Librinfesta, di Lia Tommi

LIBRINFESTA 2019
L’utopia è come l’orizzonte: fai tre passi e si allontana…
Allora, a che serve l’orizzonte? A camminare. (Eduardo Galeano)
——
XVI edizione
PERIODO: dal 14 al 18 maggio 2019
PAESE OSPITE: Danimarca

Torna LIBRINFESTA, il Festival di letteratura per bambini e ragazzi che da sedici anni porta ad Alessandria i più grandi autori della letteratura per l’infanzia.
LIBRINFESTA viene organizzata con il patrocinio del Comune di Alessandria, della Provincia di Alessandria, della Regione Piemonte e dell’Ambasciata di Danimarca, in collaborazione con la Biblioteca Civica “Francesca Calvo”; la manifestazione ha ricevuto il contributo della Fondazione CRT, della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, di Fondazione Social e di altri sponsor privati e pubblici.
LIBRINFESTA, insieme all’Associazione Culturale Il Contastorie, fa parte del sistema di Nati per Leggere.
Quest’anno la manifestazione si svolgerà dal 14 al 18 maggio, avrà come sede principale la Galleria San Lorenzo, l’ex mercato coperto situato nel centro della città, che per l’occasione si trasforma in un vero e proprio quartier generale interamente dedicato ai giovani e ai giovanissimi e ai libri scritti appositamente per loro.
Il tema scelto è «Orizzonti»: “Parlare o scrivere di “Orizzonti” è come guardare qualcosa che non si può raggiungere. Un’impresa visionaria e irrealizzabile. Cos’è l’orizzonte? Una linea? Un confine? Sappiamo che l’orizzonte non esiste. Ci piace, però, pensare che sia, invece, uno sguardo di speranza, un progetto, un cammino ancora tutto da percorrere. Un invito a procedere, ad andare avanti, guardando ognuno il proprio orizzonte e cercando di capire e trovare gli orizzonti degli altri. Un pensiero lungimirante, resiliente, con cui crescere bambini e ragazzi competenti in desiderio di futuro e felicità”

Continua a leggere “Librinfesta, di Lia Tommi”

Epilogo dell’850° anniversario fondativo della Città di Alessandria, di Lia Tommi

Celebrazioni in occasione dell’Epilogo dell’850° anniversario fondativo della Città di Alessandria (3 maggio 2018-3 maggio 2019) e alle contestuali celebrazioni per l’851° compleanno cittadino (1168-2019). Di seguito la declinazione degli eventi di carattere istituzionale:

VENERDÌ 3 MAGGIO 2019
ore 10.30 – Chiesa di Santa Maria di Castello: Celebrazione Eucaristica per il Compleanno della Città, officiata da S.E. Mons. Guido Gallese e canto conclusivo del Te Deum
ore 15.00 – Sala del Broletto di Palatium Vetus, sede della Fondazione della Cassa di Risparmio di Alessandria (piazza della Libertà 28): Consiglio Comunale per la conclusione delle celebrazioni l’850° anniversario della fondazione della Città di Alessandria e celebrazione dell’851° anniversario

DOMENICA 5 MAGGIO 2019
ore 10.30 – Cattedrale di Alessandria: Celebrazione Eucaristica Pontificale, officiata da S.E. Mons. Guido Gallese, nell’ambito delle celebrazioni per l’Ottavario della Madonna della Salve, Patrona di Alessandria
ore 11.30 – Piazza del Duomo di Alessandria: al termine della Santa Messa, Manifestazione in onore della Città con il coinvolgimento di tutti coloro che “prestano servizio” per la comunità alessandrina e con messaggio di saluto istituzionale conclusivo da parte delle Autorità

Da venerdì 3 maggio a domenica 5 maggio è stata altresì programmata la seconda edizione della manifestazione
“Parco Italia Food Festival”, che si svolgerà presso Parco Italia ed è promossa da Confesercenti e AscomConfcommercio di Alessandria, d’intesa con diversi operatori commerciali esclusivamente alessandrini che abbineranno all’ordinaria apertura dei propri locali nel centro cittadino anche la presenza e l’offerta dei migliori prodotti a Parco Italia. La manifestazione si declina nei seguenti orari:
venerdì 3 maggio: dalle ore 19 alle 24 Street Food, birre artigianali e vini (ore 21 concerto “Antani Project”)
sabato 4 maggio: dalle ore 12 alle ore 02 del 5 maggio Street Food, birre artigianali e vini (ore 19.30 concerto “The Bluesphemy Band” – ore 21 Festa Universitaria e concerto “Cash Tag”)
domenica 5 maggio: dalle ore 12 alle 23 Street Food, birre artigianali e vini (ore 18.30 concerto “Gionathan and the Groovers” – ore 20 concerto “Ivan Wild Boy Rockin’trio – ore 21.30 concerto “The Tommy Fiammenchi Band”)

Domenica pomeriggio 5 maggio si segnala infine che – grazie al diretto sostegno del Gruppo AMAG – si svolgerà la seconda edizione della manifestazione “ALEmeraviglia: una Domenica di Meraviglie!” (sotto la Direzione artistica di Michela Maggiolo (Stabilimento delle Arti) che, a partire dalle ore 15.30, prevede una serie di spettacoli itineranti e di eventi e concerti presso Palazzo Comunale (piazza della Libertà), Palazzo Cuttica (via Parma 1), Biblioteca Civica Francesca Calvo (piazza Vittorio Veneto 1), Piazza Duomo, Villa Guerci (via Faà di Bruno 74), Piazzetta Della Lega, Galleria Guerci e Piazza Santo Stefano.

M5S Alessandria: Aumentano i debiti del comune e mezza giunta scappa in regione

M5S Alessandria: Aumentano i debiti del comune e mezza giunta scappa in regione

Sareste contenti di sapere di avere altri 1000 euro di mutuo da pagare?

Mentre destra e sinistra giocano allo scaricabarile noi cittadini finiremo per pagare i nuovi 67 milioni di rosso nei prossimi 15 anni. Sono circa 1000 euro di nuovo debito a contribuente oltre ai circa 3000 euro di debito a testa che già abbiamo grazie alle folli gestioni precedenti.

m5s-nuovo

Già nel 2017 come Movimento 5 Stelle ci preoccupammo dei debiti non calcolati nel dissesto e scrivemmo alla corte dei conti, sapevamo che nel caso avessimo vinto le elezioni comunali avremmo dovuto lavorare per affrontare un pesante macigno. La nuova giunta a trazione leghista invece di intervenire rapidamente per affrontare l’emergenza si è preoccupata di riaumentare stipendi di giunta e dirigenti. 

Il resto è cronaca: nel 2018 la Corte dei conti scrive alla giunta e chiede una revisione dei bilanci, da questa operazione vengono certificati 67 milioni di debiti, venti piu’ dei crediti fuori OSL del 2017 oltre ai 176 milioni di debiti che già abbiamo.  Continua a leggere “M5S Alessandria: Aumentano i debiti del comune e mezza giunta scappa in regione”

“Strisce pedonali” di Agnese Coppola, recensione di Emma Fenu

“Strisce pedonali” di Agnese Coppola, recensione di Emma Fenu

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori del blog il romanzo “Strisce pedonali” di Agnese Coppola, con una recensione di Emma Fenu.

strisce

Strisce pedonali è un romanzo di Agnese Coppola edito da l’Erudita nel 2017.

Bianco e nero.

La Neve e la pece; la panna e il cioccolato; la carta e l’inchiostro; i riquadri degli scacchiera; la facciata delle chiese romaniche; le righe sulla divisa di un carcerato; i visi sui film d’epoca.

Le strisce pedonali.

Le strisce pedonali, appunto, ponti di pieno e vuoto che conducono oltre, nell’Oltre del pensiero e del futuro, sono emblema, nel metonimico romanzo di Agnese Coppola, del percorso di formazione che conduce all’essere Donna.

In scena appaiono due trentenni, Alba e Viola: ovviamente la prima personifica il bianco della luna tonda che precede un giorno da partorire; la seconda il lutto di un funerale mai concluso che proietta il buio dell’eclissi sulla primavera.

