A Rivarone “Il giorno della rivoluzione delle logiche parallele”, di Lia Tommi

Il libro “Il giorno della rivoluzione delle logiche parallele” nasce dalla realtà per ritrovarsi nei sogni. Diviso in trentaquattro canti, come l’Inferno di Dante, parla di uomini e donne ripresi nella vita e nei fatti di tutti i giorni, in una dimensione che non conosce confini. Le storie si mischiamo e si perdono, correndo su quel parallelismo che tutti noi viviamo. Solo un mantra sembra tenere il filo ed è che: il giorno delle rivoluzioni parallele dovrà avvenire.

L’appuntamento è per Venerdì 19 aprile 2019 ore 21.15, presso il Salone dei ciliegi in Via Contrada grande, 31 – Rivarone.  Ingresso gratuito.

Torna Alessandria Bianco- Festival della Fotografia, di Lia Tommi

Da sabato 4 fino al 14 maggio torna ad Alessandria Bianco – Festival della Fotografia.

L’inaugurazione di questa terza e rinnovata edizione sarà sabato 4 maggio alle 16 presso la Galleria d’Arte Al51puntolab in Via Trotti 58, con la presentazione di 5 fotografi già affermati a livello nazionale che proporranno progetti molto diversi fra loro ma uniti dal fil rouge dell’infanzia e dei ricordi ad essa legati.
Le esposizioni fotografiche di Luca Abbadati – “115”, Montserrat Diaz – “Tempus Fugit“, Isabella Sommati – “Acqua”, Susanita (Valentina Fontanella) – “Ritratti” e Gabriele Zago – “Zèro Carats” saranno visitabili fino al 12 maggio (dalle ore 16.00 alle ore 20.00).

A completare l’offerta espositivo-culturale, saranno in mostra anche due giovani fotografi alessandrini che si sono già distinti nel panorama fotografico nazionale per l’originalità e la ricerca che caratterizza i loro lavori:
Laura Marinelli – “Ri-trattiamoci”
Marco Tagliafico – “The colour out of space”

Alle ore 18.00 di sabato 4 maggio presso i locali dell’A.s.d. Cultur-Ale in piazza Garibaldi, Angelo Ferrillo, noto fotoreporter di Agenzie Nazionali nonché docente aggiunto di fotografia allo IED di Milano, presenterà, in collaborazione con la curatrice indipendente Benedetta Donato, il progetto di fotogiornalismo intitolato “258 minutes” che ripercorre i drammatici momenti dell’attentato terroristico al Bataclan di Parigi del 2015 ad un anno di distanza. Contestualmente verranno esposte alcune immagini del progetto che rimarranno visibili anche durante la giornata di domenica 5 maggio.

A dar lustro alla manifestazione contribuirà inoltre il fotografo free lance, riconosciuto e premiato nelle più importanti manifestazioni nazionali e internazionali, Raoul Iacometti, che nella giornata del 4 maggio, terrà il suo workshop di Street Photography per le vie della città.

Si ringraziano gli sponsor Soroptimist Alessandria, Inner Wheel Alessandria e Fondazione Robotti per il sostegno dato per la realizzazione del Festival.

Per ulteriori informazioni visitare il sito all’indirizzo http://www.biancofestival.it

Tibet, ultima frontiera, di Lia Tommi

Venerdì, 19 aprile 2019 alle ore 20:45 al Centro della Terra di Via Rettoria, 13 (AL), Augusta e Stefano Gandolfi ci parleranno del TIBET, l’ultima frontiera.

Il racconto di un viaggio iniziato anni fa e ripreso nel 2018 insieme ad altri 2 amici per attraversare l’altra metà del paese, quella più occidentale, l’ultima frontiera fino sull’altopiano del Tibet e fare il trekking del Kailash, la montagna sacra di 4 religioni, tra cui Buddismo e Induismo.

L’ incontro è promosso dall’Associazione Passodopopasso di Alessandria.

