Concerto “Da Faber al cielo” di Aldo Ascolese a Borgoratto, di Lia Tommi

In occasione dei 30 anni di fondazione della Pro loco di Borgoratto, giovedì 4 luglio si terrà l’inaugurazione del nuovo parco giochi, la presentazione di un libro dedicato proprio alla Pro Loco, la cena a base di prodotti tipici e il concerto di Aldo Ascolese.

L’essere nulla.

262459_2248250253039_1451674653_2570083_5536051_nTi senti perso dentro quella buia stanza

vedi solo un muro, tristezza,

sensazione di vuoto dentro il cuore

di un arido gelido, come un campo incolto

e un buio tetro dentro il tuo animo

e gli occhi spenti come una sigaretta

nel portacenere appena posata…

Ma un giorno nel tuo cuore

il sole tornerà a splendere di nuovo

la vita in te tornerà a galla

e l’essere nulla, quella gelida sensazione

mai più tornerà

un sorriso largo come il cielo stellato

spunterà dal tuo viso

e vedrai nel tuo specchio riflesso

il tuo essere rinato…

 

Supergruppo con versione Web su Telegram

Informatica Ufficiale

Come saprete già, Telegram è un programma che permette di svolgere un vasto genere di azioni (chattare, creare gruppi, etc.), tra queste troviamo la possibilità di creare supergruppi. Per creare un supergruppo devi aprire Telegram dal tuo dispositivo, in questo casocon la versione Web, seleziona il gruppo da convertire per accedere alla relativa chat, fai clic sul suo nome presente in alto e scegli l’opzione AGGIORNA A SUPERGRUPPO. Pigia sul pulsante OK e il gruppo sarà convertito in supergruppo.

View original post

“SUL FIENILE”: grande successo a Volpedo per il capolavoro di Pellizza, di Bruno Volpi

Con più di 3000 visitatori, Sul Fienile, uno dei primissimi capolavori di Giuseppe Pellizza, si congeda da Volpedo, dove è stato esposto all’interno dello studio del pittore per tutto il mese di giugno. Anche l’ultimo giorno di mostra ha visto la presenza nel borgo tortonese di centinaia di visitatori, accolti e guidati nella comprensione del quadro dai curatori dell’Associazione Pellizza da Volpedo.

La tela di importanti dimensioni (133×243,5 cm) era tornata, infatti, dal 2 al 30 giugno nel luogo dove fu concepita e dipinta, a pochi metri dal fienile di casa, ancora esistente, servito da ispirazione per l’artista. Sul fienile fu eseguito nel corso del 1893 ed esposto a Milano nel 1894, senza incontrare troppo i favori della critica. Pelizza lo riprese poi tra 1895 e 1896 per attenuare un “cielo troppo bluastro”.

Insieme al quasi contemporaneo Processione, fu il primo quadro pienamente divisionista di Pellizza. Per l’autore fu l’inizio di una nuova fase pittorica, attenta ai temi sociali e capace di rappresentare adeguatamente il “vero” grazie all’utilizzo della nuova tecnica. La fiducia di Pellizza nel valore di questa sua opera fu, per altro, confermata dalla medaglia d’oro vinta alla mostra internazionale di Monaco di Baviera nel 1901.

I visitatori hanno potuto ammirare il dipinto riportato all’originario splendore, grazie a un attento intervento di restauro, e inserito nella splendida cornice dorata voluta appositamente dal pittore per far risaltare l’opera a lui cara; questa cornice, assente persino nell’ultima delle rare esposizioni dell’opera, avvenuta nel corso della monografica alla GAM di Torino nel 1999- 2000, è stata rimontata proprio in occasione dell’evento di Volpedo.

La mostra, curata da Aurora Scotti, da molti anni studiosa dell’opera di Pellizza e autrice del Catalogo generale del pittore alessandrino, e dall’Associazione Pellizza da Volpedo, è stata organizzata dalle Gallerie Maspes di Milano, col patrocinio del Comune di Volpedo.

