Momenti di poesia. Marzo, di Vittorio Zingone

Momenti di poesia. Marzo, di  Vittorio Zingone

Marzo

Marzo,
Hai condotto a noi
La Primavera
Con grande sfarzo
Di verde e fioriture,
Accompagnato
Da fragranti zefiri,
Ma le disiate rondini
Non l’hai portate ancor.

Solo una coppia
Di Tortorelle geme
Sui folti pini
Oltre la ringhiera;
E corvi che intrepidi
Pasturano il giardino
Dove fu sparso
Il novello seme;
E passeri
In gran numero
Fra i rami
Di gronde e fronde d’alberi.

Benché dagli avi
Giungano notizie
Della proverbiale
Tua pazzia,
Devo dir
che s’è mostrata vana
Ogni più iniqua diceria;
Giorni splendenti
D’azzurro e caldo sole,
Notti assistite
Da rilucenti stelle
E pur dalla cometa
Che vide e conservò segreta
La gloria di Faraoni
E Re mesopotamici.

Un pensiero riguardo “Momenti di poesia. Marzo, di Vittorio Zingone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...