“Necessario fare chiarezza sui fondi europei, autonomia e sanità”

Paola Ferrari: “Necessario fare chiarezza sui fondi europei, autonomia e sanità”

“Non c’è alcun pericolo, come sostiene Alberto Cirio, che l’Unione Europea si riprenda risorse non utilizzate dei fondi europei perché il Piemonte ha superato da tempo il tetto di spesa sotto il quale si rischia di perdere fondi.

unnamed.png

Non solo: sul fondo per l’agricoltura, il Psr, il Piemonte è secondo nel centro-nord Italia per risorse già liquidate, e sul Fse la nostra regione è prima in Italia per spesa certificata, tanto che la Commissaria europea Cretu ne ha parlato come di un modello in Italia per la gestione del fondo. Molto buone sono anche le performance raggiunte con il Fesr.

Questi risultati sono stati costruiti dal governo-Chiamparino nonostante i ritardi nelle definizione dei programmi lasciatici in eredità dalla passata amministrazione” sostiene Paola Ferrari, coordinatrice provinciale di Alessandria di Scelta Civica del Fare.

“Anche sull’autonomia non bisognerebbe confondere le acque. Con il 116 non si recuperano risorse fiscali andate al governo centrale, ma vengono trasferite solamente le risorse collegate al trasferimento delle competenze alle Regioni.

Solo, tra l’altro, quando queste comportino spesa. Il saldo – come ha avuto modo di ripetere il presidente Chiamparino – quindi alla fine non cambia sul piano fiscale. Cambia la possibilità di esercitare competenze maggiori e di poter meglio intervenire sui bisogni espressi dai territori” aggiunge Ferrari.

“Per quanto riguarda la sanità, la cattiva politica è quella della passata amministrazione: infatti la Giunta-Chiamparino ha ereditato una sanità praticamente commissariata, in piano di rientro, e con una qualità che la poneva agli ultimi posti nel centro-nord Italia. Non solo sono stati rimessi a posto i conti, ma adesso la sanità piemontese è punto di riferimento, benchmark, per il ministero.

Si è incominciato a riassumere e a investire, cosa prima impedita dal piano di rientro, e immaginiamo una sanità non solo all’avanguardia per qualità delle cure, ma anche motore di sviluppo attraverso le due città della salute di Torino e Novara” conclude Ferrari.

Scelta Civica del Fare

Coordinamento provinciale Alessandria  

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...