Momenti di poesia. Preludio alla sera , di Amos Grilli

Momenti di poesia. Preludio alla sera , di Amos Grilli

Alessandria today

Preludio alla sera

Già si colora
il cielo
di rosso
alle ore prime
dei meriggi
d’autunno.
L’astro del giorno
s’avvia
al tramonto
e tutto al veder
pian piano
si cela.
Senti gli ultimi
bisbigli
di gente.
S’accendon
le luci
dei vichi.
Ombre si proiettano nei muri
come giganti
e tetri
disegni.
Campane
che scandiscono
un suono
che nell’etere
si sparge
lontano.
Ultimi fischiettare
di passeri
usignoli e di
merli
par voglian
corar
per una musica
scritta.
In un preludio
alla sera.

Amos.

Momenti di poesia. Vidi, di Vittorio Zingone

Momenti di poesia. Vidi, di Vittorio Zingone

Alessandria today

Vidi

Vidi un grande albero vitale
Allungar suoi frondosi rami
In tutti e quattro angoli del.mondo….

Entita’ amorfe scorsi
Sui rami appollaiate della mente
Che si beccavan come fosser folli,
assetate di sangue, pianti,
immani sofferenze…

Vvvvvidi, oltre gli alberi,
Occhi cattivi che si compiacevano
Di tanta disumana avversione
Seminata nel mondo a piene mani…

Loglio, non grano fu seminato
Agli albor del.mondo;
Poi si pretese cogliere frumento,
D’ammassare il.loglio
In fiamme di geenna.

Perche’ si contraddice
La vita sulla terra?
Perche’ il necessario scandalo
E’ poi.l’inflessibile condanna? .

Invan consumeremo
Le forze della mente!
Non verremo a capo
Mai di niente.

Beato chi vive in pace
Cin se stesso:
Trascorrera’ giorni
Colorati d’Eden
In questo.sistema di cose
Caduche, contingenti!.

Momenti di poesia. Poesia al mare , di Amos Grilli

Momenti di poesia. Poesia al mare , di Amos Grilli

Alessandria today

Poesia al mare.

Ti scriverò
sulle ali di un
gabbiano
poesia al mare.
Ti porterà
alla conoscenza
di lontani
confini.
Volerà sopra
quell’acque
dove
bambini innocenti
hanno le tombe
bagnate
di lacrime
tinte d’azzurro.
Mentre nel fondo
le adornano
bianchi anemoni
e rossi coralli.
Sarà composta
da rime
che un cuore
detta
prese dal bello
di un’anima.
Vola gabbiano
va` e posa
le strofe di una poesia
al mare
lasciale scritte
sulla sabbia
di una riva
lontana.
Lì dove tu vedi
orme
di esuli uomini.
Grida alle onde
che non
le cancellino.

Amos.

Attenzione: Proverbi saggezza dei popoli?…

Attenzione: Proverbi saggezza dei popoli?…

Chi lascia la strada vecchia… proverbi & cosiderazioni

di Pier Carlo Lava

Alessandria today: E’ ovvio che quando si decide di lasciare la strada vecchia per una nuova si sa benissimo quello che si perde ma non quello che si trova…

Marocco-in-moto-la-strada-verso-Fez copia

C’è chi sostiene a spada tratta che i proverbi sono la saggezza dei popoli e forse in taluni casi è ancora così ma occorre tenere conto che gli stessi hanno origine nella notte dei tempi in un’epoca che ora non esiste più  dato che il mondo è cambiato e in continua evoluzione.

Perciò se rispettassimo sempre questo antico proverbio, “chi lascia la strada vecchia per quella nuova…” forse in qualche caso avremmo dei vantaggi ma in tal modo si fermerebbe il progresso e chi fa sempre questa scelta si troverebbe fuori dalla realtà che lo circonda con tutte le conseguenze negative del caso…

Basti pensare al grande esploratore Cristoforo Colombo che cercando una nuova strada per le Indie ha finito di scoprire l’America e questo per molti aspetti è stato un grande successo, salvo poi gli sviluppi negativi degli ultimi decenni per scelte scellerate, come le guerre in Iraq e Libia, ecc. che hanno destabilizzato tutta l’area che si affaccia sul mediterraneo, creando  il grave problema umanitario dei migranti. Continua a leggere “Attenzione: Proverbi saggezza dei popoli?…”

