Camminata La Zontiana tra le orchidee in aiuto alla disabilità femminile; di Lia Tommi

Quinta edizione della Camminata organizzata da Zonta Club Alessandria.

Un’edizione speciale, quella del Centenario, che cambia data e si svolge in partnership con Panathlon Club Alessandria Cittadella e Università delle Tre Età di Alessandria.
Dopo il successo straordinario della mostra fotografica “100 Donne per la Storia” (partita da Alessandria e ora itinerante nel Nord Ovest Italia), Zonta Club Alessandria attende nuovi consensi per un appuntamento sempre molto gradito.
L’evento benefico si svolgerà la prima domenica di maggio e sarà ospitata dal Comune di Pecetto di Valenza, in collaborazione con l’Associazione Socio Culturale La Fenice e la Pro Loco Giuseppe Borsalino di Pecetto.
Domenica 5 maggio l’appuntamento è alle ore 9,30 al Centro Sportivo Comunale “Claudio Orsini” in località Fontanino. Dopo la foto di ritiro, scortati dal primo cittadino, Andrea Bortoloni, il serpentone di camminatori, di cui faranno parte persone di tutte le età ( la più piccola iscritta per ora ha 3 anni e il più anziano si avvicina agli 80 anni), si avvierà verso Bric Montariolo. Dal 2012 la Regione Piemonte ha istituito la Riserva naturale per tutelare ambienti ad alta diversità biologica che ospitano una decine di specie di Orchidee, alcune delle quali molto rare.
“Abbiamo scelto un ambiente speciale per l’edizione del Centenario di Zonta International” afferma la presidente Elisa Lombardi. “La Zontiana è ormai un appuntamento fisso nel calendario delle nostre attività e ogni anno i partecipanti con la loro quota di iscrizione ci aiutano a sostenere il progetto che caratterizza la nostra attività di service. Grazie alla partecipazione di tutti coloro che vorranno trascorrere una bella domenica, in campagna, in pieno relax, potremo continuare ad aiutare le donne e i minori con disabilità. Nel 2018-2019 abbiamo iniziato un percorso che vogliamo continuare nel 2019-2020. In aiuto di Zonta Club arrivano i soci del Panathlon e gli iscritti dell’Unitre. Ringraziamo i presidenti Peo Luparia e Vittorio Villa per la sensibilità dimostrata nei confronti dell’iniziativa e della sua finalità”.
Il percorso si snoda nella Riserva Naturale per poi raggiungere, sempre camminando su strade bianche e attraversando un bosco, in piena sicurezza, l’abitato di Pecetto. Qui si visiterà il Museo dei Fossili e Minerali, per poi salire alla rocca, punto panoramico del paese.
Natura, paesaggio, ma anche enogastronomia per la Camminata di Zonta. Al rientro al Centro Sportivo Comunale i partecipanti si metteranno a tavola per concludere degustando piatti cucinati dalla Pro Loco, prodotti offerti dagli sponsor storici ( Coop, La Presidenta, Cascina Capanna, Sabbione, Sapori 4 Cascine) e i dolci offerti dalle Zontiane.
Anche per la quinta edizione sono previsti premi: ai primi iscritti, ai più giovani e ai più anziani partecipanti, al gruppo più numeroso, a chi arriva da più lontano. I premi sono offerti da Comasco Garden Center, dai centri estetici Spaltra, da Bisio Progetti. La Camminata La Zontiana si svolge contenendo al minimo i costi al fine di assegnare tutto il ricavato delle quote di iscrizione ( 20 euro per gli adulti e 10 euro per i ragazzi da 6 a 12 anni che includono pranzo, t-shirt e acqua) al progetto di solidarietà.
Gradite mascotte de La Zontiana saranno gli amici a 4 zampe sempre simpatici nella loro partecipazione.
E’ richiesta la pre-iscrizione contattando il numero 3398512631 e inviando entro il 30 aprile la scheda scaricabile dall’homepage del sito http://www.zonta-alessandria.org dove è possibile trovare la locandina con tutte le informazioni e il programma dettagliato.
“Chi ha partecipato alla prima edizione continua ad iscriversi perché il nostro format piace: una bella domenica in campagna, all’insegna della salute e del benessere, divertendosi con gli amici e per conoscere nuova gente. Per chi ha un cane è possibile portarlo al seguito. La qualità del menu è assicurata e Zonta riserva sempre bei premi” dice la responsabile del Comitato La Zontiana, Nadia Biancato che evidenzia:“Come sempre la collaborazione del Comune ospitante e delle associazioni del territorio saranno fondamentali per la riuscita dell’evento, così come l’aiuto dei nostri nuovi partner, Panathlon e Unitre, che si uniscono agli sponsor di sempre, garanzia del nostro evento”.


