Martedì 30 aprile 2019, ore 9.45
Piazza della Scuola “C. Zanzi”– Rione Cristo – Alessandria
30 Aprile 1944 – 30 Aprile 2019: nel 75° Anniversario,il ricordo delle 239 vittime dei bombardamenti alleati

Alla presenza delle Autorità e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma
Interventi:
• Il Consigliere Comunale promotore dell’iniziativa commemorativa del 30 Aprile
• Angelo Teruzzi, Responsabile Ufficio Diocesano di Pastorale Scolastica, Diocesi di Alessandria
• L’Assessore Comunale alla Pubblica Istruzione
Ore 12.00
Mesto suono delle campane della città a ricordo del tragico evento

Era la domenica dell’Ascensione, il 30 aprile 1944, quando poco dopo mezzogiorno la città subì il primo grande bombardamento della Seconda Guerra Mondiale. “Incursione terroristica su Alessandria” titolava in prima pagina La Stampa del 2 maggio. Il Piccolo nell’edizione dell’8 maggio lo definì “battesimo del sangue”. Gli aerei quadrimotori alleati colpirono il centro urbano danneggiando gravemente i quartieri popolari. Da 40 metri di altezza la “caccia di scorta” mitragliò la popolazione per le vie e per le piazze. Furono colpiti e danneggiati dalle bombe il Duomo e la chiesa di S. Alessandro mentre andarono completamente distrutti Palazzo Trotti in via Vescovado, che ospitava la Biblioteca del Risorgimento, con oltre 50mila volumi, e l’istituto della Divina Provvidenza agli Orti. Le vittime furono 239, di cui 75 casalinghe, 45 bambini e studenti, 59 ferrovieri, operai e artigiani, 17 militari, quasi tutti nella caserma di Cabanette.