Alba scopre la potenza della passione erotica e l’essenza della femminilità di un corpo da liberare da proprie costrizioni. Continua a leggere ““Strisce pedonali” di Agnese Coppola, recensione di Emma Fenu”

Boldi (Lega) su annuncio 20 nuovi posti letto per la riabilitazione a Tortona: “Dopo 5 anni di tagli Chiamparino e Saitta fanno solo propaganda elettorale: davvero vergognosi”

Boldi (Lega) su annuncio 20 nuovi posti letto per la riabilitazione a Tortona: “Dopo 5 anni di tagli Chiamparino e Saitta fanno solo propaganda elettorale: davvero vergognosi”

rossana-boldi-1.jpg

“Chiamparino e Saitta non sanno cosa sia il senso del pudore, sono semplicemente vergognosi. Dopo 5 anni di governo di centro sinistra in Regione Piemonte in cui hanno sostanzialmente smantellato la sanità tortonese (così come quella ovadese, acquese e di tanti altri presidi territoriali piemontesi), a 28 giorni dalle elezioni annunciano a gran voce l’attivazione di 20 posti per la riabilitazione all’ospedale di Tortona. Ma chi pensano di prendere in giro? Davvero sono convinti che gli elettori tortonesi abbiano l’anello al naso?”.

L’onorevole della Lega Rossana Boldi, vice presidente della XII Commissione (Affari Sociali) della Camera dei Deputati, non nasconde la sua costernazione di tortonese, e di cittadina piemontese, a fronte di una politica “fatta di proclami da campagna elettorale, che fa venire l’orticaria. Ora ci aspettiamo per la prossima settimana anche l’annuncio della riapertura del punto nascite. Che vergogna, che brutto modo di prendere in giro le persone, i cittadini. Per fortuna la politica non è per tutti così: un mercato di promesse a vuoto, propaganda elettorale e prese in giro. Da fine maggio la Regione Piemonte sarà guidato dal centro destra, a traino Lega. E torneremo a ragionare con serietà di sanità, di servizi, di risorse: mettendo presidi ospedalieri come quello di Tortona, e come gli altri ospedali della provincia di Alessandria, al centro di un serio progetto di rilancio. Perché i cittadini possano contare davvero su una sanità di qualità nelle proprie città, e non solo su annunci da campagna elettorale”

Ufficio Stampa Lega Piemonte

Lega Alessandria: l’identikit di candidate e candidati alle prossime elezioni Europee e Regionali. Molinari: “Forte radicamento nella società civile e nel mondo delle professioni: daremo voce al nostro territorio”

Lega Alessandria: l’identikit di candidate e candidati alle prossime elezioni Europee e Regionali. Molinari: “Forte radicamento nella società civile e nel mondo delle professioni: daremo voce al nostro territorio”

Lega Alessandria elezioni 2019 1Lega Alessandria elezioni 2019 2  

“Le elezioni del prossimo 26 maggio rappresentano per il nostro Paese, e per il Piemonte, una grande occasione di cambiamento. Lo dimostra anche l’entusiasmo di sabato a Biella e a Torino in occasione dell’arrivo di Matteo Salvini, che aspettiamo presto anche qui in provincia di Alessandria. La Lega si presenta all’appuntamento elettorale dopo quasi un anno di Governo che, secondo tutti i sondaggi, ha visto il nostro operato premiato da un consenso crescente del popolo, della gente comune che sa ben pesare i fatti, e non le parole. Ossia stop all’immigrazione clandestina, quota cento, aliquota al 15% per i professionisti e tanti altri investimenti concreti a sostegno di famiglie, imprese, sviluppo.

Noi però crediamo alle urne, non ai sondaggi: ed è lì che chiediamo agli elettori del Piemonte, e in particolare della nostra provincia, di sostenerci in un percorso di rilancio dell’Italia, che è solo agli inizi”. 

Così l’on. Riccardo Molinari – capogruppo della Lega alla Camera dei Deputati e segretario della Lega in Piemonte – introduce la presentazione dei candidati alessandrini alle elezioni Europee e Regionali del prossimo 26 maggio.

“In provincia di Alessandria, come nel resto del Piemonte, abbiamo deciso di puntare su candidate e candidati con un forte radicamento nella società civile e nelle professioni, e con un dna di lunga militanza e fedeltà agli ideali della Lega. Sono figure con solide esperienze come amministratori locali, che porteranno a Torino, e in Europa, la voce del nostro territorio: per altri periferia marginale, per noi da sempre cardine del Piemonte.

Sanità con sempre meno risorse a disposizione per i territori, trasporti pubblici in dismissione, ‘treno’ dell’autonomia perso per mancanza di volontà e inettitudine, logistica per fortuna in ripartenza ma solo grazie ai primi provvedimenti del nostro Governo sono alcuni esempi che sanciscono il fallimento del centro sinistra targato Chiamparino. Gli alessandrini, come tutti i piemontesi, hanno finalmente l’opportunità di voltare davvero pagina, e di contribuire ad aprire un nuovo percorso per la nostra Regione: guardando al futuro con ottimismo, e valorizzando pienamente province come quella di Alessandria, che hanno enormi potenzialità, ma sono sempre state penalizzate dal centro sinistra”

Ecco l’identikit di candidate e candidati della Lega della provincia di Alessandria. 

Elezioni Europee 

Poggio Vittoria .jpeg

Vittoria Poggio

Imprenditrice alessandrina, prima nel settore orafo, poi nel comparto articoli sportivi e tessile. Consigliere comunale ad Alessandria dal 2007 al 2012, dal 2011 militante della Lega.

Dal 2017 ad oggi Presidente della Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria.

Dal 2000 ad oggi Presidente Gruppo Terziario Donna Confcommercio di Alessandria e Provincia.

Dal 2002 ad oggi Vicepresidente Gruppo Terziario Donna Confcommercio Piemonte.

Dal 2011 ad oggi Consigliera Nazionale Terziario Donna-Confcommercio Imprese per l’Italia Ascom-Confcommercio della Provincia di Alessandria: Vicepresidente, Consigliere e membro della Giunta esecutiva.  Continua a leggere “Lega Alessandria: l’identikit di candidate e candidati alle prossime elezioni Europee e Regionali. Molinari: “Forte radicamento nella società civile e nel mondo delle professioni: daremo voce al nostro territorio””

Due militanti di CasaPound arrestati per violenza sessuale a Viterbo. L’Huffington Post

La Polizia di Stato di Viterbo ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di due giovani viterbesi responsabili di violenza sessuale di gruppo nei confronti di un’italiana di 36 anni. Il reato si è consumato all’interno di un circolo privato di Viterbo, di cui gli autori del reato avevano in quel momento l’uso esclusivo. Si tratta del 21enne Francesco Chiricozzi, consigliere comunale di CasaPound di Vallerano, e del 19enne Marco Licci, militante del movimento di estrema destra. Gli accertamenti medici, effettuati sulla vittima in ospedale il giorno dopo lo stupro, e gli esiti delle perquisizioni subite dai due indagati, hanno convinto la procura di Viterbo a chiedere e ottenere la misura cautelare.

Uno è consigliere comunale a Vallerano, il gruppo di estrema destra li espelle: “Atto infame. Se colpevoli, sanzioni durissime, anche la castrazione!”

