Alessandria Green Week Natura & Dintorni al Giardino Botanico

02-12 maggio 2019

RESOCONTO ATTIVITÀ SVOLTE AL GIARDINO BOTANICO NEL 2018

com Mappa Parco Giardino Botanicocom IMG_2689com Locandina Alessandria Green Week 2019

Il Giardino Botanico di Alessandria dal 2001 oltre alle normali aperture delle serre per le visite alle collezioni da parte dei cittadini, svolge attività scientifiche, didattico-divulgative rivolte alle scuole ed alla cittadinanza tutta, formative per soggetti disabili, progetti di inclusione sociale (immigrati e tribunale anche minorile), a titolo completamente gratuito.

Dal 2014 il Servizio è supportato nello svolgimento delle proprie attività da un “gruppo di lavoro” costituito da un’aggregazione spontanea di cittadini volontari che hanno messo a nostra disposizione le proprie competenze, esperienze e tempo, dapprima rappresentati dall’Associazione UPUPA e oggi dall’Organizzazione di Volontariato “NATURA E RAGAZZI” più specificatamente dedicata ai progetti dell’Orto Botanico anche a livello statutario.

L’analisi dei dati dimostra ampiamente come l’Ufficio anche nel 2018 abbia evidenziato una crescita dei risultati delle attività.

La tendenza di crescita positiva, costante fin dalla sua nascita, è stata possibile anche grazie al lavoro sinergico con i volontari ed è stata arricchita di contenuti e di novità nelle attività svolte.

I settori operativi tradizionali del Giardino Botanico e quelli inseriti per la prima volta nel 2014 sono i seguenti:

  1. Aperture al pubblico delle sale espositive e visite guidate
  2. Attività con le scuole
  3. Attività presso le scuole (dal 2014)
  4. Conferenze serali scientifico divulgative (dal 2014)
  5. Attività con disabili, rifugiati e tribunale.
  6. Corsi serali tecnico scientifici di botanica, giardinaggio, arte bonsai (dal 2014)
  7. Organizzazione e realizzazione “Alessandria GreenWeek”; partecipazione a mostre e fiere del settore
  8. Stage per studenti laureandi dell’UNIPO di scienze MFN, sede accreditata per il Servizio CivileNazionale Volontario, sede degli stage (alternanza scuola-lavoro) per studenti delle scuole superiori
  9. Consulenza gratuita ai cittadini su aspetti tecnici del verde privato

Di seguito un breve rapporto sui risultati raggiunti e le strategie messe in atto per ogni settore di attività per l’anno 2018.

  1. Aperture al pubblico delle sale espositive e visite guidate

Le aperture al pubblico permettono ai cittadini di visitare le aree verdi e le collezioni del Giardino Botanico con il seguente orario:

LUNEDI dalle ore 9.00 alle ore 12.00

MARTEDI dalle ore 9.00 alle ore 12.00

MERCOLEDI dalle ore 9.00 alle ore 12.00

GIOVEDI dalle ore 9.00 alle ore 12.00

VENERDI dalle ore 9.00 alle ore 12.00

Nel 2018 i visitatori registrati sono stati 13220 comprensivi degli studenti coinvolti nelle attività promozionali nelle scuole.

  1. Attività con le scuole

Il Giardino Botanico ricopre un importante e riconosciuto ruolo scientifico a sostegno delle lezioni scolastiche. Il 2018 ha visto le scuole coinvolte in 182 visite guidate e giochi didattico scientifici rivolti agli alunni delle scuole primarie e secondarie e lezioni approfondite rivolte agli studenti universitari. Il 2018 somma 320 visite guidate. Tali attività stimolano l’apprendimento di concetti di tutela ambientale, biodiversità ed ecologia con una metodica nuova e coinvolgente.

La formazione offerta dal Giardino Botanico al gruppo di volontari ha permesso loro di partecipare in maniera attiva alla didattica durante le visite all’Orto, consentendo all’ufficio di gestire contemporaneamente più di una classe in visita.