Continua a leggere “Camminata La Zontiana tra le orchidee in aiuto alla disabilità femminile; di Lia Tommi”

I seggi di Viale Kennedy

I seggi di Viale Kennedy trasferiti presso la Scuola Patri in Via Bonavoglia.
In occasione delle prossime consultazioni elettorali del 26 maggio 2019, le sette sezioni
elettorali precedentemente ospitate nei fabbricati scolastici di Viale Kennedy, ora inagibili,
saranno trasferite presso la Scuola Mario Patri di Via Bonavoglia (zona Dellepiane).
I manifesti di indizione dei Comizi elettorali, pubblicati in Città, riportano ancora
l’indicazione di Viale Kennedy, in quanto, trattandosi di procedura amministrativa
straordinaria di trasferimento dell’ubicazione dei seggi elettorali, per legge, può essere
adottata esclusivamente in data successiva a tale pubblicazione.
L’Amministrazione comunale sta valutando la possibilità di istituire un servizio di trasporto
dedicato agli elettori che fanno riferimento a tali seggi e che potranno votare esibendo la
tessera elettorale già in loro possesso, senza alcuna modifica.
Appena definiti i dettagli del trasferimento che interessa oltre 6000 elettori, si procederà
alla stampa di ulteriori manifesti e alla pubblicazione di ogni informazione utile sul sito
istituzionale dell’Ente.

Provvedimenti viabili ad Alessandria

Provvedimenti viabili
27 aprile 2019
Gara di Campionato nazionale Lega Italiana Calcio professionistico
Stadio comunale “G. Moccagatta” – Alessandria
Per permettere lo svolgimento della partita di calcio di Campionato Nazionale Lega Italiana Calcio
Professionistico Serie C Stagione Sportiva 2018/2019 tra Juventus U23 e Virtus Entella srl in programma il
giorno 27/04/2019 con inizio alle ore 16.30, sono stati adottati i seguenti provvedimenti viabili:  dalle ore 11.00 alle ore 20.00 del giorno 27/04/2019 è istituito il divieto di fermata con rimozione
forzata e dalle ore 13.00 alle ore 20.00 del giorno 27/04/2019 è istituito il divieto di transito, nelle
seguenti vie:
– SPALTO ROVERETO, semicarreggiata nord, ambo i lati
– VIA BELLINI, nel tratto compreso fra Spalto Rovereto e Via Santorre di Santarosa, ambo i lati
– VIA ROSSINI, nel tratto compreso fra Spalto Rovereto e Via Santorre di Santarosa, ambo i lati
– VIA SANTORRE DI SANTAROSA, nel tratto compreso tra via Bellini a via Rossini, ambo i lati  dalle ore 13.00 alle ore 20.00 del giorno 27/04/2019 è istituito il divieto di fermata con rimozione
forzata e di transito, nella seguente piazza: – Porzione di PIAZZALE BERLINGUER, a delimitare un’area posta a nord ovest, per la riserva di 20 stalli di
sosta (da tale divieto sono esclusi i mezzi dei supporters della squadra ospite Virtus Entella srl)  dalle ore 13.00 alle ore 20.00 del giorno 27/04/2019 è istituito il divieto di transito nelle seguenti vie:
– SPALTO MARENGO, semicarreggiata nord, nel tratto compreso fra viale Milite Ignoto e via Donizetti,
– VIA PORTA, (ai veicoli in sosta sarà consentito il transito in direzione verso via Donizetti),
– VIA DAL POZZO (ai veicoli in sosta sarà consentito il transito in direzione verso via Rapisardi)
Sarà altresì consentito l’accesso ai passi carrai ivi presenti.
In deroga al divieto, sono autorizzati al transito per accedere al parcheggio interno dello Stadio comunale
“G. Moccagatta” in spalto Rovereto 28, i veicoli utilizzati dalle figure in elenco nella nota pervenuta dalla
“U.S. Alessandria Calcio 1912”.
Ai veicoli esponenti contrassegno parcheggio per persone diversamente abili diretti allo Stadio e aventi
titolo e ai veicoli autorizzati ad insindacabile giudizio degli organi di Polizia stradale, è consentita la sosta ed
il transito in spalto Rovereto, nel tratto compreso tra via Bellini e largo Catania.
Si evidenzia che i parcheggi individuati per la tifoseria locale e per la tifoseria ospite sono i seguenti:  PIAZZA PEROSI, destinata al parcheggio della tifoseria “LOCALE”  PIAZZA BERLINGUER, destinata al parcheggio della tifoseria “OSPITE”.

