Eventi di poesia a Novi Ligure, di Lia Tommi

Segnaliamo due eventi di poesia con voci novesi che hanno conquistato uno spazio significativo nella poesia italiana.

Il primo appuntamento, presso la galleria PagettoArte, vedrà come protagonisti EMANUELE SPANO, fresco dell’esordio con La casa bianca, e ALFONSO RAVAZZANO, autore del recente Luce che nutre.

Il secondo appuntamento, con ENRICO MARIÀ e il suo I figli dei cani, continua il fortunato ciclo degli Apertivi al Corona. Mercoledì 17 aprile , ore 18,00, a Novi Ligure (AL), Albergo Ristorante Corona, Corso Marenco 11, GLI APERITIVI LETTERARI DEL CORONA.

Incontro con Emanuele Spano e Alfonso Ravazzano , giovedì 18 aprile, ore 18,00, Novi Ligure (AL), Galleria PagettoArte, Via Girardengo. Presentazione della raccolta poetica diEnrico Marià, I figli dei cani. Introduce Mauro Ferrari.

Di squali e altre follie…

☆ Pensieri Sparsi di una Psicopatica ☆

Sono giorni che mi riprometto di passare un poco qui, poi arrivo a casa così stanca e desiderosa di morire nel mio letto che l’idea di pigiare ulteriori tasti dinanzi ad un computer che puntualmente desisto e rimando all’indomani.
Ma quando arriva questo domani? Se continuo così probabilmente mai.

200

Che io stia fuggendo a qualcosa è ormai palese anche ai sassi.
Ma posso decidere di fuggire dal fatto che io stia fuggendo a qualcosa?

giphy.gif

Secondo la mia testa da psicopatica, forse no! Ed è per questo che sono iniziati gli incubi i sogni agitati strani. Ma parliamone. La premessa è che, ve lo giuro:
– non avevo mangiato pesante;
– non avevo visto film sul mare;
– non avevo visto film horror ne parlato di omicidi con nessuno.
Il fatto che avevo mal di testa può essere una motivazione valida?

giphy-1

Insomma, non so perché e non so per come ma…

View original post 208 altre parole

Momenti di poesia. Lucciole. ( mia sorella gemella ) di Andrea Patrone

Momenti di poesia. Lucciole. ( mia sorella gemella ) di Andrea Patrone

Lucciole. ( mia sorella gemella )

Le ricordo intermittenti in un piccolo
cimitero, sopra a stele con i fiori che
coprivano dorati nomi.
Per un bimbo era un gioco correre
tra le tombe, il profumo delle rose
e gli incroci nella ghiaia eran stretti
come tegole sui tetti.
Poi nel buio la magia, mille lampi
senza tuoni già volavano nell’aria
indicandomi la via per cercare una
sorella che di me era gemella.
Era sera, era estate, mille lucciole
eran nate, illuminavano le tombe
alte e basse, larghe e strette e con
le più strane forme, vasi pieni, altri
vuoti con visi sconosciuti e noti.
Eri piccola, mi hai lasciato, hai così
rubato il tempo, un tormento fatto
di lampi senza tuoni, con il ricordo
di quel solo battito che facevano..
…..due cuori!

Andrea

Seeing Ai, strepitosa app per individuare testi e oggetti.

Da qualche tempo già utilizzo con grande soddisfazione la app Seeing ai. Disponibile per iphone e sviluppata da Microsoft, che può riconoscere testi attraverso la telecamera, senza scattare le foto, semplicemente puntandola sul foglio. Si possono riconoscere documenti con una maggiore precisione scattando una foto con una guida vocale che permette di mettere a fuoco il testo. Può riconoscere i qr code e i codici a barre dei prodotti, può descrivere uno scenario, riconoscere le banconote, dare un beedback sonoro della luminosità e perfino riconoscere, ancora con difficoltà, gli scritti a mano.
Sviluppata da Microsoft appunto, è basata su algoritmi che utilizzano il riconoscimento visivo: sono così sofisticati da riuscire anche a capire l’umore delle persone.
L’intelligenza artificiale che colora le tue foto in bianco e nero.
Il riconoscimento visivo da parte delle intelligenze artificiali non viene applicato soltanto per ragioni di sicurezza. Infatti, questo tipo di tecnologia viene messa in campo anche per aiutare le persone ipovedenti o non vedenti. SEEING AI è un’applicazione che utilizza algoritmi di intelligenza artificiale (basati sul deep learning), per riconoscere gli oggetti e descrivere il loro aspetto con una traccia audio. In questo modo, gli utenti possono riconoscere il mondo che li circonda.
Lanciata nel 2017 da Microsoft e disponibile solo per iOS, SEEING AI ha una nuova funzionalità che permette agli utenti di “toccare quello che hanno davanti”. Infatti, una volta toccato l’oggetto o il soggetto sullo schermo, è possibile ascoltare una loro descrizione.. E se si tratta di una persona in carne ed ossa «l’app riesce a descrivere l’aspetto fisico e a prevederne anche l’umore», ha scritto in un post il responsabile del progetto Saqib Shahik. Infine, la descrizione vocale permette anche di ricostruire la distanza tra un oggetto e un altro.
In pratica, scattando la foto di una stanza ad esempio, poi è possibile esplorarla col dito individuando gli oggetti: la porta, la scrivania e gli altri oggetti riconosciuti.
Il riconoscimento visivo era già presente nella prima versione dell’applicazione, ma con la nuova funzionalità è possibile aggirarsi per gli spazi e gli ambienti per capire dove sono gli oggetti o le persone che, ad esempio, possono essere viste solo muovendosi verso di loro. Insomma, l’app vuole offrire un’esperienza completa della realtà che circonda l’utente.
In questi ultimi giorni, Google ha reso disponibile LOOKOUT: un’applicazione che funziona in modo molto simile a SEEING AI. Disponibile sui telefoni Pixel (per ora solo negli USA), fornisce informazioni sugli oggetti inquadrati dallo smartphone.
Confidiamo in una prossima traduzione in italiano per apprezzarne ulteriori possibilità.

Momenti di poesia. il resto è nulla, di Josie Poiesis

Momenti di poesia. il resto è nulla, di Josie Poiesis

Josie Poiesis

Ho una vita gravida sulla lingua
il bisogno d’un perdono e un istante desolato.
-Il giudizio, è una pena da scontare in ogni caso
nell’apparire eterno di un destino greve, nel tuo -Ti amo.
Nell’insoluto di un giorno, nella nostra impazienza
nella speranza di un per sempre.
E s’acquieta il cuore
quando lo sguardo incrocia le nostre traiettorie
e l’urgenza sconvolge e s’appropria della carne
nella misura incontrollabile dell’estensione d’un’essenza.
La miseria di alcune parole si dissolve, così come il senso.

Laddove il nostro sangue è -unione-
il resto è nulla

Momenti di poesia. Pensando a me dentro un ventre, di Amos Grilli

Momenti di poesia. Pensando a me dentro un ventre, di Amos Grilli

Pensando a me
dentro un ventre.

Madre, donna
puerpera
che me originale
embrione
crescesti nel tuo
ventre
dandomi
amor di vita.
Chi se non tu
riceverà il mio
grazie
se ho avuto
conoscenza
d’ogni
sua bellezza.
Tu che con dolor
d’un parto
desti inizio
all’esistere mio.
Meravigliosa è questa
missione
di mamma.
Mi hai dato modo
di viver questo
da allora
sino al presente
tempo.
Ora quel ventre
s’è fatto angelo
spirito che vola.
E da lassù
veglia su di me
protetto.

Amos.

Momenti di poesia. Io sono Io, di Josie Poiesis

Momenti di poesia. Io sono Io, di Josie Poiesis

Josie Poiesis

Io sono Io.
Troppo poco, forse troppo
il mio, che rivendica la scelta
e l’imbarazzo tuo.
E mi sospinge d’immenso
il mio troppo poco, forse troppo.
E s’alza quell’infinito armonioso
che chiami ego. Il mio?

Troppo o troppo poco.
L’assurdità, l’esorbitante potenza
assalta l’aria gelida delle campane
defunte le sorti come scie, e
s’attarda la voce, in bilico
su funi d’oro
colonne di marmo
sassi
vuoti
e le tue orecchie chiuse.
Troppo sorde le genti, così sicure, perfette.

Io sono io, troppo poco, forse troppo
troppo assurda?
Troppo vuoto – troppo pieno.
Sono al centro dell’esistenza.
Immobile. Guarda.
Guarda il tuo bicchiere.
Troppo vuoto, troppo pieno?

Dimmi

Greta, l’asperger e la strumentalizzazione dei grandi.

Alessandria: Riporto un articolo da Vanity Fair.it del 19.03.2019. Si può dissentire, dibattere, ma non instillare sempre il veleno dell’odio. La vergogna non è solo nei social ma in ogni parola che si sente al bar, negli uffici, nelle tv di cosiddetta opinione. Bisogna spezzare questo filo nero che sta avvolgendo troppe cose in questo mondo. E’ pericoloso voler sempre ghettizzare nel ruolo di Persona Malata: forse non è vero che l’ambiente è degradato? la globalizzazione sta uccidendo le particolarità delle culture, anche se è una persona con asperger a dirlo? Mi domando, ma dovevamo sentircelo dire da lei oppure potevamo accorgercene noi? e ancora, il fatto che molti non sappiano esattamente cosa è l’asperger o che i ragazzi che scioperano non abbiano la minima idea di cosa sia il buco dell’ozzono cambia lo scopo di questa rivendicazione?
Diverse persone hanno sentito la necessità di sminuire il lavoro e il carisma dell’attivista svedese, parlando della sindrome in termini scorretti. Ne abbiamo parlato con la terapista Marya Procchio dell’ASA.

