LUCA GIOANOLA “La mia Casale, la nostra Casale è soprattutto nel cuore”

LUCA GIOANOLA “La mia Casale, la nostra Casale è soprattutto nel cuore”

LUCA GIOANOLA – CANDIDATO SINDACO DELLA COALIZIONE DI CENTROSINISTRA E DELLE LISTE CIVICHE

ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNALI – CASALE MONFERRATO – 26 MAGGIO 2019

#CasalenelCuore  #meglioGioanolaSindaco

Appuntamenti pubblici della settimana

Schermata 2019-04-05 a 17.00.47Schermata 2019-04-05 a 17.00.42

Pubblicazione della pagina Facebook

Giovedì 4 aprile sarà pubblicata la pagina facebook del progetto di coalizione “Casale nel cuore – meglio Gioanola sindaco”. Uno spazio di condivisione e partecipazione, dove sarà possibile unire il meglio di tutti per costruire insieme il programma del nuovo progetto per Casale e il Monferrato. Uniamo il meglio di tutti. Con Luca Gioanola sindaco.

Gazebi di partecipazione

Sabato 6 aprile, dalle 16.30 alle 19, in via Saffi e via Roma sarà possibile incontrare il candidato sindaco e i candidati della coalizione e partecipare alla costruzione del programma del progetto“Casale nel cuore – meglio Gioanola sindaco”. Uniamo il meglio di tutti, con Luca Gioanola sindaco.

Cena promozionale

Sabato 6 aprile, alle ore 20, presso il Circolo Amici di Olteponte, via Fratelli Bandiera 8, si svolgerà una cena conviviale e promozionale del progetto “Casale nel cuore – meglio Gioanola sindaco”. Sono ancora disponibili dei posti, per prenotare si può scrivere a megliogioanola@gmail.com

Inaugurazione della sede

Domenica 7 aprile, alle ore 18, in via Roma 148, si svolgerà l’inaugurazione della sede della coalizione “Casale nel cuore – meglio Gioanola sindaco”, un momento conviviale accompagnato da un breve discorso del candidato sindaco e da un aperitivo.

4 aprile 2019

Conferenza stampa, mercoledì 3 aprile 2019, sede Parco del Po

Perché abbiamo scelto di fare la conferenza stampa all’imbarcadero (per tempo incerto fatta poi alla sede del Parco del Po)

Noi non vogliamo guardare la città con le spalle al fiume. Che per noi significa non dare le spalle anche alle periferie, alle frazioni, alle persone in difficoltà, a chi si sente cittadino di serie B o di serie C.

Per noi questo luogo rappresenta un nuovo modo di vedere e di progettare la nostra città e il nostro territorio. Il fiume è insieme città e territorio, Casale e Monferrato, è storia, identità. Significa energia con le micro-centrali idroelettriche, turismo, tempo libero e sport, ambiente, urbanistica. Significa resilienza, cambio di visione programmatica, nuovi metodi, prospettiva e paradigma.

Significa VENTO, il percorso ciclo-turistico tra Venezia e Torino che avrà in Casale uno tra i siti principali di sosta, di hub. Quindi stiamo parlando di un motore di rilancio turistico di caratura internazionale.

Con una nuova visione, noi dobbiamo vedere il fiumo Po, la ciclovia VENTO, come opportunità che dovremo guidare per il rilancio urbanistico di: lungo Po, piazza Castello e il Castello stesso, oltreponte, piazza venezia – via Lanza, nuova casale, fino a ex cava allara. Un’occasione da sfruttare da protagonisti per ridisegnare, rilanciando, l’identità e la fruibilità di questi luoghi, per troppo tempo trascurati.

Una nuova visione urbanistica che tratti la fruibilità e la sicurezza in modo integrato, non solo telecamere, ma niente barriere, la corretta illuminazione, l’adeguata accessibilità pedonale, ciclistica e motorizzata. barriere e le isole tra simboli cittadini, il fiume, il castello, il centro storico

Il Po significa anche Parco, che tra poco diventerà Parco piemontese per poi assorbire anche il Parco del Po Torinese. Casale potrà e dovrà avere un ruolo centrale nel futuro Parco Piemontese, con la possibilità di avere la sede amministrativa e avere un pezzo di Regione Piemonte, proprio a Casale. Si dovrà lavorare per questo con determinazione nella prossima legislatura

Esseri qui per noi significa dirvi che noi non diamo nulla per scontato, vogliamo essere tra la gente, con la gente, per la gente per costruire insieme la Casale di domani, una città delle possibilità, una città possibile, intelligente e bella.

