Momenti di poesia. PROPOSTA, di Alfio Marotta

Alessandria today

PROPOSTA

Rifuggo dai politici rabbiosi,
né mai li voterei, proprio per questo,
e in Parlamento non ne scorgo alcuno
cui affiderei pur solamente il cane.
Ma la democrazia chi la rispetta?
E la sportività chi la dimostra?
Del popolo il voler di maggioranza,
manifestato per Costituzione,
dovrebbe garantire che un governo
possa agire e il perdente si rassegni
a controlli e proposte costruttive.
Son decenni che sempre gli sconfitti
contrastano il progresso del Paese,
distruggendo il lavoro degli eletti,
da rosiconi scorretti e tendenziosi.
In dei costosi seggi, bene assisi,
inutili persone han per impegno
tenere una nazione senza guida
agendo a demolire senza posa.
Per chi ostacola senza un buon motivo,
creando solo panico ed allarme,

vogliamo render crimine i contrasti?
Cominciamo con questo, e penso basti.

Alfio Marotta