Monterotondo, ragazza 19 anni uccide il padre: “Tutti sapevano, ma da Deborah mai una parola” – Repubblica.it

Racconta un’amica: “È un angelo. Bellissima e bravissima, sempre gentile disponibile: sicuramente lo ha fatto per difendere la madre”.

MONTEROTONDO (Roma) – Qui dove la domenica pomeriggio volano alti i decibel e le bocciate, oggi i campi son tutti chiusi. Gli spritz van via silenziosi tra i tavoli, chi fa quattro chiacchiere, chi gioca a scopa: “Deborah veniva spesso il pomeriggio, dava una mano al bar, le vogliamo tutti troppo bene. È la ragazza più brava del mondo, ma il padre le aveva spento il sorriso”, raccontano alla bocciofila di via Monte Pollino, tra le case popolari di Monterotondo Scalo. A cento metri c’è una gran chiazza di sangue, sul selciato, davanti a casa Sciacquatori.

“Troppo triste. Siamo tutti giù di spirito. Quella ragazza è un vero tesoro, sa? La conosciamo da sempre “, dicono alla bocciofila. “Non ha mai detto una parola su quello che succedeva in casa. Ma lo sapevamo tutti, lo sapeva tutto il quartiere. È mai possibile che nessuno abbia fermato il padre prima che succedesse una disgrazia?”.

continua su: Monterotondo, ragazza 19 anni uccide il padre: “Tutti sapevano, ma da Deborah mai una parola” – Repubblica.it

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...