Apre il 6 maggio ad Alessandria l’XI Settimana di studi sulle Autonomie locali

Apre il 6 maggio ad Alessandria l’XI Settimana di studi sulle Autonomie locali

Tema dell’edizione 2019 “Regioni, enti locali e ambiente”

Si terrà dal 6 al 10 maggio l’ormai tradizionale Settimana di studi sulle Autonomie locali, che nel 2019 giunge all’undicesima edizione.

Promossa dal Dottorato di ricerca in autonomie locali dell’Università del Piemonte Orientale, la Settimana affronta quest’anno il tema della protezione dell’ambiente, con particolare riferimento ai poteri e alle responsabilità delle Regioni e degli enti locali.

Programma SAL 2019 (def) (trascinato)

“Questione ‘glocal’ per eccellenza – ha dichiarato Renato Balduzzi, professore ordinario di diritto costituzionale nell’Università Cattolica del Sacro Cuore e responsabile scientifico del DRASD – la tutela ambientale è tra le politiche pubbliche che più sollecitano la cooperazione fra livelli di governo, sul piano sia nazionale sia internazionale, che più implicano la collaborazione tra saperi diversi, che più necessitano di attenzione da parte tanto dei grandi attori dell’economia globale nell’elaborazione delle proprie strategie quanto dei singoli cittadini nell’adozione dei comportamenti quotidiani.

Le autorità statali e locali vivono spesso una faticosa tensione tra problemi strutturali da affrontare con una prospettiva di lungo termine ed emergenze che richiedono risposte immediate, entro una dinamica in cui le seconde sono quasi sempre la conseguenza di ritardi e rinvii nelle soluzioni dei primi”.

In questo quadro, la Settimana intende dare un contributo sia alla riflessione scientifica nel proprio ambito elettivo, quello del diritto pubblico, sia al dibattito sul territorio di riferimento, in dialogo con le istituzioni e le organizzazioni economiche e sociali.

Si parte lunedì 6 maggio (ore 15, Palazzo Borsalino, Alessandria) con la prolusione affidata ad uno dei più accreditati (e dei più noti) studiosi italiani dei fenomeni meteorologici e climatici, Luca Mercalli, presidente della Società Meteorologica Italiana.

Preceduta dai saluti del magnifico rettore dell’Università del Piemonte Orientale, Gian Carlo Avanzi, del sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, del prefetto di Alessandria, Antonio Apruzzese, del presidente della Provincia di Alessandria, del presidente della Società italiana di Diritto sanitario, Gian Paolo Zanetta, del direttore del Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze politiche, economiche e sociali, Salvatore Rizzello, la prolusione aprirà un programma che si distingue anche quest’anno per qualità e intensità.

Martedì 7 maggio (ore 10, Palazzo Ghilini, Alessandria) la situazione ambientale della provincia di Alessandria sarà al centro di un convegno che vede la partecipazione di studiosi delle scienze ambientali, esponenti delle istituzioni, responsabili delle amministrazioni e delle organizzazioni economiche del territorio, i quali saranno chiamati a confrontarsi con un titolo impegnativo: “La provincia più inquinata d’Italia? Cerchiamo di capire se è vero”. Dopo i saluti del presidente della provincia di Alessandria e del direttore del DISIT-Dipartimento di scienze e innovazione tecnologica dell’Avogadro, Leonardo Marchese, interverranno, nell’ordine: Claudio Coffano (Direzione Ambiente della Provincia di Alessandria); Alberto Maffiotti (ARPA Piemonte); Chiara Bisio, Enrico Ferrero, Guido Lingua (DISIT); l’assessore all’Ambiente della Regione Piemonte; Paolo Borasio (assessore all’Ambiente del Comune di Alessandria); Susanna Cichero (Confindustria); Marco Ciani (Cgil-Cisl-Uil); Mauro Bressan (Amag). Concluderanno Balduzzi e Mercalli.

Seguirà nel pomeriggio (ore 15, Palatium Vetus, Alessandria) la presentazione di due volumi recentemente usciti per i tipi di Giappichelli: il nuovo manuale di Diritto delle autonomie locali, firmato da Roberto Di Maria, Andrea Pertici e Cristina Napoli; lo studio monografico sul diritto delle acque di Roberto Louvin, Aqua Aequa. Dispositivi giuridici, partecipazione e giustizia per l’elemento idrico.

Felice novità del 2019, la Settimana di studi visiterà anche due centri della nostra provincia, Tortona e Casale Monferrato, con due appuntamenti previsti rispettivamente per mercoledì 8 e giovedì 9 maggio.

“Si tratta – osserva Renato Balduzzi – di una innovazione assai importante nell’ottica di potenziare la consapevolezza che tutta la provincia di Alessandria è ormai parte del sistema universitario; e questa consapevolezza deve radicarsi sempre di più sia nel capoluogo sia negli altri centri del territorio provinciale”.

Il primo appuntamento vedrà l’intervento del sociologo Alessandro Rosina, direttore del dipartimento di Scienze statistiche dell’Università Cattolica e studioso di punta dei temi legati alla condizione giovanile e alla transizione scuola-lavoro. La lezione si terrà mercoledì 8 maggio dalle 10 alle 12 presso il Liceo “G. Peano” di Tortona sul tema “Giovani e ambiente: dati, analisi, prospettive”. Aprirà il saluto della dirigente scolastica, Maria Rita Marchesotti. Le conclusioni saranno affidate a Renato Balduzzi.

Giovedì 9 maggio, dalle 16,30-18,30, la sala consiliare del Comune di Casale Monferrato ospiterà una riflessione a più voci, a cavallo tra economia, filosofia, teologia e diritto, sui “Presupposti culturali della tutela dell’ambiente”. Dopo i saluti del sindaco di Casale Monferrato, del vescovo di Casale Monferrato, + Gianni Sacchi, del magnifico rettore dell’Università del Piemonte Orientale, Gian Carlo Avanzi, e l’introduzione di Renato Balduzzi, interverranno, nell’ordine: + Vincenzo Zani, arcivescovo, segretario della Congregazione per l’educazione cattolica; Riccardo Ghidella, dirigente industriale, presidente nazionale Ucid; Luciano Valle, filosofo dell’ambiente. Concluderanno Carla Rondano, presidente Ucid Casale Monferrato, e Jörg Luther, Università del Piemonte Orientale.

La Settimana terminerà venerdì 10 maggio ad Alessandria, tornando nella sala del Consiglio provinciale e aprendo lo sguardo al confronto dell’ordinamento italiano con altre realtà nazionali e con il diritto europeo e internazionale.

Dalle 9 alle 16,30 si terrà il convegno di studi “Regioni, enti locali e ambiente. Profili di diritto pubblico italiano e comparato”.

D’eccellenza il panel dei relatori: Paola Bilancia (Università di Milano); Luca Antonini (giudice della Corte costituzionale); Raffaele Bifulco (LUISS “Guido Carli”, Roma); Alain Boyer (Université de Toulon); Jörg Luther (Università del Piemonte Orientale); Mauro Renna (Università Cattolica del Sacro Cuore); Giulio M. Salerno (Università di Macerata); Rodrigo Mìguez Nùñez, Roberta Lombardi, Eugenio Bruti Liberati e Luca Geninatti Satè (Università del Piemonte Orientale).

Gli organizzatori della Settimana ringraziano la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e la Fondazione Social per il sostegno dato all’iniziativa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...