Statistica sanitaria, di Lia Tommi

AMBIENTE E SALUTE

Lo Studio epidemiologico illustrato lunedì 8 aprile 2019 presso la Sede Comunale, ha riguardato la popolazione della città di Tortona nel periodo corrente tra il 1980 ed il 2015, anno in cui contava 27.280 abitanti.
Sono state prese in considerazione le cause di mortalità e di morbilità, utilizzando i dati delle schede ISTAT per le cause di morte, i dati delle schede di dimissione ospedaliera per le cause di malattia che hanno richiesto un ricovero. Il confronto dei dati è stato fatto con quelli del resto della Regione Piemonte.
Dopo la raccolta dei dati e la loro valutazione attraverso le regole della Statistica sanitaria affidata al dr Gerardo Bonomo, epidemiologo e statistico, i dati emersi sono stati:

Cause di morte: Tumori maligni +5,7% Disturbi psichici +20,8% rispetto al resto delle Regione.
Fra gli uomini: le cause statisticamente significative di morte sono state tumori al fegato, al pancreas, al polmone; fra le malattie benigne, malattie degenerative neurologiche, malattie cardiovascolari.
Fra le donne: le cause statisticamente significative sono state tumori del colon-retto, pancreas e poi malattie cerebro-vascolari e cirrosi epatica.
Il tumore della mammella è causa di morte con valori superiori rispetto al resto della Regione ma non statisticamente significativo.

Cause di ricovero ospedaliero: sia per uomini che donne, il tasso è risultato statisticamente significativo per i ricoveri dovuti a bronchiti, enfisema, asma, broncopatie ostruttive, e anche ricoveri dovuti a tumore al polmone e alle vie aeree.

Analoghi risultati sono stati osservati nello studio epidemiologico sulla Bassa Valle Scrivia, condotto nel 2016-17.

Il dr Maffiotti Direttore del Dipartimento sud-est (Alessandria – Asti) dell’ARPA, ha presentato i recenti dati sulla qualità dell’aria della Provincia di Alessandria, reperibili sul sito dell’Arpa e consultabili alla sezione Amministrazione Trasparente – Informazioni Ambientali del Comune di Tortona.
Ha osservato che i valori di riferimento delle polveri sottili, in particolare il PM10, sono diversi fra quelli raccomandati dall’OMS (più bassi) e quelli indicati dalle normative europee e nazionali.
In riferimento alla normativa, l’aria di Tortona, per quanto riguarda la media annua, si è mantenuta complessivamente al di sotto del limite di 40 microgrammi per metro cubo. Può essere una buona notizia, soprattutto in riferimento al trend di miglioramento che si è verificato nei confronti degli anni passati.
Tuttavia va ricordato che nell’aria ci sono tantissime componenti, alcune nuove e sulla cui pericolosità non ci sono conoscenze ancora sufficienti; non sono chiare ancora le interazioni fra le diverse componenti.
Altre osservazioni riguardano poi la vicinanza con importanti impianti industriali che seppur fuori provincia, possono avere emissioni anche con ricadute sul territorio comunale di Tortona per motivi geografici e meteoclimatici.
Il dr. Maffiotti ha inoltre sottolineato le possibili problematiche dovute alle emissioni derivanti da impianti di riscaldamento alimentati con pellet e legna, nonché i pochi ricambi d’aria nei locali chiusi, l’uso delle auto soprattutto a diesel…

Il dr Ciniglio ha ricordato i dati del Registro Tumori nazionale che paventa come il cancro sarà fra 20 anni (forse anche meno) la prima causa di malattia, sottraendo il primato alle malattie cardiovascolari; un aumento inquietante si vede anche nelle neoplasie in età giovanile, addirittura pediatrica.

Da queste poche ma significative osservazioni, risulta davvero importante l’iniziativa del Consiglio Regionale, rappresentato al Convegno dal Consigliere Domenico Ravetti, di avviare le procedure per costituire in Provincia di Alessandria un Istituto di ricovero per la ricerca e la cura delle malattia ambientali.

La Dott.ssa Maria Grazia Pacquola, Assessore all’Ambiente e alla Salute del Comune di Tortona, ha lanciato importanti spunti di riflessione (TAKE HOME MESSAGE …cosa ci portiamo a casa)

1) Conoscere, capire, scegliere.

Quando si palesa un problema, in ogni ambito, bisogna prima di tutto conoscerne i termini,approfondire le conosce, utilizzando il metodo scientifico: non è perfetto ma è ciò che di meglio abbiamo per evitare cantonate e scelte solo emotive.
Lo studio epidemiologico è servito anche per rendersi conto della complessità, delle sfumature, di dati a volte contrastanti, di acquisizioni progressive.Le cose non sono mai facili, bianche o nere, ci sono tante tonalità di grigio che rendono ragione della relatà multifattoriale.