«Senza l’Asperger, non avrei lottato così». Greta Thunberg, l’attivista sedicenne per il clima, ha sempre parlato della «sua» sindrome come un «dono»: «Se fossi stata come tutti, avrei potuto continuare come tutti gli altri. Avrei potuto rimanere bloccata nel social game, galleggiare nelle convenzioni e nel tran tran, e continuare come prima. Ma non posso, anche volendolo. La mia sindrome fa sì che io veda il mondo o bianco o nero, senza vie di mezzo», ha raccontato al Financial Times. «E che senta l’esigenza improrogabile di salvarlo». Eppure, i suoi detrattori l’hanno accusata di essere una ragazzina strumentalizzata (Nadia Toffa), «personaggio da film horror» (Rita Pavone), «malata di autismo» (Maria Giovanna Maglie). Continua a leggere “Greta, l’asperger e la strumentalizzazione dei grandi.”

Carabinieri di Novi Ligure. Aggredisce la fidanzata: barista la difende e finisce all’ospedale

Carabinieri di Novi Ligure. Aggredisce la fidanzata: barista la difende e finisce all’ospedale

I Carabinieri della Stazione di Novi Ligure, coadiuvati dalla pattuglia dell’Aliquota Radiomobile, intervenuti per un’aggressione lungo la “passeggiata” locale nei confronti di un barista, hanno rintracciato e fermato due cittadini marocchini, B.Y di anni 32 e B.M. di anni 42, responsabili del reato.

Carabinieri ok

L’aggressione era scaturita dall’intervento del barista in difesa della compagna italiana di uno dei due soggetti, che, dopo essere stata colpita con uno schiaffo, è riuscita ad allontanarsi. Il marocchino, indispettito dall’intervento del barista, lo ha colpito al viso con un pugno. Nel frattempo, è subentrato il fratello del marocchino che, a sua volta, ha vilmente colpito il malcapitato con un calcio quando l’uomo era già a terra.

Il pronto intervento dei Carabinieri ha permesso di rintracciare e identificare i due aggressori, che sono stati deferiti per lesioni. Il barista di origini cinesi, S.K. di 36 anni, è stato successivamente ricoverato presso l’Ospedale di Novi Ligure per contusioni all’occhio sinistro, ma non è in gravi condizioni. Anche il B.Y., ancora in stato di agitazione psicomotoria derivante dall’uso delle bevande alcoliche, è stato poi ricoverato presso il locale nosocomio.

Ten. Col. Giuseppe Di Fonzo

Comandante Reparto Operativo Alessandria

Porte aperte della Caserma di Arquata Scrivia: i bambini incontrano i Carabinieri

Porte aperte della Caserma di Arquata Scrivia: i bambini incontrano i Carabinieri

Accompagnati dai propri insegnanti, i bambini delle quarte e delle quinte elementari degli istituti scolastici di Arquata Scrivia, Stazzano, Cassano Spinola e Serravalle Scrivia, nella mattinata odierna, hanno partecipato a un incontro con l’Arma dei Carabinieri, avvenuto presso la Caserma dei Carabinieri di Arquata Scrivia.

Arquata.png

Incontro all’insegna della legalità, del rispetto dei valori della Costituzione, ma anche dell’educazione ambientale, argomenti particolarmente importanti nella formazione e nella crescita, già fin dagli anni della Scuola dell’Infanzia. Per l’occasione è intervenuto anche il Comandante della Stazione Carabinieri Forestali di Stazzano, che ha spiegato ai bambini l’importanza di avere un atteggiamento responsabile nei confronti dell’ambiente.

Particolare simpatia hanno infine suscitato i Carabinieri cinofili di Torino, giunti per l’occasione con il pastore tedesco “Quark”, addestrato nella ricerca di sostanze stupefacenti. Ai bambini è stata spiegata l’importanza del contributo di questi collaboratori a quattro zampe, specializzati anche nella ricerca di esplosivi e di persone scomparse, i cui risultati sono il frutto di un percorso di addestramento costante e non semplice, nonché di un’intesa speciale con i conduttori, Carabinieri dell’Arma cui il cane è affidato dai primi mesi di vita e con i quali stabiliscono un “feeling lavorativo molto speciale”.

Ten. Col. Giuseppe Di Fonzo

Comandante Reparto Operativo Alessandria

Momenti di poesia. POESIA, di Donatella Barbieri

Momenti di poesia. POESIA, di Donatella Barbieri

poesia

POESIA

Arrivi all’anima
il cuore batte
forte nel mio
petto.
Riempi spazi
vuoti,
pensieri
intrecciati
prendono
vita e danno
luce alla
nostra fantasia.
Versi lasciati
cadere su
fogli di carta.
Poesia chi ti
ha inventato
aveva vuoti
nell’anima
da colmare.
E tu che sei
passione……..
riempi tutti i
vuoti dell’anima mia.

@ Barbieri Donatella
8.04.2019

Momenti di poesia. Ci hanno provato in molti… di Josie Poiesis

Momenti di poesia. Ci hanno provato in molti… di Josie Poiesis

Josie Poiesis

Ci hanno provato in molti, sì, ci hanno provato
ad affondarmi
come fossi una nave sprovveduta.
Ci hanno provato a decidere per me, a dire, per me
come fossi una foglia. Morta.

La fragilità non è debolezza, la fragilità
e una morsa lenta, iridescente
circoscrive se stessi, e protegge dal limite.
Hanno provato, a derubarmi dei sogni
a staccare la pelle dalle mie ossa
hanno provato, a scavarmi le costole
per cavarmi il cuore con le loro luride mani.

I poeti sono eterei, non hanno ossa.
Voi, non lo sapevate! Continuate a cercare. Sconsiderati!
Il vostro Dio vi guarda. Giudici e assassini. Una Chiesa
sotto lo stesso cielo con gli occhi sbarrati
a raccogliere lacrime, a dirsi santi, migliori. Felici.
E razzisti! Sotto il campanile, la domenica. Imbellettati.
Quanta indifferenza urla! E quanta vendetta consuma
un asfalto d’autostrada che beve
dove la freddezza viaggia per una sola meta. La propria.
Un buco è una finestra, una feritoia, una via d’uscita
l’iride percepisce la luce, la luce dà un senso ai colori
c’è differenza tra gli individui? Ricorda, la luce.
Le diversità sono come le leggi, s’inventano sai?
Per darsi un’altra possibilità. Fare e disfare. Illudere.

Ci hanno provato in molti, sì, ci hanno provato
ad affondarmi
come fossi una nave sprovveduta.
Ci hanno provato a decidere per me, a dire, per me
come fossi una foglia. Morta.
Ma io, io non sono una foglia, sono una radice
la radice di un albero sempre verde.

Vivo

28/02/2015 #GC

Dalle radici al cielo, contro i pregiudizi, di Lia Tommi

Dalle radici al cielo

Casa Di Quartiere Via Verona , 112, Alessandria

Primo evento del progetto Alessandria Pride 2019.
Iniziamo parlando di immigrazione e migranti LGBTQI.
L’immigrazione è quel fenomeno attraverso cui culture diverse di incontrano e iniziano a crearne di nuove.
La conferenza vuole trattare l’immigrazione attraverso gli immigrati e chi è testimone attivo nel percorso di integrazione, attraverso i racconti di chi deve superare ostacoli, confini e discriminazioni come la discriminazione sessuale, spesso difficile da sottoporre a esame.

Saranno presenti con noi:
– Giulia Bridget Bodo presidentessa di Arcigay Rainbow Vercelli Valsesia
– Marco Capriata, avvocato che si occupa di richieste di asilo
– Claudio Debetto di Casale Educational Forum
– Fabio Scaltritti, operatore della Comunità San Benedetto al Porto di Alessandria.

