Momenti di poesia. La pozzanghera e… di Andrea Patrone

Momenti di poesia. La pozzanghera e… di Andrea Patrone

La pozzanghera e…

Adagiata come foglia morta, la forma
dal caso fatta, col pianto di una nuvola
poco amata e dal vento abbandonata.

Passò poco tempo e vennero salendo
urla ridenti e lacrime di poche genti,
poi ombre coi piedi le ruppero il viso
in molte piccole onde simili al sorriso.

Una la copre lentamente, la sfiora, un
leggero bacio, un fiore profumato, lei
subito la guarda specchiandosi negli
occhi mentre una goccia cade, rossa
di colore e subito le copre il cuore.

“Padre è giunta l’ora,” disse l’ombra.
Lei subito si confonde e timidamente…
…..risponde:
“un’ombra senza rabbia mi ha baciato
sulle labbra!”
Mentre il sole la riscalda lei si fa lacrima,
e…lentamente…muore.

Andrea

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

One thought on “Momenti di poesia. La pozzanghera e… di Andrea Patrone”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...