Prime parole chiave: nuova visione urbanistica, VENTO, Parco Piemontese

Il Progetto

Meglio Gioanola, per unire il meglio di tutti. Scegliendo la coalizione “Casale nel cuore – meglio Gioanola Sindaco”, si sceglie un progetto vuole unire il meglio di tutti. Questo è il progetto di partecipazione dove possiamo costruire insieme la città, ogni lista, ogni candidato è la tessera fondamentale di un puzzle che altrimenti sarebbe incompleto. Ogni ente, gruppo, associazione, impresa, categoria è la tessera del puzzle della città di domani. Ogni cittadino è la tessera del puzzle.

Il progetto in questo momento coinvolge 4 liste, 4 tessere del puzzle: Casale insieme (in conferenza rappresentata da Gabriele Farello), Partito Democratico (rappresentata da Fabio Lavagno), Progressisti per Casale (rappresentata da Nada Zhiti), Casale Futura (rappresentata da Stefano Laugelli) e i seguenti gruppi e partiti in appoggio, altre 4 tessere del puzzle: Patto coi cittadini, Uniti per Casale, Italia in Comune, Più Europa.

Queste le prime otto tessere che insieme al candidato sindaco compongono un corale progetto di rilancio per la città e il Monferrato di domani, per la Casale che abbiamo tutti nel cuore. Un progetto dalle forte caratteristiche innovative, composto da nuovi volti, e da chi ha preso decisioni di cambiamento. Una compagine variegata e complementare, per età, esperienze, competenze, talenti. Sono diversi i giovani che hanno aderito alle diverse liste, decidendosi di impegnarsi, senza risparmio. In particolare una lista, Casale Futura, è interamente composta da giovani ventenni, preparati, impegnati nell’approfondimento, per nulla sazi di slogan e di superficialità.

Con questo progetto si avvia la nascita di una nuova classe dirigente, si concretizza l’opportunità di prospettiva, competenza, lungimiranza per questa città.

Casale nel Cuore – meglio Gioanola sindaco, propone un ventaglio di sensibilità, contenuti, proposte, competenze. Stiamo lavorando nella costituzione di liste con candidati di qualità, competenze, persone riconoscibilità per etica, impegno e rigore, capacità di ascolto, perché il nostro fine non è mettere in piedi una compagine per raccogliere dei voti e occupare posti di potere, il nostro fine è metterci al servizio della città e per farlo stiamo costruendo la squadra con persone di qualità che possano garantire un governo capace, presente e lungimirante. A noi non interessano i primi cento giorni, interessa fare con grande attenzione e cura il primo bilancio previsionale e il programma triennale. Per garantire una visione di insieme, non alla ricerca di personalismi e medaglie autoreferenziali.

Il nostro progetto è costituito da persone che non si risparmieranno ora in campagna elettorale, e domani nel servizio ai cittadini. Mettiamo in gioco noi stessi per dire ai cittadini che ci troveranno sempre, nelle difficoltà, nelle proposte, noi ci saremo, al loro fianco.

Siamo un insieme di liste, un insieme di candidati, un insieme di cittadini.

Ogni giorno, un incontro; ogni incontro, una nuova tessera del puzzle.

La partecipazione sarà al centro del nostro progetto. Saranno diversi i luoghi e gli strumenti in cui poter costruire insieme la nostra città, il nostro futuro:

la pagina web della coalizione e delle liste, in uscita da giovedì 4 aprile,

i gazebi ogni sabato e i giorni di mercato a partire dal 6 aprile,

la sede di coalizione, che sarà inaugurata domenica 7 alle 18, in via roma 148.

Una prima cena di coalizione per raccogliere idee, anche fondi, che si svolgerà sabato 6 a oltreponte, presso l’associazione Amici di Oltreponte, via Fratelli Bandiera (è ancora possibile aderire inviando email a megliogioanola@gmail.com).