Agevolazione Tari

Tari: dal 2 maggio la domanda di agevolazione, ma
solo per chi non l’avesse mai presentata
Anche quest’anno sarà possibile fare domanda di agevolazione in base al reddito
familiare per il pagamento della Tari, la tassa rifiuti: per chi non avesse usufruito delle
agevolazioni nell’anno 2018, infatti, dal 2 maggio al 29 novembre 2019 sarà aperto uno
specifico bando.
I contribuenti che hanno avuto la riduzione del 25 per cento sull’ultima tassa rifiuti del
2018, infatti, riceveranno l’F24 per il pagamento della Tari con l’agevolazione già inclusa. Nel caso in cui, però, la situazione reddituale fosse variata nel corso del 2018, si dovrà
comunicare la modifica all’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Casale
Monferrato: in questo modo non si incorrerà nelle sanzioni previste.
I contribuenti riceveranno direttamente a casa il conto definitivo, suddiviso in due rate con
scadenze fissate per il 31 maggio e 30 novembre 2019, da versare tramite F24 già
compilato. Le domande sono disponibili nella sezione Modulistica Tari e dovranno essere
consegnate all’Urp del Comune di Casale, che è a disposizione per assistere nella
compilazione dei relativi moduli.
URP – Ufficio Relazioni del Pubblico – Via Mameli, 21 – Tel. 0142 444339 – E-mail
urp@comune.casale-monferrato.al.it
Orario: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00 – Lunedì e mercoledì anche dalle
ore 14,00 alle ore 17,00
Limiti di reddito per l’agevolazione
Numero di persone Reddito totale annuo (riferito ai redditi del
2018)
UNA € 15.256,89
DUE € 24.964,72
TRE € 37.450,71
QUATTRO € 38.834,95
I redditi totali del nucleo familiare convivente come sopra elencati, saranno aumentati di un
importo pari a € 2.449,04 annuo per i nuclei familiari nei quali figuri convivente un soggetto
portatore di invalidità pari al 100%.