Ali bianche – Les ailes blanches – The white wings

Ali bianche – Les ailes blanches – The white wings

Marcello Comitini https://marcellocomitini.wordpress.com 

ali-bianche.jpg

Ali bianche

Il tuo silenzio è un giunco sottomesso
al vento della mia voce.
Nel baluginio di acque tra una parola e l’altra
lo conosce bene la memoria del mio sangue.
Ma ho timore dei tuoi occhi lucidi come una notte
dal profumo di nuvole al tramonto.
Ti amerò per tutto il tempo che mi lasci
libero d’amarti. Prima che il tuo sorriso mi sottragga
alla furia della vita sulle piume
delle tue ali bianche come le labbra
che inaridiscono in tuo nome.

Les ailes blanches

Votre silence est un jonc soumis
au vent de ma voix.
Dans le scintillement de l’eau entre un mot et un autre
il le sait bien la mémoire de mon sang.
Mais je crains vos yeux luisant comme une nuit
parfumée de nuages au coucher du soleil.
Je vous aimerai aussi longtemps que vous me laissez
libre de vous aimer. Avant que votre sourire me soustraire
à la fureur de la vie avec les plumes
de tes ailes blanches comme les lèvres
qui sèchent en votre nom.

The white wings

Your silence is a reed that bends
under the wind of my voice.
In the flickering waters between one word and another
he knows it well the memory of my blood.
But I fear your eyes that shining like a scented night
of clouds at sunset.
I will love you as long as you leave me
free to love you. Before that your smile escapes me
to the fury of life with the feathers
of your wings white as the lips
that dry up in your name.

Momenti di poesia. La pozzanghera e… di Andrea Patrone

Momenti di poesia. La pozzanghera e… di Andrea Patrone

La pozzanghera e…

Adagiata come foglia morta, la forma
dal caso fatta, col pianto di una nuvola
poco amata e dal vento abbandonata.

Passò poco tempo e vennero salendo
urla ridenti e lacrime di poche genti,
poi ombre coi piedi le ruppero il viso
in molte piccole onde simili al sorriso.

Una la copre lentamente, la sfiora, un
leggero bacio, un fiore profumato, lei
subito la guarda specchiandosi negli
occhi mentre una goccia cade, rossa
di colore e subito le copre il cuore.

“Padre è giunta l’ora,” disse l’ombra.
Lei subito si confonde e timidamente…
…..risponde:
“un’ombra senza rabbia mi ha baciato
sulle labbra!”
Mentre il sole la riscalda lei si fa lacrima,
e…lentamente…muore.

Andrea

FANTASY a Casale Monferrato, la Pasqua nel Monferrato è FANTASY

FANTASY a Casale Monferrato, la Pasqua nel Monferrato è FANTASY

18 – 22 aprile: la Pasqua nel Monferrato è FANTASY. Festival di circo contemporaneo, arte di strada e musica.

Fantasy 2019_magdaclan circo casale monferratofantasy programma 2019 fantasy - magdaclan circo

Torna il MagdaClan Circo in città ed esplode il FANTASY in 5 giorni di spettacoli di circo, arte e festa che porteranno a Mercato Pavia un’atmosfera circense, popolar e d’incanto! Sette compagnie di fama internazionale, otto spettacoli di altissimo livello artistico, una prima nazionale, quattro tra concerti e dj-set e una marea di attività per tutti… per una Pasqua dal sapore stravagante! Sì, Fantasy è una vera e propria festa all’aria aperta che inaugura la lunga tournée del MagdaClan Circo, la compagnia di circo contemporaneo che ha scelto il Monferrato come casa e punto di riferimento dei suoi progetti territoriali.