L’appuntamento è per Giovedì 11 aprile alle ore 18 presso la Casa Di Quartiere Alessandria, Via Verona 116, Alessandria

Momenti di poesia. E’ l’imbrunire, di Ela Gentile

Momenti di poesia. E’ l’imbrunire di Ela Gentile

Buon pomeriggio …

E’ l’imbrunire.jpg

E’ l’imbrunire

E’ quasi l’imbrunire, dal giardino sottostante
mi arrivano armoniosi gorgheggi,
versi di uccelli che si intrecciano e si rincorrono…
Eppure, il tempo è brutto, grigio
sembra stonare con la bellezza del canto.
E’ bello ascoltarli, mi piace,
resto fuori a guardarli saltellare fra i rami.
Sulla destra il Vesuvio, di fronte il mare
sulla sinistra la montagna, in cima una croce…
Il canto degli uccelli, il panorama,
m’inebriano l’anima e gli occhi
mentre piano scende lenta la sera.
In me cala la malinconia, non mi sento più sola
perché un pensiero mi fa compagnia.
eg

Successo dei produttori alessandrini a Vinitaly, di Lia Tommi

Vinitaly: il successo dei produttori alessandrini

Ultimo giorno (oggi) del Vinitaly 2019 a Verona, e il bilancio dei produttori alessandrini è più che positivo.
Flusso di visitatori oltre le aspettative e l’edizione è stata quanto mai partecipata.
La Cia è presente in fiera con un grande spazio espositivo (Pad.10 stand D2) dove si sono svolte degustazioni ed iniziative varie nei quattro giorni di manifestazione. In visita numerosi rappresentanti della Confederazione a tutti i livelli. Il presidente nazionale Dino Scanavino ha accolto allo stand anche i politici nazionali, come Luigi Di Maio, e incontrato il commissario Phil Hogan e Matteo Salvini all’inaugurazione. A partecipare, anche il presidente regionale Cia Gabriele Carenini e la presidente Turismo Verde Piemonte Simona Gaviati, il direttore provinciale Carlo Ricagni, il consulente tecnico Fabrizio Bullano, l’addetta stampa Genny Notarianni.
Il territorio della nostra provincia ha espresso il meglio di sé, principalmente nel Padiglione Piemonte, il più grande dell’intera fiera, insieme a quello della Toscana.
Decine i produttori Cia a rappresentare il Monferrato e le peculiarità del territorio, con stand individuali, consortili e appartenenti alla nostra Organizzazione.
E’ un’edizione che registra un afflusso significativo di operatori del settore (ristoratori ed esercenti), buyer esteri, sommelier, importatori. Numerosi anche i visitatori “privati”, nonostante il costo del biglietto di ingresso di 85 euro. Una scelta, quella di indirizzare la fiera prettamente al B2B che i produttori maggiormente condividono, ma con qualche riserva, dato il forte interesse del mercato al consumo, come spiega Massimiliana Spinola del Castello di Tassarolo: “Dovrebbero organizzare l’apertura di un giorno dedicato esclusivamente ai privati, con prezzi più moderati, lasciando invece gli altri giorni di fiera riservati ai professionisti che possono lavorare senza avere gli stand presi d’assalto”. Insieme al suo commento, quello di altri soci Cia. Donatella Giannotti, Cascina Montagnola: “Abbiamo lavorato in preparazione alla fiera per incontrare gli operatori che interagiscono con noi. Portando le etichette storiche che abitualmente proponiamo, accanto a produzioni nuove, perché bisogna sempre cercare una direzione parallela verso il nuovo e la sperimentazione”. Azienda Agricola Fratelli Facchino, a Rocca Grimalda: “Abbiamo uno stand rappresentativo di tutto l’Ovadese, sono già alcuni anni che partecipiamo al Vinitaly con buoni risultati. Il nostro Albarossa affinato a legno riscuote grande successo e ci ha anche aperto qualche porta verso l’estero, soprattutto in Belgio e in Repubblica Ceca”. Dall’Ovadese anche Tenuta Gaggino e il titolare Gabriele Gaggino crede nel 2019 “Anno del Dolcetto” per dare slancio alla produzione tipica, che affianca i più noti Barbera e Nebbiolo. “Il Dolcetto sul mercato estero si muove molto lentamente, perché non è conosciuto – commenta Gaggino -, quindi lavoriamo per la sua promozione e cogliamo con interesse e positività ogni nuova proposta per il suo sviluppo”. Dal Casalese, c’è Hic et Nunc e a fare gli onori di casa c’è anche il titolare Massimo Rosolen che osserva: “Nel mondo stiamo lavorando bene con il mercato cinese, che apprezza molto le nostre bollicine, soprattutto il Barbera spumantizzato”.
Prime previsioni sulla campagna 2019? Ride l’enologo Roberto Olivieri di Tenuta Gaggino: “Adesso ci godiamo questa fiera, quando si parla di vendemmia il cuore si fa piccolo e si ingrossa il fegato! Siamo ancora lontani, ma pronti ad affrontare ogni avversità, dopo tanta esperienza. Le gradazioni rispetto ad una volta sono cambiate parecchio, dobbiamo sempre fare i conti con gradazioni molto più alte per Dolcetti e Barbere, quindi bisogna curare molto l’andamento della fermentazione, che è la prima fase importante di produzione di un buon vino”.

Momenti di poesia. Sarebbe bastata una parola, di Josie Poiesis

Momenti di poesia. Sarebbe bastata una parola, di Josie Poiesis

Josie Poiesis

Sarebbe bastata una parola.
Tutti i ricordi belli del passato
tra i colori tenui e le dolcezze
nessuno che appartenga a ciò ch’è stato.
Un cenno un soffio, anche per errore.

Non è servito a nulla neanche amare
tristezze dentro il petto
forse orrore
qualunque cosa senza aspettative.
Parole forti già dimenticate.

A me bastava un angolo di cielo
lo spigolo di luna più lontano
bastava l’ombra, senza la fortuna
vezzo di un mondo finto senza fiato
senza clamore alcuno nel silenzio.

Invece sono il nulla, l’urlo muto
la gola senza voce della morte
grembo sterile che non sa
dare la vita, e aspetta ciò che fa
o dà la sorte.

Adesso. Non ho nulla. – Ho me stessa
com’era come è stato e sarà ancora
ci sono e ci sarò, ci sono stata
e non m’aspetto niente, neanche ora
che non sia pace dentro. Ogni parola

Concorso enologico il Torchio d’oro, di Lia Tommi

Concorso enologico il Torchio d’oro
Al via la XXVII edizione

L’Assessorato all’Agricoltura del Comune di Casale Monferrato organizza anche quest’anno, in collaborazione con l’Istituto Luparia di San Martino di Rosignano, il concorso enologico il “Torchio d’Oro” , giunto alla sua ventisettesima edizione.
L’appuntamento, che si svolge dal 20 marzo al 31 maggio 2019, è una competizione prestigiosa, la cui gestione è demandata ad un apposito Comitato Organizzatore e il cui regolamento è approvato dal Ministero delle Risorse Agricole e ha come obbiettivo fondamentale “il miglioramento qualitativo della viticoltura e della vinificazione e la valorizzazione dei vini migliori, favorendone la conoscenza, l’apprezzamento e la contrattazione”.
Le aziende interessate a partecipare potranno ricevere maggiori informazioni contattando il numero 0142 444305 e la mail uff-agri@comune.casale-monferrato.al.it.
Il regolamento, redatto dal Comitato Organizzatore, prevede che ogni azienda partecipi con 4 bottiglie da 750 c.c. per ciascun tipo di vino. I campioni saranno prelevati dagli incaricati dell’Istituto Luparia, sede associata dell’Istituto Leardi di Casale Monferrato.
Entro il mese di maggio sarà organizzata la giornata di degustazione, ad opera di Commissioni composte da enologi, enotecnici ed esperti del settore, unitamente ai rappresentati delle organizzazioni sindacali agricole, che valuteranno i vini delle aziende partecipanti a cui seguirà la premiazione in data e luogo in via di definizione.
Anche quest’anno, per dare maggiore visibilità al Concorso, alle aziende partecipanti, verranno attribuiti dei punteggi prioritari per poter partecipare con uno stand di vendita alla Festa del Vino del Monferrato 2019.
Commenta il vice sindaco e assessore all’Agricoltura Angelo Di Cosmo: «Questo prestigioso concorso, che riproponiamo da oltre un quarto di secolo, fa parte della nostra storia e come tale va custodito e preservato come impulso al miglioramento della qualità dei vini. Con orgoglio possiamo affermare che le etichette proposte negli anni dai produttori disegnano fedelmente il vasto scenario produttivo del settore viti-vinicolo che racchiude al suo interno sapienza, lavoro rigoroso, tradizione e cultura contadina».

Al via le iscrizioni a Balconi Fioriti, per abbellire la Città e vincere, di Lia Tommi

