Nella prestigiosa cornice del 32° Salone Internazionale del Libro di Torino sono stati annunciati i nomi dei cinque finalisti del Premio Biella Letteratura e Industria XVIII edizione tra cui la scrittrice alessandrina Rossana Balduzzi Gastini, con “Giuseppe Borsalino. L’uomo che conquistò il mondo con un cappello” (Sperling & Kupfer). Romanzo che porta il lettore a compiere un viaggio intenso e coinvolgente nella vita di un uomo straordinario, eppure non abbastanza celebrato.

Gli altri cinque romanzi che concorreranno per un premio del valore di 5 mila euro, che sarà consegnato durante la cerimonia conclusiva, in programma il 16 novembre 2019 presso l’Auditorium di Città Studi di Biella sono:

• Giorgio Falco, con “Ipotesi di una sconfitta” (Einaudi);

• Maurizio Gazzarri, con “I ragazzi che scalarono il futuro” (Edizioni ETS);

• Alberto Prunetti, con “108 metri. The new working class hero” (Laterza);

• Eugenio Raspi, con “Inox” (Baldini + Castoldi).

La Giuria presieduta da Pier Francesco Gasparetto e composta da Claudio Bermond, Paolo Bricco, Paola Borgna, Loredana Lipperini, Giuseppe Lupo, Marco Neiretti, Sergio Pent, e Alberto Sinigaglia, ha assegnato inoltre un Premio Speciale a Silvino Gonzato, che con “Lievito madre. Storia della fabbrica salvata dagli operai” (Neri Pozza).

Rimandiamo al sito per la cartella stampa: https://www.biellaletteraturaindustria.it/comunicato-stampa

Fonte info: Giulietta Iannone