Seguirà poi un dettagliato calendario di incontri pubblici del candidato sindaco e dei candidati nelle liste per la coalizione “Casale nel cuore – meglio Gioanola sindaco”: nelle frazioni, nei quartieri, negli oratori e nelle parrocchie. Ai quali si aggiungeranno gli incontri con gli enti, le categorie, le associazioni, i sindacati, le scuole. Ogni singola lista si presenterà inoltre in uno specifico incontro, manifestando la propria identità e riconoscibilità. Per poi proseguire ancora all’incontro pubblico di presentazione del programma e altro che sarà annunciato più avanti.

Ogni giorno, un incontro; ogni incontro, una nuova tessera del puzzle.

Su web, in sede, nei gazebi sarà possibile compilare la propria tessera di puzzle con il contributo al programma, per costruire insieme la città di domani. E sarà possibile sottoscrivere l’adesione al progetto, sostenendo il candidato sindaco e i candidati.

Non si vince e – soprattutto – non si governa da soli, ma con le persone che hanno aderito al progetto e i cittadini che in queste settimane daranno un contributo alla costruzione di un programma condiviso e non calato dall’alto: un pensiero collettivo fatto da tante tessere, un mosaico di valori e di qualità che Casale esprime e che saranno alla base della nostra azione amministrativa.

Con noi si volta pagina, perché lavoriamo oltre le polemiche, oltre i protagonismi e primatismi sterili, oltra la personalizzazione e l’autoreferenzialità politica, per concentrati sui problemi e sulle opportunità dei cittadini. Uscendo dalle stanze, per ricominciare a stare tra le persone, con le persone. Per le persone.

Ogni giorno, un incontro; ogni incontro, una nuova tessera del puzzle.

Prime anticipazioni del programma

Costruiamo insieme una Casale resiliente, che non sta ferma, una città delle possibilità.

Pensiamo al rilancio del commercio, dell’agricoltura, dell’industria; a creare opportunità di lavoro in sinergia con il contesto scolastico, universitario e imprenditoriale regionale; penso all’affermarsi di Casale città sicura e intelligente, bella e operosa, cuore e motore di politiche ambientali ed energetiche, con scelte innovative e convenienti.

Pensiamo a rafforzare il profilo di Casale, centro di riferimento per i servizi sportivi, educativi, sociali e sanitari. Snodo cruciale e strategico per la mobilità regionale e interregionale, con l’integrazione tra ferrovia, strade, percorsi, piste ciclabili.  Penso a rafforzare il profilo di Casale città storica, ricca di patrimonio e cultura, città turistica, attraversata da una risorsa da valorizzare come il fiume Po, capitale del Monferrato patrimonio UNESCO, unico centro zona della Provincia che incrementa il numero di visitatori. Casale ha le carte in regola per giocarsi la partita del futuro. Lo faremo insieme, amministrando con lungimiranza, in modo nuovo, determinato, fatto di esperienze, di qualità e concretezza. Non di promesse.

Insieme, costruiremo un Casale migliore. La Casale che abbiamo nel cuore.

Adottiamo una via

Adottiamo una via, per la progettazione partecipata e la cura degli spazi urbani

Un’iniziativa concreta, che si muove entro confini ben delineati, e per questo fattibile, che nasce dalla consapevolezza che la partecipazione diretta dei cittadini alla progettazione, alla manutenzione e alla cura degli spazi urbani possa garantire un miglioramento complessivo della qualità urbana, della socialità e delle opportunità, essendo un meccanico che agni passo, moltiplica le ricadute.

Si potrà definire la progettazione partecipata, la riqualificazione, la cura di aree urbane di proprietà pubblica, da parte di cittadini, condomini, imprese, associazioni ed altri soggetti privati o pubblici che organizzati in Comitati Civici, proponendo progetti di riqualificazione.

Gli interventi proposti potranno essere integrati da progetti del Comune. Con possibilità di concedere da parte del Comune agevolazioni fiscali a favore dei privati per gli interventi proposti.