Come da tradizione, MagdaClan da martedì isserà il suo tendone all’interno del Mercato Pavia, il luogo simbolo del festival, uno spazio centrale e facilmente raggiungibile all’interno del centro storico di Casale Monferrato. Giunto alla sua IV edizione, FANTASY cresce e si rinnova ampliandola sua proposta culturale e di intrattenimento con nuove attività: da giovedì 18 a lunedì 22 aprile in programma I laboratori di circo della Scuola Chapitombolo, truccabimbi, spazio travestimenti e photo booth circensi, l’attesissima area interattiva parcheggio-passeggini,la serigrafia live; l’area chillout ospiterà gli aperitivi e le cene di Pantagruel, fatte con amore e prodotti Monferrato, birra artigianale Hordeum e vini locali, nonché concerti e dj set, e naturalmente spettacoli dal vivo all’aperto e sotto il tendone.

Il FANTASY è un progetto della Città di Casale Monferrato e della compagnia MagdaClan Circo in collaborazione con Fondazione Piemonte dal Vivo e si inserisce tra i più importanti eventi culturali non solo del Monferrato: programmato ogni anno a Pasqua, è uno dei primi festival di settore dell’anno ed attira pubblico appassionato di circo e arte di strada da tutt’Italia. A riconoscimento del valore del FANTASY e del professionalità della compagnia MagdaClan circo da quest’edizione il progetto ha il sostegno del Mibac, Ministero dei Beni Culturali, e della Regione Piemonte ma non perde il suo forte legame con il territorio: Pro Loco San Salvatore Monferrato, Pantagruel, Scuola di Circo Chapitombolo, Birrificio Hordeum sono tra le realtà che da sempre collaborano con il progetto, a cui quest’anno si aggiungono i media partner di RadioGold e Velobyt.

È dalla determinazione di due artisti MagdaClanGiulio Lanfranco e Elena Bosco, originari del Monferrato, che è nata la volontà di riprendere la manifestazione “Fantasy Show”, ampliandosi verso il circo contemporaneo e lo spettacolo dal vivo.Un progetto che ha in sé la volontà di “riportare a casa” esperienze artistiche europee e che si fonda sulla condivisione e sullo scambio. “Vogliamo creare un’occasione d’incontro sociale, culturale, umano e – afferma Giulio Lanfranco – dare la possibilità al pubblico monferrino di vivere un’esperienza che gli cambi la vita, di guardare spettacoli di alta qualità, di trascorrere giorni all’insegna dell’arte, di tornare a casa col sorriso. Allo stesso tempo vogliamo far conoscere il Monferrato agli artisti e al pubblico del circo, promuovere la bellezza di questo territorio, dei suoi prodotti, delle sue colline, della sua gente.” Continua a leggere “FANTASY a Casale Monferrato, la Pasqua nel Monferrato è FANTASY”

Giovedì 18 aprile alle ore 17 in Biblioteca Civica la presentazione della mostra “Gio.Migliara – Viaggio in italia”

Giovedì 18 aprile alle ore 17 in Biblioteca Civica la presentazione della mostra

“Gio.Migliara – Viaggio in italia” e l’esposizione dei taccuini di viaggio dell’artista alessandrino Giovanni Migliara

Giovanni Migliara_Alessandria 18-04-2019.jpg

Un pomeriggio dedicato a Giovanni Migliara con un’iniziativa organizzata dall’Amministrazione Comunale di Alessandria e da CulturAle ASM Costruire Insieme, in collaborazione con la Fondazione Accorsi-Ometto di Torino: è ciò che è in programma giovedì 18 aprile – giorno in cui nel 1837 morì l’artista alessandrino – alle ore 17 nelle Sale Storiche della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” ad Alessandria (piazza Vittorio Veneto).

Qui saranno proiettate le immagini che compongono la Mostra “Gio’ Migliara – Viaggio in Italia”, in corso a Torino presso il Museo di Arti Decorative Accorsi-Ometto di via Po e, per l’occasione, saranno anche esposti i Taccuini di viaggio del pittore.