Balconi Fioriti
Al via le iscrizioni per abbellire la Città e vincere

La Città di Alessandria, dopo il successo dello scorso anno, propone l’edizione 2019 di ‘Balconi Fioriti’, progetto realizzato in collaborazione con le associazioni del commercio alessandrino, Ascom – Confcommercio e Confesercenti, RNA Natura e Ragazzi e il sostegno fattivo del Gruppo Amag e di Grandi Auto Alessandria.
L’evento la cui regia è curata dall’Agenzia Florida Style Agency e che si configura come ulteriore declinazione della 415° Fiera di San Giorgio, ha una lunga storia che nasce negli anni ’90 su input dell’allora sindaco Francesca Calvo, per promuovere e favorire il decoro e l’abbellimento degli spazi cittadini, stimolando la cura del verde e l’allestimento dei balconi, dei giardini, delle vie, delle vetrine con fiori e piante ornamentali.
L’edizione 2019 oggi, come allora, intende sensibilizzare sia i privati cittadini, sia i tanti operatori commerciali a ‘mettersi in gara’ per rendere particolarmente bella e attrattiva la nostra Città.
Balconi, Giardini, vetrine e Vie sono le categorie ammesse alla partecipazione sul territorio del Comune di Alessandria e Sobborghi, come prevede il Regolamento. La partecipazione è soggetta ad iscrizione (gratuita) che potrà essere effettuata fra il 15 aprile e il 20 maggio con le seguenti modalità:
 compilazione del form disponibile sul sito http://www.balconifioritialessandria.it e sulla pagina Facebook dedicata “Balconi fioriti Alessandria”
 compilazione del modulo cartaceo disponibile c/o l’URP della Città di Alessandria e allegato alla brochure informativa dell’evento distribuita c/o gli esercizi commerciali cittadini. Il modulo potrà essere consegnato all’URP o trasmesso all’indirizzo di posta elettronica info@balconifioritialessandria.it
 compilazione del modulo cartaceo disponibile c/o Redazione IL PICCOLO di Via Parnisetti 10
 compilazione del modulo cartaceo disponibile c/o agenzia Florida Style di Via dei Martiri 3
Il concorso si concluderà il prossimo 27 giugno. Entro questa data tutti gli allestimenti dovranno essere completati.
Per realizzare gli allestimenti i partecipanti potranno avvalersi di qualsiasi tipo di pianta ornamentale verde e/o fiorita, annuale o perenne, erbacea o arbustiva, preferibilmente non artificiale. I costi di allestimento sono a totale carico dei partecipanti.
Sarà compito di una apposita giuria tecnica valutare le composizioni floreali delle categorie in gara. La commissione sarà composta dal Sindaco (o dal Vice Sindaco), da due esperti del settore florovivaistico, da un fotografo professionista, da un responsabile dell’Agenzia Florida Style, da due giornalisti e dal capo delegazione FAI di Alessandria.
La commissione giudicatrice si riunirà (in data da definire) per effettuare la valutazione delle composizioni avvalendosi del materiale fotografico realizzato durante il periodo dell’evento da un professionista incaricato.
La graduatoria sarà stilata sulla base dei seguenti criteri di valutazione:
 qualità di fiori e piante
 fantasia e bellezza estetica
 quantità di fiori e piante
 rilievo e rispetto del contesto architettonico/urbanistico
Per ogni categoria, la commissione elaborerà un giudizio definitivo ed adeguatamente motivato.
La premiazione avverrà con cerimonia pubblica il 3 luglio 2019 presso il Giardino Botanico ‘Dina Bellotti’ in via Monteverde, 24 ad Alessandria.
I premi verranno assegnati ai 3 balconi, alle 3 vetrine, al giardino ed alla via che la commissione giudicatrice riterrà più meritevoli: tra i premi un week-end in una località turistica, un abbonamento alla prossima stagione teatrale, una cena presso il Ristorante “I due Buoi”, oltre a buoni spesa spendibili presso gli esercizi della città.
Info: Agenzia Florida Style tel. 0131 480669 (lun-ven: 9.30 – 12 e 14 -16.30)

Momenti di poesia. Pensando, di Amos Grilli

Momenti di poesia. Pensando, di Amos Grilli

Pensando.

Cammino per strada
mi volto
e vedo ore
consumate
dal tempo.
Sono lì piene
di vecchie
cose e parole
nel mio ricordo
confuse.
Non riesco
ad averne
nitida visione.
Sempre più indietro
si fa il remoto
passato.
Nella mia mente
tutto
si raggruppa.
Ma è il vecchio
l’andato.
Allora guardo
davanti
pensando
alle ore del
tempo
chiamato futuro.

Amos.

Momenti di poesia. Come nei miei occhi, di Josie Poiesis

Momenti di poesia. Come nei miei occhi, di Josie Poiesis

Josie Poiesis

Voi
stupiti e perplessi, viscidi uomini dai colpi a salve
rotondi solchi e obesi vuoti, orgasmi di paglia
sorridete alla nuova luce, all’amaranto del sole che sale!
Questo quartiere, srotola le fogne all’alba
e i giorni tutti uguali s’arrancano tra le vie.
Fermarsi un attimo alla ricerca del nulla
l’assenza di uno spazio temporale
dietro le sfaccettature della polvere in controluce
l’eternità è l’utopia più grande. Ora mi assento
in un rigurgito da bambina, invento un aquilone, corro.
Sgorgava dalle vene dei polsi l’amore per la vita
dove s’è perso? Una lapide bianca
l’amplesso distratto di un movimento, il divenire
ché è fatica crescere, tra l’ossessa mente
e le strade strette, dove i ciottoli distruggono le scarpe
accenti riversi ad impastare le parole, a farle e disfarle.
Restatemi ancora dentro, il mio pianto distenderà la pelle
e il cuore sarà un melagrano che esplode. Un fuoco!
Una gioia irresponsabile si frena in tempo
nell’urlo che libera il mio collo teso
quando rivolti gli occhi al cielo, sembra libero lo spazio
una colata di pace s’assorbe inconsueta, tra te e il cemento.
Mi siedo, sul cordolo di un ricordo astratto
un treno in ritardo, eppure l’ho perso.
Resto
tra sentimenti arcuati, un arcobaleno di colori intensi che sfuma.
L’amore ha lo stesso nome da sempre, tinge d’oro le voci
e voi! Voi ascoltate l’unica melodia perenne, nella borgata immobile
l’imperituro che ha la potenza della resa e la eco rotonda del suo nome
adesso! Adesso che torna la notte e tutto si spegne, l’ultima luce.

Come nei miei occhi

ANGOLO DI POESIA: “Oltre i fili spinati” di Izabella Teresa Kostka

Siamo tutti figli della Terra, indipendentemente dal colore della nostra pelle. Non dimentichiamolo, dedicato a tutte le vittime delle guerre razziali e di religione.

OLTRE I FILI SPINATI

Ci siamo incontrati oltre i fili spinati
che dividevano la mezzaluna da una vecchia croce,
due mondi sbagliati, chiari e scuri,
due figli innocenti in una gregge di pecore.

Non badavamo alle bombe
dividendo l’unica caramella tirata fuori da una tasca rotta,
eravamo come due ingenui cuccioli
svezzati troppo presto dal grembo materno.

(S’intrecciavano le nostre mani
mentre scartavamo quel miserabile dolcetto)

Eravamo bambini,
ottimi amici
imprigionati nel Mondo dei folli adulti,
due lati opposti della stessa moneta
che rendeva “scontata” la vita umana.

Ci hanno visti abbracciati,
accucciati come conigli,
legati per sempre dal sapore del dolciume,
nessuno ha chiesto i nostri nomi
giudicandoci soltanto dal colore della pelle.

E fu uno sparo bianco – nero,
l’ultimo regalo su questa Terra.

Gemono ancora le nostre madri
versando le lacrime nello stesso fiume.

Izabella Teresa Kostka

2018, tutti i diritti riservati

Foto: Pixabay

Cose così

Pensieri sparsi

C’è della musica che si connette con me in un modo inspiegabile.
E’ musica il cui valore va al di la’ del genere, degli strumenti suonati , del periodo , dell’autore, del bello , del brutto .
Non è legata a ricordi particolari .
Ma fa nascere in me sensazioni che sembrano provenire da uno sconosciuto mondo.
Che sia inconscio , subconscio …non saprei.
So che mi porta a sentire di essere .
Essere in connessione con qualsiasi cosa io stia pensando .
No, non in connessione , essere la cosa che sto pensando .
E cio’ che sto pensando , sembra arrivare dal nulla.
Percorsi imperscrutabili .
E stamattina, mentre guidavo, mi è sembrato di stare in un luogo in cui ero stata, ma non nel momento in cui lo ero stata.

YOUTUBE.COM

View original post

Viabilità nel centro storico di Alessandria

Alessandria_Panorama

Lavori edili del fabbricato ubicato in via Bergamo – 15 aprile 2019
Per permettere lo svolgimento dei lavori edili del fabbricato ubicato in via Bergamo nn. 74 – 76 mediante ausilio di mezzi operativi, dalle ore 8. 30 alle ore 16, del giorno 15 aprile 2019 saranno vietati il transito e la fermata con rimozione forzata in via Bergamo, nel tratto compreso tra via Urbano Rattazzi/via San Francesco D’Assisi e via Trotti, per il posizionamento e transito dei mezzi operativi.

Elezioni europee e regionali – anno 2019 Esercizio del diritto di voto domiciliare

Elezioni europee e regionali – anno 2019 Esercizio del diritto di voto domiciliare

(ai sensi del D.L. 1/2006 convertito nella L. 22/2006 e modificato dalla L.46/2009)

Alessandria_Panorama.jpg

In occasione delle prossime consultazioni elettorali europee e regionali del 26 maggio 2019, il Sindaco della Città di Alessandria comunica che tutti i cittadini con diritto di voto che sono affetti da gravissime infermità, tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile, nonché gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, possono esprimere il voto a domicilio, facendo pervenire al Comune di Alessandria una dichiarazione in carta libera attestante tale volontà e recante l’indirizzo completo della propria dimora.

Questa dichiarazione può essere presentata  tra il 16 aprile 2019 e il 6 maggio 2019

(vale a dire tra il quarantesimo ed il ventesimo giorno antecedente la data di votazione)

Alla dichiarazione dovranno essere allegati:

  • copia della tessera elettorale personale
  • copia del documento di identità
  • un certificato medico rilasciato dal funzionario medico, designato dai competenti organi dell’Azienda Sanitaria Locale, con data non anteriore all’11 aprile 2019 (quarantacinquesimo giorno antecedente la data di votazione), che attesti l’esistenza delle condizioni di gravissima infermità, con prognosi di almeno 60 giorni (decorrenti dal rilascio del certificato), ovvero di una grave infermità fisica che comporta la dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedire all’elettore di recarsi al seggio.