2) La via della seta.

Nell’antica Cina il medico non prendeva in cura un paziente se questo non dimostrava di volersi prendere cura di sé e di evitare comportamenti scorretti.
Questo è un grande insegnamento per ciascuno di noi, che dobbiamo sentirci i primi artefici della nostra salute, operando scelte virtuose, intelligenti: automobile sempre e comunque? Sigarette? Riscaldamento a manetta o condizionatori e porte aperte? Internet 5 G? E quella parola magica che suona PREVENZIONE?

3) Essere protagonisti.

“Non chiederti cosa fa il tuo paese per te, chiediti cosa puoi fare tu per il tuo paese” J.F.K.
Come singoli, attraverso scelte intelligenti e “contagiose” che riempiano di significato la definizione di Salute che troviamo nell’articolo 32 della Costituzione italiana: diritto fondamentale dell’individuo e interesse della comunità.
Come comunità di cittadini, che pensano in grande, al futuro del proprio territorio e delle generazioni che verranno, che si assumono delle responsabilità, a cominciare dalla corretta compilazione delle cartelle cliniche per garantire dati affidabili ai ricercatori.
Gli esempi possono essere davvero tanti, e ciascuno di noi, ogni famiglia, può cominciare a scegliere, consapevole che “la vita non è aspettare che smetta di piovere, la vita è imparare a ballare sotto la pioggia” .

Cambio al vertice nei Dipartimenti UPO, di Lia Tommi

CAMBIO AL VERTICE NEI DIPARTIMENTI UPO
Sono stati eletti i nuovi Direttori del DISIT, del DSF e del DISEI.
Si sono svolte nei giorni scorsi le elezioni per la carica di Direttore in alcuni Dipartimenti dell’Università del Piemonte Orientale.
I rinnovi al vertice hanno riguardato in particolare ad Alessandria il Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica e a Novara il Dipartimento di Scienze del Farmaco e il Dipartimento di Studi per l’Economia e l’Impresa.
Al DISIT è stato rieletto il professor Leonardo Marchese, ordinario di chimica fisica; al DSF è stato eletto il professor Armando Genazzani, ordinario di Farmacologia; al DISEI è stato eletto il professor Massimo Cavino, ordinario di Istituzioni di Diritto pubblico.
Tutti e tre i nuovi Direttori di Dipartimento sono stati eletti per il quadriennio 2019-2023 ed entreranno in carica il 1° novembre 2019, con l’avvio del nuovo anno accademico.
Nelle prossime settimane si svolgeranno le elezioni anche per i nuovi direttori dei Dipartimenti di Studi Umanistici a Vercelli e di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali ad Alessandria.
Laureato in Chimica industriale e addottorato in Scienze chimiche, Leonardo Marchese è al secondo mandato come Direttore del DISIT. Ha ricoperto numerosi incarichi accademici presso l’Università del Piemonte Orientale: presidente del corso di laurea in Scienza dei Materiali, direttore del master “Materiali per Energia e Ambiente”, direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Avanzate, presidente dei corsi di laurea in Chimica e in Scienze chimiche. I suoi principali campi di ricerca sono la Chimica-fisica dello stato solido e delle superfici, i Nanomateriali per la salute, l’ambiente e l’energia, la Catalisi eterogenea, i Materiali porosi per stoccaggio e separazione di gas, lo Studio sperimentale e teorico delle interazioni host-guest.
Armando Genazzani si è laureato in Medicina e Chirurgia e successivamente ha ottenuto il D. Phil. in Farmacologia presso l’Università di Oxford e il Ph.D. by incorp. Cambr. all’Università di Cambridge (UK). Ha all’attivo oltre 130 pubblicazioni su riviste internazionali con peer-review e con impact factor superiore a 2, con un impact aggregato di oltre 630. È stato membro di varie Commissioni di Ateneo (Biblioteche, Ricerca, Revisione dello Statuto, per citarne alcune) e Delegato del Rettore per le attività di internazionalizzazione. La sua attività di ricerca riguarda diversi campi: Calcio intracellulare, Metabolismo cellulare, Nicotinamide fosforibosiltrasferasi, Neurodegenerazione, Farmacogenetica e farmacogenomica, Biosimilari, Drug discovery, Canali del calcio come bersaglio farmacologico.
Laureato in Giurisprudenza e addottorato in Diritto costituzionale, Massimo Cavino è professore ordinario di Istituzioni di Diritto pubblico e Avvocato del Foro di Torino. È stato membro del Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo, direttore del corso di alta formazione in Diritto costituzionale, presidente del Comitato tecnico scientifico del Centro interdipartimentale di Diritto e Storia costituzionale (DiSCo) e attualmente ricopre la carica di direttore del CLUPO, Centro linguistico dell’Università del Piemonte Orientale. La sua attività di ricerca si sviluppa principalmente sulla Teoria generale delle fonti del diritto e dell’interpretazione giuridica, sull’organizzazione costituzionale con particolare riferimento alla forma di governo parlamentare, alla giustizia costituzionale e al diritto regionale e sull’analisi delle istituzioni costituzionali francesi.

