Sabbiature Magazine

Oggi facciamo gli auguri a Terence Hill che compie ottant’anni.

Massimo Girotti, il suo vero nome, inizia per caso a lavorare per il cinema sin dalla tenera età. La sua prima parte più significativa è nel “Gattopardo” di Luchino Visconti. Poi comincia a recitare in film western ed è lì che -sempre per caso- conosce Bud Spencer in “Dio perdona… io no” e seguendo la moda dell’epoca assume il nome d’arte di Terence Hill. Negli anni Settanta i due girano numerosi spaghetti-western, uno fra tutti “Lo chiamavano Trinità…”, per non parlare di pellicole epiche come “I due superpiedi quasi piatti”, oppure “Io sto con gli ippopotami”. Negli anni Ottanta le scazzottate non finiscono e Terence, sempre insieme a Bud, gira “Miami Supercops” e “Chi trova un amico, trova un tesoro.” Negli anni Novanta la morte del figlio sedicenne Ross, lo porta ad un periodo di depressione che tenta di alleviare…

View original post 96 altre parole