Continua a leggere “Elezioni europee e regionali – anno 2019 Esercizio del diritto di voto domiciliare”

Inaugurazione del Centro famiglia Monditondi ad Alessandria

Inaugurazione del Centro famiglia Monditondi ad Alessandria

Sabato 13 aprile è il giorno in cui è stata programmata ad Alessandria, alle ore 11, l’inaugurazione del Centro famigliaMonditondi” di via Abbà Cornaglia 29 ang. Via Parnisetti.

inaug Logo MondiTondi

L’evento si inserisce nell’alveo delle azioni promosse dall’Amministrazione Comunale (Assessorato alle Politiche Giovanili), con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e nell’ambito del progetto “Alleanze Educative”: il progetto triennale di contrasto alla povertà educative rivolto alla fascia 0-6 anni – di cui il Comune di Alessandria è capofila rispetto ad un vasto e composito partenariato – finanziato dall’Impresa Sociale “Con I Bambini”.

Il Centro Famiglia “Monditondi” è nato all’interno del Progetto “Alleanze Educative”  selezionato da Con I Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da ACRI, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale “Con I Bambini”, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUDwww.conibambini.org . Continua a leggere “Inaugurazione del Centro famiglia Monditondi ad Alessandria”

Agricoltura, senatori Lega, ok da Commissione a modifiche legge Europea, tutelata attività degli agricoltori

Agricoltura, senatori Lega, ok da Commissione a modifiche legge Europea, tutelata attività degli agricoltori

150px-Lega_-_Salvini_premier.png

Roma, 11 apr – “La Commissione Agricoltura del Senato ha espresso parere favorevole al ddl relativo alla Legge europea 2018, accogliendo, per quanto di competenza, le modifiche per escludere una serie di materiali dall’applicazione delle norme sul trattamento dei rifiuti previste, tra le quali la paglia e altro materiale agricolo o forestale naturale non pericoloso, tra cui gli sfalci e le potature, ove effettuate nell’ambito delle buone pratiche colturali.

L’esclusione, come già nel corso dell’esame da parte della Camera dei Deputati, è stata estesa anche alla categoria degli sfalci e delle potature derivanti dalla manutenzione del verde pubblico dei comuni. Un provvedimento di buon senso, al fine di scongiurare eventuali aperture di procedure di infrazione per non corretto recepimento della direttiva europea dei rifiuti, a tutela delle categorie e di chi opera nel settore agricolo”.

Lo dichiarano i senatori della Lega componenti della Commissione Agricoltura del Senato, Gian Paolo Vallardi, presidente Commissione Agricoltura del Senato, Giorgio Maria Bergesio, capogruppo Lega in Commissione Agricoltura al Senato, Rosellina Sbrana e Paolo Ripamonti.

Ufficio Stampa Lega Senato

ufficiostampalega@senato.it

“ARRESTATO PER TENTATA RAPINA IMPROPRIA ALL’ESSELUNGA”

“ARRESTATO PER TENTATA RAPINA IMPROPRIA ALL’ESSELUNGA”

Questura di Alessandria:  Nella serata di domenica 7 Aprile u.s. il personale della Sezione Volanti della Questura di  Alessandria traeva in arresto CHAFICK Omar nato il 16.09.1981 in Palestina, senza fissa dimora, con precedenti di Polizia,  in quanto resosi responsabile del reato di tentata rapina impropria ai danni del supermercato Esselunga.

questura-polizia copia

Intorno alle ore 19.35 il personale della Squadra Volante si portava, su disposizione della locale Sala Operativa, in questo c.so Borsalino presso il Supermercato Esselunga per la segnalazione di un furto.

Giunti sul posto gli agenti identificavano il responsabile per il tale CHAFICK Omar colto dal personale della vigilanza nell’atto di occultare prodotti di elettronica, alimentare e per l’igiene personale, nello zaino che portava con sé ed all’interno dei pantaloni. Giunto alle casse pagava solo alcuni dei prodotti per poi allontanarsi.

Fermato dalla vigilanza veniva successivamente identificato dal personale Volante e sottoposto a perquisizione che dava esito positivo in quanto veniva rinvenuto un coltello di circa 12 cm di lunghezza.

Successivamente, dopo aver minacciato di morte il sorvegliante, CHAFICK cercava di divincolarsi dagli agenti di Polizia con l’intento di darsi alla fuga, cercando poi di colpire a più riprese gli operatori, veniva perciò prontamente bloccato ed arrestato.

Su disposizione del P.M. di turno veniva condotto presso le Camere di Sicurezza della locale Questura in attesa della celebrazione del rito in direttissima. L’arresto veniva convalidato nella giornata di lunedì.

Rassegna concertistica “Musei & Musica” Gli artisti

Rassegna concertistica “Musei & Musica” Gli artisti

13 aprile 2019 ore 18,30Palazzo Cuttica – Via Parma 1, Alessandria

Concerto Inaugurale con VOJIN KOCIĆ, chitarra1° premio concorso Michele Pittaluga di Alessandria 2018

1 Schermata 2019-04-11 a 10.02.37

Grazie alla sua musicalità, al suo modo di suonare espressivo, al virtuosismo nell’interpretazione della musica per chitarra dal Rinascimento alla musica del XXI secolo, Vojin Kocić rientra di diritto tra i migliori interpreti della scena chitarristica internazionale. I critici lo hanno definito “Maestro di delicatezza” (SRF). Nato a Smederevo, in Serbia, nel 1990, Vojin Kocić prende le prime lezioni di chitarra all’età di otto anni, nella sua città natale, con Jovica Milošević, e poi con Darko Karajić, presso la Scuola di musica “Josip Slavenski” di Belgrado. In seguito riceve offerte per continuare gli studi da parte di prestigiose scuole di molti paesi tra cui Germania, Austria, Italia, Grecia, Svizzera. Nel 2011, dopo un solo anno di studi presso la Facoltà di Musica di Belgrado nella classe di Srđan Tošić, su suggerimento di Oscar Gilla (allievo di Segovia), decide di proseguire la formazione con Anders Miolin presso l’Università delle Arti di Zurigo, dove consegue il Diploma e la specializzazione, ottenendo risultati lusinghieri e numerose borse di studio e riconoscimenti come miglior studente. Vojin completa il proprio perfezionamento nel 2007, 2010, 2014 e 2015 con lo stesso Oscar Gilla presso l’Accademia Chigiana di Siena, dove riceve il “Diploma d’Onore” per i suoi successi artistici, unico chitarrista ad ottenere questo riconoscimento nella storia dell’Accademia. Ha inoltre frequentato corsi di perfezionamento con famosi maestri come Pepe Romero, Leo Brouwer, Hubert Kappel, Zoran Dukić, Dušan Bogdanović, Carlo Marchione, Pavel Steidl, Anielo Desiderio e molti altri. Sin dagli inizi della sua carriera, quando aveva solo otto anni, Vojin ha ricevuto oltre cinquanta riconoscimenti internazionali, tra cui primi premi in prestigiosi concorsi, premi speciali, borse di studio. È stato acclamato come “prodigio” e come miglior giovane musicista in ogni anno accademico da lui frequentato. Si è aggiudicato il primo concorso internazionale nella categoria “senza limiti di età” quando aveva solo 14 anni e successivamente ha vinto altri 17 premi in prestigiosi concorsi. Tra i suoi ultimi successi è senz’altro da citare il Primo Premio al Concorso Internazionale di chitarre Heinsberg (Germania 2017) dove, come vincitore, gli è stata data l’opportunità di registrare il suo primo CD a Toronto per la famosa etichetta discografica NAXOS. Nel dicembre 2014 a Ginevra Vojin si è aggiudicato l’ottava edizione del “Prix Credit Suisse Jeunes Solistes” (concorso per tutti gli strumenti e per cantanti d’opera). ). È stato quindi scelto come miglior giovane musicista in Svizzera e, oltre al premio di 25.000 franchi, ha avuto l’opportunità di debuttare al prestigioso Festival di Lucerna nel 2015. Ha tenuto oltre 200 concerti da solista in vari paesi europei e come solista si è esibito con prestigiose orchestre. Suoi concerti sono stati trasmessi da emittenti radiofoniche e televisive come SRF 2 (Svizzera), Radio Swiss Classic, NPO Radio 4 (Paesi Bassi), RAI (Italia), MONDE (Francia), Radio Televisione della Slovenia (Ars), RTCG (Montenegro), Radio Televisione della Serbia. Tiene regolarmente Master Class in festival internazionali in Germania, Svizzera, Italia, Austria. Inoltre fa spesso parte di giurie in concorsi musicali internazionali. Oltre alla chitarra classica, Vojin si dedica alla Musica Antica su strumenti storici come la vihuela, il liuto rinascimentale, la chitarra barocca e il liuto barocco, su cui si è esibito molte volte. Suona una chitarra classica Masaki Sakurai (2017) e una Greg Smallman (2010), utilizza corde Dâddario e incide per la casa discografica NAXOS.

