Pensieri Sospesi: IL MONDO CHE VERRÀ, di Gregorio Asero

Pensieri Sospesi: IL MONDO CHE VERRÀ, di Gregorio Asero

Pensieri sospesi

IL MONDO CHE VERRÀ
Il mondo, così com’è piace a pochi ottimisti che non hanno la sufficiente fantasia a immaginare un mondo migliore. Al contrario sono molti coloro che vorrebbero cambiarlo e immaginano che la soluzione ottimale sarebbe quella di far crollare l’attuale sistema di governo nella cui esistenza ravvisano il male più grave e il principale ostacolo a ogni cambiamento.

Sono molti anche quelli che vorrebbero distruggere le strutture di potere e quelle economiche, ma l’irreggimentazione dei lavoratori a tutti i livelli e la sottomissione delle masse a un controllo totale ne impediscono la piena liberazione.

L’industrializzazione stabilisce il terrore nella società e costringe la maggioranza della popolazione a lavori alienanti. Anche quando i potenti non compiono azioni violente e dirette la loro propaganda abolisce ogni possibilità di scelta, dato che le scelte sono illusorie e tutte votate a mantenere in funzione il sistema di potere.

Bisogna creare un REGNO DELLA LIBERTÀ e sviluppare nuovi bisogni che non siano quelli che ci propinano le televisioni, è necessaria una nuova teoria dell’uomo che generi una nuova moralità che sia in grado di soppiantare la moralità di una società basata sul dolore, sulla sofferenza dell’uomo, sul suo sfruttamento fisico e mentale.

Una moralità che liberi dalla repressione imposta da certi moralizzatori impotenti e castranti, che ci liberi dalla repressione e assicuri a tutti la gioia e la bellezza delle cose che questo meraviglioso mondo ci offre a piene mani.

E poi il lavoro dovrebbe diventare un momento di gioia e di creatività dove ognuno di noi possa esprimere la voglia e la gioia di vivere. Sarebbe una bella igiene mentale dove ci fosse un mondo, in cui ognuno di noi potesse scegliere il proprio lavoro in base alle proprie attitudini. Lo so questa è una fantastica utopia ma tant’è cosa volete farci sono un grande sognatore.

da “PENSIERI SOSPESI”
Gregorio Asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...