Momenti di poesia. GIOCHI D’ ESTATE, di Mirella Ester Pennone Masi

giochi.jpg

GIOCHI D’ ESTATE

… sì, l’ho sentito posarsi
quel vento gaudente di sole,
e tutto pulsò in un sospiro
di menta di mirto e di viole.

Mi colma di cose segrete
quest’anima invasa d’amore
da quando saltasti la siepe,
tra quella notturna rugiada.

Ma un tuono turbò quella fiaba
e sulla baia gettò il grigiore,
adesso che tutto rabbuia
il vento non sfoglia quel fiore.

Sui prati ridesta quell’eco
di un’estate rovente di mare,
e l’onda già raspa, mancante,
le note d’un gioco assordante.

Mirella Ester Pennone Masi

immagine dal web