Provvedimenti viabili ad Alessandria

Provvedimenti viabili
‘Marcia di solidarietà’ degli alunni delle scuole primarie cittadine – 10 maggio 2019
Per permettere il transito della “Marcia di solidarietà” degli alunni delle scuole primarie di Alessandria
che prevede il raduno dei partecipanti davanti al Palazzo Comunale per giungere all’Orto Botanico di
via Monteverde dalle ore 9 alle ore 11 del 10/05/19 e sino al termine della marcia sarà
temporaneamente interrotto il traffico al passaggio dei partecipanti, nelle vie di competenza comunale,
facenti parte e/o interferenti con il seguenti percorso:
piazza della Libertà (fronte Palazzo Comunale), via Dante, corso Lamarmora, piazza Matteotti, via
Mazzoni, via Claro, largo Bistolfi, attraversamento di spalto Marengo, via Monteverde sino all’Orto
Botanico.
Nel caso che il numero dei partecipanti alla manifestazione lo permettesse, gli stessi dovranno
occupare il marciapiede senza interessare la sede carrabile.
Trasloco a Lobbi in via Passalacqua – 29 aprile
Per permettere lo svolgimento di un trasloco in via Passalacqua, località Lobbi, mediante il
posizionamento di mezzi operativi, dalle ore 11 alle ore 17 del giorno 29 aprile 2019 saranno vietati il
transito e la fermata con rimozione forzata in via Passalacqua, nel tratto compreso tra la S.P. nr. 248
(via Alessandria – Sale) e via Don Angelo Campora, per il posizionamento e transito dei mezzi operativi.
7° Raduno di Primavera auto e moto d’epoca in piazza Garibaldi – 28 aprile
Per permettere lo svolgimento della manifestazione denominata 7° Raduno di Primavera – Auto e Moto
d’Epoca in programma su una porzione della sede rialzata di piazza Garibaldi nella mattina del 28
aprile 2019 che prevede il coinvolgimento di circa 80 veicoli saranno adottati i seguenti provvedimenti
viabili:
dalle ore 00 alle ore 11 del 28/04/19 è vietata la fermata con rimozione forzata e dalle ore 7 alle ore 11
del 28/04/19 è vietato il transito in una porzione della sede rialzata di piazza Garibaldi, a delimitare
l’area compresa tra il fronte via Borsalino e l’accesso carraio fronte civico 32, lato sud/est della piazza.
Dalle ore 00 alle ore 11 del 28/04/19 è vietata la fermata con rimozione forzata nell’anello viabile di
piazza Garibaldi, nel tratto compreso tra i numeri civici 46 e 37. Dai predetti divieti sono esclusi i mezzi
d’epoca partecipanti al Raduno.
Lavori di manutenzione ordinaria caditoie stradali nel quartiere Orti/Galimberti – dal 13 maggio
Per la necessità di autorizzare lo svolgimento dei lavori di pulizia e spurgo delle caditoie stradali per le
acque piovane, nelle vie del quartiere Orti/Galimberti a cura di Amag Reti idriche spa con sede in
Alessandria in via Damiano Chiesa 18, dalle ore 00 alle ore 17 a partire dal giorno 13/05/2019 fino a
termine lavori, vigerà il divieto di sosta con rimozione forzata nelle vie facenti parte dell’area definita
zona Orti/Galimberti 1 e zona Orti/Galimberti 2 (comprese fra viale Milite Ignoto – via Campo
Contumaciale – via della Chiatta – area limitrofa al confine fluviale – Lungo Tanaro Magenta/Solferino – Spalto Rovereto), nei giorni programmati per i lavori periodici di spazzamento meccanizzato delle
strade, indicati nella segnaletica verticale ivi posta.
In caso di avverse condizioni meteorologiche, i lavori si intendono autorizzati oltre la data di scadenza
del presente provvedimento e prorogati fino al termine degli stessi. La segnaletica stradale mobile di
divieto di sosta e tutta l’opportuna segnaletica da collocare a monte e a valle dell’area di cantiere,
secondo le fasi realizzative dei lavori ed in funzione dell’avanzamento giornaliero dei lavori stradali,
dovrà essere posizionata 48 ore prima dell’inizio lavori ed indicare in maniera ben visibile il tratto di
carreggiata ove vigente l’inizio e la fine del divieto . Durante i lavori di pulizia delle caditoie potranno essere poste in atto temporanee chiusure per garantire
la movimentazione dei mezzi in sicurezza, oppure parziali restringimenti delle carreggiate di transito e/o
istituiti sensi unici alternati ma dovranno essere adottate, con l’ausilio dei movieri, le necessarie ed
opportune deviazioni al fine di garantire la circolazione veicolare in sicurezza, assicurando una sezione
di carreggiata non inferiore a mt.2.70/3.00 per il transito dei veicoli.

Intervista alla poetessa Maria Cannatella: il mio sogno più grande è diventare una brava scrittrice

Intervista alla poetessa Maria Cannatella: il mio sogno più grande è diventare una brava scrittrice

di Pier Carlo Lava

Maria Cannatella è una scrittrice autodidatta, l’abbiamo scoperta tempo fa per caso, come sovente succede, su Facebook, così tramite la nostra pagina social ha iniziato a inviarci poesie e filastrocche che abbiamo pubblicato prima sul blog Alessandria post e ora su Alessandria today, dove hanno sempre registrato un buon riscontro, per conoscerla meglio l’abbiamo intervistata, queste le sue risposte alle nostre domande.