Significativo anche il catalogo, Edizioni Gallerie Maspes, contenente un saggio introduttivo della curatrice e una serie di approfondimenti sulla fortuna critica dell’opera, rimasta in una collezione privata per oltre un secolo e quindi raramente visibile, e sui risultati delle indagini diagnostiche condotte per comprendere la genesi dell’opera e permetterne il restauro.

Mostra “AL FEMMINILE ” in Cittadella, di Lia Tommi

MOSTRA IN CITTADELLA

Alessandria: L’artista statunitense Louise Bougeois, di origine francese, nel 1993 scriveva parlando del suo passato artistico “Avevo la sensazione che la scena artistica appartenesse agli uomini e che io … ne invadessi il terreno. Perciò il mio lavoro era fatto ma tenuto nascosto. Ero più a mio agio tenerlo nascosto”.

Il tempo però ha cambiato le cose e le risapute differenze tra l’universo femminile e quello maschile sono state un arricchimento per l’arte.

Partendo proprio da questi concetti alla Cittadella di Alessandria presso la sede in uso al FAI le Associazioni MAC Monferrato Arte e Cultura di Montemagno(At) e Libera mente di Alessandria allestiranno la mostra “AL FEMMINILE” che prevede l’esposizione di opere pittoriche, fotografiche e scultoree di artisti e artiste del territorio monferrino; le proposte rappresentano generi e contenuti diversi strettamente legati alle caratteristiche dei singoli.

L’inaugurazione della mostra avverrà il 06 luglio alle ore 16,00 e sarà possibile visitarla tutti i pomeriggi dalle 15,00 alle 18,30 e terminerà il 21 luglio.

facebook_1562241961907-1150553902.jpg

Un modesto poeta…

 

374751_2665442598112_1317424657_33104560_1552917743_n

Sono un modesto poeta

mercante di parole

che mi escono dal cuore…

Sono magie incomprensibili

un dono di cui

mai chiederei perdono

sgorgano come scintille dal cielo

mistero gaudente di cui

mi sento fiero

parlo d’ amore e di speranza

e non ne avrò mai abbastanza

di scrivere dalla mia stanza

un mare di parole che

fuoriescono dal cuore

un mare di versi che nell’aria

non sono dispersi…

MIO CARO SERIAL KILLER, di Alicia Giménez Bartlett, recensione di Cristina Saracano

20190625_2106215485293517914192725.jpg

Un altro caso per l’ispettrice Petra Delicado , il suo vice, Fermin, coadiuvati da un giovane della Polizia autonoma di Catalogna: un serial killer si accanisce su donne sole e dalla vita, in apparenza tranquilla e metodica, pugnalandole senza ritegno e sfigurando i loro volti.

La collaborazione tra i tre va avanti tra alti e bassi, ironia, complicità, segreti e piccole scaramucce, perché il caso è davvero complesso e li obbligherà a trascorrere nottate e a vedere più volte l’alba in commissariato, nonché a conoscere il mondo delle agenzie matrimoniali, a loro poco noto.

Come sempre l’autrice sa catturare la nostra attenzione con una scrittura accattivante, densa di particolari visivi, dialoghi mai banali, riesce a farci entrare nelle vite private dei protagonisti, che, oltre a essere  poliziotti, hanno una famiglia più o meno segreta, allargata, o impicciona, che dà un tono colorito alla storia.

Il fantomatico serial killer, sarà poi veramente un serial killer?

Oltre quattrocento pagine di colpi di scena, dove la parte poliziesca lascia molto spesso posto a un’analisi attenta della psiche umana: di una Barcellona ricca di solitudine, di donne poco considerate, di uomini forti solo in apparenza, di amicizie sleali, di speranze per una vita migliore che, molto spesso si rivelano cocenti delusioni. Continua a leggere “MIO CARO SERIAL KILLER, di Alicia Giménez Bartlett, recensione di Cristina Saracano”

Eleganza suggestiva e applausi alla sfilata di NADANUOVO, di Lia Tommi

Alessandria

Grande successo ieri sera per la sfilata di NADANUOVO, che si è svolta nell’ambito della Notte Bianca di Corso Acqui, organizzata  da RP EVENT di Roberta Pelizer,  sotto la direzione artistica di Fabrizio Capra.