Sorgente: Due militanti di CasaPound arrestati per violenza sessuale a Viterbo | L’Huffington Post

Momenti di poesia. Amami ma non fermare le mie ali, di Laura Muscas

Momenti di poesia. Amami ma non fermare le mie ali, di Laura Muscas

Laura Muscas

Amami ma non fermare le mie ali
se vorrò volare…..
non chiudermi in una gabbia
per paura di perdermi.
Amami con l’umile certezza
del tuo amore
ed io non andrò
piu’ via………..
se saro’ in un cielo lontano
ritroverò la strada
del tuo pensiero…….
e se sarai con me ti insegnerò
a vlare
e tu mi insegnerrai a restare.
Amami con ogni parte di te
perchè io possa
appartenere all’anima e non al corpo,
quando ti abbraccerò o bacerò
le tue forme.
Amami senza nascondere
quella tenerezza che
fa bambina sulle mie
pupille e non
vergognarti Mai
se ti dirò
” Ti Amo “

Momenti di poesia. OR GALOPPO, di Anna Nardelli

Momenti di poesia. OR GALOPPO, di Anna Nardelli

L’incantevole mondo di Luna by Anna Nardelli

58383120_576085002895526_2137592424216657920_n.jpg

OR GALOPPO
E or corro assieme al mio tempo,
e or miro un cavallo bianco
sempre al mio fianco.
È lui il tempo mio dallo sguardo
vigile e dalla bellezza senza fiato.
Ho cuore e anima nel desio
nell’ emozione di far mio
quell’attimo di dolce chimera.
È un ardore spinge l’esser mio
a stringere quell’ intenso momento.
Afferro nel suo galoppo
la criniera e in un balzo mi sollevo
nel suo dorso dal splendente fato.
Or mai più lascerò passare
senza afferrare, or mai più
di sogni solo vivrò, stringerò
e quel cavallo sempre mio sarà
così raggiungerò quel desio
che anima e cuore bramano
e anelano sin dalla verde età.
Anna Nardelli
(27.04.2019)

Opera d’arte di Ghedi Sandra in arte Ghedi Alex

L’azzurra grandezza

IMG_4513
 
 
Lascio alla meschinità
il suo modus operandi
passo oltre
non ci penso più.
 
Scoprire l’altrui tirannìa
spiace perché ferisce
così procedo in avanti
senza voltarmi mai.
 
Non si cammina
sui campi minati
_imperfetta ma umana_
scelgo l’altrove.
 
Smetto di scorrere
_quasi la mia mente
fosse un flusso
d’acqua sorgiva_
mi sposto
su differenti delta.
 
La fiumana
del mio vivere
non è infinita
però esiste adesso
_con tutti i paradossi
con tutte le mutazioni_
e sogna e tende
all’infinità del mare:
al di là del suo sbocco
anela ancora
l’azzurra grandezza.

_ Paola Cingolani
29/04/2019 _

IL TEMPO PASSA, di Miriam Maria Santucci

05 Il tempo passa

IL TEMPO PASSA
di Miriam Maria Santucci
Il tempo passa sempre più veloce.
Ci provo a stargli dietro,
ma non serve.
Il futuro s’accorcia ad ogni istante
e ad ogni istante
mi si stringe il cuore.
Ricordi del passato e del presente
s’ intrecciano in un unico dolore,
rinchiusi tutti insieme
dentro un treno,
un treno fatto solo di parole.
Il tempo forma crepe in ogni dove
e goccia dopo goccia il sangue fugge.
Rimane solo un vuoto senza fine,
senza più sogni, senza più colore,
e il cuore si ribella ad ogni istante
in questo buco nero senza amore.
(Aprile 2014)
Poesia tratta dalla raccolta “Le Impronte della Vita”
© Copyright 2015 – Miriam Maria Santucci

 

La vita, poesia di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

wp-1531735649786766576478.jpg

La vita mi ha preso per mano

In un soffio

In un palpito d’ali

Mi ha condotto laggiù

Al mistero dell’orizzonte

Dove cielo e mare

Si abbracciano e si fondono

Nell’immenso

Eternamente.

E andando scalza di corsa

L’ho sentita, la vita

Dolce e fresca come un’onda

E incredula

L’ho vista andare a infrangersi

Sullo scoglio

E poi… poi tornare ancora

Limpida e pulita

e scorrere senza tempo

Laggiù

Al mistero dell’orizzonte

Al sogno di schiuma

Alla gioia di esistere.

View original post

IL CASTELLO DI LEONARDO: UN EVENTO PER TUTTA LA FAMIGLIA

IL CASTELLO DI LEONARDO: UN EVENTO PER TUTTA LA FAMIGLIA

Domenica 5 – 12 -19 Maggio 2019 e per le scuole mercoledì 8 Maggio

Napoleone è fuggito ma Alessandria non rimarrà senza il suo mito della storia. Leonardo Da Vinci sarà il nuovo protagonista della nostra provincia con un evento che lascerà tutti senza fiato.

castello_di_leonardo_1

Il Castello di Piovera con le sue 40 stanze perfettamente conservate sarà teatro (ed è proprio il caso di dirlo) di uno spettacolo, unico nel suo genere, dedicato al grande genio italiano. Un vero e proprio parco a tema con riproduzioni reali delle invenzioni , documenti originali, un  musical dedicato e tanti giochi e attività interattive, per un divertimento a 360° per tutta la famiglia. Uno degli eventi più grandi a livello nazionale per celebrare i 500 anni dalla morte di Leonardo.

Il Musical “Il volo di Leonardo” (40’), che sarà riprodotto in un’area del Castello durante le visite,  è un viaggio senza tempo per scoprire le virtù e il genio assoluto di Leonardo Da Vinci. Dalla pittura, all’architettura, dalla musica alla scultura, fino al desiderio più grande: il volo! Il linguaggio accattivante, i costumi d’epoca bellissimi, proiezioni mozzafiato e le musiche affascinanti rendono lo spettacolo adatto per grandi e piccini, soprattutto per gli studenti. 


leonardo1leonardo2leonardo3

La storia si svolge ai tempi d’oggi. Amelia è una ragazza che si è appena laureata. Rompendo la quarta parete racconta al pubblico com’è avvenuta la scelta dell’argomento della tesi di laurea, ovvero il Volo di Leonardo Da Vinci. Una volta in biblioteca, Amelia si addormenta sui libri e dal quel momento inizia il suo viaggio onirico tra storia, arte, scienza e un pizzico di goliardia nella Firenze Rinascimentale del XV secolo. Incontrerà Leonardo Da Vinci in persona, il maestro Verrocchio, Machiavelli, La Monnalisa…e tanti altri! Un Viaggio fantastico e pieno di emozioni, che incanterà grandi e piccini con i linguaggi del teatro, della musica, della danza e delle immagini. Ironia e arte saranno le protagoniste della vicenda, insieme, ovviamente, al grande Leonardo da Vinci.

PUNTO VENDITA E BIGLIETTERIA:

GruppoAnteprima
P.zza Garibaldi 40 – Alessandria
T. 0131 250600
orari biglietteria: lun-ven dalle 9.00 alle 16.00 (orario continuato)

Per prenotazioni online :

https://www.planyo.com/booking.php?mode=reserve&calendar=8895&resource_id=142052&ppp_refcode=anteprima

BIGLIETTI A PARTIRE DA 14,50€

(Gratis bimbi fino a 3 anni )

http://www.castellodileonardo.it

Precisazione dell’Amministrazione comunale

Precisazione dell’Amministrazione comunale

comune novi-ligure11

Novi Ligure: Contrariamente a quanto riportato da alcuni organi di informazione, l’Amministrazione comunale informa che per le celebrazioni dell’inizio del Ramadan non è stato concesso l’uso né di piazza XX Settembre, né di altre piazze cittadine.

La notizia, apparsa anche sui social network, è quindi priva di ogni fondamento e non è stata verificata con nessun componente dell’Amministrazione comunale.

A tal fine, nel corso della riunione svoltasi sabato pomeriggio, la Giunta comunale ha concesso l’utilizzo di una parte dell’Istituto Oneto di via Oneto, come peraltro già deliberato lo scorso anno.

Elezioni Spagna, i risultati: vince la sinistra, Psoe primo partito ma maggioranza è un rebus. Vox entra in parlamento – Repubblica.it

All’alleanza Psoe-Podemos mancano undici seggi per governare da soli. Per l’estrema destra è un’affermazione storica: mai aveva ottenuto

MADRID – La Spagna corre verso un nuovo periodo di incertezza politica, con le sinistre (socialisti più Podemos) che vincono nettamente le elezioni ma non hanno i numeri per governare e con l’estrema destra di Vox che per la prima volta entra in Parlamento, anche se non ottiene quella valanga di voti che sembrava potesse ricevere.