Maria Cannatella

Ciao Maria e benvenuta nel blog, ci racconti chi sei, di cosa ti occupi e qualcosa della città dove vivi?

Sono Maria Cannatella, ho 50 anni. Vivo ad Albano Sant’ alessandro (BG).

Sono nata a Palermo, una città meravigliosa, poi nel 95 prima mi ero trasferita a Norimberga (Germania), ma ho capito che non ci stavo bene, perchè il maggiore problema l’ho riscontrato con la lingua, non è facile inserirsi in un posto se nessuno ti capisce quando parli, ma anche io mi sentivo completamente fuori posto, ed allora nel 98 ci siamo trasferiti prima a Grumello del monte, poi dove mi trovo adesso cioè Albano.

Ma invece di un futuro migliore, ho trovato solo problemi che stavano aspettando me. Tutto andava bene finchè non iniziò la crisi, che nella mia vita e nella mia famiglia ha avuto una un ruolo importante, perdere il lavoro è stato molto brutto, così senza volerlo mi sono scontrata con vari problemi ed enti incompetenti.

Il paese dove vivo una volta mi piaceva, lo vivevo bene, ma dal 2015 ho visto  e subìto tante brutte cose che mi hanno ferito molto, adesso non mi piace più per nulla, la gente troppo indifferente, chiacchierona ed a volte maleducata, dal primo all’ultimo cittadino, forse solo una ventina di persone mi salutano, per tutti gli altri sono invisibile.

Lavoro in una cooperativa di pulizie, sono la signora che la mattina alle cinque va a pulire le palestre del paese, un lavoro misero di due ore al giorno, quando prendi quei due soldi di stipendio, non sai cosa fare prima, ed io non so fare i miracoli. Continua a leggere “Intervista alla poetessa Maria Cannatella: il mio sogno più grande è diventare una brava scrittrice”

Ciao “tu”

lementelettriche

IMG_4685

(Foto – Dicembre 2005)

Ciao “tu”
_ieri ti ho vista
un’altra volta_
perché non ci sei più
e ti ho voluta scordare.

Dovevo dimenticarti
mia cara “tu”
ho dovuto farlo
_posso dirti solo
d’esserci riuscita_
e anche altri
avrebbero dovuto.

Non ce l’hanno fatta
bella la mia “tu”
_con le traveggole
ti vedono ancora_
eppure quella “tu”
è andata via da tanto
ha concluso un ciclo
s’è mascherata
è nascosta
è scappata
è clandestina forse
o chissà cos’altro
ma “tu” circola libera
spazia pure
non svelerò mai
il nostro segreto.

Non dirò
che a scappare
ti ho costretta io.

_ Paola Cingolani
23/04/2019 _

View original post

L’incontro con Confagricoltura: brillante e denso di progettualità concreta

L’incontro con Confagricoltura: brillante e denso di progettualità concreta

ConLuca Gioanola Sindaco

Mercoledì 17 aprile alle 14 presso l’Ufficio Zona di Casale Monferrato si è tenuto l’incontro con Confagricoltura, a cui seguiranno nei prossimi giorni gli incontri con Coldiretti e CIA – Agricoltori italiani.

gioanola foto_confagricoltura.jpg

Presenti per la coalizione “Casale nel Cuore – meglio Gioanola Sindaco”, il candidato sindaco Luca Gioanola e il candidato alla carica di consigliere nella lista civica Casale Insieme, prof. Giancarlo Durando, stimato e conosciuto insegnante dell’Istituto Agrario Luparia.

Erano presenti per Confagricoltura il presidente di Zona Giovanni Girino, i consiglieri Giovanni Buffa e Mario Guaschino, il direttore di Zona Giovanni Passioni.

Si è parlato della necessità di dare maggiore identità al territorio, con una azione di coordinamento per il territorio più decisa da parte di Casale. Continua a leggere “L’incontro con Confagricoltura: brillante e denso di progettualità concreta”

La Polizia arresta S.B. in esecuzione sentenza definitiva per rapina

La Polizia arresta S.B. in esecuzione sentenza definitiva per rapina

Questura di Alessandria: La Polizia di Stato di Casale Monferrato, sabato 20 u.s. ha tratto in arresto su ordine di esecuzione dell’A.G., Salvatore BALSAMO di anni 45, residente in questo centro.

questura-polizia copia.png

Lo stesso era stato condannato dal Tribunale di Imperia, alla pena della reclusione di anni 3, per una rapina perpetrata nell’anno 2014 in località Arma di Taggia (IM).

