“L’unica castrazione veramente in ballo è quella dell’intelligenza collettiva”

“Decisamente utopico e ideologico è pensare che la sfera sessuale possa essere disciplinata dalla somministrazione di un farmaco o da pratiche costrittive o punitive in stile medioevale. Soluzioni ignoranti per ignoranti”: è quanto dichiara Paola Ferrari, capolista, nel collegio elettorale di Alessandria per le Elezioni regionali del prossimo 26 maggio, della formazione civica “Sì Chiamparino-Demos”.

Paola Ferrari 1

“Cosa si fa in concreto per educare, sin da piccoli, al rispetto delle donne? Quella della castrazione chimica, così tanto invocata dalla Lega,è evidentemente che è una proposta demagogica della quale molti parlano senza nemmeno sapere di cosa si tratti e delle pesanti implicazioni che può avere sul piano dei diritti umani e civili. Ma questo non sembra interessare a nessuno. Banalmente inefficace è invece sul piano pratico, il classico provvedimento che ‘suona bene’ ma che poi si rivela vuoto di effetti, quando non controproducente. L’ennesima truffa ai danni dei cittadini da parte di politici e media che ormai identificano gli stessi cittadini con il pubblico televisivo e lo trattano di conseguenza” aggiunge Ferrari.

“L’unica castrazione veramente in ballo è quella dell’intelligenza collettiva, l’evasione nella fantasia sulle ali della paura, a nascondere la realtà e la tragica inadeguatezza del nostro personale politico e l’imbarazzante livello del ‘pubblico’ italiano” conclude Paola Ferrari.

Scelta di rete Civica