Una sfilata di grande bellezza ed eleganza delicata e suggestiva, ricca di tessuti pregiati, di idee di grande creatività e originalità nelle forme e nei colori .

La collezione presentata si ispira a “JACKIE KENNEDY ” e in essa il tocco classico si mescola con accenti moderni , fatta di sensuali trasparenze, ma anche romantici pizzi e vezzose ruches, con pizzi, chiffon, tulle.

Ne consegue una donna che può esprimere se stessa, uno stile unico e personale.

Il colore di spicco è il bianco, di grande impatto e raffinato allo stesso tempo, usato nei costumi da bagno e moda mare, negli abiti da sera e da sposa.

La sfilata è  stata impreziosita  dalle musiche scelte da Agostino  Poggio.

Le splendide modelle in passerella : Monica O., Valeria N., Elisabetta M., Asia R., Ivana D., Olga R., Dragana G. , hanno saputo valorizzare costumi e abiti con gran classe .

Il pubblico numeroso ha dimostrato ottimo apprezzamento attraverso l’attenzione verso i modelli e calorosi applausi.

Foto di Vittorio Destro

Corso di Fumetto. Con Theo Szczepanski.

Qui e Ora Associazione Culturale Pedagogica

iqui-e-ora-logo--sito-su-documenti

Qui e Ora Associazione Culturale Pedagogica

organizza

CORSO DI FUMETTO

con Theo Szczepanski

A partire dal 27 settembre 2019 ogni venerdi per 7 incontri dalle 19.00 alle 21.00.

Il corso si terrà in via Pasubio 27 Cagliari.

🔵Obiettivo: Acquisire le tecniche basiche di disegno e creazione di personaggi; uso e potenzialità narrative del disegno.

🔵Destinatari: il corso è rivolto a ragazzi e adulti I partecipanti possono essere principianti o avere già nozioni di disegno.
(è prevista la costituzione di un nuovo gruppo dagli 8 ai 14 anni in altra data e orario qualora arrivassero richieste per questa fascia di età).

🔵Programma:
• Presentazione dei diversi tipi e stili di fumetti, con un confronto tra i partecipanti.

• Attività pratica con tecniche basiche di disegno, come costruire un personaggio e disegnarlo in diversi angoli e situazioni. Ogni partecipante creerà il proprio
personaggio.

• Come raccontar(si)…

View original post 358 altre parole

Erminia Fuà Fusinato. Venezia alla Polonia. 1863

VOCI DAI BORGHI

Qual, se un sonno agitato alfin succeda
A veglia increscïosa,
E perigliar nel sogno ansio si veda
Una diletta cosa,
Si slancia l’alma dal disio compresa
Di porgerle difesa,
Ma invan ché ad essa il vieta
Il grave incarco dell’inerte creta,

Tal io, dal giorno che le geste prime
Del tuo valore appresi,
A te, d’incliti eroi madre sublime
Il cor tratto m’intesi;
E mentre il sangue mio darti vorrei,
Quello de’ figli miei,
Immota ahi! qui mi tiene
L’immane pondo delle mie catene!

Fur distrutte le mie splendide navi
Maraviglia alle genti;
Fin la gloria scontar mi fan degli avi
Quest’invidi potenti!
Or volgono quattr’anni, e le ritorte
Una benigna sorte
Infranse alla mia suora,
E me obblian terra e cielo, e servo ancora!

De’ miei figli la parte ahimè! più eletta
O soccombeva in guerra,
O nel carcere langue, o fu costretta
Migrar da questa terra.
I vetusti…

View original post 189 altre parole

L’eresia catara

"La casa nel bosco"

LAMIS-catara

Bernardino Lamis, professore ordinario di storia delle religioni, […] quel giorno, appena rincasato, si mise al lavoro febbilmente.
Aveva davanti a sé due giorni per finir di stendere quella lezione che gli stava tanto a cuore. Voleva che fosse formidabile. […]
Quando fu alla mattina del terzo giorno, che doveva dettar lezione, Bernardino Lamis si trovò davanti, sulla scrivania, ben quindici facciate fitte fitte, invece di sei.
Si smarrì.