Il BALSAMO aveva scontato parte della detenzione e nel frattempo proponeva prima ricorso in secondo grado alla Corte di Appello di Genova e poi alla Suprema Corte di Cassazione, vedendosi confermare in entrambi i casi il verdetto di colpevolezza.

La sentenza diveniva definitiva il 21 marzo 2019 ed in base a tale disposto, il P.M. titolare dell’indagine, il 19 c.m. emetteva l’ordine di esecuzione per la carcerazione a carico del predetto, inoltrato al Commissariato di P.S. per l’esecuzione in relazione alla competenza territoriale.

Il BALSAMO Salvatore era rintracciato dagli investigatori nei pressi della sua abitazione e, dopo le formalità di rito veniva tradotto presso la Casa circondariale di Vercelli al fine di scontare il residuo pena, pari ad 1 anno, 8 mesi e 9 giorni di reclusione.

ANTARTIDE IL PIANETA BLU, dove l’Anima tocca l’Infinito… di Marcella Nardi

ANTARTIDE IL PIANETA BLU, dove l’Anima tocca l’Infinito… di Marcella Nardi

 

Marcella – La viaggiatrice

Sono un ex-Informatico che più dei bit e dei byte, ama la vita e questo pianeta. Figlia di un veneto e di una tarentina, ho vissuto un po’ dovunque in Italia. Nel 2008 mi sono trasferita da Milano a Seattle, Stati Uniti. Non è stato facile, dopo una vita trascorsa nella mia nazione, prender tutto e andare via. Ma si sa… nella vita molte cose hanno un prezzo da pagare. Ho percorso in lungo e in largo questo magnifico pianeta con la macchina fotografica, da sempre mia instancabile compagna di viaggio. Clicca QUI per vedere un video realizzato con le piu’ belle tra le mie foto scattate in Antartide.

 Marcella – Il viaggio con l’Explorer della National Geographic

Il mio è stato un viaggio dal nord del mondo verso i confini meridionali del pianeta: cinque ore da Seattle per raggiungere Atlanta (Georgia, USA); dieci ore per arrivare a Buenos Aires e per fortuna lì abbiamo incontrato i nostri accompagnatori e gli altri “colleghi” di viaggio. Riposo di una notte con bellissima escursione cittadina a Buenos Aires. Il giorno dopo, zaino in spalla e via per Ushuaia, nella Terra del Fuoco: quattro ore di aereo. Con gli altri passeggeri, il 29 dicembre ci siamo imbarcati sull’Explorer della National Geographic. Tra i nostri accompagnatori c’era James Balog (quello del film documentario “Chasing ice”) e molti naturalisti che lavorano per la National Geographic. Il viaggio è stato un po’ come vivere nel bel mezzo di un documentario.

Abbiamo provato l’ebrezza di navigare nel famigerato Canale di Drake… Non è stata una passeggiata!

Il 31 dicembre abbiamo avvistato il primo e gigantesco iceberg che, solo soletto, ha fatto gli onori di casa: eravamo oramai quasi in Antartide. Ogni giorno facevamo due escursioni a terra con i naturalisti che ci spiegavano quello che stavamo vedendo, quasi sempre in lieta compagnia di pinguini e foche.

Ci siamo spinti oltre il Circolo Polare Antartico fino a Crystal Sound: 66’ 53’’. Poi il viaggio di ritorno.

Marcella e le sue emozioni nel Blu dell’Antartide

Lì, all’estremo Sud della Terra, la mia anima ha percepito emozioni fino allora inimmaginabili.

In quel Mondo sterminato,

un prorompente Silenzio,

una Luce accecante

e una Bellezza senza pari,

mi hanno fatto udire…

la melodia dell’Infinito!

La mia anima si è finalmente librata attraverso spazi dove lo sguardo non riusciva a raggiungere una fine. Sapevo che andare in Antartide avrebbe colpito per sempre il mio cuore. Così è stato. Da questo viaggio, ognuno torna con qualcosa in più dentro di sé.

