Scelta Civica del Fare. “Il Vinitaly e la scommessa vincente del Piemonte come la Borgogna”

Scelta Civica del Fare. “Il Vinitaly e la scommessa vincente del Piemonte come la Borgogna”

“Il Vinitaly di Verona dimostra come i questi in questi anni il vino sia divemtato un settore trainante nell’agricoltura piemontese, dando un importante contributo all’economia regionale e nazionale. È una sfida vinta che ha trovato come interlocutrice attenta e pronta a sostenere i produttori la Regione Piemonte”: ad affermarlo sono il consigliere regionale Alfredo Monaco e Paola Ferrari, coordinatrice provinciale di Alessandria di Scelta Civica del Fare.

0.jpg

“Abbiamo fatto la nostra parte sia per le misure OCM (109 milioni spesi in 5 anni) sia per il PSR, su cui a febbraio eravamo la seconda Regione del Centronord, dopo il Veneto, per risorse già pagate agli agricoltori. Come si vede, è un settore dell’amministrazione regionale che funziona a pieno ritmo” spiega Monaco.

“Il grande risultato del comparto enologico, che si riscontra anche nell’aumento per il secondo anno consecutivo dopo decenni di calo della superficie coltivata a vite e nel peso dell’export (oltre un miliardo, un quinto dell’export vinicolo italiano), ha effetti importanti anche sull’indotto e sul turismo” evidenzia Ferrari.

unnamed.png

Ancora Monaco: “A inizio mandato avevamo lanciato lo slogan ‘Il Piemonte come la Borgogna’. Mi pare una scommessa vinta, grazie alle capacità e all’impegno di un intero settore che ha avuto visione e creduto in questa sfida. A chi accusa la Giunta-Chiamparino di lentezza, ricordo che noi nella gestione dei fondi europei agricoli siamo la seconda regione d’Italia, con più del 30% del pagato. Occorre migliorare ancora questi dati già molto positivi”.

“Il peso che le nostre denominazioni d’origine e i nostri vitigni hanno nell’esportazione regionale e italiana è il segno dell’eccellenza che questo settore ha raggiunto con il passare degli anni: Barolo, Barbaresco e Barbera sono sinonimi di grande qualità, di Piemonte e d’Italia. La Regione ha fatto la sua parte, con i fondi del PSR e dell’OCM, aiutando la ristrutturazione di vigneti, la promozione dei vini in Europa e nel mondo, l’ingresso di forze giovani nel mondo della nostra vitivinicoltura” conclude Ferrari.

Coordinamento provinciale Alessandria

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...