Sono questi i verdetti delle elezioni politiche spagnole. La vittoria relativa va nettamente allo Psoe di Pedro Sanchez seguito come secondo partito dal Pp, i popolari guidati da Pablo Casado, quasi raggiunti da Ciudadanos… continua su: Elezioni Spagna, i risultati: vince la sinistra, Psoe primo partito ma maggioranza è un rebus. Vox entra in parlamento – Repubblica.it

“Er profumo de Roma”, di Umberto Donato Di Pietro

“Er profumo de Roma”, di Umberto Donato Di Pietro

Umberto Di Pietro COPERTINA.jpg

Prefazione

In questa raccolta l’Autore mostra un po’ a sorpresa una parte meno nota di sé stesso. Abbandonando lo stile aulico e romantico delle sue poesie e dei suoi romanzi UDP si apre ad una forma di comunicazione aspra, graffiante e ironica in dialetto romanesco, per affrontare le ricorrenti difficoltà del quotidiano e le tipiche questioni della nostra vita che, troppo spesso, rimangono senza soluzione.
Con questa gradevole raccolta UDP riscopre la sua verve combattiva e dissacrante, aggiungendo così un tassello importante nell’opera di completamento del suo percorso di scrittore.
Il messaggio è sempre chiaro, a volte spassoso, a volte amaro, come nella tradizione del sonetto romanesco.
Da notare, come negli scritti, si ritrovino vocaboli romaneschi tradizionali accostati a più’ recenti espressioni dialettali, quasi a voler dimostrare come, l’evoluzione del dialetto, non intacchi affatto l’efficacia immediata del tipico sonetto in dialetto.
La lettura è veloce e divertente. I sonetti sottolineano con efficacia alcuni aspetti tipici del nostro vivere e del concepire le cose del mondo. Questo ulteriore tassello nel repertorio di UDP ci restituisce un autore sicuro di sé e più giocondo. Da vedere come questa esperienza influenzerà la tecnica e ritmo della composizione letteraria di UDP. Per il momento, godiamo di questa piacevole raccolta che ci regala divertimento e spunti di riflessione in eguale misura.
Domenico Di Pietro

La signorina Papillon, di Lia Tommi

LA SIGNORINA PAPILLON DI STEFANO BENNI
AL TEATRO AMBRA DI ALESSANDRIA

Dopo il sold out all’Orange Festiva di Arquata Scrivia, arriva ad Alessandria la nuova produzione della Compagnia Teatro della Juta. Sabato 4 maggio aprile alle ore 21 sul palco del TEATRO AMBRA di Alessandria andrà in scena LA SIGNORINA PAPILLON di Stefano Benni, con la regia di Luca Zilovich.
Rose Papillon abita in un giardino alla periferia di una sognante Parigi di fine ‘800, che assomiglia molto all’Italia di oggi. Nonostante la prima rappresentazione del testo sia del 1992, sono tanti i riferimenti diretti al nostro quotidiano.
Rose si destreggia tra due pretendenti, il poeta Millet e il militare Armand. I due, con l’amica Marie Luise e le loro mille assurdità, riescono a destabilizzare le certezze di Rose, barricata dentro il suo giardino. Le notizie del mondo esterno le arrivano filtrate dai tre personaggi: ci si domanda spesso cosa sia vero e cosa i tre intrusi si inventino per impressionare e raggirare la protagonista.

Rose assomiglia a noi, che giornalmente veniamo in contatto con notizie riportate dai social network e da altre fonti più o meno attendibili. In questo “giardino” di informazioni, come accade a Rose, ci vengono presentati stili di vita, mode e ideologie pensate per attrarci come falene verso la luce.

Il linguaggio da opera comica maschera il messaggio sociale che Stefano Benni già nel 1992 lanciava, ma che oggi torna a farsi sentire più che mai. Il mondo fuori vuole a tutti i costi strappare Rose dal suo giardino per strumentalizzarne la purezza e integrarla in una società che ci lusinga, terrorizza e che ci promette un miglioramento solo dietro l’accetazione del conformismo.
Lo spettacolo ci porta, con ironia, a domandarci se sia meglio chiudersi nel nostro giardino o arrendersi.

Diretti da Luca Zilovich sono in scena Giacomo Bisceglie, Federica Cardamone, Giulia Maino e Michele Puleio.
INIZIO SPETTACOLO ORE 21. Biglietti: intero € 12, ridotto € 10. Apertura biglietteria ore 20 presso il Teatro Ambra, in Viale Brigata Ravenna, 8 Alessandria.
Riduzioni per Over 65, Under 14, soci DLF.

Biglietti disponibili presso la Segreteria del DLF dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. Tel. 0131252079.

Prenotazioni telefoniche al numero: 345 060 4219 o via mail: teatrodellajuta@gmail.com

25 aprile, in capite venenum, di Agostino Pietrasanta

25 aprile, in capite venenum, di Agostino Pietrasanta

Domenicale ● Agostino Pietrasanta

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Alessandria: Immaginate Macron o un qualunque presidente francese capace di dichiarare che il 14 luglio va festeggiato per motivi diversi dal ricordo di una Rivoluzione che ha sovvertito le strutture sociali, istituzionali, e politiche dell’Europa; la sua percentuale di consenso in ventiquattrore crollerebbe allo 0%.

25-aprile-.jpg

Da Sinistra a Destra lo manderebbero a casa anche con sommosse che i “gilet gialli” neanche immaginerebbero. Immaginate Trump (Trump!) o qualunque presidente americano tanto improvvido da irridere o banalizzare il 4 luglio, memoria della dichiarazione di indipendenza o il 28 novembre, giornata del ringraziamento; tutti gli Americani lo metterebbero “sotto processo”: tutti, senza distinzione di parte politica.

Bene, anzi male. Matteo Salvini convinto di rappresentare la nazione può tranquillamente snobbare il 25 aprile e nulla accade. Alle critiche di chi tenta di contrapporsi, nulla succede sul versante del consenso. Per questo, parafrasando un ben più noto adagio, potremmo dire “In capite, venenum”.

Il fatto è che gli Italiani non riescono a scegliere una data di riferimento comune al di sopra delle parti legittimamente in confronto; figurarsi poi, se si aggiungono i negazionisti di una nazione democratica e di una storia di liberazione dal totalitarismo. Continua a leggere “25 aprile, in capite venenum, di Agostino Pietrasanta”

Il maggio dei libri, di Lia Tommi

Il XV anniversario di apertura della Biblioteca Civica di Francavilla Bisio cade nel mese de IL MAGGIO dei LIBRI 2019. Siamo lieti di invitarvi agli eventi qui illustrati per festeggiare insieme questo traguardo importante non solo per noi ma per tutta la nostra comunità. Numerose sono le iniziative in questa doppia celebrazione che si snoderanno dal 5 al 31 maggio 2019 presso la sala “La Società” della Società di Mutuo Soccorso di Francavilla Bisio in via Guasco, 39.

Si inizia il giorno 5 alle ore 17:15 con una celebrazione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci dal titolo “Desiderio e Genio”. Leonardo sarà ricordato attraverso un percorso tracciato da Cristina Antoni che illustrerà la sua vita tra arte, architettura ed intuizioni di alta ingegneria costruttiva.

Il giorno 11 un doppio appuntamento alle ore 17:30 con Rosanna Borsa (alias Susan Berry) e la sua ultima produzione letteraria “Un’estate particolare” presentata da Rosa Mazzarello Fenu, un racconto di donna per le donne che ha ricevuto la Menzione d’Onore alla 41a Edizione del Premio letterario internazionale “Santa Margherita Ligure Franco Delpino”, e a seguire l’inaugurazione della mostra del compianto maestro Franco Stegani con una decina di lavori pittorici a tema femminile.

Il giorno 16 il pomeriggio dalle ore 14:00 è dedicato ai bambini della scuola elementare e vedrà un intervento a cura di Mario Mazzarello sulla Costituzione “I cittadini di domani” (focalizzato sui diritti e doveri dei cittadini) e a seguire “50 anni dopo Armstrong”, con la proiezione di alcuni filmati originali dello sbarco dei primi astronauti sulla Luna. L’occasione sarà propizia per illustrare l’importanza della ricerca di base e del progresso scientifico nella vita di tutti i giorni. Alla sera alle ore 21:15 l’esibizione del gruppo Cantò ntra curte ci riporterà alle origini della musica popolare dialettale.

