto ,quando mio figlio mi pregò di andare al villino a prendere delle cose che gli servivano a scuola .Finito di pranzare avrei preferito riposare e fare una pennichella ma il dovere di padre mi imponeva di contentare Alessio e così ci mettemmo in macchina per andare a prendere quanto richiesto.. Stavamo imboccando la stradella quando mio figlio mi disse animosamente :Papà ferma subito che ho visto un cucciolo di cane .Andai un po’ avanti e posteggiai mentre Alessio ,aprì lo sportello e si precipitò verso l’animale, incurante della pioggia. Io, con calma, presi l’ombrello, lo apriì e mi diressi verso il cane. In un angolo ,un bastardino, color miele, di qualche mese di vita, magro da non credere, tremava come una foglia al vento. “Papà, prendiamolo e portiamolo a casa , non hai pietà per questo essere ;è così piccolo ed è tutto bagnato, magari ha anche fame.” Come dire no a mio figlio. Continua a leggere “Racconti: ULISSE, di Paolo Ansaldi”

Momenti di poesia. Piccole creature, di Annamaria Latini

Momenti di poesia. Piccole creature, di Annamaria Latini

Annamaria Latini

Occhi immacolati

che guardano

orizzonti sconosciuti

Lusingati  da un dettaglio

volano leggiadri

in magici mondi lontani

Son farfalle variegate

che brillano d’amore

nell’  oscura storia dei tempi

Piccole mani

sui palmi avvizziti;

gioia e conforto

nella stagione del tramonto

Ma trafitti da amare realtà

sopravvivono indifesi nel pianto!

Figli dimenticati,

Figli dell’  incuranza,

oltre ogni confine,

attendono la gioiosa  Speranza

Una tenera ” madre” custode

un’amorevole presenza

spalanca le porte del paradiso.

È  Vita,

è  premurosa cura

ed or un sorriso bambino

s’innalza nel Firmamento!

Annamaria Latini 2019

Momenti di poesia. TU SEI LA MERAVIGLIA DEL MIO CUORE, di Carmela Fiore

Momenti di poesia. TU SEI LA MERAVIGLIA DEL MIO CUORE, di Carmela Fiore

Carmela Fiore

TU SEI LA MERAVIGLIA DEL MIO CUORE

Fuggite sono le tenebre,
ed,il tuo sole, ha trasfigurato
ed ha acceso l’universo.
Ti ho cercato nel giorno dell’angoscia ,
ho cercato la tua mano, mentre,
gridavo il tuo nome.
e nella notte, un dolce canto ,
mi ha portato il tuo conforto,
ed,i miei occhi si sono aperti alla vita.
Ho provato a vivere di te ,
del tuo amore ,che il mio tormento ha annullato.
Tu sei la meraviglia del mio cuore,
in te è manifesta tutta la forza della passione
I tuoi guizzi di lussuria hanno invaso il mio corpo
che ha sussultato in caldi brividi,
mentre mi guidavi nei sentieri dei tuoi sensi
Ora godo il beneficio della consapevolezza che sei mio.
Mi sazio di te e svaniscono i rimpianti
Cammino al tuo fianco in una nube avvolta,
mi senti preziosa e mi nascondi agli altri
Ecco si leva una luce, illuminando le nostre anime.
Niente potrà separarci!
Isseremo il vessillo dei vincitori.

LINA FIORE