16 maggio 2019 ore 18,30Marengo Museum, Alessandria

Marco Tamayo e Anabel Montesinos,  chitarra, e il Quartetto d’archi dell’Orchestra Classica di Alessandria

2 Schermata 2019-04-11 a 10.02.45.png

Marco Tamayo, chitarrista cubano di cittadinanza austriaca, acclamato come il “Re della chitarra” dal quotidiano “La Stampa”, è vincitore di alcuni dei più importanti concorsi internazionali tra cui il Michele Pittaluga Premio città di Alessandria nel 1999, l’Andres Segovia di Granada e quello di La Herradura in Spagna, Il Nikita Koshkin di Rust in Austria, il Leo Brouwer de La Havana a Cuba nel 1994. Si è esibito con importanti orchestre e sotto la direzione di eccellenti Direttori in ogni parte del globo ed è una delle figure di spicco della chitarra classica dei giorni nostri. Attualmente insegna al Mozarteum di Salisburgo e al Landeskonservatorium Gustav Mahler di Klagenfurt. E’ inoltre Docente ospite all’Accademia Musicale di Danzica in Polonia, e, nel recente passato, ha insegnato anche presso l’Università di Sydney in Australia. Il suo saggio dal titolo “Essential Principles for the performance on the classical guitar” ha cambiato, rinnovandolo l’approccio allo strumento ed il metodo di insegnamento. I suoi studenti godono di ottima reputazione in ambiente internazionale. Marco Tamayo è Direttore Artistico del Concorso Internazionale di chitarra Michele Pittaluga ed è anche Cittadino Onorario di Alessandria e di Solero. Marco Tamayo suona una chitarra Simon Marty, è un Artista Savarez e usa corde Alliance Blue-Cantiga. Ha fondato e dirige la Marco Tamayo Edition, una casa editrice nata nel 2014 che propone pubblicazioni aggiornate di edizioni per chitarra classica. Continua a leggere “Rassegna concertistica “Musei & Musica” Gli artisti”

Rassegna concertistica “Musei & Musica” aprile-luglio 2019, Musei Civici di Alessandria

Rassegna concertistica “Musei & Musica” aprile-luglio 2019, Musei Civici di Alessandria

Alessandria: Musei & Musica” è la nuova offerta culturale per il territorio alessandrino che coinvolge, da un lato, i musei più importanti della Città di Alessandria e, dall’altro, giovani promettenti musicisti di rilevanza internazionale.

Locandina Programma generale Rassegna Musei e Musica_Alessandria.jpg

La rassegna concertistica intende in particolare mettere in luce il prestigio delle collezioni presso il Museo di Palazzo Cuttica (via Parma, Alessandria) e quello di Marengo Museum (via Delavo, Spinetta Marengo) e, al contempo, offrire la fruizione di concerti di musica classica, proposti in un orario speciale: l’ora dell’aperitivo.

“Musei & Musica” è promosso da CulturAle-ASM Costruire Insieme e dall’Amministrazione Comunale di Alessandria, in collaborazione con il Concorso Internazionale di Chitarra Classica “Michele Pittaluga”, il Club per l’Unesco di Alessandria e la Fondazione Gioventù Musicale d’Italia di Milano.

IMG_2588IMG_2592

Alla conferenza stampa di presentazione, che si è svolta questa mattina nella Sala Giunta del Palazzo Comunale di Alessandria, erano presenti il Sindaco della Città di Alessandria, con delega alle Politiche culturali, l’Assessore comunale alle Manifestazioni ed Eventi di Alessandria, Cristina Antoni, Presidente di CulturAle-ASM Costruire Insieme di Alessandria e Micaela Pittaluga, Presidente Comitato Promotore del Concorso Internazionale di Chitarra classica “Michele Pittaluga” di Alessandria.

L’obiettivo precipuo della rassegna è quello di favorire la fruizione del patrimonio artistico e dell’arte dei Musei Civici alessandrini, di diffondere la musica e la cultura musicale, in particolare tra i giovani, e di valorizzare e sostenere giovani musicisti talentuosi attraverso esperienze di eccellenza Continua a leggere “Rassegna concertistica “Musei & Musica” aprile-luglio 2019, Musei Civici di Alessandria”

Centro Sociale Culturale Foscherara: Bando Premio Dino Sarti. Concorso Nazionale di Poesia in Lingua Italiana e Dialetto bolognese

Centro Sociale Culturale Foscherara: Bando Premio Dino Sarti. Concorso Nazionale di Poesia in Lingua Italiana e Dialetto bolognese

Il Centro Sociale Culturale Foscherara indice la II^ Edizione del PREMIO DINO SARTI

Concorso Nazionale di Poesia in Lingua Italiana e Dialetto bolognese

«Le canzoni di Dino Sarti hanno il sapore del pane all’olio e rispecchiano il carattere della mia gente» (Enzo Biagi)

Schermata 2019-04-11 a 09.48.05Schermata 2019-04-11 a 09.48.05 copia

REGOLAMENTO

1. Il Centro Sociale Culturale Foscherara, in collaborazione con Associazione Amici di Dino Sarti e il patrocinio del Comune di Bologna, indice la seconda edizione del concorso di poesia denominato “PREMIO DINO SARTI” riservato a tutti i Poeti che abbiano compiuto i 18 anni di età al momento dell’invio delle opere.

2. Il concorso si articola in due sezioni a tema libero:

sez. A) riservata alla poesia in LINGUA ITALIANA

sez. B) riservata alla poesia in DIALETTO BOLOGNESE (con relativa traduzione in lingua italiana)

3. Ogni autore può concorrere per ogni sezione con un massimo di due poesie inedite, mai premiate ai primi tre posti in altri concorsi e di lunghezza non eccedente ai 30 versi (Carattere Arial corpo 12). E’ possibile partecipare ad entrambe le sezioni, inviando le due quote in unica soluzione.

4. Le opere dovranno pervenire entro e non oltre le ore 24:00 del 30 aprile 2019, prive di dati identificativi unicamente a mezzo posta elettronica all’indirizzo premiodinosarti@gmail.com . allegando quanto segue: Continua a leggere “Centro Sociale Culturale Foscherara: Bando Premio Dino Sarti. Concorso Nazionale di Poesia in Lingua Italiana e Dialetto bolognese”

Cinema Macallè: Ray Gelato meets The Good Fellas

Cinema Macallè: Ray Gelato meets The Good Fellas

Il Cinema Macallè chiude la stagione musicale 2018 / 2019 con una serata di Grande Swing 

Ray Gelato con The Good Fellas

Concerto Imperdibile di Ray Gelato e The Good Fellas   

Venerdì 12 Aprile 2019 

Ray Gelato meets The Good Fellas

Apertura Porte ore 21,15 Inizio Concerto ore 22,15

Ingresso € 30 Platea € 25 Galleria

Info e Prenotazioni 389 422 61 72

WEB Ray Gelato https://www.raygelato.com/

WEB  The Good Fellas https://www.facebook.com/TheGoodFellasItaly/

RAY GELATO.jpg

Ray (Raymond Keith Irwin) Gelato, nato a Londra, figlio di un italo-americano di Atlantic City militare Usa in Inghilterra, è influenzato fin da piccolo dai dischi del padre che ascolta Sinatra e Sammy Davis Jr. Nelle schede critiche e biografiche Ray Gelato è definito sassofonista, cantante e leader di band jazz, swing e jump blues, oltre a essere noto come uno dei principali musicisti che hanno riportato in auge lo swing.

RAY GELATO1

Tra gli “highlights” della carriera, lo stesso Ray nel suo sito annovera otto esibizioni a Umbria Jazz, il Montreal Jazz Festival, la Carnegie Hall, il Blue Note di New York, dove ha suonato anche al Lincoln Center. Ha suonato alle nozze di Paul McCartney, ha aperto per Robbie Williams alla Royal Albert Hall, e si è esibito in due occasioni per la Regina Elisabetta.

Ad Accompagnare sul palco l’artista inglese  The Good Fellas, nati nel lontano 1993 da un’idea del contrabbassista Mr. Lucky Luciano e l’inseparabile batterista Fabrice “Bum Bum” La Motta. The Good Fellas sono una delle swing band italiane più note e gettonate con un grande numero di concerti sulle spalle. Al loro attivo partecipazioni a festival del calibro dell’Umbria Jazz e del Summer Jamboree di Senigallia. Molte anche le collaborazioni tra cui quelle con il grande Germano Montefiori, il trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo e con Cochi e Renato nel loro ultimo tour teatrale.

Apertura Porte ore 21,15 Inizio Concerto ore 22,15 , Ingresso € 30 Platea € 25 Galleria POCHI POSTI DISPONIBILI

Info e Prenotazioni 389 422 61 72

“Movie Blues” la stagione musicale del Cinema Macallè è organizzata con il sostegno di Alegas e Al51 Alessandria 

da Salvatore Coluccio

Polizia: Arresto di L.S. pluripregiudicato, per furto aggravato di un auto

Polizia: Arresto di L.S. pluripregiudicato, per furto aggravato di un auto

Nella serata del 30 marzo u.s. personale della Squadra Volanti della Questura di Alessandria procedeva all’arresto di  LODDO Stefano, nato il 02.02.1974, s.f.d., pluripregiudicato,  poiché resosi responsabile del reato di furto aggravato su un’autovettura.

questura-polizia copia

Alle ore 21.20 circa, le pattuglie della Squadra Volanti venivano inviate dalla locale Sala Operativa in questa via Benedetto Croce per la segnalazione di un furto su autovettura,  allertata dal proprietario del veicolo che sorprendeva il malvivente mentre rovistava sulla stessa.

Il LODDO colto sul fatto veniva infatti  fermato dal proprietario che nel frattempo aveva già allertato le Forze di Polizia, ma nonostante ciò riusciva a darsi alla fuga.  Giunti celermente sul posto, gli agenti si mettevano immediatamente sulle tracce del malvivente, visto scappare dal proprietario, di cui forniva analitica descrizione.