Gli eventi si concluderanno il 31 maggio alle 21:00: incontro con l’autore sul tema “Donne, oggi”. La scrittrice Viviana Albanese ci parlerà, dialogando con Giuseppe Grassano, delle sue ultime produzioni letterarie: “Mercoledì” e “Professione pendolare” pubblicate da Puntoacapo Editrice. Il racconto sarà inframmezzato da letture che daranno spunto a dibattito tra il pubblico.

Coppi da Museo ad Alessandria, di Lia Tommi

SAVE THE DATE | COPPI 100

Venerdì 3 maggio 2019 ore 18 Palazzo Monferrato

Via San Lorenzo 21 presso ACdB – Alessandria Città delle Biciclette

COPPI DA MUSEO. MUSEI IN RETE.

Con Franco Bortuzzo (Rai Sport) un incontro a Palazzo Monferrato nel Centenario di Fausto Coppi. Il giornalista sportivo, appassionato anche alla storia del ciclismo, illustrerà l’evento – mostra “Musei del ciclismo – We like Bike” prima Convention nazionale delle Collezioni e dei Musei italiani della Bicicletta, evento di San Daniele del Friuli (4 giugno 2019).

È il filo dei cimeli e dei ricordi che unisce tutti i musei e i loro eventi, i musei permanenti e quelli temporanei e diffusi, animati in modo particolare quando passa il Giro, che celebrano il ciclismo e i suoi eroi. Come quel filo che ci porta sulla bici del garzone Coppi, dalla collezione Chiapuzzo, in partenza proprio il 3 maggio dal museo ACdB per raggiungere la rassegna multimediale Fausto Coppi – 9h 19′ 55”, l’uomo, la tappa, il mito, nel centenario della nascita del ‘Campionissimo, la Cuneo-Pinerolo 1949/2019, celebrata dal Giro grazie ad un progetto del Comune e della Camera di Commercio di Cuneo, con il patrocinio di Museo AcdB e Museo Ghisallo, rassegna curata dall’associazione Art.ur che sarà inaugurata a Cuneo il giorno 8 maggio.

La Cuneo-Pinerolo del 1949 sarà anche una tappa da rievocare pedalando: come ci racconterà con passione Carlo Delfino presentando un nuovo evento a lei dedicata dalla NUVI.

È un evento Camera di Commercio di Alessandria – Museo ACdB
Fa parte del programma www.100coppi.it ed è promosso da Regione Piemonte_Fondazione Circolo dei Lettori di Torino.

Paolo Papi. Casa, Fiaip Piemonte: Una buona notizia per i 4.800 agenti immobiliari piemontesi

Paolo Papi. Casa, Fiaip Piemonte: Una buona notizia per i 4.800 agenti immobiliari piemontesi

 fiaip.png

La riforma della legge 39/89 è una buona notizia per i 4.797 agenti immobiliari piemontesi, ma anche per tutti i cittadini che devono comprare o vendere casa.

“La professione di mediatore immobiliare fa un passo avanti nel riconoscimento legislativo e giuridico grazie alla riforma della legge 39/89, fresca di approvazione parlamentare”, dichiara Paolo Papi, presidente di Fiaip Piemonte (Federazione italiana agenti immobiliari professionali).

“Alzare la qualità professionale tutela il consumatore – spiega Papi -. Il principio di terzietà accolto nella modifica della legge va esattamente in questa direzione. Il conflitto di interessi sottolinea le incompatibilità per l’esercizio della mediazione immobiliare a garanzia delle parti coinvolte in una trattativa”.

Così come l’attività di un impiegato pubblico, magari nell’ufficio tecnico comunale, è considerata incompatibile con l’essere parte terza, anche i dipendenti di istituti bancari, finanziari, assicurativi e le professioni intellettuali ora sono esclusi dall’esercizio della professione di agente immobiliare se in condizione di conflitto di interesse perché ‘afferenti al settore merceologico per cui si esercita l’attività di mediazione’,  come recita la legge. Continua a leggere “Paolo Papi. Casa, Fiaip Piemonte: Una buona notizia per i 4.800 agenti immobiliari piemontesi”

M5S Alessandria: Dimissioni del presidente della commissione cultura

M5S Alessandria: Dimissioni del presidente della commissione cultura

Alessandria: Pubblichiamo scusandoci per il ritardo un comunicato del M5S e in merito precisiamo che da quanto ci risulta la presa di posizione su questo spiacevole fatto da parte del Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco è puntualmente arrivata, purtroppo invece non sono ancora arrivate le dimissioni del Presidente della cultura Passalacqua, lo stesso farà un passo indietro….?, in tal senso nutriamo qualche dubbio ma vedremo.

Così scrive il M5S:

m5s nuovo

Dopo le allucinanti dichiarazioni del consigliere Passalacqua il Movimento 5 Stelle Alessandria ne chiede le dimissioni da presidente della commissione e chiede una chiara presa di posizione da parte del Sindaco Cuttica, della giunta e della maggioranza.

M5S Alessandria

Forza Italia: 2 maggio, presente e futuro dell’Alessandrino al centro di tre incontri promossi dal Senatore Massimo Berutti

Forza Italia: 2 maggio, presente e futuro dell’Alessandrino al centro di tre incontri promossi dal Senatore Massimo Berutti

Interlocutore d’eccezione il Governatore della Regione Liguria, Giovanni Toti

massmo-berutti-1.jpg

Alessandria, 29 aprile 2019 – Tre incontri, a Novi Ligure, Casale Monferrato e Tortona, per rimettere al centro dell’attenzione il presente e il futuro del territorio della Provincia di Alessandria prestando la massima considerazione alle peculiarità e alle esigenze dei tre diversi centri-zona e delle realtà limitrofe. Questo l’obiettivo espresso dal Senatore di Forza Italia Massimo Berutti, promotore dei tre appuntamenti in programma per il prossimo 2 maggio 2019.

“Per le sue caratteristiche – spiega il Senatore Berutti – il nostro territorio è naturalmente votato ad essere imprescindibile nell’ambito dello sviluppo infrastrutturale e logistico del Paese. Una partita che si gioca tra il Terzo Valico e il Retroporto, temi maggiormente cari a Novi e Tortona, e che non può trascurare la compatibilità e sostenibilità di scelte che saranno il perno dello sviluppo, anche turistico, dei prossimi anni. Sia per Casale e il Monferrato, che più in generale per tutta la Provincia. Uno sviluppo che è legato al rapporto con la Regione Liguria e il suo Governatore, Giovanni Toti, che siamo onorati di ospitare durante tutti e tre gli incontri”. Continua a leggere “Forza Italia: 2 maggio, presente e futuro dell’Alessandrino al centro di tre incontri promossi dal Senatore Massimo Berutti”

M5S: Tappa alessandrina per il Viceministro Laura Castelli per spiegare il Decreto Crescita

M5S: Tappa alessandrina per il Viceministro Laura Castelli per spiegare il Decreto Crescita

Il Decreto Crescita spiegato ad Alessandria da un tris di donne di punta del Movimento 5 Stelle in Piemonte: Laura Castelli, viceministro all’Economia, l’europarlamentare Tiziana Beghin e la senatrice Susy Matrisciano.

m5s nuovo

L’appuntamento è per domenica 5 maggio presso l’ex Taglieria del pelo, a partire dalle ore 10,30. Tre relatrici ed due relatori, Lorenzo Lucchini, sindaco di Acqui Terme e Paolo Bellotti, amministratore di ente locale, si alterneranno per spiegare i dettagli di un provvedimento che porterà, di fatto, risorse economiche in moltissimi comuni italiani per opere edilizie e non che vadano nella direzione dello sviluppo territoriale sostenibile e dell’efficienza energetica. Ma non solo: sono previsti anche numerosi supporti agli investimenti privati, sotto forma di sgravi e contributi. Sostegno alle famiglie e ai giovani.

