TYT

blood-1813410__340

Senza apparente motivazione, da un gesto o una parola più o meno tranquilla che qualcuno di caro mi fa, ecco che mi scaturisce il mondo…mi innervosisco, rispondo in maniera scontrosa, mi richiudo in me stessa, un dolore interno mi attanaglia…gli altri mi guardano con sguardi interrogativi senza capire il perchè del mio cambiamento improvviso ed io pure. Una spiegazione però c’è e sono riuscita a capirla dopo molto pensare: la memoria cellulare che solo con il tempo (e molto) può svanire (forse)…si attiva in base ai ricordi delle mie esperienze precedenti e mi fa rivivere nel presente traumi o dolori riferiti al passato. E’ come se risvegliasse la paura, la sofferenza vissute senza fare distinzione tra l’adesso e il ieri. Con la consapevolezza, inizio a darmi delle risposte che mi aiutano a diventare una nuova Stefania, più forte e più sicura di me.

View original post