Eppure non c’è nulla, solo ghiaccio… dicono in tanti.

Invece c’è il suono puro della Natura. Ho camminato tra i pinguini, creature dolcissime e intelligenti. Con l’Explorer abbiamo navigato tra le balene e le più belle sculture che la nostra mente possa immaginare: gli Iceberg. Questi colossi di ghiaccio hanno le forme più strane e i colori vanno dal bianco al celeste al blu al verde!

Ho visto la Natura in tutta la sua potenza e bellezza.

In Antartide non ci sono ristoranti, né bar… nulla. C’è il suono del Creato.

Per le temperature e la difficoltà di camminare in certe zone impervie, fare un viaggio in Antartide vuol dire amare davvero questo pianeta.

Consiglio a chi volesse intraprendere questo viaggio di farlo con laLindblad/National Geographic. Sulla nave e a terra si è sempre accompagnati da scienziati di cui molti, come già detto, lavorano proprio per National Geographic.

Marcella – Le mie conclusioni

È un viaggio unico nel suo genere. Direi che è pari solo all’Egitto, anche se i due viaggi hanno peculiarità diverse. In Egitto si ammira l’operato umano e si rimane senza fiato davanti ai templi e alle piramidi dei Faraoni. In Antartide si ammira una Natura incredibile, completamente diversa da qualsiasi altro posto della Terra.

Gian Piero Godio : Per il nucleare in provincia di AL e VC, i 33 anni dalla tragedia di Chernobyl sono passati invano

Gian Piero Godio : Per il nucleare in provincia di AL e VC, i 33 anni dalla tragedia di Chernobyl sono passati invano

Per gli impianti e i depositi  nucleari di Bosco Marengo (AL),  Tortona (AL),   Saluggia (VC) e Trino (VC) i 33 anni dalla tragedia di Chernobyl sono passati invano

 1 Schermata 2019-04-23 a 17.40.14.png

Quattro Comuni del Piemonte, Bosco Marengo (AL),  Tortona (AL),   Saluggia (VC) e Trino (VC),  si trovano ad avere sul proprio territorio oltre l’ottanta percento dei materiali radioattivi di tutta Italia, in impianti e depositi collocati in aree a rischio.

E’ quanto emerge dall’Inventario Nazionale dei Rifiuti Radioattivi pubblicato nel marzo 2019 dall’ISIN, l’Ispettorato nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione (vedere stralcio in allegato).

E’ la provincia di Vercelli, con i siti nucleari di Sogin, Avogadro e Livanova,  ad avere il carico di radioattività maggiore, ma anche la Provincia di Alessandria si trova ad avere, presso l’ex F.N. di Bosco Marengo e il deposito Campoverde di Tortona, quasi trecento miliardi di Becquerel di radioattività  (1 Becquerel corrisponde ad una disintegrazione radioattiva al secondo).

A parere di Legambiente e di Pro Natura del Piemonte è assurdo continuare a mantenere una simile quantità di materiali radioattivi in aree del tutto inidonee per la vicinanza ai fiumi, alle falde, alle zone abitate e a quelle agricole di qualità: è un atto di grave irresponsabilità che in questi giorni, ricordando la tragedia di Chernobyl del 26 aprile 1986, fa pensare che questi 33 anni siano passati invano.

Per ricordare tutto questo e sollecitare il trasferimento di questi materiali pericolosi in un sito meno inidoneo, scelto con oggettività e trasparenza in modo che possa rappresentare la soluzione caratterizzata dal rischio più basso possibile, il prossimo venerdì 26 aprile, trentatreesimo anniversario dell’incidente nucleare di Chernobyl, Legambiente Ovadese organizza una serata di dibattito a Cassinelle, con la proiezione del film “Là Suta” sul nucleare piemontese e sui suoi rischi ( https://www.openddb.it/film/la-suta/ ) Continua a leggere “Gian Piero Godio : Per il nucleare in provincia di AL e VC, i 33 anni dalla tragedia di Chernobyl sono passati invano”

TRAGEDIE ANNUNCIATE, autocitazione, di Miriam Maria Santucci

C. 4 - Tragedie annunciateTRAGEDIE ANNUNCIATE

«Quando succedono tragedie immani, non è possibile affermare che sia stata una fatalità, perché le disgrazie sono sempre frutto della mancanza di senno, della cieca avidità, dell’esasperata corsa al potere, della disumana e criminale indifferenza di tutti coloro che dovrebbero fare e non fanno e che pur di lucrare stravolgono la Natura, che alla fine si ribella, sterminando popoli inermi e innocenti generazioni.»