“L’ Educazione del cane e del suo proprietario” di Vittorio Destro & Merlinho

“L’ Educazione del cane e del suo proprietario” di Vittorio Destro & Merlinho

Venerdì 5 aprile 2019 alle ore 18,00 presso il Salone dell’ex Taglieria del Pelo in via Riccardo Wagner, 38 in Alessandria si è tenuta la presentazione del libro dal titolo “L’educazione del cane e del suo proprietario” di Alexa CAPRA e Daniele ROBOTTI

Moderatore Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee

“Il libro proposto da Alexa CAPRA e Daniele ROBOTTI è particolarmente interessante e sicuramente utile per tutte quelle persone che vogliano approcciare con amore ed intelligenza i propri amici a quattro zampe”.

56615146_2699290683446515_6363875715615555584_o56551690_2699289763446607_931742521497747456_o56679329_2699289806779936_1486518263096541184_o

“L’EDUCAZIONE DEL CANE E DEL SUO PROPRIETARIO”
Editore: Edagricole
L’edizione, Novembre 2018
Autori: Capra Alexa e Robotti Daniele
ISBN 978-88-506-5563-2
Formato19,5 x 26
Confezione brossura
Pagine 296

Cosa vuol dire educazione?
Se per noi ‘umani’ questa parola ha ormai assunto molti significati diversi, per i nostri cani significa ancora oggi sottostare a comportamenti di rigido controllo sociale, pena il rifiuto o la punizione. Pochi però sono veramente in grado di interpretare il comportamento del proprio cane o le sue sensazioni, pochi sono in grado di comunicare con lui e, come spesso accade, la mancanza di comprensione genera disagio, stress e nei casi più gravi comportamenti aggressivi.

Educare un cane significa infatti capire il suo comportamento e la sua personalità, gestirlo nel modo corretto e dargli gli strumenti per vivere con noi senza subire o causare conflitti partendo dalla consapevolezza che è un individuo da conoscere, rispettare e da amare anche quando constatiamo che è impegnativo, faticoso e difficile. Continua a leggere ““L’ Educazione del cane e del suo proprietario” di Vittorio Destro & Merlinho”

Marzia Schenetti, pittrice, fotografa, poetessa, scrittrice, performer e cantante si presenta ai lettori di Alessandria today

Marzia Schenetti, pittrice, fotografa, poetessa, scrittrice, performer e cantante si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori del blog la biografia della pittrice, fotografa, poetessa, scrittrice, performer e cantante Marzia Schenetti.

Non so se sono un’artista. Del resto è solo una parola su cui si discute da secoli.

Nella vita ho fatto molte cose, forse troppe per riuscire a darmi una collocazione.

La mia necessità di evadere dai vincoli, dalla politica, dallo sfruttamento esistenziale ed artistico, mi ha portato a sperimentare molte forme d’arte come risposta a ciò che vedevo, ma nella vita per sopravvivere prediligo i lavori di fatica, quali l’edile, la facchina, la puliscale, perché qualsiasi lavoro umile ha l’essenza piena della dignità umana oltre a restituire in cambio una certa “sapienza naturale”.

Marzia Schenetti.jpg

Il lavoro artistico lo sento come parte del mio corpo: un braccio, un occhio, la lingua, il cuore. Per questo non amo mercanteggiarlo e neppure elemosinare. Come disse la Merini, “il talento è sfortunato”… ma suppongo che lo possano dire in tanti, me compresa.

Il lavoro artistico deve essere riconosciuto e valorizzato.

Quando non è così, il più delle volte chi sceglie o non ha la competenza, oppure non ha amore per l’arte stessa e nell’ambito culturale, penso non ci sia cosa più misera che lo sfruttamento e impoverimento dell’arte e dell’artista.