All’iniziativa intervengono il Sindaco della Città di Alessandria, Luca Mana, Responsabile delle Collezioni presso la Fondazione Accorsi-Ometto e Vittoria Cibrario, Responsabile sempre per la Fondazione torinese dell’Ufficio relazioni esterne Continua a leggere “Giovedì 18 aprile alle ore 17 in Biblioteca Civica la presentazione della mostra “Gio.Migliara – Viaggio in italia””

Ruba 2000 litri di gasolio, arrestato

Ruba 2000 litri di gasolio, arrestato

Nella mattinata del 27 Marzo u.s. il titolare di una ditta di escavazioni della provincia Alessandrina, denunciava presso la Sottosezione Polizia Stradale di Ovada, il furto di circa 2000 litri di gasolio asportati dai mezzi d’opera impegnati nei lavori in un cantiere per il ripristino della linea ferroviaria tra i comuni di Prasco ed Acqui Terme.

questura-polizia copia.png

Lo stesso riferiva che il gasolio era stato asportato dai serbatoi dei mezzi d’opera parcheggiati all’interno del cantiere, nelle ore notturne, nelle giornate precedenti e che, per arginare e scoraggiare tale azione predatoria, aveva installato delle telecamere.

Gli uomini dell’Ufficio della Polizia Giudiziaria della Sottosezione Polizia Stradale di Ovada, coordinati dal Comandante del Reparto Sost. Commissario Coordinatore Paolo POLVERINI, dalla visione delle immagini notavano sempre la stessa persona che dopo aver aspettato la chiusura serale del cantiere, si avvicinava ai mezzi d’opera con un tubo di gomma e delle taniche di plastica.

Visto ciò, anche perché i furti nelle giornate precedenti erano stati perpetrati sempre nello stesso orario, il personale della Polizia Giudiziaria, decideva di appostarsi all’interno del cantiere. Continua a leggere “Ruba 2000 litri di gasolio, arrestato”

La mela, Marcello Comitini

La mela, Marcello Comitini

https://marcellocomitini.wordpress.com/

la mela cezanne-da-un-suo-quadro

Dedicato a Paul Cezane

A luci spente ieri sera sul mio terrazzo ho allungato
una mano alla mia sinistra
verso un tavolo basso con una bottiglia di birra
scura come la notte e un vassoio rosso di mele.
Le stelle osservavano
con occhi lucidi e attenti
ogni mio più piccolo movimento. Ho pensato
che quello è il loro mestiere. Ho tirato
un sorso dalla bottiglia e ho afferrato
una mela. E allora ho pensato
agli amici che da tanto non si fanno vedere.
Mi sono venuti in mente tutti, tutti
rintanati nelle loro poltrone o nei letti
scaldati da donne che neppure conoscono.
Ho sorriso tra me di questi pensieri malvagi.
E guardando nel cielo ho addentato la mela
succosa e rossa
con sfumature di giallo
profumata come un tramonto quando il sole
discioglie i suoi raggi
nel tepore ultimo dell’orizzonte .
Con in bocca il sapore sono andato a dormire
dimenticando
di augurare con un cenno di mano
il mio ci vediamo alle stelle e agli amici.

Concorso “un Logo per la Straragazzi 2019”, di Lia Tommi

Alessandria today @ Pier Carlo Lava

BANDO E REGOLAMENTO DEL CONCORSO “UN LOGO PER LA STRARAGAZZI 2019” indetto dall’Associazione ICS Onlus di Alessandria

FINALITA’
L’associazione Ics Onlus, in occasione della 24° edizione della StrAlessandria propone un concorso alle scuole primarie per la realizzazione del logo della Straragazzi che verrà stampato sulle magliette.
Questa iniziativa ha l’intento di sensibilizzare le giovani generazioni allo spirito di solidarietà che è la caratteristica principale della manifestazione.
La partecipazione alla StrAlessandria ha molti volti: la Straragazzi, la gara competitiva, il fiume di iscritti alla non competitiva, la presenza delle persone disabili, la corsa in carcere.
Lo spirito solidale della città emerge nel logo e nello slogan che caratterizzano ogni edizione a partire da quella del 1996. L’ideatore e protagonista fu Giovanni Carpenè, importante figura della cultura cittadina che è morto lo scorso anno e a cui dedichiamo questa edizione.
Nella società italiana attuale il valore della solidarietà rischia gravemente di essere smarrito. Per…

View original post 416 altre parole

Momenti di poesia. A Laura, di Amos Grilli

Momenti di poesia. A Laura, di Amos Grilli

A Laura.