(2016)

Autocitazione tratta dalla raccolta “La Luce dei Pensieri”.
© Copyright 2016 – Miriam Maria Santucci
(foto diga del Vajont)

Associazione Verso il Kurdistan: “In sostegno dei 7300 detenuti politici e famigliari in sciopero della fame per la fine dell’isolamento di Abdullah Ocalan e per libertà del popolo kurdo”

Associazione onlus Verso il Kurdistan: “In sostegno dei 7300 detenuti politici e famigliari in sciopero della fame per la fine dell’isolamento di Abdullah Ocalan e per libertà del popolo kurdo”

CONFERENZA STAMPA:

“In sostegno dei 7300 detenuti politici e famigliari in sciopero della fame per la fine dell’isolamento di Abdullah Ocalan e per libertà del popolo kurdo”

Antonio Olivieri Verso il Kurdistan.jpg

L’Associazione onlus Verso il Kurdistan di Alessandria Rete Kurdistan Italia

Mercoledì 24 aprile ore 15:00 c/o la Sede dell’Associazione Verso il Kurdistan in via Mazzini, n. 118 in Alessandria

A partecipare alla conferenza stampa, nella quale si comunicherà l’avvio di uno sciopero della fame a staffetta da parte di attivisti alessandrini e di chiunque vorrà dare la propria adesione a questa iniziativa di resistenza sulla vicenda kurda. Da oltre vent’anni, il leader di un popolo di 40 milioni di abitanti è rinchiuso in una cella, in Turchia, in mezzo al Mar di Marmara, nell’isola di Imrali, in totale isolamento: dal 2011, non vede i suoi avvocati e dal 2014, neppure i suoi famigliari, una vera e propria Guantanamo in Europa. E questo, mentre un intero popolo, organizzato nelle forze di autodifesa YPJ/YPG, ha sconfitto le armate nere dell’ISIS. Continua a leggere “Associazione Verso il Kurdistan: “In sostegno dei 7300 detenuti politici e famigliari in sciopero della fame per la fine dell’isolamento di Abdullah Ocalan e per libertà del popolo kurdo””

Reportage da Hannover, di Vincenzo Pollinzi

Reportage da Hannover, di Vincenzo Pollinzi

1a Hannover (trascinato 1)

Hannover

Hannover è la capitale dello stato federale tedesco della Bassa Sassonia con 550.900 abitanti. È una città che nonostante si possa definire metropolitana ha conservato in perfetta osservazione dei tempi che cambiano e proiettata nel futuro, un suo fascino preciso, messo perfettamente a fuoco anche dal carattere provinciale che apertamente dimostra. È conosciuta in tutto il mondo come sede di fiere importanti e di grande interesse anche e sopratutto mondiale, inclusa la fiera IT annuale CeBIT.

Il Cebit (acronimo di Center for Office Automation, Information Technology and Telecommunications, originariamente centro d’ufficio e information technology, auto-descrizione CEBIT, fino al 2017 CeBIT) è una delle più grandi fiere del mondo per la tecnologia dell’informazione e si è svolta fino al 2017 in ogni primo trimestre dell’anno presso il centro espositivo di Hannover. L’organizzatore di Cebit è Deutsche Messe AG.

La chiesa del mercato gotico e il vecchio municipio sono fatti di mattoni rossi e si ergono tra le case a graticcio del vecchio centro ricostruito. Nel magnifico Nuovo Municipio c’è una cupola con ponte di osservazione,una rarità mondiale è l`ascensore ad arco che porta alla cupola del Nuovo Municipio al cui interno si possono ammirare 4 modelli di città che mostrano la storia di Hannover. Continua a leggere “Reportage da Hannover, di Vincenzo Pollinzi”