Pittrice, fotografa, poetessa, scrittrice, performer, cantante.

Andando alla preistoria (scherzo ma non troppo), i miei studi per quanto riguarda l’arte figurativa sono stati quelli di grafica pubblicitaria, con più di vent’anni di esperienza sul campo come lavorazione artistica sperimentale di materie quali cemento, gesso, agglomerati, resine, ceramica. (Premio migliore impresa al femminile, Regione Emilia Romagna, 2004). Continua a leggere “Marzia Schenetti, pittrice, fotografa, poetessa, scrittrice, performer e cantante si presenta ai lettori di Alessandria today”

Italia per le Imprese: Roadshow per l’Internalizzazione con le PMI verso i mercati esteri

Italia per le Imprese: Roadshow per l’Internalizzazione con le PMI verso i mercati esteri

Martedì 16 aprile 2019 a partire dalle 8.30 si terrà a Palazzo Monferrato (via San Lorenzo – 21 Alessandria) il Roadshow Italia per le Imprese, un’iniziativa nata per affiancare le PMI che intendono individuare nuove opportunità di affari legate all’internazionalizzazione e affrontare la sfida nei mercati mondiali. 

Italia

Pianificato dalla Cabina di regia per l’Italia internazionale, il Roadshow per l’internazionalizzazione delle imprese è patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ed è promosso e sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico. Oltre all’Agenzia ICE, a SACE e a SIMEST, l’iniziativa si avvale dell’intervento di Confindustria, Unioncamere, Rete Imprese Italia e Alleanze delle Cooperative Italiane.

La tappa di Alessandria è organizzata dall’Agenzia ICE in collaborazione con Confcommercio Alessandria e la Regione Piemonte, partner territoriali dell’iniziativa.

Obiettivo dell’iniziativa è affiancare le aziende sui temi dell’internazionalizzazione, per sostenere quelle realtà che intendono aprirsi ai mercati esteri per individuare nuove opportunità di business. Continua a leggere “Italia per le Imprese: Roadshow per l’Internalizzazione con le PMI verso i mercati esteri”

Industria, ad Alessandria il segno è ‘più’. Le imprese fanno la loro parte, ma lo stesso farà la politica? Le analisi di Confindustria e i commenti dopo il confronto di Torino

Industria, ad Alessandria il segno è ‘più’. Le imprese fanno la loro parte, ma lo stesso farà la politica? Le analisi di Confindustria e i commenti dopo il confronto di Torino

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com/

unnamed

Le imprese «fanno la loro parte». Ma il sistema pubblico fa lo stesso? Una domanda legittima perché mentre il privato lotta quotidianamente con la burocrazia, con i lacci e lacciuoli di norme spesso in contraddizione fra loro e che sembrano pensate per rendere difficile la vita a un imprenditore invece di agevolarla, la pubblica amministrazione è mediamente in costante ritardo nel dare risposte e facilitare lo sviluppo.

Ma il mondo industriale non si perde d’animo e cerca sempre il confronto e la discussione, come ha fatto Confindustria Piemonte che ha voluto aprire «un’interlocuzione con la politica in vista delle elezioni regionali del 26 maggio per il rinnovo del presidente della Regione e del Consiglio regionale piemontese attraverso la presentazione di un documento in grado di offrire una visione di mandato alla prossima legislatura».

È stato questo il senso dell’assise di Confindustria Piemonte, convocata a Torino per illustrare il documento ‘Il Piemonte verso il futuro’. L’evento, introdotto da una fotografia de ‘L’economia piemontese’ del vicepresidente della Fondazione Edison, Marco Fortis, è proseguito con la ‘Presentazione dei temi prioritari’ illustrati dal presidente di Confindustria Piemonte, Fabio Ravanelli, e con la tavola rotonda ‘Le forze politiche rispondono alle istanze degli imprenditori piemontesi’ cui hanno partecipato i tre candidati alla presidenza: Giorgio Bertola, Sergio Chiamparino e Alberto Cirio che hanno risposto alle domande dei coordinatori dei sei tavoli di lavoro (Semplificazione, Capitale umano, Infrastrutture, Innovazione, Finanza ed Europa) che hanno prodotto il documento strategico di Confindustria Piemonte. Ha poi concluso i lavori il presidente nazionale di Confindustria, Vincenzo Boccia. Continua a leggere “Industria, ad Alessandria il segno è ‘più’. Le imprese fanno la loro parte, ma lo stesso farà la politica? Le analisi di Confindustria e i commenti dopo il confronto di Torino”