Le proposte di interventi, entro un certo budget definito dal bando, saranno identificate e proposte dai Comitati civici rionali. Ogni anno sarà premiato un progetto. Quali saranno le attività possibili: eventi, manifestazioni, manutenzione ordinaria e la cura dell’area, la tutela igienica, la pulizia delle piazze e dei marciapiedi, il decoro, Ia manutenzione ordinaria delle strade, la riparazione e il ripristino degli arredi urbani già esistenti, l’animazione culturale, la realizzazione di murales, graniti, l’installazione di opere artistiche, ogni altro intervento manutentivo e migliorativo.

Ogni anno: adotta, adottiamo una via. Partecipazione, concretezza, opportunità

Marchio Monferrato

Per promuovere in modo forte, chiaro, strutturato e duraturo l’enogastronomia, il commercio, l’artigianato, l’agricoltura, l’agroindustria

Per rendere efficace la fruibilità turistica e ricettiva. Con una nuova città davvero capace di porsi capofila, di porsi non solo a parole con l’autorevolezza di capitale del territorio, con un assessorato del Monferrato e altre occasioni da sviluppare insieme all’associazione dei Comuni del Monferrato. Per coordinare ad esempio le diverse opportunità dei vari circuiti Bandiere arancioni, Borghi autentici, Comuni fioriti, Comuni più belli d’Italia, Comuni UNESCO, paesaggi vitivinicoli Langhe-Roero e Monferrato. Iniziative che altrimenti nascono in modo non omogeneo, per iniziative singole e quindi con più sforzo e minore risonanza e risultati.

Per recuperare e diffondere la fierezza, l’orgoglio e l’identità monferrina e casalese, tramite ricerche, studi, articoli, interventi, divulgazione sul territorio, stimoli della società civile, in particolare delle associazioni

Per promuovere i nostri prodotti e chi li produce, li tratta, li vende. Per rendere concreta, conveniente la Filiera Corta. Per concretizzare un importante museo del lavoro e dell’agricoltura.

Le strade del Riso, Vino e delle Rose come uno degli strumenti da implementare. Siamo l’unico territorio in cui convivono riso e vino. Vogliamo costruire una Casale capofila nell’ambito della politica agricola integrata al turismo e all’agroindustria, che attraverso le strade di Riso, Vino e Rose abbia occasioni riconoscibili di promozione.

Strumenti: Marchio del Monferrato, museo, le strade del Riso, del Vino e delle Rose

Casale: città intelligente, città smart.

Costruiremo insieme una Casale resiliente, che non sta ferma. Una città, un territorio intelligente, smart. La città delle opportunità. Che abbiamo nel cuore.

Casale città accogliente e bella.

Smart e green nella sua organicità, con una visione complessiva, dell’energia, dell’ambiente, dell’intera filiera dei rifiuti: produzione, raccolta, smaltimento e nuove implementazione per il riciclo, il recupero e il riuso. Il tema dell’ambiente non è più una questione per pochi appassionati, è oramai un’esigenza, una opportunità, che con una progettualità di intera filiera, porta convenienza e lavoro per i cittadini. 

Smart nella sicurezza integrata: assenza di barriere, implementazione di infrastrutture digitali, non solo telecamere distribuite a tappeto. Rete di sistemi digitali, rete di mobilità e circolazione efficiente, per aumentare la fruizione dei servizi fondamentali come scuole, ambulatori, strutture di assistenza e aiuto, ospedale; i quartieri e le frazioni, il patrimonio artistico e museale, i luoghi di incontro, di lavoro, di commercio. I luoghi di svago e divertimento. Per rendere bello stare, vivere, muoversi nella nostra città.

Una città viva, che funziona. Una città pulita, sicura, facile da vivere. Una città delle occasioni.

Smart nel lavoro: mettendo insieme con una visione efficace e strutturata gli incubatori di imprese, le belle esperienze già presenti, come Ingegni, con Regione, Università, Aziende, Europa. Promuovendo occasioni di finanziamento, censendo e promuovendo locali da recuperare per l’insediamento di nuove imprese, di nuove start-up. Il mercato vive una cristi, ma Casale è baricentrica rispetto a Torino, Milan, Genova. In particolare stiamo vivendo un periodo di crescita di opportunità in alcuni settori strategici come quello dell’energia, della telecomunicazione, della digitalizzazione, delle auto elettriche. Oltre a ciò che fa parte del patrimonio locale di importante tradizione industriale.