Per questo, quello di domenica, rappresenta un incontro particolarmente utile per amministratori pubblici ed aziende. L’obiettivo del Decreto è infatti quello di invertire la rotta dell’economia italiana, rilanciando modelli di crescita a forte impatto economico ed a basso impatto ambientale.

Far ripartire la nostra economia è possibile solo con un grande gioco di squadra, una “impresa comune” dove ognuno fa la sua parte!

Umberto Donato Di Pietro, scrittore e poeta romano si presenta ai lettori di Alessandria today

Umberto Donato Di Pietro, scrittore e poeta romano si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori del blog la biografia dello scrittore e poeta romano Umberto Donato Di Pietro.

Umberto Donato Di Pietro

Umberto Donato Di Pietro, nasce a Roma, il 16 di aprile 1938.

Ha trascorso, i suoi anni in questa città, esercitando per diverso tempo l’attività di Controllore del Traffico Aereo, presso l’Aeroporto di Ciampino.

Ha poi intrapreso l’attività di commercialista, scrivendo alcuni trattati fiscali, tra i quali, “Del ricorso Tributario”. Consulente del Tribunale civile e penale di Roma.

Autore dei romanzi: “Il mistero della spilla”, “Il velo bianco”, “Il senso della vita- Giulia”

Ha prodotto diversi volumi di poesie, tra cui:

“La Valle”, “Parlo alla Luna”, “Quando parla il cuore”, e diversi altri.

Nel 2018, al compimento dei suoi ottanta anni, si è dedicato un volume, di oltre 220 pagine, dal titolo: “Er profumo de Roma”, dove, in romanesco, in lingua ed aforismi, ha voluto esprimere gioie e dolori del suo percorso di vita.

È scrittore e poeta. Innamorato delle donne, della poesia ma, soprattutto, della sua città: Roma. Nei suoi testi ritornano spesso spaccati di vita vissuta, in particolar modo i bombardamenti di Roma del 1943 e la quasi distruzione del suo quartiere.

È però, soprattutto, un poeta: cantore di quell’Amore genuino che ha rappresentato sempre per tutti il motore della vita.

Nelle sue liriche è possibile nutrirsi di questo sentimento nobile che, per il poeta, rappresenta la memoria storica del vissuto e il tentativo di inviare, alle future generazioni, il messaggio educativo che l’Amore sincero, sentito, porta con sé il trionfo di una vita, che vale la pena di essere vissuta in autenticità e pienezza d’animo.

Ha vinto numerosi concorsi poetici e letterari a vari livelli.

Vero

Il mio giornale di bordo

Il vero amore
appartiene
al destino
fin dalla prima volta
che lo si vede
riconosciuto
cercato
voluto
il vero amore
cambia la vita
il vero amore
resiste al tempo
il vero amore
quando tarda
bisogna solo
aspettarlo.

Mi manchi.
Antonio

Eng_True
The true love
belongs
to destiny
since the first time
that you see it
recognized
searched for
wanted
the true love
life changes
the true love
resists time
the true love
when late
you just
wait.

View original post

David Cintolesi, scrittore fiorentino, si presenta ai lettori di Alessandria today

David Cintolesi, scrittore fiorentino, si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori la biografia dello scrittore fiorentino David Cintolesi, del quale in seguito verrà pubblicata anche un intervista in esclusiva per il blog, a cura del poeta Marcello Comitini.

42831118_10215042529648687_2036809358758641664_n copia

Biografia autore

David Cintolesi è nato a Firenze nel 1988 dove vive tutt’ora. È studente universitario iscritto al corso “P.r.o.Ge.A.S.” (Organizzazione e Gestione di Eventi Imprese per l’Arte e lo Spettacolo) al terzo anno, e per pagarsi gli studi svolge saltuariamente piccoli lavoretti.

Dopo aver avuto alcune esperienze nel campo della musica come cantante singolo e con gruppi, con i quali ha inciso demo e realizzato concerti, ha capito che la scrittura narrativa e la vita degli altri era ciò che gli interessava veramente. E, influenzato dai romanzi di Stephen King, Niccolò Ammaniti e i minimalisti americani ha deciso di provare a raccontare storie.

In campo editoriale, ha partecipato nel 2017 all’antologia di racconti “L’amore e le sue sfumature”, pubblicata dal sito letterario http://braviautori.com, in formato E-book ed Epub, con un racconto ironico dal titolo “Prendiamoci una pausa” e distribuito sui maggiori Store online.

È stato selezionato per un’altra antologia dal titolo “Racconti Toscani 2017” con il racconto breve “La ballata di Noemi” pubblicato da Historica Edizioni e presentato al Pisa Book Festival, grazie al quale ha ricevuto il premio insignito dalla casa editrice.

Nel 2018 ha partecipato ad un’altra raccolta di racconti sempre edita da Historica Edizioni “Racconti Horror” tramite concorso.

41OVZ8VkH4L._SX324_BO1,204,203,200_ copia

L’8 novembre 2018, è uscito il suo primo libro di racconti dal titolo: “Fermo! Che la scimmia spara”. Dieci storie apparentemente isolate fra di loro: le scorribande stile “Telma e Louise”, il tradimento sospettato o vissuto, la violenza sulle donne e la violenza fra donne, la difficoltà di vivere la  sessualità e l’aberrante mondo della droga; e ancora le imprese di un efferato killer taglia-piedi, la fine surreale di una bravata allo Zoo o la svolta di uno studente universitario, trasformatosi da vittima in carnefice ma, tutte accomunate da una vena ironica nero shocking.

Su “Le certezze del dubbio” di Goliarda Sapienza, di Donatella Pezzino

 

La scrittura di Goliarda Sapienza (1924-1996) potrebbe essere paragonata alla piena di un fiume: rapida, improvvisa, incontrollabile, eppure così ricca di fascino nella sua semplicità brutale; a volte discontinua, tutta salti e nervi, e proprio per questo con una sua intrinseca, naturale armonia. Parole come pietre, che un’acqua densa di voci, volti e sensazioni trascina con sé in modo quasi spasmodico; una lettura che segna, che scava solchi, che non si dimentica.

Non mi riferisco, nello specifico, alla celebre “Arte della gioia”. Personalmente, a dispetto dell’ammirazione suscitata in tanti critici e lettori, quello che è comunemente ritenuto il capolavoro di Goliarda non mi ha particolarmente entusiasmata: vi ho percepito una certa forzatura, nei dialoghi e nelle situazioni. Forse per l’insistenza quasi morbosa sulla sensualità e la spregiudicatezza di Modesta, nella quale si avverte marcatamente l’intenzione di forgiare, più che un carattere, un simbolo dell’affermazione femminile che possa rappresentare la nuova donna del femminismo e della rivoluzione sessuale; o forse, più semplicemente, perché Goliarda è una di quelle voci che soffrono le costrizioni di certi tessuti narrativi, e che per brillare in tutta la loro potenza devono essere libere di fluire, di rompere gli argini, di tracimare. Continua a leggere “Su “Le certezze del dubbio” di Goliarda Sapienza, di Donatella Pezzino”

Il manuale dei baffi, di Cristina Saracano

Sabato 4 maggio, alle 17,30, presso la libreria Feltrinelli di Alessandria, l’autore alessandrino Pee Gee Daniel ci parlerà del suo nuovo libro “Il manuale dei baffi”

Pier Luigi Straneo, in arte Pee Gee Daniel, classe 1976, nato a Torino, ma, da molto, residente ad Alessandria, è stato, tra l’altro, magazziniere, bibliotecario, direttore di sale slot, impiegato, agente di polizia.

Laureato in filosofia, è, ovviamente, scrittore, ma anche sceneggiatore.

I suoi libri spaziano dalla narrativa al saggio comico sperimentale.

Ricordiamo: “Il politico”, “Lo scommettitore”, “Ego e libido”

Dialogherà con lui Franco Galliani

Letture a cura di Lia Tommi e Cristina Saracano.