Lavoro stagionale: decreto flussi, occorre fare presto, via libera per 18mila migranti

Lavoro stagionale: decreto flussi, occorre fare presto, via libera per 18mila migranti

Coldiretti. A livello regionale e provinciale si auspica vengano confermati i numeri del 2018

Il caldo ha anticipato la maturazione dei raccolti, senza manodopera straniera rischierebbero di rimanere nei campi 

Coldiretti

Dopo i solleciti di Coldiretti si aprono le porte per 18 mila lavoratori stagionali extracomunitari sulla base del Decreto Flussi 2019 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e che prevede la presentazione fino al 31 dicembre 2019 delle domande telematiche di ingresso attraverso il sistema attivo sul sito del Ministero dell’Interno.

“Dal click day, fissato per mercoledì 24 aprile – sottolinea il Presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco  – è possibile presentare le domande di ingresso on line per i lavoratori stagionali extracomunitari che troveranno occupazione soprattutto in agricoltura che, insieme al turismo, è il settore con maggiori opportunità occupazionali, in particolare nelle grandi campagne di raccolta delle principali produzioni Made in Italy: dalla frutta alla verdura, dai fiori al vino fino, ma anche negli allevamenti”.

La quota riguarda lavoratori subordinati stagionali di Albania, Algeria, Bosnia-Herzegovina, Corea (Repubblica di Corea), Costa d’Avorio, Egitto, El Salvador, Etiopia, Macedonia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Tunisia, Ucraina. Continua a leggere “Lavoro stagionale: decreto flussi, occorre fare presto, via libera per 18mila migranti”

Campagna “Alessandria ama i Cani e Le Persone Civili”

Campagna “Alessandria ama i Cani e Le Persone Civili

L’Assessorato al Welfare Animale lancia la nuova  campagna ‘Alessandria ama i Cani e le Persone Civili”. L’Amministrazione comunale, infatti, in risposta alle molteplici segnalazioni ricevute dai cittadini, promuove una nuova campagna con le disposizioni igienico sanitarie da adottare a tutela del decoro urbano.

decoro LOCANDINA NUOVA - 6- Copia.png

Già in molte città del Nord-Ovest i proprietari e conduttori di cani, oltre alla paletta e al sacchetto per smaltire le deiezioni del proprio animale, sono tenuti a dotarsi di una bottiglietta d’acqua per effettuare il lavaggio dell’area in cui gli animali avranno urinato.

La Città di Alessandria intende andare nella medesima direzione e sono in corso di predisposizione gli atti che renderanno obbligatoria questa dotazione aggiuntiva.

In attesa della formalizzazione definitiva è stata predispota questa campagna informativa di sensibilizzazione.

Si coglie l’occasione per richiamare le regole basilari per la conduzione del proprio cane nei luoghi pubblici: Continua a leggere “Campagna “Alessandria ama i Cani e Le Persone Civili””

Chiamparino per il Piemonte del si: Incontro pubblico all’ex Taglieria del pelo

Chiamparino per il Piemonte del si: Incontro pubblico all’ex Taglieria del pelo

aaa comunicato 18 aprile

Alessandria: Giovedì 18 Aprile ore 21, presso il Salone ex- Taglieria del pelo via Wagner 38d, incontro pubblico della lista ” Chiamparino per il Piemonte del si” .

Àurora Mulas presenta la sua candidatura a Consigliere Regionale, insieme agli altri candidati della Provincia di Alessandria.

Sarà presente Mario Giaccone capogruppo regionale gruppo Piemonte per il si. Sei invitato a partecipare, ti aspettiamo.

Felice Borgoglio

Carabinieri di Novi Ligure: Pretende una visita dermatologica senza aver pagato il ticket e minaccia infermiere

Carabinieri di Novi Ligure: Pretende una visita dermatologica senza aver pagato il ticket e minaccia infermiere

Carabinieri logo

I Carabinieri della Stazione di Novi Ligure hanno denunciato L.G., 60enne pregiudicato novese, per minacce e per interruzione di pubblico servizio. L’uomo nella mattinata dello scorso 20 marzo, all’interno del poliambulatorio ASL di via Papa Giovanni XXIII, pretendendo una visita dermatologica senza aver ottemperato al pagamento del relativo ticket, dava in escandescenze nei confronti del personale sanitario, minacciandolo ripetutamente e compromettendo anche il regolare svolgimento del servizio sanitario nei confronti delle altre persone presenti.

Ten. Col. Giuseppe Di Fonzo

Comandante Reparto Operativo Alessandria