LE PAROLE SANNO DI

maschere, metamorfosi, fedeli a se stessi, coraggio di cambiare

Sai da cosa deriva la parola Carnevale? Dal latino carnem levare: cambiare pelle. E infatti quel giorno diventa occasione per fingere di essere un altro, giocare con l’identità, trasformarsi. Il motivo per cui ci si veste a Carnevale è legato alla tradizione cristiana della purificazione, ma anche a quella pagana: il travestimento è un gesto superstiziosoche tiene lontani gli spiriti maligni; in più, dopo le proverbiali scorpacciate di dolci, ci si purifica e ci si trasforma. O almeno si dovrebbe.

Da piccola mi piaceva travestirmi: cercavo costumi originali, mi divertiva fingere di essere qualcosa o qualcuno diverso da me, almeno per un giorno. Un’amica di mia madre era bravissima a truccarmi e a trovare gli abbinamenti perfetti. Mi piaceva tutto questo, anche quando la preparazione richiedeva tempo. Questa tradizione l’ho amata a lungo, fino a quando, dopo un’ interruzione di qualche anno, con la scusa di avere…

View original post 433 altre parole