  1. Attività presso le scuole (dall’anno scolastico 2014-2015)

Dal mese di novembre 2014, per migliorare ulteriormente l’efficacia didattica delle visite all’Orto Botanico si è offerto a tutte le scuole la possibilità di un incontro preliminare svolto direttamente nelle loro aule. Nell’anno scolastico 2014/2015 sono state scelte 20 classi per verificare il reale beneficio del progetto con risultati positivi.

Nel 2015 sono stati attivati alcuni percorsi ambientali formativi “pilota” con gli alunni della Scuola Villaggio Europa e insieme al corpo docenti continua il perfezionamento dei metodi di realizzazione.

Con gli studenti della scuola Carducci sono stati attivati dei percorsi verdi “pilota” improntati al coinvolgimento degli alunni nella cura del verde interno all’Istituto (dal 2016)

Con l’Istituto Saluzzo/Plana e la scuola Media Vochieri sono in fase di realizzazione alcuni laboratori dedicati agli studenti con disabilità certificata (dal 2016)

La riduzione del numero di interventi in classe è dovuta al fatto che dal mese di ottobre, il Responsabile del Giardino botanico è stato impegnato in qualità di consulente per il Verde Pubblico Orizzontale, determinandone una riduzione della disponibilità oraria per le docenze.

  1. Conferenze serali scientifico-divulgative (dal 2014)

Il Giardino botanico è riuscito a costruire e rinforzare negli anni collegamenti con Università e Professionisti. Nel 2014 si è voluto offrire a un più ampio pubblico la possibilità di visitare le serre allungando l’orario di apertura in modo da non sovrapporlo a quello consueto delle attività commerciali.

Dal 2014 sono stati organizzati (i martedì dalle 21.00 alle 23.00) cicli di conferenze serali che da un lato offrono due ore di Scienze Naturali agli appassionati e dall’altro consentono al pubblico di poter ammirare le collezioni del Giardino Botanico stesso e permettono all’Ufficio un ulteriore contatto diretto con la cittadinanza.

Nel 2018 è stato richiesto dal pubblico un maggior numero di lezioni di botanica applicata che sono state svolte utilizzando gli spazi previsti dalle serate divulgative generali (determinandone una compressione nel numero) in quanto l’apertura serale del Giardino botanico per tali eventi è possibile solo nei giorni di martedì.

  1. Attività con soggetti disabili, rifugiati politici e tribunale.

Il Giardino Botanico ricopre da sempre un ruolo attivo nell’accoglimento di richieste di realizzazione di percorsi dedicati a situazioni diverse.

Per i soggetti disabili, anche attraverso i collegamenti instaurati con altre Associazioni come A.R.P.A., Cissaca, Servizi Sociali di Valenza e Case di Riposo, il Giardino Botanico offre la propria professionalità e i luoghi per la realizzazione di attività specifiche come Ortoterapia, Pet-therapy, Garden-therapy e percorsi sensoriali.

Attraverso la collaborazione con associazioni e cooperative di accoglienza per i rifugiati politici l’Orto Botanico offre gratuitamente corsi articolati professionalizzanti sul verde ed il giardinaggio.

Attraverso progetti specifici l’Orto Botanico collabora con il Tribunale e con La Casa di Reclusione di San Michele per i soggetti ammessi alle misure alternative alla detenzione e quelli inseriti nelle LPU (Lavori di pubblica utilità).

Il numero dei partecipanti è limitato ad un massimo di 10 per corso, in quanto i corsi hanno un carattere teorico pratico e sociale, finalizzato al rafforzamento delle “buone pratiche” di collaborazione non solo nel campo floro-vivaistico ed è fondamentale l’affiancamento del docente ai corsisti durante tutto lo svolgimento.

L’attività svolta dal Giardino Botanico è del tutto gratuita.