Eri dei miei vent’anni il dolce fremito che m’attraverzava la pelle.
Se pur tutto d’illusione era fatto e spariva dietro la fine di una fredda proiezione di celluloide.
Con malizia e innocenza mostravi il tuo corpo che aveva somiglianza a Dea.
Creatura divina sulla quale pareva che nesssun tempo ponesse segni.
E solo guanti di seta potevano accarezzarti la pelle.
Ma poi bocche vomitevoli e mani lorde t’hanno voluto scalfire.
E allora tutto si fa ombra che oscura il sole che poc’anzi splendeva.
Fino all’epilogo piu` tragico della vita
che gli occhi spegne.
Ma i tuoi erano lucenti pupille che si sono trasformate in stelle
che assieme al tuo profumo di donna
illuminano e olezzano la grande dimensione astrale.
A Laura Antonelli.

Amos

Uirnet, la firma di Bucci e per lo scalo ferroviario di Alessandria arriva l’ora del nuovo progetto del centro merci

Uirnet, la firma di Bucci e per lo scalo ferroviario di Alessandria arriva l’ora del nuovo progetto del centro merci

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

scalo ferroviario

I numeri sono pesanti: le attuali inefficienze sul fronte infrastrutturale e logistico pesano ogni anno per valori compresi tra 25 e 35 miliardi di euro, equivalenti all’1,5-2 per cento del prodotto interno lordo (pil) dell’Italia. Ma sono altrettanto significativi quelli relativi al possibile recupero di efficienza del sistema attraverso la Piattaforma logistica nazionale (Pln): i benefici generabili si attestano su valori compresi tra 7 e 10 miliardi di euro, pari al 7,5 per cento del pil nel settore logistico e allo 0,5 per cento del pil italiano.

La logistica in Italia rappresenta il sistema portante su cui si muovono 887 miliardi di euro di interscambio commerciale dell’Italia con il mondo, genera 85 miliardi di euro di valore aggiunto (cinque per cento del totale italiano) e impiega circa 1,1 milioni di lavoratori.

Non è stato un caso che sia stata Genova a ospitare il convegno ‘Infrastrutture digitali e logistica delle merci. Priorità strategiche per Genova e per l’Italia’, organizzato da Uirnet e Logistica Digitale. Uirnet (Rodolfo De Dominicis è il presidente e amministratore delegato) è il soggetto attuatore unico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti costituito per la realizzazione e la gestione della piattaforma logistica nazionale, mentre Logistica Digitale, joint venture formata da Dxc, Fai Service e Vitrociset (Gruppo Leonardo), è la società selezionata tramite gara pubblica in project financing per estendere e gestire la Pln, nonché per erogare e commercializzare i servizi. Ed è a Uirnet che sono state affidate le attività, previste dall’articolo 6 del decreto Genova, relative alla ottimizzazione dei flussi veicolari logistici nel porto di Genova.

Il decreto numero 15 dell’11 aprile, firmato dal commissario straordinario Marco Bucci (è il sindaco di Genova) assegna infatti a Uirnet il compito della gestione di una serie di operazioni che vedranno protagonista il territorio alessandrino. Continua a leggere “Uirnet, la firma di Bucci e per lo scalo ferroviario di Alessandria arriva l’ora del nuovo progetto del centro merci”

Ritorno: un romanzo senza trama – Le retour: un roman sans trame – The Return: a novel without a plot

Ritorno: un romanzo senza trama – Le retour: un roman sans trame – The Return: a novel without a plot