“Sfarsi”, di Simona Chiesi, recensione a cura di Antonio de Cristofaro

“Sfarsi”, di Simona Chiesi, recensione a cura di Antonio de Cristofaro

Simona Chiesi. Nuova recensione per il mio “Sfarsi” ricevuta ieri: grazie Antonio De Cristofaro!!

” Ho finito di leggere la raccolta di poesie dal titolo “Sfarsi” della poetessa Simona Chiesi, edita dalla casa editrice Aletti Editore, a notte fonda come mi capita quasi sempre quando sono preso dalla lettura di opere che assorbono completamente il mio essere, estraniandomi dalla nozione del tempo e dello spazio.

Leggendo le poesie che compongono la silloge mi sono imbattuto in una scrittura limpida e profonda, intrisa di una sfera affettiva che promana dal più profondo dei meandri dell’animo umano. L’autrice traccia con immagini toccanti la parabola delle emozioni che albergano in lei in modo semplice e, ciononostante, ammirabile. In alcune poesie l’incanto poetico tocca le vette in cui il lettore attento e sensibile ai temi da lei proposti non potrà non apprezzare in sommo grado.

Alcune poesie mi sono rimaste particolarmente nella mente e nel cuore. Ne citerò solo alcune per amore di brevità, lasciando al lettore la piacevole scoperta di tutte le altre che non menzionerò. La prima che mi viene in mente si intitola: ”In punta di piedi”, il cui il tema centrale è l’amore per l’amato declinato con soavità e leggerezza quasi impalpabile, ma nello stesso tempo toccante e profondo.

L’altra poesia che vorrei ricordare ha per titolo: ”E s’indora”, in cui si descrive il sentimento materno con parole che trasmigrano dal reale e concreto al linguaggio immaginario e fantasioso, e purtuttavia legato al più profondo degli impulsi che una donna possa provare. Inoltre, sono rimasto colpito dalla poesia: ”Mensa dei poveri”, essa mi è rimasta dentro, a rodermi come un tarlo invisibile, per parecchio tempo sull’annoso problema della povertà e della sofferenza a cui sono soggetti tanti miei simili! Continua a leggere ““Sfarsi”, di Simona Chiesi, recensione a cura di Antonio de Cristofaro”

Franco Bonvini, sintesi di emozioni. Intervista a cura di Marcello Comitini

Franco Bonvini, sintesi di emozioni. Intervista a cura di Marcello Comitini

Dopo la biografia del  poeta Franco Bonvini, che trovate pubblicata a questo link
https://alessandria.today/2018/11/26/il-poeta-franco-bonvini-si-presenta-ai-lettori-di-alessandria-today/
Alessandria today ha il piacere di pubblicarne l’intervista.

Franco Bonvini
Franco Bonvini

Benvenuto, Franco!
Sono felice d’avere l’occasione di intervistarti e in particolare di presentarti ai lettori di Alessandria today. Devo subito sottolineare con piacere che, leggendo la tua biografia, si ha la gradevole sensazione di conoscerti bene perché hai la capacità di presentarti a cuore aperto. Questa intervista dunque non può avere altro scopo che consentire ai lettori di Alessandria today di approfondire la conoscenza delle tue attività letterarie e musicali.
Ho notato che la tua prima pubblicazione è avvenuta all’inizio di quest’anno 2018 . Hai iniziato a scrivere da giovane o da adulto? E com’è nata l’esigenza di scrivere poesie?

Questa è una gran domanda, e difficile. Ho iniziato da adulto, per non usare “anziano”, Già nonno ma non ancora in pensione come sono ora.
Non so se sia un’ esigenza, è nata leggendo poesie di grandi poeti ma anche di amici che mi hanno fatto conoscere questo mondo. Vedendo come riuscivano a descrivere emozioni che poi erano anche le mie.

Nella tua biografia affermi che non hai alcuna pretesa d’essere chiamato poeta. Tuttavia hai composto ben 529 poesie, come risulta dal sito La Recherche, che evidenzia anche 23 aforismi, 19 brani di narrativa, 27 riflessioni sui temi più diversi della vita. Non ti sembra di mostrarti eccessivamente modesto?

E’ vero, ho scritto parecchio ma all’inizio erano solo lì, alla Recherche, come fosse un mondo a parte, diverso dal mio, nel quale non sapevo se sarebbero state apprezzate.
Poi un giorno il mio batterista m’ ha “beccato” e gli sono pure piaciute, così ho cominciato a uscire un po’ su altri social, ancora non pubblico nella mia pagina fb però, solo su qualche gruppo di poesia o WordPress che ho aperto da quest’ anno.

Continua a leggere “Franco Bonvini, sintesi di emozioni. Intervista a cura di Marcello Comitini”

Dalla lotta contro il cancro al seno, a testimonial di Bungypump Italia: Barbara Biasia presenta il suo libro alla Croce Verde di Alessandria

Dalla lotta contro il cancro al seno, a testimonial di Bungypump Italia: Barbara Biasia presenta il suo libro alla Croce Verde di Alessandria

di Marina Vicario

Alessandria: Sabato 8 dicembre 2018 alle 21:00, presso la Croce Verde di Alessandria (via Boves) durante la presentazione del  suo libro “Due motori per la vita“;Barbara Biasia  racconterà i primi anni di lotta contro il cancro e di come ha a trovato la forza di affrontarlo.

ev Barbara Biasia due motori per la vitaev Simona e Amedeo Bungypumpev Barbara Fiocco rosa

“Noi metastatiche non siamo già morte, noi metastatiche siamo ancora in vita e vogliamo condividere ogni gioia con la nostra famiglia e condurre un’esistenza serena con la società”, tiene a precisare Barbara per tutti coloro che pensano che essere malati di cancro uccida anche la voglia di vivere.

Il libro è  composto da testimonianze di amici, famigliari e terapeuti che si alternano a quelle di Barbara e vano a completare quello che è poi un vero e proprio diario. Molti sono i consigli utili, che si possono trovare, sullo stile di vita da seguire durante la chemioterapia.

Grazie alla sua amica Anna, trova il coraggio di andare a fare una passeggiata per distrarsi e, da quel giorno, non si fermerà più, raggiungendo vette impensate. Scopre che grazie alla camminata stile Nordic Walk con i bastoncini ottenendo effetti davvero sorprendenti e nomina proprio quei bastoncini: i suoi motori per la vita.

Scrive un libro per raccontare la sua incredibile storia e viene chiamata per parlare della sua esperienza in molti ospedali, associazioni e comuni.

Tutto il ricavato dalla vendita del volume è per la LILT, per l’associazioneV.I.O.L.A (Viviamo Insieme Offrendo Lavoro e Amore), e anche per l’estetica oncologica e la dermopigmentazione.

Altre informazioni sul libro e su Barbara, le troverete nel suo blog, cliccando nel link qui sotto. Continua a leggere “Dalla lotta contro il cancro al seno, a testimonial di Bungypump Italia: Barbara Biasia presenta il suo libro alla Croce Verde di Alessandria”

A TESTACCIO, di Silvia De Angelis

1-testaccio

Cianno ‘na storia quell’anfore vote de Roma ‘ntica
frantumate pe’ diventà ner tempo er monte de li cocci
‘Na discarica secolare che cià er vanto de fa nasce
er nome de Testaccio ar sapore de ‘n’core generoso e fumantino
‘Sto quartiere cià drento ‘a storia de Roma ‘ntica
‘ndo li nobbili s’emmischiaveno co’ l’artiggiani
pe’ sbragasse n’a quiete de quer circondario
e gustasse ‘a coda a ‘a vaccinara e l’animelle
Grideno li regazzini ne li cortili d‘e case popolari
a rincore er pallone e tifà p’a squadra der core
Ma puro oggi Testaccio vive ‘e memorie der passato
drento ‘n’emozzione maggica che nun ze po’ spiegà
arinforzata d’a bellezza de qua piazza famosa
de Santa Maria Libberatrice ‘ndo leggere ballerine
poseno er passo n’a ringhiera ‘n controluce
cor gemito stupito che je fa eco