  1. Corsi serali tecnico scientifici di botanica, giardinaggio e arte bonsai (dal 2014)

L’interesse scaturito nei cittadini grazie alle conferenze serali offerte ha permesso di proporre ed organizzare alcuni corsi su argomenti riguardanti la botanica.

Il corso principale, di durata semestrale con cadenza settimanale, che approfondisce gli aspetti di una gestione corretta dei vegetali è circondato da una serie di mini corsi e workshop della durata di tre giorni, più votati alla pratica.

Il pubblico viene coinvolto in attività all’interno delle strutture, in un ambiente protetto ed esente da rischi, e può così esercitare il lato pratico, mettendo in opera le informazioni nozionistiche apprese durante le lezioni frontali.

Questa dinamica “collaborativa” oltre ad essere un ottimo strumento didattico ha anche fatto nascere nei partecipanti la voglia di ritrovarsi insieme spontaneamente, mettendosi a disposizione del Giardino botanico per sostenerne il più possibile le attività e le iniziative.

A fronte del desiderio di molti cittadini di poter collaborare con l’ufficio a titolo gratuito durante le visite guidate alla struttura, è stato istituito un corso specializzante in “Guida del Giardino botanico di Alessandria” al termine del quale, previo accertamento di una reale proprietà delle informazioni che verranno date al pubblico, i partecipanti potranno coadiuvare come guide il personale specializzato durante l’orario di apertura delle strutture.

Negli ultimi due anni è emerso il desiderio da parte del pubblico di aumentare il numero di lezioni e di dettaglio delle stesse soprattutto per il corso di Botanica generale ed applicata.

Nel 2018 sono stati attivati 8 corsi a fruizione gratuita.

  1. Organizzazione e realizzazione “Alessandria GreenWeek”; partecipazione a mostre e fiere del settore.

Il Giardino Botanico partecipa da sempre alle Mostre e alle Fiere floro-vivaistiche e quelle dedicate alle disabilità presenti sul territorio, ritenendole un valido strumento per pubblicizzare direttamente le proprie iniziative e i propri programmi al pubblico e per sostenere eventi ed iniziative che condividono gli obiettivi generali di un Orto Botanico.

Partecipa fin dalla 3° edizione alla Mostra di FRASCARO IN FIORE, oggi arrivata alla n.18 che si svolge sempre nella prima domenica di aprile ed in cui ci viene riservato l’unico spazio al coperto per lo svolgimento delle nostre iniziative.

Dal 2009 al 2013 l’Orto Botanico presso la propria sede ha realizzato con ingresso gratuito la Mostra “Tre giorni d’Arte Bonsai”.

Nel 2015 si è scelto di allargare il progetto ad una intera settimana e sostenuti da volontari di varie associazioni è stata realizzata la prima “Alessandria GreenWeek” che attraverso una intera settimana di iniziative, conferenze, concerti, aperture al pubblico con orario continuato dalle 10.00 alle 24.00 ha riscontrato un notevole successo, richiamando solo nel primo fine settimana circa 2000 visitatori.

Tale risultato ha suggerito di riproporre una “Alessandria GreenWeek 2016” implementando il numero dei soggetti, degli Enti e delle Associazioni aderenti alle iniziative rivolte a tutta la cittadinanza e offerte gratuitamente all’interno della sede del Giardino Botanico stesso.

Nel 2016 e 2017 il numero di visitatori della Mostra è salito a circa 2500.

Nel 2018, grazie allo stanziamento di fondi da parte dell’Associazione Natura e Ragazzi è stato possibile migliorare la pubblicizzazione dell’evento e con il perfezionamento dell’architettura dell’evento, si è portato il numero dei visitatori a superare quota 6000.

L’evento ha carattere ambientale e sociale, offre spettacoli serali di musica, teatro e conferenze e si inaugura con l’arrivo di oltre 400 alunni che partecipano alla marcia organizzata da Unicef per i diritti dei bambini.