Marcello Comitini https://marcellocomitini.wordpress.com/

ritorno catania-etna_eruzione_1669_plataniapic.jpg

Giacinto Platania, Etna – Eruzione del 1669, affresco del 1675

Ritorno: un romanzo senza trama

Questo romanzo che sto leggendo è un mistero. Lo penso
sfogliando le pagine mentre passeggio
lungo la riva scoscesa e aspra
del lago del Salto senza alzare gli occhi. Non ha personaggi
e neppure una trama.
Alle mie spalle
un bosco denso di querce di faggi e castagni. Ai miei piedi
il lago ricorda che un uomo ha fermato il corso dell’acqua
con una barra di fuoco e cemento.
Nel silenzio degli alberi l’acqua ha creato
uno scenario ancora più bello. Un vento
leggero accompagna la mia lettura
come fossi sotto la lampada che oscilla sulla porta di casa.
Un romanzo
di albe e tramonti
di panorami da respirare fin dove si spinge lo sguardo
oltre le cime azzurre delle montagne lungo le rive
di mari lucidi e turchesi.
Inizia così il mio ritorno in Sicilia
al giardino di casa dove mio padre con in testa il berretto
che portavano i contadini sulla soglia dei loro tuguri
sedeva all’ombra secolare di un tiglio argentato
circondato da vecchi Cavalieri Erranti.
Seduto
sulla tredicesima sedia della tavola rotonda
narrava storie d’amore tra rumorose risate
e bagliori di spade e alabarde. Nei suoi occhi
erano ombre
con la parvenza di uomini vivi con i volti segnati
dagli elmi e le tuniche bianche
macchiate all’altezza del petto con croci di sangue.
Anche mio padre era un’ombra che si aggirava
per casa e in giardino
strappava qualche erba selvatica, seguiva le gesta dei grandi
persecutori, poneva domande
a cui nessuno sapeva rispondere.
Mio padre chiedeva alle ombre quanti anni mancassero
perché cessasse la guerra prima che il genere umano
finisse per essere estinto. Ma forse
non erano neppure domande. Continua a leggere “Ritorno: un romanzo senza trama – Le retour: un roman sans trame – The Return: a novel without a plot”

Momenti di poesia. E non ci sei, di Grazia Denaro

Momenti di poesia. E non ci sei, di Grazia Denaro

Buona giornata!

57251307_2090445344366770_2466975772544335872_n.jpg

E non ci sei

Hai oltrepassato quella porta
e con noncuranza sei andato via.

Mutata è la scena:

è più scarna, più tranquilla
ma il conto non torna
– pare la calma dopo la tempesta –
ma non è il mio pane
e neppure il vino che ora degusto.

Ho viaggiato
nella tua incongruenza
ora la mia,
nel tuo umore altalenante…

ho scavalcato grossi massi
coperti di muschio
tendendo sempre a scivolare.

Scevra d’equilibrio
per il pesante castigo
della tua presenza…
e non ci sei.

@Grazia Denaro@

“L’UOMO DEL FUTURO”, di Federica Colamaria

“L’UOMO DEL FUTURO”, di Federica Colamaria

(seguito di “Gocce di rugiada in un mare di noia”)

Luomodelfuturo.jpg

Genere: in linea con il primo romanzo, sebbene più intimo e riflessivo.

Trama:

“Senza passato non c’è futuro. Ma il passato è pericoloso, per quelli come noi… Il passato ci ucciderà.” Seguito di “Gocce di rugiada in un mare di noia”, il romanzo si concentra sulla vita di Fred Newman a New York: il ragazzo, improvvisamente privo dei ricordi del passato, si trova a scontrarsi con i dubbi sulla propria identità e con le verità che via, via riaffiorano nella sua memoria e che lo portano a Boston, Milano e Praga: è in queste città che troverà – forse – le risposte che cerca, nonché le persone a lui più care. Fra questi, ritroviamo Francesca Lanotte, l’unica a conoscerne ogni segreto, e l’ex-commissario Ferdinando Inverardi, alle prese con il suo dramma di padre.

Tema:

Il tema centrale è il passato e il suo legame con il presente e il futuro. Ma il passato uccide oppure no? Non resta che scoprirlo. Continua a leggere ““L’UOMO DEL FUTURO”, di Federica Colamaria”