Accessibilità e mobilità

Accessibilità e opportunità. Inclusione, sport e sicurezza

Nel 2006 l’Assemblea delle Nazioni Unite (ONU) ha approvato la Convention on the Rights of Persons with Disabilities. Scopo della Convenzione è “promuovere, proteggere e assicurare il pieno ed eguale godimento di tutti i diritti umani e di tutte le libertà fondamentali da parte delle persone con disabilità, e promuovere il rispetto per la loro inerente dignità”. Il 24 febbraio del 2009 l’Italia ratifica tale Convenzione, che diventa legge dello Stato. Negli ultimi anni diverse forze politiche che hanno governato il Paese hanno cercato di metterla in atto attraverso leggi e iniziative nei limiti delle condizioni economiche.

Anche il Comune di Casale, nel suo piccolo, deve attuarla, pur non avendo abbastanza condizioni e fondi per tutte le risposte alle molteplici domande. Due ambiti sui quali potremmo intervenire direttamente e concretamente: le barriere architettoniche, sia in senso materiale e logistico (Smart City), sia in senso culturale e lo sport come mezzo per l’inclusione sociale di disabili fisici e intellettivi.

Lo sport dunque come strumento per acquisire sicurezza. Una parola, questa, fondamentale per chi nasce con delle fragilità. Tutti, attraverso lo sport, mettiamo alla prova noi stessi, le nostre capacità, scoprendo di saper fare qualcosa con il nostro corpo – e con la volontà. Frequentando gruppi sportivi, anche i disabili vengono a conoscenza delle potenzialità positive del loro corpo, anche se limitato nelle funzioni.

Trasporti, mobilità

Casale centro territoriale per scuola, formazione, servizi, ospedale, energia, trasporti, cultura, lavoro

A livello regionale qualcosa non ha funzionato. La prima regola di un sistema efficiente trasporto su gomma sta sul numero. Un territorio – una società/due società. Progetto organico di mobilità e poi svilupi bici, gomma, treno. Il territorio è quello definito dall’asl. Basta pestarsi le gomme. Poi intermodalità.

La mobilità, il diritto alla mobilità, è ormai un tema strategico come pochi altri: la parità di opportunità di spostamento costituisce, proprio oggi nell’era delle autostrade digitali (comunque largamente carenti in Italia), uno dei fattori fondamentali per l’uguaglianza dei cittadini e per la loro possibilità di contribuire efficacemente allo sviluppo del paese.

Il territorio deve essere ripensato come un unico grande sistema urbano, dove i diversi centri abitati, dai più grandi ai minori, siano interpretati come “quartieri” del Monferrato – e le aree intermedie come aree agricole e naturali urbane, fortemente integrate con quelle esistenti nei tessuti edificati (parchi e giardini pubblici, residui di aree agricole e naturali urbane).

Tra i diversi “quartieri” (nodi della rete) l’uso delle infrastrutture esistenti deve essere

ottimizzato e integrato.

Il sistema degli orari e delle tariffe deve essere coordinato, i diversi modi di viaggiare devono essere messi in un’unica piattaforma, devono parlarsi.

L’intera rete è da collegare, ferrovia, gomma, percorsi ciclabili e pedonali

Casale, città delle donne

Vogliamo rivalutare anche l’importanza dei diritti civili e della donna in quanto figura a 360 gradi, non relegandola alla sola immagine della madre che si prende cura del focolare famigliare.

Tra di noi abbiamo donne forti, che non hanno avuto vita facile. Ecco, vogliamo che l’esempio di queste donne sia testimonianza della grandezza d’animo e della forza che necessita l’abbattere i pregiudizi di genere e le barriere di varia natura lavorative, sociali, occupazionali, per sbocciare e realizzarsi.

Molto altro è in costruzione sui temi fondamentali e molto continuerà ad essere costruito insieme. Tra le liste. Con i cittadini. Ognuno con la propria tessera di puzzle.

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...