Bisognava dunque, assolutamente, nelle poche ore che gli restavano, ridurre a otto, a nove facciate al massimo, le quindici che aeva scritte.
Questa riduzione gli costò un così inteso sforzo intellettuale, che non avvertì nemmeno alla grandine, ai lampi, ai tuoni d’un violentissimo uragano che s’era improvvisamente rovesciato su Roma.
Si avviò sotto quell’acqua, riparando alla meglio il rotoletto di carta, la su <<formidabile>> lezione.

Giunse all’università in uno stato compassionevole: zuppo da capo a piedi.
Lasciò l’ombrello nella bacheca del…

View original post 458 altre parole

Paul Valéry

EPOCHE' (fotoblog di francesco)

… I miei versi hanno il significato che gli si attribuisce. Quello che io gli ho dato va bene solo a me, e non è vincolante per nessuno …

… Mes vers ont le sens qu’on leur prête. Celui que je leur donne ne s’ajuste qu’à moi, et n’est opposable à personne …

Commentaires de Charmes – Paul Valéry

L'immobilità del nulla - Bellaria 25-12-2017 Il Cimitero Marino – Paul Valéry
1) L’immobilità del nulla nel paesaggio marino
Bellaria 25-12-2017

Questo tetto tranquillo, ove colombe ... Rimini 01-06-2015 Questo tetto tranquillo, ove vagano colombe …
Rimini 01-06-2015

… il lettore gode di una grandissima libertà quanto alle idee, libertà analoga a quella che si riconosce all’ascoltatore della musica, anche se meno estesa …

… le lecteur jouit d’une très grande liberté quant aux idées, liberté analogue à celle que l’on reconnait à l’auditeur de musique, quoique moins ètendue …

Variété – Paul Valéry

Vivere e Morire - Rimini 08-10-2014 Il Cimitero Marino – Paul Valéry
2) La…

View original post 187 altre parole

L’angolo della Poesia

Napoli ieri oggi e domani

Umberto Saba – La capra

Ho parlato a una capra.

Era sola, sul prato, era
legata.

Sazia d’erba, bagnata

dalla pioggia, belava.

Quell’uguale belato era
fraterno

al mio dolore. E io
risposi, prima

per celia, poi perché il
dolore è eterno,

ha una voce e non varia;

questa voce sentiva

gemere in una capra
solitaria.

In una capra dal viso
semita

Sentivo querelarsi ogni
altro male,

ogni altra vita.

da Il Canzoniere

La fratellanza degli
uomini, degli animali e delle cose che Saba sente come essenza dell’universo
intero, trova in questa poesia compiuta espressione: il belato di una capra può
senz’altro, ove ci sia qualcuno capace d’intenderlo, diventare la voce dell’universale
dolore e dell’universale fraternità.

View original post

Non tutto può essere capito 💙

Anime di Passaggio

《 Imparare a osservare lo stesso evento con occhi diversi è arduo e impegnativo, perché occorre un allenamento che ci conduca ad accogliere nuove idee svincolandoci dagli ordinari pregiudizi… 》

È bello parlare con persone che ci fanno intendere che oltre al nostro punto di vista ne esistono tanti altri e altrettanto validi quanto il nostro.
Parlare con questo tipo di persone ci fa percepire la variabilità e l’instabilità della realtà, in base da chi essa venga osservata, evolvendo il nostro grado di comprensione e aprendoci alla consapevolezza dell’esistenza di molteplici verità.
Se ognuno di noi meditasse su questo principio non sentirebbe più la necessità di giudicare l’operato altrui perché comprenderebbe che a volte…
…non tutto può essere capito.

View original post