LODDO veniva, pertanto, rintracciato poco dopo e grazie al pronto intervento delle Volanti si consentiva l’arresto in flagranza di reato. L’arresto veniva successivamente convalidato dall’A.G.

“ARRESTATI PER TENTATO FURTO AGGRAVATO PRESSO IL BAR ROVIDA SIGNORELLI IN PIAZZA GARIBALDI ”

“ARRESTATI PER TENTATO FURTO AGGRAVATO PRESSO IL BAR ROVIDA SIGNORELLI IN PIAZZA GARIBALDI ”

Questura di Alessandria: Alle ore 02.15  del 04 Aprile u.s. il personale della Squadra Volanti di Alessandria traeva in arresto in flagranza di reato due cittadini di nazionalità albanese, tali  MEMAJ Sokol, nato il 6.5.1988 e KERCUKU Haxhi nato il 22.07.1969, entrambi domiciliati in Alessandria e  pluripregiudicati per reati contro il patrimonio, poiché resisi responsabili, in concorso tra loro,  del reato di tentato furto aggravato perpetrato in danno al bar “ Rovida Signorelli” sito in questa piazza Garibaldi.

questura-polizia copia

Nel corso dell’ordinaria attività di controllo del territorio, il personale delle Volanti notava due individui  sospetti armeggiare, nel cuore della notte, vicino alla porta d’ingresso del sopra citato bar.

Gli stessi  alla vista della volante si allontanavano precipitosamente cercando di far perdere le proprie tracce.

Solo grazie alla rapidità ed al pronto intervento degli operatori di volanti si consentiva di bloccare i malviventi ed impedire il furto.

Nel coso dei successivi accertamenti si  verificava che i malviventi avevano forzato la porta d’ingresso del bar “Rovida Signorelli  allo scopo di consumare il furto, e prima di essere controllati, avevano cercato di  disfarsi di arnesi atti allo scasso, precisamente di un martelletto frangivetri, due paia di guanti in lattice e una torcia,  che venivano recuperati e sottoposti a sequestro penale dal personale operante.

Per quanto sopra i malviventi venivano tratti in arresto e su disposizione del P.M. di turno condotti presso le camere di sicurezza della Questura di Alessandria in attesa del giudizio in direttissima.

Inaugurazione della sede elettorale “Casale nel cuore – meglio Gioanola sindaco”

Inaugurazione della sede elettorale “Casale nel cuore – meglio Gioanola sindaco”

ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNALI – CASALE MONFERRATO – 26 MAGGIO 2019

#CasalenelCuore #meglioGioanolaSindaco  “La mia Casale, la nostra Casale è soprattutto nel cuore”

LucaGioanola1PianoTORRE.jpg

LUCA GIOANOLA – CANDIDATO SINDACO DELLA COALIZIONE DI CENTROSINISTRA E DELLE LISTE CIVICHE

Il candidato sindaco Luca Gioanola insieme ai candidati della coalizione “Casale nel Cuore – meglio Gioanola Sindaco”, invita tutta la comunità a intervenire all’inaugurazione della sede elettorale, sabato 13 aprile, alle ore 18, in Via Roma 148, nel cuore di Casale.

Sarà possibile incontrare Luca Gioanola, candidato sindaco, e i candidati delle liste che unite lo sostengono. Per l’occasione sarà presente l’europarlamentare Daniele Viotti.

L’evento terminerà con un momento conviviale con aperitivo.

La sede sarà aperta a tutti cittadini ogni giorno dalle 17 alle 19.30 come luogo di partecipazione, confronto, crescita di relazioni. Non una vetrina per manifesti, ma un incubatore di persone al lavoro, disponibili all’ascolto, pronte a confrontarsi e a prendersi cura con massimo impegno della comunità, determinate a costruire una nuova Casale e un nuovo Monferrato.

A sabato, nel cuore di Casale

#casalenelcuore #megliogioanolasindaco #hocuradite

Disegno di legge Pillon stoppato (e rinviato) in Commissione: ma non basta. “È una riforma sessista e iniqua. Il M5S da che parte sta?”

Disegno di legge Pillon stoppato (e rinviato) in Commissione: ma non basta. “È una riforma sessista e iniqua. Il M5S da che parte sta?”

Manifestazione contro ddl pillon

È chiaro che c’è un problema grande come una casa nella maggioranza. O almeno così vogliono farci credere. Il Movimento 5 stelle, nonostante la presa di posizione dei giorni scorsi, non ha tolto le firme in calce al disegno di legge della Lega. Cosa deciderà di fare veramente il M5S? Da che parte ha deciso di stare!”: è quanto si chiede Paola Ferrari, coordinatrice provinciale di Scelta Civica del Fare.

unnamed

Il Ddl tratta norme in materia di affido condiviso, mantenimento diretto e garanzia di bigenitorialità e ha come primo firmatario il senatore Simone Pillon (Lega). Per contrastare una riforma ideologica, iniqua e ingiusta si sono mobilitati in tutta Italia e anche in Piemonte soprattutto associazioni femminili e quelle che si occupano di minori.

“Si tratta di una riforma sessista e schierata a difesa del genitore più forte economicamente e quindi iniqua e ingiusta, che ignora l’interesse dei minori. Questo disegno di legge è destinato ad aumentare la conflittualità tra le coppie che si vogliono separare” puntualizza Ferrari.

Scelta Civica del Fare.

Coordinamento provinciale Alessandria

I vincitori di “Ri-Generazioni Urbane” 2019: il bando per la concessione di contributi alla progettualità dei giovani

I vincitori di “Ri-Generazioni Urbane” 2019: il bando per la concessione di contributi alla progettualità dei giovani

Un Bando importante con un obiettivo altrettanto importante e significativo per i giovani di Alessandria: si tratta dell’edizione 2019 di “Ri-Generazioni Urbane” che – nel corso della conferenza stampa odierna, presso il Centro Giovani nei Giardini “Michele Pittaluga” di via Cavour – vede la presentazione ufficiale dei vincitori.

IMG_2596IMG_2600

Alla presenza dell’Assessore comunale alle Politiche giovanili di Alessandria, di Alessio Del Sarto, Direttore dell’Associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria, e di Ivana Tripodi, Responsabile Servizio Giovani Comunale di Alessandria, insieme alla funzionaria del Servizio Giovani Roberta Massobrio, l’incontro ha innanzitutto precisato gli obiettivi che il Bando si prefiggeva di conseguire.

IMG_2601IMG_2603

Il progetto “Ri-Generazioni Urbane”, finanziato dalla Regione Piemonte, ha visto il coinvolgimento diretto dell’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Alessandria e dall’Associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria (la cui collaborazione con l’Amministrazione Comunale ha vissuto un momento particolarmente significativo con il progetto “Ideali-Tu” che ha permesso, insieme all’intervento del Comune di Alessandria, di realizzare la ristrutturazione dello stabile e la realizzazione del Centro Giovani nei Giradini “M. Pittaluga”). Continua a leggere “I vincitori di “Ri-Generazioni Urbane” 2019: il bando per la concessione di contributi alla progettualità dei giovani”

Elogio della condivisione: pro o contro?

Fè divertente darmi un tema e cercare di svolgerlo con tutti i miei limiti. Oggi vorrei condividere qualche pensiero sulla condivisione: il concetto di condivisione, la sua essenza, il perchè si condivide o non si condivide.
Ora con i social troviamo tutti gli strumenti per condividere, pensieri, immagini, video, grandi verità e colossali cavolate. Ma: si tratta di reale condivisione, cioè, condividiamo cose nostre o ci limitiamo a girare cose non nostre? Siamo tutti copiaincollatori doc, al punto che a volte incolliamo imprecisioni, strafalcioni pregiudicando la qualità di quanto si condivide.
Ma, andiamo per ordine, cosa è la condivisione. Potremmo definirla come: l’utilizzo in comune di una risorsa, o l’uso congiunto di un bene. Si può anche riferire al libero uso di una informazione? certo che si. Ci voleva lo scrittore e drammaturgo George Bernard Shaw per riassumere in una frase l’importanza della condivisione per il progresso di una società:
«Se tu hai una mela e io ho una mela e ce le scambiamo, allora tu e io abbiamo sempre una mela ciascuno. Ma se tu hai un’idea e io ho un’idea e ce le scambiamo, allora entrambi abbiamo due idee»
Proprio bella! Condivisione allora è per necessità: siamo animali sociali e dobbiamo condividere oppure eliminarci vicendevolmente. Tim Kring, il regista e sceneggiatore che ha firmato Touch, uno dei serial filosofici di maggior successo negli Stati Uniti, è partito proprio da questa certezza:
«Noi abbiamo l’impulso innato di condividere le nostre idee. Il desiderio di essere ascoltati risponde al nostro bisogno di comunità: per questo continuiamo a mandare segnali. E per questo li cerchiamo negli altri» Continua a leggere “Elogio della condivisione: pro o contro?”