TRADUZIONE
Hanno una storia quelle anfore vuote di Roma antica
frantumate per diventare nel tempo il monte dei cocci
Una discarica secolare che ha il vanto di far nascere
il nome di Testaccio al sapore d’un cuore generoso e fumantino
Questo quartiere ha dentro la storia di Roma antica
ove i nobili facevano congrega con gli artigiani
per rilassarsi nella quiete di quel circondario
e gustarsi la coda alla vaccinara e le animelle
Gridano i bambini nei cortili delle case popolari
e rincorrono il pallone tifando per la squadra del cuore
Ma pure oggi Testaccio vive le memorie del passato
Dentro un’emozione magica che non si può spiegare
rafforzata dalla bellezza di quella piazza famosa
di Santa Maria Liberatrice ove leggere ballerine
posano il passo nella ringhiera in controluce
col gemito stupito che fa loro eco

@Silvia De Angelis

Al tuo cuore con la poesia di Rosario Tomarchio: alla famiglia ed alle persone care

Al tuo cuore con la poesia di Rosario Tomarchio: alla famiglia ed alle persone care

Vorrei essere una fontana/ Che dona allegramente acqua/ A tutti gli anziani al riparo delle calde ore,/ in circolo ricordano il loro passato/ e progettano sogni infiniti/ […]‒ “Vorrei essere una fontana”

Al tuo cuore con la poesia

La figurazione millenaria dell’anziano ‒ dell’essere umano che ha permesso agli anni di solcargli il viso e le mani ‒ che, in circolo davanti ad una fontana, si cimenta nella narrazione di ciò che la sua mente rammenta in quell’istante, al riparo dal sole.

Ancor più solcato è il Pensiero e, libero senza il tremolare delle ginocchia, affronta la scia di immagini talvolta supportata da sogni a cui non si può decretar la fine.

La voce narrante esprime la volontà di esser acqua ‒ la trasformazione in una fontana ‒ forse per poter sentire quei segreti che gli anziani si narrano o forse per rinfrescare i loro respiri con nuova linfa. 

“Al tuo cuore con la poesia” è una breve raccolta poetica dell’autore sicilianoRosario Tomarchio. L’autore conta di numerose pubblicazioni sia poetiche come “La musica del silenzio” (Statale 11, 2010), “Storia d’amore” (Aletti editore, 2012), “Ricordi di poesie” (Rupe Mutevole Edizioni, 2013), “Cielo” (Rupe Mutevole Edizioni, 2014) sia brevissimi saggi come “Il mito della semplicità”, “In cammino”, “Dalla grotta al tempio”, “In viaggio per incontrare Gesù”. Continua a leggere “Al tuo cuore con la poesia di Rosario Tomarchio: alla famiglia ed alle persone care”

“VENDETTA”, l’ultimo caso del commissario Marcella Randi

“VENDETTA”, l’ultimo caso del commissario Marcella Randi

w4_VENDETTA_EBOOK

Di nuovo bentrovati,

alcuni di voi mi conoscono già. Sono italiana e da 10 anni vivo a Seattle, USA. Tra le mie tante passioni la più grande è quella dello scrivere romanzi e racconti. Al mio attivo, oltre a due premi nazionali, ho una serie poliziesca giunta al quinto caso, due romanzi mystery/storici e un romance/erotico.

Vendetta è l’ultimo caso affrontato dalla mia detective, Marcella Randi. Come potete notare sono io. Ho solo invertito le prime tre lettere del mio cognome.

Vendetta è un caso molto particolare…

Abbazia benedettina di Viboldone, luglio 2018. La violenta aggressione a suor Monica porta il commissario Marcella Randi indietro di circa settecento anni, attraverso la lettura di un manoscritto di quell’epoca. Tra le sue righe, forse, ci sono indizi e riferimenti per la cattura del malvivente.

Quell’antico libro sembra essere il diario privato di un ricco possidente con la passione per le investigazioni. Il manoscritto, i cui eventi risalgono al XIV secolo, parla, attraverso la “voce” di quest’uomo, delle sue indagini, non ufficiali, su un caso molto complesso: due omicidi e una morte sospetta e tre croci d’oro con rubini incastonati, proprio come quella rubata a suor Monica, durante l’aggressione.

Oltre ai fatti narrati, il libro è ricco di dettagli in merito alle interessanti, e talora moderne, considerazioni e metodi di quell’uomo di settecento anni fa. Al suo fianco c’è un altro personaggio di spicco, una donna… Gli eventi in esso narrati si svolgono nei pressi di Urbino, nel monastero di San Pietro in Cagli e nelle zone del contado circostante, sotto l’allora giurisdizione dei duchi di Montefeltro. La risoluzione del caso porta Marcella Randi a considerare come davvero, fin troppo spesso, fatti e persone non sono quello che sembrano.

Vi auguro buona lettura!

Marcella Nardi/Randi

“L’incubatrice, il giacimento e il Purgatorio”, come nasce il libro, gli autori, temi trattati, disegni e caratteristiche tecniche editoriali

“L’incubatrice, il giacimento e il Purgatorio”, come nasce il libro, gli autori, temi trattati, disegni e caratteristiche tecniche editoriali

Alessandria, al Museo della Gambarina conferenza stampa di presentazione del libro di Piercarlo Fabbio e Piero Teseo Sassi, con la collaborazione di Mauro Remotti: “L’incubatrice, il giacimento e il Purgatorio”. Il libro sarà in vendita presso il Museo della Gambarina.

Come nasce il libro, gli autori, temi trattai e disegni

Fabbio e Sassi conf stampa

Come nasce il libro

Un giorno può capitare di incontrarsi sulla passerella pedonale del ponte Meier… Quel manufatto era stato costruito proprio per questo. Per far incrociare le persone in arrivo da diverse anime di Alessandria.

La lunghezza del passaggio era quella di una piazza del tempo, che durava da 850 anni. Così era successo a Teseo e Piercarlo. Il primo veniva dalla Cittadella, cioè da Bergoglio; il secondo dal centro di Alessandria, ossia Rovereto. E lì avevano incominciato a discutere, senza essersi preparati prima, senza sapere il perché, senza la sicurezza delle cose certe e conosciute, senza tentennamenti.

Avevano preso a parlare della nascita di Alessandria, addirittura spingendosi a ipotizzare come potesse funzionare quel territorio senza ancora la presenza di una città. Deserto o viva plaga animata quel tanto che basta per essere considerata già socialmente pregevole? E perché doveva proprio lì nascere un’urbe?

Si erano dunque ritrovati nella biblioteca del Museo della Gambarina. Non si erano neppure dati appuntamento, ma erano lì, l’uno di fronte all’altro. Continua a leggere ““L’incubatrice, il giacimento e il Purgatorio”, come nasce il libro, gli autori, temi trattati, disegni e caratteristiche tecniche editoriali”

Momenti di poesia. Accomiatante addio, di Ezio Crivellin

Momenti di poesia. Accomiatante addio, di Ezio Crivellin

Mio,gatto manifesto

51939056_817073678629464_6349619739907588096_n.jpg

Accomiatante addio

Spengente è l’accomiatante addio.
Non v’è più forza nelle membra stanche,
nella testa l’udire ovattato
e
confuso,
passanti e illimitati pensieri,
quietante e sciante respiro verso l’oblio
e son battiti lenti,
qual sarà l’ultimo verso
o
risuono di voce,
l’istante riflesso negli occhi,
la luce prima del nulla cosmico.
Liberante è
l’anima dall’affannoso vivere,
fluttuante e leggera sopra l’inerme corpo
senza più vincoli di spazio
ne di tempo…

Ezio Crivellin

Momenti di poesia. VIVERE SOGNANDO, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. VIVERE SOGNANDO, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo 

VIVERE SOGNANDO

Effimere speranze,
vani sogni
elabora la mente,
ma senza di essi
sarebbe il nulla.
La vita chiede di più
dell’esistere semplicemente.
L’uomo, il cui pensiero vola alto,
non teme di cadere.
Chi sta fermo a guardare
non conosce l’ebbrezza del cielo.

Mariangela Ottonello 08/06/2014