Bioblitz nella Riserva della Vauda: il 13 aprile scopriamo gli alieni tra noi

Bioblitz nella Riserva della Vauda: il 13 aprile scopriamo gli alieni tra noi

BIODIVERSITA’

ALLA RICERCA DI SPECIE ALIENE – RISERVA NATURALE DELLA VAUDA 

Bioblitz nei Parchi: il 13 aprile a Vauda Canavese presso il Centro Visite della Riserva il terzo degli appuntamenti organizzati da Federparchi per la campagna di Citizen Science prevista dal progetto europeo Life ASAP

  Schermata 2019-04-10 a 15.42.05.png

Torino, 10 aprile 2019 – Un bioblitz nella Riserva Naturale della Vauda. Dopo gli eventi all’isola di Pianosa, nel Parco dell’Arcipelago Toscano, e a Sabaudia, nel cuore del Parco del Circeo, i bioblitz arrivano a Vauda Canavese. Una esperienza che vedrà i partecipanti protagonisti attivi di una vera e propria ricerca delle specie aliene che minacciano la biodiversità dell’area protetta.

 Schermata 2019-04-10 a 15.42.05 copia.png

Bioblitz, ovvero blitz per la biodiversità, cioè un’incursione a difesa degli habitat naturali dall’invasione delle specie aliene, animali e vegetali, che negli ultimi anni stanno aumentando in modo esponenziale la loro presenza in Europa, arrecando danni enormi agli ecosistemi e all’economia. Le specie aliene sono quelle specie animali o vegetali trasportate dall’uomo in modo volontario o accidentale al di fuori della loro area d’origine, che in ambienti privi dei loro antagonisti naturali possono diventare invasive. Nell’ultimo trentennio sono salite a tremila quelle presenti in Italia, di cui circa il 15% sono invasive, un fenomeno percepito come marginale solo per mancanza di una puntuale conoscenza. Eppure, la stima dei costi sociali ed economici di questo fenomeno supera i 12 miliardi di Euro ogni anno nella sola Unione Europea. Continua a leggere “Bioblitz nella Riserva della Vauda: il 13 aprile scopriamo gli alieni tra noi”

Spirit of Nerina Prima di classe a Chiavari

Spirit of Nerina Prima di classe a Chiavari

L’Alessandria Sailing Team si è classificato primo di classe e secondo overall nelle regate dello scorso fine settimana a Chiavari, per il 12° Trofeo Lions Club Chiavari Castello, regata organizzata insieme allo Yacht Club locale per finanziare l’acquisto di un macchinario per il reparto di Neurologia dell’Ospedale di Lavagna.

chiavari_6aprile2019.jpg

Spiega il presidente Paolo Ricaldone: “Abbiamo regatato con orgoglio in rappresentanza del Lions Club Bosco Marengo Santa Croce e al termine di una sola regata ci siamo classificati primi in classe ORC3 e secondi in Overall dietro Capitani Coraggiosi, un X-41”.

La regata è stata combattuta, in quanto le condizioni erano di un vento molto leggero di 4-6 nodi con piccole e fastidiose onde, ma nonostante il meteo sfavorevole Spirit of Nerina Rolandi Auto è riuscita a fare una splendida partenza che ha proiettato il team subito davanti alla flotta, dando la possibilità di non essere coperti dalle barche più grandi e decidere il lato migliore su cui navigare.

In equipaggio c’erano: Paolo Sena al timone, Gianluca Viganò randa e tattica,Riccardo Quaranta e Oscar Montrucchio tailers, Paolo Ricaldone centrale, Marco Severino, Roberto Scolamiero e Gerardo Aliberti prodieri.

Il prossimo appuntamento sarà il Vela Cup a Santa Margherita il weekend del 4-5 maggio prossimi.

Buon vento!

Esercitazione di Protezione Civile al Parco del Lavello

Esercitazione di Protezione Civile al Parco del Lavello

Tortona: Nell’ambito delle celebrazioni della Giornata Mondiale della Terra, condividendo l’obiettivo di promuovere la formazione di una coscienza ambientale e la salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo, le Associazioni appartenenti al C.O.M. 10 Tortona, con la collaborazione di Gestione Ambiente, realizzeranno un intervento di pulizia del Parco del Lavello a Tortona, sabato 13 aprile 2019.

intervento Locandina 13 Aprile Lavello.png

Partecipano all’iniziativa le seguenti Associazioni: Gruppo Comunale di Tortona, Associazioni Nazionale Alpini,Croce Rossa Italiana, Associazione CB Pupo Emergenza Radio, Associazione Nazionale Carabinieri, Soccorso Alpino, COI Volpedo.

“Un sentito ringraziamento da parte dell’Amministrazione Comunale – dicahira l’Assessore alla Protezione Civile del Comune di Tortona Lorenzo Bianchi – alle Associazioni che non fanno mai mancare un valido e operoso supporto, insieme a tutte le realtà locali che aiutano la stessa Amministrazione nella tutela del patrimonio pubblico”:

Gianluca Bardone: Rifiuti abbandonati – 17 i soggetti sanzionati

Gianluca Bardone: Rifiuti abbandonati – 17 i soggetti sanzionati

Tortona: Prosegue l’attività di controllo svolta dalla Polizia Municipale e dall’Ufficio Ambiente per contrastare l’abbandono sul territorio di rifiuti.

55822115_2265269353694289_1260738961991532544_n.jpg

Grazie all’ausilio degli impianti di videosorveglianza mobili installati nei punti ritenuti più strategici, è stato possibile individuare, in pochi mesi, 17 soggetti responsabili degli abbandoni, ai quali è stata comminata la relativa sanzione amministrativa per violazione al Regolamento Comunale di Polizia Urbana ed in un caso si è proceduto anche penalmente.

In capo ai trasgressori viene inoltre addebitato il costo di recupero che l’Ente sostiene ogni volta per far rimuovere il materiale abbandonato.

“L’aumento degli interventi a carico del Comune in questi ultimi anni ci ha indotto ad affrontare con risolutezza il problema dell’abbandono dei rifiuti, dagli ingombranti domestici agli scarti di vario genere – dichiara il Sindaco Gianluca Bardone.

Ho chiesto alla Polizia Municipale e all’Ufficio Ambiente di intensificare i controlli e grazie anche all’ausilio dei dispositivi tecnologici si sono registrati, in pochi mesi, significativi risultati. Auspico che aldilà di queste misure si sviluppi sempre più una cultura del rispetto dell’ambiente e del decoro”.

Voci, silloge poetica di Giuseppe Mancinelli

Voci, silloge poetica di Giuseppe Mancinelli

voci-una-silloge-poetica-di-giuseppe-mancinelli

Voci che richiamano la nostalgia, l’afflato del ricordo, l’irruenza della denuncia sociale. Un intreccio profondo e fatale tra «nostos» e «alagia».

Una dolcezza affilata, una sofferente modestia, una forma sinergica al classicismo del verso.

Un richiamo ossessivo alla vita, all’ascolto della voce dolente della natura; una lirica che squarcia le coscienze, la parola che si fa spada e fende il velo delle ipocrite convenzioni sociali.

15,00 €

Prezzo finale, spedizione gratuita in alcuni Paesi

Spedizione gratuita nei seguenti Paesi: Italia

Ulteriori dettagli su: https://www.edizioni2000diciassette.com/catalogo/voci/

Angela un romanzo di Marina Rocca

Angela un romanzo di Marina Rocca

angela-un-romanzo-di-marina-rocca.png

Angela

Un romanzo che conduce nei ricordi a doppio taglio. 

Alleva il passato ed il futuro, estrae dalle profondità del lettore un incesto d’amore, di terra e di tempo. Angela. In lei non vi si entra che di sbieco, per mezzo di formule antiche, di ampi ricordi che sanno di acqua grassa e di odore di bestie ferite, di occhi lucidi e di preghiere che “ammassano” miracoli. Angela. Onda in transito nei primi anni del Novecento, spinta dal coraggio e dalla determinazione.

Angela, che non ha paura di anticipare gli eventi e annunciarli nei fogli bianchi della vita. Angela. Le porte spalancate, per fare entrare il giorno, la notte, la fatica, il vento, le lacrime, il sorriso… ed il cielo traboccante di stelle.  Continua a leggere “Angela un romanzo di Marina Rocca”

‘U Milanese, di Antonio Caserta

‘U Milanese, di Antonio Caserta

Eviscerare, smontare, incasellare e interpretare il suo rigurgito di parole, la sua overdose di narrazione, quel filo sottile tra racconto e poesia, tra devozione alla terra natia e ricordi di un Nord abbandonato per ritrovare se stesso. ’U Milanese.

Schermata 2019-04-10 a 16.31.00.png

Un viaggio lungo come un pianto. Il ritorno. Il bar, la birra, gli amici di sempre, gli odori ancestrali, i giochi antichi, il cielo di Cacciano con le stelle che brillano “libere”, la ferma volontà di tenersi alla larga da ogni conformismo.

Personaggi che si muovono in uno spazio ristretto, fermi nel tempo, mai paghi della quotidianità che li rende liberi. Pennellate sceniche ove non manca l’ironia, la malinconia, la filosofia di una vita vissuta alla giornata, fatta di stenti, di speranze, di risate grasse, di valori autentici espressi in un lessico asciutto, ruvido, pregnante ed essenziale.

’U Milanese. Le spalle appoggiate ad un tronco, gli occhi al cielo, le labbra baciate da una sigaretta. Tra un rutto ed una lacrima…

15,00 €

Prezzo finale, spedizione gratuita in alcuni Paesi

Spedizione gratuita nei seguenti Paesi: Italia

vedi su: https://www.edizioni2000diciassette.com/catalogo/u-milanese/